Issuu on Google+

Venerdì 23 agosto 2013

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 166

Chiude per sempre FANO - Per il Tribunale non c’è più nulla da fare. Il Comune ha ricevuto una lettera dal Ministro Anna Maria Cancellieri in cui si comunica che, con apposito decreto legge, la sezione fanese verrà aggregata a Pesaro e che per i

prossimi due anni le aule giudiziarie di via Arco d’Augusto verranno trasformate in depositi e archivi della sede principale. Una “pietra tombale”, come l’ha chiamata il sindaco Stefano Aguzzi, sulla possibilità di vedere rinviata di qual-

che anno la chiusura del Tribunale di Fano che dal prossimo 13 settembre (data da confermare) cesserà ogni attività. “Siamo dispiaciuti - ha detto Aguzzi - perchè le abbiamo tentate tutte pur di tenere aperta la sezione fanese. Questo

decreto a firma Ministro Cancellieri, mette la parola fine ad ogni alternativa. La cosa che maggiormente mi sorprende è che nella sua comunicazione il Ministro fa riferimento anche al parere favorevole ricevuto dall’ordine degli avvocati

quando a noi hanno invece sempre manifestato il contrario. A questo punto non possiamo fare altro che prendere atto della volontà del Ministero di trasformare per i prossimi due anni il Tribunale di Fano un deposito-archivio”.

“Il nuovo Pepe” a cura di Carlo Moscelli

Sull’ultimo numero di “Fano Stampa” l’assessore ai Servizi Educativi Francis Gauche ha scritto delle righe intitolate “Pedagogia della bellezza”. Su 500 fanesi interrogati solo uno ha detto di averne capito il senso: Francis Gauche. I pescivendoli hanno assicurato: “Nonostante il fermo pesca il pesce c’è!”. Il Tuttologo ha specificato: “Andate a comprarlo da svegli perché chi dorme non piglia pesci!”. Il direttore colonnello del Comune, Peppino De Leonis, ha lasciato la presidenza della Fondazione Teatro per andare a fare il direttore colonnello dell’Alma Juventus.

Non è che adesso vedremo le partite di calcio al Teatro della Fortuna (c’è già l’antistadio in Piazza e gli spettacoli teatrali allo stadio “Mancini”?

Accusato da Matias No-Tarsu di aver fatto poco per Fano l’assessore provinciale Max Serius ha scritto l’elenco dei suoi interventi

a favore della città: su un biglietto di cm. 1x1. L’assessore alle Feste Mangerecce Mme Marie Antoinette ha detto: “Anche per le feste di Natale organizzeremo alcuni appuntamenti. Ho già trovato lo slogan: “Mangia che ti passa”!”. L’assessore Simo Mariangela Fantozzi ha detto: “Annuncio con grande soddisfazione la realizzazione della nuova piscina: basta recarsi in via Pisacane dopo un acquazzone” Per la Soprintendenza ai Beni monumentali Piazza 20 Settembre è “di incontestabile interesse sto-

rico-artistico”. Sull’”artistico” ha molti dubbi. Alle prossime elezioni voterò per il candidato che si impegnerà, per iscritto (con pene corporali in caso di non rispetto) a mettere il limite di 30 km/h o un autovelox in via della Giustizia. Cammei del vecchio Pepe: Non si hanno più notizie del Troccolone, scomparso dopo che gli avevano chiesto il participio passato del verbo “soccombere”. Chiunque sia in grado di fornire notizie atte a rintracciare il Troccolone….per favore non lo faccia!


venerdì 23 agosto 2013 anno 2 - numero 166

Aguzzi all’attacco di Seri: “Chi l’ha visto?”

