Page 1

on

C 5 1°

on g

ale

E

ECIAL SP

i resso Naz

Anno 11°, numero 3, dicembre 2011 - ANPAS INFORMA: Periodico mensile Dir. Responsabile Fausto Casini.i. Redazione: vvia ia Pio P Fedi, 46 46/48 /48 - Fi Fir Firenze renz enze e Reg. Trib. Firenze n° 4395 del 13/07/1994 - Stampato da F.lli Pozzoni SPA (Cisano Bergamasco) rgamasco)

in questo numero... 51° Congresso Nazionale Tutti gli eletti Semi di partecipazione Carlo Borgomeo, Giuseppe Guzzetti Semi di partecipazione Cecilia Strada, Gregorio Arena Semi di partecipazione Paul Connett, Renato Natale, Franco Gabrielli 51° Congresso Nazionale Il messaggio al Governo Monti 51° Congresso Nazionale Il documento conclusivo del Congresso Giornata Internazionale del Volontariato L’appello consegnato al Capo dello Stato


pagina 2

ANPAS INFORMA

INDICE Gli eletti al Congresso

p.3

SEMI DI PARTECIPAZIONE Carlo Borgomeo, Cecilia Strada, Paul Connett, Franco Gabrielli, Renato Natale, Giuseppe Guzzetti

p.4 e5

LA GALLERIA FOTOGRAFICA DEL 51° CONGRESSO

p.6 e7

I DOCUMENTI DEL CONGRESSO

p.8

Giornata internazionale del Volontariato

p.10 e 11

I VIAGGI DELLA BANDIERA

p.12

I materiali (documenti, video, foto) del 51° Congresso Anpas sono su www.anpas.org

COMITATO DI REDAZIONE Fausto Casini (Direttore Responsabile), Fabrizio Pregliasco, Luciano Dematteis, Moreno Milighetti, Benedetta Brugagnoni, Lucia Calandra, Andrea Cardoni, Sergio Giusti, Ilaria Lucaroni Monica Rocchi, Enzo Susini, Mirco Zanaboni. Sono intervenuti: Giovanni Albanese, Miriam Colaleo, Romuald Desandré, Agnese Ferraro, Federico Morelli, Carla Murru, Luciana Salato, Danilo Scaglione, Liliana Scillia, Adelaide Vuono, Monica Zucca.

ANPAS INFORMA Via Pio Fedi, 46/48 50142 - Firenze Telefono 055/30.38.21 Fax 055/37.50.02 Email segreteria@anpas.org Web www.anpas.org

ANPAS online facebook/ anpasinforma youtube/ anpasnazionale twitter/ anpasnazionale flickr/ anpasnazionale issuu/ anpas

Segui ANPAS INFORMA su Facebook! Tutte le attività, gli eventi e le notizie aggiornate di ANPAS e delle Pubbliche Assistenze sul nuovo profilo www.facebook. com/anpasinforma.

Si è concluso il 4 dicembre, a Roma, il 51° Congresso Nazionale ANPAS: 738 rappresentanti delle Pubbliche Assistenze hanno votato la dirigenza del prossimo triennio dell’associazione. «La libertà del volontariato si esprime nella sobrietà e nella gratuità. Siamo nel nostro Congresso Nazionale per il piacere di stare assieme e per riflettere su come migliorare il mondo partendo da noi, dalle nostre comunità, dall’Italia e dall’Europa». Sono le parole della relazione del Presidente Nazionale Anpas, Fausto Casini all’apertura del 51°Congresso Nazionale delle Pubbliche Assistenze. «Siamo volontari per la Costituzione e per l’Italia, siamo volontari da sempre nello Stato Italiano e nel mondo, vicini a chi soffre», ha concluso Casini. Oltre alle votazioni e alle plenarie del Congresso, nel corso dei tre giorni a Roma si sono susseguiti gli interventi (vedi pag. 4-5) di Franco Gabrielli (Dipartimento Protezione Civile), Paul Connett (Rifiuti Zero), di Carlo Borgomeo (Fondazione con il Sud), Raffaela Milano (Save The Children Italia), Primo Di Blasio (CNESC), Emma Cavallaro (CONVOL), Alessandra Albanese (Università di Firenze), Angela Spinelli (Università di Tor Vergata). Hanno partecipato, con video interventi anche Giuseppe Guzzetti (ACRI), Gregorio Arena (Labsus), Cecilia Strada (Emergency), Andrea Olivero (Forum Terzo Settore). Il 51° Congresso ha ottenuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e i patrocini di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma.


