Page 1

UNITÀ DIDATTICHE

DIPARTIMENTO DI ITALIANO

EOI CASTELLÓN a.a. 2015-2016 SEBASTIANA VENUTO


INDICE

Unità 1-Italiamo?

1

Unità 2-Odio i lunedí

43

Unità 3-Casa dolce casa

80

Unità 4-A tavola!

112

Unità 5-C’è aria di festa!

148

Unità 6-Sapore di sale

178

Unità 7-Sui banchi di scuola

210

Unità 8-Una mela al giorno

243

Unità 9-Non rimandare a domai!

272

Unità 10-Musica per le mie orecchie

299

Unità 11-L’abito non fà il monaco

327

Unità 12-Fratelli e sorelle d’Italia

352

Unità 13-Vino vecchio, olio nuovo

384

Unità 14-Più che sostenibile

415

Unità 15-In un batti baleno!

440

Riferimenti web

464

I


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

UNITÀ 1

ITALIAMO?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

1


UNITÀ 1

ITALIAMO

UNITÀ ITALIAMO? A2

LIVELLO A2 5 sessioni 105’

Scheda didattica Cosa impariamo a fare: Presentarsi e presentare ( Registri formale-informale) Chiedere e dare informazioni personali Parlare della professione

2

Compilare un documento d’iscrizione CONTENUTI MORFOSINTATTICI

-Tu / Lei -Indicativo presente: essere-avere -Aggettivi di nazionalità -Genere-numero formazioni particolari -Preposizioni ( a, all’, in, nel) -Connettivi: (e, o, ma)

LESSICALI

Saluti-presentazioni formali-informali Nomi di nazioni-Numeri (1- 100) Significati dei verbi essere ed avere

Fonologici -ortografici

Alfabeto-Fare lo spelling Consonanti doppie( <t>, <tt> e, <ll> /[r] /[l])

CULTURALI

Modi e gesti nella presentazione italiana (stringersi la mano, baciarsi)

Strategici - Procedimentali Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. - Lavori cooperativi e di gruppo. -Classificare in campi semantici.

- Strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia di apprendimento(portfolio europeo)

Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. -Superare l’inibizione di parlare una lingua straniera. -Sviluppare un senso critico di autovalutazione.

-Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Valutare l’inutilità di comprendere tutte le parole di un testo. -Sviluppare curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

UNITÀ 1

ITALIAMO ?

LIVELLO A2

A2 5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare:

Decreto155/2007

Presentarsi e presentare. ( Registri) Chiedere e dare informazioni personali. Parlare della professione. Compilare un documento d’iscrizione

3

SESSIONE 1 1-PIOGGIA DI IDEE: PRESENTARSI

15’

GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ASCOLTEREMO a-COSA TI VIENE IN MENTE? >QUANTE ESPRESSIONI E DOMANDE UTILIZZATE NELLE PRESENTAZIONI RICORDI? b-SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI ED IL VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=nnMPOs9EXrw

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

1:18’


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2 25’

2- Globalità 2’.37 Parli Italiano? Presentarsi (2)

4

2.30 http://www.italiano.rai.it/articolo-unita/per-usare-litaliano/19824/610/default.aspx

DURANTE L’ASCOLTO a- ASCOLTA ADESSO DIVERSE CONVERSAZIONI DOVE VENGONO USATI I SALUTI E LE ESPRESSIONI DI PRESENTAZIONE PIÚ COMUNI b- PRENDI NOTA DELLE ESPRESSIONI NELLA SEGUENTE TABELLA SALUTI ALL’INIZIO CONVERSAZIONE

DI

UNA BUON GIORNO

DOMANDE PER CHIEDERE INFORMAZIONI PERSONALI

SALUTI ALLA FINE CONVERSAZIONE

DI

DA DOVE VIENE?

UNA

d- ERANO I SALUTI FORMALI O INFORMALI?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

3

ITALIAMO

LIVELLO A2

ANALISI-SINTESI

25’

I saluti: FORMALE/INFORMALE A- Leggi e scegli la risposta corretta poi classifica nelle tabelle -persone che si conoscono bene o che sono coetanei

___________

-persone che non si conoscono bene, o verso le quali si vuole esprimere una forma di rispetto

_____________

Saluti formali Salve,

Saluti informali Ciao!

Buon giorno! Buon pomeriggio, Arrivederci, Buona sera, Buona notte, Come sta? Piacere di conocerla- Come stai? Come va? Piacere di conoscerti, buondí, ciao a presto! B-VERBI ESSERE-AVERE Io sono Anna, sono Italiana e ho 35 anni Piacere di conoscervi! Completa le seguenti frasi utilizzando il verbo essere -avere 1) Anna ................. di Milano ed ................. una studentessa. ................. ottimista e allegra. Anna ................. una sorella e ................. anche due animali: un gatto e un cane. La sorella di Anna ................. sempre ammalata: ................. il raffreddore e la tosse. 2) Salvatore ................. di Catania ed ................. un insegnante. ................. molto estroverso. Salvatore ................. tanti fratelli e sorelle. Salvatore ................. sempre fame ed ................. un po’ grasso. 3) Gianni e Francesco ................. fratelli e ................. una casa molto grande con un bel giardino. Tutti e due ................. molto simpatici e ................. molti amici.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

5


UNITÀ 1

4-

ITALIAMO

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

ADESSO CON LA TUA SCHEDA DI DOMANDE FAI UN BEL GIRO DI INTERVISTE IN CLASSE E VEDIAMO QUANTA GENTE SEI IN GRADO DI CONOSCERE IN 15 MINUTI! RICORDA DI FARE LO SPELLING Come si chiedono e come si danno le informazioni personali: – Come ti chiami? – Mi chiamo Grammaticus. / Sono Grammaticus.

– Quanti anni hai? – Ho 60 anni. / Ne ho 60. – Di dove sei? / Da dove vieni? – Sono italiano. / Vengo dall’Italia. – Di che nazionalità sei? – Sono italiano. – Che lavoro fai? / Qual è il tuo lavoro? / Che fai nella vita? – Sono insegnante. / Lavoro come insegnante. – Come stai? / Come va? – Sto bene / benissimo / tutto bene / solo un po’ stanco / va tutto bene / così così

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

6


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Intervista doppia

20’ È un’attività di riconoscimento del tu (informale) vs. Lei (formale). L’attività può essere svolta da soli, a coppie o in piccoli gruppi. Gli studenti devono ordinare in una tabella una serie di domande e risposte dando origine a un’intervista sul lessico relativo ad argomenti concreti e familiari come previsto dal QCER per il livello A. Gli studenti devono anche discriminare il grado di formalità (es. Come ti chiami? vs Come si chiama?) ed inserire le domande nella colonna adeguata della tabella, intervistando i compagni.

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

10’

7


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

PRESENTE INDICATIVO: VERBI ESSERE-AVERE 1-http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level1/07.asp

8

2-http://parliamoitaliano.altervista.org/essere-o-avere/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

9

3 http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/verbi/verbo-essere.aspx SALUTI: FORMALE-INFORMALE (LETTURA)

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=302 VIDEO SUI SALUTI FORMALI / INFORMALI: UTILIZZO DEL “LEI” http://www.italiano.rai.it/articolo-unita/per-usare-litaliano/19824/610/default.aspx

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-visione

15’ 10

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? COSA FANNO?-GUARDA IL VIDEO SENZA L’AUDIO E CERCA DI INDOVINARE CHE COSA SUCCEDE

2.27 https://www.youtube.com/watch?v=eEOEMCMSt5U

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Globalità 35’ Presentare un amico e chiedere il suo numero di telefono DURANTE L’ASCOLTO

11 B-RISPONDI VERO/ FALSO

1-CHRIS È AUSTRALIANO 2-SOPHIE È DI LIONE 3-RODRIGO È SPAGNOLO 4-OLGA È UCRAINA 5- IL NUMERO DI LAURA È 340 1546 347 6-ANDREA CHIEDE IL NUMERO DI LAURA

C- Cloze test -Completa le parti del dialogo poi confrontalo Federico: Ehi Andrea ______! Un pò di sport eh? Bravo! Andrea: ah io ____ Andrea e tu come ti chiami? Laura: Laura, _________ Andrea: Ah, bello! Andrea: Si, qual ___il tuo numero di telefono? Laura: Il mio? ______________ Andrea: Qual ___il tuo numero di telfeono, Federico? Laura: oh, _________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

20’

RICORDIAMO ADESSO I NUMERI E GLI AGGETTIVI DI NAZIONALITÀ http://www.scudit.net/mdconc_nazioni.htm 12 COMPLETARE CON LA VOCALE IDONEA

due studentesse frances____

due giornaliste spagnol___

un'attrice american____

due giocatori di calcio brasilian____

uno stilista italian____

una porno-star ungheres___

due ragazze giappones____

un re norveges___

un filosofo danes___

una cantante islandes___

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

un presidente cines___

un papa polacc___

una segretaria svedes___

un poeta tedesc___ 13

tre carabinieri italian___

due infermiere african___

due regine ingles___

due ballerine italian___

1=

11=

30 =

400 =

2=

12=

40 =

500 =

3=

13=

50 =

600=

4=

14=

60=

700=

5=

15=

70=

800=

6=

16=

80 =

900=

7=

17=

90 =

1000=

8=

18=

100=

9=

19=

200=

10=

20=

300=

>>GIOCHIAMO AL BINGO? Gli alunni creano le loro tabelle sul quaderno (8 spazi) L’insegnante “da i numeri” a caso da un tabellone. Vince chi fa Bingo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

a-ADESSO PUOI ACCENDERE IL TUO TELEFONINO E PRESENTARE ALCUNI DEI TUOI AMICI AL TUO COMPAGNO DI BANCO, UTILIZZANDO LE ESPRESSIONI CHE HAI ASCOLTATO NEL VIDEO MA PRIMA PRESENTA IL TUO COMPAGNO DI BANCO A CHI È SEDUTO DI FRONTE O DIETRO DI TE. RICORDI COME SI CHIAMA VERO? CHIEDI E DAI IL TUO NUMERO DI TELEFONO E FORMATE UN GRUPPO DI WHATSAPP DI CLASSE. NOME COGNOME NAZIONALITÀ ETÀ DOVE VIVE b-Gioco dell'oca- Fai

la domanda giusta

Giocatori: 2 – 4 per gruppo. Occorrente per ogni gruppo: un tabellone, un dado, tante pedine quanti sono i giocatori. Scopo del gioco: vince il giocatore che per primo raggiunge casella ARRIVO. Durante il percorso gli studenti devono formulare le domande corrette per ottenere la risposta che trovano nella casella. In questo modo gli studenti esercitano le funzioni comunicative corrispondenti alle domande per chiedere come sta una persona, per presentarsi e per presentare qualcuno (chiedere il nome, l’età, la nazionalità, la professione, il numero di telefono, l’indirizzo email, chiedere dove abita). Quando un giocatore capita sulla casella caffè/aperitivo resta fermo un giro. Quando un giocatore capita sulla casella bus/metropolitana va avanti di due caselle. Quando un giocatore capita sulla casella telefonino/chiavi torna indietro di due caselle.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

14


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

15

Esercizi su QUIZLET COMPLETATE LE CARTE CON GLI AGGETTIVI DI NAZIONALITÀ E I NUMERI, CHE SI TROVANO SULL’APPLICAZIONE ONLINE DI QUIZLET -CONDIVIDILE SUL FORUM DI MOODLE https://quizlet.com/107693888/aggettivi-di-nazionalita-flash-cards/

2-Cruciverba online sulle nazionalità http://parliamoitaliano.altervista.org/cruciverba-le-nazionalita/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

105’

SESSIONE 3

16

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? COSA FANNO? SONO ITALIANE O STRANIERE? CHI PENSI SIA BULGARA? CHI RUMENA E CHI AUSTRALIANA?

PARLIAMO ITALIANO...POCO POCO

2.32 https://www.youtube.com/watch?v=hEiBNXdDRF8

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1 Globalità

ITALIAMO

LIVELLO A2

PARLIAMO ITALIANO...POCO POCO

DURANTE L’ASCOLTO

25’

B- Matching - relaziona le frasi con le persone intervistate Ci sono 3 frasi per ognuno ma una é in piú 17

a-Madison________ b- Elena_________ c-Hanna___________ 1-è arrivata in Italia 2 anni fa

6-vuole migliorare il suo Italiano

2-è fidanzata

7-è impiegata

3- è arrivata 3 mesi fa

8-ha 3 bambini

4-è contenta del suo lavoro

9-è la sua seconda volta in Italia

5-non è contenta del suo lavoro

10-ha uno zio a Torino

C-RISPONDI VERO/ FALSO 1 Hanna ha 23 anni ed è Rumena 2 Elena viene dalla Bielorussia 3 Madison è Austrialiana 4 Hanna è stata ospite a Torino da un suo zio 3 anni fa 5 Elena è arrivata 4 mesi fa in Italia 6 Madison è la prima volta che va in Italia 7 Hanna non è contenta del suo lavoro 8 Madison ha un fidanzato 9 Elena è disoccupata

D- Chi delle tre donne intervistate, ha un miglior livello di italiano e perché? Chi a parte di migliorare ed imparare vuole anche fare nuove amicizie? Faresti anche tu un corso in Italia per un mese? Chi delle tre lavora e cosa fa? Chi è disoccupata? Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

a-Compilare un documento d’iscrizione a un corso di italiano Gli alunni devono inviare il loro formulario sul forum di Moodle per essere qualificato e corretto. 18

http://scuole.lovelyitalia.it/scuola/588/federico-ii/

RICHIEDI INFORMAZIONI SU UN CORSO DI ITALIANO ALL’ESTERO NOME_____________ COGNOME_________ INDIRIZZO__________ NUMERO DI TELEFONO________ ETÀ_____________ EMAIL:___________________________________________ LIVELLO DI LINGUA___________________________ INFORMAZIONI RICHIESTE_______________________________________________ TIPO DI CORSO_______________________ LIVELLO__________________________ DURATA_________________________ Abitazione in familia_________________presso la scuola______________altro________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

I mestieri QUIZLET: https://quizlet.com/37000286/le-professioni-flash-cards/

19

A.SCRIVI ACCANTO OGNI IMMAGINE LA PROFESSIONE CORRISPONDENTE:

1____________

2____________

3_____________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

20

4___________

6_____________

5________________

7_________________

8____________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

21

9_____________

11_____________

13________________

10_________________

12_________________

14___________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

22

15_____________

16______________

17___________

18___________________

19____________

20_________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

23

21____________

22_____________________

23_____________

24___________________

25____________

26______________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

24

27_____________

28________________

29 ____________

30___________________

31_____________

32_________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

la ballerina-il tassista- lo studente -la segretaria- lo scrittore- il muratore- il regista- la professoressa- il pompiere- il poliziotto- il pilota-il cameriere -la casalinga- il pensionato- il panettiere- il cuoco la

commessa-

l'ingegnere-

l'infermiera-

l'impiegato-

l'hostess

l'avvocato- l'attore- il giudice- l'architetto- il giornalista- il fotografo la dottoressa- il dottore- il dentista -il disoccupato- il calciatore

FISSAZIONE-REIMPIEGO

25

30’

INSIEME AL TUO COMPAGNO FAI UN’ ESTIMAZIONE E SCRIVI ACCANTO ALLA TABELLA IL NUMERO CHE CREDI OPPORTUNO POI FAI UN’ INTERVISTA IN CLASSE E VEDI SE LA REALTÀ CORRISPONDE CON LA TUA PREVISIONE Chi lavora a-al-in ……………? SCUOLA OSPEDALE NEGOZIO COMUNE BANCA BAR RISTORANTE CASA AEREOPORTO TEATRO

DOVE LAVORI? CHE LAVORO FAI? DI COSA TI OCCUPI? COSA FAI NELLA VITA? Ti piace il tuo lavoro? Quante ore al giorno lavori? Vivi per lavorare o lavori per vivere?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi su Moodle ( condividi le schermate con i tuoi risultati sul foro di moodle) Attività di vocabolario sulle professioni Che cosa fa il meccanico? (scheda annesso) 1 -http://italianoperstranieri.loescher.it/materiale-didattico/esercizi-e-attivita/4 2-CRUCIVERBA ONLINE http://parliamoitaliano.altervista.org/cruciverba-le-professioni/

3-SCHEDA DI GRAMMATICA- sulle professioni maschili o femminili? http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4159

Le professioni al femmile….. Ci sono sempre molti dubbi sul femminile di alcuni nomi di professioni, oggi vedremo come si formano i nomi delle professioni e come questi nomi si tasformano al femminile.Distinguiamo i nomi delle professioni a seconda di come finisce il nome stesso, per esempio: maschile –aio

femminile –aia

operaio, gelataio, giornalaio, operaia, .........., .........., .........., .........., benzinaio, fornaio, libraio, macellaio .........., .......... – iere

–iera

cameriere, infermiere, parrucchiere, cameriera, .........., .........., ........... cassiere -ista

-ista

il giornalista, elettricista, tassista barista, farmacista centralinista camionista, stilista, musicista dentista;

la giornalista, .........., .........., .........., .........., .........., .........., .........., .........., ...........

– tore

– trice

attore; scrittore; presentatore, direttore, autore; calciatore; lavoratore; senatore, pittore

attrice.........., .........., .........., .........., .........., .........., .........., ...........

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

26


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

In seguito ai mutamenti sociali, economici e culturali degli ultimi decenni, è nata l’esigenza di creare il femminile di mestieri e professioni un tempo riservati ai soli uomini; alcuni nomi di mestieri a cui le donne già da tempo hanno accesso hanno un femminile stabilizzato nell’uso, per esempio: il cuoco – la cuoca; il sarto – la sarta; il professore – la professoressa. Tuttavia ci sono ancora dubbi sul femminile di alcune professioni. Valgono comunque le seguenti regole, oltre quelle già viste prima: • per i nomi il cui maschile termini in –o, si può formare il femminile in –a: ministro – ministra; deputato – deputata; modello – modella; postino – postina; ballerino – ballerina; fotografo – fotografa; psicologo – psicologa; • rare sono le forme: ingegnera, medica e soldata, in questo caso si lascia invariata la forma del maschile: il medico Maria Rossi; l’ingegnere Franca Bianchi; • nel caso di nomi o professioni di particolare prestigio si può lasciare invariata la forma del maschile: il presidente Laura Verdi; il ministro Giulia Bianchi; il presidente Maria Rossi; • a volte il suffisso –essa, usato per rendere femminili alcuni nomi di professioni, ha valore ironico o addirittura spregiativo: perciò è meglio usare: presidente invece di presidentessa, filosofa invece di filosofessa; avvocato invece di avvocatessa. Nessun preoblema invece per: studentessa; professoressa; dottoressa; poetessa; • anche i nomi invariabili di origine straniera possono essere femminili, si dirà perciò: la manager; la leader; la designer ecc; • si può aggiungere donna, prima o (più raramente dopo) dopo il nome della professione: la donna poliziotto; la donna soldato; la donna magistrato. Se non conoscete alcune parole, usate il dizionario on-line: basta cliccare sulla parola sconosciuta e vi apparirà il significato.

-FAI L’ESERCIZIO ONLINE E PUBBLICA IL RISULTATO SU MOODLE -Aggiungete alcune eccezioni o le parole piú difficili da ricordare sul vostro mazzo di carte di quizlet

LETTURA E COMPRENSIONE La badante

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

27


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

1-Dopo la lettura rispondi alle domande vero o falso e sul lessico evidenziato.

In Italia, c’è un gran numero di anziani (cioè persone molto grandi di età). Inoltre nascono pochi bambini. Siamo una delle nazioni più anziane del mondo. Questa situazione causa la richiesta di lavoro da altri paesi. Alcuni lavori sono molto richiesti e comuni, soprattutto quello della cura delle persone anziane. Questo lavoro è conosciuto in Italia con il nome di badante. Il nome badante deriva dal verbo "badare" (cioè prendersi cura di qualcuno). E’ un lavoro sopratutto femminile, ma esiste anche il badante. Qui sotto leggerai un dialogo tra una badante, una signora malata e sua figlia. Figlia: Ciao mamma, come stai? Questa è la ragazza che lavorerà da noi e si prenderà cura di te Badante: Buongiorno signora. Signora: (Sorridendo) Buongiorno cara, come ti chiami? Badante: Tania. Signora: Che bel nome! Da dove vieni? Badante: Vengo dall’Ucraina. Signora: Deve fare molto freddo lì, adesso. Badante: Si, signora. Figlia: Io devo andare. Vi saluto. Ci vediamo a fine serata, mamma. Tania rimane ogni giorno dalle 8:00 alle 17:00. Badante: Tranne la domenica. Figlia: Sì, tranne la domenica. Signora: E la domenica? Rimango sola? Figlia: No, mamma, ci siamo noi. Ora scappo. Sono in ritardo. Un grande bacio. Chiamo più tardi per sapere come stai. Tania, ecco il mio numero dell’ufficio. Puoi trovarmi lì se il cellulare non prende. Buon lavoro! Signora: Vai tesoro, non preoccuparti per me. Vai piano, mi raccomando! Altrimenti Tania deve lavorare anche per te … (Tania ride) Badante: Signora, come si chiama? Signora: Io mi chiamo Anna e ho 74 anni! Sono vecchia ormai… Badante: Ma cosa dice signora? Lei è giovane e ha un bel sorriso. Adesso ci sono io e vedrà che tutto andrà per il meglio. Se vuole le insegno anche un po’ di ucraino o preferisce il russo? Signora: Mamma mia, se non sto male (ridono). E l’italiano? Come mai lo parli così bene? Badante: L’ho studiato in un corso a Kiev per due anni, all’Università. Poi sono venuta qui in Italia nel 2003 e mi sono accorta che è molto importante conoscere bene la lingua italiana. Alcune mie amiche non trovano lavoro perché non parlano bene l’italiano.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

28


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Signora: Capisco. Badante: Signora le preparo qualcosa di caldo? Signora: Sì, grazie: una bella tisana alle erbe. Bella calda e con del limone. Badante: Sì, signora, vado subito. Le metto nel frattempo della musica? Signora: Bella idea, grazie. Della musica classica … magari Schubert … il CD è sopra il comodino. Badante: Certo, signora, non c’è problema … (Dopo qualche minuto) Badante: Ecco la tisana, signora …

29

Signora: Grazie, Tania, sei molto gentile Badante: Signora Anna, ora la lascio per un po’ da sola. Devo fare la lavatrice, lavare i piatti e stirare i vestiti di suo marito e poi fare la spesa. Signora: Si, vai pure Tania. Se ho bisogno di te, ti chiamo. Ora leggo il mio libro preferito. Prima di andare a fare la spesa, ricorda che devi passare in erboristeria per comprarmi una crema. Badante: Certo, signora. A tra poco. http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?cat=26

2-In classe si parla sul lessico evidenziato e il giorno seguente si puó fare un role play utilizzando questo dialogo con delle variazioni fatte dagli alunni ( ci si puó anche vestire in modo particolare) a-Cosa vuol dire il verbo badare? Pensa in un sinónimo e scrivi una frase

b-Possiamo utilizzare la parola badante sia per parlare di un uomo che di una donna? c-Faresti la badante per migliorare il tuo italiano in Italia e guadagnare dei soldi?

d-Esistono in Spagna le badanti? e- Cosa significa che il cellulare non prende? non c’è copertura

é scarico

f-Puoi pensare in un sinonimo per la parola soprattutto?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

RISPOSTA MULTIPLA 

LIVELLO A2

(MOODLE)

1. Tania è una ragazza ucraina o

vero

falso 2. La signora si chiama Maria o

o

vero

falso 3. La figlia non dà il numero di telefono del suo ufficio a Tania o

o

o falso 4. Tania parla molto bene la lingua italiana o

vero

vero

o falso 5. La signora Anna ama la musica classica o

vero

falso 6. Tania prepara una tisana alla signora o

o

o falso 7. Tania è in Italia dal 2002 o

vero

vero

o falso 8. La signora Anna ha 84 anni o

vero

falso 9. Tania lavora dalle 8:00 alle 17:00 o

o

vero

falso 10. Tania non deve andare a fare la spesa o

o

vero falso

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

30


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 4

31 ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: impiccato, pictionary, mimo, il telefono senza fili, o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi è seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte 2-Gioco di presentazioni “piacere di conocerla/ti” ( in gruppi)

Gli alunni hanno la scheda di un personaggio da completare con informazioni relative ai mestieri e nazionalità e devono trovare il personaggio che appare sulla loro scheda chiedendo in giro le domande adeguate per ottenere informazioni personali, allo stesso tempo rispondere quelle dei compagni Esempio A-Barak Obama è nato in America, è americano. è__________Presidente

Trova un imperatore

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

B-Michael Schumacher è nato in Germania, è è__________ Trova un’attrice

--------------------------------------------------------------------------------------------------------C-Napoleone Bonaparte è nato in Francia è è __________ Trova una cantante

.

32

--------------------------------------------------------------------------------------------------------D-Sigmund Freud è nato in Austria, è è __________ Trova un presidente

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------E-Fernando Alonso, è nato in Spagna, è è__________ Trova un‘ attrice

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------F. John Lennon, è nato in Inghilterra, è è __________ Trova uno scrittore

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------G. Penelope Cruz. è nata in Spagna, è è __________ Trova un cantante

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------H Sofia, è nata in Italia, è è __________ Trova un presidente

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------I. Björk, è nata in Islanda, è

.

è __________ Trova un pilota

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Canta che ti passa Canzone De Marinis Davide “Troppo bella”

COMPLETA I 20 SPAZI VUOTI E POI CANTA! –( CON O SENZA DOPPIE..) Prendi qualcosa da ______

bere

Come ti_____ cosa fai

chiami

Belle parole importanti, il ________tra di noi

cameriere

Poi ci si guarda negli _____

occhi

e ci si dice una bugia Interessante davvero e il fidanzato non ce l'____

hai

E _____ un pensiero

c'e'

che mi gira per la testa Fotografarti nuda su una bicicletta Lasciarsi andare fare l'amore in mezzo al mare E poi nel letto piu'_________

tradizionale

Sei troppo bella, troppo bella, troppo bella troppo bella, troppo bella per _______

me

Sei troppo bella troppo bella troppo bella Troppo bella da_______

desiderare

Sei troppo bella troppo bella, troppo ____ Troppo bella e io ti scrivo una canzone Sei troppo bella troppo bella troppo bella Si! Da televisione

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

bella

33


UNITĂ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Scusa mi sono distratto di che segno______?

sei

Io sono un pesce fuor d'acqua E vorrei essere un _____

DJ

Che trasmette su tutte le radio che mi sono innamorato E la vita non______ molto senso

ha 34

Se non c'è un appuntamento E se credi nell'amore a prima vista E se ci credi mi _____colpito dritto al cuore

hai

E non mi dire che non pensi a certe cose Che non è mica un disonore RIT

Ciao vorrei avere ______figli

cinque

adottarne_____ perche'

due

Mi piacciono le famiglie abbondanti Generose ed ingombranti Ho due sogni nel cassetto, ______nell'armadietto

tre

E una valigia di canzoni Mai nessuna e' troppo bella Ciao vorrei fare tanti soldi Vedere come si ____

sta

Mi piacciono i regali abbondanti Generosi ed ingombranti ____due sogni nel cassetto,

Ho

tre nell'armadietto Ti vuoi mettere con me Mai nessuna e' troppo bella. Ho due sogni nel _______

cassetto,

tre nell'armadietto Ti vuoi mettere con me Mai nessuna e' troppo... Mai nessuna e' troppo.. https://www.youtube.com/watch?v=44SS3s6L1o0

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

PRONUNCIAMO LE DOPPIE! Giochi a squadre a-Una parte della classe canta la canzone senza pronunciare le doppie mentre l’altra le pronuncia -b Rispondi alle domande dell’insegnante ( alcune parole contengono doppie altre no). Vince chi totalizza più risposte giuste. 1 è un tipo di pasta_____

5 si usa per scavare_______

2 si usa per scrivere p___

6 se non è económico_______

3 quando senti dolore

7 per iniziare una lettera_____

p____

4 un oggetto per giocare____

8 si trovano in una corrida____

9 si trovano in un castello t______

10 il papà della tua mamma___

Extra http://parliamoitaliano.altervista.org/doppie/ 10’

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

35


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 36

Funzioni comunicative 1-I SALUTI E LE PRESENTAZIONI http://almaedizioni.it/interattive/NIE/LEZIONE_1/Lez1_ese5_incontro.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

2-CONOSCERSI: TROVA L’ERRORE http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_1/Lez1_ese4_trova_errore.htm

37

IL LESSICO 1-NAZIONALITÀ http://almaedizioni.it/interattive/NIE/LEZIONE_1/Lez1_ese2_nation_cities.htm 2-MESTIERI 1-2-3-4 http://www.impariamoitaliano.com/v16.htm 3-NUMERI https://quizlet.com/114396208/i-numeri-0-a-100-a2-flash-cards/

Gioca con QUIZLET https://quizlet.com/class/2310909/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Grammatica 1-Avere o essere?

38

http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_1/Lez1_ese5_essere_avere.htm 2) FORMALE-INFORMALE

http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_1/Lez1_ese2_trasforma_formale_informale.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello A2

Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Riconosco parole ed espressioni molto basiche e che si utilizzano abitualmente, relative a me stesso, alla mia famiglia ed al mio ambiente quando le persone parlano piano e con chiarezza.

0% Data:

(gg/mm/aaaa)

Se mi parlano molto piano e chiaro e posso chiedere che mi ripetano quanto detto... •

Sono in grado di capire formule di contatto sociale molto basiche come "Buongiorno", "Arrivederci", "Grazie", "Scusi". Sono in grado di capire domande brevi su questioni personali basiche in conversazioni molto semplici come "Come ti chiami?", "Dove abita?". Sono in grado di capire informazioni brevi su questioni personali basiche o

• argomenti di bisogno immediato in conversazioni molto semplici come "Vivo a Bruxelles", "Ho venticinque anni", "Il ristorante è chiuso". •

Sono in grado di capire informazioni basiche su prezzi ed orari in negozi, hotel, stazioni, aeroporti; per esempio, "Sono venti euro".....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

39


UNITÀ 1 •

ITALIAMO

LIVELLO A2

Sono in grado di capire istruzioni molto basiche tipo "Vieni qui", "Chiami il numero 8546318". Sono in grado di capire indicazioni brevi e semplici; per esempio, "La terza a destra". Sono in grado di capire domande semplici sulla mia famiglia e su me stesso

• quando mi parlano lentamente e chiaramente, tipo "Qual'è il tuo nome?", "Quanti anni hai?", "Come stai?",... •

Sono in grado di capire alcune parole e frasi di canzoni che ascolto alla radio o alla TV. Sono in grado di capire conversazioni molto brevi quando parlano lentamente e chiaramente.

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE ESEMPIO:

BIBLIOGRAFIA WEB

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

40


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Video didattizzati Presentarsi: https://www.youtube.com/watch?v=nnMPOs9EXrw Presentare un amico e chiedere il numero di telefono https://www.youtube.com/watch?v=eEOEMCMSt5U I saluti: FORMALE/INFORMALE http://www.italiano.rai.it/articolo-unita/per-usare-litaliano/19824/610/default.aspx 41 Parliamo italiano poco poco https://www.youtube.com/watch?v=hEiBNXdDRF8 SINTASSI PRESENTE INDICATIVO: VERBI ESSERE-AVERE -http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level1/07.asp -http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_1/Lez1_ese5_essere_avere.htm

-http://parliamoitaliano.altervista.org/essere-o-avere/ -http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/verbi/verbo-essere.aspx Professioni maschili o femminili? http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4159 CONOSCERSI: TROVA L’ERRORE http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_1/Lez1_ese4_trova_errore.htm LESSICO AGGETTIVI DI NAZIONALITÀ http://almaedizioni.it/interattive/NIE/LEZIONE_1/Lez1_ese2_nation_cities.htm http://www.scudit.net/mdconc_nazioni.htm MESTIERI 1-2-3-4 http://www.impariamoitaliano.com/v16.htm http://italianoperstranieri.loescher.it/materiale-didattico/esercizi-e-attivita/4 NUMERI https://quizlet.com/114396208/i-numeri-0-a-100-a2-flash-cards/ QUIZLET https://quizlet.com/107693888/aggettivi-di-nazionalita-flash-cards/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 1

ITALIAMO

LIVELLO A2

Funzioni comunicative I SALUTI E LE PRESENTAZIONI http://almaedizioni.it/interattive/NIE/LEZIONE_1/Lez1_ese5_incontro.htm Registri formale-informale: UTILIZZO DEL “LEI” http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_1/Lez1_ese2_trasforma_formale _informale.htm LETTURE I saluti: FORMALE/INFORMALE http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=302 La badante http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?cat=26 -Lettura di un libro tra quelli proposti in classe Giochi Fai la domanda giusta http://italianoperstranieri.loescher.it/fai-la-domanda-giusta.n432 Intervista doppia http://italianoperstranieri.loescher.it/intervista-doppia.n687 Canzone https://www.youtube.com/watch?v=44SS3s6L1o0 Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

42


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

UNITÀ 2

Odio i lunedì

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

43


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

Obiettivi specifici e funzionali

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografici

CULTURALI Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli.

Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. --Superare l’inibizione di parlare una lingua straniera. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese. -Sviluppare un senso critico di autovalutazione. (E-pel)

LIVELLO A2

Parlare delle proprie abitudini Descrivere una persona Dire e chiedere l’ora Fissare appuntamenti Espressioni di tempo Avverbi di frequenza Indicativo presente dei verbi regolari, irregolari e riflessivi Stare+gerundio Avere l’abitudine di+infinito Preposizioni temporali (da ...a...di) La preposizione da (obbligazione) Connettori: (prima, poi, durante, quando, invece, perchè) Espressioni con il verbo fare Giorni della settimana Le ore-parti della giornata Luoghi del tempo libero Verbi che indicano azioni quotidiane Accento di parola Punteggiatura Intonazione esclamativa-interrogativa Le abitudini degli Italiani -Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Sviluppare abilità tecnologiche per migliorare l'aprendimento e la pratica delle lingue straniere (e-twinning mailvu-quizlet-Kahoot) -Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Valutare l’inutilità di comprendere tutte le parole di un testo. -Sviluppare curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

44


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

UNITÀ 2 ODIO I LUNEDÌ A2

5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare:

Decreto155/2007

Parlare delle proprie abitudini. Dire cosa si sta facendo Dire e chiedere l’ora Fissare un appuntamento Descrivere una persona

Un incontro

1’. 46

https://www.youtube.com/watch?v=27PphL7xyvQ

PIOGGIA DI IDEE: 10’ GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ANDREMO AD ASCOLTARE CHE COSA TI VIENE IN MENTE? QUANTE PERSONE VEDI E DOVE SONO? CHI SONO? COSA STANNO FACENDO? ASCOLTA ADESSO E CONFRONTA LE TUE IDEE.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

45


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Globalità

20’

DURANTE L’ASCOLTO

CLOZE TEST Completa il dialogo poi confrontalo con i compagni e con il video MARIO: Buon giorno professore, Professore: Buon giorno MARIO: Non ricorda?, sono un suo vecchio allievo della 3ª C. Professore: __________ah si! Ora ricordo, la famosa 3ºC! Tu sei Volpi, Mario Volpi, come _____? MARIO: Bene, e ____? Insegna ancora nella stessa scuola? Professore No, non insegno piú sono in pensione ____due anni E tu che fai? Lavori? MARIO: No, sono studente universitario frequento l’ultimo anno di medicina Allora studi molto? MARIO: È vero professore non ho un minuto libero La mattina sono sempre __ ________, il ______ passo molte ore ____ ospedale o ____ biblioteca, la sera esco _________, invece di uscire con gli amici preferisco ________ a casa per preparare la tesi. Professore Bravo sono contento di sentire queste cose. MARIO: E Lei, professore? É sempre in mezzo ai libri? Professore La mia vita adesso é un pó diversa ____ allora. Ho piú tempo per leggere Per rispondere alle lettere che ricevo, per viaggiare e per stare con i nipoti. Ah, ma ecco l’autobus per il centro, prendi anche tu questo? MARIO: No aspetto il numero 22 per l’universita’ Arriverder___, professore! Ciao, Mario!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

46


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2 30’

ANALISI-SINTESI

Nel precedente cloze test abbiamo ripassato le forme di cortesia che avevamo introdotto nell’unità precedente. Inoltre ci si sofferma sul ripasso dei verbi

Le tre coniugazioni- verbi regolari-irregolari A- Sottolinea i verbi regolari del testo e classificali nelle 3 colonne

-are stare

-ere prendere

-ire sentire

B- Completa, con l’indicativo presente delle 3 coniugazioni 1- Hai fame? Sì, ______ volentieri qualcosa. 2- Giocate a tennis? No, non ______ a tennis.

3- Quante lingue conosce Davide? ______ tre lingue

4- Sai cosa ci piace fare nel tempo libero? Sì, ______ dipingere. 5- Luca e Paolo vanno in piscina? No, ______ malissimo. 6- Cosa cerchi? ______ la bolletta da pagare. 7- Perché non restate ancora? Non ______ più perché è tardi.

8- Dov'è Maria? ______ al padre.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

47


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

C- Completa con verbi irregolari piú comuni. Poi confrontalo uscire -fare –andare-finire-bere-potere-volere La mattina non_____ presto di casa. Mi alzo tardi e _______colazione. Poi, ____ a lavorare alle 3:00 del pomeriggio. Quando _________, torno a casa e preparo la cena per tutti. Non sempre mangio pesce la sera, _________ un bel piatto di verdure con il pollo arrosto. Prima di andare a letto _______sempre una bella camomilla calda, cosí mi rilasso e dormo meglio, altrimenti non______ dormire. Il giorno seguente _________dare il meglio di me.

D-Ricordiamo adesso insieme come usare le preposizioni semplici di tempo e spazio. di-a-da-in-con-su-per-tra-fra 1. E' bello passeggiare all'aperto 2. Ho risolto l'esercizio 3. Vado a letto

primavera.

appena dieci minuti.

mezzanotte.

4. A causa della febbre, non sono andato 5.

Carnevale vado a Cento.

6. Non lo sento

un mese.

7. Mi piace studiare 8.

notte.

domani comincio la dieta.

9. Torno a casa 10. Sono nato

due ore. aprile.

11. Ci sono tanti compiti 12.

ufficio per una settimana.

martedì.

Natale vado in montagna.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

48


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

Gioco Al cinema, in pizzeria, dal parrucchiere http://italianoperstranieri.loescher.it/giochi-al-cinema-in-pizzeria-dal-parrucchiere.n1441

Gioco per esercitare le preposizioni a, in, da e alcuni verbi Giocatori: 2. Occorrente per ogni gruppo: un tabellone, un dado, le tessere con i luoghi, le persone e i verbi ritagliate. Come si gioca: l’insegnante distribuisce ad ogni coppia il tabellone con le preposizioni in, a, da, un dado e le tessere tagliate e ben mischiate. Il tabellone si mette al centro, le tessere si dividono in due mazzi (un mazzo “luoghi/persone” e uno “verbi”) che vanno coperti sul tavolo. Il primo giocatore prende una tessera dal mazzo “verbi” e tira il dado. Il numero sul dado indica la persona in cui deve venire coniugato il verbo che ha pescato. Poi pesca una carta dal mazzo “luoghi/persone” e compone quindi la frase unendo il luogo con la preposizione giusta (es. restare – 4 – ufficio: restiamo in ufficio). Dite agli studenti che in alcuni casi devono usare una preposizione articolata. Se la frase è corretta, il giocatore mette la tessera “luoghi/persone” sulla preposizione corrispondente e guadagna un punto, altrimenti la ripone sotto il mazzo. La tessera “verbi” va rimessa sempre nel mazzo verbi. Il turno passa quindi al secondo giocatore. Vince chi fa più frasi corrette

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

49


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle. CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA SCHEDE DI CONSULTA GRAMMATICALE INDICATIVO PRESENTE -http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda23_L'indicativopresente.pdf

VERBI RREGOLARI -https://possoimparare.wordpress.com/2015/02/07/i-verbi-regolari/

1-ESERCIZI SUI VERBI REGOLARI http://www.oneworlditaliano.com/italiano/esercizi_verbi_italiani.htm

2-Verbi Italiani Irregolari della Prima Coniugazione http://www.oneworlditaliano.com/italiano/prima_coniugazione_verbi_irregolari_it aliani.htm

3-ESERCIZI PRESENTE INDICATIVO VERBI IRREGOLARI http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level1/12.asp

4- ESERCIZI Preposizioni semplici o articolate http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level1/14.asp

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

50


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

SESSIONE 2

Il coinquilino perfetto? 1

LIVELLO A2

105’

51

https://www.youtube.com/watch?v=nvY5jivpe4I

PIOGGIA DI IDEE:

5’.03

15’

A-GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ASCOLTEREMO 1-CHE COSA TI VIENE IN MENTE? QUANTE PERSONE VEDI E DOVE SONO? DI COSA STANNO PARLANDO E PERCHÉ? 2-QUANTE COSE FAI AL GIORNO? 3-SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI ED IL VIDEO Nell'episodio si riprendono aspetti comunicativi, lessicali e culturali trattati nell'unità, creando coerenza tematica e agevolando l'assimilazione

_______________________________________________ _______________________________________________ _______________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

25’

Globalità PRIMA E DURANTE L’ASCOLTO

B-Leggi la seguente scheda di azioni e scrivi accanto Si o No se pensi che Silvia chieda queste domande alla gente intervistata C--Poi scrivi le domande che pensi fa Silvia ai futuri conquilini, nella colonna accanto. Ascolta adesso e confronta le tue domande con quelle di Silvia. Quante ne hai indovinate? Usa anche le espressioni Ti piace, ti piacciono si Ti alzi presto la mattina? alzarsi la mattina A che ora ti alzi la mattina? pulire la casa farsi la doccia suonare la chitarra cucinare fumare a casa uscire con gli amici guardare la tv Invitare gli amici fare feste

c- Dopo l’ascolto-Conversazione libera Chi pensi tra le persone intervistate sarà il conquilino perfetto per Silvia? Jeff, Diana o Emma, perchè? Quali sono le abitudini che Silvia considera piú importanti? E per te chi é il conquilino perfetto dei tre? Perché?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

52


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2 25’

ANALISI- SINTESI LESSICO AZIONI QUOTIDIANE-ESPRESSIONI CON FARE e ANDARE TRA IL DIRE ED IL FARE C`É DI MEZZO IL MARE

QUANTE AZIONI RICORDI CHE VANNO CON IL VERBO FARE? E QUANTE ALTRE CON IL VERBO ANDARE? A-CLASSIFICALE NELLE SEGUENTI TABELLE POI COMPARALE CON LE ESPRESSIONI DI SEGUITO ANDARE

FARE

ALTRE AZIONI

svegliarsi, alzarsi, vestirsi, spogliarsi, fare colazione, farsi la doccia, lavarsi, pettinarsi, andare a lavoro/ a scuola, andare a fare la spesa, cucinare, lavare i piatti, spazzare, stendere i panni, fare il bucato, fare la lavatrice, fare i compiti, fare le faccende di casa, fare un pisolino, preparare il pranzo, la cena, fare merenda, fare una pausa, fare tante cose! andare a letto, guardare la TV, cenare, leggere un libro, scrivere un messaggio,

ascoltare

la

musica,

apparecchiare,

sparecchiare, non fare niente, rilassarsi, fare sport, andare in palestra, andare in banca, al cinema, al bar, al mercato, al teatro, dal parruchiere, andare a fare un giro, andare a fare shopping.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

53


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

B-RICORDI quali tra i verbi presentati sopra sono riflessivi? Scrivili in questa tabella e accanto scrivi una frase parlando di te. Poi leggile al tuo compagno che deve indovinare se le frasi sono vere o false Pettinarsi

verbi riflessivi

frasi Non mi pettino tutti i giorni

lavarsi

Mi lavo spesso

C-Funzioni comunicative Scusi che ore sono? –Scusa che ora é? SCEGLI LE ESPRESSIONI FORMALI- INFORMALI POI CHIEDI L’ORA AL TUO COMPAGNO DI BANCO A-Scusa, senti mi sai dire che ore sono, per favore? Ma certo! Aspetta un attimino solo che guardo, sono le…….. Grazie, ciao! Prego, Ciao! B-Salve, mi scusi, mi sa dire che ore sono per favore? Si, prego sono esattamente le….. Grazie tante, arrivederLa! Si figuri! Non c`é di che, Arrivederci -FISSARE UN APPUNTAMENTO http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_9/Lez9_ese3_appuntamenti.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

54


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

IMMAGINA CHE ANCHE TU COME I NOSTRI AMICI DEL VIDEO STAI CERCANDO UN NUOVO CONQUILINO. SCRIVI UN QUESTIONARIO DA FARE AL TUO FUTURO CONQUILINO E POI DECIDI SE È QUELLO GIUSTO PER TE! FAI UN BEL GIRO DI INTERVISTE IN CLASSE IN BOCCA AL LUPO NOME

A CHE ORA TI ALZI LA MATTINA? A CHE ORA VAI A LETTO? COSA FAI LA MATTINA? A CHE ORA VAI A LAVORO? A CHE ORA PRANZI? COSA FAI LA SERA? QUANDO VAI IN PALESTRA….? QUANTE VOLTE AL MESE O ALLA SETTIMANA VAI AL RISTORANTE? QUANTE VOLTE AL GIORNO TI FAI UNA DOCCIA? COSA FAI GIORNALMENTE? COSA FAI NEL TUO TEMPO LIBERO? COSA FAI IL FINE SETTIMANA?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

55


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA 56

1- ESPRESSIONI DI TEMPO http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/avverbi-ed-espressioni-ditempo-italiani.aspx 2-ESPRESSIONI DI FREQUENZA http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_9/Lez9_ese4_avver_frequ.htm 3-La forma riflessiva dei verbi -Scheda grammatica http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda29_LaFormaRiflessiv a.pdf 4-Fate domande adatte alle risposte usando i verbi riflessivi http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/15.asp

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

5-Gioca con QUIZLET Potrai giocare, studiare, scrivere, ascoltare e sfidare i tuoi compagni sul tuo cellulare a tutte le ore! Buono studio e buon divertimento! AZIONI QUOTIDIANE https://quizlet.com/class/2310909/

57

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

105’

SESSIONE 3

Il coinquilino perfetto? 2

58

https://www.youtube.com/watch?v=XhwIBMGLKkk

4’.49

PIOGGIA DI IDEE: PRE-VISIONE 10’ TORNIAMO A CASA DI SILVIA E COME PUOI VEDERE DA QUESTA IMMAGINE LA SUA NUOVA CONQUILINA DIANA, PORTA LA SUA PIANTINA A CASA....