www.fanoinforma.it

Il primo cittadino molto critico nei confronti di quello che dovrebbe essere un futuro candidato a sindaco FANO - Non lo considera un rivale “forte” per l’attuale coalizione di centro destra, il candidato da temere alle prossime amministrative, ma questa mattina il sindaco Stefano Aguzzi non le ha comunque mandate a dire a Massimo Seri. Anzi, ha voluto sottolineare più volte che lui non si fa di certo prendere per i fondelli dall’assessore provinciale. “Seri per Fano non ha mai mosso un dito - ha detto il primo cittadino - in questi anni non si è mai visto se non per consegnare qualche targa. Oggi, in considerazione del fatto che spera di essere l’unico candidato del centro sinistra, interviene pubblicamente sulle questioni cittadine senza tra l’altro avere la minima cognizione di quello che dice”. Aguzzi si riferisce in particolare all’intervento che Seri ha fatto sulle opere accessorie della terza corsia, quando ha invitato Fano a prendere esempio da Pesaro. “Noi dovremmo guardare a Pesaro ? - ha esclamato con tono ironico Aguzzi - ma se loro hanno iniziato oggi a muoversi mentre noi da quasi 6 anni ci stiamo occupando di questi lavori. Questo intervento dimostra quanto Seri non conosca le vicende di casa sua. Dirò di più, sfido chiunque a mostrarmi anche una

Doppio incendio a Cartoceto e Mombaroccio

Per contattare la redazione di sola presa di posizione che Seri ha fatto negli ultimi quattro anni per la nostra città. La verità è che Seri ha iniziato la sua campagna elettorale e sta cercando di portare una dote di credibilità al Pd nella speranza di non doversi misurare con le primarie. Mi hanno detto che ha persino incontrato il comitato Bio-

gas di Tombaccia dimenticandosi, forse, che la Provincia su questa vicenda non ha nemmeno fatto ricorso al Tar. Sarà molto difficile per lui fare il candidato sindaco del centro sinistra”. E a proposito di candidature, il sindaco ha aggiunto: “Ci sarà sicuramente quella di Fernanda Marotti come rap-

FANO - Nottata di fuoco nella provincia. A Cartoceto, in via Dell’Alberone 27, è scoppiato un incendio intorno alle 23,10 che ha coinvolto una legnaia, adiacente ad un garage di un’abitazione. Il fuoco oltre ad aver distrutto la struttura che conteneva la legna tagliata, ha rovinato il tetto del garage. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Pesaro che hanno spento le fiamme in 4 ore e il 118 che ha

presentanza di Bene Comune, poi bisognerà vedere se le ‘apette’ andranno insieme ai ‘grillini’, se nel Pd si candiderà Luca Stefanelli, Renato Claudio Minardi o Stefano Marchegiani. Comunque avrà molte più probabilità una Marotti di Seri”. Corrado Moscelli

soccorso due anziani residenti nell’abitazione. Ci sono volute invece 6 ore ai vigili del fuoco di Fano per domare un pericoloso principio di incendio che aveva interessato una decina di balle di fieno, sistemate all’interno dell’azienda agricola Paci e Pagliari di Mombaroccio. Anche in questo caso l’intervento dei pompieri è durato diverse ore.

Nuovo colpo grosso da Fuligni Giochi Rubano 10 biciclette da corsa dal valore di circa 2.000 euro l’una. Era già successo nel febbraio scorso

FANO - Un bottino di almeno 20.000 euro per i ladri che questa notte intorno alle 3,30 hanno rubato nel negozio Fuligni Giochi e Sport di via Mattei. L’obbiettivo del colpo erano le biciclette da corsa di marca, che il negozio di articoli sportivi è solito trattare. I malviventi, entrati forzando un portone di ferro situato sul retro del locale, sono andati a colpo sicuro, sapendo che in quella determinata parte della struttura avrebbero trovato ciò che cercavano in quanto tutta l’operazione è durata solamente un minuto e trenta secondi. Dieci i modelli sottratti dal negozio, del valore di circa 2.000 euro l’uno. La banda, composta da almeno 4 individui, ha caricato il bottino in un furgoncino ed è scappata a tutta velocità. Sul

posto sono intervenuti gli uomini del commissariato di Fano, capitanati dal dirigente Stefano Seretti, i quali hanno dato il via alle indagini di routine. Non è la prima volta

che Fuligni Giochi e Sport subisce un furto del genere. Era già successo il 27 febbraio 2013, quando 3 uomini a volto coperto si erano intrufolati nel negozio. Anche in

quell’occasione, sicuri di quello che avrebbero trovato, avevano sottratto ben 17 biciclette in pochissimi minuti per un valore di 50.000 euro.

Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497


Fanoinforma n. 166 – 23 agosto 2013