Page 1

-10%

-10%

Direttore responsabile: Bruno Chiavazzo

giovedì 22 novembre 2012

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

Numero Verde gratuito

800 56 60 40

* sulla quota energia

800 56 60 40

* sulla quota energia

Numero Verde gratuito

*

sulle bollette di Luce e Gas

*

sulle bollette di Luce e Gas

www.fanoinforma.it

anno 1 - numero 38

Protesta contro la disattenzione verso le malattie mentali

Rottamati, rottamatori... oppure Vendola? Renzi, Vendola e Bersani in una immagine tratta dal confronto a Sky

FANO - Va detto che non è la prima volta. Si sono fatte per Prodi, per Veltroni e per Bersani. Queste primarie, però, sembrano diverse per tanti motivi. Primo: mai come oggi si ha la sensazione che il risultato sia incerto. Secondo: la gente è molto interessata a questa consultazione dimostrando che, nonostante il sentimento dell’antipolitica, c’è voglia di essere protagonisti del cambiamento. Terzo: Bersani, Renzi e Vendola incarnano un modo proprio di intendere le cose e per

Doppia seduta per il consiglio comunale

questo gli elettori sanno che con il voto di domenica 25 novembre si decreterà quale sarà il destino del centrosinistra. “Ho l’impressione che sarà una bella festa di democrazia - dichiara il segretario del Partito Democratico Cristian Fanesi - e lo testimonia il fatto che c’è tanta gente che ogni sera fa la fila per registrarsi. Inoltre posso dire che queste primarie hanno fatto bene al partito poiché molti tesserati che si erano allontanati, in vista di questa occasione hanno chiesto di poter collaborare”. E

sull’organizzazione Fanesi spiega: “Sono contento anche perché tutta la coalizione ha messo in piedi una grande macchina organizzativa formata da più di 100 volontari”. “Queste primarie - afferma Daniele Sanchioni, consigliere comunale Pd - hanno avuto un grande valore dal momento che è stato il motivo per cui si è tornato a parlare di politica tra la gente e con la gente”. “Queste primarie - espone Samuele Mascarin di Sinistra Unita - sono un ottimo stimolo per non prendere le decisioni dentro

le stanze di partito ma cercando un aperto confronto con i cittadini che hanno il compito di scegliere”. E sull’affluenza Mascarin asserisce: “E’ difficile preventivare quante persone andranno a votare, poiché questa fase di sfiducia politica e queste regole farraginose frenano la partecipazione. Però penso che alla fine si raggiungeranno importanti risultati”. Indubbio che l’esito delle primarie influenzerà anche gli equilibri a livello locale. Jacopo Frattini

FANO - Un cartello legato al corpo in segno di protesta. Così Vito Inserra ha voluto denunciare il disimpegno della sanità nei confronti della psichiatria e delle malattie mentali. “La salute mentale ed il benessere sono fondamentali per la qualità della vita - dice Inserra - però la nostra sanità non lo capisce e continua ad avere un atteggiamento inadeguato. Con questa protesta spero che le autorità competenti possano sensibilizzarsi davanti ad una problematica che deve essere presa in considerazione”. Inoltre Inserra spiega anche che: “Non c’è alcun tipo di progettazione e le famiglie con persone che presentano questo problema, sono sovraccaricate di responsabilità per mancanza di servizi. Inoltre i reparti di psichiatria sono chiusi e i centri di salute mentale presenti sono inadeguati”. Proprio dal 26 al 30 novembre nella Sala Verdi del Teatro della Fortuna, torna l’appuntamento con “Rasscinema Libera.mente”, la rassegna cinematografica promossa dall’associazione Libera.mente onlus per contribuire a sensibilizzare la cittadinanza, promuovendone anche la cultura, sui temi della salute mentale.

Il PalaComieco fa discutere Inaugurato questa mattina, secondo Renato Minardi oscura l’Arco d’Augusto

FANO - Doppia seduta per il consiglio comunale visto la civica assise si riunirà sia martedì 27 sia mercoledì 28 novembre sempre alle ore 18. Tra le altre cose si parlerà – attraverso ordini del giorni, mozioni e interrogazioni - dell’estinzione anticipata di alcuni mutui con la cassa depositi e presti, dell’affidamento dei tributi comunali all’Aset Holding, del degrado della zona del bersaglio, dell’ipotesi di chiusura di alcune uscite della Fano-Grosseto e dell’inserimento di un eventuale pedaggio, dei parcheggi di piazza Marconi.