ANPAS INFORMA - Periodico mensile Dir. Responsabile: Fausto Casini - redazione: via Pio Fedi, 46/48 - Firenze

COLLEGIO NAZIONALE REVISORI DEI CONTI

IL CONSIGLIO NAZIONALE REGIONE

ELETTO/ NOMINATO

Ampollini Maurizio

Lombardia

eletto

Arduino Giancarlo Balza Patrik Caccialanza Angelo Capece Giovanni

Piemonte Liguria Lombardia Emilia-Romagna Emilia-Romagna, Liguria e Sardegna

eletto nominato eletto nominato

Catarinucci Massimo

Umbria

nominato

Cataruozzolo Nicola Ceriello Maurizio Ciampi Andrea Ciancio Egidio

Campania Veneto Toscana Basilicata

nominato nominato eletto nominato

Conti Rino Roberto

Liguria

Cucini Vareno Favale Vincenzo Ferrigno Antonio Fulgenzi Elsa Gelidi Stefania Giannelli Mauro Gobbi Bruno Governatori Oliviero Lizza Carmine Manetti Romano Mazzaferro Sandro Micalef Giuseppe Moreschi Ilario

Toscana Piemonte Lombardia Lazio Sardegna Campania Emilia-Romagna Marche Basilicata Toscana Calabria Sicilia Liguria

NOME E COGNOME

Casini Fausto

pagina 3

eletto

eletto eletto nominato nominato nominata nominata eletto eletto nominato eletto nominato nominato nominato eletto

Negroni Luigi

Piemonte

eletto

Oliverii Marino

Abruzzo

nominato

Pastore Pasquale Pelagatti Egidio Pregliasco Fabrizio Soddu Lucio Valerioti Salvatore

Puglia Toscana Marche Sardegna Calabria

nominato eletto eletto eletto eletto

NOME E COGNOME

Galizia Antonio Mannetta Antonio Moiso Mario Paolo

REGIONE

Puglia Campania Piemonte

COLLEGIO NAZIONALE PROBIVIRI NOME E COGNOME

Cavenati Roberto Costa Davide Fraiese D’Amato Fabio Properzi Marino Vanz Vilderio

REGIONE

Lombardia Toscana Campania, Lazio Piemonte Liguria


SEME DI PARTECIPAZIONE di Franco Gabrielli «Un felice sodalizio quello tra il Dipartimento della Protezione civile e Anpas» ha dichiarato Franco Gabrielli, Capo Dipartimento Protezione Civile. «Con Anpas c’è un rapporto forte, di reale e piena collaborazione, dal primo dei volontari al Presidente Fausto Casini. Il volontariato organizzato di Protezione Civile non è solo la massa di manovra che siamo abituati a vedere nelle disgrazie che periodicamente connotano il nostro Paese, ma è sempre quel volano per quella cultura della consapevolezza a cui l’intero sistema della protezione civile sta tendendo».

