Page 1

Venerdì 17 maggio 2013

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 97

Fine della corsa

FANO - Arrestati dopo un lungo inseguimento in auto nella campagna di San Giorgio di Pesaro due topi d’appartamento, un terzo è riuscito a dileguarsi. E’ successo la scorsa notte, intorno alle 4. I carabinieri stavano controllando la zona quando una vettura non si è fermata all’alt dei militari. A quel punto è scattato l’inseguimento di una Volkswagen Tiguan risultata rubata a un turista tedesco. Dopo qualche minuto di “corsa” nelle strade sterrate i militari sono riusciti a bloccare l’auto. Una del-

le tre persone a bordo è riuscita a scappare le altre due sono state fermate dai militari. A finire in manette sono stati due pregiudicati albanesi di 22 e 40 anni che, al momento dell’arresto, indossavano dei guanti. All’interno della vettura i carabinieri hanno trovato un’attrezzatura per ladri professionisti - grimaldelli, grossi cacciaviti, un trapano elettrico con punte per legno, un ferro ricurvo ad “U” adatto ad aprire le maniglie delle finestre, torce elettriche, pinze e chiavi in-

glesi - e il bottino del furto appena commesso: una motosega elettrica, un caricabatterie per motoveicoli e una batteria per auto. Altre autoradio sono corse in aiuto dei militari per rintracciare il terzo albanese, fuggito con lo zaino contenente altri oggetti rubati. I due albanesi fermati, domiciliati a Monte Porzio, sono stati arrestati con le accuse di “concorso in furto in abitazione, tentato furto in abitazione, ricettazione e resistenza a un pubblico ufficiale” e rinchiusi nel carcere di Pesaro,

dopo l’udienza di questa mattina al Tribunale di Fano. Il terzo, sempre di origine albanese, sfuggito all’arresto, è già stato identificato dai militari che hanno organizzato dei posti di blocco nell’intero territorio. I carabinieri hanno poi denunciato, ieri pomeriggio intorno alle 18, un 37enne camionista per “atti osceni”. L’uomo, un camionista comasco a Fano per una consegna, stava sorseggiando una birra seduto al tavolino di un bar e nel frattempo

si toccava le parti intime. L’atteggiamento è stato notato dai titolari del bar di via Einaudi, nella zona industriale di Bellocchi, che hanno chiamato i carabinieri. Quando i militari hanno raggiunto il locale il camionista si era già ricomposto. I militari lo hanno comunque portato al comando per la denuncia e per le foto segnaletiche. All’uomo, già noto alle forze dell’ordine per episodi analoghi, è stato imposto il “divieto di ritorno” per tre anni nel comune di Fano.

“Il nuovo Pepe” a cura di Carlo Moscelli

Furto nella sede del PdL. Probabilmente erano ladri su commissione di antiquari in quanto sono state rubate solo foto dell’assessore Mauro Sciupa. Intervistato il sindaco Stefy Agusello ha detto che rifarebbe il rimpasto di un anno fa in giunta. Ma non ha spiegato il motivo del rimpasto. Che qualche assessore avesse fuori luogo le mani in pasta? Mentre la misteriosa associazione “Amare Fano” fa retromarcia e non si dice più contraria al mercato ambulante in Piazza 20 Settembre, il grillino Radar Cioli vedrebbe di buon occhio la scomparsa del mer-

cato dalla Piazza. Che gli ambulanti siano una casta? Reprimenda del consigliere Sam “Che” Mascara all’assessore Simo Mariangela Fantozzi: “Invece di occuparsi del meteo si occupi del verde pubblico!”. Perché il Comune è al verde? Ma l’assessore alle Finanze è Sanbertinus Torellus non Simo Mariangela Fantozzi…

donna alla guida di “Marina dei Cesari”, ha detto: “L’avessi saputo sarei andato a Casablanca!”.

L’assessore Sanbertinus Torellus ha rinunciato alla delega Tributi, ufficialmente per meglio dedicarsi alla fusione fra le due Aset. O per meglio dedicarsi alla candidatura a futuro sindaco?

Cammei del vecchio Pepe: Al ristorante “Pesce Azzurro” in centinaia hanno assistito estasiati al travolgente tango della coppia Francesco Valentino BaldarelliEmma Bonino a conclusione dell’ incontro a Fano della Commissione dell’UE per la Pesca. Nel tango, per essere in tema, Baldarelli, al posto di un fiore, stringeva in bocca una sardella. Dell’Udc, era presente una foto che ritraeva Giuly and Giuly e Nello Crazy Horse Maiorano al battesimo di don Sturzo.

