Page 1

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

lunedì 21 ottobre 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 207

Alberico Sanchioni

Il Chiostro del degrado FANO - “Ogni domenica mattina, mi sveglio, mi affaccio dalla finestra di casa e vedo sempre il solito, triste scenario: il Chiostro di Santa Teresa, ridotto a uno stato pietoso”. Alberico Sanchioni, residente del condominio che sorge proprio attorno al suggestivo spiazzo fanese, è stanco del degrado in cui quest’ultimo viene ridotto ogni fine settimana. “I giovani - spiega - lo hanno ora-

Amare Fano “smuove la legge” a tutela del centro FANO - L’associazione Amare Fano torna a parlare di decoro per il centro storico e lo fa consultando il decreto legge Cultura 91/2013 sulle nuove disposizioni in materia di arredo urbano come tavolini, sedie, gazebo e ombrelloni nelle zone di pregio. “Finalmente - dice Carlino Bertini - il parlamento ha compreso che la vera ricchezza del nostro Paese è costituita dai centri storici ed ha legiferato di conseguenza. Lasciare il compito di difendere e valorizzare i beni culturali ai Comuni si è rivelato un errore. Ora la legge parla chiaro e deve essere applicata”. Secondo “Amare Fano” oggi è una giornata felice: “Siamo certi - dice Bertini - che le sconcezze anche nel nostro centro andranno a scomparire e i monumenti saranno tutelati”.

mai preso come un punto di incontro e questo, sinceramente, non mi disturba. Il problema è che a partire dalle 23 del sabato sera, i ragazzi non si limitano a fare due chiacchiere tra di loro, ma iniziano a bere, a fare casino e soprattutto a spaccare bottiglie di vetro rendendo il piccolo piazzale pericoloso per le famiglie che, con i bambini, lo frequentano la domenica mattina”. La situazione va avanti ormai

da troppo tempo e necessita di più attenzione da chi di dovere in quanto è molto difficile per i residenti della zona risolvere il problema senza un aiuto: “Io - continua Alberico Sanchioni - e altri miei vicini di casa, abbiamo anche provato a scendere e parlare con queste persone, ma senza grandi risultati. A dirla tutta, ritrovarsi di fronte un gruppo numeroso di ragazzi, anche giovanissimi di 15 o 16 anni,

completamente ubriachi, non è per niente piacevole e si rischia anche di scatenare una reazione violenta. Basti pensare che qualche tempo fa un gruppo di questi individui dopo essere riusciti ad entrare nei garage del condominio, hanno attivato tutti gli estintori facendo diversi danni”. La protesta di Sanchioni, trova riscontro anche in altri residenti della zona decisi, una volta per tutte, a

mettere la parola “fine” alla situazione: “Assieme ad altre persone e anche a qualche associazione fanese abbiamo deciso di raccogliere diverse testimonianze e metterle insieme per proporle, magari, all’amministrazione comunale, con la speranza che finalmente si accorgano di quello che sta succedendo, tutte le settimane, nel Chiostro di Santa Teresa. Stefano Orciani

Differenziata, dal 18 novembre il porta a porta si amplia Questa sera alle 21 al “Cubo” di San Lazzaro, il 1° incontro informativo organizzato dall’Aset per spiegare il servizio FANO - Numerose persone in questi giorni hanno trovato posizionati di fronte alla porta della propria abitazione, il kit di raccolta differenziata, composto da un bidone per organico da 7 litri (sottolavello) con i rispettivi sacchi, l’eco calendario e il pieghevole informativo. La raccolta differenziata continua la sua espansione, raggiungendo quasi la totalità dei quartieri fanesi. A partire dal 18 e 19 novembre 2013, anche i cittadini delle zone del Don Gentili, Ex Caserma, Ospedale, Stazione, San Lazzaro, Colonna, Vallato, Aeroporto, Tre Ponti e Ponte Metauro, dovranno suddividere correttamente i propri rifiuti e lasciarli fuori dall’ingresso di casa, a seconda del giorno di ritiro. Gli abitanti delle zone in questione saranno quasi “costretti” ad effettuare la raccolta differenziata in quanto i grandi bidoni stradali adibiti all’indifferenzia-

to verranno eliminati. Principio inverso per la carta, che perderà il ritiro domiciliare a favore della creazione di nuovi cassonetti stradali. Sarà inoltre potenziata la raccolta stradale di plastica, vetro, imballaggi metallici e verde. Con questa attivazione la raccolta differenziata sarà presente su tutto il territorio fanese ad esclusione delle zone mare di Lido, Sassonia, Baia Metauro. Per aiutare i cittadini ad affrontare il cambiamento, Aset organizza diversi incontri serali, dove sarà possibile risolvere tutti i dubbi. Gli incontri inizieranno questa sera alle 21 al Cubo, centro commerciale di San Lazzaro, proseguiranno, sempre alle 21, il 28 ottobre e il 4 novembre alla bocciofila combattente del Vallato e termineranno giovedì 7 novembre nella parrocchia di S. Maria del Ponte Metauro.


lunedì 21 ottobre 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 207

Micenter nuovo centro fisioterapico dell’Alma Juventus Fano

FANO - Per l’Alma Juventus Fano novità in campo sanitario. Il nuovo centro medico di riferimento del club sarà infatti Micenter, specializzato, tra l’altro, in fisioterapia e che si trova in via Tito Speri a Fano. A commentare questo nuovo accordo è il presidente della società granata Claudio Gabellini: “Siamo molto contenti di aver stretto questa collaborazione tecnic. Micenter è la giusta struttura per risponde-

re alle nostre esigenze”. Ad illustrare la nuova collaborazione è Piergiorgio Lomartire, direttore sanitario di Micenter: “E’ per noi una sfida ambiziosa ma anche stimolante che può farci crescere sotto l’aspetto professionale. Insieme ai medici del sodalizio granata, cercheremo di condurre gli atleti al proprio livello massimo di benessere e performance.