L’annullo filatelico del 51° Congresso Anpas

SEME DI PARTECIPAZIONE Nella sala dove si stava svolgendo il 51° Congresso Nazionale Anpas, c’era Manuel Bocca di 26 anni, che ascoltava i discorsi degli oratori. E’ diventato volontario grazie ad un caro amico, anche lui volontario, che gli ha fatto conoscere il mondo ed il sistema della sua associazione. Manuel diventa quindi socio della Pubblica Assistenza Protezione Civile Val d’Agri si Marsicovetere (PZ). I soci effettivi della sua pubblica, quelli che fanno i turni tutti i giorni, sono una decina. A Roma erano presenti in nove. Sono arrivati con un pulmino da nove posti, in quattro ore hanno percorso tutti i chilometri che separano la Basilicata dalla capitale, solo una pausa caffè. Un viaggio lungo, che è felice di aver fatto e di partecipare per la prima volta al Congresso, del quale rimane colpito dalla tranquillità e la calma. E’ stato ad altri eventi Anpas dove si è trovato benissimo. Di questa nuova esperienza lo ha colpito il fatto che tante persone si siano “mosse”, che vogliano ascoltare e fare “vita da volontario”. Nella sua “pubblica”, così come in tutte le altre d’Italia, vorrebbe incentivare i servizi sanitari, oltre l’emergenza 118, i servizi sociali e soprattutto aiutare la gente che veramente ha bisogno, quella che si trova in difficoltà. Per lui il vero volontario è colui che oltre offrire servizi, aiuta il prossimo, è quello che riesce a condividere tutto con l’altro. Il volontariato in Anpas per lui è un “volontariato grande e grande volontariato”. di Carla Murru

SEME DI PARTECIPAZIONE di Renato Natale «Seme di partecipazione sono i nostri amici che incontriamo per la strada, siano essi immigrati, tossicodipendenti o prostitute», dice Renato Natale, presidente della Pubblica Assistenza Jerry Masslo di Casal di Principe (CE). «Dopo questo primo incontro, che è un primo seme di partecipazione, costruiamo una relazione e il seme continua a crescere fino a portarci all’obiettivo finale che è la partecipazione democratica, che è l’espressione della libertà che si concretizza nel momento in cui queste persone che abbiamo incontrato per la strada diventano loro stessi soggetti di promozione e sviluppo del territorio».


ANPAS INFORMA - Periodico mensile Dir. Responsabile: Fausto Casini - redazione: via Pio Fedi, 46/48 - Firenze

pagina 5

SEME DI PARTECIPAZIONE di Cecilia Strada (Emergency) «A me piace pensare che ognuno dei nostri volontari in Italia o medici e infermieri nel mondo, ognuno di loro sono un seme di partecipazione. Ogni volontario che fa un banchetto per raccogliere fondi è parte di un progetto che li porta nei nostri ospedali nel mondo dove curiamo persone, facciamo formazione. L’autonomia e l’indipendenza rende liberi. Uno dei fondamenti di Emergency, lavorando insieme, è insegnare al personale locale a camminare con le proprie gambe in una matura libertà».

SEME DI PARTECIPAZIONE di Giuseppe Guzzetti (Acri) «Di fronte alla crisi dello stato sociale non possiamo restare senza una risposta. Mi sono convinto, anche guardando alla presenza in 19 regioni dell’Anpas, che forse dobbiamo pensare rapidamente ad una diversa dimensione dello Stato Sociale. Penso ad una dimensione comunitaria, dove un territorio definito che si sente identità, possa coinvolgere le istituzioni, il volontariato, le fondazioni bancarie come la nostra, i cittadini. Spero che nel vostro Congresso discuterete anche se è possibile un welfare comunitario che poggi sulla comunità e sul territorio dove le persone possano sentire l’appartenenza e sentirsi cittadini».

SEME DI PARTECIPAZIONE di Carlo Borgomeo (Fond. con il Sud) «Questa crisi ci dimostra la debolezza, la fragilità dei meccanismi di sviluppo che ci sono stati presentati come unici e vincenti: non sono né unici, né tantomeno vincenti. Il meccanismo possibile di uno sviluppo solido si basa sulla coesione sociale, sulla partecipazione, sulla diffusione della responsabilità che è sinonimo della libertà. Io penso che il tema che è stato scelto per questo Congresso sia straordinariamente efficace: è incredibilmente realistico e attuale».

