Issuu on Google+

e n i z a g Ma AN OSS

ON LINE

Settembre 2012

Periodico informativo a cura di ANOSS Associazione Nazionale Operatori Sociali e Sociosanitari Il Meeting delle Professioni Sociosanitarie (PIACENZA Expo 4 e 5 aprile 2013) costituisce un momento congressuale nazionale per tutti coloro che operano ai vari livelli nel mondo sociosanitario e offre, nel contempo, un’occasione per incontrare le più importanti imprese del settore. Lo scopo è creare le condizioni per un dibattito libero e approfondito, un momento di incontro tra

PIACENZA EXPO SEDE DEL MEETING UNA INIZIATIVA DI ANOSS SOSTENUTA DA

i rappresentanti di tutte ATTIVITÀ PRINCIPALI le categorie professionali  Talk show di apertura sui temi della formazione innoper presentare le più rilevativa e dell’integrazione vanti esperienze nel monprofessionale con esperti di do sociosanitario. tutte le professioni.  12 Workshop specifici

Al primo posto il tema della integrazione professionale senza dimenticare la formazione del personale e il giusto orientamento per affrontare con consapevolezza, dignità e coraggio questa difficile congiuntura economica e valoriale.

 Mostra di prodotti e servizi  Spettacoli e intrattenimento

4 e 5 aprile 2013

ANOSS - CBA - TENA presentano il

SOMMARIO: ANOSS e gli obiettivi del Meeting…………… 2 NUOVA ENERGIA PER IL CAMBIAMENTO ….. 3

Editoriale CBA ……..

4

Editoriale TENA ….... 5

Come raggiungere il Meeting e perché …….. 6 Anticipazioni sul programma ………………. 7 PUBLICITÀ …………….. 8


ANOSS è l’associazione degli operatori sociali e sociosanitari, di tutti gli operatori che si impegnano nel settore a qualunque professionalità appartengano. Proprio per questa ragione da tempo si rifletteva sulla possibilità di realizzare un incontro con il preciso obiettivo di riunire in un solo luogo i professionisti - tutti del sociosanitario e mettere a tema le difficoltà e le prospettive incontrate circa i problemi dell’integrazione professionale. Presupposto indispensabile è la disponibilità e un nuovo senso da ricercare nel nostro lavoro. La motivazione individuale non basta, occorre rompere tutte le bar-

Magazine ANOSS

ANOSS e l’iniziativa del Meeting riere e disporsi con nuovo coraggio e intraprendenza nella missione che ci richiede il nostro tempo. La crescita costante dei bisogni in un contesto di crisi ci impongono una nuova filosofia di vita che nessun professionista può costruirsi da solo.

Rivista ON LINE a carattere informativo e scientifico ANOSS

c/o Casa Associazioni

Via C. Musso, 5 29122 PIACENZA

Tel: +39.338.4275131 Fax: +39.0523.306134 E-mail: anoss@anoss.it Web: www.anoss.it Lavoro di squadra Il Medico, la Responsabile di nucleo, l’OSS tutor e la Responsabile attività sanitarie mentre discutono un PAI

Meeting delle Professioni Sociosanitarie: un incontro per costruire insieme la professionalità del futuro

DIRETTORE EDITORIALE Renato Dapero REDAZIONE ANOSS Collaboratori: Nicola Pisaroni, Donatella Garbi, Francesco Zito