A-PRIMA DI VEDERE COSA SUCCEDE NEL VIDEO, QUESTA PRIMA SETTIMANA, LEGGI LE SEGUENTI FRASI INSIEME AL TUO COMPAGNO E PENSA COSA PUÒ SUCCEDERE A CASA DI SILVIA E DIANA. POI CONFRONTA LE TUE RISPOSTE CON GLI ALTRI. ADESSO GUARDA IL VIDEO E VEDI SE AVEVATE RAGIONE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Prima e DURANTE L’ASCOLTO

40’

B-SCEGLI LA RISPOSTA GIUSTA

1- SILVIA FA IL CAFFÈ PER DIANA _____ 59 a) TUTTI I GIORNI

b) LUNEDÍ

c)

MAI

2-DIANA TIRA FUORI DALLA SUA BORSA a) Una magliettina blu, una pianta e un libro b) Una maglia azzurra, un quaderno e un profumo c) Un piccolo libro, una maglietta blu a maniche lunghe, dei pantaloncini di jeans e la sua pianta preferita 3-DIANA SPEGNE LA TV MENTRE SILVIA STA GUARDANDO UN PROGRAMMA a) Martedí b) tutti i giorni c) ogni tanto 4-Mentre Silvia dorme…. a) Diana sta facendo yoga ed ascolta la musica b) Diana sta cantando a voce alta c) Diana sta parlando al telefono ad alta voce 5- INVECE DI FARE LA SPESA DIANA ……. a) Prende del cibo dal reparto di Silvia b) Chiede a Silvia di prestarle delle cose c) Chiede a Silvia di prestarle delle cose ma lei rifiuta 6- Silvia non vuole dare un pó del suo succo di frutta a Diana perché a) Ne ha poco b) Non ne ha proprio c) Non è generosa

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

C-DESCRIVI I PERSONAGGI CHE VEDI NEL VIDEO Personaggi SILVIA

Aspetto fisico Ha… Capelli scuri

Abbigliamento Ha-Indossa…..

Occhi castani

Carattere Sembra-è Allegra Simpatica

statura 60 DIANA

PRODUZIONE SCRITTA (dialogo-narrazione) D-Sabato cosa succede a casa di Silvia? Scrivi l’epilogo di questa storia e poi confrontala con i tuoi compagni e con il video nella prossima sessione Ricorda di utilizzare -Connettori e le espressioni di tempo: ( e poi , perchè, invece, subito dopo, nel pomeriggio verso le 7,)

- verbi riflessivi - regolari ed irregolari per esprimere azioni quotidiane, -aggettivi qualificativi -preposizioni semplici-articolate -La punteggiatura adeguata http://parliamoitaliano.altervista.org/la-punteggiatura/ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

a-Aggettivi qualificativi (aspetto físico e caratteriale) Gli aggettivi concordano in genere e numero con i nomi a cui si riferiscono. La maggior parte degli aggettivi maschili ha il singolare in -___ e il plurale in ____ quelli femminili in ____ ed ____

61

Gli aggettivi in -e, sia maschili che femminili, hanno la desinenza -i al plurale. 

(SCHEDA DI APPROFONDIMENTO) http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda9_GliAggettivi Qualificativi.pdf

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

a-Ripassiamo gli aggettivi qualificativi IN CLASSE CON IL Cruciverba da completare insieme a tuoi compagni. http://www.oneworlditaliano.com/attivita_di_lingua_italiana/aggettivi_qualificativi /aggettivi_qualificativi.html

b-GIOCO

Cosa fai oggi?

Questa attività è pensata per esercitare o sviluppare la capacità degli studenti di parlare al presente di azioni del tempo libero. Si consiglia di usare l’attività dopo aver introdotto anche i principali verbi irregolari del presente perché, anche se le azioni delle carte presentano solo 3 verbi irregolari (essere, andare e fare), altri verbi irregolari potrebbero essere usati dagli studenti per fare le domande ai compagni (es. stai a casa? Esci con gli amici?). http://italianoperstranieri.loescher.it/cosa-fai-oggi%3F.n2446

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

62

COMPLETATE LE CARTE CHE SI TROVANO SULL’APPLICAZIONE DI QUIZLET CONDIVIDILE SUL FORUM DI MOODLE Abbigliamento https://quizlet.com/117039444/abbigliamento-a2-flash-cards/?new

AGGETTIVI QUALIFICATIVI https://quizlet.com/117039229/aggettivi-qualificativi-a2flash-cards/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

105’

SESSIONE 4

PRE-VISIONE 15’

I gesti- Il coinquilino perfetto? parte terza 63

2:03 https://www.youtube.com/watch?v=w2YLRrIWGuk

SENZA PAROLE GUARDA IL VIDEO SENZA AUDIO ED INVENTA L’EPILOGO Compara rapidamente le tue risposte ______________________________________________________ ____________________________________________________ ______________________________________________________ ____________________________________________________

Adesso guarda il video e compara-Avevi ragione?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Globalità DURANTE –POST ASCOLTO

25’

A- Matching: relaziona i gesti del video con i significati

1- È buonissimo! Al bacio!

6-Adesso mi sono proprio scocciata!

2-Insomma, così, così

7- Ma è un pò matta?

3- Ti presento una mia amica…

8- Te ne devi andare via!

4-Ma vai a quel paese!

9-Ma cosa fai? È mio!

5-Ma cosa vuoi eh?

10- Va bè, dai per uno…

11-Per uno? Ci vogliono i soldi!

12-Io non ne ho niente

13- Mannaggia a te!

14- Adesso basta!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

64


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

Diana e Silvia hanno l’abitudine di litigare spesso ma adesso non stanno litigando 1 Stabile acquisizione di un particolare comportamento 2 un comportamento momentáneo, temporale

Stare+gerundio indica un’azione___________ Avere l’abitudine di+infinito indica un’azione_______ A-Stare + Gerundio Cosa stai facendo? Prova a completare queste frasi con la formula stare + gerundio al presente. Buon lavoro! 1 ) In questo momento

(io, vedere) un film.

2 ) Marica e Antonio

(loro, andare) al cinema.

3 ) Luca, tu

(tu, sprecare) il tuo tempo!

4 ) Silenzio! Il bambino 5 ) Io e Francesca

! (lui, dormire) (noi, pulire) il garage.

6 ) Caro Marco, tu e Michele 7 ) Marta 8)

(voi, studiare)molto bene.

(lei, scrivere) una lunga lettera. (io, venire) a casa.

9 ) Io

! (io, arrabbiarsi)

10 )

? (voi, divertirsi)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

65


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

B-ADESSO RISCRIVI ALCUNE DELLE FRASI PRECEDENTI UTILIZZANDO LA FORMA…..AVERE L’ABITUDINE DI… FAI LE NECESSARIE MODIFICHE ED AGGIUNGI DELLE FRASI PERSONALI PARLANDO DELLE TUE BUONE O CATTIVE ABITUDINI

1- Maria e Antonio hanno l’abitudine di andare al cinema il fine settimana 2-______________________________________________ 3-______________________________________________ 4-______________________________________________ 5-______________________________________________ 6-______________________________________________ 7-______________________________________________ 8-______________________________________________

C.SCRIVI ACCANTO OGNI IMMAGINE il significato dei gesti: QUIZLET: https://quizlet.com/82801971/gesti-flash-cards/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

66


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

Progetto ROLE PLAY : “ NON SOLO PAROLE”

A-SCRIVI UN DIALOGO CORRISPONDENTE AI GESTI CHE HAI VISTO NEL VIDEO ( SESSIONE 4) POI CONFRONTALO CON LA CLASSE

Il dialogo viene strutturato in 14 battute tra te ed il tuo compagno

B-Drammatizza il tuo dialogo unendo i gesti alle parole ( puó essere incluso tra i progetti da filmare in classe e pubblicare su un canale youtube o moodle) Consigli per una buona rappresentazione >Accento di parola >Intonazione esclamativa-interrogativa Si voterà il miglior dialogo / racconto

SI VEDRANNO SOLAMENTE ALCUNI DIALOGHI, GLI ALTRI SARANNO REGISTRATI ED INVIATI AL CANLE DI YOUTUBE DELLA CLASSE E CONDIVISI SUL FORUM DELLA PRATICA DI MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

67


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Canta che ti passa Canzone di GIORGIA ( online) Sapresti indovinare il titolo della canzone?

COMPLETA I 19 SPAZI VUOTI E POI CANTA! C'è da fare, c'è da fare C'è sempre qualcosa ___ ____ C'è da fare, c'è da fare C'è sempre qualcosa da fare e da ______ C'è da fare, c'è da fare C'è da___ ___ ____ per un mondo affamato C'è da fare, c'è da fare C'è sempre qualcosa da fare dentro di noi C'è da fare _______avanti la baracca Aggiustare qualcosa che si spacca E quando poi pioverà Un secchio qua e un altro là Contro l'umidità E' inutile parlare fare finta di _______ C'è da fare, c'è da fare C'è sempre qualcosa da fare e da rifare C'è da fare, c'è da fare C'è da fare un casino anche contro il ________ C'è da fare, c'è da fare C'è da __ ___ _____dove abbiamo sporcato C'è da fare, da cambiare C'è sempre qualcosa da fare e tu lo sai La mattina c'è da _____ __ _____ E rimetter molti sogni nel cassetto Che siamo sempre a metà Perché qualcosa non va Ci vuole più volontà ________, ingegnarsi Lavorare e poi _______ Per ______ C'è da fare sai Qualcosa di importante Uh... c'è da fare Qualcosa di più grande Uh... c'è da rifare... Ci sarebbe da cambiare mezzo mondo Dare a tutto un senso molto più profondo Col sole in faccia si sa Che gran fatica sarà Contro l'aridità E' inutile partire, fare finta di____

da fare rifare 68 far da mangiare

andare

guardare

destino fare il bucato

riordinare il letto

Arrangiarsi stancarsi liberarsi

guardare……

https://www.youtube.com/watch?v=H11ynE9RAx0

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

-Cosa significano le espressioni, fare il bucato e mandare avanti la baracca?

La preposizione da Che significato ha la preposizione da + infinito in questa canzone? (obbligazione-finalità-origine) ? 69 C'è da fare significa dunque che è necessario fare certe cose

SCRIVI UNA BREVE NOTA AL TUO CONQUILINO DICENDO COSA C’É DA FARE

_____________________________________________________________________ _____________________________________________________________________ _____________________________________________________________________ _____________________________________________________________________ _____________________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Gli Italiani il loro tempo libero oggi A-INCASTRO-Leggi l’articolo ed associa le frasi mancanti ad ogni sezione. a-Le attività più praticate nel tempo libero b- I social network c- Il cinema risulta pertanto ai primi posti

d- La tv batte la lettura: e- Anche mangiare fuori casa, f- Stare con la propria famiglia

Nel corso degli anni, cambiando le abitudini e lo stile di vita, certamente si è modificato anche il modo di trascorrere il tempo libero e anche la quantità di tempo libero che si ha a disposizione. Oggi tra i tanti impegni quotidiani resta ancora qualche minuto od ora di tempo libero da dedicare a hobby, interessi, amici o passioni? Con questa inchiesta, noi di Guidaconsumatore desideriamo cercare di capire come è cambiato il modo di vivere il tempo libero: oggi sembra che per tempo libero non si intenda più solo un momento in cui riposarci, anzi a volte il tempo libero richiede impegno e attività fisica o mentale. Tanti i modi per trascorrere il tempo libero: andare a cena al ristorante per molti è uno dei modi preferiti per trascorrere il tempo libero in compagnia della propria famiglia o degli amici, per altri al primo posto c’è la palestra o ci sono i centri benessere ed estetici per la cura del corpo, molti altri preferiscono andare al cinema o dedicarsi ad attività culturali come andare a teatro o leggere un libro, oppure, stare al computer, chattare o frequentare i social network per alcuni sta diventando un modo alternativo per trascorrere il tempo libero. Molti altri invece intendono il tempo libero come un momento di ozio e di dolce far niente quindi lo trascorrono di fronte alla tv o ascoltando della musica 1_________________________________________ Quali sono le principali attività a cui gli italiani si dedicano nel loro tempo libero? La scelta è molto varia e dipende anche dal sesso oltre naturalmente che dall’età. Ai primi posti per gli uomini ci sono il cinema (45,4%), gli spettacoli sportivi (39,4%), la frequentazione di locali come discoteche e pub (28,4%), musei e mostre (25,6%), concerti e spettacoli musicali (18,8%), teatro (14,4%). Le donne dichiarano che preferiscono il cinema (38,7%), musei e mostre (25,7%), discoteche e pub (22,8%), teatro (17,1%), concerti di musica (15,4%). La grande differenza tra uomini e donne è data dalla scelta di assistere nel tempo libero a spettacoli sportivi che vede il 39,4% delle preferenze degli uomini contro solo il 14,1% delle donne.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

70


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

2__________________________sia per le donne sia per gli uomini e il frequentatore abituale di sale cinematografiche è un uomo con una età fra i 18 e i 24 anni e residente nelle regioni del Centro Italia, mentre le donne residenti nel Sud Italia sono le minori frequentatrici delle sale cinematografiche. Anche per la frequentazione del teatro la differenza emerge facendo un confronto tra Nord e Sud Italia: il 34,2% degli abitanti dell’Italia del Nord-Est frequentano ad esempio abitualmente il teatro contro il 16,2% dei residenti nel Sud Italia. 3_____________________sono circa 13,5 milioni gli italiani che guardano la tv per oltre tre ore al giorno e l’identikit di chi guarda più televisione ci dice che si tratta di una donna di età tra i 60 e i 64 anni residente nell’Italia meridionale, mentre tra le regioni del Centro e del Nord Italia con più spettatori ci sono il Piemonte e l’Emilia Romagna. Solo il 35,7% degli uomini e il 45,7% delle donne leggono libri contro ben il 96,5% di uomini e il 96,7% delle donne che preferiscono alla lettura la televisione. 4____________________________quando non è richiesto dal tipo di lavoro e dalla lontananza del posto di lavoro dalla propria casa, è considerato dagli italiani come un piacevole passatempo. Sono quasi 4.500.000 gli italiani che mangiano in mensa, 1.500.000 circa coloro che consumano pasti in trattoria o al ristorante e circa 1.100.000 quelli che pranzano al bar. Coloro che preferiscono mangiare fuori casa nel proprio tempo libero sono più che altro i giovani con un’età fra i 18 e i 24 anni e residenti nelle città dell’Italia del NordEst. Dopo una bella mangiata non poteva mancare l’attività fisica visto che 6 italiani su 10 dichiarano di praticare sport mentre sono circa 21 milioni coloro che affermano di non praticare alcuna attività sportiva. Coloro che invece frequentano centri estetici, saune e parrucchieri nel tempo libero sono più che altro donne con una età fra i 45 e i 54 anni. 5__________________________Oggi con ritmi di vita sempre più frenetici sembra che stare con la famiglia e trascorrere con il partner e i figli del tempo sia diventato purtroppo una sorta di lusso. Il tempo trascorso insieme da padre, madre e figli infatti è sempre meno e spesso a risentire di questa grande mancanza sono la serenità e l’equilibrio familiare. Sempre più spesso i genitori sono fuori casa tutto il giorno per impegni di lavoro, rientrando a casa in tarda serata, e i figli trascorrono sempre più tempo presso asili, scuole, palestre o centri sportivi e ricreativi o con baby sitter e nonni.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

71


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Secondo i dati di un sondaggio svolto su un campione di 3.000 famiglie inglesi, ma secondo i ricercatori questa indagine rispecchia la situazione tipica anche di altri Paesi come appunto l’Italia, sarebbero soltanto 45 minuti in media il tempo che i genitori ogni giorno trascorrono assieme ai loro figli e spesso risulta che parte di questo tempo è impiegato nel guardare la tv mentre si è a tavola oppure al computer. 6______________________sono molto frequentati, basti pensare che il 78% del cosiddetto popolo di Internet li visita abitualmente. Secondo una ricerca di Nielsen Company la media di tempo mensile trascorsa sui social network è circa di sei ore e mezzo e dato curioso è che l’Italia è uno dei Paesi al primo posto per la più assidua frequenza dei social network e dal 2009 al 2010 il popolo dei social network è cresciuto di circa il 30%. Il social network più frequentato è Facebook seguito da MySpace. Per quanto riguarda l’identikit degli utenti il 68% ha un’età compresa fra i 25 e 34 anni e il 66,9% tra i 18 e 24 anni TESTO ADATTATO da http://www.consumatorenews.com/00527_tempo-libero-come-si-trascorre/ 2-VERO O FALSO? a-Oggi sembra che nel tempo libero non riusciamo a riposarci

____

b- Il 39,4% delle donne preferisce assistere a spettacoli sportivi _____ c- I residenti a Sud Italia vanno al teatro piú che al cinema

______

d- Sono quasi 4.500.000 gli italiani che mangiano in mensa ______ e- I figli trascorrono sempre più tempo con baby sitter e nonni _____ f- I giovani con un’età fra i 18 e i 24 anni preferiscono mangiare fuori____ 3-Quante parole hai trovato nel testo che sono prestiti dall’inglese? Scrivile in questa tabella Baby sitter –

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

72


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 73

Funzioni comunicative 1- Che fai nel tempo libero? http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_4/Lez4_ese3_tempo_libero.htm 2-Chiedere l’ora https://www.youtube.com/watch?v=WWxpPpK6nTs 3-Fissare un appuntamento http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_9/Lez9_ese3_appuntamenti.htm IL LESSICO Gioca con QUIZLET 1-AzionI, ABBIGLIAMENTO, AGGETTIVI E PREPOSIZIONI https://quizlet.com/class/2310909/ 2-Stagioni - Parti del giorno - Tempo http://www.oneworlditaliano.com/vocabolarioitaliano/esercizi_vocabolario/stagioni_parti_del_giorno.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

EXTRA >I giorni della settimana https://www.youtube.com/watch?v=_K3Q-QZLG8E >Canzone https://www.youtube.com/watch?v=pYEFYXQ0DmY Grammatica ESERCIZI – VERBI REGOLARI ITALIANI http://www.oneworlditaliano.com/italiano/esercizi_verbi_italiani.htm ESERCIZI – VERBI IRREGOLARI ITALIANI http://www.oneworlditaliano.com/verbi italiani/verbi_irregolari_presente_indicativo.htm Verbi Irregolari al Presente Indicativo http://www.oneworlditaliano.com/verbiitaliani/verbi_irregolari_presente_indicativo.htm VERBI IRREGOLARI PIÚ COMUNI http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_4/Lez4_ese5_verbi_irregolari.htm

PREPOSIZIONI SEMPLICI-ARTICOLATE DI TEMPO E SPAZIO http://parliamoitaliano.altervista.org/preposizioni-semplici-di-tempo/ http://www.impariamoitaliano.com/p02.htm Aggettivi qualificativi usati nelle descrizioni http://www.impariamoitaliano.com/v16.htm VERBI RIFLESSIVI SCHEDA https://possoimparare.wordpress.com/2015/03/11/i-verbi-reflessivi/ ESERCIZI http://www.impariamoitaliano.com/rifles1.htm Extra Uso delle preposizioni nelle espressioni di tempo e di luogo http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2014/11/06/uso-dellepreposizioni-nelle-espressioni-di-tempo-e-di-luogo/ http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda37_Preposizioni.pdf

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

74


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello A2

Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Riconosco parole ed espressioni molto basiche e che si utilizzano abitualmente, relative a me stesso, alla mia famiglia ed al mio ambiente quando le persone parlano piano e con chiarezza.

0% Data:

(gg/mm/aaaa)

Se mi parlano molto piano e chiaro e posso chiedere che mi ripetano quanto detto... •

Sono in grado di capire formule di contatto sociale molto basiche come "Buongiorno", "Arrivederci", "Grazie", "Scusi". Sono in grado di capire domande brevi su questioni personali basiche in conversazioni molto semplici come "Come ti chiami?", "Dove abita?". Sono in grado di capire informazioni brevi su questioni personali basiche o

• argomenti di bisogno immediato in conversazioni molto semplici come "Vivo a Bruxelles", "Ho venticinque anni", "Il ristorante è chiuso". •

Sono in grado di capire informazioni basiche su prezzi ed orari in negozi, hotel, stazioni, aeroporti; per esempio, "Sono venti euro".....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

75


UNITÀ 2 •

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

Sono in grado di capire istruzioni molto basiche tipo "Vieni qui", "Chiami il numero 8546318". Sono in grado di capire indicazioni brevi e semplici; per esempio, "La terza a destra". Sono in grado di capire domande semplici sulla mia famiglia e su me stesso

• quando mi parlano lentamente e chiaramente, tipo "Qual'è il tuo nome?", "Quanti anni hai?", "Come stai?",... •

Sono in grado di capire alcune parole e frasi di canzoni che ascolto alla radio o alla TV. Sono in grado di capire conversazioni molto brevi quando parlano lentamente e chiaramente.

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE ESEMPIO:

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

76


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

BIBLIOGRAFIA WEB

Video didattizzati UN INCONTRO - 1’: 46 https://www.youtube.com/watch?v=27PphL7xyvQ

Il coinquilino perfetto? PARTE 1- 5’:03 https://www.youtube.com/watch?v=nvY5jivpe4I

Il coinquilino perfetto? PARTE 2- 4’: 49 https://www.youtube.com/watch?v=XhwIBMGLKkk

Il coinquilino perfetto? PARTE 3 - 2’:03 https://www.youtube.com/watch?v=w2YLRrIWGuk

Funzioni comunicative 1- Che fai nel tempo libero? http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_4/Lez4_ese3_tempo_libero.htm 2-Chiedere l’ora https://www.youtube.com/watch?v=WWxpPpK6nTs 3-Fissare un appuntamento http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_9/Lez9_ese3_appuntamenti.htm

LESSICO QUIZLET 1-AzionI, ABBIGLIAMENTO, AGGETTIVI, PREPOSIZIONI, GESTI https://quizlet.com/class/2310909/ 2-Stagioni - Parti del giorno - Tempo http://www.oneworlditaliano.com/vocabolarioitaliano/esercizi_vocabolario/stagioni_parti_del_giorno.html 3-I giorni della settimana https://www.youtube.com/watch?v=_K3Q-QZLG8E (EXTRA) Canzone https://www.youtube.com/watch?v=pYEFYXQ0DmY (EXTRA) CANZONE -GIORGIA-C’È DA FARE https://www.youtube.com/watch?v=H11ynE9RAx0

SINTASSI SCHEDE DI CONSULTA GRAMMATICALE INDICATIVO PRESENTE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

77


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

1-http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda23_L'indicativo-

presente.pdf VERBI REGOLARI 2-https://possoimparare.wordpress.com/2015/02/07/i-verbi-regolari/ 3-ESERCIZI SUI VERBI REGOLARI http://www.oneworlditaliano.com/italiano/esercizi_verbi_italiani.htm 4-Verbi Italiani Irregolari della Prima Coniugazione http://www.oneworlditaliano.com/italiano/prima_coniugazione_verbi_irregolari_italiani.htm

5-ESERCIZI PRESENTE INDICATIVO VERBI IRREGOLARI http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level1/12.asp 6- ESERCIZI Preposizioni semplici o articolate http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level1/14.asp 7-ESPRESSIONI DI TEMPO E DI FREQUENZA http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/avverbi-ed-espressioni-di-tempo-italiani.aspx

http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_9/Lez9_ese4_avver_frequ.htm 8-La forma riflessiva dei verbi -Scheda grammatica http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda29_LaFormaRiflessiva.pdf

9-esercizio verbi riflessivi http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/15.asp 10-Aggettivi qualificativi http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda9_GliAggettiviQualificativi.pdf

11-ESERCIZI – VERBI REGOLARI ITALIANI http://www.oneworlditaliano.com/italiano/esercizi_verbi_italiani.htm 12-Verbi Irregolari al Presente Indicativo http://www.oneworlditaliano.com/verbi-italiani/verbi_irregolari_presente_indicativo.htm

13-VERBI IRREGOLARI PIÚ COMUNI http://almaedizioni.it/interattive/NE1/LEZIONE_4/Lez4_ese5_verbi_irregolari.htm

14-PREPOSIZIONI SEMPLICI-ARTICOLATE DI TEMPO E SPAZIO http://parliamoitaliano.altervista.org/preposizioni-semplici-di-tempo/ http://www.impariamoitaliano.com/p02.htm Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

78


UNITÀ 2

ODIO I LUNEDÍ

LIVELLO A2

15-Aggettivi qualificativi usati nelle descrizioni http://www.impariamoitaliano.com/v16.htm 16-VERBI RIFLESSIVI SCHEDA https://possoimparare.wordpress.com/2015/03/11/i-verbi-reflessivi/ ESERCIZI http://www.impariamoitaliano.com/rifles1.htm Extra- Uso delle preposizioni nelle espressioni di tempo e di luogo http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2014/11/06/uso-dellepreposizioni-nelle-espressioni-di-tempo-e-di-luogo/ http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda37_Preposizioni.pdf

PUNTEGGIATURA La punteggiatura adeguata http://parliamoitaliano.altervista.org/la-punteggiatura/

LETTURE Gli italiani ed il tempo libero http://www.consumatorenews.com/00527_tempo-libero-come-si-trascorre/

Giochi -Al cinema, in pizzeria, dal parrucchiere http://italianoperstranieri.loescher.it/giochi-al-cinema-in-pizzeria-dal-parrucchiere.n1441

-AGGETTIVI QUALIFICATIVI-Cruciverba http://www.oneworlditaliano.com/attivita_di_lingua_italiana/aggettivi_qualificativi /aggettivi_qualificativi.html -COSA FAI OGGI?http://italianoperstranieri.loescher.it/cosa-fai-oggi%3F.n2446 -GIOCANDO S’IMPARA! http://italianoperstranieri.loescher.it/giochi-giocando-si-impara%21.n761

Valutazione http://moodle.eoicastello.es/

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

79


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA 80

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografici CULTURALI

LIVELLO A2

Parlare della propria casa e famiglia Parlare di cambi Esprimere la propria opinione Scrivere un annuncio per affittare una casa Consecutio temporum: passato prossimo-Imperfetto Locuzioni avverbiali di tempo: a quel tempo, a quell’epoca, a quei tempi Si impersonale: si affitta Aggettivi possessivi con i nomi di parentela -Connettivi (anche, se, pertanto, perció, anzi, piuttosto, cioè, infatti) Espressioni che si utilizzano per descrivere l’aspetto personale Tipi di parentela Casa e stanze principali Mobili comuni Consonanti liquide ( <l>, <ll>, <gl>, /[l] /[λ] Famiglia numerosa sì, La storia di Luigi e Laura

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. -Classificare in campi semantici.

-Relazionare il vocabolario e le immagini. -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Tecniche di deduzione e compensazione -Sviluppare abilità tecnologiche per migliorare l'aprendimento e la pratica delle lingue straniere (e-twinning –mailvu-quizlet-blog) Attitudinali -Valutare l’inutilità di comprendere tutte le -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori parole di un testo. cooperativi e di gruppo. -Utilizzare la lingua straniera come unico -Superare l’inibizione di parlare una mezzo di comunicazione in classe. lingua straniera. -Riconoscere l’importanza delle -Sviluppare curiosità verso gli aspetti strutture linguistiche apprese. sociocultarali della comunità italiana. -Sviluppare un senso critico di Valutare la propria cultura partendo dal autovalutazione. (E-pel) contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

81


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

UNITÀ 3 CASA DOLCE CASA A2 5 sessioni 105` Cosa impariamo a fare: Descrivere la propria casa e famiglia Parlare di cambi Esprimere la propria opinione

Decreto155/2007

SESSIONE 1

105’

Scrivere un annuncio per affittare una casa

PIOGGIA DI IDEE: 15’ Indovina chi è… GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ASCOLTEREMO a-IMMAGINA DI ESSERE UNO DEI PERSONAGGI. IN COPPIE FATEVI DOMANDE PER INDOVINARE CHI SIETE

-HAI I CAPELLI BIONDI, NERI, CORTI LUNGHI? -SEI ALLEGRO, SERIO, TRISTE, STANCO, SORRIDENTE?-COME TI VESTI? 2.33’ https://www.youtube.com/watch?v=UHHMk_k3_YA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

82


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2 25’

Globalità 2:33’

A GUARDA ED ASCOLTA LE DESCRIZIONI DEI 6 PERSONAGGI ED INDOVINA CHI SONO, SCRIVI I NUMERI DELLE IMMAGINI CORRISPONDENTI, LA LORO ETÀ, COME SI VESTONO ED IL LORO COLORE PREFERITO ESEMPIO PERSONAGGI

Età

FIORELLA foto 3 NICOLA SERGIO VALENTINA ROBERTA MASSIMO

34

Come si veste

Colore preferito azzurro

sportivo

DURANTE IL SECONDO ASCOLTO B- RIASCOLTA LE DIVERSE DESCRIZIONI E PRENDI NOTA DELLE CARATTERISTICHE DI OGNI PERSONAGGIO COMPLETA LA SEGUENTE TABELLA SECONDO L’ESEMPIO Personaggi Descrizione fisica Fiorella capelli castani e corti, magra, non molto alta

Carattere generosa, amichevole

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

83


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

ANALISI-SINTESI

15’

IL LESSICO E LE DESCRIZIONI: AGGETTIVI PER DESCRIVERE IL CARATTERE Nel video precedente abbiamo ascoltato descrizioni di persone Fiorella ha 34 anni, ha i capelli castani e corti, è amichevole e generosa con tutti a-RICORDI ALTRI AGGETTIVI PER DESCRIVERE IL CARATTERE DI UNA PERSONA? ADESSO INIZIA UNA COMPETIZIONE DI “PIOGGIA DI IDEE” DOVE IN 5 MINUTI DOVRAI SCRIVERE SUL TUO QUADERNO TUTTI QUELLI CHE RICORDI-POI CONFRONTALI CON I TUOI COMPAGNI. VINCE CHI SCRIVE PIÚ PAROLE IN 5 MINUTI -Pronti? 3-2-1-….VIA!

b- ASSOCIA LE IMMAGINI AGLI AGGETTIVI QUALIFICATIVI UTILIZZATI

PER DESCRIVERE IL CARATTERE DI UNA PERSONA. Ne trovi di nuovi?

Esempio

emotivo amichevole introverso C-Adesso fai pratica insieme ai tuoi compagni e ripassa gli aggettivi per descrivere il carattere di una persona su QUIZLET! https://quizlet.com/117401271/descrizione-del-carattere-a2-2-flash-cards/alphabetical

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

84


UNITĂ&#x20AC; 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

introverso meticoloso estroverso

timido emotivo serio

tranquillo dinamico pratico

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

85


UNITĂ&#x20AC; 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

orgoglioso romantico pigro, fannullone

serio testardo estroverso

emotivo gentile lunatico

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

86


UNITĂ&#x20AC; 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

impulsivo emotivo romantico

dinamico pratico romantico

aperto emotivo egoista

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

87


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

25’

ADESSO CON LA TUA SCHEDA DI ESPRESSIONI USATE PER DESCRIVERE, ACCENDI IL TUO TELEFONINO E SCEGLI LA FOTO DI UN TUO AMICO/ PARENTE E FAI UNA BELLA DESCRIZIONE AL TUO COMPAGNO SENZA MOSTARGLI LA FOTO- POI MOSTRAGLI DUE O TRE FOTO E DEVE INDOVINARE LA PERSONA CHE HAI DESCRITTO. 88

SCHEDA PER LA DESCRIZIONE PARENTE AMICO

ETÀ

ASPETTO CARATTERE COME SI COLORE FISICO VESTE PREFERITO

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

LAVORO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA AGGIUNGI ALLA LISTA DI PAROLE DI QUIZLET TUTTE QUELLE NUOVE CHE SEI RIUSCITO A RICORDARE CON I TUOI COMPAGNI DURANTE LA COMPETIZIONE “PIOGGIA DI IDEE”IN CLASSE 1-Lessico ripassa gli aggettivi per descrivere il carattere di una persona, l’aspetto físico e l’abbigliamento su quizlet! https://quizlet.com/117401271/descrizione-del-carattere-a2-2-flashcards/alphabetical 2-COMPETENZA SCRITTA DESCRIVI LA FOTO CHE HAI PRESENTATO IN CLASSE NEL FORUM DI MOODLE.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

Prima di guardare il video GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ANDREMO AD ASCOLTARE a-COSA TI VIENE IN MENTE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? b- Leggi le domande e parla con un compagno. 1. Secondo te quante persone ci sono in una famiglia numerosa? 2. Pensi che in Italia ci siano tante famiglie numerose? Perché? 3. Nel tuo Paese, di solito, in una famiglia numerosa ci sono: …… persone. Chi sono queste persone? (Genitori, nonni, figli, cugini, zii…)

3:22’

UNA FAMIGLIA NUMEROSA

https://www.youtube.com/watch?v=mvl1hKoWWdM

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

89


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

Globalità DURANTE la visione

25’

A. Completa

NOMI Mamma

ETÀ 90

Stella

Papà Figlia

6 anni

Figlia Figlio B. Scegli la risposta giusta. 1. Il primo figlio a svegliarsi è: a. _ Luisa b. _ Anna c. _ Lorenzo 2. I genitori lavorano: a. _ Fino alle 17.00 b. _ Fino alle 19.00 c. _ Fino alle 20.00 3. Chi aiuta i genitori? a. _ Una baby sitter b. _ I nonni c. _ Nessuno

4. Per Michele crescere tanti figli è: a. _ Costoso b. _ Difficile c. _ Stancante http://italianoperstranieri.loescher.it/materiale-didattico/video-didattizzati

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

Prima di guardare il video GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ANDREMO AD ASCOLTARE a-COSA TI VIENE IN MENTE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? b- Leggi le domande e parla con un compagno.

E tu ricordi com’eri? -Com’eri da piccolo? Eri come adesso o molto diverso? -Qual era il tuo giocattolo favorito? I tuoi giochi favoriti? - Qual era il tuo libro favorito? -Avevi un buon rapporto con le tue sorelle/ fratelli?

Ti ricordi com'era? Patrizia ci racconta com’ era sua figlia Sara da piccola .......

3.20

https://www.youtube.com/watch?v=Qj3_pHX_qrM

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

91


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

Globalità DURANTE la visione

25’

A-Scegli V/F. Poi cambia le risposte false in vere e comparale in classe.

1-Da piccola Sara...... era molto affettuosa

92 V/F

aveva degli occhioni neri e grandi V / F 2-La mamma pensava che............ Sara non poteva scrutarla dentro con quegli occhioni V / F gli occhioni di Sara le davano l’impressione di volerla scrutare dentro V / F 3- Sara era impulsiva ed amava leggere le storie V / F 4-Il suo primo libro é stato la cicala e la formica V / F non si ricorda il titolo

V/F

5-I suoi giocattoli preferiti erano... Le bambole Le Barbie 6-Il rapporto con la sorella non era ottimo perché le distruggeva le bambole era ottimo anche se le distruggeva le Barbie.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

20’

93

Cloze (dal minuto 2.00 del video) La mamma racconta una breve fatto accaduto tra Sara e la sorellina da piccole Completa l’aneddoto con i verbi mancanti- Poi confrontalo Ricordo un episodio in cui _____in prima elementare Lisa e non _____fare i compiti, allora lei si _______l’incarico di farglieli fare, e un pomeriggio ha registrato che cosa ______ la sorella, perché non ______ fare i compiti. Allora Sara le ______ di farli e la sorella le ha risposto : “Allora dico che tu mi picchi!” – Ma non é vero! Eh, ma la mamma non lo sa In questo testo quali tempi verbali si stanno usando per raccontare un episodio in passato? In che tempo verbale sono i verbi che hai appena scritto nel cloze? _____________ e_________prossimo Ricordi come si usano ? Completa la seguente griglia e svolgi un esercizio

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

SCHEDA DI GRAMMATICA + ESERCIZIO DI REVISIONE 

Per esprimere un’azione passata abituale – ripetuta si usa il ____________: Normalmente uscivo di casa alle 7.00 del mattino. Esempio: _________________________________________

Per esprimere un’azione in un momento preciso che non si è conclusa si usa il ________________ – Il 13 settembre dell’anno scorso ero in viaggio. Esempio: _________________________________________

Per esprimere un’azione conclusa si usa il tempo ____________ – Sono uscito di casa da 10 minuti. Esempio _________________________________

Per esprimere due azioni contemporanee si usa _________ +____________ : – Ieri parlavo con Luca e scrivevo a Davide Esempio:__________________________

Per esprimere un’azione in corso interrotta si usa _______ + __________ – Mentre scendevo le scale, sono caduto.

Esempio: _________________________________________ Per esprimere una serie di azioni successive concluse si usa _________ +_______ : – Ho visto Giovanni e siamo andati a mangiare. Esempio:__________________________ Imperfetto o passato prossimo? 1. Questa mattina

a scuola in ritardo.

2. Quest’estate al mare 3. Mentre mi 4. Non

la doccia, io la persona che

5. L’edificio che 6. Giorgia

dei ragazzi molto simpatici.

questa mattina

il telefono. al cinema con Luca. pericolante da molto tempo.

una brava studentessa: per questo

a pieni voti.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

94


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

Parlare di cambi Attività orale IN CLASSE DESCRIVI UNA FOTO DELLA TUA INFANZIA CON LA TUA FAMIGLIA Utilizza il passato prossimo e l’imperfetto! Locuzioni avverbiali di tempo: a quel tempo, a quell’epoca, a quei tempi,

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

5’

Produzione scritta DESCRIVI la stessa FOTO DELLA TUA INFANZIA CON LA TUA FAMIGLIA Sul forum e ricorda di aggiungere la foto ( che presenterai in classe il prossimo giorno)>>Utilizza il passato prosssimo e l’imperfetto! •

Imperfetto o passato prossimo: 1, 2, 3

http://parliamoitaliano.altervista.org/grammatica-livello-base-a1a2/#secondo 

Aggettivi possessivi con la familia

http://parliamoitaliano.altervista.org/aggettivi-possessiviregole/#aggettivifamiglia

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

95


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 3

Case Italiane A-VIDEO CON DOMANDE APERTE DA ASSOCIARE ALLE IMMAGINI PER RICORDARE I VARI TIPI DI CASE https://www.youtube.com/watch?v=YXbQ4t5AMhA 96

2’:55 ADESSO ASCOLTEREMO LE DESCRIZIONI DI VARIE CASE ITALIANE E GUARDANDO LE VARIE IMMAGINI, PROPOSTE PER OGNI DESCRIZIONE, DOVRAI SCEGLIERE QUELLA GIUSTA. PRENDI NOTA DELLE PAROLE CHE TI SEMBRANO PIÚ INTERESSANTI O CHE NON CAPISCI BENE E POI NE PARLI CON GLI ALTRI E L’INSEGNANTE.

PAROLE NUOVE PAROLE INTERESSANTI PAROLE CHE NON CAPISCO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

PIOGGIA DI DOMANDE: PRE-ASCOLTO

LIVELLO A2 15’

B- Leggi le domande e parla con un compagno. QUAL È LA TUA CASA IDEALE TRA QUELLE APPENA VISTE ? LOFT, BILOCALE ,AL CENTRO, FUORI CITTÁ LUMINOSA, CON TERRAZZO, CONFORTEVOLE, SPAZIOSA.... QUAL É LA STANZA PREFERITA? PERCHÉ? QUANTO SPENDERESTI PER LA TUA CASA IDEALE?

Qual è la tua casa ideale?

Publicado el 14 nov. 2013 https://www.youtube.com/watch?v=LY7yRd2dm08

3.03 Difficoltà di accesso al credito e instabilità economica frenano la voglia di acquistare un'abitazione, ma una dimora di proprietà rimane ancora il sogno degli italiani. proprio per questo idealista news ha chiesto ai visatori del meca 2013 qual è la loro casa idealista http://www.idealista.it/news/archivio...

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

97


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

Globalità

DURANTE L’ASCOLTO

LIVELLO A2

25’

C- Matching - Relaziona le frasi con le persone intervistate Attenzione 2 sono in piú 1-Ragazzo

5-una coppia

2- Signora di mezza età

6- due amiche

3- Signore giovane

7- un uomo di mezza età

4- Signora giovane

8-un uomo giovane

a- mi piace un open space con vista gradevole

f-piani alti per sicurezza vicino a tutti i servizi

b-pianterreno con garage vicino

g-bilocale con terrazzino

c- luminosa, centrale e spazi ampli

H fuori Milano

d-vivibile con un salotto congeniale

I in un codominio a Milano

e L- La piú cara é la mia casa luminosa confortevole circondata dal verde ideale

D -Chi vuole cosa? Riascolta adesso e RISPONDI VERO/ FALSO CORREGGI LE RISPOSTE FALSE Loft Piano terra Condominio in centro all’ultimo piano Piani alti Bilocale o trilocale Luminosa, amplia, centrale con terrazzo Confortevole con doppia esposizione

1 5 6 7 2 3 8

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

98


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

Scrivi in 5 minuti le stanze e gli oggetti della TUA casa-poi confronta: Lessico – Le stanze della casa quiz http://parliamoitaliano.altervista.org/lessico-le-stanze-della-casa/ La mia casa https://www.youtube.com/watch?v=cnzVs3jd2zU

Si “impersonale” Il "si" impersonale ha due funzioni: 1) Può sostituire il "noi": Noi affittiamo la casa

___________________

2) Il "si" rappresenta un soggetto indefinito (uno, qualcuno, ognuno, tutti, ecc.) In Italia tutti guidano a destra

___________________________

Notare che il participio passato va al maschile singolare, anche se il soggetto sottinteso era plurale o femminile. Si è parlato di lei per tutto il tempo Quando si crea la forma impersonale di un verbo riflessivo, la forma "si si" non è ammessa; quindi il "si" impersonale diventa ci. Ci si trova bene in compagnia, Ci si veste eleganti per le feste http://www.locuta.com/Si.html#2

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

99


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

Scrivere un annuncio per “scambiare la tua casa” per le vacanze A- Proponi uno scambio di casa per le prossime vacanze su questo sito Scrivi una mail a un tuo compago di classe dove offri la tua casa, ricorda di fare una descrizione adeguata e con dettagli anche della vostra famiglia

www.scambiocasa.com Caro/a……______________________________________________________ ___________________ti scrivo per offrirti uno scambio di casa per queste vacanze . Ti descrivo di seguito la mia casa e la mia famiglia _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________ Aspetto una tua risposta A presto

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

100


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Forum dei compiti A-Si impersonale http://www.italianonline.it/esercizi.html B- Scrivere un annuncio per “scambiare la tua casa” per le vacanze Riporta il tuo annuncio sul forum di moodle per la valutazione continua C-Forum dei dibattiti di cultura- Cultura & attualità: 1- LA STORIA DI LUIGI E LAURA https://www.youtube.com/watch?v=AsWpGGs_cqY

3’: 42 Quando una famiglia numerosa non e' un peso ma un dono del cielo. 2-Famiglia numerosa sì, famiglia numerosa no https://www.youtube.com/watch?v=_NZDZDoL0nc 2’: 14 Guarda i video e poi dai la tua opinione a rispetto. -Sei d’accordo con la coppia e pensi che una famiglia numerosa sia un dono del cielo bensì che un fardello? Famiglia numerosa speranza per l’umanità! Ma oggi non tutte le famiglie hanno bambini.... Condividi le tue idee con gli atri compagni della classe nel forum di moodle. Puoi regitrare il tuo intervento orale su mailvu e metterlo sul forum, oppure semplicemente scriverlo. ( warm up-prossima lezione) Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

101


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

SESSIONE 4

105’

102

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO a-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi é seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte b-FACCIAMO TEATRO! (scheda sessione 4)

c-

Canta che ti passa

EMILIO - AHI AHI AHI SE FACCIO UN FIGLIO https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=eGcloATvno0 INFORMAZIONE

Emilio è stato un programma televisivo comico di Italia 1 andato in onda la domenica sera dal 1º gennaio 1989 al 1990 per due edizioni.