SEME DI PARTECIPAZIONE di Gregorio Arena (Labsus) «Il seme di partecipazione è ogni volta che qualcuno vede un problema nella propria comunità invece di alzare le spalle, dice “cosa posso fare io? Magari mi riguarda”. La libertà che nasce dalla partecipazione non chiede allo Stato, non pretende uno spazio, ma è una libertà solidale e responsabile. La libertà di fare qualcosa per gli altri e se stessi, che è esattamente quello che fa il volontariato».

SEME DI PARTECIPAZIONE di Paul Connett Il professore della Saint Lawrence University ha presentato al Congresso Anpas i dieci passi della strategia ideata per la riduzione dei rifiuti e lo sviluppo delle comunità: «Ci vorrebbero 4 pianeti per i rifiuti degli Stati Uniti, due per l’Europa. Cina e India si stanno aggiungendo. I dieci passi sono un movimento verso la sostenibilità: la produzione dei rifiuti non va verso la sostenibilità. C’è bisogno di una comunità responsabile, di un’industria responsabile e di una leadership politica efficace». Riguardo al ruolo del volontariato per la diffusione di queste buone pratiche, Connett ha dichiarato: «E’ importante che i volontari Anpas comunichino l’importanza per il ciclo dei rifiuti: possono educare i cittadini, possono aiutare le comunità a ridurre i rifiuti e il recupero e il riutilizzo dei materiali e il riutilizzo degli stessi. E’ fondamentale ristabilire il senso della comunità».


La consegna del kit del congresso: un’eco-sacca con alcune sorprese

pagina 6

ANPAS INFORMA

La presidenza del Congresso

Raffaela Milano (Save the Children)

SEME DI PARTECIPAZIONE

Gli scambi enogastronomici

Sara ha 18 anni è della Pubblica Assistenza Gransasso Soccorso di L’Aquila. Mi racconta che è la prima volta che partecipa al Congresso e di essere entusiasta di questa esperienza.. Arriva da L’Aquila e per arrivare a Roma ci ha impiegato circa 2 ore in macchina. Alle mie domande risponde ma è molto timida. Quando le chiedo cosa significa essere volontario Anpas mi risponde: «È qualcosa nel quale gli altri vengono prima di me stessa. Non è un lavoro anche se c’è bisogno di tanti sacrifici. Essere volontario significa aiutare gli altri, chi ha bisogno: è difficile spiegare perché parte da me stessa». Sul Congresso dice: «Lo sto vivendo come un incontrare delle persone che non vedo da tempo. C’è un bel clima piacevole: è bello stare qui nonostante gli orari...» di Monica Zucca

Un grazie alle Pubbliche Assistenze ed ai Comitati Regionali di Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana per aver condiviso cibi e bevande per l’iniziativa C’E’PIU’ GUSTO A STARE IN ANPAS!


SEME DI PARTECIPAZIONE

Le votazioni

ANPAS INFORMA - Periodico mensile Dir. Responsabile: Fausto Casini - redazione: via Pio Fedi, 46/48 - Firenze

Monica (Associazione AngeliAzzurri Sicilia) è alla sua prima volta al Congresso. Per arrivare qui dice: «Ho preso l’aereo da Trapani a Roma. Un po’ pesante però piacevole perché sapevo di incontrare degli amici come i sardi. Ho un amore particolare per quella terra». Sul Congresso dice: «Si respira un buon clima, sono tutti amici per me perchè ho partecipato al Meeting a L’Aquila e ho già conosciuto tante persone». Cosa significa essere volontaria Anpas? «Il volontario Anpas fa parte di un movimento che si dedica al sociale, dedica del tempo libero senza nessuna retribuzione. Per far crescere il seme del volontariato aumenterei l’informazione, farei conoscere il territorio, farei più formazione nelle scuole, nelle famiglie e in tutti i centri». di Monica Zucca

