Page 1

-10%

-10%

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

Venerdì 22 marzo 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

Numero Verde gratuito

800 56 60 40

* sulla quota energia

800 56 60 40

* sulla quota energia

Numero Verde gratuito

*

sulle bollette di Luce e Gas

*

sulle bollette di Luce e Gas

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 60

La stangata FANO - Dopo la lettera di Berlusconi che prometteva, in caso di vittoria elettorale, la restituzione dell’Imu del 2012, i fanesi da alcuni giorni stanno trovando nella buca delle lettere un messaggio molto meno gradito. Sono infatti arrivate un po’ a tutti i cittadini le tanto temute bollette del gas. Perchè temute? Perchè era da mesi che si sentiva parlare di aumenti ma alla fine si è trattato di una vera e propria stangata. Non per tutti, ma sicuramente per la

maggioranza. C’è chi si è ritrovato bollette di quasi il 50% più alte rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Famiglie costrette a pagare anche 1.300 euro nel giro di un paio di settimane. Ci sono stati utenti che hanno telefonato alla nostra redazione, oltre che per segnalarci la “stangata”, per chiedere se la fattura ricevuta può essere rateizzata. Abbiamo rigirato il quesito al gestore che al momento ha il maggior numero di utenti nel nostro Comune e ci

hanno risposto che “con le fatture in acconto non è previsto nessun servizio di rateizzazione. Se il cliente dovesse essere in difficoltà nel pagare la fattura, si può presentare direttamente in ufficio o formulare una richiesta scritta, dove richiede questo tipo di servizio e il perché”. La cosa più strana è che se da un lato i cittadini si lamentano per bollette molto più alte del passato, dall’altro il gestore nega che ci siano stati aumenti: “Le bollette

Celebrati i 30 anni dalla scomparsa del marò Montesi

arrivate in questi giorni - ci dicono dalla stessa azienda - sono fatture in acconto, per il periodo che va da novembre a febbraio compreso. Perciò gli importi sono basati sulla stima degli anni precedenti e si avvicinano di molto al reale consumo. Tutti gli anni riceviamo le stesse lamentele”. Sarà pure che non ci sono stati aumenti ma è sufficiente andare sulla nostra pagina fecebook per trovare segnalazioni di cittadini che parlano addirittura di 250 euro in

più rispetto allo stesso periodo del 2012. In questi casi l’utente oltre che lamentarsi può fare molto di più: può prender l’ultima bolletta e rivolgersi ad uno degli altri player energetici presenti nel territorio per farsi fare un preventivo e valutare i possibili vantaggi nel cambiare gestore visto che il mercato è libero. Noi abbiamo fatto una prova ed abbiamo riscontrato un risparmio di 50 euro su un totale fattura di 250 euro.

“Il nuovo Pepe” a cura di Carlo Moscelli

c’è a Pesaro….Prevedo che, al solito, non si farà nulla.

FANO - Una giornata di sole ha accompagnato questa mattina, le celebrazioni per i 30 anni dalla morte del marò fanese Filippo Montesi. Durante la messa di commemorazione tenuta al Duomo dal Vescovo Trasarti, ad affiancare la madre del militare caduto in Libano nel 1983, le alte cariche della Marina Militare e le autorità locali.

Scontro fra Sanbertinus Torellus e Jean Moustaches d’ épervier Mattiolì sul risparmio dell’illuminazione pubblica. Un tempo erano più illuminati….

È davvero il colmo: la Fondazione Carifano ipotizza di spendere 10 milioni di euri per un palazzetto dello sport e dei congressi (che da-

rebbe lavoro, oltre che all’edilizia, agli alberghi ed ai commercianti di Fano) e subito si scatenano le critiche: non serve, meglio una scuola,

L’assessore Simon Delon sulla piscina si chiede: “Chi l’ha fatta fuori del vaso?” Ormai il Tuttologo presenta di tutto. L’altro giorno è stato visto davanti alla caserma Paolini mentre faceva il presentat’arm!

Ora anche Luke of Stefanel by Marx si propone come sindaco (di Marotta?). Renatin Bibò ha avuto un nuovo calo di pressione…

Con Lucky Stracc le apette di Bene Comune fanno la corte ai grillini. Dopo il grillotalpa avremo il grilloape?

Il Festival Fano Jazz e la Fano dei Cesari in forse per carenza di fondi? Ma la Fano dei Cesari (sfilata in costume) si può fare anche con pochi euri, mentre per il Festival sono disponibili, a gratis, tanti tromboni…

Cammei del vecchio Pepe: Venerdì Caesar, annunciato presente contemporaneamente a quattro convegni, ha raggiunto l’anfiteatro “Rastatt”, per la cerimonia di consegna della Bandiera Blu, camminando sulle acque.


giovedì 22 marzo 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 60

Domani riapertura della Pinacoteca San Domenico

FANO - Riapre le porte al pubblico per tutta la stagione 2013 la Pinacoteca San Domenico: l’evento è in programma per domani, sabato 23 marzo alle ore 16,30. Un appuntamento molto importante per la nostra città visto l’apparto architettonico e le opere pittoriche che vi sono conservate. In tale occasione alle ore 17 verrà eseguito il Concerto di Primavera: Nuovi Mondi Sonori “dal medioevo al barocco”.