Chef in the City: ora si entra nel vivo Si sono chiuse oggi le iscrizioni. Il 26 ottobre la preselezione degli 8 aspiranti chef amatoriali della città FANO - È scaduto oggi alle 18.30 il termine ultimo per iscriversi alla sfida culinaria di Chef in the City che tanto ha incuriosito il pubblico fanese e non solo, visto che tra gli aspiranti finalisti del concorso, ci sono anche chef amatoriali dei comuni limitrofi. Da domani gli organizzatori penseranno alla giornata dedicata alle preselezioni di sabato 26 ottobre. In questa data la giuria qualificata si riunirà e valuterà i piatti realizzati a casa dagli aspiranti sfidanti di Chef in the City. Solo 8 daranno vita alla “battaglia” finale sui fornelli delle cucine dei veri professionisti della ristorazione. Gli sfidanti scenderanno in cucina martedì 12 e mercoledì 13 novembre nei quattro ristornati che collaborano all’iniziativa: Cile’s, La taverna dei Pescatori, l’Osteria Al 26 e Il Galeone. Ad ogni sfidante sarà comunicato due giorni prima, la portata da realizzare, o un antipasto o un secondo e gli ingredienti a disposizione per dar vita ad un piatto in grado di colpire la giuria tecnica e popolare. Per far parte di quest’ultima e seguire una delle sfide tra gli chef amatoriali, basta scegliere una delle date della manifestazione culinaria e chiamare al ristoran-

te preferito. Per l’occasione sono previsti menù speciali al costo di 25 euro per gustare i piatti preparati seguendo le ricette dei due chef sfidanti oltre che a un dolce offerto dal ristorante.

Superate le fasi eliminatorie di preselezione, i quarti di finale e le semifinali rimarranno solo in due che si contenderanno, nella finale in programma per il 28 ottobre a La taverna dei Pescatori, lo scettro

di chef amatoriale dell’anno oltre che il premio in denaro di 500 euro. Un mix di ingredienti per passare una serata all’insegna della cucina, del buon cibo e del divertimento.

Il Job alla ricerca di impiegati, ingegneri, parrucchieri e consulenti Diverse offerte di lavoro presentate dal Centro per l’Impiego di via De Cuppis. Informazioni al numero 0721.818470 FANO - Progettisti, venditori, segretarie e parrucchieri. Queste alcune delle offerte di lavoro presentate dal Centro per l’Impiego di Fano, in via De Cuppis 2, a pochi metri da piazza XX Settembre. La conoscenza delle lingue è tra i requisiti necessari per rispondere alle offerte di una “segretaria con esperienza e ottima conoscenza dell’inglese e di un impiegato o impiegata da assumere nel settore commerciale estero di una azienda per la quale si richiede madrelingua tedesca ed esperienza d’ufficio. Al Centro per l’Impiego fanese sarà poi possibile controllare le offerte di lavoro per: ingegneri elettrici, elettronici e telecomunicazioni con o senza esperienza; un consulente commerciale per servizi di telefonia mobile e fissa sul mercato business e per la consulenza energetica; un agente di vendita per spazi pubblicitari; modelliste di abbiglia-

mento che abbiano già lavorato nel settore e che abbiano conoscenza di Cad; un venditore per ricerca autonoma di clienti nell’ambito della commercializzazione di serramenti; un o una parrucchiera di 3° livello per tagli e messe in piega; un agente di vendita per giornale locale con un minimo passato “sul campo”; venditori con esperienza specifica nell’alimentare; collaboratori per promozione editoriale; agenti addetti alla vendita servizi web e ricerca di nuovi clienti. Si cercano inoltre: venditori esterni con partita iva da impiegare nel settore commercio pavimenti-rivestimenti-sanitari; una consigliera di bellezza per la presentazione e la vendita prodotti cosmetici vegetali; dei consulenti commerciali (Fano, Pesaro, Morciano di Romagna); un consulente energetico certificato nel mercato retail delle energie rinnovabili; un impiegato per l’ufficio

tecnico; un agente plurimandatario con esperienza nel settore pubblicità (Pesaro e Ancona); agenti di commercio settore risparmio energetico ed energie rinnovabili; impiegati tecnici progettisti che abbiano già lavorato nel settore impianti/

gas/oil. Per segnalare la propria candidatura è necessario presentarsi negli uffici il lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 8.30 alle 12, il martedì e giovedì dalle 15 alle 17. Informazioni ulteriori al numero di telefono 0721.818470.


Fanoinforma n. 207 - 21 ottobre 2013  

Fanoinforma n. 207 - 21 ottobre 2013

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you