Emma Cavallaro (CONVOL) alla web-radio di Anpas Sicilia

La relazione introduttiva di Fausto Casini

Carlo Borgomeo (Fondazione con il Sud)

pagina 7

SEME DI PARTECIPAZIONE Nella hall dell’albergo, sede del Congresso nazionale Anpas, si trovava tanta gente, gente del volontariato, gente di Anpas, c’è anche Vincenzo Valentini, 27 anni, per gli amici Enzo. Enzo era intento a salutare gli altri volontari insieme ai soci della sua pubblica, la Croce Verde Faggiano Taranto. Per essere presenti al Congresso hanno viaggiato cinque ore con la loro ambulanza. Si sono incontrati, durante una programmata pausa caffe, ad un autogrill sulla strada che dalla Puglia porta a Roma e tutti insieme hanno affrontato il lungo itinerario. Contento di poter rincontrare gli amici del volontariato Anpas e di poter trasmettere così, attraverso questo incontro, valori come la solidarietà. Nel partecipare al Congresso vorrebbe riportare al centro del dibattito i valori di fratellanza ed armonia tra le Pubbliche Assistenze, facendo crescere il seme della partecipazione. Vi è anche un pensiero per chi non è potuto essere presente per motivi logistici ovvero il denaro, ed un altro rivolto ai giovanissimi «che non si sentono parte integrante del movimento, per il detto che “niente per niente non faccio niente”». Come suo personalissimo pensiero per volontariato Anpas ha pensato a «forti ed uniti sempre insieme» di Carla Murru


pagina 8

ANPAS INFORMA

IL DOCUMENTO CONCLUSIVO DEL 51° CONGRESSO “Lo slogan del Congresso ‘Seme di partecipazione per una matura libertà’ dovrà trovare, nel vivo della difficile situazione sociale ed economica, il modo per orientare il lavoro del Volontariato nelle Pubbliche Assistenze come punto importante del proprio impegno sociale.” Si apre in questo modo il Documento conclusivo del 51° Congresso nazionale che ha provato a fare una sintesi dei diversi documenti presentati e degli spunti emersi dal dibattito. Il testo, scritto da una Commissione composta da Fabrizio Pregliasco, Mauro Giannelli, Romano Manetti, Rino Conti, Concetta Mattia, Lorenzo Colaleo e approvato all’unanimità dai partecipanti, è articolato in 8 diversi punti che sviluppano questi temi: Welfare, Cittadinanza Attiva, Advocacy, Rappresentanza; Europa, Mediterraneo, vicino Oriente e attività internazionali; Formazione; Politiche per lo Sviluppo del Movimento; Attività di Progettazione; Affidamento dei Servizi; Prevenzione e Protezione Civile; Accessibilità e partecipazione.

CONCLUSIONI E IMPEGNI Il 51° Congresso impegna gli organi eletti in un’azione decisa che promuova, in modo sempre più forte, il ruolo del Movimento delle Pubbliche Assistenze nel panorama italiano, europeo, euro-mediterraneo ed internazionale. La coscienza di ciò che siamo e che abbiamo costruito nel corso della nostra storia centenaria, la capacità nell’interpretare i nuovi bisogni, ci obbligano ad impegnarci nel costruire relazioni fiduciarie positive nella visione di una società più libera e partecipativa. Anpas “seme di partecipazione per una matura libertà”, slogan che evidenzia la consapevolezza della radicazione nel territorio e rilancio dei volontari Anpas quali “semi per accrescere consapevolezza e cittadinanza attiva”.