Il Tuttologo, a proposito di una

(pepe)


venerdì 17 maggio 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 97

Gruppo di giornalisti russi in visita alla città

FANO - La città ha avuto modo di ospitare un’importante e piacevole visita, quella di un gruppo di giornalisti russi accompagnati dalla referente del tour operator “ICS Travel Group” ed un rappresentante dell’associazione russa dei tour operator. L’occasione, promossa dalla Regione Marche, “é stata molto importante per far conoscere ed apprezzare le bellezze storico, artistiche e monumentali della

nostra città - ha commentato il presidente di Alberghi Consorziati Cecchini - oltre, ovviamente, alle nostre spiagge ed alle eccellenze culinarie e gastronomiche. Devo dire che sono rimasti tutti molto colpiti dalla nostra città e ne hanno apprezzato particolarmente il centro storico dove, oltre la visita guidata, hanno colto l’opportunità anche per fare un po’ di shopping”.

“I grandi eventi non sono in discussione”

Per il turismo 49% di risorse in meno ma l’assessore Cucuzza ha trovato l’intesa con gli operatori FANO - Per il turismo quest’anno ci saranno il 49% in meno di risorse da investire ma l’assessore Maria Antonia Cucuzza è ugualmente ottimista, soprattutto dopo l’incontro con gli operatori del settore. Dal confronto, infatti, la Cucuzza sembra aver trovato un’intesa per garantire eventi ed iniziative in grado di attirare turisti e intrattenere i residenti. “Le disponibilità sono quelle che sono - dice l’assessore - ma gli operatori hanno capito che è necessario collaborare per cercare di portare a casa un risultato comunque soddisfacente. L’incontro che c’è stato con i vari comitati, del centro storico e della zona mare, è servito per stendere un programma in cui il Comune si occuperà di garantire determinati servizi, come ad esempio palchi e altre attrezzature. Gli operatori si faranno carico dell’organizzazione di alcuni eventi”. Poi la Cucuzza ha spostato il tiro sulla tassa di soggiorno e sull’utilizzo dei proventi derivati da questa “gabella”: “Credo che riqualio quello delle ‘rane’ che si trova a turismo perchè sono infrastrutture

Per contattare la redazione di Fanoinforma invia una mail a redazione@fanoinforma.it o chiama il numero 0721 803497 Per la tua pubblicità su che si trovano nelle zone mare e che vengono utilizzate anche dai visitatori. Lo stesso si può dire anche per il Carnevale, una manifestazione in grado di attirare turisti da tutta Ita-

lia e che fa lavorare attività di ogni genere. Quindi non ci vedo nulla di strano se una parte della tassa di soggiorno viene utilizzata per questa manifestazione”. E a proposito di manifestazioni,

sia la Cucuzza sia il sindaco Stefano Aguzzi hanno garantito che gli eventi principali, come la Fano dei Cesari o il Carnevale estivo, non sono in discussione. Corrado Moscelli

A Fano un’area per la distribuzione delle merci in Europa Un’opportunità di sviluppo che potrebbe rilanciare il territorio e offrire nuovi posti di lavoro FANO - Una grande area da destinare alla logistica nella zona del Comune di Fano collegata direttamente con l’area dell’interporto di Jesi in grado di distribuire merce in tutta Europa. Una grande opportunità di sviluppo che potrebbe rilanciare tutto il territorio e offrire nuovi posti di lavoro come accaduto ad esempio a Piacenza. Non solo. Il progetto servirebbe a risolvere anche il problema, ormai serissimo in varie zone di Fano, di tanti grado e inquinamento. E’ quanto propone Cna-Fita, l’associazione degli autotrasportatori che domani, sabato 18 maggio con inizio alle ore 10, organizza la propria assemblea elettiva con la categoria dell’autotrasporto all’area di

sosta Transervice in zona Bellocchi. Una riunione alla quale parteciperà anche il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Matteo Ricci. Tra gli argomenti in discussione quello ormai incalzante della deviazione dei Tir dalla Statale 16 Adriatica all’A/14 per i mesi estivi e del relativo costo del pedaggio a carico della Regione. “Un provvedimento - dice il responsabile regionale di Cna-Fita, Riccardo Battisti - che servirebbe in qualche misura ad alleggerire il buirebbe in qualche misura a sollevare il carico di costi sostenuti da una categoria ormai alla canna del gas. Tra l’aumento del gasolio, delle assicurazioni e dei pedaggi auto-

stradali, le spese stanno diventando per i padroncini sempre più pesanti. In questi ultimi 4 anni hanno chiuso oltre 300 imprese nella provincia di Pesaro e Urbino: un vero e proprio record a livello regionale”. La crisi del mobile, della nautica della meccanica e del tessile, ha mietuto moltissime vittime nel settore dell’autotrasporto merci. “A rendere ancora più pesante la situazione - aggiunge il presidente provinciale di Cna-Fita, Oscar Gasparini - la concorrenza dei vettori esteri, la tassazione locale e nazionale e non ultima la burocrazia”. Per parlare di tutte queste problematiche, compresa la mancanza di linee di credito, interverranno Battisti ed il presidente, Oscar Gasparini.

Fanoinforma telefona al numero 0721 803497

Fanoinforma n.97 - 17 maggio 2013_2  

Fanoinforma n.97 - 17 maggio 2013_2

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you