FANO - È stato inaugurato questa mattina al Pincio, con il consueto taglio del nastro da parte dell’assessore all’Ambiente Luca Serfilippi e del presidente Aset Giovanni Mattioli, il PalaComieco. La struttura itinerante (composta da tre igloo gonfiabili) porta nelle piazze italiane il procedimento per il riciclo di carta e cartone. Infatti all’interno della tensostruttura i cittadini e in particolare le scuole, interagendo con il personale addetto e alcuni macchinari presenti, imparano in modo divertente le fasi della raccolta differenziata e le caratteristiche degli imballaggi. L’assessore ha poi lasciato una dedica su di un foglio di carta riciclata scrivendo: “Grazie per aver scelto la nostra città e la nostra azienda Aset.

Insieme raggiungeremo grandi risultati”. Non dello stesso avviso quantomeno sulla location dell’iniziativa, il consigliere comunale del Pd Renato Claudio Minardi che ha sottolineato la poca sensibilità dell’amministrazione per il patrimonio storico: “È terribile arrivare al Pincio e vedere enormi igloo di plastica installati a totale copertura dell’Arco d’Augusto”. Lo stesso Minardi ha poi continuato ponendo alcuni interrogativi: “È stata interpellata la Sovrintendenza e l’assessore alla Cultura? Non si poteva trovare un altro luogo? Spero che venga tolto il prima possibile per ridare dignità ad uno dei luoghi più belli di Fano. Non si può buttare a mare 2000 anni di storia per una operazione di marketing”.


giovedì 22 novembre 2012 www.fanoinforma.it

Pronto Soccorso: partono i lavori Già trasferiti i letti di medicina d’urgenza per consentire la partenza del primo stralcio. Costo 2 milioni

FANO - Sono stati consegnati questa mattina i cantieri alla ditta che effettuerà i lavori di riqualificazione e ampliamento del pronto soccorso. Un intervento di oltre 2 milioni di euro che riguarda non solo il pronto soccorso ma tutto il padiglione Pupita. Al fine di consegnare i cantieri alla ditta appaltatrice e partire

con il primo stralcio, sono stati trasferiti alcuni giorni fa i letti di Medicina d’Urgenza nel reparto di Ortopedia, al fine di continuare ad assicurare la disponibilità di tale importantissima attività. Proprio da qui parte la riorganizzazione degli spazi ospedalieri: lo spazio occupato dalla Medicina d’Urgenza è stato destinato all’osservazione breve per consentire la partenza

dei lavori nella parte retrostante il Pronto soccorso. Con il trasferimento della Dialisi nei nuovi locali, previsto per la metà di dicembre, nella vecchia dialisi si trasferirà la medicina riabilitativa, oggi situata al piano terra del blocco B. Qui verrà trasferito il pronto soccorso entro febbraio 2013 per consentire i lavori di riqualificazione al padiglione Pupita.

“Temporaneamente il pronto soccorso tornerà nei locali che lo hanno ospitato fino ad una decina di anni fa”, ha spiegato il direttore generale nell’ultima riunione con i professionisti. Poi ha precisato: “Il nuovo pronto soccorso è di tutti e qualificarlo significa qualificare l’intero ospedale non dal punto di vista strutturale ma organizzativo. Per questo ci scusiamo in anticipo per i disagi che si verranno a creare ai cittadini, ma è necessario restituire alla città un pronto soccorso che abbia spazi ottimali per ospitare pazienti e professionisti in ambienti capaci di supportarli nell’organizzazione delle attività”. Il primo passo è già stato fatto: “Alcuni giorni fa - conclude il direttore - abbiamo trasferito i 5 letti della Medicina d’urgenza in Ortopedia che recupererà i posti nel reparto di chirurgia breve polispecialistica come previsto dalla normativa nazionale. Una scelta che abbiamo condiviso con i professionisti dell’area dell’emergenza, chirurgica e medica, studiando con loro tutta l’organizzazione interna, quindi la gestione clinica e assistenziale dei pazienti”.