Il documento completo è disponibile su www.anpasnazionale. org/Documento_finale_51%C2%B0_Congresso_Anpas.pdf

Approvate le modifiche allo Statuto nazionale. Alla presenza del notaio Valerio Tirone, il 51° Congresso nazionale ha approvato, le proposte di modifica allo Statuto nazionale presentate dal Consiglio nazionale. Un percorso iniziato il 21 marzo 2009 a Firenze con una prima definizione dei temi da parte della Conferenza dei Presidenti Regionali e della Presidenza nazionale. Nei mesi successivi sono seguite più riunioni di Direzione e Consiglio nazionale su questo tema al quale è stato dedicato uno specifico gruppo di lavoro all’interno della Decima Conferenza di Organizzazione. La proposta di articolato da presentare al Congresso era stata approvata nelle riunioni del Consiglio nazionale del 19 giugno, 15 ottobre e 2 dicembre scorso. LE PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE: - una ridefinizione degli scopi di Anpas (art. 3) per rispondere ad una richiesta del Dipartimento Protezione Civile ; - l’aumento della durata mandato degli Organismi nazionali e Regionali da tre a quattro anni; - la possibilità di affiliare ad Anpas associazioni non italiane che abbiano comunque i requisiti previsti dallo Statuto; - l’introduzione di una nuova forma di adesione “Le Affiliate” per le organizzazioni che non hanno i requisiti per aderire, che svolgono attività senza scopo di lucro soggettivo. Con questa modifica si vuole stabilire un rapporto di Anpas con le altre Organizzazioni del Terzo Settore, in particolare quelle promosse dalle Pubbliche Assistenze. Sarà compito del Regolamento Generale la definizione delle modalità di adesione e le forme di consultazione con Anpas. - la possibilità dei Comitati Regionali di prevedere la rappresentanza, nei Consigli regionali, di rappresentanti degli organismi provinciali o zonali Anpas. Le modifiche entreranno in vigore dopo l’approvazione amministrativa da parte della Prefettura dopodiché dovranno essere modificati gli statuti dei Comitati Regionali ed il Regolamento Generale.


ANPAS INFORMA - Periodico mensile Dir. Responsabile: Fausto Casini - redazione: via Pio Fedi, 46/48 - Firenze

pag pagina ag gina a9

Hanno raccolto storie (che potete leggere in queste pagine), fatto interviste, foto, filmati, hanno parlato in radio... sono i comunicatori del progetto KoineT (finanziato dalla Fondazione con il Sud). Dopo il corso di quattro giorni tenutosi a Paestum dal 10 al 13 novembre, i diciassette partecipanti (provenienti da undici regioni) hanno subito messo in pratica le tecniche della comunicazione che hanno condiviso durante il corso con professionisti della comunicazione come Romuald Desandré e Luciana Salato, introdotti alla comunicazione con una lezione di Andrea Volterrani (Università Tor Vergata).

SEME DI PARTECIPAZIONE Salvatore (P.A. V.A.P.C. Cigliano - VC) è partito giovedì in tarda serata per raggiungere Roma, sede del Congresso. Il viaggio è proseguito in treno per tutta la nottata arrivando a destinazione la mattina seguente molto presto. Roma rappresenta per il nostro amico una meta molto importante, vi ha fatto ritorno dopo 3 anni, l’ultima sua volta risale infatti al 50° Congresso Anpas... Roma, infatti, 18 anni fa è stata la sede dove ha assolto i suoi doveri di leva ed è quindi per lui ogni volta una grande emozione poter rivedere da vicino il Colosseo e le bellezze del posto. Prosegue il suo racconto dicendomi che il simposio è comunque un’occasione di crescita interiore e la possibilità di poter incontrare tutti quei volontari che ha conosciuto nella sua vita in Anpas non ultimo il terremoto de L’Aquila. Il sabato, giorno delle elezioni, il nostro amico è in prima fila per esprimere le sue preferenze. Per lui un appuntamento inderogabile. Sfruttando la trasferta romana ha prenotato un biglietto per lo spettacolo teatrale “La Gage Aux Folex”,e dice «entrare per la prima volta dentro il teatro Sistina sarà per me come entrare al teatro dell’opera di Parigi». La domenica, dopo la chiusura delle attività congressuali, Salvatore si è riservato un’ultima mezza giornata da passare nella sua città eterna… in attesa del prossimo congresso Anpas… di Federico Morelli