Correva l’anno 1989 quando la domenica sera su Italia 1 andava in onda il varietà “ Emilio”. Era ambientato in una redazione di un videogironale e c’erano dei protagonista davvero notevoli della comicità di quel tempo. Da Zuzzurro e Gaspare a Teo Teocoli, pasando per un Giorgio Faletti post Drive-in e ancora non scrittore di successo internazionale fino a Gene Gnocchi, Silvio Orlando, Athina Cenci ed altri. La canzone è la sigla della trasmissione.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

COMPLETA I 18 SPAZI VUOTI E POI CANTA! STAI ATTENTO A COME SI PRONUNCIANO I SUONI ( <l>, <ll>, <gl>, /[l] /[λ] ) Consonanti liquide Ahi ahi ahi se faccio un ______

figlio

ahi ahi ahi lo chiamo ______ sempre _____di ____

Emilio meglio

Basilio

se è una femmina non so un marocchino nella foresta

103

zompettava tutto vestito a festa con tre hamburger nella tasca e dei cavolini di Bruxel quando vide una donna bianca tutta nuda fino all’anca si scaldano le coperte con un caldo coperton lui la volle possedere ma lei era un carabbiniere travestito da_________ per arrotondare un po’

brasiliano

Rit una monaca un po’ foca che soffriva di _______d’oca

pelle

non amando le calze nere ________coi collant

passeggiava

ma il tricheco tentatore le mostrò le giarrettiere e per ________provare la invitò a mettersele su ma la foca per natura quando è nuda ha paura senza qualche precauzione la pelliccia non ti dà ahi ahi ahi se faccio un figlio ahi ahi ahi lo chiamo Emilio

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

fargliele


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

sempre meglio di Basilio se è una femmina non so ahi ahi ahi se faccio un _______

figlio

ahi ahi ahi lo chiamo_____

Emilio

sempre meglio di __________

Basilio

quando arriva fa uno________

scompiglio

parla sempre con__________

bisbiglio

tira su un _________

sopracciglio

usa frasi di________

Virgilio

non conosce Tulio _______

Ostilio

cerca sempre qualche ______

appiglio

ma è fedele al suo _______

coniglio

ahi ahi ahi se faccio un figlio ahi ahi ahi lo chiamo Emilio sempre meglio di Basilio se è una femmina non so ahi ahi ahi se faccio un figlio ahi ahi ahi lo chiamo Emilio sempre meglio di Basilio se è una femmina non so ahi ahi ahi se faccio un figlio ahi ahi ahi lo chiamo Emilio sempre meglio di Basilio se è una femmina non so ahi ahi ahi se faccio un figlio ahi ahi ahi lo chiamo Emilio sempre meglio di Basilio se è una femmina non so

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

104


UNITĂ&#x20AC; 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

105


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 106

Funzioni comunicative 1-Ascolto e comprensione orale- domande aperte La Famiglia di Sara https://www.youtube.com/watch?v=u9SppVDKDc0 2-Produzione scritta-orale ( sui forum “espressione scritta-orale”) a-Descrivi la tua famiglia : Come eravate quando eri piccolo? b- Descrivi la tua casa per fare uno scambio per le vacanze IL LESSICO Esercizi di revisione sul lessico della casa, descrizioni di persone 1-http://www.italianonline.it/abitare.htm 2- Cruciverba – I mobili della casa http://parliamoitaliano.altervista.org/cruciverba-i-mobili-della-casa/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

107

3-Gioca con QUIZLET https://quizlet.com/class/2310909/ 4-VIDEO-EXTRA Oggetti Di Casa https://www.youtube.com/watch?v=SmSmrVzLboQ Oggetti Del Bagno https://www.youtube.com/watch?v=X-ep9DJfaTI Vocabolario: La Casa https://www.youtube.com/watch?v=XF8LvPoRCSQ Vocabolario: La famiglia https://www.youtube.com/watch?v=FDWDHS8W3M4 Grammatica 1- Imperfetto o passato prossimo: 1, 2, 3, 4, 5, 6 http://parliamoitaliano.altervista.org/grammatica-livello-base-a1a2/#secondo 2- Passato prossimo o imperfetto? http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/44.asp 3-Si impersonale Esercizi 1-2-3 http://evviva.e-monsite.com/pages/content/cg-gr/grammatica-esercizi-on-lineschede-gr/la-forma-impersonale-si.html

4-Extra http://www.impariamoitaliano.com/siimp01.htm http://www.italianonline.it/esercizi.html#impersonale

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello A2

Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Riconosco parole ed espressioni molto basiche e che si utilizzano abitualmente, relative a me stesso, alla mia famiglia ed al mio ambiente quando le persone parlano piano e con chiarezza.

0% Data:

(gg/mm/aaaa)

Se mi parlano molto piano e chiaro e posso chiedere che mi ripetano quanto detto... •

Sono in grado di capire formule di contatto sociale molto basiche come "Buongiorno", "Arrivederci", "Grazie", "Scusi". Sono in grado di capire domande brevi su questioni personali basiche in conversazioni molto semplici come "Come ti chiami?", "Dove abita?". Sono in grado di capire informazioni brevi su questioni personali basiche o

• argomenti di bisogno immediato in conversazioni molto semplici come "Vivo a Bruxelles", "Ho venticinque anni", "Il ristorante è chiuso". •

Sono in grado di capire informazioni basiche su prezzi ed orari in negozi, hotel, stazioni, aeroporti; per esempio, "Sono venti euro".....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

108


UNITÀ 3 •

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

Sono in grado di capire istruzioni molto basiche tipo "Vieni qui", "Chiami il numero 8546318". Sono in grado di capire indicazioni brevi e semplici; per esempio, "La terza a destra". Sono in grado di capire domande semplici sulla mia famiglia e su me stesso

• quando mi parlano lentamente e chiaramente, tipo "Qual'è il tuo nome?", "Quanti anni hai?", "Come stai?",... •

Sono in grado di capire alcune parole e frasi di canzoni che ascolto alla radio o alla TV. Sono in grado di capire conversazioni molto brevi quando parlano lentamente e chiaramente.

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE ESEMPIO:

BIBLIOGRAFIA WEB

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

109


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

Video didattizzati SESSIONE 1 DESCRIVERE LE PERSONE https://www.youtube.com/watch?v=UHHMk_k3_YA 2.33’ SESSIONE 2 UNA FAMIGLIA NUMEROSA 3.22 https://www.youtube.com/watch?v=mvl1hKoWWdM Ti ricordi com'era? 3.20 https://www.youtube.com/watch?v=Qj3_pHX_qrM SESSIONE 3 CASE ITALIANE 2.55 https://www.youtube.com/watch?v=YXbQ4t5AMhA QUAL É LA TUA CASA IDEALE? 3.03 https://www.youtube.com/watch?v=LY7yRd2dm08

SINTASSI Aggettivi possessivi con la familia http://parliamoitaliano.altervista.org/aggettivi-possessivi-regole/#aggettivifamiglia

Imperfetto o passato prossimo: 1, 2, 3, 4, 5, 6 http://parliamoitaliano.altervista.org/grammatica-livello-base-a1a2/#secondo - Passato prossimo o imperfetto? http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/44.asp -Si impersonale Esercizi 1-2-3 http://evviva.e-monsite.com/pages/content/cg-gr/grammatica-esercizi-on-lineschede-gr/la-forma-impersonale-si.html Extra

http://www.impariamoitaliano.com/siimp01.htm http://www.italianonline.it/esercizi.html#impersonale http://www.locuta.com/Si.html#2

LESSICO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

110


UNITÀ 3

CASA DOLCE CASA

LIVELLO A2

Esercizi di revisione sul lessico della casa, descrizioni di persone 1-http://www.italianonline.it/abitare.htm 2- Cruciverba – I mobili della casa http://parliamoitaliano.altervista.org/cruciverba-i-mobili-della-casa/ 3-Gioca con QUIZLET https://quizlet.com/class/2310909/ https://quizlet.com/117401271/descrizione-del-carattere-a2-2-flashcards/alphabetical 4-Le stanze della casa quiz http://parliamoitaliano.altervista.org/lessico-le-stanze-della-casa/ EXTRA Oggetti Di Casa https://www.youtube.com/watch?v=SmSmrVzLboQ Oggetti Del Bagno https://www.youtube.com/watch?v=X-ep9DJfaTI Vocabolario: La Casa https://www.youtube.com/watch?v=XF8LvPoRCSQ Vocabolario: La famiglia https://www.youtube.com/watch?v=FDWDHS8W3M4 La mia casa https://www.youtube.com/watch?v=cnzVs3jd2zU ( IN CLASSE) Cultura & attualità LA STORIA DI LUIGI E LAURA 3’:42 https://www.youtube.com/watch?v=AsWpGGs_cqY Famiglia numerosa sì, famiglia numerosa no 2’:14 https://www.youtube.com/watch?v=_NZDZDoL0nc CANZONE EMILIO - AHI AHI AHI SE FACCIO UN FIGLIO https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=eGcloATvno0 Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

111


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

UNITÀ 4

A TAVOLA!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

112


UNITÀ 4

A TAVOLA!

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LIVELLO A2 Chiedere e dare informazioni su piatti e alimenti Ordinare in un bar o ristorante Esprimere quantità Dare e seguire istruzioni Verbi: piacere, preferire, provare Imperativo (aff-neg) É necessario/importante+infinito Particella “ne” Avverbi di modo: magari, proprio, purtroppo, sicuro, affatto Comparativi-superlativi

113

Tipi di cibo e bevande Attività legate alla cucina Espressioni che si utilizzano per ordinare

LESSICALI

Fonologici -ortografici

DISCRIMINAZIONE OCCLUSIVE [b] – [p] Pasti: abitudini tradizioni, ricette

CULTURALI Attitudinali Strategici - Procedimentali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori -Costruire messaggi linguistici partendo cooperativi e di gruppo. da modelli. -Riconoscere l’importanza delle strutture -Classificare in campi semantici. linguistiche apprese. -Relazionare il vocabolario e le immagini.

-Superare l’inibizione lingua straniera.

di parlare

-Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni -Sviluppare un senso autovalutazione. (E-pel) vocaboli: deduzione e compensazione

critico

una

di

-Sviluppare abilità tecnologiche per -Sviluppare curiosità verso gli aspetti migliorare l'aprendimento (e-twinning sociocultarali della comunità italiana. mailvu-quizlet-blog-Kahoot) -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

UNITÀ 4 A tavola non s’invecchia

A2 5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare: 114

Decreto155/2007

15’-

Chiedere e dare informazioni su piatti e alimenti. Ordinare e prendere l’ordinazione in un bar o ristorante. Esprimere quantità. Seguire istruzioni

PIOGGIA DI IDEE:

a-SE VEDI QUEST’ IMMAGINE

COSA TI VIENE IN MENTE?

Conosci alcuni primi o secondi piatti italiani? b-SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI  VINCE CHI NE HA DI PIÙ!

c-Adesso fate questi quiz insieme al tuo compagno 20’ SA chiede a SB il primo quiz sulla cucina italiana, mentre SB chiede a SA il secono sulla gastronomia.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Quiz sulla cucina italiana (SA)

1) Gli gnocchi sono fatti a base di? pasta

patate

granturco (=mais)

2) Il risotto alla milanese è preparato con? lo zafferano

il peperoncino

il curry

3) Il pesto si prepara con? gli spinaci

il basilico

l'insalata

4) Di quale regione sono gli spaghetti alla carbonara? dell'Emilia Romagna

del Lazio

della Lombardia

5) Le vongole che si mangiano con le linguine sono? del pesce

dei molluschi

carne

6) I ravioli sono un tipo di pasta? Ripiena

saltata in padella

al forno

7) Le lasagne sono un tipo di pasta?

al forno

saltata in padella

ripiena

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

115


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Quiz sulla gastronomia italiana (SB) 1-In quale città è nata la pizza? a-A Roma

b- A Napoli c- A Milano

2-La vera mozzarella è un formaggio di... ? a-capra b- bufala

c-mucca 116

3-Dov'è nata la polenta? a- Al sud sul mare b- Al centro in pianura c-

Al nord in montagna

4-Con quali principali ingredienti è preparato il tiramisù? a - Panna, cappuccino e cioccolato b- Mascarpone, caffè e cacao c-Ricotta, marmellata e gelato 5-Dove si fabbrica l'aceto balsamico? a- A Bologna

b- A Mantova c- A Modena

6-Chi avrebbe portato gli spaghetti dalla Cina? a-Giovanni Caboto b- Marco Polo c- Cristoforo Colombo 7 -Di quale regione è originario il parmigiano? a- Emilia Romagna b-

Lombardia c- Toscana

8- Com'è l'acqua "San Pellegrino"? a- Frizzante b- Del rubinetto c-Naturale 9-Di cosa sono fatti gli arancini siciliani? a-Riso e ragú b- pasta sfoglia e prosciutto c-pasta sfoglia e spinaci 10-In che regione si mangiano i cannoli? a-Sardegna b- Reggio Emila c- Sicilia adattato da http://evviva.e-monsite.com/quiz/cucina-italiana.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4 25’

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Globalitá

A -SA legge la 1ª parte del testo e SB la 2ª Riportate l’informazione ai compagni e poi rispondete alle domande

Il pranzo della domenica SA Il pranzo della domenica? Un rito per milioni di italiani Per 8 milioni di famiglie il pranzo della domenica è un rito intramontabile: secondo uno studio dell’Accademia Italiana della Cucina, tutte le domeniche il 52% delle famiglie italiane si siede a tavola per gustare un menu che spesso è lo stesso di 50 anni fa. Almeno per un giorno trionfa la tradizione, dicendo no ai piatti pronti e a quelli surgelati. Solo il 5% degli italiani preferisce il ristorante, mentre l’imperativo è: tutti a casa, in famiglia.

SB Ma quali sono i piatti più consumati? Tra gli antipasti trionfano gli affettatti (28%), a seguire crostini (15%) e l’insalata di mare (5%). Tra i primi vincono la pastasciutta (17%) e i tortellini (16,5%), poi le lasagne (12%) e il risotto (11%). È il classico arrosto, invece, a dominare tra i secondi (24%). Tra i contorni sono più presenti le patate (30%), seguite dall’insalata (26%). Ma un pranzo della domenica che si rispetti si conclude con un dolce. Il preferito dagli italiani è la torta (15%) seguita dalla crostata (12%), dalla piccola pasticceria (8%) e dal gelato (7%).

A

Dopo LA LETTURA

e l’ASCOLTO Vero o Falso?

a-Per moltissime famiglie il pranzo domenicale è un rito che si ripete sempre b-ll menu della domenica é quasi lo stesso di 50 anni fa c- Durante la settimana si mangiano cibi già pronti d-Gli Italiani non amano andare al ristorante la domenica

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

117


UNITĂ&#x20AC; 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

B. Abbina i piatti alle immagini-Sono antipasti, contorni, secondi, primi?

1_________

2 ____________

3____________ 118

4___________

7_________

10

5__________

8 __________

11

_________________

__________________________

6 __________

9__________

12 _________________________

Adattato da www.accademiaitalianacucina.it

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

ANALISI-SINTESI

25’

Comparativi-superlativo relativo

Ma quali sono i piatti più consumati? RILEGGI VELOCEMENTE IL TESTO SB COMPLETA LE FRASI UTILIZZANDO I COMPARATIVI DI MAGGIORANZAMINORANZA-UGUAGLIANZA 1.Gli affettati sono ________consumati dei crostini 2. L’insalata di mare è _______consumata degli affettati 3. L’arrosto è ________ consumato delle patate. 4. La piccola pasticceria è consumata quasi tanto________ il gelato 5.Tra i dolci, la torta è ______

_____ gradita.

Per formare il comparativo -Superlativo relativo Più /meno+______ di

+ sustantivo

Più/meno +______ che

+ aggettivo-avverbio

Esempio:

+ preposizione

_______________________ Cosí___ come Tanto____ quanto

+ infinito Esempio: _______________________

Superlativo relativo

Questa pizza è la più buona di tutte. Esempio:

La piú _____di_____

_______________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

119


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

CHIEDI AL TUO COMPAGNO: QUAL È IL SUO PIATTO FAVORITO COSA GLI PIACE DI PIÙ O DI MENO E SE HA MAI PROVATO QUALCHE ALTRO PIATTO TIPICO ITALIANO DIVERSO DA QUESTI PIÚ NOTI COSA TI PIACE DI PIÙ?

QUAL È IL TUO PIATTO FAVORITO?

COSA DI MENO?

120

Perché?

SA

________________

IL PIATTO PIÙ BUONO CHE HAI MAI ASSAGGIATO?

_______________

MI PIACE PARECCHIO!

MI PIACE ABBASTANZA MA

É IL PIÚ BUONO DI

NON É IL MIO

TUTTI!

PREFERITO

SB

NON MI PIACE PROPRIO

Il mio piatto italiano favorito è.....

La pizza mi piace più del/ della...........perché.........

Direi che mi piace proprio parecchio! L’ ho mangiato la prima volta in vacanza in Sicilia

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER L’EVALUAZIONE CONTINUA Lessico gioca con QUIZLET : cibi e bevande

https://quizlet.com/121355652/cibo-a2-flash-cards/?new -Memory – Pasta http://parliamoitaliano.altervista.org/memory-pasta/ Sintassi Il verbo piacere http://parliamoitaliano.altervista.org/il-verbo-piacere-2/ COMPARATIVI E SUPERLATIVO RELATIVO http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/comparativi_maggioranza_minora nza_uguaglianza.htm http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-di-italiano/corso-diitaliano-13.aspx

Espressione scritta SCRIVI UN POST NEL FORUM PRESENTANDO IL TUO PIATTO FAVORITO ( AGGIUNGI UNA FOTO)- POI LEGGI E VOTA QUELLI DEGLI ALTRI COMPAGNI –SCRIVI SE TI PIACE PARECCHIO, ABBASTANZA O NON TI PIACE PROPRIO..

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

121


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

A-

15’

122

COSA VEDI NELL’IMMAGINE? QUANTE PERSONE CI SONO?

DOVE SONO? COSA FANNO?- CERCA DI DESCRIVERE COSA SUCCEDE INSIEME AL TUO COMPAGNO

Colazione al bar

https://www.youtube.com/watch?v=LII1lAXSy0E B-GUARDA IL VIDEO SENZA L’AUDIO E CERCA DI COMPLETARE LE PARTI DEL DIALOGO E RIORDINALO Fino al minuto 2:00

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

5.19


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

35’

A- CONFRONTA IL DIALOGO CON IL VIDEO 1-Cameriera : Buon giorno, cosa___________? ___- Cameriera : Va bene, e _____? ___-Professore : Buon giorno, cosa gradisco, un _______e un_______di latte bianco e poi _______ne avete al _________no alla nutella ____-Leo: Per me un cornetto alla nutella, cioccolata, un_______ e magari una pasta, e un bicchiere d’acqua_______ ___-Professore : Quindi non avete cornetti alla nutella? Ma io vado cercando proprio questo. ___- Leo: Buon giorno ___-Cameriera : Va bene grazie B-Cosa succede dopo?Prima di continuare a guardare la seconda parte, fai delle speculazioni con i tuoi compagni. Non ci sono piú i cornetti e devono cambiare l’ordinazione? Oppure il caffè non ha un buon sapore...quindi alla fine non pagano... Tutto finisce bene e non ci sono inconvenienti... Alla fine invece dei cornetti al cioccolato sono alla crema e i nostri amici se ne vanno arrabbiati a fare colazione a casa di Leo. C-RISPONDI VERO/ FALSO ( DAL MINUTO 2:00) V-F 1- QUANDO LEO CHIEDE UNA PASTA SIGNIFICA CHE VUOLE UN DOLCE 2- FABIO PREFERISCE I CORNETTI AL CIOCCOLATO E NON ALLA NUTELLA 3- L’AMICO DI LEO É UN INSEGNANTE DI SOSTEGNO MA LAVORA COME PROFESSORE D’INGLESE 4-LA COLAZIONE DEI NOSTRI AMICI NON É AFFATTO IPOCALORICA 5- GLI ITALIANI purtroppo NON FANNO COLAZIONE AL BAR TUTTI I GIORNI 6- INZUPPARE IL CORNETTO NEL CAPPUCCINO è proprio UN’ABITUDINE ITALIANA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

123


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

Cultura e curiosità Gli italiani e il caffè: quanti tipi di caffè esistono in Italia? Prima di guardare questo breve video pensa insieme al tuo compagno

124 Quanti tipi di caffè conosci: Normale, un caffè o un espresso?

https://www.youtube.com/watch?v=yG50sDj8mSI

2:00

Adesso ascolta e confronta la tua lista con il video..quanti ne hai indovinati? Macchiato freddo / caldo/ normale/ al vetro/ corretto (al cognac) Lungo, ristretto, espresso? Caffélatte, marocchino, mocaccino, chococino, cremino

TU QUANTI NE BEVI? Quanti tipi ne esistono nel tuo paese? Gli italiani vanno al bar spesso, tu quante volte ci vai? Ricordi come utilizziamo la Particella “ne” e “ci”?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Scheda di riflessione sulla lingua NE è una particella che ha la funzione di pronome e può avere diversi usi. In queste frasi che abbiamo appena visto svolge la funzione di..... 1-Pronome partitivo: indica una parte della quantità di qualcosa, o nessuna parte di qualcosa: di questo-a, di questi-e Vuoi bere una birra?

No, grazie. Non ne bevo mai. = di birra

Quanti libri hai comprato?

Ne ho comprati tre = di libri

2-Pronome personale indiretto: di lui, di lei, di loro, da lui, da lei, da loro. È da tanto tempo che non vedo Enrica e Gianni: non ne so niente. di loro Non ho visto il film, ma ne ho sentito parlare bene. del film CI è una particella che ha la funzione di pronome. Può avere diversi usi: Sostituisce un luogo (avverbi e complementi): qui, qua, lì, là, in quel luogo e altri complementi che indicano luogo. Nella borsa c’è un panino. Sul tavolo ci sono i libri.

Vieni domani al cinema?

Grazie, ma ci vado stasera con degli amici al cinema

Sei mai stato a Roma?

Ci vado proprio domani! A Roma

ADATTATO http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/particella_pronominale_ne.htm http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/particella_pronominale_ci.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

125


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

TUTTO CHIARO ADESSO? ALLORA PROVA A COMPLETARE QUESTI ESERCIZI CON “NE” E “CI”

1. Qui non

posso più vivere.

2. Sei certo che verrà? – Sì,

sono certo.

3. Ho messo il libro sulla scrivania. – 4. Scusa, ho torto. Me

126

metti anche i miei occhiali?

rendo conto adesso.

5. Ogni giorno passavo per quella strada. Oggi, non 6. Basta! Non se 7. Non

passo più.

parla più! vedo affatto?

8. Quanto

metti per arrivare a casa di Marco?

ADATTATO DA

http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne02.htm

1. Chi parla di Paolo e Francesca? –

parla Dante nella Divina

Commedia. 2. Vuoi un po' di caffè? – Sì, grazie 3. Rimani in biblioteca? – No, me

voglio una tazzina. vado a casa.

4. Da quanto tempo abiti in Catalogna? – 5. Hai gli occhiali nuovi? – Sì, adesso

abito da dieci anni. vedo bene.

6. Ti penti di non avere studiato? – Sì, me 7. Danilo, penserai a quello che ti ho detto? – Sì,

ADATTATO DA

pento. penserò.

http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne03.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

ROLEPLAY:COLAZIONE AL BAR O A CASA? 1-Tu ed il tuo amico siete in vacanza ma il tuo amico non sembra molto propenso ad andare a fare colazione al bar....cerca di convincerlo Utilizza ”- Avverbi di modo: magari, proprio, purtroppo, sicuro, affatto

2- ADESSO IMMAGINA DI ESSERE AL BAR INSIEME A LEO E FABIO E DOVETE ORDINARE LA COLAZIONE -ALMENO 3 ALUNNI INSIEME, UNO FA IL CAMERIERE E GLI ALTRI DUE SONO IN VACANZA COME LEO E FABIO..COSA ORDINATE? SCRIVI UN BREVE DIALOGO E POI PRESENTALO DI FRONTE ALLA CLASSE. RICORDA DI USARE LE Particella “ne”- “ci” e Avverbi di modo: magari, proprio, purtroppo, sicuro, affatto

Colazione al bar _____________________________________________

____________________________________________

_____________________________________________

_____________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

127


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

128

1-ADESSO COMPLETA QUESTO DIALOGO ONLINE E CONTROLLA INVIA LA SCHERMATA SUL FORUM DEI “COMPITI” PER L’EVALUAZIONE CONTINUA Funzioni: Dialogo – Al bar http://parliamoitaliano.altervista.org/dialogo-al-bar/ 2-ESPRESSIONE SCRITTA COLLABORATIVA SU DRIVE DA INVIARE SUL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA

Buongiorno! Prego! per favore. Macchiato caldo o freddo◦? Come vuole il cornetto? Ecco il suo caffè con il cornetto. Vuole anche un bicchiere d'acqua? ◦ Ecco a Lei◦ ◦ Grazie. Ecco lo scontrino. Arrivederci. UTILIZZANDO LE ESPRESSIONI DI QUESTO RIQUADRO , ED ALTRE, SCRIVETE UN BREVE DIALOGO INSIEME AI 3 COMPAGNI, SIMILE A QUELLO CHE AVETE SVOLTO IN MODO ORALE IN CLASSE. LA SITUAZIONE É SEMPRE LA STESSA UNA COLAZIONE AL BAR! RICORDA DI INVENTARE UN FINALE DIVERTENTE! I DIAOLOGHI PIÚ VOTATI RICEVERANNO UN PREMIO!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 3

COSA BOLLE IN PENTOLA?

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-HAI MAI SENTITO QUESTI PROVERBI ITALIANI? SAI COSA VOGLIONO DIRE? PARLANE CON I TUOI COMPAGNI POI CHIEDI ALLA TUA INSEGNANTE

TROPPI

ROVINANO LA MINESTRA

TUTTO FA

QUELLO CHE NON AMMAZZA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

129


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

VECCHIA FA BUON BRODO

130

MEGLIO UN

BUON

OGGI CHE UNA GALLINA DOMANI

FA BUON SANGUE!

B- ALLORA ERA QUELLO CHE PENSAVI? BENE BRAVO!

ADESSO ENTRIAMO UN UNA CUCINA DI UN FAMOSO CUOCO CHE CI RACCONTA QUALCOSA DI INTERESSANTE.... CHE COSA CI DIRÀ QUESTO FAMOSO CUOCO? DI DOV’É? DOVE LAVORA? QUANTI ANNI HA? COME SI VESTE? CHE TIPO È? PROVA AD IMMAGINARLO E POI GUARDA IL VIDEO E VEDI SE AVEVI RAGIONE...PERCHÉ STIAMO ANDANDO AD INTERVISTARLO?

PARLANE CON I TUOI COMPAGNI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

131

https://www.youtube.com/watch?v=K4ftVcgpgpE

3.20

Globalitá- DURANTE L’ASCOLTO

25’

A-Sottolineate gli alimenti e le bevande di cui parla il signor Francesco. pomodoro funghi salvia vino basilico aranciata salsiccia gorgonzola caffè prosciutto birra mozzarella ricotta olio cipolla parmigiano coca-cola scamorza olive B Riguarda il video e rimettI in ordine le fasi di preparazione della pizza. 1 Si prepara almeno il giorno prima l’impasto. Si fa cuocere dai due a tre minuti in forno a una temperatura cha va da 360 a 420 gradi. Si fa girare. Dopo un 12 /14 ore si preparano i panetti della pizza. Si fa lievitare la prima volta. C-RISPONDI VERO/ FALSO 1 Francesco Cappello lavora nella pizzeria “Da Ciro” da circa 10 anni 2 L’impasto della pizza è fatto con acqua, lievito, sale e farina. 3 I clienti bevono sempre la birra con la pizza. 4 Per Francesco in un locale sono necessari olio, pomodoro e mozzarella. 5 La caratteristica della pizza Santa Anastasia è il bordo ripieno di formaggio. 6 Mangiare la pizza “Da Ciro” costa dai 10 ai 20 euro. 7 Il sabato e la domenica la pizzeria può servire fino a 300 clienti.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

D Scrivete i nomi delle pizze sotto la foto corrispondente. Quattro stagioni-Vegetariana-Margherita-Funghi e salsiccia-Diavola-Primavera

132

1 ______________

4 ___________________

2 ___________

3 _________________

5 ____________

6 ______________

In coppia. A turno intervistatevi sui vostri gusti e le vostre abitudini in fatto di pizza. 1 Dove preferite mangiare la pizza, a casa o in pizzeria? 2 Quando avete mangiato la pizza l’ultima volta?

3 Avete mai cucinato la pizza? Se sì, quando e come?

4 Qual è la vostra pizza preferita?Perché?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

Imperativo (aff-neg) Posizione dei pronomi con l’imperativo-l’infinito UNA RICETTA SI PUÓ SCRIVERE CON I VERBI ALL’INFINITO O ALL’IMPERATIVO MA NON POSSIAMO SCRIVERE COMBINANDOLI ENTRAMBI

Cerca e cambia nel testo i verbi che distrattamente sono stati scritti in infinito e dovevano essere in imperativo. Quelli evidenziati sono stati giá cambiati per te.

Ingredienti per 4 pizze del diametro di 30 cm Farina del tipo 0 1 kg Acqua 600 g Lievito di birra disidratato 7 g Olio di oliva extravergine 60 g Sale fino 20 g

Preparazione

Per preparare la pasta per la pizza iniziate versando la farina nella ciotola (1). Aggiungete il lievito (2) e 100 grammi d’acqua, quindi azionate la planetaria con il gancio montato a velocità medio bassa (3).

Procedere aggiungendo l’acqua poco per volta, avendo cura di aspettare che la dose precedente sia stata ben assorbita dalla farina (4). Una volta versati circa i 3/4 dell'acqua aggiungere il sale (5) e continuare ad impastare. Aggiungete il Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

133


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

resto dell’acqua sempre a filo e lasciare lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (6).

134 A questo punto aggiungere l’olio gradatamente (come avete fatto con l’acqua) (7). Quando l’olio è stato completamente assorbito, estrarre l’impasto dalla planetaria e modellatelo con le mani fino ad ottenere una palla (8). Inseritelo in una ciotola capiente leggermente unta (9),

Coprire con pellicola o con un canovaccio pulito e mettere a lievitare nel forno con la luce accesa (10). Attendere che l’impasto abbia almeno raddoppiato il suo volume (1,5 h), meglio triplicato (2,5/3 h) e procedete alla stesura delle pizze (11). Una volta che l’impasto sarà lievitato, trasferitelo sulla spianatoia aiutandovi con un tarocco (12).

Quindi dividetelo in 4 parti uguali (13) e con le mani formate delle palline (14). Una volta terminato, coprire con un canovaccio pulito e lasciare riposare per 30 minuti (15), prima di utilizzarle per realizzare le vostre pizze. http://ricette.giallozafferano.it/Impasto-per-pizza.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

L' imperativo si usa per dare o________, c_______ o istruzioni corrisponde al presente indicativo. Es:Sii buono! Fai il bravo!Non dirlo a nessuno! Di la veritĂ ! Abbiate pazienza! Fate piano! Mangia tutto Dormite! Le vere forme dellâ&#x20AC;&#x2122;imperativo, sono la seconda persona singolare e plurale, mentre per le altre sono riportate le forme del congiuntivo ( 135

esclusa la prima che non esiste) Imperativo dei verbi mangiare, credere e partire. Mangiare

Credere

Partire

(Tu) mangia

(Tu) credi

(Tu) parti

(Noi) mangiamo

(Noi) crediamo

(Noi) partiamo

(Voi) mangiate

(Voi) credete

(Voi) partite

Imperativo dei verbi essere e avere. Essere

Avere

(Tu) sii

(Tu) abbi

(Noi) siamo

(Noi) abbiamo

(Voi) siate

(Voi) abbiate

N.B. l'imperativo alla prima persona plurale, noi, non esprime un ordine ma piuttosto un'esortazione. Es:Mangiamo una bella pizza! Quando si tratta di un comando negativo, soprattutto a carattere generale riferendosi alla seconda persona, si usa l'infinito.Es:non fumare-non disturbare-non toccare Adattato da Grammatica essenziale della lingua italiana, Zanichelli,2014

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

136

Qual è il tuo piatto forte?

Adesso tocca a te! Sei pronto per accendere i fornelli della tua cucina? Bene, noi abbiamo tanta voglia di provare il tuo “piatto forte” Prepara un bel video con movenote o mailvu e spiegaci come prepararlo.. Non dimenticare di specificare gli ingredienti ed il procedimento. Poi metti la tua ricetta nel forum delle attività di espressione orale Adesso hai tempo per pensare e cominciare a fare il bozzetto del tuo progetto. Chiedi aiuto ai tuoi compagni e all’insegnante.

IL MIO PIATTO FORTE INGREDIENTI PREPARAZIONE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi su Moodle ( condividi le schermate con i tuoi risultati sul foro di moodle)

Prepara un bel video con movenote o mailvu e spiegaci come prepararlo.. 137

Non dimenticare di specificare gli ingredienti ed il procedimento. Ricorda utilizza il lessico specifico, l’imperativo, le particelle “ne” e “ci” Avverbi di quantità Poco, molto, parecchio, abbastanza Posizione dei pronomi con l’imperativo-l’infinito

Poi metti la tua ricetta nel forum delle attività di espressione orale

IL MIO PIATTO FORTE INGREDIENTI PREPARAZIONE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

SESSIONE 4

105’

138

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-spalle al muro-aprite il ponte! GIOCO DA TAVOLA A SCALA REALE! 2-Gioco I gusti sono gusti... Durata: 35 minuti circa. Obiettivo: esercitare la formula per chiedere a una persona se le piace qualcosa e rispondere. Materiale: per ciascun gruppo un set di 15 carte (azioni e alimenti), per ogni studente una tessera con l’identità e la tabella. Procedura: l’I suddivide la classe in gruppi di massimo 5 persone e spiega le regole del gioco. In ogni gruppo, a seguito della distribuzione di una tessera con una nuova identità, ci saranno: un bambino di 10 anni, una ballerina, uno sportivo, un’alpinista e un cuoco (l’insegnante eliminerà il/i profilo/i in più in base al numero dei componenti il gruppo). Ciascuno studente dovrà tenere segreta la propria identità, in modo che nessun membro del gruppo sappia chi siano gli altri. Lo scopo del gioco è, infatti, l’individuazione dei profili dei propri compagni. Si procederà così: al centro dell’area di gioco verranno collocate le 15 tessere, che costituiranno lo stimolo per formulare le domande del tipo: ti piace...?/ti piacciono...?, e l’I distribuirà a ciascuno studente la scheda di lavoro A. Il primo giocatore estrae una tessera dal mazzo e formula la domanda, contenente il sostantivo o l’azione suggeriti (per es. ti piacciono le lasagne?), a tutti i componenti del gruppo, che risponderanno adeguandosi al loro nuovo profilo. Ascoltate le risposte dei compagni, anche il primo studente dichiarerà il suo gusto, sempre sulla base dell’identità che rappresenta. Si continuerà così fino a completo esaurimento delle carte. Durante il confronto, le preferenze emerse andranno debitamente riportate dagli AAA sulla scheda di lavoro A, in modo che alla fine essa contenga tutti gli indizi utili all’individuazione dei personaggi. La simbologia che può essere usata è: 4 per indicare la risposta affermativa e 8 per indicare la risposta negativa. Vince lo studente che riuscirà a formulare l’ipotesi corretta sull’abbinamento compagnoprofilo. Si puó chiedere se le pietanze ed i cibi che piacciono, si sanno cucinare e come si preparano

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Canta che ti passa

PAROLE DI BURRO di CARMEN CONSOLI Narciso parole di burro si sciolgono sotto l'alito della passione Narciso trasparenza e mistero di olio alle mandorle e vanità

le storie che ami inventare

le nuove esaltanti vittorie un'altra identità e infine ed

di ironia e sensualità

Narciso parole di burro nascondono proverbiale egoismo nelle intenzioni Narciso sublime apparenza di eleganti premure e sontuosità

le storie che ami inventare

le nuove esaltanti vittorie un'altra identità e infine ed

di ironia e sensualità

ed

di ironia e sensualità

https://www.youtube.com/watch?v=eZZ6CUxd-qM

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

139


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Esercizio di discriminazione [b] – [p] 1. Ascolta le seguenti coppie di parole e fa’ attenzione alla differenza tra i suoni [b] e [p] 1. basso - passo 2. basta - pasta 3. bollo - pollo 4. bere - pere 5. banca - panca 6. barare - parare 7. Bacco - pacco 8. balla - palla 9. bolo - polo 10.belle - pelle 11. rubi - rupi 12. Bari - pari 2. Ascolta e ripeti le parole dell’esercizio n. 1 in gruppi A-B confronta la tua tabella con i compagni [b]

[p]

3-Ascolta più volte la ricetta e completa con [b] o [p] __etto di __ollo __ere e s__inaci Ricetta per 6 __ersone Ingredienti: • 6 __etti di __ollo • 4 cucchiai di __urro • erba ci__ollina • 1 limone • 1 __izzico di cannella • chiodi di garofano in __olvere • 1 __icchiere di vino __ianco • 3 __ere s__ucciate • sale e __e__e __ianco (quanto __asta) • una __usta di s__inaci surgelati __attete i __etti di __ollo con il __atticarne. Rosolateli in __adella nel __urro caldo con l’er__a ci__ollina; __oi, aggiungete il sale e il __e__e __ianco, la __uccia di limone grattugiata, un __izzico di cannella e i chiodi di garofano in __olvere. Bagnate con il vino __ianco e aggiungete le __ere s__ucciate e tagliate a fette sottili. Coprite e fate cuocere __er circa 15 minuti. Nel frattempo, fate cuocere gli s__inaci surgelati in acqua __ollente __er 20 minuti. Quando i __etti di __ollo saranno __ronti, aggiungetevi gli s__inaci come contorno. Servite il __iatto __en caldo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

140


UNITĂ&#x20AC; 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

141


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

SESSIONE 5

142 ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI

Funzioni comunicative SCEGLI UNA DELLE DUE OPZIONI Produzione scritta 1-SCRIVI UN BREVE DIALOGO DOVE DUE PERSONE ENTRANO IN UN RISTORANTE E VOGLIONO ORDINARE QUALCOSA DA MANGIARE MA ALLA FINE SUCCEDE UN IMPREVISTO 2-SCRIVI UN BREVE MAIL AD UN TUO AMICO CHE TI HA CHIESTO UNA RICETTA SPECIALE PERCHÉ HA DEGLI OSPITI ABBASTANZA IMPORTANTI ED HA BISOGNO DI ALCUNI CONSIGLI.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

IL LESSICO

143

Gioca e fai gli esercizi su QUIZLET https://quizlet.com/121355652/cibo-a2-flash-cards/ Grammatica Completa le frasi con il comparativo giusto http://www.impariamoitaliano.com/comp10.htm http://www.impariamoitaliano.com/comp13.htm

Esercizio sui Comparativi e Superlativi http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/comparativi-superlativi-italiani.aspx

Particelle ne-ci http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/particella_pronominale_ne.htm

http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne02.htm http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne03.htm Imperativo Imperativo - Esercizio di riordinamento Imperativo - Esercizio di abbinamento Imperativo - Esercizio di riempimento Imperativo - Esercizio a risposta multipla

http://www.oneworlditaliano.com/italiano/esercizi_verbi_italiani.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello A2

Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Riconosco parole ed espressioni molto basiche e che si utilizzano abitualmente, relative a me stesso, alla mia famiglia ed al mio ambiente quando le persone parlano piano e con chiarezza.

0% Data:

(gg/mm/aaaa)

Se mi parlano molto piano e chiaro e posso chiedere che mi ripetano quanto detto... •

Sono in grado di capire formule di contatto sociale molto basiche come "Buongiorno", "Arrivederci", "Grazie", "Scusi". Sono in grado di capire domande brevi su questioni personali basiche in conversazioni molto semplici come "Come ti chiami?", "Dove abita?". Sono in grado di capire informazioni brevi su questioni personali basiche o

• argomenti di bisogno immediato in conversazioni molto semplici come "Vivo a Bruxelles", "Ho venticinque anni", "Il ristorante è chiuso". •

Sono in grado di capire informazioni basiche su prezzi ed orari in negozi, hotel, stazioni, aeroporti; per esempio, "Sono venti euro".....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

144


UNITÀ 4 •

A TAVOLA!

LIVELLO A2

Sono in grado di capire istruzioni molto basiche tipo "Vieni qui", "Chiami il numero 8546318". Sono in grado di capire indicazioni brevi e semplici; per esempio, "La terza a destra". Sono in grado di capire domande semplici sulla mia famiglia e su me stesso

• quando mi parlano lentamente e chiaramente, tipo "Qual'è il tuo nome?", "Quanti anni hai?", "Come stai?",... •

Sono in grado di capire alcune parole e frasi di canzoni che ascolto alla radio o alla TV. Sono in grado di capire conversazioni molto brevi quando parlano lentamente e chiaramente.

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE ESEMPIO:

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

145


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

BIBLIOGRAFIA WEB Video didattizzati Colazione al bar https://www.youtube.com/watch?v=LII1lAXSy0E Gli italiani e il caffè: quanti tipi di caffè esistono in Italia? https://www.youtube.com/watch?v=yG50sDj8mSI Che cosa stai cucinando https://www.youtube.com/watch?v=K4ftVcgpgpE Dialogo – Al bar http://parliamoitaliano.altervista.org/dialogo-al-bar/ SINTASSI Il verbo piacere http://parliamoitaliano.altervista.org/il-verbo-piacere-2/ COMPARATIVI E SUPERLATIVO RELATIVO http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/comparativi_maggioranza_minora nza_uguaglianza.htm http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-di-italiano/corso-diitaliano-13.aspx

Particelle ne-ci http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/particella_pronominale_ne.htm

http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne02.htm http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne03.htm Imperativo Imperativo - Esercizio di riordinamento Imperativo - Esercizio di abbinamento Imperativo - Esercizio di riempimento Imperativo - Esercizio a risposta multipla http://www.oneworlditaliano.com/italiano/esercizi_verbi_italiani.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

146


UNITÀ 4

A TAVOLA!

LIVELLO A2

LESSICO Lessico gioca con QUIZLET : cibi e bevande https://quizlet.com/121355652/cibo-a2-flash-cards/?new Memory – Pasta http://parliamoitaliano.altervista.org/memory-pasta/ LETTURE il pranzo domenicale Adattato da www.accademiaitalianacucina.it Ricette http://ricette.giallozafferano.it/images/PDF/GZRic-Impasto-per-pizza.pdf http://ricette.giallozafferano.it/Impasto-per-pizza.html Giochi I GUSTI SONO GUSTI.... www.loescher.it/italianoperstranieri Quiz http://evviva.e-monsite.com/quiz/cucina-italiana.html CANZONE http://www.oneworlditaliano.com/youtube-in italiano/esercizio_imperativo_Carmen_Consoli_Parole_di_burro.htm VIDEO - CANZONE https://www.youtube.com/watch?v=eZZ6CUxd-qM

Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

147


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

UNITÀ 5

C’è aria di festa!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastina Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

148


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LIVELLO A2

Descrivere una festa Fare una proposta Accettarla o rifiutarla Fare una controproposta Raccontare un progetto Darsi un appuntamento Futuro semplice ho intenzione di/ voglio +infinito Connettivi: (invece, siccome, visto che) Avverbio di modo: volentieri condizionale semplice

LESSICALI

Ricorrenze-Festività Attività legate alle celbrazioni Espressioni per augurare

Fonologici -ortografici

Intonazione esclamativa Digrammi che-chi suoni [k] e [tʃ].

CULTURALI

Cosa fanno gli italiani a Natale e Capodanno? Celebrazioni e ricorrenze: S.Agata a Catania

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. -Classificare in campi semantici.

-Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Sviluppare abilità tecnologiche per migliorare l'aprendimento e la pratica delle lingue straniere

Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. -Superare l’inibizione di parlare una lingua straniera. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese. -Sviluppare un senso critico di autovalutazione.

-Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Valutare l’inutilità di comprendere tutte le parole di un testo. Sviluppare curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

149


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

UNITÀ 5-A2

C’è aria di festa!

LIVELLO A2

5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare:

Decreto155/2007

Descrivere una festa tradizionale Raccontare un progetto futuro Fare una proposta Accettarla o rifiutarla Fare una controproposta Darsi un appuntamento

PIOGGIA DI IDEE

150

15’

GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE ANDREMO AD ASCOLTARE a-COSA TI VIENE IN MENTE? b- E TU COSA PENSI DEL NATALE? ED I TUOI COMPAGNI? CONFRONTA LE TUE IDEE CON IL VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=g6mm9uasf4Q

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

3:56


UNITÀ 5 2-

C´ È ARIA DI FESTA Globalità

LIVELLO A2

DURANTE L’ASCOLTO

25’

A -GUARDA le foto delle 5 PERSONE E RELAZIONA LE FRASI CON GLI INTERVISTATI. CHI DICE COSA? FAI DELLE SUPPOSIZIONI B-POI ASCOLTA E GUARDA IL VIDEO COMPARE LE TUE SUPPOZIONI E DECIDI SE LE FRASI SONO VERE O FALSE 1- L’ATTESA DEL NATALE É LA PARTE MIGLIORE 2- IL NATALE É LA FESTA DEI BAMBINI E DELLE FAMIGLIE 3- I DONI IN ITALIA LI PORTA TUTTI GESÚ BAMBINO 4- I PIATTI TIPICI SONO CAPPELLETI IN BRODO SOLAMENTE 5- IL NATALE RIUNISCE TUTTE LE NOSTRE TRADIZIONI NATALE 6- LE LASAGNE SONO LE COSE PIÚ BUONE A NATALE 7- I DOLCI TIPICI SONO IL PANETTONE, IL PANDORO, E IL TORRONE 8- LE TRADIZIONI DI ADESSO SONO CAMBIATE 9- Il gelato é per eccellenza il dolce italiano e sono buoni tutti i gusti 10- Non é cambiato quasi nulla da quando ero piccolo

Lucia

Giuseppe

Giovanni

Francesca Luigi

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

1

V

151


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

ANALISI-SINTESI

25’

a- Futuro- FormaVerbi regolari (-are, -ere, -ire) 2 GIOCHI ORALI DI REVISIONE DELLA FORMA ( 1, 2, 3, 4, 5,6) 1, CLAP, 3, 4, CLAP, 6)

b-FUTURO SEMPLICE si utilizza per....... 1- fare progetti – Quest’estate andremo al mare! 2-fare previsioni – Monica diventerà un’ubriacona. 3-fare promesse – Non ti offenderò più, giuro! 4-fare ipotesi sul presente – Angelica sarà già andata via. 5-Nel periodo ipotetico della certezza si usa il futuro semplice: – Se non ti copri bene, avrai freddo. c-LEGGI E SCRIVI ACCANTO LE FUNZIONI CHE SVOLGE IL FUTURO – Se partirai, non ci potremo più vedere. – E’ tardi? Saranno le sei e mezza, credo. – Mi impegnerò al massimo. – Secondo me, Giuseppe andrà in prigione. – Questa sera mangerò poco, ho mangiato tanto a pranzo. d-ADESSO SCRIVI 5 FRASI CON LE STESSE FUNZIONI 1 previsione_______________________________________ 2 promessa_______________________________________ 3 progetto________________________________________ 4 ipotesi_________________________________________ 5 periodo ipotetico –certezza________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

152


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

FISSAZIONE-REIMPIEGO

LIVELLO A2

20’

a-Ricordi cosa faranno gli intervistati del video a Natale? In coppia. SA chiede a SB le seguenti domande: Chi( portara) i doni a Natale, seconda Lucia? Per chi ( essere) la festa del Natale secondo Giuseppe? Cosa (cucinare) Giovanni?Che gelati (vendere) Francesa? Che cosa ( fare) Luigi con la sua famiglia? Metti il verbo in futuro semplice nella domanda, e quando é possibile nella risposta utilizza l’espressione Futuro semplice- ho intenzione di/ voglio +infinito

Esempio: Secondo Lucia, Gesú bambino porterà i doni ai bambini in Italia

b-Adesso tocca a te! SA intervista SB e gli chiede delle domande sempre utilizzando: Futuro semplice- ho intenzione di/ voglio +infinito Connettivi: (invece, siccome, dato che, visto che)

-COSA (FARE) QUEST’ANNO A NATALE?

