Page 1

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

lunedì 1 luglio 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 128

La speranza continua FANO - Sorreggere la testa con le proprie forze, deglutire autonomamente, respirare. Funzioni che per la maggior parte delle persone rientrano nella normalità, sono invece veri traguardi per un bimbo di 27 mesi affetto dal Morbo di Krabbe. Il piccolo è Federico Mezzina, bambino fanese che ha fatto schierare l’opinione pubblica dalla sua parte, quando si è trattato di manifestare, per il diritto ad acce-

dere a quella che sembrava, secondo i suoi genitori, l’unica via che avrebbe donato una speranza: la Stamina Foundation. “Dopo tre infusioni - racconta Vito Mezzina, padre del piccolo - del metodo promosso dal professore Davide Vannoni, la malattia sembra essersi arrestata. Non solo, si intravedono piccoli, ma per noi estremamente significativi miglioramenti. Il nervo ottico di Federico si stava com-

promettendo ed ora sembra che la situazione si sia stabilizzata. Riesce a respirare in maniera autonoma e a deglutire correttamente, movimenti che stava perdendo e che gli permettono una qualità della vita di gran lunga superiore rispetto ad un malato costretto a vivere attaccato ad un respiratore o ad una flebo per nutrirsi. Io e mia moglie Tiziana, ci siamo resi conto che nostro figlio è in grado di sorreggere, per qual-

che minuto, la testa con le proprie forze. Un atto impensabile fino a qualche mese fa”. Un successo tale, che ha spinto la famiglia Mezzina, grazie anche all’aiuto di Sel, a promuovere una conferenza, alla quale parteciperà anche il professore Vannoni della Stamina Foundation, in programma venerdì 5 luglio alle 21 alla sala Verdi del Teatro della Fortuna. “L’appuntamento - conclude Mezzina - sarà preceduto da un aperiti-

Investita con la bici dovrà pagare una multa E’ successo a Vincenzina Turiani mentre stava andato alle Poste per ritirare una raccomandata

FANO - “Ho le mie responsabilità to di viale Piceno la segnaletica è ma le regole le devono rispettare precaria, le strisce pedonali si trotutti: mantenere visibile la segna- vano molto prima rispetto al punto letica è un dovere”. Vincenzina in cui si dovrebbe attraversare e Turiani di Sinistra Unita questa la pista ciclabile è inesistente. La mattina è stata vittima di un inci- persona alla guida della macchina dente stradale. Mentre percorre- che mi ha investita quando è ripartita ha guardato solo va viale Piceno in a sinistra e non a desella alla sua bicistra dove potevano cletta per recarsi il verbale perchè esserci alla posta a ritirare era contromano comunque dei pedoni o delle una raccomandapersone con la bici ta è stata investita con la bici condotte a mano. Vida un’automobisto che ero in sella le. Fortunatamente la Turiani ha riportato solo delle alla bici, anche io sono dalla parte contusioni lievi ma sull’accaduto del torto, ed i vigili infatti mi hanvuole fare alcune considerazioni: no multata con un verbale da 40 “Mi trovavo sul margine della car- euro. Io la contravvenzione la pareggiata in sella alla bici. Ero sul gherò, però qualcuno ha il dovere lato sinistro, co ntromano rispetto di mantenere visibile la segnaletial senso di marcia, perchè dovevo ca e di garantire i collegamenti con svoltare a sinistra per imboccare la piste ciclabili dove ci sono servizi via chiusa delle poste. In quel trat- importanti per il cittadino”.

vo di beneficenza a favore di Stamina Foundation. Organizziamo tutto questo perché l’opinione pubblica deve sapere quanto Stamina sia importante per adulti e bambini come Federico. La gente deve sapere inoltre che sta curando decine e decine di bambini gratuitamente e che ci sono circa 20.000 persone che stanno facendo richiesta per questa terapia”. Stefano Orciani

Ghiandoni: “Cultura, benessere economico” FANO - Sulla mostra di Guido Reni interviene Gabriele Ghiandoni: “La mostra ha fatto nascere alcune polemiche tra i fanesi: in un momento di gravi difficoltà economiche, perché ‘sprecare’ i soldi per la cultura? Critiche del tutto legittime che però a me sollecitano come ricordo una espressione fanese: ‘La cultura è un capitale morto, incapace di riprodurre capitale e benessere’; e su ciò non sono d’accordo. Penso invece il contrario: la cultura può e deve rappresentare un benessere economico per la nostra città, un bene aggiunto per visibilità e curiosità rivolta a Fano che nel passato ha avuto diversi cittadini colti e illustri: Giulio Grimaldi, Enzo Capalozza, Fabio Tombari, Valerio Volpini, Luciano Anselmi, solo per citarne alcuni”.


lunedì 1 luglio 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 128

In arrivo, a luglio, i concerti “I Suoni e la Parola”

