Issuu on Google+

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

martedì 17 dicembre 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 247

Cambio in consiglio

FANO - A poche ore da un importante consiglio comunale dove si dovrà discutere della Variante dell’ex Zuccherificio si registra un importante cambiamento tra i banchi del civico consesso. Christian Marinelli, giovane trentenne che siede già in consiglio da cinque anni, dopo essere stato eletto tra le fila de “I Socialisti per Fano”, lascia la lista civica per aderire al progetto del Nuovo Centrodestra che avrà come capogruppo Gianluca Ilari. “Vorrei

Mattioli (LtF): “Il progetto dei Passeggi da riproporre” FANO - Dopo l’incontro di domenica mattina tra monsignor Armando Trasarti e i politici fanesi, dove il vescovo ha lanciato un appello alla classe dirigente consigliando di fare politica pensando al benessere della gente, il segretario de La tua Fano, Giacomo Mattioli raccoglie l’invito: “La nostra proposta è di garantire sempre più l’inclusione sociale soprattutto per gli individui che dopo una vita di lavoro hanno perso la propria occupazione, attraverso microprogetti finalizzati a rendere gli individui nuovamente protagonisti del mondo lavorativo, con finalità utili alla collettività e inseriti all’interno di un contesto di rapporti vivi e solidali. L’approccio che è stato sperimentato positivamente per la gestione dei Passeggi va esteso a tutta un’altra serie di iniziative”.

innanzitutto fare un ringraziamento - dichiara Christian Marinelli - alla lista civica ‘Socialisti per Fano’ e, soprattutto, a Michele Silvestri, che 4 anni e mezzo fa mi ha permesso di iniziare e di vivere questa esperienza in consiglio comunale ma in questo momento ho sentito l’esigenza di cambiare”. “Mi sono avvicinato alla politica - continua - per occuparmi delle cose che interessano la città e soprattutto dei giovani, con i quali lavoro quotidianamente, assieme

ai quali ho ritrovato entusiasmo e idee positive da portare avanti nel Nuovo Centrodestra di Fano, dove ho notato che oltre ai tanti ragazzi, alcuni dei quali già miei amici da anni come Mirco Carloni e Alberto Santorelli, si sono avvicinate anche numerose persone ‘esperte’ della società civile”. “Le proposte del Nuovo Centrodestra - conclude Marinelli- credo che potranno e dovranno necessariamente essere innovative sia nei modi di fare politica, sia nella so-

stanza dei programmi. Per questo cercherò di dare il mio contributo nel migliore dei modi”. Ilari, già nel Nuovo Centrodestra, dopo cinque anni anni di consiglio di circoscrizione e quattro anni da consigliere comunale, avrà il ruolo importante di guidare le scelte del gruppo in questi ultimi mesi di mandato. “Sono molto felice della scelta di Christian Marinelli - di fare parte del nostro gruppo dichiara Gianluca Ilari - un gruppo giovane ma

con figure di grande esperienza in tutti in campi, noi saremo la voce del Nuovo Centrodestra in consiglio comunale. Abbiamo scelto il Nuovo Centrodestra e ci mettiamo in discussione, intendiamo contribuire alla creazione di un progetto politico che parta davvero dal basso, che non imponga quel dirigente o quell’altro per scelta oligarchica ma che sia basato realmente sulla meritocrazia”. Corrado Moscelli

Ex Zuccherificio: il Pd punta il dito contro l’Amministrazione Al centro delle critiche dei democratici c’è la variante dell’area che sarà discussa oggi in Consiglio comunale. Volantinaggio nei negozi FANO - Oggi arriva in consiglio comunale la Variante dell’ex Zuccherificio e il Pd punta il dito contro l’Amministrazione. Gli esponenti democratici ribadiscono che, con questa operazione, si conclude una pagina triste dell’urbanistica e della vita politica di questa giunta. “Un’area di questo tipo - afferma il segretario di Fano Stefano Marchegiani - rappresenta una grande carta da giocare per il rilancio e la ripresa della città. Invece l’Amministrazione, che dovrebbe guardare in prospettiva, favorisce una Variante che non è efficace per il tessuto economico ma, al contrario, lo va a colpire”.“Il sindaco sostiene Rosetta Fulvi - ha detto che se la delibera non passasse in consiglio comunale, sarebbe una sconfitta personale. Oltre alla gravità della minaccia che ha fatto,

sarebbe la città, e non lui, a subire un grave danno ed una penalizzazione. Forse qualcuno non ha capito che su questa vicenda si gioca il futuro di Fano”. “Al di là del giudizio negativo espresso affermano Cristian Fanesi, Renato Claudio Minardi e Francesco Tor-

riani - ci auguriamo che una parte delle 42 osservazioni che verranno presentate saranno accolte per limitare i danni di una previsione scellerata”. “Con l’obiettivo di dimostrare l’assenza di uno studio dietro questa operazione urbanistica - con-

tinuano gli esponenti Pd -, come Partito democratico effettueremo questo pomeriggio un volantinaggio in tutti i negozi del centro storico, illustrando le motivazioni che contraddistinguono il nostro dissenso. Jacopo Frattini