-(FARE) QUALCOSA DI DIVERSO? -COSA (CUCINARE)? -QUANTI REGALI COMPRARE-RICEVERE? -QUANTI CHILI (INGRASSARE)? DOVE ( ANDARE)? -QUANTE PERSONE( INCONTRARE) ? Esempio: CHE COSA FARAI QUEST’ANNO A NATALE? Dato che non ho molti soldi, staró a casa in famiglia.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

153


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER L’EVALUAZIONE CONTINUA Futuro semplice http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/04.asp http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/05.asp http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/07.asp http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/08.asp Lettura http://www.imparolitaliano.it/italia-in-festa.html RISPONDI ALLE DOMANDE SUL FORUM

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

154


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2 105’

SESSIONE 2

Epifania nel Mondo PRE-LETTURA 15’ >>Il 6 Gennaio arriva l' epifania che tutte le feste porta via .... ma che cosa

accade in altri paesi del mondo?

35’

Globalità

A-SA_SB leggono rispettivamente i loro testi e relazionano i paesi con le usanze, poi si raccontano i testi e confrontano le loro risposte con quelle dei compagni. Questa fase di “globalità” ci permette di lavorare con la lingua in un modo comunicativo, promuovendo una lettura abbastanza “rapida” dove quello che conta é cogliere il significato “globale” del testo e saperlo poi “raccontare” agli altri compagni. In modo integrato si attivano le varie competenze, di lettura, ascolto e comprensione e produzione orale.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

155


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

SA Islanda ---

Francia

--- Spagna

1________ Nel giorno dell' epifania si usa fare un dolce speciale, all' interno del quale si nasconde una fava. Chi la trova diventa per quel giorno il re o la regina della festa. 2_________ Il 6 gennaio viene chiamato il tredicesimo, perchè da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. Questo è l'ultimo giorno del periodo festivo nel quale si dice addio al Natale. Si inizia con una fiaccolata, alla quale partecipano anche il re e la regina degli elfi. A metà strada arriva anche l'ultimo dei Babbo Natale, il tredicesimo ( il primo Babbo Natale arriva l' 11 dicembre e poi ne arriva uno ogni giorno fino a Natale, poi dal 25 dicembre in poi ne va via uno al giorno). La fiaccolata finisce con un falò e con dei fuochi d' artificio. 3_______ Il 6 gennaio tutti i bambini si svegliano presto e corrono a vedere i regali che i Re Magi hanno lasciato. Il giorno precedente mettono davanti alla porta un bicchier d' acqua per i cammelli assetati e anche qualcosa da mangiare e una scarpa. In molte città si tiene il corteo dei Re Magi, in cui i Re sfilano per le vie cittadine su dei carri riccamenti decorati.

SB 4___________ Questo è il giorno della venuta dei Re Magi. Spesso i preti e i chirichetti vanno nelle case per chiedere delle donazioni e recitano solitamente anche qualche Verso o intonano una canzone sacra. Le persone di religione cattolica si recano in chiesa, a messa, ma in il 6 Gennaio non è un giorno festivo, si lavora come solito e i bambini vanno a scuola. 5___________ La festa dell' epifania rappresenta la venuta dei Re Magi ed è un giorno festivo. Ancora oggi in alcuni paesi i bambini vanno lungo le strade e bussano alle porte per chiedere se possono entrare per raccontare delle storie. Di solito come compenso ricevono qualche spicciolo. Anche i preti vanno di casa in casa per benedire le case. 6___________ Il giorno dell' epifania i bambini si vestono da Re Magi e poi vanno di casa in casa portandosi dietro un presepe e in cambio ricevono qualche soldo. 7_________ La chiesa ortodossa celebra il Natale il 6 gennaio. Secondo la leggenda i regali vengono portati da Padre Gelo accompagnato da Babuschka ,una simpatica vecchietta. Russia --- Ungheria-- Romania -- Germania

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

156


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

ADATTATO DA http://www.italiani.lu/mmp/online/website/menu_left/associations/2760/84/2298_IT.html

SOLUZIONI Francia - Islanda – Spagna- Germania - Romania- Ungheria - Russia

B- IN COPPIA RISPONDETE ALLE DOMANDE (SENZA GUARDARE IL TESTO..) COSA RICORDI? IN CHE PAESE........ 1- il 6 Gennaio non è un giorno festivo__________ 2- Ancora oggi i bambini vanno lungo le strade e bussano alle porte per chiedere se possono raccontare delle storie__________ 3- i bambini si vestono da Re Magi__________ 4- I preti e i chirichetti vanno nelle case per chiedere delle donazioni e intonano una canzone sacra. __________ 5- I regali vengono portati da Padre Gelo accompagnato da Babuschka ,una simpatica vecchietta. __________ 6- i bambini si svegliano presto per vedere i regali che i Re Magi hanno lasciato__________ 7- Il 6 gennaio viene chiamato il tredicesimo, perchè da Natale fino a questa data trascorrono 13 giorni. __________ 8- Nel giorno dell' epifania si usa fare un dolce speciale, all' interno del quale si nasconde una fava. C- Associa le parole con le immagini fava- corteo- faló- fiaccolata-chirichetto

1

4

2

3

5

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

157


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

ANALISI-

LIVELLO A2

Che cosa dici se...

20’

Auguri! Congratulazioni!

Mi dispiace! 158

In bocca lupo!

al

A-Scegli l’espressione più corretta per ogni situazione. 1. È il primo giorno di lavoro per una tua amica. In bocca al lupo! _ 2. È il compleanno di un tuo amico. ____________________________________________________ 3. Domani un tuo amico ha un importante colloquio di lavoro. ______________________________ 4. Un tuo amico non ha superato l’esame di italiano. ______________________________________ 5. È l’anniversario di matrimonio dei tuoi genitori. ________________________________________ 6. È nata una bambina. _______________________________________________________________ 7. Il marito della tua amica ha avuto una promozione al lavoro. _____________________________ 8. Tra poco tua sorella ha l’esame per prendere la patente. ________________________________ 9. Un tuo amico si è appena laureato. ___________________________________________________ 10. I ladri hanno rubato a casa del tuo vicino. _____________________________________________ 11. Buon Natale e Buon Anno! ___________________________________________________________ 12. La tua fidanzata ha scoperto che le hai detto una bugia. _________________________________ 13. È la festa della mamma. ____________________________________________________________ 14. Il tuo vicino di casa si è appena sposato. ______________________________________________ 15. Ti sei dimenticato di un appuntamento importante. _____________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

B. A proposito di lupo. “In bocca al lupo” è una frase di auguri da dire a chi deve sostenere una prova importante. Nella lingua italiana ci sono molti modi di dire e proverbi in cui il 159

lupo è protagonista. Prova ad abbinare i modi di dire al loro significato.

Modi di dire Significato 1. Lupo non mangia lupo.

a. avere molta fame

2. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.

b. tempo bruttissimo

3. Gridare “al lupo!”.

c. dare un allarme

4. Avere una fame da lupo.

d. è difficile abbandonare le brutte abitudini

5. Che tempo da lupi!

e. i potenti non si danneggiano fra di loro

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

Che cosa dici se... A-In coppia, inventa altre situazioni simili a quelle dell’ esercizio A e il tuo compagno deve utilizzare le espressioni piú correte per ogni situazione. Esempio: A: Ho superato l’esame di scuola guida! B: Auguri! Bravissimo! Complimenti! Congratulazioni! B-Adesso utilizza alcune delle espressioni con “lupo” A: Ho davvero una fame da lupi! Cosa si mangia? B: Nulla, non ho cucinato ancora! Adattato da http://italianoperstranieri.loescher.it/materiale-didattico/esercizi-e-attivita/6

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

5’

Descrivere una festa tradizionale italiana (FORUM del Moodle)

160

A-LETTURA E VIDEO

Catania: Festa di Sant’Agata 2016

http://www.siciliafan.it/catania-festa-di-santagata-2016/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

Home - Arte e cultura - Feste - Catania: Festa di Sant’Agata 2016

Dal 3 al 5 Febbraio avrà luogo come ogni anno nella città di Catania una delle più spettacolari feste patronali Italiane: la Festa di Sant’Agata. Turisti da tutto il mondo scelgono di venire in Sicilia proprio per ammirare questo particolare evento caratterizzato da folklore, tradizione e culto. Questa festa straordinaria può essere paragonata alla Settimana Santa di Siviglia o al Corpus Domini di Cuzco, circa un milione di visitatori tra devoti e turisti per tre giorni, in un bagno di folla tra folklore e devozione. LA PROCESSIONE il primo giorno è riservato all’offerta delle candele, una processione che va dalla Fornace alla Cattedrale per la raccolta della cera, un’usanza popolare vuole che i ceri da donare siano alti o pesanti quanto la persona che chiede la protezione. Due carrozze settecentesche appartenute al senato che governava la città ed undici “Candelore” (ceri rappresentativi delle corporazioni o mestieri) vengono portati in corteo. Si conclude in serata in Piazza Duomo con un eccezionale spettacolo di fuochi d’artificio che ricorda il martirio di Sant’Agata sulla brace. Secondo giorno “Incontro con la Santa”:fin dalle prime luci dell’alba persone devote abbigliate per l’occasione con il “sacco” (una veste penitenziale) si affollano davanti alla Cattedrale in attesa dell’apertura della “cameretta” dove è custodito il Busto della Santa. Tre persone differenti “il tesoriere”, “il cerimoniere”, “il priore del capitolo della cattedrale” custodiscono le tre chiavi che sono necessarie per aprire il cancello di ferro che protegge le reliquie di Sant’Agata. Dopo l’apertura del “Sacello”, il Busto di Sant’Agata, luccicante di oro e pietre preziose, viene issato su un fercolo d’argento rinascimentale sul quale viene deposto lo scrigno con le Reliquie della Santa che solo dopo la celebrazione solenne della Messa Dell’Aurora, viene portato fuori dalla cattedrale in processioneper la città. Circa cinquemila persone trainano il fercolo che arriva a pesare fino a 30 quintali, per le vie della città passando dai luoghi del martirio della “santuzza” fino a notte fonda quando alla fine del “giro” fa ritorno alla cattedrale. Terzo giorno “seconda parte della processione” nella tarda mattinata in Cattedrale verrà celebrato il Pontificale che per quest’anno sarà presieduto dal nuovo Arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, da poco nominato da Papa Francesco, ed al tramonto avrà inizio la seconda parte della processione che si snoderà per le vie del centro di Catania attraversando il “Borgo”, “la via San Giuliano”(il passaggio più atteso per la notevole difficoltà determinata dalla forte pendenza della strada),e quasi all’alba infine in “ via Crociferi” dove la Santa saluterà la città prima della conclusione dei festeggiamenti in un magico silenzio interrotto solo dal canto angelico delle suore di clausura.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

161


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

SESSIONE 3

105

162

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? COSA FANNO?

FESTA DI COMPLEANNO

https://www.youtube.com/watch?v=lLlFTv9NUyA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

3’:14


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

25’

C- Cloze test -Completa le parti del dialogo poi confrontalo CHIARA: PRONTO? SILVIA:__________? SI CHIARA, SONO SILVIA, _____ VENIRE OGGI A CASA MIA? ______ORGANIZZARE UNA FESTA PER IL MIO COMPLEANNO CHIARA: MI DISPIACE SILVIA MA OGGI NON POSSO PERCHÉ MIA MADRE ED IO DOBBIAMO ANDARE DAL DENTISTA SILVIA: MA A CHE ORA VAI DAL DENTISTA? CHIARA : CI VADO ALLE 4 SILVIA : NON PUOI ANDARCI PIÚ TARDI ? CHIARA: NO ABBIAMO GIÁ L’APPUNTAMENTO, MA SE PER TE VA BENE DOMATTINA VENGO DA TE VERSO LE 9 SILVIA: D’ACCORDO A DOMANI ALLE 9 ALLE 9 IL GIORNO DOPO B-RISPONDI VERO/ FALSO 1-LA CASA DI SILVIA NON É ABBASTANZA GRANDE 2- CHIARA LE PROPONE DI ANDARE A CASA DI SUO NONNO DATO CHE LA SUA CASA É PIÚ GRANDE 3-SILVIA DICE CHE NON É UNA BUONA IDEA, MA CHE DEVE CHIEDERGLI IL PERMESSO 4- SILVIA VORREBBE INVITARE TUTTI I COMPAGNI DI CLASSE INCLUSI I SUOI NON MOLTO SIMPATICI CUGINI

5- TUTTI GLI INVITATI ALLA FESTA SARANNO PIÚ O MENO 30 6-PREPARERANNO TARTINE, PANINI , DOLCI E BIBITE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

163


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

LEGGI PARTE DEL DIALOGO CHE HAI APPENDA ASCOLTATO E SCRIVI ACCANTO AD OGNI FRASE LA FUNZIONE COMUNICATIVA SPECIFICA Fare una proposta Accettarla o rifiutarla Fare una controproposta Darsi un appuntamento 164 SILVIA: PUOI VENIRE OGGI A CASA MIA? VOGLIO ORGANIZZARE UNA FESTA PER IL MIO COMPLEANNO_______________ CHIARA: MI DISPIACE SILVIA MA OGGI NON POSSO PERCHÉ MIA MADRE ED IO DOBBIAMO ANDARE DAL DENTISTA__________ SILVIA : NON PUOI ANDARCI PIÚ TARDI ? __________ CHIARA: NO ABBIAMO GIÁ L’APPUNTAMENTO, MA SE PER TE VA BENE DOMATTINA VENGO DA TE VERSO LE 9____________ SILVIA: D’ACCORDO A DOMANI ALLE 9 __________

COME TRASFORMO QUEST’ INVITO IN UNO UN PÒ PIÙ FORMALE? CONDIZIONALE O FUTURO?

SILVIA: ______VENIRE OGGI A CASA MIA? ________ ORGANIZZARE UNA FESTA PER IL MIO COMPLEANNO_______________ CHIARA: MI DISPIACE SILVIA MA OGGI NON POSSO PERCHÉ MIA MADRE ED IO ___________ ANDARE DAL DENTISTA SILVIA : NON ____________PIÚ TARDI ? CHIARA: NO ABBIAMO GIÁ L’APPUNTAMENTO, MA SE PER TE VA BENE DOMATTINA ____________DA TE VERSO LE 9 SILVIA: D’ACCORDO A DOMANI ALLE 9

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

Il condizionale semplice si usa per 1-chiedere -offrire gentilmente – Mi presteresti una penna? 2-esprimere un desiderio realizzabile – Mangerei ancora un po’ di torta. 165 3-esprimere un’opinione, un’ipotesi o una notizia – Questo libro è antico, dovrebbe costare tanto. 4-dare consigli – Dovresti uscire con Marco, sembra proprio un bravo ragazzo.

b-LEGGI E SCRIVI ACCANTO LE FUNZIONI CHE SVOLGE IL CONDIZIONALE 1– Dovresti dimagrire! 2– Prenderei volentieri un altro gelato. 3– Le telefoneresti per avvisarla? 4-Penso che dovremmo comprarle un bel regalo c-ADESSO SCRIVI 4 FRASI CON LE STESSE FUNZIONI

1-___________________________________________ 2-___________________________________________ 3-___________________________________________ 4-___________________________________________

Adattato da http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-e-condizionale-come-si-usano/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

-

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

GLI STUDENTI SI DIVIDONO IN DUE GRUPPI:INVITATI E FESTEGGIATI

166

Futuro semplice -condizionale semplice ho intenzione di/ voglio +infinito Connettivi: (invece, siccome, visto che) Avverbio di modo: volentieri

1-FESTEGGIATI DEVI ORGANIZZARE LA TUA FESTA DI COMPLEANNO MANDA GLI INVITI AI TUOI AMICI-RICORDA DI SPECIFICARE IL GIORNO, L’ORA E IL LUOGO DOVE FESTEGGERAI. DAI ANCHE ALCUNI DETTAGLI SU COSA VORRESTI FARE IN MODO TALE DA ATTIRARE LA LORO ATTENZIONE , NON POTRANNO DIRTI DI NO! 2- INVITATI DEVI RISPONDERE AD UN INVITO DI FESTA DI COMPLEANNO, ACCETTANDO O RIFIUTANDO. RICORDA DI SPECFICIARE I DETTAGLI E DI RISPONDERE DIRETTAMENTE AL FESTEGGIATO, SE NON ACCETTI DEVI PENSARE IN UNA BELLA SCUSA!

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

SCRIVI IL TUO INVITO O LA TUA RISPOSTA SUL FORUM DI CLASSE.....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

SESSIONE 4

105’

167

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO A-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-spalle al muro B-Gioco Sì, sono d’accordo! Tempo: 30-40 minuti (pdf)

Funzioni comunicative: esprimere accordo e disaccordo. Materiale: 1 fotografia ; 14 carte. Istruzioni Prima di iniziare l’attività l’insegnante mostra alla classe la seguente foto e chiede agli studenti di fare delle inferenze. L’insegnante spiega poi che si tratta di alcuni studenti che condividono lo stesso appartamento e che si ritrovano a discutere e a prendere decisioni su determinati argomenti. Questa è la situazione che farà da sfondo all’attività. Ogni studente, a turno, prende una carta, legge la situazione indicata e chiede ai suoi compagni se condividano o meno la sua proposta. L’insegnate può proporre agli studenti di sedersi in circolo per immedesimarsi di più nella situazione. Esempio È il compleanno di Marco. Suggerisci ai tuoi compagni di mettere € 15 a testa per il regalo. A: Siete/sei d’accordo se mettiamo € 15 per il regalo a Marco? B: Sì, sono d’accordo, per me va bene. C: No, non sono d’accordo, preferisco metterne 10. D: Secondo me € 15 sono troppi. Mettiamone 8.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

C-Gioco da tavola a scala reale! Questo gioco ci permette di revisare le parti piú importanti dell’unità appena presentata, favorisce la collaborazione tra gli alunni e l’approccio ludico riduce notevolmente il filtro affettivo in modo da incentivare l’espressione orale. Tempo: 30-40 minuti Istruzioni 1.Gli alunni si organizzano in coppie. 2. A turno lanciano il dado e si spostano tra i banchi raggiungendo una determinata posizione. 3. Per mantenerla, e non fermarsi un turno, devono leggere dallo schermo o dal foglio sul banco cosa devono “saper fare”, “saper dire”o saper “scrivere” ( esempi: descrivi cosa indossa il tuo compagno, cosa VORRESTI FARE E farai a Natale... Fai un invito –accetalo o rifiutalo in 3 minuti!) 4. Si continua fino a quando non si raggiunge la meta. 5. In alternativa a perdere un turno, la classe puó chiedere al gruppo di fare una penitenza ( dire, fare, cantare, baciare, ballare, lettera, o testamento) 6. Se ci si ritrova nella stessa casella occupata da altri allora o ci si ferma su una dietro o si fa la penitenza. Suggerimenti 1.Per quanto riguarda i cartelli con le domande, per rendere il gioco piú emozionante e far participare gli alunni , si puó chiedere a loro stessi di inventarli prima del gioco. Questi verranno poi distribuiti capovolti lungo il percorso sui banchi. 2. Se pensate che non saranno in grado di fare le “domande” specifiche, allora si possono facilmente preparare su quizlet e proiettare in classe o stampare e lasciare sui banchi. Obiettivi Quest’attività, puó essere svolta sempre alla fine di una unità, in alternativa ad altre per ripassare e riflettere su quanto si è appreso. Alternativamente si può svolgere seduti con una tabella convezionale, in gruppi di 4 alunni. In tal caso le domande possono essere sempre inventate dai gruppi e poi vengono “scambiate”, per complicare un pó il gioco. Le revisioni sono tanto importanti come le presentazioni di nuovi concetti, solamente che l’insegnante associa la parola revisione a “esame” o test di verifica, il quale a mio avviso non crea un momento “memorabile” nell’apprendimento. Tra l’altro il test sul foglio non permette di praticare le abilità comunicative in modo integrato. Infatti durante questa attività ludica gli alunni devono essere in grado di “leggere e capire”, ascoltare e capire, produrre discorsi orali e scritti, monologici e dialogici. Il tutto arricchito da una buona dose di competizione, divertimento e personalizzazione.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

168


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

Canta che ti passa COMPLETA GLI SPAZI VUOTI E POI CANTA

L'anno che verrà Lucio Dalla digrammi che -chi suoni

[k] [tʃ].

Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po' e siccome sei molto lontano più forte ti 1____ Da quando sei partito c'è una grossa novità, l'anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va.

scriverò.

169

Si esce poco la sera compreso quando è festa e c'è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra, e si sta senza parlare per intere settimane, e a quelli che hanno niente da dire del tempo ne rimane. Ma la televisione ha detto che il nuovo anno 2_______una trasformazione e tutti quanti stiamo già aspettando 3_______tre volte Natale e festa tutto il giorno, ogni Cristo 4________ dalla croce anche gli uccelli faranno ritorno.

porterà sarà scenderà

Ci 5______da mangiare e luce tutto l'anno, anche i muti potranno parlare mentre i sordi già lo fanno. E si farà l'amore ognuno come gli va, anche i preti 6________sposarsi ma soltanto a una certa età, e senza grandi disturbi qualcuno 7 ________ 8________forse i troppo furbi e i cretini di ogni età.

sarà

potranno sparirà, saranno

Vedi caro amico cosa ti scrivo e ti dico e come sono contento di essere qui in questo momento, vedi, vedi, vedi, vedi, vedi caro amico cosa si deve inventare per poterci ridere sopra, per continuare a sperare. E se quest'anno poi passasse in un istante, vedi amico mio come diventa importante che in questo istante ci sia anch'io. L'anno che sta arrivando tra un anno 9 __________ io mi sto preparando è questa la novità

passerà

https://www.youtube.com/watch?v=Y8HfQ7C8NFQ

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10’

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

170


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

Test di verifica ortografica Test a risposta multipla sulla realizzazione ortografica dei suoni [k] e [tʃ]. 1. La lettera C si pronuncia come nella parola CIAO nella parola a. correre b. cenere c. cantare 2. La lettera C si pronuncia come nella parola CIAO nella parola a. cinema b. costa c. cucina 3. La lettera C si pronuncia come nella parola CIAO nella parola a. castagna b. chiaro c. ciascuno 4. La lettera C si pronuncia come nella parola CIAO nella parola a. compasso b. ciotola c. chiosco 5. La lettera C si pronuncia come nella parola CIAO nella parola a. ciurma b. cultura c. custode 6. La lettera C si pronuncia come nella parola CANE nella parola a. cavallo b. cervo c. cirro 7. La lettera C si pronuncia come nella parola CANE nella parola a. cisterna b. corpo c. cesta 8. La lettera C si pronuncia come nella parola CANE nella parola a. ciuffo b. cenere c. cantare 9. La lettera C si pronuncia come nella parola CANE nella parola a. chitarra b. cimitero c. cena 10. La lettera C si pronuncia come nella parola CANE nella parola a. cerotto b. chemioterapia c. certo 11. In quale delle seguenti parole la lettera C si pronuncia come nella parola CIAO? a. cisterna b. cadere c. cerniera d. ciabatta e. corteo f. cavolo g. ciondolo h. città i. ciuccio l. custode m. chirurgo n. cantare 12. In quale delle seguenti parole la lettera C si pronuncia come nella parola CANE? a. cosa b. cittadino c. cavallo d. centro e. correre f. chiunque g. ciotola h. culla i. ciambella l. cassa m. cherubino n. ciuffo 13. In quale delle seguenti parole la lettera C si pronuncia come nella parola CIAO? a. poco b. pasticcio c. boccale d. acciuga e. acciaio f. ochetta g. panchina h. bacino 14. In quale delle seguenti parole la lettera C si pronuncia come nella parola CANE? a. bacio b. avvocato c. orchestra d. occhio e. scuro f. aceto g. provincia h. anticipo www.loescher.it/studiareitaliano

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

171


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 172

Funzioni comunicative -SUL FORUM DELLA PRODUZIONE SCRITTA SCEGLI TRA LE DUE OPZIONI 1-DESCRIVI UNA FESTA TRADIZIONALE SPAGNOLA O ITALIANA A CUI ASSISTERAI ( 180 PAROLE) 2- SCRIVI UNA LETTERA A UN TUO CARO PROFESSORE INVITANDOLO ALLA TUA PROSSIMA FESTA DI LAUREA ( 120 PAROLE)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

CONDIVIDI I TUOI RISULTATI CON LA CLASSE SUL FORUM DEI COMPITI

IL LESSICO

173

Gioca con QUIZLET https://quizlet.com/121504263/a2-gridare-al-lupo-modi-di-dire-flash-cards/?new

ESPRESSIONI UTILIZZATE PER AUGURARE ESPRESSIONI CON “LUPO” SINTASSI

Futuro semplice http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-semplice-2/ http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-semplice-3/

Condizionale semplice http://parliamoitaliano.altervista.org/condizionale-semplice-4/ http://parliamoitaliano.altervista.org/condizionale-semplice-6/

CANZONE sul Condizionale Presente Modà – Mia http://www.oneworlditaliano.com/youtube-in-italiano/esercizio_condizionale_Moda_Mia.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

AUTOVALUTAZIONE 1-ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2)-RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) -LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE ESEMPIO: Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello A2

Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Riconosco parole ed espressioni molto basiche e che si utilizzano abitualmente, relative a me stesso, alla mia famiglia ed al mio ambiente quando le persone parlano piano e con chiarezza.

0% Data:

(gg/mm/aaaa)

Se mi parlano molto piano e chiaro e posso chiedere che mi ripetano quanto detto... •

Sono in grado di capire formule di contatto sociale molto basiche come "Buongiorno", "Arrivederci", "Grazie", "Scusi". Sono in grado di capire domande brevi su questioni personali basiche in conversazioni molto semplici come "Come ti chiami?", "Dove abita?". Sono in grado di capire informazioni brevi su questioni personali basiche o

• argomenti di bisogno immediato in conversazioni molto semplici come "Vivo a Bruxelles", "Ho venticinque anni", "Il ristorante è chiuso".

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

174


UNITÀ 5 •

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

Sono in grado di capire informazioni basiche su prezzi ed orari in negozi, hotel, stazioni, aeroporti; per esempio, "Sono venti euro"..... Sono in grado di capire istruzioni molto basiche tipo "Vieni qui", "Chiami il numero 8546318". Sono in grado di capire indicazioni brevi e semplici; per esempio, "La terza a destra". Sono in grado di capire domande semplici sulla mia famiglia e su me stesso

• quando mi parlano lentamente e chiaramente, tipo "Qual'è il tuo nome?", "Quanti anni hai?", "Come stai?",... •

Sono in grado di capire alcune parole e frasi di canzoni che ascolto alla radio o alla TV. Sono in grado di capire conversazioni molto brevi quando parlano lentamente e chiaramente.

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE ESEMPIO:

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

175


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

BIBLIOGRAFIA WEB Video didattizzati Sessione 1 Cosa ne pensi del Natale? https://www.youtube.com/watch?v=g6mm9uasf4Q 3:56 Sessione 3 FESTA DI COMPLEANNO

https://www.youtube.com/watch?v=lLlFTv9NUyA

SINTASSI Futuro semplice http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/04.asp http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/05.asp http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/07.asp http://www.culturaitaliana.it/e-learning/esercizi/level2/08.asp http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-semplice-2/ http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-semplice-3/ Condizionale semplice http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-e-condizionale-come-si-usano/ Canzone - Modà: “MIA” http://www.oneworlditaliano.com/youtube-initaliano/esercizio_condizionale_Moda_Mia.htm http://parliamoitaliano.altervista.org/condizionale-semplice-4/ http://parliamoitaliano.altervista.org/condizionale-semplice-6/ LESSICO Che cosa dici se... http://italianoperstranieri.loescher.it/materiale-didattico/esercizi-e-attivita/6

Gioca con QUIZLET https://quizlet.com/class/2310909/ ESPRESSIONI UTILIZZATE PER AUGURARE- ESPRESSIONI CON “LUPO”

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

176


UNITÀ 5

C´ È ARIA DI FESTA

LIVELLO A2

LETTURE EPIFANIA NEL MONDO http://www.italiani.lu/mmp/online/website/menu_left/associations/2760/84/2298_IT.html

ITALIA IN FESTA http://www.imparolitaliano.it/italia-in-festa.html FESTA DI SANT’ AGATA A CATANIA 2016 http://www.siciliafan.it/catania-festa-di-santagata-2016/ Giochi -Sì, sono d’accordo! http://italianoperstranieri.loescher.it/si-sono-d-accordo21.n863 FONETICA I suoni [k] e [tʃ] www.loescher.it/studiareitaliano CANZONE L'anno che verrà Lucio Dalla https://www.youtube.com/watch?v=Y8HfQ7C8NFQ

Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

177


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

UNITÀ 6

SAPORE DI SALE 178

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici - ortografici

CULTURALI

LIVELLO B1

Parlare di progetti(VACANZE) Parlare del tempo meteorologico Descrivere una località turistica fare ipotesi dare consigli-esprimere opinioni, desideri Periodo ipotetico (1-2) Futuro vs condizionale -il pronome ne -Ci vs. ne -Connettivi: anzi, invece di , piuttosto che -Viaggi: luoghi di vacanza, mezzi di trasporto, alloggio -Oggetti da viaggio -Tempo meteorologico ( mesi e stagioni) -Attività delle vacanze -diminutivi in –ino, -etto -alterati in –accio, -one Intonazione: accettare-rifiutare un consiglio [t∫] -[ĸ] Partiremo vs partiremmo Abitudini degli italiani in vacanza Località turistiche italiane

Strategici - Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli.

-Classificare in campi semantici. -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento (portfolio europeo) Attitudinali -Sviluppare un senso critico di -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori autovalutazione. cooperativi e di gruppo. -Sviluppare curiosità verso gli aspetti -Utilizzare la lingua straniera come sociocultarali della comunità italiana. unico mezzo di comunicazione in -Valutare la propria cultura partendo dal classe. contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

179


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

B1

UNITÀ 6 SAPORE DI SALE.....

5 sessioni 105` Cosa impariamo a fare: Parlare di progetti(VACANZE) Parlare del tempo meteorologico. Descrivere una località turistica Fare ipotesi Dare consigli esprimere opinioni

Decreto155/2007

1-PIOGGIA DI IDEE:

15’

LEGGI LA PRIMA DOMANDA DEL VIDEO CHE ANDREMO AD ASCOLTARE

a- PARLANE CON I TUOI COMPAGNI b-SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI ED IL VIDEO https://www.youtube.com/watch?v=dK9KAT5BDBM

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

180


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

35’

A-QUALI SONO LE CITTÀ PIÚ FAMOSE D’ITALIA ALL’ESTERO? Dal minuto 1:00 a 2:20 Metti una crocetta accanto al nome della città o regione ogni volta che la senti nominare Firenze_______ Toscana_____ Alberobello_____Puglia_____Perugia____ Sicilia_________ Roma________Portofino______Chianti______Urbino___ Pompei_______ Torino_______Positano_____Milano_______Gubbio____ Sardegna______ Amalfi______ Napoli _________ Sardegna____ Venezia________Siena_______ Umbria_________Verona______

B-QUALI SONO DUNQUE LE CITTÀ PIÙ CONOSCIUTE? Compara la tua lista con quella del video e del tuo compagno -SONO LE STESSE CITTÁ ANCHE PER TE O NE CONOSCEVI ALTRE? NE HAI SCRITTE DIVERSE? QUALI E PERCHÉ SONO FAMOSE O CONOSCIUTE? - UNO DEGLI INTERVISTATI DICE CHE TUTTE LE REGIONI E CITTÀ ITALIANE SONO BELLE, TU COSA NE PENSI? -PENSI CHE ALCUNE CITTÀ MERITEREBBERO UN PÒ PIÙ DI ATTENZIONE? SE SÍ QUALI E PERCHÉ ...........

C-Completa il testo con l’informazione che manca (prima dell’ascolto) CONFRONTA LE TUE RISPOSTE CON IL VIDEO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

181


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

182 Dal minuto 2’: 20 –al 5’: 58

https://goo.gl/nFJQmO

1-VENEZIA FAMOSA PER IL PONTE DEI SOSPIRI , LA REGATA E__________, ___________, ____________.

2-ROMA PER IL ____________, PIAZZA NAVONA, I ROMANI, CAPITALE D’ITALIA, CUORE PULSANTE DEL GOVERNO E SEDE DEL_____________________ 3-MILANO, FAMOSA PER IL DUOMO, LA MODA, IL LAVORO, __________, ___________,

4-SIENA PER IL PALIO, LA PIAZZA, ___________,

5- ASTI PER LO ______________, PER IL VINO E IL PALIO

6- NAPOLI É BELLISSIMA PER IL CARATTERE SOCIEVOLE DELLA GENTE, IL MASCHIO ANGIOINO, LA _____________

7-LA SICILIA FAMOSA PER LA CULTURA ARABA, LA BUONA TAVOLA, E PER IL __________________ E IL _____________________ 8- IN ITALIA TUTTE LE CITTÀ SONO______________

-RICORDI COSA HANNO DETTO DI FIRENZE ?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

ANALISI-SINTESI

25’

NE è una particella che ha la funzione di pronome e può avere diversi usi. In queste frasi che abbiamo appena visto svolge la funzione di..... 1-Pronome partitivo: indica una parte della quantità di qualcosa, o nessuna parte di qualcosa: di questo-a, di questi-e Vuoi bere una birra?

No, grazie. Non ne bevo mai. = di birra

Quanti libri hai comprato?

Ne ho comprati tre = di libri

2-Pronome personale indiretto: di lui, di lei, di loro, da lui, da lei, da loro. È da tanto tempo che non vedo Enrica e Gianni: non ne so niente. di loro Non ho visto il film, ma ne ho sentito parlare bene. del film CI è una particella che ha la funzione di pronome. Può avere diversi usi: Sostituisce un luogo (avverbi e complementi): qui, qua, lì, là, in quel luogo e altri complementi che indicano luogo. Nella borsa c’è un panino. Sul tavolo ci sono i libri.

Vieni domani al cinema?

Grazie, ma ci vado stasera con degli amici al cinema

Sei mai stato a Roma?

Ci vado proprio domani! A Roma

ADATTATO DA http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/particella_pronominale_ne.htm http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/particella_pronominale_ci.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

183


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

TUTTO CHIARO ADESSO? ALLORA PROVA A COMPLETARE QUESTI ESERCIZI CON “NE” E “CI”

1. Qui non

posso più vivere.

2. Sei certo che verrà? – Sì, 3. Ho messo il libro sulla scrivania. – 4. Scusa, ho torto. Me

184

sono certo. metti anche i miei occhiali?

rendo conto adesso.

5. Ogni giorno passavo per quella strada. Oggi, non 6. Basta! Non se 7. Non

passo più.

parla più! vedo affatto?

8. Quanto ADATTATO DA

metti per arrivare a casa di Marco? http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne02.htm

1. Chi parla di Paolo e Francesca? –

parla Dante nella Divina

Commedia. 2. Vuoi un po' di caffè? – Sì, grazie 3. Rimani in biblioteca? – No, me

voglio una tazzina. vado a casa.

4. Da quanto tempo abiti in Catalogna? – 5. Hai gli occhiali nuovi? – Sì, adesso

abito da dieci anni. vedo bene.

6. Ti penti di non avere studiato? – Sì, me

pento.

7. Danilo, penserai a quello che ti ho detto? – Sì, ADATTATO DA

penserò.

http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne03.htm

RICORDA! IL “NE” VIENE UTILIZZATO ANCHE PER EVIDENZIARE IL TEMA DELLA FRASE E NON SOLO LA QUANTITÀ (PRONOME PARTITIVO)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

SCOPRI QUANTI CI ANDREBBERO....O NE FAREBBERO..../ NE VORREBBERO..... SCRIVI DELLE DOMANDE IN MODO DA PRATICARE IN MODO COMUNICATIVO IL PRONOME “NE” E “CI” ESEMPIO:

185

SA: VIAGGI SPESSO?

SB: DI VIAGGI IN ITALIA NE HO FATTI TANTI!

SA: TI VA UN CAFFÉ?

SB : NE BERREI VOLENTIERI UNO

SA: VERRESTI IN VACANZA CON ME?________________

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’ Particelle ne-ci http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/particella_pronominale_ne.htm http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne02.htm http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne03.htm

CONDIVIDI IL TUO RISULTATO SUL FORUM DEI COMPITI DI MOODLE!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1 105’

SESSIONE 2 PIOGGIA DI IDEE: 15’ A-COSA VEDI NELLE FOTO? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? COSA FANNO? B- DOVE PENSI SIANO STATE SCATTATE QUESTE FOTO?

186

a

b

c

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

187

d

GLOBALITÀ

20’

C-PROVA ADESSO AD ASSOCIARE I COMMENTI SU TRIPADVISOR CON LE FOTO CHE HAI APPENA VISTO. ATTENTO CE NE SONO DUE IN PIÚ! POI CONFRONTA LE TUE IDEE CON GLI ALTRI

https://goo.gl/C9sDQw

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

-Sensation81

LIVELLO B1

Roma, Italia

1-“Un luogo meraviglioso che meriterebbe un turismo diverso” La scala dei turchi è uno dei luoghi più belli della Sicilia. Se cercate un luogo dove mare e natura si fondono in un connubio fantastico la scala dei turchi è il luogo che fa per Voi. Consiglio di andare a Giugno e Luglio lontano dai giorni super affollati. Peccato che il luogo sia spesso deturpato da incivili. LO CONSIGLIO.

https://goo.gl/Vp8U4h

Piter P-Buceo, Montevideo, Uruguay

2-“Una passeggiata con gli antichi Greci!” Incredibilmente bella!...imperdibile per chi fa un tour in Sicilia!...una valle unica al mondo con templi greci di cui uno, il Tempio della Concordia, in ottimo stato di conservazione immersa in giardini di mandorli che in primavera (Febbraio/Marzo) rendono la visione più affascinante perchè tutto in rigogliosa fioritura e se ne può apprezzare anche l'intenso profumo!!! https://goo.gl/X5EmED

3 “Una Piazza...una Bomboniera!” Il cuore palpitante della Catania settecentesca, dove il Barocco Siciliano la fa da padrone, è proprio tutto in questa piazza che al centro ospita, in un armonioso insieme inscindibile, la Fontana con il simbolo emblematico della città...il Liotru (o Diotru)...Fontana dell'Elefante!.I palazzi che la attorniano sono: il Municipio (palazzo degli Elefanti) e palazzi sempre settecenteschi e Palazzo dei Chierici che tramite un arco (Porta Uzeda) va a collegarsi al palazzo del Seminario dei Chierici adiacente alla Cattedrale di Sant'Agata!...è da visitare minuziosamente tutto e salire sui terrazzi consentiti per ammirare un panorama indimenticabile!... Con giornate terse, primaverili, l'occhio può spaziare senza difficoltà dai 3400 metri circa dell'Etna situata al Nord della Città al porto ed il mare del Golfo omonimo!!! https://goo.gl/PWdhkI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

188


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

RomyBruja Matelica, Italia

4-“Dovremmo imparare da loro” Entrati nel teatro ci si ritrova un'atmosfera sospesa. Guardi le stupenda struttura incastonata perfettamente nell'ambiente e con una vista sul mare e sul vulcano da togliere e il fiato e non si puoi non pensare a che grandi opere abbiamo costruito e a che mostri invece si costruiscano oggi. Sedetevi sulle gradinate e godetevi la vista, ne ricaverete un appagamento che pochi altri luoghi riescono a dare. Il biglietto d'ingresso costa 10€, ma li vale tutti. Visitato a Gennaio 2016 https://goo.gl/eD40sh

Michele B

5-“Straordinaria Catania!” Catania offre degli scorci storici meravigliosi. Purtroppo le trasferte di lavoro non mi hanno mai permesso di visitare i monumenti al loro interno. Ma il duomo e tutta la zona centrale sono una perla da visitare. Non perdetevela! E i catanesi devono essere orgogliosi e salvaguardare un patrimonio stupendo come questo! Evviva il turismo e le città italiane, cuore di un paese meraviglioso! https://goo.gl/PWdhkI

LucreziaVo-Nettuno, Italia

6- “Un'esperienza unica” Un luogo unico al mondo in cui la storia sacra ha incontrato quella profana e l'architettura si è lasciata plasmare dalla natura. Consiglio la visita guidata, che parte ogni ora al prezzo di 7 euro per il biglietto intero e dura circa 1h15. Eva, la nostra guida è simpatica e preparatissima. Un luogo da non perdere se si passa per Catania.Visitato a Febbraio 2016 https://goo.gl/FhPRu7

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

189


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

ANALISI-SINTESI

25’

A-Ricordi? Il condizionale si usa per ........ 1-Chiedere-offrire gentilmente – Mi presteresti una penna? 2-Esprimere un desiderio realizzabile – Mangerei ancora un po’ di torta. 3-Esprimere un’opinione, un’ipotesi – Questo libro è antico, dovrebbe costare tanto. 4-Dare consigli – Dovresti uscire con Marco, sembra proprio un bravo ragazzo.

B-LEGGI E SCRIVI ACCANTO LE FUNZIONI CHE SVOLGE IL CONDIZIONALE 1– “Un luogo meraviglioso che meriterebbe un turismo diverso” 2– “Dovremmo imparare da loro” DARE CONSIGLI C-ADESSO CERCA ALTRE ESPRESSIONI CON LA STESSA FUNZIONE (4) 1-CONSIGLIO LA VISITA GUIDATA 2-___________________________________________ 3-___________________________________________ 4-___________________________________________ Adattato da http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-e-condizionale-come-si-usano/

D- CERCA DI CAPIRE IL SIGNIFICATO DELLE PAROLE CHE SONO STATE EVIDENZIATE NEL TESTO UTILIZZA IL CONTESTO E POI CERCA SUL DIZIONARIO. AVETE 10 MINUTI DI TEMPO! Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

190


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

3-Esprimere un’opinione, un’ipotesi

JOVANOTTI –LORENZO CHERUBINI SE IO

..............

.................. SEMPRE IN VACANZA!

1-ASCOLTA E RIORDINA LE STROFE DELLA CANZONE (N__) 2-POI CERCA DI RIEMPIRE GLI SPAZI VUOTI CON IL VERBO GIUSTO Se io ________ _______sempre in vacanza se io _______ capace _________ "il cielo in una stanza" ma se devo dirla tutta, qui non é paradiso all'inferno delle verità io mento col sorriso.

N____

Di dieci cose fatte te n' riuscita mezza e dove c' é uno strappo non metti mai la pezza Di dieci cose fatte te n' é riuscita mezza e dove c' é uno strappo non metti mai la pezza Sono un ragazzo fortunato perché mi hanno regalato un sogno sono fortunato perché non c'é niente che ho bisogno e quando viene sera e torneró da te é andata com' é andata la fortuna é di incontrarti ancora. Sei bella come il sole, a me mi fai impazzire Sei bella come il sole, a me mi fai impazzire Siddharta me l' ha detto che conta solo l'amore e tutto quello che ti serve puó stare dentro al cuore ma se devo dirla tutta, qui non é paradiso all'inferno delle verità io mento col sorriso.

N____

Problemi zero, problemi a non finire un giorno sembra l'ultimo, un altro é da impazzire ma se devo dirla tutta, qui non é il paradiso all'inferno delle verità io mento col sorriso

N____

VIDEO +TESTO http://goo.gl/CyC7Vs

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

191


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

4-Esprimere un’opinione, un’ipotesi PERIODO IPOTETICO

2 TIPO

possibilità / impossibilità nel presente

1-Si usa quando si esprime una condizione immaginaria nel presente. 2- Si usa per dare consigli a-Si forma con: ____________imperfetto + ___________________presente es:-Se io potessi starei sempre in vacanza!________ – Se non mi parlasse, sarebbe meglio.________ – Se fossi in te, andrei in vacanza in Sicilia! ________

b-Scrivi accanto ad ogni frase la funzione che svolge il periodo ipotetico (1-2) c-Poi scrivi almeno 4 frasi utilizzando il periodo ipotetico per dare dei consigli di viaggio >Se io fossi in te andrei in vacanza in Sicilia quest’estate >Se vai in Sicilia devi assolutamente vedere Taormina, mangiare un arancino ed un cannolo, e poi salire sull’Etna. ATTENZIONE! NON DIMENTICARE PER ESPRIMERE UN’IPOTESI REALE: Se vai in Sicilia, ricorda di visitare Taormina- Se andrai in Sicilia vedrai bei posti -SCHEDA DI GRAMMATICA DI CONSULTAZIONE http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda40_PeriodoIpotetico.pdf

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3565 ( esercizi)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

192


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

PERIODO IPOTETICO DELLA REALTÀ (1° tipo) Nel periodo ipotetico della realtà l’ipotesi è presentata come un fatto reale o comunque plausibile, per esempio: - Se vieni in vacanza con noi (protasi), ti diverti sicuramente (apodosi); - Se andrai in Sicilia (protasi), mangerai tantissimi dolci squisiti Vediamo come si forma: SE + INDICATIVO (presente,passato, futuro)

+ INDICATIVO (presente,passato, futuro) + IMPERATIVO

Qualche esempio: → se mi aspetti,vengo con te; - se + indicativo presente + indicativo presente → se stasera mi sento meglio, domani partirò; - se + indicativo presente + indicativo futuro →se hai voglia di andarci allora vacci! - se + indicativo presente + imperativo PERIODO IPOTETICO DELLA POSSIBILITÀ (2° tipo) Nel periodo ipotetico della possibilità, l’ipotesi è presentata come possibile, perché il fatto potrebbe o non potrebbe accadere: - se venissi con me (protasi), ti divertiresti un sacco (apodosi); Vediamo come si forma: SE + CONGIUNTIVO IMPERFETTO

+ CONDIZIONALE SEMPLICE

Qualche esempio:- se avessi i soldi, ti comprerei un bel regalo; - mangerei una pizza, se avessi fame; - se venissi da me stasera, potremmo guardare un film. ATTENZIONE! Non sono corretti in nessun caso nè l’uso del condizionale nella subordinata (protasi): se potrei, lo farei; nè l’uso del congiuntivo nella principale (apodosi): se potessi, lo facessi. La frase corretta è: se potessi, lo farei. Adattato da http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3565

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

193


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

FISSAZIONE-REIMPIEGO

LIVELLO B1

20’

SA È STATO IN SICILIA E DA DEI CONSIGLI A SB CHE VORREBBE ANDARCI MA NON SI DECIDE ED HA BISOGNO DEI SUOI CONSIGLI! Utilizza le espressioni per dare consigli e il periodo ipotetico adeguato. SA TI CONSIGLIO DI ......, IO CI ANDREI......, PERCHÉ......., è assolutamente da non perdere.... , non puoi perdertela! Un luogo da non perdere se si passa per............. Consiglio la visita guidata............. Non perdetevela! Sedetevi sulle gradinate e godetevi la vista...... è da visitare............! Ci ritornerei volentieri davvero! Se fossi in te io ci andrei sicuramente!