IL MEETING: un’idea nuova Il termine Meeting è nuovo nel nostro ambiente e corrisponde proprio al connotato che vogliamo attribuire all’incontro. Il significato di uso più recente di “meeting” è: grande riu-

nione a carattere prevalentemente popolare, animata da manifestazioni di genere diverso (comizi, dibattiti, spettacoli ecc.) ed è esattamente quello che faremo: una grande riunione con dibattiti e workshop, visite agli stand e momenti di

intrattenimento-spettacolo. Originali saranno le modalità di trattazione dei temi. L’assemblea plenaria di apertura sarà un talk show con servizi filmati, ricerche statistiche, approfondimenti e contributi di alleggerimento. Mentre i workshop realizzati da associazioni o aziende saranno condotti in modo creativo, anche con aspetti mutuati delle manifestazioni artistiche (teatro, musica ecc). Motivazione, formazione e

integrazione professionale: tutti tratteranno questi temi secondo il punto di vista preferito e lo faranno con modalità orientate ad offrire una valida occasione di studio e confronto senza dimenticare che l’efficacia della manifestazione molto dipenderà dalle emozioni che riuscirà a suscitare.

IL PRIMO OBIETTIVO: Differenziarsi

Workshop di successo con programmazione condivisa

2

Il primo obiettivo è differenziare l’evento da tutti gli altri già noti. ANOSS non rappresenta nello specifico alcuna professione e si posiziona nell’ottica formale e sostanziale della gestione integrata dell’attività di assistenza.

Chi desidera proporre un workshop è opportuno che prenda contatto per tempo per valutare condizioni e caratteristiche


EDITORIALE

NUOVA ENERGIA “La fantasia è una naturale attività umana, la quale certamente non distrugge e neppure reca offesa alla Ragione, né smussa l’appetito per la verità scientifica, di cui non ottunde la percezione. Al contrario più acuta e chiara è la ragione e migliori fantasie produrrà”

di Renato Dapero

(J.R.R. Tolkien)

A volte sembra che il mondo ci stia cadendo addosinterlocutore. Ecco cosa serve: una nuova visione che so. Le risorse diminuiscono, la domanda cresce e, vada oltre lo stretto vincolo dell’economia e trova intanto, la crisi riduce le possibilità di spesa dei citslancio utilizzando risorse che non sembrava esistessetadini. La programmazione sociale e sanitaria diffiro. Oggi ci lamentiamo del peso del lavoro e dello sticilmente potrà trovare la quadratura del cerchio e pendio, dei turni, della scarsa sensibilità dei compaalla fine di un processo che non sarà nemmeno tangni, della maleducazione di qualche utente, dell’arroto lungo questi problemi rischieranno di ricadere ganza di qualche parente magari anche ignorante e sulla qualità del servizio. Ciò è molto grave se si confuso o semplicemente deluso di se stesso per aver pensa prima di tutto alla vita degli anziani disabili e abbandonato un suo caro. Così con questo spirito ci malati ma non è meno triste per gli operatori perché rivolgiamo ai nostri capi o al sindacato e continuiamo potranno avere un guadagno reale inferiore, ma e in un carosello inutile che ci riporta sempre allo stesso soprattutto perché rischieranno di posto. Non mi piace una cosa, mi perdere ulteriormente passione per lamento, si discute, mi viene concesun lavoro duro, poco riconosciuto so qualcosa ma molto meno di quanimpegnata da sempre per e infine svilito dalle circostanza to volevo, così sono ancora scontenun welfare migliore e sostereali. Questo rischio va evitato e to e presto comincerò a lamentarmi. nibile, studia proposte di per farlo si richiede un intervento Basta, dobbiamo rompere le catene formazione innovative tenrivoluzionario, forte e immediato. che ci tengono imprigionati in questa denti al coinvolgimento eMa come è possibile cambiare in specie di limbo! I politici non hanno motivo e alla costruzione di un mondo come il nostro? Come e più niente da dirci, i nostri capi fansenso nel nostro lavoro mecosa deve cambiare? Intanto evitiano quello che possono, le strutture diante la valorizzazione delmo di pensare a cose impossibili. comunque reggono e la nostra orgale risorse interiori e della Non cambieremo il corso della stonizzazione deve andare avanti con la nostra fantasia. ria e l’andamento della demografiforza di sempre e con tanta energia a, non potremo incidere sulla destinuova. Energia scaturita dalla pasnazione delle risorse scarse se non in modo insignisione, dalla consapevolezza vera e profonda che il noficante con il voto elettorale (altre realtà sapranno stro lavoro è importante, perché produce benessere fare azioni di pressione assai più efficaci della noper nostra famiglia attraverso un reddito, ma sopratstre). Dunque possiamo agire sull’unica risorsa di tutto produce benessere psicofisico ai destinatari delle cui disponiamo integralmente: la nostra forza intelnostre azioni e ciò, se ci riflettiamo, è quanto di più lettuale ed emotiva, la nostra volontà, cultura e pergratificante ci possa capitare. Noi non siamo custodi ché no fantasia. Bisogna mettersi nella giusta angosilenziosi dell’ultimo scorcio di vita, ma siamo interlazione, estraniarsi dai problemi e guardarli da sopreti della più importante relazione di vita in un mopra. Da vicino non vedremo la soluzione. Ricordate mento difficile. Se ragioneremo così e non andremo a Patch Adams e il “gioco” della 4 dita che sono semlavorare per lo stipendio a fine mese molti dei nostri plicemente 4 se guardate fissamente ma diventano 8 stress si placheranno riconoscendo l’importanza se lo sguardo va oltre e si focalizza sul viso del suo sociale del nostro impegno.