FANO - Tornano i concerti de “I Suoni e la Parola”, organizzati dalla Cappella Musicale del Duomo di Fano e dall’associazione musicale Lodovico Grossi da Viadana. Il concerto di apertura del festival è in programma sabato 6 luglio nella chiesa di Santa Maria del Suffragio. Mercoledì 10 luglio, la Cappella Musicale della Cattedrale animerà la messa solenne in Basilica, presieduta dal Vescovo di Fano. Saba-

to 13 luglio, sarà ospite nella Cattedrale il coro dell’Exeter College di Oxford (Regno Unito) con un concerto dedicato a Santa Cecilia e venerdì 19 luglio, il festival si sposta nella chiesa di San Domenico. L’ultimo appuntamento, mercoledì 24 luglio, di nuovo in Cattedrale, propone il concerto d’inaugurazione del nuovo organo positivo corale della basilica.

“Notte dei Saldi”: affari e divertimento Negozi aperti fino alle 3 oltre ad eventi d’intrattenimento in tutta la città. Interessate le vie principali del centro FANO - Sabato 6 luglio tutti i commercianti del centro storico saranno aperti fino a tardi (ore 3) per la seconda edizione della “Notte dei Saldi”. Un’iniziativa dedicata al commercio e ai commercianti ma che cercherà di coinvolgere, e intrattenere, tutte le persone che decideranno di andare a fare compere approfittando della prima giornata di sconti. Piazza XX Settembre ospiterà la prima edizione di “Piazza Jazz”, con musica visual e painting tutte dedicate al genere. “Si inizia alle 18 - afferma Filippo Bacchiocchi presidente del comitato ‘Apriamo il Centro’ - con l’orchestra sinfonica ‘G. Rossini’ a seguire, alle 20, canterà Vittorio Gennari Quartet e alle 22 Filippo Fucili Trio. Ci sarà poi un dj set con Paolo Ricci, esibizioni di danza, un vj set con la proiezione di ‘History of Jazz’ ed il Jazz Live painting su grandi formati organizzato dal Liceo Artistico Apolloni”. La serata dedicata ai saldi, però, non avrà come unica location piazza XX Settembre ma tutte le vie principali del centro storico con alcuni spettacoli itineranti di barzellette, danze, giocolieria,

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero micromagia e balli di gruppo. “In questa serata - sottolinea Barbara Marcolini del comitato ‘Apriamo il Centro’ - abbiamo cercato di coinvolgere tutte le persone a partire dalle famiglie, i bambini, con animazione a loro dedicata e poi anche il mondo dei giovani. L’intento è anche quello di portare

gente da fuori per far conoscere la nostra città”. Soddisfatto di quanto organizzato l’assessore alle Attività Economiche Alberto Santorelli: “Questa iniziativa vuole essere d’aiuto ai commercianti in un periodo di difficoltà come quello che stiamo attraversando. Spero che la serata dedicata agli scon-

ti stagionali, rappresenti anche un’occasione di divertimento ed intrattenimento per le famiglie. Il programma studiato insieme al comitato ‘Apriamo il Centro’ è ricco e variegato e per questo ringrazio tutti coloro che ci hanno lavorato per realizzarlo”. Alessandro Bianchi

Il mistero della strada che cede all’improvviso Le voragini si aprono tra via Del Carmine e via Dirindella. Nell’ultimo anno è crollata tre volte FANO - “La strada crolla di continuo, è ora di fare qualcosa prima che qualcuno si faccia male seriamente”. Lo gridano alcuni residenti di Gimarra, riferendosi ad una tratto di strada di via del Carmine che, nel corso dell’ultimo anno, è “misteriosamente” crollato tre volte, lasciando profonde e pericolose aperture nel centro della strada. Il problema è che sotto il manto stradale non c’è terreno ma una voragine profonda quasi mezzo metro. “A me hanno detto che la strada è vuota - dice Paolo Manna, residente della zona - perché stavano costruendo il sistema fognario per il nuovo quartiere che doveva sorgere qui a Gimarra. Non riesco a spiegarmi perché

abbiano lasciato il lavoro a metà. Tra l’altro le voragini in questione si formano sempre nel centro dell’incrocio tra via del Carmine e via Dirindella, una zona, soprattutto la mattina, molto trafficata, in quanto in cima alla via c’è l’asilo Collodi”. “È inaccettabile - aggiunge Anna Terenzi - assistiamo a questo rattoppamento inutile e penso anche costoso, da ormai troppo tempo. La strada va sistemata come si deve una volta per tutte e non bisogna fermarsi ai rattoppi. Spero che, come succede spesso e volentieri in questi casi, non si debba aspettare che qualcuno si faccia male: magari proprio una mamma, che in bicicletta, accompagna il figlio all’asilo”. Stefano Orciani

0721 803497 Per la tua pubblicità su Fanoinforma telefona al numero 0721 803497


Fanoinforma n. 128 - 1 luglio 2013  

Fanoinforma n. 128 - 1 luglio 2013

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you