SB 1-ACCETTA O RIFIUTA I CONSIGLI DANDO LA TUA OPINIONE E L’INTONAZIONE GIUSTA (ESITAZIONE, ENTUSIASMO, RIFIUTO, INTERESSE) 2-CHIEDI ULTERIORI INFORMAZIONI COME ANDARE QUANDO ANDARE ( TEMPO METEREOLOGICO) COSA METTERE IN VALIGIA DOVE STARE ( HOTEL, BED&BREAKFAST, VILLAGGIO TURISTICO...) COSA FARE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

194


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

SCEGLI UNA DELLE DUE OPZIONI (A-B) E SCRIVI LA TUA RISPOSTA

SCRIVI sul forum della competenza scritta di Moodle

1-Consiglio soggiorno a Taormina

https://goo.gl/bfKBHe 03 settembre 2014, 12:45 Salve,sto organizzando un soggiorno di 5 giorni ai miei genitori a Taormina (in particolare l'albergo si trova a Mazzarò) e avrei bisogno di alcuni consigli in merito. Trattandosi di persone non molto giovani avevo pensato di trovare un transfer dall'aeroporto di Catania all'albergo (quest'ultimo non è stato molto cortese nel sapermi indirizzare) converrebbe trovare un transfer privato (in questo caso quale mi consigliate) o l'autobus è facile da reperire e consente di avere un buon servizio a costi decisamente ridotti?? Avete consigli su escursioni da poter fargli fare durante il loro soggiorno ed in questo caso mi indirizzereste anche per le aziende che ne effettuano??? Grazie!!! RISPONDI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

195


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

2-Una settimana a Taormina

196

https://goo.gl/OwiqUg 27 giugno 2015, 13:23

Buongiorno a tutti. Ho in programma una settimana con base a Taormina nel periodo di Agosto.Vorrei i vostri consigli e pareri riguardo le mete imprescindibili; mi riferisco principalmente a località balneari, ma anche a borghi e cittadine interessanti da visitare.Quanto è fattibile spostarsi con i mezzi pubblici/taxi?Meglio altrimenti uno scooter o un auto a noleggio? Grazie a chi risponderà.Saluti Andrea RISPONDI RICORDA!Prima di rispondere cerca informazioni utili su Internet

c-Extra revisione del periodo ipotetico http://www.treccani.it/enciclopedia/periodo-ipotetico_(La_grammatica_italiana)/ http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda40_PeriodoIpotetico.p df http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3565 ( esercizi) Il futuro per ipotesi http://goo.gl/Yl5gtc

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1 105’

SESSIONE 3

197

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

a-Parla con il tuo compagno di banco poi ascolta la prima parte del video e verifica le tue risposte 1-Dove preferiscono andare in vacanza gli Italiani?In che periodo ? 2-Che tipo di vacanza alternativa preferiscono? A-Centri benessere,B- houseboat ,C- l’agriturismo 4-Che posto in Italia, raccomenderebbe Serenella da visitare ad occhi chiusi?

Parte 1- fino al minuto 2:28

https://goo.gl/ZuZV7I

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

b-Guarda la 2ª parte (2.28-3.50) e rispondi alle seguenti domandeV-F 1-Serenella é Siciliana 2- sono principalmente le spiagge a rendere la Sicilia famosa turisticamente 3- la gastronomia siciliana lascia un pó a desiderare 4- la vacanza é un sogno quasi per tutti

c- Guardate ancora il video e rispondete alle domande. 1 Che lavoro fa Serenella? 2 Che cosa vogliono sapere gli italiani quando vanno in vacanza all’estero? 3 Quando fanno le vacanze le famiglie con bambini che vanno a scuola? 4 Quali sono le strutture più richieste dagli italiani negli ultimi tempi? 5 Che cos’è un houseboat? 6 Qual è l’itinerario più richiesto per i viaggi di nozze? 7 Perché Serenella consiglia la Sicilia? 8 Per quale motivo Serenella ama il suo lavoro?

d- Abbinate le parole alle definizioni. 1 la serrata di agosto 2 l’itinerario 3 la gastronomia 4 il titolare di un’agenzia 5 le ferie 6 le coccole 7 la patente nautica 8 noleggiare a il permesso di guidare una barca b le carezze, le cure, le attenzioni verso una persona c la cucina tipica d il percorso che facciamo durante un viaggio e affittare f il proprietario di un’agenzia g i giorni in cui non lavoriamo h la chiusura di negozi, fabbriche, scuole e uffici nel mese di agosto Adattato da http://webtv.loescher.it/home/zoomPublic?contentId=6330

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

198


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

Lessico –Viaggiare........ luoghi di vacanza, mezzi di trasporto, alloggio,oggetti ed attività https://quizlet.com/122906517/in-vacanza-b1-flash-cards/

>>I

NOMI ALTERATI ( BREVE VIDEO SU YOUTUBE)

https://goo.gl/g05T3d 3:03 Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

199


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

-Diminutivi in –ino, -etto ( vezzeggiativi)

200 I suffissi –ino, -etto hanno non solamente il significato di “piccolo”, ma sono usati soprattutto nella lingua parlata, anche per esprimere un giudizio positivo o affettività

-Alterati in –accio, -one ( dispreggiativi)

“CHE TEMPACCIO! PIOVE A DIROTTO!” É stato proprio un affarone! Abbiamo noleggiato un macchinone!

Che vitaccia! Scheda di approfondimento http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2343

30’

FISSAZIONE-REIMPIEGO

In coppia. Immaginate di viaggiare con i compagni indicati nella colonna a sinistra e completate la tabella. Al termine confrontatevi tra voi. Utilizza i diminutivi e i nomi alterati dove vorresti andare con... un collega, il partner, la famiglia, i bambini...

alloggio

mezzo di trasporto

luogo periodo

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

VAI NELLA SEZIONE DEL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA, “DIARI DI VIAGGIO” E SCRIVI IL PROGETTO DI UN TUO FUTURO VIAGGIO-CHIEDI CONSIGLI SE VUOI https://goo.gl/l9pYlS >>SEI MAI STATO IN UNO DI QUESTI POSTI? QUANDO? TI PIACEREBBE ANDARCI? CON CHI? QUANDO? COME CI ANDRESTI? COSA METTERESTI IN VALIGIA? >ORGANIZZA BREVEMENTE IL TUO VIAGGIO E RACCONTALO AI TUOI COMPAGNI

LUOGO MEZZO DI TRASPORTO ALLOGGIO ATTIVITÀ COMPAGNIA VALIGIA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

201


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

SESSIONE 4

105’ ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 202 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili, spalle al muro 2-Gioco : DAI, SI PARTE?

-SA convinci SB ad andare in vacanza con te in una zona di mare Ami il sole e il mare Hai vinto una vacanza di una settimana a Taormina, é tutto pagato: viaggio, pensione completa, in hotel 5 stelle dal 25 al 31 Agosto

-SB convinci SA ad andare in vacanza con te in montagna Ami la montagna, lo sci e la neve. Hai vinto una vacanza di una settimana a Cortina d’Ampe, é tutto pagato: viaggio, pensione completa, in hotel 5 stelle dal 25 al 31 Dicembre 3-Ascolta la canzone e prova a disegnare quello che ti suggerisce la musica(una situazione, stagione, una persona)-Confronta il tuo disegno con quello del tuo compagno. Analizzate punti in comune e differenze-Fareste la stessa cosa?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

Canta che ti passa RIORDINA LE PAROLE E POI CANTA! Luglio, agosto, settembre che ne va un'altra estate se ancora rivoluzione, sempre rivoluzione ... dentro e fuori di me No, non per la mia situazione mi lamento se posso scrivere una canzone ma se anche la leggerezza ha il suo aspetto pesante piange anche un cantante anche un dj piange ma tu non ci crederai, anche se ha quella voce ok

203

Non è, non è sempre estate non è sempre in onda non si è non è, non è... Ottobre, novembre, dicembre... sempre rivoluzione... ottobre, novembre, dicembre... ancora rivoluzione... arrendere mai...non mi voglio Certe notti nel letto penso alla mia vita e non mi sento a posto vorrei fare ed essere più profondo di più vorrei cambiare anche il mondo ma poi mi metto a dormire forse per non sentire ... per non star male Non è, non è sempre estate non è sempre al mare non si è non c'è, non c'è sempre il sole non c'è sempre in onda non si è non è, non è... Luglio, agosto, settembre... sempre rivoluzione... Tra i palazzi e le strade della mia città che non va c'è sempre molto e fra tutta la gente sì fra tutta la gente sempre poca umanità ma dimmi come si fa a fare del bene al mondo dimmi come si fa Su https://goo.gl/23IENt

Luca carboni

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

TROVA NELLA CANZONE LE PAROLE CON QUESTI SUONI

[t∫]

[ĸ]

204 LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10’ Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 205

1-Funzioni comunicative : Dare consigli –esprimere un opinione LEGGI I COMMENTI CHE HANNO LASCIATO SU TRIPADVISOR SEI D’ACCORDO CON LA RISPOSTA? COSA CONSIGLIERESTI DI FARE A QUESTA COPPIA CHE VORREBBE STARE 13 GIORNI A CASTELLÓN DE LA PLANA?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

03 febbraio 2014, 18:24 ciao a tutti volevo sapere se secondo voi 13 giorni a Castellon de la plana erano troppi per questa estate (ovviamente alternado 1 giorno di mare e 1 giorni a fare escursioni) https://goo.gl/KUXCF3 Re: castellon de la plana 03 febbraio 2014, 19:22 E' una destinazione che non ha mai suscitato il mio interesse in primo luogo perché il mare del Levante Spagnolo non è di certo il più bello della penisola. Nemmeno negli altri topic simili che hai aperto hai precisato che tipo di vacanza vuoi fare nelle diverse località sul mare; se lo scrivessi potrebbe essere più facile consigliarti. Per aiutarti a capire che cosa quella regione ti può offrire ti consiglio di leggere questo diario di viaggio tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i13217-k5725973-…

RISPONDI.........

2-LESSICO Gioca con QUIZLET https://quizlet.com/class/2310909/

3-Grammatica Periodo ipoteticoOneowrlditaliano.com http://goo.gl/PeINSW Parliamoitaliano.altervista.org http://goo.gl/PzclZ Onlineitalianclub.com http://goo.gl/dByR5P,

http://goo.gl/wmNB9p

-Particelle ne-ci http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne03.htm http://www.oneworlditaliano.com/grammaticaitaliana/particella_pronominale_ne.htm

http://www.impariamoitaliano.com/ci-ne02.htm

-Nomi alterati http://www.scudit.net/mdnome.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

206


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B1 Valuti le sue conoscenze linguistiche per ogni voce, fissi degli obiettivi di apprendimento determinati per valutare il suo progresso. Legga attentamente ogni descrittore e si domandi se può fare quanto indicato. In caso affermativo, lo annoti nella colonna 1 (Le mie capacità). Di seguito, annoti nella seconda colonna (Non ancora) i descrittori che controlla solo in parte e, per terminare, annoti nella colonna 3 (I miei obiettivi) quelli che le piacerebbe raggiungere ma che non ha ancora raggiunto nemmeno in parte. Se nella prima colonna (Le mie capacità) si ha una percentuale maggiore dell'80%, si considererà raggiunto il livello indicato e ciò verrà indicato nel Profilo delle competenze linguistiche del Passaporto. Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare 0%

• • • •

Data: (gg/mm/aaaa) Se si parla in modo abbastanza lento e chiaro, in linguaggio standard e/o si ripetono o necessitano le informazioni... Sono in grado di comprendere i dettagli essenziali dei messaggi registrati e degli annunci pubblici; per esempio, in una segreteria telefonica o in aeroporti e stazioni. Sono in grado di comprendere informazioni tecniche semplici; per esempio, istruzioni su come utilizzare una tessera telefonica. Sono in grado di seguire una conversazione su argomenti quotidiani o di tipo generale a cui partecipo. Sono in grado di captare la parte essenziale di una conversazione di una certa lunghezza che si tiene in mia presenza.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

Scrivere

207


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori. Influenza delle emozioni

Riflessione ed organizzazione

Data dell'ultima riflessione:

Imparare cose nuove

Fissare quanto appreso

(gg/mm/aaaa)

Per riflettere sullo studio ed organizzarmi •

Verifico quello che ho bisogno di imparare e fisso i corrispondenti obiettivi.

• Fisso un ritmo di lavoro tenendo presente il tempo a mia disposizione. •

Controllo periodicamente i progressi fatti: controllo quello che so e quello che non so.

Vado alla ricerca di occasioni per utilizzare la lingua che sto imparando (ascolto la radio, uso Internet, etc.).

Faccio delle pause durante lo studio perché poi quando riprendo capisco meglio quello che ho studiato.

• Mi rendo conto degli errori che faccio e cerco di non ripeterli. •

Controllo se imparo meglio quello che vedo, quello che sento o quello che dico e faccio.

Creo un ambiente di studio gradevole: luogo, tempo e condizioni adeguate.

• Scrivo un diario su cui annoto quello che imparo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

208


UNITÀ 6

SAPORE DI SALE

LIVELLO B1

BIBLIOGRAFIA WEB Video didattizzati 1-Che cosa conosci dell’Italia? https://www.youtube.com/watch?v=dK9KAT5BDBM 2- Dove vorresti andare in vacanza? https://goo.gl/ZuZV7I SINTASSI Nomi alterati http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=2343 http://www.scudit.net/mdnome.htm video https://www.youtube.com/watch?v=IOjU9Mqu6Z0 Esprimere ipotesi-opinioni-dare consigli http://www.treccani.it/enciclopedia/periodo-ipotetico_(La_grammatica_italiana)/ http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda40_PeriodoIpotetico.pdf

http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=3565 ( esercizi) Il futuro per ipotesi http://goo.gl/Yl5gtc LESSICO https://quizlet.com/122906517/in-vacanza-b1-flash-cards/ Canzoni “Non è” Luca Carboni https://goo.gl/23IENt “Sono un ragazzo fortunato” VIDEO +TESTO http://goo.gl/CyC7Vs Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

209


UNITÀ 7

LIVELLO B1

UNITÀ 7

Sui banchi di scuola

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

210


UNITÀ 7

LIVELLO B1

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografi CULTURALI

Raccontare i ricordi di scuola Fare ipotesi ed esprimere desideri Discutere i pro e i contro Conoscere i progetti europei di studio all’estero Conoscere il sistema di istruzione italiano. Passato prossimo, Imperfetto, trapassato prossimo , passato remoto Magari + Congiuntivo Imperf. + condizionale imperf. Dopo + infinito passato / Prima di + infinito presente Periodo ipotetico 2 tipo Connettivi: ma, perché, cosí, se, mentre, siccome, dato che, perció Avverbi: addirittura, anzi, magari, mica. Termini relativi all’istruzione (contesto, persone, compiti) Titoli di studio-Materie e voti Sistema educativo L’intonazione e segnali discorsivi Il sistema educativo italiano Il progetto Erasmus

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. --Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese

-Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento Attitudinali -Sviluppare curiosità verso gli aspetti -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori sociocultarali della comunità italiana. cooperativi e di gruppo. -Valutare la propria cultura partendo -Utilizzare la lingua straniera come dal contrasto con quella straniera. unico mezzo di comunicazione in -Sviluppare un senso critico di classe. autovalutazione. .

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

211


UNITÀ 7

LIVELLO B1

UNITÀ 7

B1

Sui banchi di scuola

5 sessioni 105’

Cosa impariamo a fare: Conoscere il sistema di istruzione italiano. Esporre il proprio percorso di studio. Discutere i pro e i contro Raccontare i ricordi di scuola Conoscere i progetti europei di studio all’estero

Decreto155/2007

1-PIOGGIA DI IDEE:

15’

GUARDA LE IMMAGINI DEL VIDEO CHE ANDREMO AD ASCOLTARE a- RACCONTATE LA STORIA DEL PRIMO GIORNO DI UNIVERSITÀ DI MATTEO RENSI ( con la “s”) . AVETE 15 MINUTI E POI CONFRONTATELA CON I COMPAGNI ED IL VIDEO.

UNA BRUTTA FIGURA........

https://goo.gl/N1EbLN

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

212


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

213

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _____________________________________________________________

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

214

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

215

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

216

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ ______________________________________________________________

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

217

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

218

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

_______________________________________________________________ _______________________________________________________________ _______________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1 25’

Globalità

219

DURANTE L’ASCOLTO a- ASCOLTA ADESSO IL VIDEO E COMPARALO CON LA TUA STORIA. b- ASCOLTA QUELLE DEI COMPAGNI. QUALE DELLE STORIE ERA LA PIÚ SIMILE ALL’ORIGINALE? QUALE LA PIÚ DIVERSA? VOTA QUELLA CHE TI É PIACIUTA DI PIÚ c- RIFLETTI SUL SIGNIFICATO DI ALCUNE PAROLE INCONTRATE NEL VIDEO LA FACOLTÀ_______________________________ LA MENSA_______________________________ UNA MATRICOLA_______________________________ UNA CANAGLIA_______________________________ UN BIDELLO_______________________________ d- QUALE DI QUESTE ESPRESSIONI INDICA( sorpresa, preoccupazione, dubbio, fastidio)? SCRIVI UNA FRASE ACCANTO CHE NOIA!

________________________

BOH!

________________________

DAVVERO? _________________ OH NO! _____________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

ANALISI-SINTESI

25’

Ti sei ricordato di usare questi tempi verbali e connettivi per descrivere la storia di Matteo? Passato prossimo, Imperfetto, trapassato prossimo, passato remoto Connettivi: ma, perché, cosí, mentre, siccome, dato che, perció, non appena, subito dopo, quindi, infatti, quando (subito) Dopo + infinito passato / Prima di + infinito presente Adesso leggi ed analizza la storia che ha scritto il tuo compagno. Sottolinea le forme verbali del Passato prossimo, Imperfetto, trapassato prossimo , passato remoto, che pensi non siano corrette -Controlla se ha utilizzato correttamente i connettivi principali e le forme: Dopo + infinito passato / Prima di + infinito presente Quali sono stati i punti piú problematici da utilizzare? Commentali in classe ed insieme agli altri compagni e l’insegnante provate a fare una riflessione linguistica corrispondente Adesso completa il testo con i connettivi e tempi verbali corrispondenti 1.Matteo è una matricola, ________non ________ bene come cavarsela il suo primo giorno all’università 2. Subito ______ essere arrivato, chiese al bidello informazioni sul corso. 3. Prima di _______, avrebbe dovuto informarsi sul sito dell’università 4. Matteo ______molto preoccupato _______non ______ classe ______ andare 5. Matteo subito dopo ____

______in che

______ le scale incontró una giovane donna

che gli indicò dove _____ l’aula 6. 6._____appena _______ in classe si andó a sedere accanto una sua amica. 7 Quando _____ la giovane donna in classe, Matteo la riconobbe e pensò che aveva________ una brutta figura, _______ scoprì che _____ la sua professoressa

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

220


UNITÀ 7

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

221

“Che figuraccia!” Ti è mai capitato di fare una brutta figura come quella di Matteo? Dove? Quando? Con chi? Cosa é successo?Ti sei vergognato parecchio? Com é finita la storia bene o male? Raccontala al tuo compagno e poi chiedigli di raccontarti la sua Ricorda di utilizzare i connettivi e tempi verbali che abbiamo appena ripassato. Poi racconta la storia del tuo compagno a chi é seduto dietro di te e ascolta la storia dell’altro. Quale pensate sia stata la peggiore di tutte? Perché?

“Che magra figura!

“Accidenti che vergogna!”

Ma dai! Non

Ho proprio perso la faccia!”

Ma davvero? Non mi dire!

ci credo!

Ma cosa mi dici mai!

NB: Utilizza un tono adatto alla situazione ( stupore, incredulità, meraviglia)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

Ma veramente sul serio?


UNITÀ 7

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

7’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA

Passato prossimo, Imperfetto, trapassato prossimo, passato remoto Scheda grammatica http://blog.learnitalian.me/2014/06/uso-dellimperfetto-e-del-passato.html Passato remoto http://www.ioparloitaliano.com/ Passato prossimo o imperfetto?http://goo.gl/aZAewK ,Cultura italiana.it Trapassato prossimo http://goo.gl/n0hjxy Parliamoitaliano.altervista.org

SCRIVI SUL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA L’ANEDDOTO DELLA TUA BRUTTA FIGURA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

222


UNITÀ 7

LIVELLO B1

223

L'imperfetto viene usato per descrivere azioni passate imperfettive, in corso di svolgimento, non interrotte né inscritte in uno spazio temporale definito. Situazione durativa, descrittiva. Esempi: 

Il castello era antico e ben conservato Azione abituale, ripetitiva. Esempi:

Da bambino andavo sempre al mare a Senigallia È il tempo utilizzato per le descrizioni di persone, situazioni, per delineare lo sfondo di una storia. Il passato prossimo, invece, viene utilizzato per azioni compiute nel passato con effetti nel presente o per azioni definite improvvise che interrompono azioni durative. Azione compiuta nel passato con effetti nel presente Esempi:

Per pranzo ho mangiato una frittata (e adesso sono sazio). Azione definita improvvisa che interrompe un'azione durativa. Esempi:

Guardavo la tv quando il telefono ha squillato. Mentre cenavamo è arrivato Luca. NB: spesso mentre è seguito dall'imperfetto, quando dal passato prossimo.

È il tempo utilizzato nelle narrazioni per portare avanti il racconto. Schema di uso dei tempi passati nelle narrazioni

Imperfetto

Eravamo seduti a tavola e mangiavamo tranquillamente.

Descrizione della situazione

Passato prossimo

All'improvviso ha suonato il campanello, abbiamo aperto e Luca è entrato pieno di regali.

Evento che cambia la situazione e che, nella narrazione, porta avanti il racconto.

Imperfetto

Tutti erano felicissimi di vederlo.

Descrizione delle sensazioni provocate del nuovo evento, commento.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? COSA STANNO FACENDO? HAI MAI PENSATO DI STUDIARE IN ITALIA CON UN PROGETTO ERASMUS?

Studiare in Italia

2’:44 http://webtv.loescher.it/home/zoomPublic?contentId=1012

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

224


UNITÀ 7

LIVELLO B1 25’

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

PARTE A-RISPONDI VERO/ FALSO E COMPLETA FINO AL MINUTO 1:26 1- Le università in Italia si trovano spesso in palazzi antichi 2 Per diversi sbocchi professionali ci sono diversi corsi di studio 225 3- Gli studenti vanno in biblioteca solo per studiare e prepararsi agli esami. 4-Nelle biblioteche spesso si __________, ___________, ___________, 5- Gli studenti stranieri usano poco i servizi delle biblioteche universitarie PARTE B-Guarda le interviste della seconda parte del video e completa la tabella. Attenzione: non sempre c’è una risposta per tutti. ( dal minuto 1: 26) STUDENTE 1

STUDENTE 2

STUDENTE 3

Wade Nome Età Paese di provenienza Da quanto tempo è in Italia Perché studia italiano Quali sono i simboli dell’Italia Che cosa gli piace dell’Italia

Adattato da http://italianoperstranieri.loescher.it/video-studiare-in-italia.n883

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

Riflettiamo insieme ....

MAGARI!

30’ a-Esprimere un desiderio realizzabile-possibile 226

-Magari potessi vincere una borsa di studio! Ricordi? Magari + ___________

Si utilizza per esprimere un desiderio, che potrebbe realizzarsi, difficilmente, ma non del tutto impossibile -Desiderio irrealizzabile Mi sarebbe proprio piaciuto fare l’Erasmus, ma ormai non posso piú farlo! Magari avessi potuto fare un viaggio di studio all’estero!

Che peccato! Ormai é troppo tardi! Magari + ___________

In questo caso esprimiamo un rimpianto, un desiderio che non può più realizzarsi, perché la situazione non lo permette. B

Avverbi: addirittura, anzi, mica (per esprimere un contrasto, negazione)

questi avverbi normalmente creano un contrasto tra le frasi che uniscono

-Mica è così semplice vincere una borsa di studio Erasmus, sai? -Sai, che Anna non solo ha vinto una borsa di studio ma addirittura l’ha vinta per ben 9 mesi! -Andrea non solo vorrebbe studiare in Italia, anzi ci vorrebbe proprio vivere Magari avessi avuto la possibilità di studiare all’estero almeno per 3 mesi! c-Scrivi adesso 6 frasi utilizzando gli avverbi e le due tipologie di “magari”, presentando tanto un desiderio ancora realizzabile, come uno ormai impossibile da realizzare. Confrontale con i tuoi compagni in classe possibile

impossibile

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

La strana parola “magari” e come usarla Faccio una piccola premessa sull’etimologia della parola. “Magari” proviene dalla lingua greca dove ha il significato di “felice, fortunato”. Spero che questo piccolo particolare vi aiuterà a capire meglio l’uso di “magari” nella lingua italiana. Dunque, l’uso della parola “magari” può essere diviso in 3 casi particolari: 1) con il significato “sarebbe bello!, me lo auguro!, sarebbe fantastico!, lo spero proprio!». In questo caso, si usa da sola nelle risposte come un’esclamazione che esprime un augurio, un desiderio, un rimpianto. Per esempio – È vero che hai vinto la lotteria? – Magari! (=sarebbe bello, ma non l’ho vinta) – Vedrai che domani all’esame tutto andrà bene! – Magari! (=sarebbe bello! Me lo auguro! Lo spero proprio!) 2) con il significato “ forse, probabilmente, eventualmente” Se vuoi possiamo cenare insieme e magari (=forse) guardare un film alla TV. Domani sarà un giorno speciale, o magari (=forse) dopodomani, o fra qualche giorno, ma ci sarà un giorno speciale. (A. Baricco) È adatto, magari (=forse, eventualmente), a questo lavoro. Magari (=forse, probabilmente) passerò a trovarlo quando sarò dalle sue parti. Non mi risponde già da tre giorni: magari (=forse) si è offeso? 3) con il significato “sarebbe bello” nelle frasi che esprimono sogni o desideri. In questi casi dopo la parola si usa il congiuntivo imperfetto. Magari potessi andare in vacanza con voi!Magari fosse tutto così facile come ingrassare! Adattato da http://www.italianochefatica.it/it/la-strana-parola-magari-e-come-usarla/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

227


UNITÀ 7

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

GIOCO: Magari fosse vero! IN GRUPPI o in COPPIE

228

Adesso a turno prendete una carta dal mazzo e dite una frase con magari+ congiuntivo imperfetto, magari+ condizionale composto, per esprimere un desiderio o fare un’ipotesi possibile. Se puoi cerca di utilizzare anche gli avverbi anzi, mica, addirittura

1– È vero che hai vinto la lotteria? Esempio: Magari l’avessi vinta! Mi sarebbe piaciuto tantissimo! Anzi sarei stato felicissimo

1– È vero che hai vinto la lotteria? 2– Vedrai che domani all’esame tutto andrà bene!

3– Ti piacerebbe vivere a New York?

4– Allora, sei andato al mare questo weekend?

5– Ma che serata calda! Ti va una granita?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

6– Allora, prenoto un biglietto per Roma per voi due? 7-Se vuoi possiamo cenare insieme e........ 8-Domani sarà un giorno speciale 9-Passerò a trovarlo quando sarò dalle sue parti..... 10-Non mi risponde già da tre giorni 11-Ti piacerebbe venire in vacanza con noi? 12-Andresti a studiare un anno in Italia come Erasmus? 13-Ti piacerebbe fare un giro attorno al mondo in 80 giorni? 14-Andresti in un isola deserta per 3 settimane? 15-Andrei adesso all’aereoporto e prenderei il primo volo.... 16-Ma allora é proprio vero, parti domani per le Maldive? 17-Mangiare tutto quello che vuoi e non ingrassare mai! 18-TI

PIACEREBBE

IMPARARE

SENZA

STUDIARE ? 19- Pranzare tutti i giorni dalla suocera......... ALTERNATIVA GIOCO DA TAVOLA ( da fare nella sessione 4) http://www.toolsforeducators.com/boardgames/boardgame.php

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

DOVER

229


UNITÀ 7

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

LEGGI UN ARTICOLO SUL SISTEMA EDUCATIVO IN ITALIA E POI SCRIVI UN BREVE RIASSUNTO SUL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA COMPARANDOLO CON QUELLO DEL TUO PAESE

http://www.informagiovani-italia.com/erasmus.htm http://www.imparolitaliano.it/pensiamo-a-studiare-.html -RACCONTA PURE IL TUO PRIMO GIORNO DI SCUOLA -LO RICORDI? SCRIVILO SEMPRE NEL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA E LEGGI I COMMENTI DEI TUOI COMPAGNI, RISPONDENDO E DANDO LA TUA OPINIONE A RIGUARDO ( 150 parole) Breve esempio: Ricordo ancora come se fosse ieri il mio primo giorno di scuola!Era un giorno caldo di settembre, e non avevo voglia di stare chiusa in una classe. Non appena arrivai quella mattina, nella classe 1°A, mi aggrappai stretta stretta alla gonna di mia madre e comincia a piangere finché il maestro disse a mia madre di portarmi a casa. Ce l’avevo fatta! Ancora una volta le mie lacrime mi avevano salvato dal fare ció che non volevo! Tornai a casa, quindi e mia madre mi fece studiare tutto il giorno. Allora in quel momento pensai che il giorno dopo sarebbe stato meglio andare a scuola con i miei nuovi compagni!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

230


UNITÀ 7

LIVELLO B1

105’

SESSIONE 3

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELLA FOTO? QUANTE PERSONE CI SONO? COSA STAVANO FACENDO? DOVE SARANNO? PERCHÉ? RIESCI A TROVARE LA TUA INSEGNANTE IN MEZZO AL GRUPPO?

SEVILLA 2005

B-

SEI MAI STATO IN ERASMUS? SE SÍ QUANDO?

TI PIACEREBBE ANDARCI MA NON SAI COME FARE? VORRESTI DEI CONSIGLI?GUARDA IL VIDEO E PRENDI APPUNTI!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

231


UNITÀ 7

LIVELLO B1

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

25’

232

https://goo.gl/lUBdE6

3:54

Perché conviene fare l’esperienza Erasmus? ASCOLTIAMO I CONSIGLI DEI PROFESSORI DEL’UNIVERSITÀ DI SASSARI A-RISPONDI VERO/ FALSO 1-Ci aiuta a sviluppare una maggiore coscienza Europea 2-Ci offre molte piú possibilità nel mondo del lavoro 3- Ë un’ esperienza proprio per tutti gli studenti non solamente i piú bravi 4-frugare su internet per trovare informazioni utili 5-Ë utile consultare i compagni che ci sono già stati 6- Non é necessario parlare con i professori responsabili 7- Sarabbe meglio consultare i piani di studio delle facoltà straniere prima di scegliere dove andare 8- imparerete un nuovo modo di studiare e di vedere le cose

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

Le 10 cose da fare per andare in Erasmus B- PRIMA DI ASCOLTARE I CONSIGLI CHE CI DA UN RAGAZZO ITALIANO CHE É VENUTO A FARE L’ERASMUS IN SPAGNA, PENSA QUALE SARÀ L’ORDINE DEI PRIMI 5 CONSIGLI DA SEGUIRE.PROVA A RIORDINARE LA LISTA INSIEME AL TUO COMPAGNO- POI ASCOLTA E CONFRONTA.

233

3’: 36

https://goo.gl/eZel9U

RIORDINA I 5 CONSIGLI

COMPLETA PER IMPARARE LA LINGUA

- burocrazia : altri moduli, cercare informazioni su siti stranieri

-

-burocrazia : sbrigare tutti i documenti, carta d’identità, foto, modulistica

-

- la domanda che va fatta in un mese da quando esce il bando sul sito

-

-imparare la lingua o migliorarla prima di partire

-

LO FACCIO

-graduatoria: aspettare e vedere il risultato sul sito Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

VORREI FARLO


UNITÀ 7

LIVELLO B1

C-Nella seconda parte scoprirari che Remigio ci darà diversi consigli per praticare la lingua prima di partire. Completa la lista dei consigli con le tue idee Riascolta e confronta solamente l’ultima parte e metti una crocetta accanto, se anche tu fai lo stesso o se ti piacerebbe iniziare a farlo.

234 Confronta quindi la tua lista con quella di Remigio e del tuo compagno..   

Avete scelto le stesse cose? Qualche nuova idea da aggiungere? Se potessi faresti anche tu un corso in Italia per un mese? Se avessi piú tempo a disposizione, cosa faresti per praticare il tuo italiano?

25’

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI Riflettiamo e ricordiamo insieme il periodo ipotetico (1-2-3) 1. Se verrete presto mi 2. Se

(trovare) a casa.

(guadagnare) bene, mi comprerei quella macchina.

3. Se viene, io lo

(accogliere) a braccia aperte.

4. Se ne avessero avuto bisogno, ci 5. Se vi chiamasse,

(chiamare).

(venire)?

6. Se lui fosse un ballerino

(ballare)!

7. Se mi avessi detto la verità, ti

(credere).

8. Se ci avessero ascoltato, forse

capito (capire).

9. Se foste andati sulle Ande, 10.

(vedere) laghi bellissimi.

Mi spiace, ma se ti svelassi il segreto non lo (essere) più.

Fonte: http://www.ioparloitaliano.com/ipot03.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

235 Discutere i pro e i contro del progetto Erasmus Ascolta cosa hanno detto questi ragazzi della loro esperienza Erasmus

Erasmus - Un'esperienza per crescere

https://goo.gl/D0no1m 6.30

Poi scrivi un breve testo dove metti in evidenza i pro e i contro di questo progetto europeo. Ricorda di giustificare le tue idee con esempi chiari Utilizza sempre che sia possibbile, i connettivi per esprimere avversione e i tempi verbali che abbiamo visto in questa unità Ricorda anche di utilizzare espressioni per dare la tua opinione: Penso che, credo che sia, secondo me, dal mio punto di vista sarebbe meglio Scrivi le tue idee sul forum della competenza scritte di Moodle Leggi almeno uno dei commenti che hanno fatto i tuoi compagni e commentalo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

105’

SESSIONE 4

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 236 1-GIOCO DA TAVOLA “DAI RACCONTAMI!”

2- GIOCO DI CARTE “SE FOSSI” IN SQUADRE O IN COPPIE

https://quizlet.com/124106020/periodo-ipoteticomagari-flash-cards/

Istruzioni Pescate una carta dal mazzo e dite cosa vi viene in mente, descrivendo una situazione o idea immaginaria Esempio:

MANGIARE

tutto quello che ti va!

“Se potessi mangiare senza ingrassare mangerei la pizza tutti i giorni molto volentieri!”

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

Canta che ti passa Metti i verbi nel tempo giusto POI CANTA!

Articolo 31 - Non E' Un Film Come (pesare) __________quello zaino sulle spalle per la strada della scuola e la maturità (odiare) __________ ogni professore mi ( illudere)__________ fosse una minaccia alla mia libertà ed ogni sera sopra lo schermo (vedere) ___________eroi della mia età e io di certo ero diverso ma ci (credere) in una vita come al cinema ma qui non è così non c'è il lieto fine e poi il buono perde i tatuaggi fanno male anni dopo che li (fare) ____ _______ ma per quello che ricordano (vedere) ____ __________ amici andarsene prima del tempo e sei sicuro che dall'alto ti proteggano e intanto aspetti il colpo di scena quell'occasione unica che ti sistema ogni problema e lei che ti completerà ma qui non è così la trama è inconsistente l'amore non è mai per sempre lei (dire)__________ "non lo so" e dopo mi (stringere)___________ forte ancora un po' e (dire)____________ di non prenderla così "nasce cresce poi finisce" e se tradisce ti sarà chiaro che la vita non è un film ho il dubbio che la mia generazione muova una rivoluzione immaginaria (dovere)___________ essere un tramonto e il bene in trionfo alla fine della storia ma qui non è così l'immagine è un po' scura e il domani fa un po' più paura Video https://goo.gl/DxxL0y (YOUTUBE) Testo http://goo.gl/uzGxE www.angolotesti.it

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

237


UNITĂ&#x20AC; 7

LIVELLO B1

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

238


UNITÀ 7

LIVELLO B1

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 239

COMPETENZA SCRITTA SCRIVI SUL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA UNO DI QUESTI TEMI: UN ANEDDOTO DI UNA TUA BRUTTA FIGURA IL TUO PRIMO GIORNO DI SCUOLA-UNIVERSITÀ SE POTESSI ANDARE IN ERASMUS DOVE ANDRESTI?

COMPETENZA ORALE >>PRESENTA SUL FORUM DELLA COMPETENZA ORALE UNO DI QUESTI TEMI: (DEVE ESSERE DIVERSO DA QUELLO SCRITTO) USA MAILVU >>SI PUÓ PRESENTARE IN DUE CON FORMATO “DIALOGICO”

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 7

LIVELLO B1

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B1 Valuti le sue conoscenze linguistiche per ogni voce, fissi degli obiettivi di apprendimento determinati per valutare il suo progresso. Legga attentamente ogni descrittore e si domandi se può fare quanto indicato. In caso affermativo, lo annoti nella colonna 1 (Le mie capacità). Di seguito, annoti nella seconda colonna (Non ancora) i descrittori che controlla solo in parte e, per terminare, annoti nella colonna 3 (I miei obiettivi) quelli che le piacerebbe raggiungere ma che non ha ancora raggiunto nemmeno in parte. Se nella prima colonna (Le mie capacità) si ha una percentuale maggiore dell'80%, si considererà raggiunto il livello indicato e ciò verrà indicato nel Profilo delle competenze linguistiche del Passaporto. Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

0%

• • • •

Data: (gg/mm/aaaa) Se si parla in modo abbastanza lento e chiaro, in linguaggio standard e/o si ripetono o necessitano le informazioni... Sono in grado di comprendere i dettagli essenziali dei messaggi registrati e degli annunci pubblici; per esempio, in una segreteria telefonica o in aeroporti e stazioni. Sono in grado di comprendere informazioni tecniche semplici; per esempio, istruzioni su come utilizzare una tessera telefonica. Sono in grado di seguire una conversazione su argomenti quotidiani o di tipo generale a cui partecipo. Sono in grado di captare la parte essenziale di una conversazione di una certa lunghezza che si tiene in mia presenza.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

240


UNITÀ 7

LIVELLO B1

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori. Influenza delle emozioni

Riflessione ed organizzazione

Data dell'ultima riflessione:

Imparare cose nuove

Fissare quanto appreso

(gg/mm/aaaa)

Per riflettere sullo studio ed organizzarmi •

Verifico quello che ho bisogno di imparare e fisso i corrispondenti obiettivi.

• Fisso un ritmo di lavoro tenendo presente il tempo a mia disposizione. •

Controllo periodicamente i progressi fatti: controllo quello che so e quello che non so.

Vado alla ricerca di occasioni per utilizzare la lingua che sto imparando (ascolto la radio, uso Internet, etc.).

Faccio delle pause durante lo studio perché poi quando riprendo capisco meglio quello che ho studiato.

• Mi rendo conto degli errori che faccio e cerco di non ripeterli. •

Controllo se imparo meglio quello che vedo, quello che sento o quello che dico e faccio.

Creo un ambiente di studio gradevole: luogo, tempo e condizioni adeguate.

• Scrivo un diario su cui annoto quello che imparo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

241


UNITÀ 7

LIVELLO B1

BIBLIOGRAFIA WEB Video didattizzati

1-UNA BRUTTA FIGURA https://goo.gl/N1EbLN. 2-STUDIARE IN IITALIA http://goo.gl/X2xX5H- webtv.loescher.it 3-CONSIGLI AGLI STUDENTI ERASMUS https://goo.gl/lUBdE6 4- Le 10 cose da fare per andare in Erasmus https://goo.gl/eZel9U SINTASSI Passato prossimo, Imperfetto, trapassato prossimo, passato remoto Scheda grammatica http://blog.learnitalian.me/2014/06/uso-dellimperfetto-e-del-passato.html Passato remoto http://www.ioparloitaliano.com/ Passato prossimo o imperfetto?http://goo.gl/aZAewK ,Cultura italiana.it Trapassato prossimo http://goo.gl/n0hjxy Parliamoitaliano.altervista.org MAGARI:http://www.italianochefatica.it/it/la-strana-parola-magari-e-comeusarla/ Canzone La vita non è un film-Articolo 31 http://goo.gl/uzGxEwww.angolotesti.it LETTURE

http://www.informagiovani-italia.com/erasmus.htm http://www.imparolitaliano.it/pensiamo-a-studiare-.html

Giochi

http://www.toolsforeducators.com/boardgames/boardgame.php https://quizlet.com/124106020/periodo-ipoteticomagari-flash-cards/

VALUTAZIONE

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

242


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

UNITÀ 8

Una mela al giorno

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

243


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

LIVELLO B1

Riferire problemi di salute Descriverne i sintomi Dare consigli e indicazioni Esprimere la propria opinione Dire cosa bisogna o é necessario fare

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

imperativo di cortesia per dare consigli Quello che bisogna/è necessario / si dovrebbe+ infinito. Il congiuntivo presente (forme e uso con penso, credo, trovo, sembra).

LESSICALI

Termini relativi alla salute Malattie, sintomi e cure Parti del corpo

Fonologici -ortografici esortare , dare consigli CULTURALI

Termini relativi alla salute Malattie, sintomi e cure rimedi tradizionali e naturali

Strategici -Procedimentali

-Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio europeo delle lingue) -Sviluppare un senso critico di autovalutazione. -Sviluppare curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera.

-Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. -Evincere il significato delle parole nuove attraverso il contesto Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. -Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

244


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

UNITÀ 8 UNA MELA AL GIORNO B1 5 sessioni 105` Cosa impariamo a fare: Riferire problemi di salute Descriverne i sintomi Dare consigli e indicazioni Esprimere la propria opinione Dire cosa bisogna o é necessario fare

Decreto155/2007

PIOGGIA DI IDEE:

15’

a-GUARDA QUEST’ IMMAGINE : CHE COSA TI VIENE IN MENTE? b-QUANTE MALATTIE COMUNI RICORDI DI AVER MAI AVUTO? CONOSCI ALCUNI RIMEDI NATURALI PER CURARLE? c-SCRIVINE UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

245


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

d-CONOSCI IL DIO DELLA FEBBRE? L’HAI MAI PREGATO QUALCHE VOLTA? LEGGI IL FUMETTO E PARLANE CON IL TUO COMPAGNO

246

http://www.zerocalcare.it/2014/02/17/il-dio-della-febbre/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8 2-

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1 25’

DAL MEDICO Onlineitalianclub.com

http://goo.gl/9RH5RR

A– Rispondi alle domande: 1) Il paziente va dal medico perchè ha mal di gola. VF 2) Il paziente ha la febbre molto alta. VF 3) Il medico dice che il paziente ha l’influenza. VF 4) Il paziente ha le tonsille molto infiammate. VF 5) La dottoressa prescrive al paziente degli antidolorifici. VF 6) Il paziente non fuma. VF 7) Il paziente non deve fumare per almeno due settimane. VF 8) Secondo la dottoressa, il paziente guarirà entro 2 o 3 giorni. VF B– Ascolta di nuovo il dialogo e inserisci le parole mancanti Dottoressa: Prego, si accomodi. Paziente: Buongiorno dottore. Dottoressa: Buongiorno a lei. Mi _____ (1), che problema c’è? Paziente: Ecco, da qualche giorno ho un forte mal di gola, mi fa male anche quando parlo e faccio molta ______ (2) a mangiare. Forse è solo un po’ di influenza… Dottoressa: Ha anche _______(3) ? Paziente: Ieri sera avevo 37.8, ora non ne ho. Dottoressa: Diamo subito un’occhiata alla gola: ______(4) la bocca. Eh si, ha la gola irritata, e le tonsille molto infiammate. Ha la tosse? Paziente: Si, ogni tanto tossisco, e la gola mi fa _______ (5) più male. Dottoressa: Capisco. Probabilmente è una leggera tonsillite. Paziente: E cosa devo fare? Dottoressa: Si riposi, _____ (6) a casa per qualche giorno e _______ (7) questi antibiotici per una settimana, uno la mattina e uno la sera, a stomaco pieno. Lei è fumatore? Paziente: Si si, sono fumatore. Dottoressa: Allora non ______ (8) almeno nei prossimi giorni. Si copra bene la gola se esce di casa, e ______ (9) di rimanere al caldo. Se le tonsille le fanno male, _______ (10) cibi morbidi. Entro due o tre giorni dovrebbe sentirsi meglio. Paziente: Grazie ______ (11), dottore. Dottoressa: Non c’è di che. Torni da me se la situazione non _______ (12). Arrivederci. Paziente: Va bene, arrivederci!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

247


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

Soluzioni – Dal medico ESERCIZIO A 1-V, 2-F, -F, 4-V, 5-F, 6-F, 7-F, 8-V ESERCIZIO B 1. dica 2. fatica 3. febbre 4. apra 5. ancora 6. stia 7. prenda 8. fumi 9. cerchi 10. mangi 11. mille 12. migliora 248

ANALISI-SINTESI

25’

Imperativo di cortesia o indiretto “Si riposi, stia (6) a casa per qualche giorno e prenda (7) questi antibiotici per una settimana” L’imperativo indiretto è l’imperativo che dobbiamo utilizzare in contesti formali, quando ci rivolgiamo a persone che non conosciamo o alle quali desideriamo dimostrare il nostro rispetto attraverso un uso cortese della lingua. Infatti, l’imperativo indiretto viene anche chiamato imperativo di cortesia, o imperativo formale. Come forse già saprete, in italiano la forma di cortesia si esprime attraverso l’uso della terza persona singolare femminile (LEI). L’imperativo formale è uguale al congiuntivo presente del verbo che vogliamo utilizzare, sia nella forma affermativa che nella forma negativa (a differenza dell'imperativo diretto -tu-, che utilizza la forma dell’infinito per la negazione) Una regola pratica per i verbi irregolari( fare, dire, venire, andare, tenere) é prendere la 1 persona dell’indicativo e cambiare la –o con la –a Esempio: faccio-----faccia pure con comodo! Eccezioni: ( dare, stare, essere, avere) – ( dia, stia, abbia) Adattato da: Una grammatica italiana per tutti 2- edizioni Edilingua p.76

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

Oggigiorno, però, la terza persona plurale di cortesia non è molto usata, se non in contesti estremamente formali.Si preferisce utilizzare la seconda persona plurale VOI dell’imperativo diretto. Si dirà quindi più spesso: 

Entrate, prego! – E sempre meno: Entrino, prego!