martedì 17 dicembre 2013 anno 2 - numero 247

Nardella: “Nessun cambiamento in Pediatria” Dopo l’interrogazione del consigliere Carloni replica il direttore medico del Santa Croce non ci sono disposizioni che prevedono trasferimenti a favore di Pesaro FANO - “Non c’è nessuna volontà della direzione sanitaria del Santa Croce, tantomeno dalla direzione generale dell’azienda Ospedali Riuniti Marche Nord, di modificare in alcun modo la Pediatria di Fano”. A parlare è il direttore medico del Santa Croce Nicola Nardella, che risponde a distanza all’interrogazione firmata dal consigliere regionale Mirco Carloni su una possibile disposizione fatta dal primario di Pediatria fanese di trasferire a Pesaro le pazienti di età gestionale inferiore alle 35 settimane e i neonati di peso inferiore ai 1800 grammi. “Io non so - continua Nardella - se il primario di Pediatria Leonardo Felici, abbia o meno dato una direttiva del genere, in caso l’avesse fatto, questa presunta disposizione sarebbe carta straccia”. “Il Santa Croce di Fano - continua - ha un’organizzazione verticistica e io, come direttore medico, non ho dato nessuna direttiva di questo tipo”. Chiaro e categorico, Nardella rassicura i genitori fanesi che per i prossimi 3 anni possono stare più che tranquilli: “Qualsiasi persona che nei prossimi 3 ma anche 4 anni parlerà di un qualsiasi tipo di rior-

Il coro del Teatro della Fortuna allo Storchi di Modena

ganizzazione strutturale del Santa Croce, dirà una falsità, perché tutto rimarrà esattamente com’è adesso. Specialmente per Pediatria poi sarebbe ancora più difficile fare dei cambiamenti perché

assieme ad essa si dovrebbe spostare anche Ginecologia e Ostetricia. Non si parlerebbe di spostare solo un reparto, ma l’intero blocco materno infantile”. Intanto sembra che il direttore generale Marche

FANO - Il Coro del Teatro della Fortuna “Mezio Agostini” sarà al Teatro Storchi di Modena venerdì 20 dicembre alle 21 per ripetere l’esperienza di “Queen’s Symphonies”, un concerto a metà strada tra rock, sinfonia, recital e racconto biografico per immagini e musica della più grande band del ‘900. Sul palco il cantante Matteo Macchioni insieme all’Orchestra Sinfonica “Rossini”, al Coro del Teatro della Fortuna “Mezio Agostini”, alla rock band

Nord Aldo Ricci, abbia convocato per domani mattina una riunione con tutti i pediatri. Non è certo che si parli proprio della questione del trasferimento. Stefano Orciani

“Zero Crossing” , alla voce narrante di Fabrizio Bartolucci e il giovane Giuseppe Esposito nei panni di Freddie Mercury. Alla direzione il maestro Roberto Molinelli il quale ha anche firmato tutti gli arrangiamenti dei pezzi dei Queen per coro e orchestra.”Ci auguriamo - ha sottolineato Molinelli che sia un trampolino di lancio per ulteriori nuove date future perché siamo convinti che sia un lavoro buono e che meriti, dunque, di essere visto”.

Alla scuola dell’infanzia San Marco è già “primavera”

Al via per l’anno scolastico 2014-15 una nuova sezione dedicata a dieci bambini che entro il 2014 avranno compiuto 2 anni FANO - Alla scuola dell’infanzia paritaria San Marco la primavera quest’anno arriva in anticipo. Le suore francescane missionarie di Gesù Bambino che gestiscono l’istituto, propongono per l’anno scolastico 2014-15 una nuova sezione (che si chiamerà “Sezione Primavera”) per 10 bambini che a settembre 2014 avranno compiuto 2 anni o che li compiranno da ottobre a dicembre dello stesso anno. Le famiglie dei bambini avranno modo di scegliere fra due opzioni: la prima, quella della mezza giornata, che prevede l’ingresso fra le 8 e le 9,15, pranzo dalle 11,30 alle 12,30, uscita alle 13. La seconda, quella del tempo pieno, che vede aggiungersi un paio d’ore di sonnellino pomeridiano dalle 13 alle 15 e l’uscita dalle 15,45 alle 16. La “Sezione Primavera”, chiamata più precisamente “I set-

te nani”, andrà ad affiancarsi alle due classi già esistenti della scuola dell’infanzia, in cui le insegnanti seguono circa 50 bambini durante il loro classico percorso di crescita triennale. L’iniziativa del gruppo de “I sette nani” è dunque nuova per l’istituto, ma nasce dall’ormai comprovata capacità delle suore

che lo seguono di saper individuare le necessità delle famiglie, e di concretizzarle in opportunità. “Chi ha, o ha avuto un figlio all’istituto San Marco - scrive una mamma -, sa che qui ogni bambino viene accolto con il calore e con l’esperienza di insegnanti che sanno di non avere davanti delle classi, ma

tanti piccoli ‘io’ che si trovano lì innanzitutto per scoprirsi e per capire come poi aprirsi al resto del mondo”. Le iscrizioni per la scuola dell’infanzia paritaria “San Marco” (compresa la “Sezione Primavera”) saranno aperte dai primi di gennaio fino al 28 febbraio”. Stefano Orciani

www.fanoinforma.it


Fanoinforma n. 247 - 17 dicembre 2013