Con la primavera arriva l’allergia Migliaia i pazienti che si sono recati nel reparto diretto da Francesco Mei per curare la rinite FANO - “I pazienti valutati nell’ultimo anno per allergie inalatorie sono circa 1.100”. A dirlo è il primario di Allergologia Francesco Maria Mei, che con la bella stagione alle porte, fa il punto sulle classiche allergie primaverili: “L’attenzione, soprattutto in questo periodo, deve essere totale. Solitamente i pazienti tendono a sottovalutare i primi sintomi di un’allergia e non c’è cosa più sbagliata. Se presa agli inizi, infatti, la rinite allergica causata dai pollini che si divulgano nell’aria durante la fioritura, è facilmente controllabile grazie all’aiuto di farmaci. Se invece viene trattata solamente allo stadio avanzato, non e più sufficiente intervenire con antistaminici perché subentra il processo infiammatorio, che potrebbe portare a complicazioni come l’asma bronchiale, che necessita di terapie più impegnative”. Quali sono i metodi per difendersi da queste fastidiose allergie? “Innanzitutto esiste la possibilità di effettuare una semplice vaccinazione. Mentre anni fa la procedura era iniettiva, con tutti i rischi del caso, adesso è sublinguale, e può essere anche fatta tranquillamente da casa a dimostrazione dell’assenza di effetti collaterali. Il vaccino va

effettuato pre-costagionalmente, ossia 2 mesi prima della stagione primaverile e durante la stessa, con una spesa che si aggira attorno ai 350 euro. Lo scopo della vaccinazione è anche quello di evitare una polisensibilizzazione del paziente, ossia evitare che nel tempo

egli sviluppi altri tipi di allergie”. Esistono anche una serie di piccole accortezze che un paziente allergico può seguire: “È importante cercare di tenere le finestre più chiuse possibile - consiglia Mei -, così da non permettere ai pollini di entrare nell’ambiente casalingo.

Al limite anche evitare di stendere lenzuola o vestiti fuori dalla finestra e cercare di fare la doccia alla sera così da lavare via le molecole di polline dal proprio corpo”. Gli studi allergenici si sono evoluti notevolmente anche per quanto riguarda la diagnostica, che in un primo stadio viene effettuata tramite Prick, ossia la classica prova allergica con immissione cutanea di determinati allergeni con delle mini punture. Il secondo metodo di diagnosi è il Rast, la ricerca su siero effettuata tramite un’analisi del sangue: “Tramite l’analisi, è oggi possibile scoprire non solo il tipo di polline a cui si è sensibili, ma addirittura la frazione allergenica significativa che scatena il tutto. L’evoluzione di questo test ha portato notevoli miglioramenti nell’evitare false positività e soprattutto nel rendere molto più efficace il vaccino stesso, in quanto si può andare a colpire in maniera mirata la sostanza a cui si è allergici. Il mio consiglio finale è sempre e comunque di non sottovalutare mai i primi sintomi, per quanto leggeri, e di rivolgersi a centri specializzati, così da evitare inutili complicazioni future. Stefano Orciani

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero

“Adotta l’autore” la polemica continua

0721 803497

Botta e risposta tra l’assessore Maria Antonia Cucuzza e il collega Davide Rossi sul progetto di lettura FANO - Non sembra aver fine la querelle tra i due assessori alla cultura, uno della Provincia, Davide Rossi e l’altro del Comune, Maria Antonia Cucuzza, sul progetto “Adotta l’autore”, “ideato” dal primo e abbandonato dalla seconda in questo 2013. Alle “accuse” mosse da Rossi ieri, nelle quali sottolineava come il comune di Fano, non partecipando a tale iniziativa avesse lasciato sole le famiglie a far fronte alla co-partecipazione finanziaria, ha risposto a stretto giro di posta Maria Antonia Cucuzza: “Le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Rossi, mi rammaricano molto - queste le prime risposte dell’assessore Cucuzza -. Mi stupisce non poco questo attacco poiché, non abbiamo proposto solo un progetto di promozione alla lettura, ma nu-

merose iniziative che hanno visto la partecipazione di giovani lettori e delle loro famiglie. Per la precisione, nel solo 2012, sono state 256 le attività ospitate dalla nostra MeMo che hanno percorso tutti i sentieri della cultura, dalle arti

visive alla promozione della lettura per i più piccoli”. L’assessore Cucuzza ha poi concluso la sua risposta chiarendo a Rossi come non è possibile attaccare chi non aderisce alle sue iniziative e che, allo stesso tempo, l’obiettivo fina-

le di Comune e Provincia è quello di diffondere la cultura nelle nuove generazioni senza, se possibile, considerarsi avversari e pensare che ci siano scelte giuste o scelte sbagliate ma solo diversi punti di vista.

+ + + +

risparmio sulle bollette di luce e gas riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

servizio di consulenza dedicato servizio dedicato alle problematiche, sempre a disposizione

assistenza immediata e gratuita consulenza e assistenza di un operatore per ogni esigenza

gestione fatture e pagamenti online possibilità di gestire fatture, pagamenti, visionare i consumi e risolvere le problematiche online

*

numero verde 800-56 60 40 * riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

Fanoinforma n.60 - 22 marzo 2013  

Fanoinforma n.60 - 22 marzo 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you