Come visto finora, l’imperativo ha solo due persone: la seconda persona singolare TU e quella plurale VOI. A volte capita, però, di avere bisogno di ordinare, invitare, esortare, pregare utilizzando la prima persona singolare IO. L’imperativo alla prima persona singolare, in italiano, non esiste. Per rivolgerci a noi stessi, abbiamo allora due possibilità: 

usiamo la seconda persona singolare TU Rilassati! 

usiamo la prima persona plurale NOI Rilassiamoci! NB: proprio perché l’imperativo è il modo utilizzato per ordinare o comandare, vi consigliamo, per non essere considerati sgradevoli o addirittura maleducati, di accompagnare l’imperativo con formule di cortesia, quali:   

Per favore Per piacere Per cortesia Si dirà quindi: 

Chiudi la finestra, per favore? E non (a meno che non vogliate mettere l’educazione da parte!): Esercizio Scegli il consiglio adatto al problema e coniuga il verbo all’imperativo diretto- o indiretto 1) Ho mal di testa 2) Sono stanco 3) Vorrei fare un bel viaggio rilassante all’università! 4) Questo taglio non mi piace 5) Ho voglia di rimettermi a studiare

a) (fare) ________ una crociera! b) (cambiare) __________ parrucchiere! c) (iniziare) ________ un nuovo corso d) (prendere) _________ un’aspirina! e) (andare) ________ in ferie!

http://www.learnitaliandaily.com/grammatica-italiana/limperativo-diretto-e-indiretto-nella-lingua-italiana/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

249


UNITÃ&#x20AC; 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

250

Grammatica Italiana, R. Tartaglione, 2008, ALMA edizioni

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

GIOCO Il medico smemorato http://italianoperstranieri.loescher.it/il-medico-smemorato.n1026

Attraverso questa attività gli studenti di livello B1 possono esprimere la funzione comunicative del dare consigli in campo medico utilizzando l'imperativo indiretto. OBIETTIVO Descrivere come ci sente, dare consigli per la salute attraverso l’uso dell’imperativo di cortesia. Funzioni comunicative: dare consigli per la salute attraverso l’uso dell’imperativo di cortesia. Contesto: studio medico, ospedale. Materiale: 8 carte con situazioni in campo medico. Svolgimento: prima di iniziare il gioco l'insegnante racconta agli studenti la seguente storia: “Un giorno un medico si sveglia e non ricorda più niente del suo lavoro; ha un'amnesia temporanea.Nell'ambulatorio riceve i pazienti, ma non è in grado di curarli. A questo punto l'infermiera prende in mano la situazione e dà consigli ai pazienti. Un primo studente prende la carta riportata qui in basso e fa le veci dell’infermiera: fa accomodare i pazienti in sala d’attesa, spiegando loro l’accaduto e assicurandoli che prenderà lei in mano la situazione. A turno gli studenti prendono una carta e iniziano il role play con l’infermiera: in base al disegno, descrivono i loro sintomi (mi fa male la pancia, mi fa male la schiena, ho la febbre, ecc.) e lo studente che farà la parte dell’infermiera darà i consigli (se sulla carta c'è un paziente con il mal di schiena, l'ordine sarà:”si riposi, non faccia sforzi, prenda questa compressa per il dolore...”) Non vi sono vincitori, lo scopo del gioco è quello di praticare l'uso dell'imperativo di cortesia. Per l’insegnante: Prima di iniziare l’attività, l’insegnante mostra i disegni agli studenti e, attraverso un’attività di brainstorming, scrive alla lavagna i sintomi e le malattie riportate nei disegni.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

251


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Sul forum della competenza scritta di Moodle

252

In farmacia Siete in Italia per un viaggio di piacere, ma non vi sentite molto bene Dovete andare in farmacia a chiedere dei consigli al farmacista. Scrivete insieme a un compagno un breve dialogo, dove uno di voi due é il CLIENTE l’altro ilFARMACISTA. Poi leggi quelli scritti dai compagni e vota quello che ti é piaciuto di piú.Ricorda di utilizzare l’imperativo di cortesia! C: Buonasera! F: Salve, desidera? C: Vorrei chiederle un consiglio. F: Dica! C: Sono due giorni che non mi sento affatto bene: ho il raffreddore, mi fanno male le ossa e starnutisco in continuazione. F: Allora prenda un’aspirina tre volte al giorno a stomaco pieno. C: Bene grazie. E per la febbre? F: Ha anche la febbre? C: Credo di sì, ho i brividi. F: Allora, per prima cosa vada subito a casa, si metta a letto e si riposi. E non esca fino a quando non si sente meglio. C: Va bene. F: Per la febbre, le do la tachipirina. A casa la misuri, se dovesse essere alta, sciolga e beva una bustina di tachipirina ogni 8 ore. C. Perfetto, la ringrazio! Quanto le devo? F: Sono 15 euro. C: Ecco a lei. F: Mi raccomando…si curi! C: Lo farò! Grazie e arrivederla!

http://www.learnitaliandaily.com/testi/la-farmacia/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1 105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-Che relazione pensi ci sia tra le due immagini? COSA SIGNIFICA UNA VITA DA CANI? PENSI ABBIA SOLO UN SIGNIFICATO NEGATIVO? GUARDA IL VIDEO SENZA L’AUDIO E CERCA DI PREVEDERE CHE COSA SUCCEDE ( fino al minuto 4’: 54 )

"Vita da cani"

https://www.youtube.com/watch?v=vT9cCGemHO0

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

5:51

253


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

Previsioni penso che...., credo che...., sembra che... -ADESSO ASCOLTA IL VIDEO E CONFRONTA LE TUE SUPPOSIZIONI CON LA VERA STORIA -AVEVI RAGIONE OPPURE NO? 254

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

B-RISPONDI VERO/ FALSO

1-Sembra che Matteo sia abbastanza interessato alla vita sentimentale della sua amica 2- La sua amica sembra essere abbastanza preoccupata per Matteo 2 -Matteo pensa di aver mangiato qualcosa che gli ha fatto male 3Matteo crede che il suo mal di pancia sia provocato dall’allergia alle punture 4- il dottore crede che Matteo abbia una reazione allergica 5- Alla fine si pensa che bisogna chiamare l’ambulanza 6Matteo soffre di questo terribile mal di pancia dato che aveva ingerito le caramelline blu del cagnolino “Pucci Pu”, che erano delle medicine!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

35’


UNITĂ&#x20AC; 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25â&#x20AC;&#x2122;

LESSICO a) LE MALATTIE - LE PARTI DEL CORPO https://quizlet.com/124250179/le-parti-del-corpo-b1-flash-cards/ https://quizlet.com/124212556/malattie-b1-flash-cards/ 255

b-Le parti del corpo e frasi idiomatiche Abbina le frasi idiomatiche con i significati corrispondenti nella tabella 1-Darsela a gambe________________ 2-Porgere l'altra guancia________________ 3-Essere alla mano________________ 4-Essere in gamba________________ 5-Dare una mano________________ 6-Avere il pollice verde________________ 7-Il tallone d'Achille________________ amare il giardinaggio, non arrabbiarsi, non accettare provocazioni essere una persona capace, scappare, essere una persona socievole, simpatica, non snob, aiutare, il punto debole

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

ANALISI-SINTESI

25’

ll congiuntivo presente (forme e uso con penso, credo, trovo, sembra). Nella maggior parte dei casi il congiuntivo non si usa nelle frasi principali ma nelle frasi dipendenti (o subordinate). Con il congiuntivo esprimiamo soggettività, incertezza, dubbi, volontà ecc… e, soprattutto, quando i verbi della principale e della dipendente sono diversi. Il congiuntivo è introdotto dalla congiunzione che. Vanno col congiuntivo i verbi che esprimono opinione e considerazioni personali: – Credere, pensare, ritenere, supporre, immaginare, parere, sembrare, avere l’impressione, dire che Es: Credo che Paolo stia sbagliando. Mi pare che le cose siano andate diversamente. Ha l’impressione che io lo inganni. Modi per esprimere un parere Credo (che)* + congiuntivo Sono del parere che + congiuntivo Penso che + congiuntivo/indicativo futuro Per me è molto importante + infinito Secondo me + indicativo presente/passato prossimo/condizionale/… * Il “che” che introduce le frasi secondarie si può omettere soltanto se il congiuntivo che segue non è preceduto dal soggetto, che viene sottointeso Esercizio -Completa le seguenti frasi con le tue idee 1-Credo sia sbagliato ........................................... 2-Credo che tu sia ..............................................

3-Sono del parere che si debba .................................

4-Penso che questo esercizio........................... 5-Per me è molto importante...........................

6-Secondo me............................................... Adattato da http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/congiuntivo-italiano.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

256


UNITÀ 8

-

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

30’

FISSAZIONE-REIMPIEGO

E TU COSA NE PENSI ? DAI LA TUA OPINIONE PERSONALE, UTILIZZA LE FORME DEL CONGIUNTIVO PRESENTE-GIUSTIFICA LE TUE OPINIONI SPIEGANDONE IL PERCHÉ UTILIZZA QUINDI I CONNETTIVI PER ESPRIMERE LA CAUSA:

257

DATO CHE, POICHÉ, PERCHÉ, VISTO CHE, DAL MOMENTO CHE, PER IL FATTO CHE, SICCOME, PER QUESTO MOTIVO.....

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

buon riso fa buon sangue

IL LETTO É ROSA SE NON SI DORME SI riposa

mani fredde cuore caldo

UNA MELA AL GIORNO TOGLIE IL MEDICO DI TORNO UNA MANO LAVA L’ALTRA E DUE LAVANO IL VISO

Lontano dagli occhi..

....

Lontano dal cuore

Non tutti i mali vengono per nuocere

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

CONOSCI QUALCHE ALTRA ESPRESSIONE IDIOMATICA IN ITALIANO PER PARLARE DELLA SALUTE? ALTRI PROVERBI? FATE UNA BREVE RICERCA SU INTERNET Avere una febbre da cavallo, una salute di ferro, un cuore d’acciaio

Testa fridda e pedi caudi ( tieni la testa fredda e i piedi caldi ) http://www.goccediperle.it/terra-di-sicilia/proverbi-siciliani/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

SESSIONE 3

105’

PIOGGIA DI IDEE: 15’ A-COSA VEDI NELLE IMMAGINI? COSA TI VIENE IN MENTE?

258

b-Guarda le seguenti immagini ed insieme al tuo compagno pensa di cosa parleremo in questa sessione

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1 25’

Globalità IN GRUPPI DI 3 STUDENTI (A-B-C) Ognuno legge un testo e poi lo raccontano agli altri

SA 259

Pensi di essere sano come un pesce? Errore, è una bufala. I pesci sono esattamente come gli altri esseri viventi che abitano il pianeta. Il detto popolare nasce da un’antica credenza: pare che i nostri avi ritenessero i pesci incapaci di ammalarsi, e solo perché avevano sempre visto specie sane. Era infatti difficile riuscire ad osservare un pesce malato poiché madre natura opera una selezione naturale, senza contare il fatto che la contaminazione delle acque è un aspetto recente della storia dell’uomo, come gli studi sulle malattie dei pesci,che per giunta confermano che si ammalano nella stessa misura degli altri esseri del regno animale. Insomma una credenza errata, dovuta al fatto che i nostri avi non avevano mai osservato una moria di pesci. Dunque il detto “sano come un pesce” non è del tutto veritiero ma una cosa è certa: lo studio di determinate specie ittiche in un’ambiente acquatico permette di testare lo stato di salute dell’ecosistema marino nel quale vive. La cozza per esempio assolve benissimo a questa funzione, tanto da essersi guadagnata l’appellativo di spazzino del mare. http://www.sanocomeunpesce.net/perche-si-dice-sano-come-un-pesce.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

SB – “ Una mela al giorno toglie davvero il medico di torno: più frutti, meno farmaci”

260

Una ricerca della University of Michigan conferma il famoso detto popolare: un frutto, anche piccolo, riduce il ricorso alla prescrizione di medicinali Una mela al giorno toglie il medico o, meglio, il "farmacista" di torno. Uno dei proverbi "della nonna" più famosi del mondo ha finalmente un fondamento scientifico. Un team di scienziati della University of Michigan ha infatti dimostrato che il consumo quotidiano del frutto permette di ridurre le prescrizioni di farmaci, piuttosto che le visite dal medico. Lo studio, condotto su un campione di 8.399 persone, è stato pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine. Più mele, meno farmaci - Chi mangia una mela, anche piccola, ogni giorno non evita certo di andare dal medico o in ospedale, ma riduce sensibilmente la prescrizione di medicinali. E' questo il risultato dello studio americano, che ha suddiviso gli 8.399 soggetti che si sono sottoposti all'esperimento: i consumatori di mele erano "appena" 753 (il 9%), mentre i non consumatori ammontavano a 7.646 (ben il 91%). Dal confronto dei risultati, uniti al ricorso a studi precedenti sugli effetti benefici della frutta sull'organismo, è venuto fuori che il consumo quotidiano di mele è collegato a una migliore salute generale e una minore incidenza malattie anche gravi, come quelle cardiovascolari. Al di là del proverbio - Nel loro articolo scientifico, i ricercatori precisano tuttavia che i risultati ottenuti non vanno "presi" alla lettera. Mangiare una mela al giorno non è garanzia assoluta di buona salute o di minore ricorso ai medicinali. Il tasso di incidenza dei vantaggi garantiti dal frutto varia, ovviamente, da caso a caso. Ma anche se non toglierà letteralmente il medico di torno, una mela al giorno non può fare che bene. http://www.tgcom24.mediaset.it/salute/una-mela-al-giorno-toglie-davvero-il-medico-di-torno-piufrutti-meno-farmaci_2103933-201502a.shtml

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

SC Il cioccolato fa bene al cervello: chi lo mangia è più "intelligente" Secondo uno studio australiano, il consumo settimanale migliora le abilità cognitive come memoria e apprendimento Mangiare cioccolato almeno una volta a settimana potrebbe potenziare le funzioni cognitive. E' quanto dimostra uno studio della University of South Australia pubblicato sulla rivista Appetite. Il "segreto" è racchiuso nei flavonoidi, una famiglia di antiossidanti che hanno già dimostrato benefici per la salute cardiovascolare. Secondo i ricercatori il cioccolato "migliore" per diventare più "intelligenti" è quello fondente, ma risultati positivi sono stati osservati anche con il tipo al latte. La raccomandazione è, ovviamente, quella di non esagerare con le dosi.

I test - Lo studio ha coinvolto 968 consumatori di cioccolato tra 23 e 98 anni, seguendoli per un trentennio. L'obiettivo era quello di verificare se ci fossero effetti a lungo termine sulle funzioni cognitive. I partecipanti sono stati quindi sottoposti a una serie di test per valutare le performance cerebrali in vari ambiti (memoria visiva, di lavoro, verbale). I risultati sono stati ampiamente positivi. Contro il declino cognitivo - L'effetto benefico è stato registrato in seguito al consumo settimanale di qualsiasi tipo di cioccolato. Gli scienziati hanno osservato in particolare un miglioramento della memoria spazio-visuale e organizzativa e del ragionamento astratto. In questo senso "l'assunzione regolare dei flavanoidi presenti nel cacao può rallentare il declino cognitivo legato all'età", hanno spiegato i ricercatori australiani. http://www.tgcom24.mediaset.it/salute/il-cioccolato-fa-bene-al-cervello-chi-lo-mangia-e-piuintelligente-_2162005-201602a.shtml

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

261


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

DOPO AVER ASCOLTATO QUANTO VI HANNO DETTO I COMPAGNI ADESSO DA SOLI RISPONDETE A QUESTE DOMANDE. CONFRANTATE IN SEGUITO CON IL RESTO DELLA CLASSE E L’INSEGNANTE

C-RISPONDI VERO/ FALSO 262 1-Il proverbio essere sano come un pesce é una bufula, perché si basa su una credenza erronea riguardo la salute dei pesci. V-F 2- Studiare determinate specie di pesci non ci da nessuna informazione sullo stato di salute dell’ecosistema marino nel quale vive. V-F 3- Mangiare una mela al giorno, non significa realmente che ci aiuti a non andare spesso dal medico,bensí dal farmacista.V-F 4- Dagli studi sul consumo delle mele, si é arrivati alla conclusione che mangiare della frutta ogni giorno ci aiuta a prevenire malattie cardiovascolari. V- F. 5- Il proverbio di mangiare una mela al giorno non deve essere preso sul serio al 100%. V-F 6-Per migliorare il nostro apprendimento dobbiamo mangiare il cioccolato almeno una volta a settimana. V-F 7- lo studio è stato condotto sui consumatori di cioccolato durante una trentina d’anni. . V-F 8- Si é osservato solamente un miglioramento della memoria spazio-visuale. V-F

BREVE RIFLESSIONE

bisogna/è necessario / sarebbe necessario+ infinito BISOGNA MANGIARE UNA MELA AL GIRONO è necessario mangiare un pò di cioccolata

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

bisogna/è necessario / sarebbe necessario+ infinito Gioco di squadre: Prevenire é meglio che curare! 263

Adesso riutilizzate in gruppi le carte del quizlet e il gioco da tavolo del quiz televisivo , su cui posizionarete le vostre pedine. Quindi a turno fate ascoltare o mostrate una carta al compagno che dovrà dare dei consigli su cosa bisogna fare per prevenire certe malattie. Si gioca in gruppi di 4, dove 3 sono i concorrenti ed il 4º sarebbe il presentatore che fa le varie domande. In alternativa si possono formare delle sotto squadre di 2 quindi, si potrebbero formare gruppi di 7 persone. Anche se è meglio mantenere piccoli gruppi in modo da dare maggiore opportunità di pratica agli alunni. ( se non si possono usare i telefonini si usa il proiettore+computer) Materiale : telefonini con il programma di quizlet, da cui si useranno le carte interattive per le domande. / oppure proiettore+computer Almeno 5 cartelle da tavolo, una per ogni 4 alunni, 5 dadi e pedine colorate Presentatore fa sentire il tipo di malattia o la mostra con il cellulare, il partecipante deve dire cosa bisogna fare per prevenirla e/o curarla. Vince chi arriva per primo alla meta. Si possono fare altri turni, in modo da cambiare il presentatore.

Per prevenire la

bisogna bere becande calde con miele

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

sul forum della competenza scritta di Moodle

264

RIMEDI NATURALI?

Medicine tradizionali?

FAI UNA BREVE RICERCA E SCRIVI COSA PENSI SIA MEGLIO USARE PER CURARE DELLE MALATTIE COMUNI. RICORDA DI UTILIZZARE LE FORME BISOGNA / É NECESSARIO + INFINITO PER DARE CONSIGLI E RACCONTA ANCHE LA TUA ESPERIENZA PERSONALE A RIGUARDO. >>LEGGI ANCHE COSA SCRIVONO I COMPAGNI E LASCIA UN TUO COMMENTO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

SESSIONE 4

105’

265

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO

1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET

Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi è seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte 2-Giochi a-Da quale dottore? Lessico- Cruciverba – Anagrammi b-SALUTE E PARTI DEL CORPO www.loescher.it/italianoperstranieri

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

Canta che ti passa COMPLETA GLI SPAZI VUOTI E POI CANTA!

FRANCO BATTIATO -- LA CURA Ti proteggerò dalle paure delle ________

ipocondrie,

dai ________che da oggi incontrerai per la tua via.

turbamenti

Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo, dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai. 266 Ti solleverò dai dolori e dai tuoi _________d'umore,

sbalzi

dalle ossessioni delle tue________.

manie

Supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti__________.

invecchiare

E guarirai da tutte le malattie, perché sei un essere speciale, ed io, avrò __________di te.

cura

Vagavo per i campi del Tennessee (come vi ero arrivato,__________).

chissà

Non hai fiori bianchi per me? Più veloci di aquile i miei sogni attraversano il mare. Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza. Percorreremo assieme le vie che portano all'__________

essenza

I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi, la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi. Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto. Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono. Supererò le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce per non farti invecchiare. Ti salverò da ogni ___________

malinconia,

perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te ... Io sì, che avrò cura di te. VIDEO : https://www.youtube.com/watch?v=iRIblffPmPE Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

267


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI

268

1-Funzioni comunicative : Dare consigli –esprimere un opinione esercizio 1-http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-diitaliano/corso-di-italiano-21.aspx esercizio 2 http://www.oneworlditaliano.com/esercizi/congiuntivo_presente_esercizio_di_abbiname nto.htm esercizio 3 http://www.oneworlditaliano.com/esercizi/congiuntivo_presente_esercizio_risposta_mul tipla.htm esercizio 4 http://www.oneworlditaliano.com/esercizi/imperativo_esercizio_risposta_multipla.htm

IL LESSICO Verifica con QUIZLET -LE MALATTIE https://goo.gl/8c0Typ Frasi idiomatiche-parti del corpo http://www.oneworlditaliano.com/esercizi/frase_idiomatiche_italiane/frasi_idiom atiche_parti_del_corpo.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B1 Valuti le sue conoscenze linguistiche per ogni voce, fissi degli obiettivi di apprendimento determinati per valutare il suo progresso. Legga attentamente ogni descrittore e si domandi se può fare quanto indicato. In caso affermativo, lo annoti nella colonna 1 (Le mie capacità). Di seguito, annoti nella seconda colonna (Non ancora) i descrittori che controlla solo in parte e, per terminare, annoti nella colonna 3 (I miei obiettivi) quelli che le piacerebbe raggiungere ma che non ha ancora raggiunto nemmeno in parte. Se nella prima colonna (Le mie capacità) si ha una percentuale maggiore dell'80%, si considererà raggiunto il livello indicato e ciò verrà indicato nel Profilo delle competenze linguistiche del Passaporto. Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare 0%

• • • •

Data: (gg/mm/aaaa) Se si parla in modo abbastanza lento e chiaro, in linguaggio standard e/o si ripetono o necessitano le informazioni... Sono in grado di comprendere i dettagli essenziali dei messaggi registrati e degli annunci pubblici; per esempio, in una segreteria telefonica o in aeroporti e stazioni. Sono in grado di comprendere informazioni tecniche semplici; per esempio, istruzioni su come utilizzare una tessera telefonica. Sono in grado di seguire una conversazione su argomenti quotidiani o di tipo generale a cui partecipo. Sono in grado di captare la parte essenziale di una conversazione di una certa lunghezza che si tiene in mia presenza.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

Scrivere

269


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori. Influenza delle emozioni

Riflessione ed organizzazione

Data dell'ultima riflessione:

Imparare cose nuove

Fissare quanto appreso

(gg/mm/aaaa)

Per riflettere sullo studio ed organizzarmi •

Verifico quello che ho bisogno di imparare e fisso i corrispondenti obiettivi.

• Fisso un ritmo di lavoro tenendo presente il tempo a mia disposizione. •

Controllo periodicamente i progressi fatti: controllo quello che so e quello che non so.

Vado alla ricerca di occasioni per utilizzare la lingua che sto imparando (ascolto la radio, uso Internet, etc.).

Faccio delle pause durante lo studio perché poi quando riprendo capisco meglio quello che ho studiato.

• Mi rendo conto degli errori che faccio e cerco di non ripeterli. •

Controllo se imparo meglio quello che vedo, quello che sento o quello che dico e faccio.

Creo un ambiente di studio gradevole: luogo, tempo e condizioni adeguate.

• Scrivo un diario su cui annoto quello che imparo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

270


UNITÀ 8

UNA MELA AL GIORNO

LIVELLO B1

BIBLIOGRAFIA WEB Video "Vita da cani" https://www.youtube.com/watch?v=vT9cCGemHO0 AUDIO DAL MEDICO Onlineitalianclub.com

http://goo.gl/9RH5RR

SINTASSI Una grammatica italiana per tutti 2- edizioni Edilingua Grammatica Italiana, R. Tartaglione, 2008, ALMA edizioni IMPERATIVO INDIRETTO http://goo.gl/8mhxGQ LESSICO LE MALATTIE-LE PARTI DEL CORPO https://goo.gl/8c0Typ LETTURE Sano come un pesce http://goo.gl/X7he18 Una mela al giorno http://goo.gl/HY2RwA IL CIOCCOLATO FA BENE AL CERVELLO http://goo.gl/JBVYvy Giochi -Prevenire é meglio che curare! -Da quale dottore? http://italianoperstranieri.loescher.it/da-quale-dottore3F.n3176 Canzone FRANCO BATTIATO -- LA CURA https://www.youtube.com/watch?v=iRIblffPmPE Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE- E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

271


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! 272

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografici

CULTURALI Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi partendo da modelli.

linguistici

-Evincere il significato delle parole nuove attraverso il contesto Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese.

Parlare della propria professione Professioni: pregi e difetti Sostenere un colloquio di lavoro Scrivere una lettera di presentazione ad un CV Indicare alcuni requisiti richiesti per svolgere una professione. Riuscire a + infinito. Essere capace di + infinito. Essere bravo in + sostantivo. Il gerundio Imperativo diretto-indiretto +pronomi combinati mondo del lavoro, professioni, aggettivi per descrivere il carattere e la personalità vocale + /j/ + /w/ + vocale (aiuola, fumaiuolo); /w/+vocale+/j/+vocal (muoio, cuoio) Il mondo del lavoro, le professioni di oggi e di ieri -Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio europeo delle lingue) -Sviluppare un autovalutazione.

senso

critico

di

-Sviluppare curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

273


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

UNITÀ 9

Non rimandare a domai! B1 5 sessioni 105` Cosa impariamo a fare:

Decreto155/2007

PIOGGIA DI IDEE: 20’

Parlare della propia attività / professione. Professioni: pregi e difetti Sostenere un colloquio di lavoro Scrivere una lettera di presentazione ad un CV

a-GUARDA QUESTE IMMAGINI...CHE COSA TI VIENE IN MENTE?

-Pensi sia meglio rimandare o agire? Fare o aspettare? Adesso o più tardi?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

274


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

275

.....lavora oggi te per me che io non posso! “IL LAVORO NOBILITA L’UOMO E LO RENDE SIMILE A DIO”

Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero Aristotele

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

276

CHE COS’É PER TE IL LAVORO?Un piacere o un’obbligo?

Lavorare per vivere? O vivere per lavorare? -Mi aiuta a essere indipendente dai miei genitori -Un modo per realizzarmi come persona -Mi permette di guadagnare dei soldi per vivere -Il lavoro per me é tutto! -Per avere un buon lavoro bisogna studiare molto -Ormai, non si lavora piú come una volta! - Ci sono certamente lavori piú adatti agli uomini e lavori piu´adatti alle donne

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9 Globalità

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1 SA - SB

30’

Non rimandare a domani ciò che avresti potuto fare ieri Ma certo che lo so che il proverbio non dice così! Ma se non lo hai fatto ieri e lo hai rimandato a domani, quando mai lo farai?Troppe volte ci proponiamo di fare qualcosa “domani” perché oggi siamo “troppo” impegnati. E chi ci garantisce che domani sia possibile farlo?Se per esempio si trattasse di chiarire un malinteso, oppure di chiedere scusa a qualcuno, oppure…fai tu.Il fatto di rimandare è solo dovuto a pigrizia, indolenza, forse paura.Ma domani è un tempo che non sappiamo se esisterà, sia per noi e sia per la persona con cui dovremmo parlare.Occorre solo un po’ di buona volontà, di coraggio e di decisione.Anche a te sarà successo di attendere qualcosa che non è mai arrivato. Non metterti nella stessa condizione di quelle persone, sai di non stimarle e tu vuoi essere stimato/a.Se proprio ieri non hai compiuto quanto ti eri proposto fallo subito! Sì, proprio adesso. Cosa aspetti? Che venga notte? Oppure l’ispirazione? Sai di volerlo o doverlo fare, quindi meglio fare che attendere di fare. Attendere è una cosa che puoi permetterti di fare alla fermata del tram…ma nella vita certe cose occorre farle il più rapidamente possibile.Perché? L’ho spiegato qualche riga sopra.Nessuno al mondo può garantirti che vi sia un “domani”, quindi esistendo solo l’oggi…meglio approfittarne. Che ne pensi? Immagina che il tuo proposito non possa più essere messo in atto, come ci rimarresti? Con un senso di colpa grande come una casa?Meglio non avere sensi di colpa, paure o simili. Siamo adulti, vaccinati e consapevoli…forse…

http://www.alkemica.net/contenuti/voce/354-non-rimandare-a-domani-cio-che-avresti-potuto-fare-ieri

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

277


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

SB-CHI VA PIANO VA SANO E VA LONTANO Fretta e frenesia causano problemi, è un'esperienza che tutti abbiamo fatto e sappiamo anche che la fretta, a lungo andare, ci causa stress e malattia. Cosa accadrebbe, se cambiassimo strada? Se rallentassimo volutamente il nostro passo? Siamo continuamente coinvolti in una lotta contro il tempo. Ed è proprio questa lotta contro il tempo che spesso ci fa sentire esausti. Ma perché?Dipende da una parte invisibile di noi, che possiamo chiamare vitalità. Se riusciamo a fare qualcosa in tempo, per esempio iniziando e terminando puntualmente un colloquio, il nostro corpo vitale ne trae vantaggio, si "carica" e questo lo rende pieno e sano. Se volessimo influire sulle nostre riserve energetiche, potremmo, invece di accelerare - "Presto, presto!, guadagniamo tempo per altre cose" - decidere di rallentare. Con una semplice osservazione è facile constatare come continuamente ci affrettiamo per sbrigare sempre un maggior numero di faccende, ed in meno tempo. Ma qui si tratta proprio di rallentare, di prendersi del tempo. Rallentare volutamente significa avere un altro rapporto con il tempo: prendiamoci il tempo necessario per i preparativi, riserviamoci del tempo per poter reagire ai piccoli imprevisti e lasciamoci tutto il tempo necessario per svolgere adeguatamente le nostre mansioni. Maggiore concentrazione Rallentare è una regola che può essere applicata anche al nostro pensare. Questo appare molto più difficile, perché spesso la nostra testa ci appare come una gabbia di topolini, e non come un organo dove regna ordine e quiete. Si tratta soprattutto di acquistare la forza di concentrazione . Il motto è: "Una cosa dopo l'altra" Possiamo decidere di eseguire certi lavori senza pensare ad altro. Ogni volta che i nostri pensieri cercheranno di sfuggire, sforziamoci di tornare al punto di partenza. Anche leggendo, possiamo rallentare, aumentando la nostra concentrazione. Se riuscissimo per cinque minuti a focalizzare la nostra attenzione su una sola attività, scopriremmo gli effetti che provoca in noi questa maggiore concentrazione. Al tempo stesso crea tranquillità e dinamismo, e proprio l’unione di queste due forze è fonte di energia vitale. Rallentando guadagniamo energia e così, in pratica, anche tempo. http://www.fiorigialli.it/dossier/view/3_le-arti-del-benessere/490_chi-va-piano-va-sano-e-va-lontano

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

278


UNITĂ&#x20AC; 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

Dopo aver ascoltato il breve riassunto del testo del tuo compagno rispondi alle seguenti domande, poi confrontale con il resto della classe.

c-RISPONDI VERO/ FALSO 1-Rimandare sempre ad un altro giorno i nostri compiti, si debe alla mancanza di coraggio 2- Non dovremmo rimandare sempre a domani quello che possiamo fare oggi, altrimenti potremmo pentirci o incluso arrabbiarci con noi stessi.

3- Ă&#x2039; sempre meglio agire che rimanere fermi con le mani in mano ed aspettare che le cose si facciano da sole

4-Non sempre correre contro il tempo provoca stress e malattie 5- Rallentare e riflettere su cosa facciamo, ci aiuta a migliorare la nostra concentrazione 6-Bisogna saper approfittare il tempo ma non essere vittime del tempo

d- Hai trovato alcune parole interessanti nel testo che vorresti ricordare o cercarne il significato? Parole nuove

significato

esempio

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

279


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

Riflettiamo: il gerundio

25’

Rallentando guadagniamo energia e così, in pratica, anche tempo. Anche leggendo, possiamo rallentare, aumentando la nostra concentrazione. a-Il gerundio è un modo del verbo che esprime un’azione mettendola in rapporto con il verbo della frase principale dal punto di vista causale, temporale modale e concessivo • Rapporto di causa

• Rapporto di tempo

• Rapporto di modo

Mangiando troppo, ingrassi. (Dato che mangi troppo, ingrassi)

Andando a casa, ho visto Roby. (Mentre andavo a casa, ho visto Roby)

Jacopo studia pensando ad altro. (Jacopo studia in modo distratto)

Valore concessivo

Pur leggendo possiamo rallentare ( Anche se leggiamo possiamo rallentare Si forma dalla radice del presente indicativo+le desinenze -ando, -endo, b-Trasforma al gerundio presente le espressioni in neretto delle seguenti frasi. 1. Dato che pago con la carta di credito, tengo pochi soldi nel portafoglio. . . . . . ............................................. 2. Mentre scendeva le scale, Paola è scivolata e si è fatta male. . . . . . . . . . . . . . ..................................... 3. La poveretta è stata investita dalla macchina, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4. Mentre pensava a lei, Peter era felice. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5. Quando mi lavo i capelli, mi accorgo che ne perdo molti.. ................................ Scheda di approfondimento http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda34_IlGerundio.pdf

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

280


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

SCEGLI UNO DEI DUE AFORISMI E CERCA DI GIUSTIFICARE LA TUA OPINIONE AL RISPETTO UTILIZZA , ESPRESSIONI CON IL GERUNDIO....E RICORDA ANCHE LE ESPRESSIONI CHE SI UTILIZZANO PER DARE IL PROPRIO PARERE SU UN ARGOMENTO SECONDO ME, CREDO CHE, A MIO AVVISO, PENSO CHE, ....FACENDO LE COSE DI FRETTA CI SI STRESSA E NON SI CONCLUDE NULLA DI BUONO. “Chi va piano, va sano e va lontano” “Corri, ma con calma!”

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA Il gerundio -Schede di approfondimento ed esercizi http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda34_IlGerundio.pdf http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4747

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

10’

281


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1 105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? QUANTE PERSONE CI SONO? DOVE SONO? COSA STANNO FACENDO? -RICORDI IL TUO PRIMO COLLOQUIO DI LAVORO COM’É STATO?

-SARESTI IN GRADO DI DARE QUALCHE CONSIGLIO A CHI NON NE HA MAI AVUTO UNO?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

282


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

Il colloquio di lavoro http://goo.gl/3xiVJY

ESERCIZIO 1 – Rispondi alle domande 1) Il signor Benedetti attende Marco: a) nella sala relax b) nel suo ufficio c) nella sala riunioni 2) Marco ha saputo di questo lavoro grazie a: a) un annuncio su internet b) un amico b) un annuncio su un giornale 3) Marco ha lasciato il suo primo lavoro perché: a) era lontano da casa b) guadagnava troppo poco c) non c’erano possibilità di fare carriera. 4) A Marco non piacciono: a) le persone pigre b) i lavori di gruppo c) i colleghi 5) Marco desidera questo nuovo lavoro perchè: a) non vuole avere responsabilità b) vuole guadagnare di più c) vuole mettere su famiglia con una collega 6) Quando andrà in pensione, Marco: a) vorrebbe vivere in città b) vorrebbe vivere in una località di mare c) vorrebbe vivere in una villa

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

283


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

ESERCIZIO 2 – Completa il testo con le parole mancanti Segretaria: Salve, come posso aiutarla? Marco: Salve, sono Marco Croma. Sono qui per un (1)____________. Segretaria: Ah, salve, signor Croma. Mi segua, il signor Benedetti la attende in (2) ______ ________ .Marco: Grazie. Sig. Benedetti: Salve Marco, molto piacere. Io sono il signor Benedetti, il (3) _____________ delle assunzioni. Prego, si sieda. Dunque, vediamo…prima di cominciare, posso chiederle come è venuto a conoscenza di questa (4) _____________? Marco: Ho letto l'(5) ______________ della vostra azienda su internet, ed ho subito pensato che si trattasse di un’occasione da non perdere. Sig. Benedetti: Molto bene, grazie. Iniziamo pure dalle sue precedenti esperienze lavorative. Marco: Bene. Pochi mesi dopo aver conseguito la laurea in ingegneria sono stato assunto da un’impresa che produce macchinari agricoli; qui ho trascorso cinque anni piacevoli, ma, lo confesso, sono una persona piuttosto ambiziosa, e le scarse possibilità di (6) ______________ mi hanno spinto a (7) ______________. Subito dopo sono stato assunto da un’altra azienda, dove ho trascorso un paio d’anni progettando piccoli velivoli. Il lavoro mi appassionava, ma lo (8) _______________ non era all’altezza delle mie aspettative, quindi ho dovuto lasciare…ed ora eccomi qua. Sig. Benedetti: Mi parli un poco di lei. Marco: Dunque, come le ho già accennato, sono una persona ambiziosa, ma anche socievole e disposta a (9) ___________ in gruppo, purchè i miei compagni non siano (10) ______________. Essendo un gran lavoratore, non li sopporto. Non sopporto neppure le (11) _______________, perciò cerco di imparare dai miei errori e dare sempre il meglio di me stesso. Sig. Benedetti: Molto bene. Per quale motivo vuole lavorare da noi? Marco: Credo che si tratti proprio della posizione che cercavo; sono entusiasta all’idea di avere grandi responsabilità, ma di poter essere allo stesso tempo libero e creativo. E poi, onestamente, sono attratto dalla possibilità di poter (12) _____________ un po’ di più…un giorno, sa, non mi dispiacerebbe metter su famiglia. Sig. Benedetti: Bene, Marco…ah, come lei probabilmente sa, se firmerà un (13) ____________ con noi dovrà essere disponibile per un (14) _______________. Marco: Ah, si, ho letto sull’annuncio…guardi, per me non ci sono problemi: sono sempre stato attratto dalla vita in città. Bologna, poi, la conosco dai tempi dell’università, e ritornarci è da allora un mio desiderio: mi manca la sua vitalità…anche se, quando andrò in (15) _____________, ho sempre immaginato una località di mare come residenza ideale. Sig. Benedetti: D’accordo, Marco… è stato un piacere. Le faremo sapere il più presto possibile…le auguro una buona giornata. Marco: Grazie mille, anche a lei.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

284


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

RIFLETTIAMO SUL LESSICO

Lavoro e personalità

Marco: Credo che si tratti proprio della posizione che cercavo; sono entusiasta all’idea di avere grandi responsabilità, ma di poter essere allo stesso tempo libero e creativo. Sono una persona piuttosto ambiziosa, ma anche socievole

a-RICORDI ALTRI AGGETTIVI PER POTER DESCRIVERE PREGI O DIFETTI DI UNA PERSONA? SCRIVILE IN QUESTA TABELLA E POI CONFRONTALE PREGI flessibile efficiente

DIFETTI rigoroso pigro

b -Aggiungi e classifica anche quelli che trovi in questa nube....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

285


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

40’

a-Quali sono i profili professionali più difficili da reclutare sul mercato del lavoro italiano? Fai una classifica e poi comparala con la notizia 286

http://quifinanza.it/lavoro/lavori-piu-richiesti-italia-mondo/2456/ Manodopera specializzata Personale d’Ufficio: Segretari, Assistenti Personali, Assistenti Amministrativi, Tecnici Autisti Operatori di produzione Personale per risoranti e alberghi Personale in area Contabilità e Finanza Commerciali Manovali Meccanici b-Secondo te, quali caretteristiche devono avere queste persone per fare bene il loro lavoro? Riuscire a + infinito. Essere capace di/a + infinito. Essere bravo in + sostantivo.

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10

Annuncio di lavoro https://soundcloud.com/onlineitalianclub/3-annuncio-di-lavoro CONDIVIDI LA TUA SCHERMATA SUL FORUM DELLA COMPETENZA ORALE

l’ articolo http://quifinanza.it/lavoro/lavori-piu-richiesti-italia-mondo/2456/e fai una breve sintesi sul Forum della competenza scritta Leggi e commenta i post degli altri. Quali sono le parole piú interessanti che hai imparato con questa breve lettura.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1 105’

SESSIONE 3

I mestieri di una volta e i mestieri di sempre.... PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

287

Quali tra questi mestieri pensi siano i mestieri di una volta? Quali invece i mestieri di sempre? Ricordi che lavoro facevano i tuoi nonni?Che lavoro volevi fare da grande? Hai cambiato idea? Stai facendo quello che volevi?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

b-

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

I MESTIERI

20’

http://goo.gl/0DgyUr - onlineitalianclub.com Ascolta adesso cinque persone che parlano del proprio lavoro e scegli la risposta corretta. 1) Che lavoro fa? A. il sarto B. il calzolaio C. il falegname 2) Qual è il suo lavoro? A. operaia B. libraia C. maestra 3) Lui che lavoro fa? A. il postino B. la hostess C. il venditore porta a porta 4. Qual è la sua professione? A. scrittore B. regista C. attore 5. Lei cosa fa nella vita? A. la donna delle pulizie B. la casalinga C. l’infermiera

Soluzione – Esercizio ascolto – I mestieri – B1 1-B 2-C 3-A 4-B 5-C

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

288


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

25’

La lettera di presentazione Salvatore Galli Via delle Vigne 14, 34074 Monfalcone Trieste

Alla c. a. del Dottor Guido Rossi responsabile dell’ufficio del personale della scuola di italiano Giovanni Boccaccio Sede di Pechino

Gentile Dottor Rossi, mi chiamo Salvatore Galli e scrivo per avere informazioni _______ l’annuncio di lavoro che ho letto sul vostro sito. Ho letto infatti che cercate un docente d’italiano per studenti stranieri per la vostra scuola di Pechino. Ho notato che nell’annuncio non vengono elencati i requisiti per poter fare domanda per il posto di lavoro. In particolare vorrei sapere quali sono i titoli di studio richiesti. E’ richiesta una laurea specifica? E’ necessario _______un diploma per l’insegnamento dell’italiano? Visto che la sede di lavoro è a Pechino mi chiedevo se fosse richiesta anche una buona conoscenza della lingua cinese. In ultimo vorrei _________ se è necessario________ già avuto esperienza nell’insegnamento dell’italiano a stranieri. Io mi sono appena_________ in lettere e non ho ancora esperienza nell’insegnamento dell’italiano, ________ vorrei avere queste informazioni per sapere se sono _________ o meno per fare domanda. Nell’attesa di un suo gentile __________ _________ porgo i miei più cordiali saluti, Salvatore Galli Completa gli spazi vuoti, poi ascolta e confronta http://goo.gl/Yh6ANb

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

289


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Forum della competenza scritta Adesso scrivi la tua lettera di presentazione per rispondere a uno degli annunci http://www.subito.it/annunci-italia/vendita/offerte-lavoro/# 290

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

SESSIONE 4

105’

291 ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET

Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o spalle al muro! 2-Il colloquio di lavoro

Questo esercizio si rivolge a studenti di livello B1 e ha come obiettivo il rinforzo / recupero / revisione dei pronomi e dell'uso dell'imperativo con i pronomi.

http://italianoperstranieri.loescher.it/il-colloquio-di-lavoro.n839

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

292

Facciamoci due risate per tirarci su di morale!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

BUM BUM- IRENE GRANDI- attività (https://goo.gl/DgPz2u) Il lavoro fa male, lo dicono tutti È meglio fare l'amore Anche tutte le sere sì che fa bene Sì sì il lavoro fa male male male Lo dicono in pochi

troppi 293

Una valigia di sogni prima della partenza Da domani speranza

vacanza

E tutto il mondo è paese, e siamo trilioni

milioni

Milioni di case e colori si sà

chissà

Chissà che favole strane, Strane le prigioni

religioni

Tra la gente che gira chi parte chi arriva chi sta

va

Il mondo gira BUM BUM batte il cuore BUM BUM Il mondo è un girotondo io no che non scendo, ancora BUM BUM batte il sole BUM BUM La vita gira in tondo casca giù il mondo va sú

giù

Se l'inferno non c'è, il paradiso non c'è, Il mondo per noi È dentro me un'immagine che Ognuno ha dentro di sè È quello il mondo che vuoi, per voi

noi

Com'è la vita in Giappone Lo vorrei tanto sapere e poi Parlare all'imperatore chissà se piove o c'è il sole Io vado a perdere

vedere

Mi sono persa in Giappone, e così Vedrai che qui si sta bene, anche lí

qui

I ragazzi si baciano sui motorini Davanti alle scuole

VIDEO https://www.youtube.com/watch?v=PRMTGUkHBMI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

294


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 295

IL LESSICO: TEST SU QUIZLET (forum dei compiti) TEST 1 DESCRIVERE IL CARATTERE https://goo.gl/2UA1Jv TEST 2 LE PROFESSIONI https://goo.gl/l2V05g Grammatica ( forum dei compiti) Il gerundio presente e passato TEST 1 http://goo.gl/5zNrXH COMPETENZA SCRITTA-ORALE ( forum competenza scritta) -scrivi la tua lettera di presentazione per rispondere a un annuncio di lavoro -con Mailvu: crea un colloquio di lavoro relativo all’annuncio insieme ad un compagno ( pubblicalo sul forum della competenza orale)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B1 Valuti le sue conoscenze linguistiche per ogni voce, fissi degli obiettivi di apprendimento determinati per valutare il suo progresso. Legga attentamente ogni descrittore e si domandi se può fare quanto indicato. In caso affermativo, lo annoti nella colonna 1 (Le mie capacità). Di seguito, annoti nella seconda colonna (Non ancora) i descrittori che controlla solo in parte e, per terminare, annoti nella colonna 3 (I miei obiettivi) quelli che le piacerebbe raggiungere ma che non ha ancora raggiunto nemmeno in parte. Se nella prima colonna (Le mie capacità) si ha una percentuale maggiore dell'80%, si considererà raggiunto il livello indicato e ciò verrà indicato nel Profilo delle competenze linguistiche del Passaporto. Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare 0%

• • • •

Data: (gg/mm/aaaa) Se si parla in modo abbastanza lento e chiaro, in linguaggio standard e/o si ripetono o necessitano le informazioni... Sono in grado di comprendere i dettagli essenziali dei messaggi registrati e degli annunci pubblici; per esempio, in una segreteria telefonica o in aeroporti e stazioni. Sono in grado di comprendere informazioni tecniche semplici; per esempio, istruzioni su come utilizzare una tessera telefonica. Sono in grado di seguire una conversazione su argomenti quotidiani o di tipo generale a cui partecipo. Sono in grado di captare la parte essenziale di una conversazione di una certa lunghezza che si tiene in mia presenza.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

Scrivere

296


UNITÀ 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori. Influenza delle emozioni

Riflessione ed organizzazione

Data dell'ultima riflessione:

Imparare cose nuove

Fissare quanto appreso

(gg/mm/aaaa)

Per riflettere sullo studio ed organizzarmi •

Verifico quello che ho bisogno di imparare e fisso i corrispondenti obiettivi.