Paolo Ferrari e Andrea Giordana in “Un ispettore in casa Birling” FANO - Al Teatro della Fortuna venerdì 23 e sabato 24 novembre andranno in scena due grandi e amatissimi attori del teatro italiano, Paolo Ferrari e Andrea Giordana. I due saranno protagonisti di “Un ispettore in casa Birling”, di John Boynton Priestley, per FanoTeatro, stagione di prosa della Fondazione Teatro della Fortuna in collaborazione con AMAT, con il sostegno di MIBAC e Regione Marche e con il patrocinio di Provincia di Pesaro e Urbino. Il testo è oramai considerato un classico del teatro inglese. Venne rappresentato per la prima volta a Mosca nell’estate del 1945. Il 1° ottobre 1946, fu prodotto dall’Old Vic per il New Theatre di Londra, nel cast compariva anche un giovane Alec Guiness. In Italia è stato messo in scena per la prima

volta nel 1947 da Orazio Costa con Salvo Randone e successivamente negli anni ’80 dalla Compagnia Tieri-Lojodice, che lo portarono nelle Marche, e anche a Fano al Teatro Politeama il 7 gennaio 1986. In questa edizione viene riproposto, con la regia di Giancarlo Sepe, da una coppia di consumati attori, avvalendosi per la traduzione della prestigiosa firma di Giovanni Lombardo Radice. Lo spettacolo, prodotto da Bis Tremila, ha raccolto già mol-

ti successi ed è al suo terzo anno di tournée. In scena con Ferrari e Giordana, Orsetta de Rossi, Cristina Spina, Vito Di Bella, Mario Toccafondi, Loredana Gjeci. Le scene sono di Almodovar, i costumi di Giovanni Ciacci, le musiche di Harmonia Team, il disegno luci di Umile Vainieri e quello audio di Paolo Astolfi. Uno spettacolo da non perdere anche perché potrebbe essere l’addio al teatro del grande Paolo Ferrari che, nella

conferenza stampa di inizio tournée tenuta a Fabriano martedì scorso ha dichiarato: “Ci sono dei traguardi che uno raggiunge e dopo i quali è meglio fermarsi. Devo ringraziare il teatro perché ha fatto in modo che io non fossi di un’ignoranza pericolosa, ma per me è il momento di dire basta”. Info e biglietti: Botteghino Teatro della Fortuna, tel. 0721.800750, botteghino@teatrodellafortuna.it. Biglietterie Circuito AMAT di Pesaro, tel. 0721.1836768; per info altri punti vendita Circuito Amat, tel. 071.2072439. Vendita online www.vivaticket.it o attraverso Pagine Gialle chiamando il numero 89.24.24; punto vendita Vivaticket a Fano, “I Love Fano”, Piazza Costanzi, 16, tel. 338.5206896, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19,30 domenica inclusa.

+ + + +

ADERISCI SUBITO a avrai uno

sconto del 10 % sul costo della luce e del gas della tua bolletta. *

* sulla quota energia

con una Lancia Ypsilon condotta da una donna di 45 anni. Sempre ieri a Lucrezia, in prossimità dell’incrocia tra via Flaminia e via Casello, una donna di 38 anni originaria di Napoli ma residente a Cartoceto, alla guida di un Chevrolet Orlando, ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro un Fiat Cubo parcheggiato nella carreggiata opposta.

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497

-10% sulle bollette di Luce e Gas

*

In prognosi il 21enne coinvolto in un grave incidente

FANO - Si trova ancora in prognosi riservata il 21enne fanese, Denis A., che ieri mattina è rimasto coinvolto in un grave incidente lungo via Roma di fronte al distributore Esso. Da quanto è emerso il giovane, a bordo di uno scooter 250 Yamaha, stava procedendo in direzione mare quando, per cause ancora in corso d’accertamento da parte della Polizia Stradale di Fano, si è scontrato

Chiama il numero verde

800 566040 e scopri tutti i vantaggi

risparmio sulle bollette di luce e gas riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

servizio di consulenza dedicato servizio dedicato alle problematiche, sempre a disposizione

assistenza immediata e gratuita consulenza e assistenza di un operatore per ogni esigenza

gestione fatture e pagamenti online possibilità di gestire fatture, pagamenti, visionare i consumi e risolvere le problematiche online

*

numero verde 800-56 60 40 * riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

* sulla quota energia

anno 1 - numero 38

Fanoinforma - Quotidiano, 22 Novembre 2012  

Il nuovo quotidiano gratuito distribuito nella tua città