ANOSS

3


SPAZIO EDITORIALE A DISPOSIZIONE DELLA DITTA CBA Studiamo il caso...

Didascalia foto

4


SPAZIO EDITORIALE A DISPOSIZIONE DELLA DITTA TENA

...l’anziano ci guarda!

5


IL MEETING DELLE PROFESSIONI SOCIOSANITARIE. PIACENZA EXPO

La sede del Meeting

Piacenza Expo Come raggiungere il Meeting e soprattutto perché PIACENZA Expo 4 e 5 aprile 2013 Come raggiungere la sede : - in aereo: aeroporti di Parma, Bergamo, Linate. - in treno: stazione di Piacenza poi Bus n° 9 - in auto: autostrade A1 e A21 uscita Piacenza SUD da cui si vede l’insegna di Piacenza Expo

6

sperimentare dal vivo cosa significhi integrazione professionale. La riunione plenaria del 4 aprile e i workshop che seguiranno nel pomeriggio e nel giorno seguente tutti dedicati Al Meeting delle alla formazione/motivazione e integrazione professioni socio- saranno condotti con modalità innovative. sanitarie vi faremo Non vi annoierete!!! divertire studiando, vi faremo incuriosire e vi faremo riflettere su ciò che significa oggi il lavoro di squadra nei servizi soL’auditorium in una ciosanitari. Vi fareprecedente occasione mo partecipare e

Perché venirci, poi, è tutto un altro conto...!!


ANTICIPAZIONI SUL PROGRAMMA

Talk show Apertura del 4 aprile

Il tema sarà l’integrazione professionale con specifica attenzione agli aspetti della formazione e della motivazione. Al talk show prenderanno parte alcune tra le più note e preparate personalità del mondo scientifico e di quello operativo. Presenti i rappresentanti di tutte le categorie professionali dei servizi coinvolti: assi-

stenza, formazione, gestione. Presenti le più importanti associazioni di categoria e presenti anche rappresentanti degli enti addetti alla programmazione e produzione dei servizi dagli enti pubblici a partire dalla Regione agli enti gestori, pubblici, privati e cooperative. La conduzione sarà dinamica, ci saranno interventi brevi e incisivi intercalati con momenti di alleggerimento e di interazione col pubblico.

sera a l l A

S

! LO! O C TA PE T

Un significativo momento di intrattenimento. Una performance ispirata ad un racconto o a un fatto reale capace di provocare suggestioni e di rappresentare un punto di approccio possibile per una nuova visione professionale