Durante il Congresso è stato anche sperimentato un nuovo strumento di comunicazione messo in campo da Anpas Sicilia: la web-radio (presentata il 18 dicembre a Marsala). Volontari, relatori, dirigenti di Anpas: tutti hanno partecipato alle trasmissioni della web-radio.


pagina 10

ANPAS INFORMA

Il 5 dicembre numerosi volontari Anpas, insieme ad altre associazioni di volontariato di tutta Italia, hanno partecipato a Roma alla Giornata Internazionale del Volontariato alla quale era presente anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Elsa Fornero, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, presente alla manifestazione, ha dichiarato che «il volontariato arricchisce il capitale umano e sociale di chi lo pratica e di chi lo riceve, rafforza il senso di appartenenza e coesione alla società e favorisce comportamenti favorevoli alla crescita economica». Il Ministro ha inoltre rassicurato i presenti sull’impegno del Governo a garantire efficienza nella gestione e assegnazione dei fondi per il 5 per mille. «Anche dal capitale sociale, cioe’ dalla condivisione, dal rispetto, dal senso di appartenenza ad una collettività e dalla coesione, possono derivare comportamenti consoni alla crescita economica», ha concluso il Ministro Fornero. «La crisi dei mercati è dovuta alla mancanza di fiducia e credibilità: il volontariato è già un’azione anti-crisi che fa crescere il paese», ha ricordato il Coordinatore della Consulta del Volontariato e presidente dell’Anpas, Fausto Casini. «Credo che il volontariato goda di una grandissima fiducia da parte degli italiani e debba continuare ad alimentare il proprio senso di responsabilità per essere in grado di rispondere anche alle emergenze. Proprio in occasione della giornata internazionale dei volontari, chiediamo anzitutto ai cittadini di fare volontariato, così come chiediamo alle Istituzioni di permettere loro di poterlo fare».

I VOLONTARI DELL’ANPAS ALLA GIORNATA INTERNAZIONALE DEL VOLONTARIATO

CIFRE E NUMERI Il volontariato rappresenta lo 0,7% del Pil italiano, ovvero 7.779 milioni di euro, e 40 mila associazioni a cui collaborano 6 milioni di persone (dati Istat). Ogni anno sono circa 702 milioni le ore complessive che tutti i volontari mettono a disposizione delle rispettive comunità, pari al lavoro che svolgerebbero 384.824 individui a tempo pieno.

Alla presenza del Presidente Napolitano e dei ministri intervenuti, Egidio Ciancio, Consigliere Nazionale Anpas e presidente della Pubblica Assistenza Valle del Sinni Latronico-Lagonegro, ha sottolineato l’importanza della continuità nell’attività di volontariato: «Non ci sono feste: c’è sempre da fare. La nostra associazione è nata perché il nostro territorio, Latronico, aveva bisogno di aiuto. Siamo nati - ha continuato Ciancio - dove c’era un bisogno e abbiamo continuato coinvolgendo sempre più persone, soprattutto giovani. L’aver aderito ad una rete come Anpas, poi, ci ha permesso di migliorare grazie allo scambio con altre associazioni e altre realtà». Patrick Balza, della Croce d’Oro Sciarborasca, alla presenza del Capo Dipartimento Protezione Civile Franco Gabrielli e Titti Postiglione, Dirigente Volontariato, Formazione e Comunicazione DPC, ha ricordato l’importanza della formazione nel volontariato anche per gli interventi in caso di calamità naturali: «La formazione è ciò che ci ha permesso di fare un intervento continuato e di qualità anche in Liguria dove, anche oggi, i volontari stanno operando per far uscire dal fango tutte le comunità colpite dall’alluvione». La giornata, organizzata da Forum Terzo Settore, Consulta del Volontariato presso il Forum, Convol e CSVnet, è proseguita con le testimonianza di volontari e giovani: attraverso le storie dei volontariati, la manifestazione ha sottolineato il forte valore che gratuità e solidarietà hanno per la costruzione della nostra società, oggi come in passato.