• Fisso un ritmo di lavoro tenendo presente il tempo a mia disposizione. •

Controllo periodicamente i progressi fatti: controllo quello che so e quello che non so.

Vado alla ricerca di occasioni per utilizzare la lingua che sto imparando (ascolto la radio, uso Internet, etc.).

Faccio delle pause durante lo studio perché poi quando riprendo capisco meglio quello che ho studiato.

• Mi rendo conto degli errori che faccio e cerco di non ripeterli. •

Controllo se imparo meglio quello che vedo, quello che sento o quello che dico e faccio.

Creo un ambiente di studio gradevole: luogo, tempo e condizioni adeguate.

• Scrivo un diario su cui annoto quello che imparo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

297


UNITÃ&#x20AC; 9

NON RIMANDARE A DOMAI! LIVELLO B1 BIBLIOGRAFIA WEB

Audio fonte: onlineitalianclub.com Il colloquio di lavoro http://goo.gl/3xiVJY I mestieri http://goo.gl/0DgyUr La lettera di presentazione http://goo.gl/Yh6ANb 298

SINTASSI Il gerundio -Schede di approfondimento ed esercizi http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda34_IlGerundio.pdf http://www.zanichellibenvenuti.it/wordpress/?p=4747 IMPERATIVO INDIRETTO-DIRETTO -PRONOMI

http://italianoperstranieri.loescher.it/il-colloquio-di-lavoro.n839 LESSICO Descrizione del carattere https://quizlet.com/_1xwbef Le professioni https://quizlet.com/_1w3w6r LETTURE Non rimandare a domani... http://goo.gl/MC9CzN Chi va piano va sano e va lontano http://goo.gl/Wn0I6Y Annunci di lavoro http://www.subito.it/annunci-italia/vendita/offerte-lavoro/# Canzone Bum-Bum Irene Grandi https://goo.gl/g0U74g (esercizio) https://www.youtube.com/watch?v=PRMTGUkHBMI

Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

UNITÀ 10

Musica per le mie orecchie

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

299


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografici CULTURALI

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. -Evincere il significato di parole nuove dal contesto

LIVELLO B1

Esprimere i propri intaressi musicali Riassumere la trama di un film. Descrivere le proprie impressioni su un film/libro. za, desideri Congiuntivo presente -(R) Voglio-spero di andare , che tu vada Perifrasi verbali incoativa terminativa: stare per.../ essere sul punto di...cominciare a.../ mettersi a..../ -verbi pronominali frequenti: cavarsela, fregarsene, farcela, prendersela, smetterla, sentirsela..-condizionale pres.pass(R)pronomi combinati(R) Il mondo dello spettacolo -Interiezioni ( uffa!, che peccato! No comment! Figurati! Per carità! Mamma mia! Neanche per sogno! Ma va!) -Prestiti ( film, show, talkshow, fan) Consonanti nasali ( <n>, <gn>, <m>,/[n] /[η]/[m] )Intonazione e interiezioni La canzone italiana: Festival di Sanremo, -il mondo dello spettacolo -la figura della donna nello spettacolo -Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio europeo delle lingue) -Sviluppare un senso critico di autovalutazione.

Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. -Utilizzare la lingua straniera come unico -Sviluppare curiosità verso gli aspetti mezzo di comunicazione in classe. sociocultarali della comunità italiana. -Riconoscere l’importanza delle strutture -Valutare la propria cultura partendo dal linguistiche apprese. contrasto con quella straniera.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

300


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

UNITÀ 10 Musica per le mie orecchie! B1 5 sessioni 105` Cosa impariamo a fare:

Decreto155/2007

PIOGGIA DI IDEE: 15’

Esprimere i propri intaressi musicali e/ o cinematografici Riassumere la trama di un film/ libro Descrivere le proprie impressioni in merito a un film/libro/ uno show Esprimere opinioni, Incertezze e desideri

GUARDA L’IMMAGINE: COSA TI VIENE IN MENTE? Conosci il festival di Sanremo? -Chi pensi sia stato il vincitore la 66esima edizione del 2016? Parlane con i tuoi compagni poi confronta Gli stadio

Francesca Michielin

Giovanni Caccamo e Deborah Iurato Dal minuto 2:00 https://www.youtube.com/watch?v=_IuN4FRvGms Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

301


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

302

PRIMA DELL’ASCOLTO -COMPLETA GLI SPAZI

4:23

Poi guarda il video e confronta le tue previsioni Presentatore (Carlo Conti): Credo di aver ringraziato tutti, di aver sottolineato la meraviglia di questa edizione, la gioia che i grandi musicisti, i grandi interpreti ci hanno regalato.Un ringraziamento particolare al _________Giancarlo Leone, che ha supportato ogni attimo della preparazione del Festival con un’attenzione ed un amore particolarissimo, e alle________, per quanto mi riguarda supporto determinante ____________un _______di questo livello. Terzo posto per.....................Grazie, curiosamente abbiamo ................. che é la piú giovane forse del festival, quindi al suo________, e dei meravigliosi _________ come gli ................ Vediamo chi vince. Edizione nº 66 del Festival di Sanremo é vinta da.................[.......] Presentatore (Carlo Conti) Gaetano __________ Gaetano:________, io cioé non mi sembra vero, cioé é una roba...allora io questo teatro l’ho amato e odiato, perché noi qui dentro ci siamo ben collezzionati un paio di ultimi posti, avevamo stabilito quasi un _____[.......] Io devo dire che __________avremmo pensato di vincere il Festival di Sanremo,davvero te lo giuro[.......] direttore artistico, case discografiche, debutto, veterani, record, mai e poi mai, e beh, per portare in porto, a caldo, festival

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

Soluzione Presentatore (Carlo Conti): Credo di aver ringraziato tutti, di aver sottolineato la meraviglia di questa edizione, la gioia che i grandi musicisti, i grandi interpreti ci hanno regalato.Un ringraziamento particolare al direttore artistico Giancarlo Leone, che ha supportato ogni attimo della preparazione del Festival con un’attenzione ed un amore particolarissimo, e alle case discografiche, per quanto mi riguarda supporto determinante per portare in porto un festival di questo livello. Terzo posto per. Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, Grazie, curiosamente abbiamo Francesca che é la piú giovane forse del festival, quindi al suo debutto, e dei meravigliosi veterani come gli Stadio. Vediamo chi vince. Edizione nº 66 del Festival di Sanremo é vinta da gli Stadio!![.......] Presentatore (Carlo Conti) Gaetano a caldo.... Gaetano: e beh, io cioé non mi sembra vero, cioé é una roba...allora io questo teatro l’ho amato e odiato, perché noi qui dentro ci siamo ben collezzionati un paio di ultimi posti, avevamo stabilito quasi un record[.......] Io devo dire che mai e poi mai avremmo pensato di vincere il Festival di Sanremo,davvero te lo giuro

ANALISI-SINTESI

25’

ASCOLTA alcuni frammenti di 3 canzoni, di 3 famosi cantanti internazionali ( da youtube) Chi pensi possa vincere la prossima edizione di Sanremo? Perché? Date la vostra opinione. Ricordi? Per esprimere un’opinione un giudizio, un´incertezza,un dubbio, un desiderio,uno stato d’animo credere/ pensare/ ritenere/ sembrare/ volere/ preferire /essere felice, contento +che+ congiuntivo quando...___________ di + ____________ quando...___________ Il congiuntivo presente si costruisce partendo dalla radice dell’indicativo presente anche nel caso di alcuni verbi irregolari, le forme irregolari sono la 1ª, 2ª, 3ªpersona________ e _______. Andare _______. Essere _______.

Stare _______. Venire _______.

Avere_______. Fare _______.

Tenere _______. Potere _______.

Dovere_______. Sapere _______. Uscire _______. Volere _______.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

303


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

GIOCO : TU COSA NE PENSI? Cosa preferisci? non penso che, credo che, dubito che, é giusto che, é improbabile che , é realmente difficile che, é quasi impossibile che... mi sembra strano che...., non credo proprio di....., per quanto mi riguarda, secondo me, per quanto ne so, preferisco che, sono felice che / di....., mi pare difficile, facile che... In gruppi utilizzando le flash card interattive su quizlet, fate delle opinioni sull’argomento che si presenta sulla carta. Esempio

Credo che sia davvero difficile imparare senza dover studiare mai! (in passato..) Non credevo che fosse possibile imparare senza dover studiare mai! -Aggiungete se volete nuovi argomenti o modificatene alcuni che non sono di vostro intaresse.. https://quizlet.com/125220067/credo-chenon-credo-che-e-poco-probabile-checongiuntivopresente-flash-cards/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

304


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER L’EVALUAZIONE CONTINUA 1-Lessico “Il mondo dello spettacolo” VAI SU QUIZLET ED AGGIUNGI LE PAROLE NUOVE CHE HAI STUDIATO IN CLASSE RELATIVE AL MONDO DELLO SPETTACOLO, POI AGGIUNGINE ALTRE CHE CONOSCEVI...GIOCA E SFIDA I TUO COMPAGNI CON LE VARIE ATTIVITÀ DISPONIBILI... https://quizlet.com/125226824/il-mondo-dello-spettacolo-b1-flash-cards/

2- Ripassiamo l’uso del congiuntivo presente per esprimere opinioni, dubbi, incertezze

http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/congiuntivo-italiano.htm http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/corso-di-italiano-21.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

305


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1 105’

SESSIONE 2 TV, CINEMAO INTERNET ? CHE DILEMMA!

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

I gusti degli italiani nel campo dell’intrattenimento stanno cambiando? Sembra proprio di sì: secondo un recente sondaggio, sempre più persone preferiscono affidarsi a internet piuttosto che al televisore. I varietà, un tempo seguitissimi, sono sempre meno popolari, persino serie televisive e documentari hanno conosciuto tempi migliori: solo i telegiornali sembrano resistere al drastico calo di ascolti. Le cause sono da ricercare in una programmazione poco interessante ed antiquata, non in grado di competere con il materiale presente in rete. In testa agli elementi più sgraditi sullo schermo, una vecchia conoscenza: la pubblicità. Cosa sta succedendo in Spagna? Discutine con i tuoi compagni 1. Le serie televisive sono più seguite dei telegiornali. 2. Molte persone si lamentano per la troppa pubblicità. 3. I varietà sono i programmi preferiti anche dagli Spagnoli 4. I telegiornali sono tra i programmi più seguiti. 5. Sempre più persone preferiscono Internet alla televisione.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

306


UNITÀ 10

Globalità

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

DURANTE L’ASCOLTO

10’

Secondo un recente sondaggio, i gusti degli italiani nel campo dell’intrattenimento stanno cambiando…ascolta attentamente le interviste e completa l’esercizio ! a-Completa le interviste con le parole mancanti A: Quali sono i suoi programmi preferiti? B: Ah, io amo le ______________. Per esempio, non mi perdo una _______ di The Walking Dead. A: Salve, signora. Cosa le piace vedere in televisione? B: A dire il vero, accendo la TV solo per guardare il ____________, quando torno dal lavoro. Il resto non lo guardo, c’è troppa __________. A:Salve! Cosa non le piace della televisione italiana? B: Vediamo…alcuni _______ non mi piacciono per niente. Li trovo banali, ed i ________ sono irritanti! Quando iniziano a parlare, cambio ______. A: Lei cosa ne pensa della televisione italiana? B: Guardi, non mi parli di televisione. Sono due giorni che non trovo il ___________, e l’__________________ continua a darmi problemi!

serie televisive- puntata - telegiornale- pubblicità- varietà- canaletelecomando-l’antenna parabolica – conduttori soluzione A: Quali sono i suoi programmi preferiti? B: Ah, io amo le serie televisive. Per esempio, non mi perdo una puntata di The Walking Dead. A: Salve, signora. Cosa le piace vedere in televisione? B: A dire il vero, accendo la TV solo per guardare il telegiornale, quando torno dal lavoro. Il resto non lo guardo, c’è troppa pubblicità. A:Salve! Cosa non le piace della televisione italiana? B: Vediamo…alcuni varietà non mi piacciono per niente. Li trovo banali, ed i conduttori sono irritanti! Quando iniziano a parlare, cambio canale. A: Lei cosa ne pensa della televisione italiana? B: Guardi, non mi parli di televisione. Sono due giorni che non trovo il telecomando, e l’antenna parabolica continua a darmi problemi!

Adattato da: http://goo.gl/9mbH1e

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

307


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

Perifrasi verbali Oh no! Il mio programma televisivo favorito sta per terminare! Facciamo presto dai, lo spettacolo sta quasi per cominciare! Ma dai, il film é appena iniziato é già ti metti a piangere? Uffa! ho cominciato a dormire proprio sul piú bello, puoi dirmi che cosa é successo? A-Ricordi quali perifrasi si utilizzano per esprimere un’azione:

1-imminente 2-al suo inizio 3-che continua 4-che si conclude: Imminenziali stare per.../ essere sul punto di./ accingersi a +_________ incoativa = mettersi a..../scoppiare a. / cominciare a... +_________ continuativa continuare a +_________ terminativa: cessare, smettere, finire, terminare di+____________ B-ADESSO SCRIVI QUI ALMENO 4 FRASI COME ESEMPIO E CLASSIFICALE NELLA TABELLA ______________________________________________ ______________________________________________ ______________________________________________ ______________________________________________

PER SAPERNE DI PIÙ..... http://goo.gl/yyxvwV ENCICLOPEDIA TRECCANI http://www.treccani.it/enciclopedia/verbi-fraseologici_(Enciclopedia_dell'Italiano)/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

308


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

CERCA DI CONVINCERE IL TUO AMICO A PASSARE UNA SERATA AL CINEMA / O A CASA A VEDERE LA TV

309

SA CINEMA! -mercoledí metà prezzo, una ganga! -un film comico in Italiano che volevi vedere da tempo -hai trovato gli ultimi 2 biglietti su Internet

SB-TV -serata a casa con gli amici, comodi -pop corn e un film in tv -possibilità di vedere lo stesso film gratis in blue-ray

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

Ricorda di usare.... 310 CONGIUNTIVO PER ESPRIMERE, OPINIONI, DUBBI, INCERTEZZE, DESIDERI E STATI D’ANIMO ( Vedi la scheda nella parte di riflessione sulla lingua) Perifrasi verbali : ( imminenti, icoative, continuative, terminative) Lessico del mondo dello spettacolo che hai visto in questa unità Interiezioni ( uffa!, che peccato! No comment! Figurati! Beh, sogno! Caso mai..)

Già, Neanche per

Esempio:SA: CIAO! COME VA? SENTI HAI GIÀ QUALCHE PROGETTO PER STASERA? PERCHÉ NON ANDIAMO AL CINEMA, COSA NE PENSI? TI VA? SB: Beh, per dire la verità non mi sembra che sia il giorno migliore per uscire, sta per cominciare a piovere... SA: Ma no, dai! Sono solo due gocce d’acqua! Continua ad esserci l’offerta dei mercoledí a metà prezzo! É un’occasione unica! SB: Già, hai ragione, ma quanto costa il biglietto? E che film é? SA: é davvero economico, mi sembra che costi solamente 3 euro! Il film é un comico imperdibile, é quasi impossibile che non ti piaccia SB: Comincio a ripensarci sai.. anche se a dire il vero, avevo un’appuntamento con altri amici a casa mia, aspetta un attimo che li chiamo e ti faccio sapere SA: perfetto allora mi sembra che sto per convincerti.... Riscrivi lo stesso dialogo sul forum dell’espressione scritta o manda un video con mailvu insieme al tuo compagno

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

5’


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1 105’

SESSIONE 3

PIOGGIA DI IDEE: 15’ A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? COSA TI VIENE IN MENTE? TE LA SEI CAVATA ANCHE TU QUALCHE VOLTA?Parlane con i tuoi compagni. 311

B-ASCOLTA ADESSO E COMPLETA IL TESTO. NOTI QUALCHE IMPERFEZIONE? Espressioni dialettali? Hai comunque capito il senso? « Quale parabola preferisci? Svolgimento. Io, la parabola che preferisco è la fine del mondo, perché ________paura, _______che sarò già morto da un secolo. Dio separerà le capre dai pastori, una a destra e una a sinistra. Al centro quelli che andranno in purgatorio, saranno più di mille migliardi! Più dei cinesi! E Dio avrà tre porte: una grandissima, che è l'inferno; una media, che è il purgatorio; e una strettissima, che è il paradiso. Poi Dio dirà: "Fate silenzio tutti quanti!". E poi li dividerà. A uno qua e a un altro là. Qualcuno che vuole fare il furbo vuole mettersi di qua, ma Dio lo vede e gli dice: "Uè, addò vai!". Il mondo scoppierà, le stelle scoppieranno, il cielo scoppierà, Corzano si farà in mille pezzi, i buoni rideranno e i cattivi piangeranno. Quelli del purgatorio un po' ridono e un po' piangono, i bambini del limbo diventeranno farfalle e io, speriamo che me la________. » (L'ultimo tema letto dal protagonista, sul treno diretto a settentrione)

https://www.youtube.com/watch?v=YMizll8DKuY

1:17

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

Ve la caverete? Produzione libera

25’

La frase di Raffaele , che dá il titolo al film, viene dal verbo pronominale: cavarsela. Ma che cosa significa? 1-Essere bravi, riuscire a farcela anche in situazioni difficili 2- Fare di tutto ma non essere capaci di risolvere una situazione complicata Youtube ci dá tantissime possibilità per lavorare con i video ma molte volte sottovalutiamo la potenzialità dei video in classe. Infatti non solo servono a creare ottimi esercizi di comprensione orale, ma possono essere utilizzati per lavorare anche sulle altre competenze, come quelle della produzione scritta ed orale. Obiettivo di questa attività é lavorare sulla creatività e la competenza scritta, favorendo la collaborazione in classe, stimolata dall’uso di materiale autentico come il video della parte finale del film in questione.

http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

a- Guarda la parte finale del Film "Io speriamo che me la cavo" 3’:00 b- In gruppi di 4. Provate adesso a ricostruire la storia di Michele, in 15 minuti. Che cosa vi viene in mente? Chi é Michele? Dove si trova? Perché sta partendo? Come sta? Prova a descriverlo. Dove va? Cosa ha fatto in quel pasese? Chi é quel bambino e cosa gli dá? C- Si riutilizzerà la storia come lavoro da completare a casa e per la parte iniziale della sessione 4 D- Leggete e confrontate le vostre idee con la vera storia del film.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

312


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

313 SA Il maestro Marco Tullio Sperelli è stato trasferito per errore alla scuola di Corzano quando sarebbe dovuto andare a Corsano. La mattina dopo vede che a scuola manca disciplina: i bambini dicono tante volgarità, sono quasi tutti poveri, la preside non sa gestire la scuola e il custode non rispetta il suo ruolo. Inoltre il sindaco permette il lavoro minorile ed il maestro è costretto a raccoglierli sul lavoro uno ad uno. Mentre con grande fatica cerca di svolgere il suo mestiere, un giorno in classe entra un bambino con l'aspetto da camorrista, Raffaele, che aggredisce verbalmente il maestro, che a sua volta si arrabbia tirandogli uno schiaffo. Dopo questo il maestro si pente e decide di non tornare a scuola fino al suo trasferimento. La sera stessa la mamma di Raffaele va a parlare al maestro dicendogli di tornare a scuola e togliere il figlio dalla strada. Il maestro decide di mandare una lettera al ministero per revocare la richiesta di trasferimento e restare in quella scuola perché ha preso confidenza coi bambini e si è lasciato convincere del fatto che poteva aiutare i ragazzi a risolvere le loro difficili situazioni. SB Prima delle vacanze di Pasqua il maestro decide di portare i suoi alunni in gita alla Reggia di Caserta; la sera tornati a scuola il maestro riceve una lettera nella quale è scritto che è stato trasferito di nuovo al Nord. Disgraziatamente quella notte la mamma di Raffaele ha una colica renale, ma gli ospedali pretendono cifre altissime per l'ambulanza e il maestro ha la macchina rotta quindi un contrabbandiere amico di Raffaele accompagna la donna all'ospedale. Lì trovano molta gente ammassata nelle stanze e nei corridoi e gli infermieri che non ne vogliono sapere di lavorare, quindi il maestro è costretto a spaventare una suora infermiera per costringerla a fare l'iniezione alla mamma di Raffaele. Il film finisce con la partenza del maestro. Alla stazione la classe saluta il maestro e Raffaele gli consegna un tema sulla sua parabola preferita che il maestro leggerà in viaggio e che finirà con la frase "Io speriamo che me la cavo". Adattato da https://it.wikipedia.org/wiki/Io_speriamo_che_me_la_cavo_(film)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

e-SA legge

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

la sua parte e la

LIVELLO B1

a SB, e viceversa

Poi rispondete individualmente alle domande e confrontate le risposte. f -RISPONDI VERO/ FALSO 314 1- il maestro è costretto ad andare a prendere gli alunni sul lavoro uno ad uno. V-F 2- il maestro, si arrabbia e gli da uno schiaffo a Raffaele V-F 3- Prima delle vacanze di Pasqua il maestro riceve una lettera in cui è scritto che è stato trasferito di nuovo al Nord. V-F 4- Il maestro decide di ritirare la richiesta di trasferimento perché crede di poter aiutare gli alunni della scuola di Corzano V-F 5- La madre di Raffaele gioca un ruolo decisivo nel far cambiare idea al maestro V-F 6- Una sera, la madre di Raffaele sta malissimo e viene accompagnata in ospedale dal maestro in macchina V-F 7- L’ospedale di Corzano é un vero caos, non si viene assistiti bene V-F 8- Il tema di Raffaele, inizia con la frase, Io speriamo che me la cavo V-F

G- RIFLETTI SUL SIGNIFICATO DI PAROLE O ESPRESSIONI NUOVE CHE HAI INCONTRATO NEL TESTO E SCRIVILE QUI SOTTO Espressione nuova

SIGNIFICATO

ESEMPIO

CAVARSELA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

La frase di Raffaele , che dá il titolo al film, viene dal verbo pronominale: cavarsela. Ma che cosa significa? 1-Essere bravi, riuscire a farcela anche in situazioni difficili 2- Fare di tutto ma non essere capaci di risolvere una situazione complicata A - Conosci altri verbi pronominali in Italiano? Unisci il significato con i verbi pronominali idiomatici piú frequenti :

cavarsela, fregarsene, farcela, prendersela, smetterla, sentirsela. → questa forma verbale significa: essere arrabbiato con qualcuno, essere contro qualcuno, avere qualcosa contro qualcuno, provare antipatia o rancore per qualcuno. Regge la preposizione CON.______ →-Riuscire a fare qualcosa, riuscire a raggiungere un obbiettivo. ________ →-Essere disposto a fare qualcosa; avere la forza o il coraggio di fare qualcosa →-Non tenere nessun intaresse né preoccupazione su certi aspetti della vita, o su tutto.. →- terminare di fare qualcosa

B- Scrivi una frase con ognuno e poi confronta le tue idee con la classe

esercizi extra sui verbi idiomatici http://www.adgblog.it/2011/02/10/verbi-pronominali-e-espressioni-idiomatiche/ http://www.adgblog.it/2010/10/06/esercizio-con-alcuni-verbi-pronominali/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

315


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

C- Riflettiamo sull’uso e le forme dei pronomi diretti-indiretti e combinati Trasforma le seguenti frasi, utilzzando i pronomi combinati poi confronta Attenzione: Nei pronomi combinati, le forme deboli mi, ti, ci, vi diventano me, te, ce, ve. Domani ti porto un nuovo CD. Domani te lo porto. 316 Esempio: 1-Raffaele, che aggredisce verbalmente il maestro, che a sua volta si arrabbia tirandogli uno schiaffo, in classe. Il maestro non doveva tirarglielo, in classe. 2-Quindi il maestro è costretto a spaventare una suora infermiera per costringerla a fare l'iniezione alla mamma di Raffaele, subito. (farle fare l’iniezione ) ___________________________________________________

3-Alla stazione Raffaele gli consegna un tema sulla sua parabola preferita

D -Leggi e rifletti sulla posizione dei pronomi combinati evidenziati. Poi completa le regole qui sotto I pronomi personali si trovano in genere davanti il verbo con i modi_________ ____________ Ma si trovano dopo il verbo con i modi_____________, _____________,___________ Scheda gramamticale su: http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda15_IPronomiCombinati.pdf

esercizi http://parliamoitaliano.altervista.org/i-pronomi-combinati/ http://www.scudit.net/mdetimo_esepronomi.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

-

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

GIOCO: FACCIAMO DUE PASSI E DUE CHIACCHIERE! IN GRUPPI DI 3-4 ALUNNI, CI SI MUOVE ATTORNO ALLA CLASSE, E CI SI FERMA SU DIVERSI POSTER ( 5 minuti per poster) APPESI AL MURO PER “CHIACCHIERARE” SUI TEMI PROPOSTI.IN OGNI GRUPPO CI DEVE ESSERE UN MONITORE CHE CONTROLLI E PRENDA NOTA DEI DUBBI CHE SI HANNO E CHE CERCHI DI “ARMONIZZARE” LA DISCUSSIONE, ANIMANDO GLI ALUNNI PIÚ INTROVERSI E TIMIDI A RISPONDERE ED INTERVENIRE. -Una sera al Cinema o a casa con la TV: COSA PREFERISCI? PERCHÉ? -PENSI SIA MEGLIO IL CINEMA, la TV, o Internet? PERCHÉ? -I tuoi programmi TV favoriti, attori, cantanti, musica, adesso/ da bambino -il tempo che passi davanti la tv, il computer, adesso / da bambino -Spegnere la TV ed accendere un libro, on un e-book, cosa ne pensi?

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi su Moodle ( condividi le schermate con i tuoi risultati sul foro di moodle) c- A casa, gli alunni analizzano e migliorano le loro storie, riflettendo su possibili imperfezioni o lapsus ortografici e/ o grammaticali, e la riportano sul Forum della competenza scritta di Moodle, dove verrà valutata dall’insegnante. Ogni alunno deve riscrivere la storia, quindi si puó proporre una scrittura collaborativa su Google Drive e ogni gruppetto di 4, lavorerà insieme sul progetto. Nella sessione successiva ( sessione 4) d- Si attaccano le storie alle pareti della classe e si leggono in circolo, oppure si scambiano semplicemente tra i gruppi e si vota per la storia piú bella esercizi extra sui verbi idiomatici http://www.adgblog.it/2011/02/10/verbi-pronominali-e-espressioni-idiomatiche/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

317


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1 105’

SESSIONE 4

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi é seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte 2-Gioco Nella sessione successiva ( sessione 4) d- Si attaccano le storie alle pareti della classe e si leggono in circolo, oppure si scambiano semplicemente tra i gruppi e si vota per la storia piú bella notizie di ultima ora!!!

Stadio vincono a sorpresa Sanremo! commento di Luca Dondoni Ascolta la conferenza finale dei vincitori dell’edizione numero 66. VEDRAI COME ANCHE IL PUBBLICO ITALIANO É RIMASTO SORPRESO DALLA VITTORIA DEGLI STADIO... Nel 1984 con il brano “Allo stadio” arrivarono ultimi. Oggi, 32 anni dopo, gli Stadio vincono il Festival di Sanremo con la canzone “Un giorno mi dirai”. Ecco il confronto tra i due brani e le due esibizioni. http://goo.gl/D8hMNE

RISPONDI ALLE DOMANDE 1-Quasi tutti immagginavano che avrebbero vinto gli Stadio? 2-Cosa gli chiede il primo giornalista a Gaetano? 3-Sono soprattutto i giovani ad aver votato la loro canzone? 4-Perché non bisogna mai dare nulla per scontato? 5-Perché Gaetano considera che la loro vittoria sia meritata? 6-Pensi che Gaetano abbia cantato davvero male? Credi che la musica ed il testo della canzone meritino piú che l’interpretazione del cantante? 4:26 lastampa.it <http://goo.gl/mMiOO4 > 03/03/2016 Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

318


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

VINCITORE SANREMO 2016 UN GIORNO MI DIRAI -STADIO Un giorno ti dirò Che ho rinunciato alla mia felicità per te E tu riderai, riderai, tu riderai di _______

me

Un giorno ti _____

dirò

Che ti volevo bene più di me E tu riderai, riderai, tu riderai di me

319

E mi dirai che un padre Non deve piangere mai Non deve piangere mai E mi dirai che un ________ Deve sapere _________

uomo difendersi…

Un giorno ti dirò Che ho rinunciato agli occhi suoi per te E tu non capirai, e mi chiederai… _______

«perché»?

E mi dirai che un padre Non deve piangere mai Non deve ________mai

arrendersi

Tu mi dirai che un uomo Deve sapere________

proteggersi…

Un giorno mi dirai Che un uomo ti ha lasciata e che non sai Più come fare a respirare, a ________vivere Io ti dirò che un _______

continuare a uomo

Può anche sbagliare lo sai Si può sbagliare lo sai Ma che se era vero amore È stato meglio comunque _______

viverlo

Ma tu non mi ascolterai Già so che tu non mi __________

capirai

E non mi crederai Piangendo tu Mi _________

stringerai

Video https://goo.gl/jlYAzR http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

320


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 321

IL LESSICO Il mondo dello spettacolo https://quizlet.com/125226824/il-mondo-dello-spettacolo-b1-flash-cards/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

Grammatica

Pronomi combinati http://www.italianonline.it/pronomicombinati1.htm http://esercizi.clessidra.eu/pronomi_combinati.html http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/04/07/test-11-i-pronomi-combinati/ http://www.impariamoitaliano.com/pcom13.htm

322

verbi idiomatici http://www.adgblog.it/2011/02/10/verbi-pronominali-e-espressioni-idiomatiche/

congiuntivo presente http://www.italianonline.it/congiuntivopresente2.htm http://evviva.e-monsite.com/pages/content/cg-gr/coniugazione-schede-cgesercizi-on-line/congiuntivo-presente.html Funzioni comunicative :esprimere un opinione, dare un parere

Descrivere le proprie impressioni in merito a un film/libro Scrivi un post sul muro del tuo facebook commentando il tuo film o libro favorito, oppure l’ultimo che hai visto o letto. Ricorda di presentare brevemente la trama, ma piú che altro le tue impressioni ed opinioni al rispetto.Te la sei spassata?

Ricorda di usare.... CONGIUNTIVO PER ESPRIMERE, OPINIONI, DUBBI, INCERTEZZE, DESIDERI E STATI D’ANIMO ( Vedi la scheda nella parte di riflessione sulla lingua) Perifrasi verbali : ( imminenti, icoative, continuative, terminative) Verbi idiomatici e pronomi combinati Lessico del mondo dello spettacolo che hai visto in questa unità Interiezioni ( uffa!, che peccato! No comment! Figurati! Beh,

Già, Neanche per

sogno! Caso mai..)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B1 Valuti le sue conoscenze linguistiche per ogni voce, fissi degli obiettivi di apprendimento determinati per valutare il suo progresso. Legga attentamente ogni descrittore e si domandi se può fare quanto indicato. In caso affermativo, lo annoti nella colonna 1 (Le mie capacità). Di seguito, annoti nella seconda colonna (Non ancora) i descrittori che controlla solo in parte e, per terminare, annoti nella colonna 3 (I miei obiettivi) quelli che le piacerebbe raggiungere ma che non ha ancora raggiunto nemmeno in parte. Se nella prima colonna (Le mie capacità) si ha una percentuale maggiore dell'80%, si considererà raggiunto il livello indicato e ciò verrà indicato nel Profilo delle competenze linguistiche del Passaporto. Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare 0%

• • • •

Data: (gg/mm/aaaa) Se si parla in modo abbastanza lento e chiaro, in linguaggio standard e/o si ripetono o necessitano le informazioni... Sono in grado di comprendere i dettagli essenziali dei messaggi registrati e degli annunci pubblici; per esempio, in una segreteria telefonica o in aeroporti e stazioni. Sono in grado di comprendere informazioni tecniche semplici; per esempio, istruzioni su come utilizzare una tessera telefonica. Sono in grado di seguire una conversazione su argomenti quotidiani o di tipo generale a cui partecipo. Sono in grado di captare la parte essenziale di una conversazione di una certa lunghezza che si tiene in mia presenza.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

Scrivere

323


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori. Influenza delle emozioni

Riflessione ed organizzazione

Data dell'ultima riflessione:

Imparare cose nuove

Fissare quanto appreso

(gg/mm/aaaa)

Per riflettere sullo studio ed organizzarmi •

Verifico quello che ho bisogno di imparare e fisso i corrispondenti obiettivi.

• Fisso un ritmo di lavoro tenendo presente il tempo a mia disposizione. •

Controllo periodicamente i progressi fatti: controllo quello che so e quello che non so.

Vado alla ricerca di occasioni per utilizzare la lingua che sto imparando (ascolto la radio, uso Internet, etc.).

Faccio delle pause durante lo studio perché poi quando riprendo capisco meglio quello che ho studiato.

• Mi rendo conto degli errori che faccio e cerco di non ripeterli. •

Controllo se imparo meglio quello che vedo, quello che sento o quello che dico e faccio.

Creo un ambiente di studio gradevole: luogo, tempo e condizioni adeguate.

• Scrivo un diario su cui annoto quello che imparo.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

324


UNITĂ&#x20AC; 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

BIBLIOGRAFIA WEB Video didattizzati I vincitori di Sanremo 2016 https://www.youtube.com/watch?v=_IuN4FRvGms Film Io speriamo che me la cavo http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/ Audio: I gusti degli italiani sullâ&#x20AC;&#x2122;intrattenimento : http://goo.gl/9mbH1e Io speriamo che me la cavo https://www.youtube.com/watch?v=YMizll8DKuY Rassegna stampa Sanremo lastampa.it <http://goo.gl/mMiOO4 SINTASSI Congiuntivo presente http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/congiuntivo-italiano.htm http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/corso-di-italiano-21.htm http://www.italianonline.it/congiuntivopresente2.htm http://evviva.e-monsite.com/pages/content/cg-gr/coniugazione-schede-cgesercizi-on-line/congiuntivo-presente.html Perifrasi verbali http://goo.gl/yyxvwV http://www.treccani.it/enciclopedia/verbifraseologici_(Enciclopedia_dell'Italiano)/ Verbi idiomatici o pronominali http://www.adgblog.it/2011/02/10/verbi-pronominali-e-espressioni-idiomatiche/ http://www.adgblog.it/2010/10/06/esercizio-con-alcuni-verbi-pronominali/ Pronomi combinati -scheda gramamticale http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda15_IPronomiCombinati.pdf

esercizi http://parliamoitaliano.altervista.org/i-pronomi-combinati/ http://www.scudit.net/mdetimo_esepronomi.htm http://www.italianonline.it/pronomicombinati1.htm http://esercizi.clessidra.eu/pronomi_combinati.html http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/04/07/test-11-i-pronomicombinati/ http://www.impariamoitaliano.com/pcom13.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

325


UNITÀ 10

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE

LIVELLO B1

LESSICO :il mondo dello spettacolo https://quizlet.com/125226824/il-mondo-dello-spettacolo-b1-flash-cards/ LETTURE https://it.wikipedia.org/wiki/Io_speriamo_che_me_la_cavo_(film)

Un giorno mi dirai-Stadio Video https://goo.gl/jlYAzR

- http://goo.gl/HVHXBs

Giochi sul congiuntivo: cosa ne pensi? https://quizlet.com/125220067/credo-chenon-credo-che-e-poco-probabilechecongiuntivo-presente-flash-cards/ Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Per saperne di più...Visitate la mia pagina web https://sites.google.com/site/eoiitalianol2/home

Oppure il mio blog su Mestre a casa http://mestreacasa.gva.es/web/venuto_seb/1 http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

326


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

UNITÀ 11

L’abito non fa il monaco

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

327


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

LIVELLO B2

Riferire le parole altrui. Parlare dei luoghi comuni tra nord e sud Parlare dell’inquietudine della società. Riconoscere i dialetti e varietà di italiano. Argomentare e sostenere un parere

CONTENUTI MORFOSINTATTICI -Discorso diretto/indiretto (presente-passato) -Forma passiva essere/ venire si passivante

328 Interiezioni: Toh!, Uffa!, Mah! Congiunzioni: però, oppure, invece, mentre, dato che, più che, semmai, dal momento che, insomma LESSICALI

Lessico relativo agli stereotipi tra Nord e Sud, aggettivi per descrivere la personalità.

Fonologici -ortografici

Corretta pronuncia dei fonemi specifici della lingua italiana, specialmente in parole nuove, riconoscendo alcune parole specifiche dialettali

CULTURALI

Immigrazione, lavoro e stereotipi tra nord e sud, gli italiani visti dagli stranieri Riconoscere i dialetti e varietà di italiano.

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. -Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese. -Sviluppare un senso critico di autovalutazione.

-Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio europeo delle lingue) -Mantenere alta la curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera. - Sviluppare una competenza mediatica nell’uso della lingua straniera

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

UNITÀ 11 L’abito non fa il monaco

LIVELLO B2

B2 5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare:

Decreto155/2007

PIOGGIA DI IDEE: 15’

Riferire le parole altrui. Parlare degli stereotipi italiani visti dagli stranieri e quelli tra nord e sud Riconoscere i dialetti e varietà di italiano. Argomentare e sostenere un parere

https://www.youtube.com/watch?v=8KkJz3w4SMo A-LAURA PAUSINI, OSPITE ALL’HORMIGUERO DEVE INDOVINARE CHI TRA LORO É ITALIANO. CREDI CHE INDOVINERÀ? B-CHE CARATTERISTICHE TI VENGONO IN MENTE NEL DEFINIRE UN ITALIANO? CHE COSA DOVRANNO FARE PER DIMOSTRARE LA LORO ITALIANITÀ? SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI ED IL VIDEO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

329


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

C-ECCO QUI I 4 CONCORRENTI, CHI DI LORO CREDI SIA ITALIANO? CHE COSA TE LO FA PENSARE? PROVA AD INDOVINARE CONFRONTA LE TUE IDEE CON IL VIDEO

E POI

330

1-CHI TI SEMBRA PIÙ ITALIANO MANGIANDO GLI SPAGHETTI ? 2- CHI TI SEMBRA PIÚ ITALIANO FACENDO IL GESTO DEL “MARTINI”?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

PRIMA DI GUARDA IL RISULTATO FINALE (DAL MINUTO 3: 53 ) E VEDERE SEHAI INDOVINATO CONFRONTA LE TUE SUPPOSIZIONI CON IL TUO COMPAGNO E POI RIPORTALE AL RESTO DELLA CLASSE. SEI D’ACCORDO OPPURE NO? PERCHÉ? CONFRONTA ANCHE LA LISTA DI CARATTERISTICHE CHE PER TE DEFINISCONO L’ “ESSERE ITALIANO”

LISTA DI CARATTERISTICHE PER DEFINIRE UN “ITALIANO VERO” PER ESSERE ITALIANO SI DEVE ASSOLUTAMENTE........... ESSERE eleganti

AVERE SAPERE gli occhi e i capelli fare la pizza scuri

ALTRO

vanitosi

Secondo me il numero...potrebbe essere Italiano perché.....

Tu cosa ne pensi?

Ad essere sincera

Sei d’accordo?

proprio per niente!

Sarei pIù propensa a scegliere il numero 3 dato che.....

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

331


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

RIFLETTIAMO sul DISCORSO INDIRETTO

25’

dire, riferire, esclamare, suggerire, raccontare, preferire... -Laura Pausini dice: -“ il numero 1 é Italiano” - Laura Pausini afferma che il concorrente numero 1 é Italiano -I nostri compagni di classe avevano detto:- “l’Italiano é il numero 4” la maggior parte della classe diceva che l’italiano era il numero 4. a-Di queste frasi, che abbiamo appena utilizzato in classe, quali sono espresse usando il discorso diretto e quali l’indiretto? b-Come cambiano i tempi verbali passando dal discorso diretto all’ indiretto? c-Nel passaggio dal discorso diretto al discorso indiretto sono necessari alcuni cambiamenti: scompaiono i due punti e le virgolette; quando il verbo della reggente è al presente o al futuro non si ha alcun cambiamento Laura Pausini dice: -“ il numero 1 é Italiano” - Laura Pausini afferma che il concorrente numero 1 é Italiano Quando il verbo della reggente è al passato si ha un cambiamento nel verbo della proposizione dipendente:

-presente⇒ imperfetto: Laura diceva che il num 1 era Italiano -futuro⇒ condizionale passato: Laura diceva che il num 1 sarebbe stato Italiano -passato

⇒ trapassato : Laura diceva:-“ Ho scelto il num.1”

Laura diceva che aveva scelto il num 1 d- Adesso trasforma queste frasi indirette in frasi dirette.Confronta con la classe

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

332


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

Altri cambi riguardo espressioni di tempo, spazio e dimostrativi • questo diventa → quello; • qui diventa → lì; • ora diventa → allora; • oggi diventa → quel giorno; • ieri diventa → il giorno prima; • domani diventa → il giorno dopo

La trasformazione degli indicatori temporali (ora, oggi, ieri ecc.) non è necessaria quando la frase è al presente: e-Trasforma correttamente il seguente discorso diretto: 1-Mia sorella mi ha detto: "ti porterò un regalo" ___________________________________________ 2-Mia nonna mi chiede sempre: "hai fame?" ___________________________________________ 3-Tina mi chiese: "hai studiato i verbi?" ___________________________________________ 4-Anna mi ha detto: "Ti penserò molto" ____________________________________________ 5-Marta dice sempre a Vadim: "vorrei guidare la tua macchina" _____________________________________________ 6-Andrea pensò: "devo risolvere questo problema" _________________________________________

Adattato da http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/10/13/discorso-diretto-e-discorso-indiretto/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

333


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

Gioco Il mio compagno mi ha sussurato che..........

334

Istruzioni Si gioca in 2 squadre di 10 alunni Ci si dispone in fila indiana in piedi o seduti, e si bisbigliano frasi dirette ai compagni che a turno dovranno scriverle alla lavagna trasformando la frase da diretta ad indiretta-Esempio: Luca sussurra alla sua squadra: “Domani andrò in palestra” Luca mi ha sussurato che sarebbe andato in palestra il giorno dopo Quindi a turno ognuno sarà sia il bisbigliatore che il riferitore Vince chi scrive piú frasi corrette ed originali! Buon divertimento!