I CONTENUTI 4 workshop il 4 aprile e altri 8 il 5. Il tema dei workshop è sempre lo stesso: integrazione professionale, formazione innovativa e motivazione. Piena libertà agli organizzatori circa l’approccio, la contestualizzazione e le modalità di comunicazione. L’organizzatore esprimere un approccio scientifico

di studio analizzando il problema sotto il profilo giuridico/ contrattuale oppure antropologico e filosofico. Potrà indagare il problema in una realtà residenziale sociosanitaria oppure ospedaliera o di servizio domiciliare. Le modalità comunicative saranno le più varie. Seminari e convegni tradi-

zionali saranno accompagnati da interventi in chiave del tutto nuova. Graditi gli interventi interpretati in forma spettacolare o attuati con utilizzo di tecniche di coinvolgimento del pubblico particolarmente efficaci. Le sale di diversa capienza si adatteranno alle varie proposte

Richiedi info: manda una mail all’indirizzo anoss@anoss.it

LA PROPOSTA ALLE AZIENDE CHE DESIDERANO PARTECIPARE AL MEETING Le aziende che vogliono presentare prodotti o servizi apprezzeranno la nuova strategia. Nelle fiere, normalmente, si devono affrontare costi importanti e in questi tempi può essere

difficile sostenere un costo-contatto elevato. Noi proponiamo un contesto fieristico e stand preallestiti a condizioni di estremo favore. A tutti gli interessati suggeriamo di prendere contatti im-

mediatamente: lo spazio è limitato e i prezzi sono invitanti.

Chiamateci: vi prepariamo una offerta “che non

si può rifiutare”!

Cerchiamo una sintesi tra bisogni formativi degli operatori e bisogno di visibilità dell’impresa.

(338.4275131)

7


PROGRAMMA Giovedì 4 aprile

Venerdì 5 aprile

Ore 8,30 accreditamento partecipanti

Ore 9,00 Apertura della seconda giornata del Meeting.

Ore 9,00 Apertura del Meeting. Presentazione e interventi di saluto dei rappresentanti delle Istituzioni

SALA “A” Talk Show Motivazione e integrazione professionale Contenuti e stile della formazione di domani

   

Sala “A” Associazioni Sala “B” Aziende Sala “C” Cooperazione Sala “D” Gruppi di studio e approfondimento

Ore 13,00 Pausa pranzo

Ore 13,00 Pausa pranzo

Ore 14.apertura della seconda sessione Workshop

Ore 14.apertura della seconda sessione Workshop

   

Sala “A” Associazioni Sala “B” Aziende Sala “C” Cooperazione Sala “D” Gruppi di studio e approfondimento

La nostra mission Promuovere conoscenza e dibattito sui temi dei servizi sociali e socio-assistenziali Promuovere e diffondere una cultura assistenziale basata sulla centralità della persona, con tutti gli operatori partecipi e protagonisti Promuovere integrazione e collaborazione a tutti i livelli e fra tutte le professionalità Organizzare attività di qualificazione e aggiornamento professionale degli associati

   

Sala “A” Associazioni Sala “B” Aziende Sala “C” Cooperazione Sala “D” Gruppi di studio e approfondimento

PER ISCRIVERSI AL MEETING COMPILARE E SPEDIRE FAX N° 0523.306134 Cognome ______________________________________________________________________

Nome _________________________________________________________________________ Via ________________________________________________________________ n°__________

CAP ___________ Città _________________________________________Prov._______ Tel. ___________________________

cell ____________________________________

E-mail _________________________________________________________________________ Ente di appartenenza ____________________________________________________

8

Versamento in data ___ /____ / ____ sul conto Iw. Bank

Intestato ANOSS Sez. Emilia Romagna Cod. IBAN IT27B0316501600000110519714

 €. 30 - partecipo il 4 e il 5 aprile  €. 20 - partecipo il 4 aprile  €. 20 - partecipo il 5 aprile Firma _________________________________


ANOSS-Magazine