Issuu on Google+

le orchestre migliori suonano bene perché i loro musicisti si ascoltano, e i loro direttori a loro volta ascoltano tutti i musicisti...

ANOSS: Associazione Nazionale Operatori Sociali e Sociosanitari

Il Responsabile di Nucleo: un operatore al centro. Tecnica e passione a garanzia dell’integrazione professionale

A Verona 25 Maggio 2011 ore 10,00 Un seminario/dibattito per tutti gli operatori, coordinatori e quadri

Veronafiere Centro Congressi Sala Verdi

ANOSS prosegue lo studio su: Qualità welfare e crisi

Programma Nicola Pisaroni

Coordinatore SocioSanitario Responsabile Istituto Biazzi - Castelvetro (PC)

Il ruolo del RAA e l’integrazione professionale: impossibile is nothing

Nicoletta Fermi e Maria Negri

RAA (Responsabili Attività Assistenziali) Istituto Biazzi - Castelvetro (PC)

RAA questa sconosciuta

Marina Vanzetta

Coordinatrice Infermieristica. Autrice di testi —Vicepresidente IPASVI di Verona

Integrazione partendo dalla pratica: l’aiuto all’anziano nell’igiene

Silvio Torchio Development Manager e Formatore (Torino) i Business n o i Verificare il carico fisico dell’assistenza i z a n Letizia Espanoli orm stio Formatrice e consulente (Pordenone) Inf ugge .. e il carico psicologico! e s Partecipano al dibattito condotto da Renato Dapero Alberto Araldi—Dir. Personale Coop Pro.Ges (Parma) Irene Bruno—Dir. Generale Res. I Platani (Bologna)


Il Responsabile di Nucleo: un operatore al centro.

Tecnica e passione per l’integrazione professionale (Destinato a OSS , Responsabili intermedi e professionals)

Ogni professionalità tende a difendesi dalle altre, per questo da anni l’attenzione è posta sull’integrazione professionale, che non si ottiene con l’imposizione di schemi organizzativi e contenuti professionali rigidi. Vogliamo strutture efficaci, non formali e fittizie, specie in un momento in cui la crisi sopravvenuta non risparmia nessuno. Una contrazione delle risorse e l’utilizzo estremo delle stesse può erigere nuovi steccati di difesa facendo intravedere nella vicinanza di altre figure operative un pericolo per la propria incolumità professionale. Se viene posta attenzione solo alla quadratura del bilancio le difese si rafforzano ed ecco che, proprio quando ce n’è un bisogno maggiore, l’integrazione professionale si perde in una strettoia. Cerchiamo un percorso per la valorizzazione delle differenze, per dichiarare al mondo il valore sociale ed economico del nostro lavoro e dare evidenza alle funzioni di coordinamento. La qualità del servizio poggia sull’integrazione professionale possibile solo con personale qualificato e motivato. Con un approccio aperto e stile interattivo il convegno analizza il problema con attenzione alle responsabilità delle varie posizioni partendo soprattutto dall’esperienza per definire un orientamento formativo da promuovere per un rafforzamento del ruolo e della sicurezza di sé degli operatori. io gg i ma erd 25 la V sa

Per iscriverti vai al sito www.anoss.it


Volantino Responsabile nucleo