Issuu on Google+

Direttore responsabile Bruno Chiavazzo

giovedì 10 ottobre 2013

Fanoinforma registrazione n. 10 del 22/10/2012 presso il Tribunale di Pesaro, proprietà Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091, stampato a cura di Anteprima web s.r.l. - via Nolfi, 56 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721/831507 Fax 0721/837091.

www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 200

Ladri di pensioni

FANO - Il loro obiettivo sono gli anziani, si appostano, li seguono fino dentro alla banca, e una volta usciti, al momento giusto, sottraggono loro il denaro appena prelevato. A finire nei guai con la legge sono Nicola Andriola 32enne di Bari, residente a Rimini e Nicola Padolecchia, 49 anni barese e anch’esso con residenza nel riminese. Due ladri “di professione” con un “curriculum” di furti alle spalle da far rabbrividire. Agivano prevalentemente a Pesaro, in luoghi affollati e con probabilità anche a Fano. Due gli episodi che hanno permesso alla squadra mobile

Lunedì la nuova segnaletica all’ex caserma Paolini FANO - Sono slittati di una settimana, a causa del maltempo, i lavori di rifacimento della segnaletica stradale all’ex caserma Paolini ora previsti per lunedì 14 ottobre. Per permettere lo svolgimento delle operazioni che saranno effettuate nelle prime ore del lunedì, il Comune ha emesso un’ordinanza che impone un divieto di parcheggio, con rimozione del mezzo in sosta abusiva all’interno dell’area, dalle 20 di domenica 13 alle 16 di lunedì 14 ottobre.

di Pesaro, coordinata dal dirigente Stefano Seretti, di incastrarli. Il primo è avvenuto quest’estate, quando il più giovane dei due malviventi, ha inseguito fino a dentro la Banca delle Marche di piazzale Lazzarini, un’anziana 88enne. Il ladro ha osservato nei minimi particolari la donna, facendo molta attenzione alla cifra prelevata, 1300 euro di risparmi della pensione, e a dove veniva sistemata. Dopo che la vecchietta ha lasciato la banca, l’uomo ha iniziato un lungo pedinamento, fino all’abitazione della signora. Lì fuori si è travestito da dipendente di un’azienda di for-

niture di gas. Non è stato difficile per il malintenzionato avvicinare l’anziana, e portarle via i soldi, durante il viaggio in ascensore per raggiungere l’appartamento prima di allontanarsi dalla donna con una scusa. Il secondo colpo, più proficuo perché il ladro ha preso 8000 euro dalle tasche di un pensionato del ‘45, è avvenuto in una piadineria del centro storico di Pesaro. L’anziano, dopo aver prelevato alla Banca dell’Adriatico, è andato nel locale e ha ordinato il pranzo. A quel punto Nicola Andriola, gli si è avvicinato e ha fatto un’ordi-

nazione al dipendente della piadineria. A quel punto è intervenuto il collega anziano del malvivente, Nicola Padolecchia, che ha creato un diversivo iniziando a sgomitare e spintonare alcuni clienti del bar, attirando l’attenzione e permettendo al più giovane di sottrarre dalla tasca del malcapitato il portafoglio. La strategia era sempre la stessa, studiata in ogni minimo dettaglio e resa possibile grazie alla grande destrezza dimostrata dal 32enne, in grado di sottrarre borse e portafogli senza che nessuno si accorgesse di niente. Gli uomi-

ni di Seretti, grazie all’aiuto della scientifica che ha analizzato i video delle banche dei derubati, il 4 ottobre hanno pedinato i due ladri. Mentre Nicola Andriola stava inseguendo un anziano, lo hanno fermato e bloccato. Padolecchia, che stava seguendo l’operazione da lontano, si è accorto dell’intervento delle forze dell’ordine e si è allontanato, inutilmente, in quanto gli agenti lo hanno bloccato pochi metri dopo. Per il 32enne è scattato lo stato di fermo al carcere di Villa Fastiggi, mentre il 49enne è stato denunciato a piede libero. Stefano Orciani

Furto al bar Cicogna, ladri sfondano la porta con un tombino I malviventi hanno rivoltato il locale ma se ne sono andati rubando solo qualche pacchetto di sigarette FANO - Hanno sfondato la vetrata della porta d’ingresso con un tombino e si sono intrufolati all’interno del bar Cicogna di via Einaudi nella zona industriale di Fano sud. È successo questa notte, intorno alle 4.30, quando una banda, composta con probabilità da 3 persone, si è presentata di fronte al locale. Dopo aver scagliato un pesante tombino contro la porta di ingresso di vetro, gli uomini sono entrati e hanno iniziato a rivoltare l’interno della struttura in cerca di denaro. I ladri sono stati favoriti da un malfunzionamento del sistema d’allarme che, scattato in ritardo, gli ha permesso di agire per qualche minuto in tutta tranquillità. Nonostante questo particolare e nonostante abbiano messo sotto sopra il locale, i malviventi se ne sono andati con un magro bottino, solo qualche pacchetto di sigaret-

te. Grande lo stupore dei clienti abituali, che questa mattina si sono presentati sul posto per fare colazione e hanno trovato il bar

Cicogna, frequentato da diversi dipendenti di fabbriche e uffici della zona industriale, completamente messo a soqquadro. Sul furto stan-

no indagando gli agenti della squadra mobile di Fano, coordinati dal dirigente Stefano Seretti. S.O.


giovedì 10 ottobre 2013 www.fanoinforma.it

anno 2 - numero 200

Accendete i fornelli: arriva “Chef in the City”