ANPAS INFORMA - Periodico mensile Dir. Responsabile: Fausto Casini - redazione: via Pio Fedi, 46/48 - Firenze e

pa pagin pagina gina gin a 11 11

In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia vogliamo ricordare a noi e a tutti i cittadini che il Volontariato è stato parte attiva nella costruzione della coscienza della comunità nazionale e delle comunità locali ed ha contribuito, con il proprio apporto originale, alla realizzazione di una solidarietà diffusa e partecipata, elemento imprescindibile di una buona democrazia. La nostra storia è storia di solidarietà, sussidiarietà e partecipazione civica. Oggi il volontariato e il terzo settore sono un soggetto strutturato che opera con quasi 6 milioni di volontari e gode della fiducia della stragrande maggioranza degli italiani. Questo ci rende particolarmente consapevoli delle responsabilità della nostra azione e della necessità di continuare a dare risposte, insieme agli altri soggetti della società civile e della politica, alle sempre più pressanti richieste di aiuto che si levano da chi ancora è escluso dai diritti fondamentali e vive situazioni di grave difficoltà e di emarginazione sia dai diritti fondamentali della persona che dalla cittadinanza. Operiamo in tutti i campi, nelle emergenze e nella quotidianità, per dare senso alla nostra vita e speranza a quella degli altri, lavorando concretamente e ponendo istanze di cambiamento al Paese. Il nostro presente si chiama solidarietà, sussidiarietà e partecipazione civica. Ci impegniamo, consci della complessità in cui viviamo, a continuare la nostra collaborazione con tutte le forze sociali e le Istituzioni mettendo a disposizione le nostre competenze e la gratuità della nostra azione sociale. Ci impegniamo a sensibilizzare tutti i cittadini anche attraverso nuovi stili di vita a costruire un nuovo modello di sviluppo, sociale, culturale ed economico. Il nostro appello si rivolge a tutti perché insieme ci si impegni concretamente per costruire una cultura della nel volontariato, e sperimentare solidarietà, fratellanza ed uguaglianza, in modo che il dono e la gratuità ed i valori ad essa connessi divengano bene comune e fondamento della nostra vita sociale. Anche il nostro futuro ci vedrà artefici di solidarietà, sussidiarietà e partecipazione civica.


1911>>2011

...nel 2011

ENTE MORALE DA 100 ANNI Regio Decreto 638 del 18.6.1911

Da spedire a: ANPAS Nazionale - Via Pio Fedi, 46/48 50142 - Firenze. Fax 055.37.50.02 via email a comunicazione@anpas.org

Vuoi ricevere ANPAS Informa?

Nome e Cognome___________________________________

Inviaci i tuoi recapiti

CAP________ Città_____________________Prov_________

e riceverai gratuitamente il prossimo numero della news letter

Indirizzo: ____________________________n.___________

Associazione di appartenenza__________________________ Ruolo in P.A.

Volontario

Consigliere

Socio

Firma_____________________________________________ Ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196 del 30&7/2003) i dati verranno autorizzati esclusivamente per l’espletamento delle finalità istituzionali dell’Associazione.

t

(utilizzando il coupon qui a de stra o con una email a comunicazione@anpas. org)

Email_____________________________________________

2011/3 - Anpas Informa - Dicembre (numero 3)  

Newsletter Anaps Informa num. 3 dicembre 2011

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you