Dal 12 novembre, nei ristoranti della città, il primo concorso culinario rivolto agli chef amatoriali FANO - La cucina è una delle passioni degli italiani e in questi ultimi anni ha avuto un notevole sviluppo anche a livello televisivo e di audience, e per questo da martedì 12 novembre anche Fano avrà una gara culinaria tutta sua. Pentole, fornelli, giudici, assaggi e premi: non manca nulla quindi, per alzare il sipario sul primo show di cucina amatoriale di Fano. Chef in the City, questo il nome dell’evento, è infatti il primo concorso culinario interamente dedicato a chef provetti, uomini e donne, provenienti da tutta la provincia che hanno la passione per la cucina ma che non lavorano in questo settore. Chef in the City è una vera e propria competizione che metterà davanti ai fuochi 8 concorrenti che si sfideranno a colpi di antipasti e secondi piatti a base di carne, pesce, verdure e chi più ne ha più ne metta, che verranno preparati con ingredienti di stagione legati al territorio. Il rispetto per la tradizione e per le tipicità locali è infatti una delle caratteristiche principali dell’iniziativa e non è quindi un caso

se uno dei main sponsor di Chef in the City è Conti di Buscareto, azienda vitivinicola di Ostra (AN) che produce i vini marchigiani che saranno presenti nelle serate in cui andrà in scena la sfida. Sfida che si svolgerà in alcuni dei ristoranti fanesi più conosciuti ed apprezzati come “La taverna dei pescatori”, “Cile’s”, “Il Galeone” e “Osteria Al 26” che, con i loro staff qualificati, supervisioneranno i concorrenti alle prese con il piatto da realizzare. Gli sfidanti gareggeranno due alla volta ed i piatti verranno assaggiati e valutati sia da esperti del settore sia dal pubblico presente in sala. Chi avrà avuto il maggior numero di voti passerà alla fase successiva e potrà diventare il primo “Chef in the City”. Chef in the City è una iniziativa culinaria organizzata da Anteprima Web che andrà in scena dal 12 al 28 novembre 2013 nella città della Fortuna. Per iscriversi alla gara e avere informazioni sul regolamento è sufficiente telefonare allo 0721.803497 o mandare una mail a ufficio stampa@anteprimagroup.it.

Stefanelli a Benini: “Niente da spartire”

Sicurezza stazione: il Pd chiede un consiglio monografico

Il consigliere comunale di marotta fa poi finta di non conoscere il collega Minardi FANO - “Con Benini e Fano a 5 Stelle non abbiamo nulla in comune, la mancanza di presupposti per un’alleanza non la scopriamo adesso”. Luca Stefanelli, consigliere comunale Pd, risponde a Luciano Benini, di Bene Comune, dopo che quest’ultimo aveva chiuso la porta a un accordo per le prossime elezioni”. Con Bene Comune non si poteva trovare un accordo? “No. Oltre alla distanza di visioni programmatiche, in consiglio comunale in questi anni non c’è stato un tema su cui ci siamo trovati dalla stessa parte. Io se fossi stato

il segretario non avrei nemmeno perso il tempo negli incontri fatti” Stefanelli, è spaventato da queste minacce? “Certo che no. La cosa che mi fa andare avanti è la solidarietà arrivata da colleghi, amici e conoscenti. Mi è dispiaciuto che non si sia fatto vivo il segretario Marchegiani, che ancora una volta ha dimostrato di non essere il segretario di tutti”. Queste intimidazioni l’hanno portata a cambiare idea sulla sua candidatura? “Scherza. Io vado avanti convinto del mio percorso. Da domani ci concentreremo sul programma,

mettendo in pratica le idee e gli spunti emersi negli incontri fatti al Tag Hotel. Il primo tema sarà quello del lavoro, il più delicato e il più urgente. Da fare ce n’è”. Renato Claudio Minardi ha detto che lei crea tensioni nel partito, cosa ne pensa? “Scusi, Minardi chi?” Cambiamo domanda, se fosse costretto, a chi darebbe il suo supporta tra Pdl e i Grillini? “Sarebbe opportuno che a questa domanda rispondessero loro perché sono certo che il Pd arriverà primo”. Jacopo Frattini

FANO - Un confronto sullo stato della stazione ferroviaria di Fano dopo l’arrivo dell’alta velocità. E’ quanto auspicano i consiglieri comunali Pd Rosetta Fulvi, Oretta Ciancamerla, Renato Claudio Minardi, Francesco Aiudi, Cristian Fanesi, Daniele Sanchioni e Francesco Torriani che hanno chiesto un consiglio comunale dedicato al tema. “Le tante proteste dei pendolari - dicono i consiglieri de Partito Democratico - e dei fruitori del servizio ferroviario fatte negli anni e gli ultimi accadimenti di cronaca accaduti, che hanno fatto registrare un ferito gravissimo e un decesso in seguito al transito del treno ad alta velocità FrecciaRossa, obbligano ad una presa di coscienza tutto il consiglio comunale nella verifica della sicurezza della stazione stessa”.

+ + + +

risparmio sulle bollette di luce e gas riferito alla quota energia della tua ultima bolletta

servizio di consulenza dedicato servizio dedicato alle problematiche, sempre a disposizione

assistenza immediata e gratuita consulenza e assistenza di un operatore per ogni esigenza

gestione fatture e pagamenti online possibilità di gestire fatture, pagamenti, visionare i consumi e risolvere le problematiche online

*

numero verde 800-56 60 40 * riferito alla quota energia della tua ultima bolletta


Fanoinforma n. 200 - 10 ottobre 2013