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER L’EVALUAZIONE CONTINUA Discorso diretto-indirettoScheda grammatica + esercizi http://parliamoitaliano.altervista.org/discorso-direttoindiretto/ http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/10/13/discorso-diretto-ediscorso-indiretto/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

Conosci Enrico Brignano? Ë un grandissimo comico romano di origine siciliana di fama internazionale.Tra poco vedremo uno spezzone di un suo famoso monologo tratto dallo spettacolo "Il meglio d'Italia"

A-PRIMA DI VEDERE IL VIDEO PARLA CON I COMPAGNI SU COSA VI PIACE DELL’ITALIA O DEGLI ITALIANI - COSA NON VI PIACE DEGLI ITALIANI O DELL’ITALIA? COSA VI PIACEREBBE CONOSCERE? SAPETE QUANTE VARIETÀ DIALETTALI ESISTONO IN ITALIA? Ce ne sono ben 14! - ENRICO BRIGNANO CHE HA UN ACCENTO TIPICO ROMANO, ASCOLTEREMO ANCHE DELLE PAROLE TIPICHE DELLA VARIETÀ REGIONALE DELLA GENTE CENTRO-MERIDIONALE - OCCHIO! NON VI PREOCCUPATE SE VI SEMBRA DI NON CAPIRE BENE OGNI PAROLA...IL CONTESTO VI DEVE SEMPRE AIUTARE E LO RIASCOLTEREMO ALMENO UNA SECONDA VOLTA

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

335


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

336

Fino al minuto 3:15

9:00

https://www.youtube.com/watch?v=WKmbRaFNOv8&index=3&list=RD4jjU9Jl3-78

Globalità DURANTE L’ASCOLTO B-COSA CI DICE Enrico Brignano ? RISPONDI VERO/ FALSO 1-l’Italia é conosciuta dagli stranieri per il cibo, soprattutto la pizza, gli spaghetti e il cappuccino 2- Gli stranieri che vanno in Italia amano il cibo italiano ma non sono in grado nemmeno di pronunziare bene la parola “spaghetti” 3-I turisti vengono criticati da Brignano, perché cenano molto presto 4- “spagheti, capucino, piza, vengono considerati un piatto unico dai turisti 5- I turisti si riconoscono facilmente perché sembrano vestiti con la colla 6-In Italia si rispetta molto la moda e il glamour

https://www.youtube.com/watch?v=WKmbRaFNOv8&index=3&list=RD4jjU9Jl3-78

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

C-RIFLETTIAMO su...... ALCUNE ESPRESSIONI DIALETTALI DEL CENTRO MERIDONE

RIASCOLTA ADESSO IL VIDEO E PROVA A COMPLETARE GLI SPAZI VUOTI CON LE PAROLE IN NERETTO NELLA TABELLA. POI CONFRONTA E PARLANE CON L’INSEGNANTE. Se uno deve parlare del meglio non puó non contemplare la cucina italiana che lo si dicano a tutti gli psicoanalisti del (1)________... Sulla cucina italiana il mondo non puó aprir bocca e se la deve aprire é per (2)_______! Oh la cucina Italiana! Ma mica é (3)______

(4)___________.

Ma se chiedi a (5)_____ straniero “Che (6)_____ piace dell’Italia”? -“Spagheri”! Ma manco o sanno (7)_____ Perché da me pretendi che io pronunzi bene le tue parole e (8)______ quando parli (9)_______ Camionate (10)_____ stranieri che (11)_______delle cose alle 5 (12)_____ pomeriggio Alle 5 de pomeriggio noi in Italia (13)____ (14)________ nemmeno negli ospedali Turista (15) ___ (16) ____ (17)_____ che se ceni a le 5 de pomeriggio alle 9 te viene (18)___ (19)_____ (20) _____fame e poi magni troppo e te schioppa el culo? Eh, ma sono le abitudini Oh (21)______vai vestito cosí? Perché (22) ______vesti cosí? I tedeschi (23) _____vesteno veramente che....

se, te (x3), smozzichi, n’artra vorta, de, lo vo capí, monno, na sciucchezza, no, dí, de (x2), do, nun magniamo, magnano

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

337


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

SMOZZICANDO LE VARIETÀ REGIONALI

“Il dialetto non è più un delitto, né un difetto, ma un diletto” – come ha efficacemente sintetizzato Giuseppe Antonelli.

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

Unisci le seguenti espressioni con il loro significato in Italiano monno = na sciucchezza = no e na = magnare = nun magnare = lo vo capí =

mangiare non mangiare si vestono un’altra volta lo vuoi capire ti

n’artra vorta =

mondo

te=

una sciocchezza

se vesteno=

che lo dicano

che lo si dicano a tutti gli psicoanalisti del monno smozzicare =

mordicchiare met. ( parlare a spezzoni, e male)

COSA HAI NOTATO DELLA VARIETÀ DEL CENTRO-MERIDIONE? Come si trasforma l’articolo indeterminativo femminile e maschile? Come é cambiato il verbo mangiare? Nella parola altra la “l” per cosa si é cambiata? Il si riflessivo si é trasformato in ________ Il verbo vuoi in _____ Come ha pronunziato la parola “piace” “Che (6)_____ piace dell’Italia”? Sintatticamente trovi qualche errore in questa frase? che lo si dicano a tutti gli psicoanalisti del monno

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

338


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

FISSAZIONE-REIMPIEGO

LIVELLO B2

40’

Gioco Si gioca in gruppi di quattro, una coppia contro l’altra. A turno, ogni coppia deve improvvisare un dialogo (durata: 1 minuto e 1 /2) su una situazione scelta dall’altra coppia, usando il maggior numero possibile di espressioni della lista. La coppia avversaria deve controllare se le espressioni sono usate in modo adeguato. Vince la coppia che alla fine del gioco avrà usato più espressioni in modo corretto. Espressioni Magari (esclamazione) Magari (avverbio) , Eh, ma insomma!, Toh!, Uffa!, Mah! Quando é troppo é troppo, adesso basta! É un’esagerazione non se ne puó piú! Che mi venga un colpo! Connettivi però, oppure, invece, mentre, dato che, più che, semmai, dal momento che, insomma

Situazioni -Cliente/Cameriere: in un ristorante italiano il cliente si lamenta per il conto troppo alto. -Due amici: siete in viaggio in Italia e decidete cosa portare a casa come souvenir. -Due amici discutono sulla mentalità degli italiani -Studente/ insegnate : lo studente chiede info sul corso -albergatore-cliente : discute sul rapporto qualità prezzo ( la camera non va bene) Adattato da http://www.almaedizioni.it/media/upload/officina/raccolte/raccolte_in_pdf/off.it.3.pdf

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

5’

Sul Forum dei compiti FAI UNA RICERCA SU ENRICO BRIGNANO https://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Brignano E PREPARA UNA BREVE PRESENTAZIONE PER LA CLASSE, trova un breve sketch che ti piace per condividerlo con i compagni ( che voteranno per il piú bello) ALTERNATIVA, CERCA INFORMAZIONI SU UN ALTRO COMICO ITALIANO DEL CENTRO-MERIDIONE. QUANTE ESPRESSIONI O PAROLE NUOVE HAI TROVATO TIPICHE DELLA VARIETÀ CENTRO-MERIDIONALE?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

339


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

105’

SESSIONE 3

340

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A SE GUARDI LE IMMAGINI CHE COSA TI VIENE IN MENTE? PENSI CHE L’ITALIA SIA REALMENTE UNITA O CHE CI SIANO DEI LUOGHI COMUNI CHE ETICHETTANO LA GENTE DEL NORD E QUELLA DEL SUD.... B-Basta un odore, un sapore o un modo di dire per ricordarci da dove veniamo. QUALI SONO I TUOI ODORI, SAPORI O PAROLE TIPICHE CHE TI FANNO SENTIRE “A CASA”?

C- ASCOLTEREMO UN RAGAZZO DEL SUD CHE CHIEDE DELLE DOMANDE A QUELLI DEL NORD... COSA PENSI GLI CHIEDERÀ? SCRIVI IN 5 MINUTI DELLE POSSIBILI DOMANDE E POI CONFRONTA LE TUE IDEE CON IL VIDEO....TU COSA CHIEDERESTI PER ESEMPIO A QUELLI DEL NORD O DEL SUD DEL TUO PASE? AVETE ANCHE VOI DEGLI STEREOTIPI? QUALI SONO?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

Accenti e stereotipi italiani : Le domande a quelli del Nord...

341

https://www.youtube.com/watch?v=fERZv62XW34

2-

2.13

Rispondi V-F

20’

1-Se si deve pagare il bicchiere d’acqua con il caffé allora offritemi almeno il caffé V-F 2-Il clacson va suonato per salutare gli amici e i parenti,per festeggiare un matrimonio e fare “bordello”, e non quando il semaforo é rosso o se non si rispetta uno stop. V-F 3-Agli appuntamenti non si deve arrivare mai in anticipo, semmai un pó piú tardi V-F 4- Non si deve mai usare l’articolo davanti ai nomi di persona v-f

V-F

4- Se si cena alle 7 di sera poi si deve tornare a mangiare di nuovo! v-f V-F 5-Non capisco come si utilizzano i verbi incrociare le agende, schedulare... V-F al massimo so incrociare le dita se trovo un lavoro ... V-F 6- Al sud, la domenica, in un’ora e mezza si mangiano solamente gli antipasti! V-F 7- Non so perché mi stanno sottotitolando, mica sto parlando in tedesco! V-F 8- il conto va diviso in parti uguali tra gli amici, é pura logica!

V-F

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

RIFLETTIAMO : la forma passiva : il sí passivante -Se si deve pagare il bicchiere d’acqua con il caffé allora offritemi almeno il caffé >>il ragazzo deve pagare il bicchiere d’acqua Il bicchiere d’acqua é pagato-viene pagato ( dal ragazzo) Il bicchiere d’acqua si paga / si deve pagare/ va pagato Quali di queste frasi é attiva e quale é passiva? Ricordi la differenza? Tieni presente che solamente i verbi transitivi possono trasformarsi in passivi Al sud, la domenica, in un’ora e mezza si mangiano solamente gli antipasti!  La gente al sud mangia solamente gli antipasti in un’ora e mezza! Si+verbo 3ªp.sing.o pl. La frase ha un significato generale é come una regola o un’abitudine condivisa da molti Si usa in tutti i tempi verbali Non si esprime l´agente Nei tempi composti si usa sempre l’ausiliare essere

Soggetto singolare Scrivi i tuoi esempi e 3ªp.s-soggetto pl 3ªp.p. confrontali La domenica, in Italia si mangia in famiglia Si mangiano solo gli antipasti in un’ora Si sarebbe pranzato insieme se avessimo avuto tempo Si deve pagare il conto Si cena dopo le 7 di sera

Adesso vai su questa pagina web e fai un pó piú di pratica! http://www.treccani.it/enciclopedia/forma-attiva-passiva-e-riflessiva_(La_grammatica_italiana)/

http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/la_forma_passiva.htm http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/corso_di_italiano_30.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

342


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

Rumorosi, mangioni e rilassati: le 10 cose degli italiani che sconvolgono i turisti Si fa una passeggiata e una chiaccherata? Si possono attaccare dei poster alle pareti della classe in modo da far muovere gli alunni e farli scollare un pó dalla sedie.... SI DICE CHE GLI ITALIANI SONO RUMOROSI CHOASSOSI, RILASSATI E MANGIONI....TU COSA NE PENSI? RIMETTI IN ORDINE DI IMPORTANZA, QUESTI 10 STEREOTIPI E DISCUTINE CON I TUOI COMPAGNI, IN GRUPPI DI 4. ESPRIMI IL TUO PARERE A RIGUARDO, CERCA DI SOSTENERE IL TUO PUNTO DI VISTA, POI CONFRONTATE LE VOSTRE OPINIONI CON L’ARTICOLO SUL CORRIERE DELLA SERA http://www.corriere.it/cronache/cards/rumorosi-mangioni-rilassati-10-cose-italiani-chesconvolgono-turisti/italians-do-it-better_principale.shtml

Italians “Do It Better” Il rumore Il rito del caffè al bar Prendersela comoda La famiglia 5I

giochi di mano Gli automobilisti perennemente arrabbiati

Baci & abbracci Niente orario continuato la colazione insipida ( il breakfast sciapo)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

343


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

SCRIVI SUL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA

344

https://www.youtube.com/watch?v=Z0A5Ui5M3b0&index=2&list=RDfERZv62XW34

ADESSO ASCOLTA COSA HANNO RISPOSTO QUELLI DEL NORD ALLE DOMANDE CHE GLI SONO STATE FATTE DA QUELLI DEL SUD POTRESTI TRASFORMALE DA DISCORDO DIRETTO AD INDIRETTO? PENSI CHE ALLA FINE ABBIANO RISPOSTO ALLE DOMANE CHE GLI SONO STATE POSTE DA QUELLI DEL SUD? COSA NE PENSI DI QUESTI LUOGHI COMUNI TRA NORD E SUD? SE HAI TEMPO TI CONSIGLIO DI VEDERE UN GRAN BEL FILM: BENVENUTI AL SUD!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

SESSIONE 4

105’

345

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il lessico della personalità con QUIZLET https://quizlet.com/117401271/descrizione-del-carattere-flash-cards/ Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi é seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte 2-Gioco -CRUCIVERBA DA COMPLETARE A COPPIE SA ORIZZONTALE SB VERTICALE “AGGETTIVI per descrivere la personalità”

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

Canta che ti passa Canzone

ITALIANS - CON VERSIONE KARAOKE

346

https://www.youtube.com/watch?v=VjXawU5Sry4

Informazioni sul premio Bonacci Editore La canzone Italians (e il relativo video), composta da Fabio Caon e Francesco Sartori e lanciata in occasione della XV edizione della Settimana della Lingua italiana nel Mondo, è alla base di un nuovo premio indetto da Bonacci Editore rivolto a tutti gli studenti che stanno imparando la lingua italiana nel mondo. Vai al sito del premio: http://premio.bonaccieditore.it/ A partire dall’ascolto e dalla visione della canzone e del video gli studenti sono invitati a partecipare a una delle tre sessioni del Premio: - Ricanta - Usa la base e inventa le parole - Fai il video Nel primo caso, solo all’apparenza più facile, gli studenti dovranno cantare Italians sulla base della canzone. Nel secondo caso, i partecipanti dovranno riscrivere le parole della canzone e cantarle sulla stessa base musicale. Nel terzo caso, infine, dovranno girare un video musicale della canzone. Maggiori info su:http://www.laricerca.loescher.it/lingua-italiana/1235-italians-unpremio-per-imparare-l-italiano-cantando.html -scheda pdf con l’attività sulla canzone scaricabile da questo link https://sites.google.com/site/eoiitalianol2/b1/unita-5/canzone-italians

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10’

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

347


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI

348

FORUM COMPETENZA SCRITTA TEST 1http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/10/27/test-14-discorso-diretto-ediscorso-indiretto/

TEST 2–Forma attiva-passiva http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/forma_passiva.htm http://www.oneworlditaliano.com/esercizi-di-italiano/verbi/coniugazione_passiva_italiano.htm

FORUM: ASCOLTO E COMPRENSIONE Double Face - Nord vs Sud https://www.youtube.com/watch?v=yOxYSP10hO0 4’:29

ASCOLTA E RISPONDI ALLE DOMANDE

ESPRESSIONE ORALE ( MAILVU-YOUTUBE) COPIA IL MODELLO E FAI UN’INTERVISTA DOPPIA SULLE VOSTRE DIFFERENZE REGIONALI INSIEME AD UN COMPAGNO-POI PRESENTALO IN CLASSE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B2 Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Mi esprimo in modo chiaro e dettagliato su una vasta gamma di argomenti relativi alla mia specialità. So spiegare un punto di vista su un tema indicando vantaggi e svantaggi delle diverse opzioni.

Anche se faccio errori sporadici...

Sono in grado di informare o di fare una descrizione chiara e dettagliata su un'ampia gamma di argomenti di mio interesse o riguardanti il mio settore di specializzazione. Sono in grado di riassumere verbalmente notizie brevi, interviste, documentari o dibattiti che contengono opinioni, motivazioni e discussioni. Sono in grado di raccontare gli avvenimenti essenziali del tema trattato in un film o opera teatrale. Sono in grado di spiegare il mio punto di vista su un tema di attualità ed esporre i pro e i contro di diverse opzioni. Sono in grado di fare congetture sulle possibili cause e conseguenze di situazioni sia reali che ipotetiche.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

349


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE

350

Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 11

L’ABITO NON FA IL MONACO

LIVELLO B2

BIBLIOGRAFIA WEB Video didattizzati Chi è Italiano? https://www.youtube.com/watch?v=8KkJz3w4SMo Stranieri che vi piace dell’Italia? https://www.youtube.com/watch?v=WKmbRaFNOv8&index=3&list=RD4jjU9Jl3-78

Accenti e stereotipi italiani : Le domande a quelli del Nord... https://www.youtube.com/watch?v=fERZv62XW34 2.13 Domande del milanese imbruttito a quelli del Sud... https://www.youtube.com/watch?v=Z0A5Ui5M3b0&index=2&list=RDfERZv62XW34

SINTASSI Grammatica pratica della lingua italiana (a1-b2) Susanna Nocchi, Alma edizioni Discorso diretto-indirettoScheda grammatica + esercizi http://parliamoitaliano.altervista.org/discorso-direttoindiretto/ http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/10/13/discorso-diretto-ediscorso-indiretto/ La forma passiva http://www.treccani.it/enciclopedia/forma-attiva-passiva-e-riflessiva_(La_grammatica_italiana)/

http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/la_forma_passiva.htm http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/corso_di_italiano_30.htm http://scuolatua.altervista.org/lezioni/attiva_passiva/attiva_passiva_1.html

LESSICO https://quizlet.com/117401271/descrizione-del-carattere-flash-cards/ Canzone: Italians https://www.youtube.com/watch?v=VjXawU5Sry4 LETTURA: http://www.corriere.it/cronache/cards/rumorosi-mangioni-rilassati-10cose-italiani-che-sconvolgono-turisti/italians-do-it-better_principale.shtml

GIOCO -Magari! http://www.almaedizioni.it/media/upload/officina/raccolte/raccolte_in_pdf/off.it.3.pdf

Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/ Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

351


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

UNITÀ 12

Fratelli e sorelle d’Italia

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

352


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

Esprimere un parere, un dubbio, un rimpianto Parlare dell’inquietudine della società, e dei fenomeni dell’immigrazioneemigrazione e degli stereotipi tra nordsud Esprimere accordo-disaccordo: argomentare

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

Futuro semplice-passato Indefiniti ( aggettivi e pronomi) Infinito passato superlativo relativo+congiuntivo (che abbia mai...) Ipotesi nel presente e nel passato espressioni idiomatiche-proverbi varietà regionali

LESSICALI Fonologici -ortografici

Corretta pronuncia dei fonemi specifici della lingua italiana, specialmente in parole nuove, riconoscendo alcune parole specifiche dialettali

CULTURALI

Immigrazione vs emigrazione lavoro e stereotipi tra nord e sud Le donne Italiane vs uomini Italiani Riconoscere i dialetti e varietà di italiano. Strategici -Procedimentali -Classificare in campi semantici. -Promuovere attività orali per la -Relazionare il vocabolario e le immagini. partecipazione di tutti. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per -Riconoscere ed identificare gli elementi compensare l’ignoranza di alcuni linguistici. vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per -Costruire messaggi linguistici partendo migliorare la comunicazione linguistica e da modelli. l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio europeo delle lingue) Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori -Sviluppare e mantere curiosità verso gli cooperativi e di gruppo. aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese. - Sviluppare una competenza mediatica nell’uso della lingua straniera -Sviluppare un senso critico di autovalutazione.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

353


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

UNITÀ 12 FRATELLI E SORELLE D'ITALIA B2 5 sessioni 105` Cosa impariamo a fare:

Decreto119/2008

PIOGGIA DI IDEE:

Esprimere un parere-dubbio un rimpianto parlare dell’inquietudine della società, dell’emigrazione di rimpiazzo e degli stereotipi nord-sud -Esprimere accordo disaccordo: dibattere ed argomentare

Cosa ti salta alla mente da queste immagini?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

354


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

355

“NON SI AFFITTA AI MERIDIONALI” è un classico cartello che veniva appeso, soprattutto a Torino, negli anni ’50 e ’60, periodo in cui le fabbriche del nord chiedevano manodopera e la gente del sud abbandonava la campagna e partiva ammassata sul “Treno della speranza” in cerca di un salario.

Ma chi sono i Terroni ed i Polentoni d’Italia? Cosa ne sapete voi della questione tra Terroni e Polentoni? Pensiate che siano solamente luoghi comuni da sfatare o che si celi un trasfondo di verità storica, che dalla questione meridionale ci ha portati fino ad oggi. Il problema dell’emigrazione sociale da Sud a Nord continua ad essere un tasto dolente che viene molte volte ironizzato non solo dai comici ma dagli stessi italiani...Cosa ci racconterà Giovanni Cacioppo, comico siciliano,( di Gela, la mia città natale ) costretto anche lui ad emigrare e che ha raggiunto una grandissima notorietà grazie al programma televisivo di Zelig Circus in onda, su Italia 1, diretto dal grandissimo showman, Claudio Bisio. Avvertenza In questo breve sketch noterete moltissimo l’accento e alcune espressioni tipiche dei meridionali. Ne analizzeremo alcune delle piú usate subito dopo l’ascolto

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

2-Guarda lo sketch di Giovanni Cacioppo, fatti due belle risate e cerca di 20’

rispondere alle domande.

356

https://www.youtube.com/watch?v=3zim6qMt0_g

5.12

a-DURANTE L’ASCOLTO - Risponi V/F 1-Giovanni é milanese ma dice di aver preso il suo accento siculo in vacanza V/F 2- In Sicilia c’é poco lavoro, ma si vive parecchio bene! V/F 3- I Siciliani non sono portati per il lavoro, dato che la Sicilia é un posto di villeggiatura. V/F 4-Non si puó fare di tutta l’erba un fasciu, visto che ogni regione in Italia é diversa dall’altra, regione per cui il federalismo non si puó assolutamente accettare. V/F 5- Per ammazzare il tempo a Milano bisogna lavorare altrimenti ci si annoia da morire. V/F 6- La prima volta che conebbe un milanese “dal vivo”, gli rimproveró il fatto di essere un giovane scansafatiche. V/F 7- Il milanese non si pavoneggia della sua vita da perfetto lavoratore, anzi sente una certa invidia del siciliano fannullone. V/F 8-Giovanni, gli risponde che sarebbe stato impossibile creare una ditta con 300 dipendenti volenterosi in Sicilia, considerando le tasse da evadere e la mafia da pagare.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

3

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

ANALISI-SINTESI

25’

A-RIFLETTIAMO SU ALCUNE ESPRESSIONI Unisci le espressioni con i loro significati. Ne conoscevi già alcune? 1-Non si puó fare di tutta l’erba un fascio 2-Per ammazzare il tempo 357 3-I Siciliani non sono portati per il lavoro, 4-La prima volta che conebbe un milanese “dal vivo”, gli rimproveró il fatto di 5-Essere un giovane scansafatiche

a-essere in grado di svolgere un lavoro o un’azione senza difficolta, avere un talento b-per occupare il tempo e non annoiarsi c-in diretta d- non si possono mettere insieme cose di indole diversa e-una persona poco volenterosa, un fannullone, pelandrone, svogliato, sfaticato B-RICORDI COME SI FORMANO E COME SI USANO? RELAZIONA 1- Giovanni é milanese ma dice di aver preso il suo accento siculo in vacanza 2- In Sicilia c’é poco lavoro, ma si vive parecchio bene! 3- Giovanni, gli risponde che sarebbe stato impossibile creare una ditta con 300 dipendenti volenterosi in Sicilia. -Per esprimere azioni che sono avvenute nel passato, anteriori a quanto si dice o si fa nel preciso momento in cui si parla di+ Infinito passato -Per esprimere un rimpianto su azioni che non si sono potute verificare nel passato, o un desiderio irrealizzabile. condizionale passato -Per parlare di quantità, sia essa maggiore, minore o indistinta. Indefiniti

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

358

Ecco gli aggettivi e i pronomi indefiniti più usati. AGGETTIVI E PRONOMI nessuno, alcuno, tale, certo, ciascuno, altro, poco, molto, parecchio, tutto, troppo, vario

Solo AGGETTIVI

Solo PRONOMI

ogni, qualche, qualsiasi, qualunque, qualsivoglia

uno, qualcuno, qualcosa, chiunque, niente, nulla

Completa le frasi con un aggettivo o pronome indefinito adatto. 1-Oggi in classe __________ era assente. 2-Io non ho niente da nascondere. 3-A ________ mi piace andare a scuola, ________ no. 4-Andrò a stare dai nonni per ______ giorno. 5-___________ sia stato a fare quest’offerta è stato proprio generoso! 6-Perché pensi che gli ________ abbiano sempre torto e tu solo ragione? 7-_________ capricci o mi arrabbio! 8-Hai ________ idee fantasiose. Complimenti!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

Ricorda! Gli indefiniti nessuno, niente, nulla quando si trovano dopo il verbo vogliono anche il non prima del verbo. Correggi le seguenti frasi, se sono sbagliate. 1. Carlo aveva nessuna scusa per non venire. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2. Niente gli fa paura. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3. Ho visto nessuno, la strada era deserta. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4. C’è nessuno? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5. Jason ha due sorelle ma ha nessun fratello. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6. Digli niente, tanto non capisce. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Gli aggettivi indefiniti qualche e alcuni/alcune significano la stessa cosa; però: - qualche è inavariabile e vuole il nome sempre al singolare; - alcuni/alcune è variabile e vuole il nome al plurale. Completa la tabella. 1.qualche quaderno ....................alcuni quaderni 2. . . . . . .....giorno . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3. . . . . . . .ragazza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4. . . . . . . . pagina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5. . . . . . . . cane . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ..

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

359


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

360

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

Completa le frasi con le forme del condizionale composto 1. Io

(volere-io) un figlio, ma allora ero troppo giovane.

2. Andrea ha promesso che questa volta

(essere) puntuale, ma

non è ancora arrivato. 3. Ci

(fare) piacere rivedervi, ma se non potete venire per il

nostro anniversario, vi capisco. 4. Ero sicura che tu

361 (superare) l'esame, ma questo

risultato è davvero stupendo! 5. Mi

(piacere) essere lì con te, ma io devo stare qui.

6. Hanno detto che ci

(raggiungere) più tardi al

ristorante. 7. Secondo le ultime notizie le parti sociali

(rifiutarsi) di

trattare con il governo. 8. 9.

(preferire-noi) un altro colore per le pareti. (venire-voi) comunque a Bologna questo fine-settimana?

10. Lo sapevo che la tua mostra

(suscitare) grande

interesse.http://www.italianonline.it/condcomp5.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

4-

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

a- SCRIVI ALMENO 6 DOMANDE, CHE SIANO PER TE SIGNIFICATIVE, UTILIZZANDO LE ESPRESSIONI LESSICALI E SINTATTICHE CHE ABBIAMO APPENA PRESENTATO. POI CHIEDILE AI TUOI COMPAGNI ammazzare il tempo, scansafatiche, dal vivo, essere portato per, fare di tutta l’erba un fascio condizionale passato-Indefiniti -di+ Infinito passato esempio: Cosa avresti fatto per ammazzare il tempo a Milano? Avresti cercato lavoro anche te? Cosa avresti fatto, se avessi avuto lo stesso problema di Giovanni Cacioppo, cioé nascere in “Sicilia”? Saresti stato uno scansafatiche ti saresti dato da fare per cercare un lavoro anche fuori? b-Completa questo breve dialogo. Poi ascolta e confronta Benedetta, sono anni che i miei amici vengono a prendere il caffè a casa mia, ________continuano a non capire quale ____la Emanuele: differenza tra il caffè espresso e la moka. Vero, molti _____________. Parlano di espresso anche quando si riferiscono al caffè fatto con la moka. Ma, dimmi, hai provato a Benedetta: spiegare loro cosa sia la moka? Certo! _________ ma sembra che sia tutto_____ perché poi i miei amici mi chiedono di preparare un espresso... ma io a casa ho Emanuele: soltanto la moka! Eppure, inutile , Mille volte, fanno di tutta l’erba un fascio, sia Ascolta e verifica http://goo.gl/rg8jeb

Curiosità -Origine del proverbio” Non si puó fare di tutta l’erba un fascio” Ai tempi miei, quando ero ragazzo, le merci venivano trasportate su grossi e lunghi carretti trainati da uno o più cavalli. Il loro tragitto ,talvolta, superava molte decine di chilometri e, specie nei periodi estivi quando il caldo spaccava le pietre, le povere bestie , oltre ad essere stanche , avevano anche fame e sete. Per tale motivo, lungo le strade vi erano venditori di gramigna . Il venditore doveva fare fasci di gramigna , ben lavata ed assicurarsi che non vi fossero altre specie di erbe mischiate nel fascio che potesse nuocere alla salute dei cavalli. Questa era la frase che esprimeva il malcapitato carrettiere quando si accorgeva che al fascio di gramigna si erano aggiunte altre erbe estranee al far bisogno della bestia Almeno così penso che sia sorta l' espressione "di fare d' ogni erba un fascio"da https://goo.gl/XkZJI5

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

362


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle-Valutazione continua Fai una ricerca su altri due proverbi italiani e pubblicali sul nostro forum della competenza orale e scritta Ricorda di presentarne l’origine, fare degli esempi e mettere almeno una foto che lo rappresenti. Inoltre puoi prepararlo come prossima presentazione orale per la classe, quindi se vuoi usa power point del google drive, o slideshare. Trovi qui un pagina che puó ispirarti un pó http://www.riassuntini.com/significato-cosa-significa/non-fare-di-tutta-lerba-unfascio-cosa-significa.html Rivedi anche con questi 3 esercizi che pubblicherai sul forum dei compiti di Moodle, le parti di sintassi che abbiamo ricordato oggi Condizionale passato http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/09/15/il-condizionale-passato/ http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-diitaliano/corso_di_italiano_25.aspx

INDEFINITI http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda19bis_AggettiviEPron omiIndefiniti.pdf

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

363


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2 105’

SESSIONE 2 PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

“Che

cosa faccio a New York? Ho iniziato con una giobba e un bosso ma adesso ho il mio bisinisse” Wazza mara you?-Orrioppo!- vashmascina-carro-la fornitura

364

BROOKLYN- LUGLIO 1996

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

365

BROOKLYIN 04-LUGLIO 2013

> Cosa significheranno queste bizzarre parole? Che lingua potrebbe essere? Pensi siano inventate dagli italo-americani?

Dai un’occhiatina qui.... https://it.babbel.com/it/magazine/dodici-parole-italoamericane PENSI CHE CI SIANO ANCORA TANTI ITALIANI COSTRETTI AD ANDARE FUORI? NE CONOSCI QUALCUNO? >CREDI CHE SIANO PIÙ QUELLI DEL NORD O QUELLI DEL SUD A DOVERSENE ANDARE FUORI? PERCHÉ?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

366

CLASSICO PACCO CHE RICEVE UN “FUORI SEDE”-Trieste 2015

COMINCIA L’AVVENTURA DA CATANIA! DESTINAZIONE MURCIA –ERASMUS 2015 >SEBBENE LA PRIMA GRANDE ONDATA DI EMIGRAZIONE IN ITALIA, INIZIÓ MOLTI ANNI FA, CREDI CHE SIA COMUNQUE UN FENOMENO ANCORA RICORRENTE?> CONFRONTA LA SITUAZIONE ITALIANA CON QUELLA DEL TUO PASESE, ANCHE VOI AVETE VISSUTO ESPERIENZE SIMILI? CONOSCI QUALCHE PARENTE O AMICO CHE ABBIA DOVUTO LASCIARE IL SUO PAESE IN CERCA DI UN FUTURO MIGLIORE? SE TU FOSSI STATO COSTRETTO A LASCIARE LA SPAGNA, DOVE SARESTI ANDATO? PARLANE CON I TUOI COMPAGNI.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 2-

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

Ascolta un informativo sull’emigrazione

A- SCEGLI LA RISPOSTA CORRETTA

25’

1.La prima ondata di emigrazione dall’Italia si ebbe: -Ad inizio ottocento -Ad inizio novecento -A metà novecento 2. La causa dell’emigrazione fu: – Le difficili condizioni economiche dell’Italia – Le difficili condizioni del tempo – La voglia di trovare una nuova vita 3. Ad emigrare erano: – Padri di famiglie numerose – Padri di famiglie povere – Padri con i propri cari 4. I paesi preferiti nell’ordine sono: – Inghilterra, Stati Uniti e Australia – Australia, Inghilterra e Stati Uniti – Stati Uniti, Inghilterra e Australia 5. Ora ad emigrare sono per lo più: – I giovani – I padri di famiglia – Gli operai 6. A Londra gli Italiani sono: – Quasi un milione – Quasi mezzo milione – Circa settecentomila

367

Testo FONTE: http://goo.gl/oRgfJL

CURIOSITÀ SAPEVI CHE...? https://it.wikipedia.org/wiki/Italoamericani

Italiani di 3ª o 4ª generazione, i quali spesso devono il loro legame con l'Italia per metà o un quarto delle loro origini o da parte di nonni e bisavoli. La stragrande maggioranza di loro ha perso i principali legami linguistici con l'Italia pur mantenendo un legame affettivo e culturale, e un forte senso identitario, ricevendo anche la cittadinanza simbolica o le chiavi della

città

dei

paesi

natii,

da

dove

partirono

i

loro

nonni: Al

Pacino di San

Fratello (Messina), Francis Ford Coppola e Nicolas Cage diBernalda (Matera), Robert De Niro di Ferrazzano (Campobasso), Sylvester

Stallone di Gioia

del

Colle (Bari), John

Travolta di Godrano (Palermo), Leonardo DiCaprio diNapoli, Madonna di Pacentro (L'Aquila) ecc.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

3-POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

RICORDI? Superlativo relativo+congiuntivo (che abbia mai...)

Quali credi che siano i paesi piú visitati dagli Italiani in cerca di lavoro? Quali invece credi siano i piú turistici? Quali ritieni che siano le lingue piú/ meno importanti da studiare oggi, per trovare un buon lavoro?

Scheda di grammatica con esercizi http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2013/03/14/il-congiuntivo-nelle-frasi-relative/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

368


UNITÀ

4-

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

40’

SA chiede a SB-AGGIUNGI ALMENO ALTRE 4 DOMANDE!

-Chi credi che ( essere) la piú bella attrice –bel attore del tuo paese?

369

-Quale consideri che ( essere) il festival piú popolare del tuo paese? -Chi pensi ( avere) mai copiato in un esame in classe? -La cosa piú noiosa che ( avere) mai fatto? -la bugia piú grande che ( avere ) mai ( dire) ?

SB chiede a SA-AGGIUNGI ALMENO ALTRE 4 DOMANDE!

1-Il libro piú noioso che ( avere) mai ( leggere)?_____________________ 2-Il piatto ( buono ) che ( mangiare)? _____________________ 3-Il film ( interessante) che ( vedere)? _____________________ 4-Lo sport ( pericoloso) che ( giocare)? _____________________

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

-Fai una breve ricerca sugli Italoamericaneità e prepara una presentazione per la classe

-Leggi l’ articolo ITALO-AMERICANI sul nostro blog per ispirarti...http://italiandosiimpara.blogspot.com.es

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

105’

SESSIONE 3 PIOGGIA DI IDEE: PRE-LETTURA

15’

Il dramma degli immigrati I dati dell’emigrazione degli italiani dimostrano come il numero degli emigrati siano in aumento, anche a causa della recente crisi economica e dell’incremento della disoccupazione. Che peso ha l’immigrazione degli stranieri in Italia, sulla conseguente emigrazione all’estero? Pensi ci sia una relazione pressoché diretta? O che siano solamente coincidenze? Consideri che i governi dovrebbero fare qualcosa in piú al riguardo?Chissà l’Unione Europea non sia ancora realmente pronta per occuparsi a pieno nella ricerca di una risoluzione a questo colossale problema?

I Il 2014 sarà ricordato come l’anno del massimo storico degli sbarchi in Italia, oltre il doppio del 2011, quando la primavera araba portò sulle coste del nostro paese oltre 63mila persone. Da gennaio a oggi ne sono arrivate più del doppio: 150mila. http://www.europaquotidiano.it/2014/11/03/immigrati-lismu-spiega-sbarcano-initalia-ma-per-raggiungere-il-nord-europa/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

370


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

STUDIO SCHOCK DELL’ONU: NEL 2050 L’ITALIA OSPITERÀ 120 MILIONI D’IMMIGRATI SA Secondo uno studio effettuato dal dipartimento degli affari sociali ed economici nel 2050 oltre un terzo della popolazione italiana sarà composta da immigrati. La ricerca è stata effettuata seguendo modelli matematici che hanno preso in esame il flusso migratorio a partire dal 1995 e che portano alla conclusione che per l’Italia ci sarà un’invasione straniera per rimpiazzare i lavoratori italiani. Invece di far fronte al declino economico e sociale cercando di spingere per politiche a favore delle famiglie al fine di favorire le nascite le nazioni unite stanno analizzando come sostituire i lavoratori dei paesi membri dell’Ue in modo da non far crollare il mondo del lavoro ed il sistema pensionistico. Nel 2050 in Italia saremo solo 169 mila persone in più rispetto a quanti eravamo 64 anni fa. Dal 1995 in poi, data in cui si è registrato il più alto tasso demografico, abbiamo assistito ad un lento ed inesorabile declino della popolazione accompagnata da un progressivo invecchiamento ed un calo delle nascite. SB In Europa si registra un tasso di natalità pari a 1.5 bambini per ogni donna, una media insufficiente per i livelli di sviluppo attuali. Il problema principale è che meno nascite significa che alla lunga ci sarà meno forza lavoro disponibile e che non riusciranno a reggere il paese schiacciato dalla macchina pensionistica. Ecco perché le Nazioni Unite stanno studiano come sostituire la “vecchia” Europa, portando “gente fresca” dall’Asia, Africa ed Oceania. L’Italia, secondo i programmi, si trasformerà in un “melting pot”, un insieme di razze culture e religioni dove tra 40 anni faticheremo ad essere in maggioranza. I dati che arrivano dalla Guardia Costiera fotografano bene la pessima situazione. Il 45% di tutti gli sbarchi segnalati negli ultimi 20 anni è avvenuto nel 2014. Addirittura chi è riuscito ad entrare nel paese vivendo in clandestinità per mesi ed anni è riuscito a trovare lavoro molto più facilmente degli italiani. L’obiettivo finale, secondo il palazzo di vetro di New York è quello di far raggiungere all’Europa il rapporto di due lavoratori per ogni pensionato, cercando di seguire il modello Usa dove il rapporto è di 2.8 per ogni ex lavoratore. Sempre secondo l’Onu l’immigrazione di rimpiazzo è tra le possibili politiche di risposta da considerare per mantenere adeguati livelli di crescita senza fare un minimo cenno ai milioni di lavoratori disoccupati né italiani né europei. Ormai stiamo diventando cittadini di serie B a casa nostra. Adattato da http://www.euroscettico.com/come-gli-immigrati-invaderanno-paese/#more-860

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

371


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

25’

SA deve rispondere alle domande del testo di SB e viceversa Quindi si scambiano domande e risposte relative al testo che si é letto SB CHIEDE A SA 1-Cosa stanno analizzando di fare le nazioni unite per non far crollare il mondo del lavoro ed il sistema pensionistico? ____________________________________________________________ 2- Si stanno cercando per caso di fare miglioramenti politici a favore dei lavoratori e delle famiglie Italiane? ____________________________________________________________ 3- Secondo il dipartimento degli affari socialin nel 2050 da quanti immigrati sarà composta la popolazione italiana ? ____________________________________________________________ SA CHIEDE A SB 4- Che cosa é stato preso in esame, dalla ricerca per arrivare a questa conclusione? ____________________________________________________________ 5- Perché il tasso di natalità, é insufficiente per i livelli di sviluppo attuali? ____________________________________________________________ 6- Cosa stanno macchinando le Nazioni Unite per sostituire la “vecchia” Europa? ____________________________________________________________ 7-In che cosa si convertirà l’Italia nei prossimi 40 anni? ____________________________________________________________ 8- Che cos’é dunque l’immigrazione di rimpiazzo?

___________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

372


UNITÀ

3

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

25’

ANALISI-SINTESI

Futuro passato Secondo uno studio effettuato dal dipartimento degli affari sociali ed economici nel 2050 oltre un terzo della popolazione italiana sarà composta da immigrati. scheda http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/05/05/il-futuro-anteriore/

373 Completa le frasi con le forme del futuro semplice o composto 1. Se a Marco non

(piacere) questa camicia, la

(riportare-noi) domani

a cambiare. 2. Dopo che

(conoscere-voi) Rita,

(capire-voi) perché sono

innamorato di lei. 3. Sono un po' preoccupata perché mio marito è in ritardo. Probabilmente (esserci) molto traffico. 4. Io e mia moglie

(comprare) una casa in campagna appena

(andare) in pensione. 5. Fai sempre questi scherzi! Quando 6. I miei genitori

(crescere-tu) finalmente?

(rimanere) stupiti non appena

(vedere) la mia

pagella! 7. Tra cent'anni

(esistere) ancora l'uomo?

8. Sono certo che la nazionale italiana di calcio

Complet

(ottenere) un buon risultato ai

mondiali. 9. Chi ha rubato la mia fetta di torta dal tavolo? 10. Se

(essere) il cane!

(accettare-io) questa proposta, la mia vita

(cambiare)

totalmente.

http://www.italianonline.it/futuro5.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

Il futuro anteriore Come suggerisce il nome stesso di questo tempo verbale, il futuro anteriore indica l’anteriorità temporale di un evento rispetto a un evento futuro. Il futuro anteriore si usa per: • esprimere un’azione futura che avviene prima di un’altra espressa al futuro, spesso è introdotto dalle espressioni di tempo: dopo che; quando; appena: → potrai guardare la televisione (azione espressa al futuro), quando avrai finito di studiare (azione che avvine prima di quella espressa al futuro); → appena avrò letto questo libro, ti darò la mia opinione. Nella lingua parlata quest’uso del futuro anteriore è in declino perchè molto spesso non ci si preoccupa di esprimere il rapporto di anteriorità tra due azioni future e si usa indistintamente il futuro semplice: quando finirai di leggere questo libro, ti darò la mia opinione; • esprimere un dubbio o un’incertezza, nella lingua parlata di tutti i giorni quest’uso del futuro anteriore è il più frequente: → Giulia non c’è, sarà andata a fare la spesa (= Giulia non c’è, probabilmente è andata a fare la spesa); → Marco è in ritardo, avrà perso l’autobus (= Marco è in ritardo, forse ha perso l’autobus); • esprimere una supposizione al passato: → sarai stato felice ieri con tutta la giornata libera! (= suppongo che ieri tu sia stato felice in quanto avevi tutta la giornata libera);

http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/05/05/il-futuro-anteriore/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

374


UNITÀ

-

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

Accendi il tuo cellulare e apri le carte interattive di quizlet. Fai delle domande al tuo compagno prendendo spunto dalle parole che trovi nelle carte, utilizza il futuro composto https://goo.gl/QDJ9X9 Pensi che la settimana prossima avrai già finito tutto il lavoro che hai?

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi su Moodle ( condividi le schermate con i tuoi risultati sul foro di moodle) GUARDA QUESTO VIDEO ED ESPRIMI IL TUO PARERE A RIGUARDO Nel forum della comprensione orale rispondi alle domande che ti vengono proposte dall’insegnante e anche dagli altri alunni L’emigrazione é un fenomeno che caratterizza lo stato “nomade” degli uomini primitivi, incapaci di stabilizzarsi in una dimora fissa. Consideri che oggigiorno si stia ripetendo la stessa situazione? Dunque siamo noi stessi i responsabili di questo flagello, perché incapaci di “crearci un futuro”, in nessun posto? Ë colpa del mal governo? Chi ne piange maggiormente le conseguenze, come sempre? Cosa ne pensi? GLI EMIGRANTI ITALIANI 2016 https://goo.gl/0tXZht

Dal programma televisivo “Le Iene”, in onda su Italia1

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

375


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

SESSIONE 4

105’

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi é seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte 2-Scrivi una storia partendo dalle immagini o dai “suoni” https://goo.gl/XRLHv9

Guardando queste immagini prova a ricostruire la storia di Gerardina, una ragazza sicilina costretta a lasciare la sua città a 18 anni. Questa ragazza é la cantante della canzone che ascolteremo subito dopo. La canzone, cui titolo dovrai inventare, ci parla della sua storia di emigrante.

3–

Canta che ti passa Sostituisci i disegni con le parole e CANTA!

Finale Sanremo giovani 1993 – Gerardina Trovato canta ma non ho più la mia città - presentazione di Lorella Cuccarini e Pippo Baudo

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

376


UNITĂ&#x20AC;

12 FRATELLI E SORELLE Dâ&#x20AC;&#x2122;ITALIA

LIVELLO B2

Venne il giorno che le dissi tu Catania non mi basti dei miei sogni che ne hai fatto

me li hai chiusi in un e sognavo di partire di trovarmi in un bel posto per poter riaprire quel cassetto ormai nascosto

chiuso con delle pieno ormai di ragnatele Mi dicevi da bambina

guarda sempre quelle basta sai vederne una che va giu', tutto s'avvera quante stelle avro' contato quante ne ho viste cadere ma l'America e' lontana ma l'America, l'America era questo sai il mio sogno

di volare su

E adesso sto cantando e ancora sto sognando ma sempre dalla mia citta'. Non e' cambiato niente tutte le notti aspetto ancora una stella cadente.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

377


UNITĂ&#x20AC;

12 FRATELLI E SORELLE Dâ&#x20AC;&#x2122;ITALIA

LIVELLO B2

E cosi' presi quel treno mi fottevo di paura

mi portai solo il cassetto pieno ormai di E cosi' arrivai in quel posto fatto tutto di motori mi mancava la mia spiaggia

mi mancava la tua che ogni notte mi portava a guardare i pescatori. E adesso sto cantando e ancora sto sognando ma non ho piu' la mia citta'. Dove vivo non c'e' il mare sulle case sempre neve solo nebbia e vento freddo sopra il grano scende pioggia ma le strade sono bianche non c'e' terra e non c'e' sangue penso ancora alle parole

scritte in alto sul chi non ha paura di morire muore una volta sola. E adesso sto cantando e ancora sto sognando ma non ho piu' la mia citta' non e' cambiato niente tutte le notti aspetto ancora una stella cadente

AttivitĂ pubblicata su http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/ da Anna Venuto

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

378


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

379

d-Adesso tocca a te! Prepara anche tu delle immagini su quizlet, associate ad una canzone per la prossima sessione di produzione creativa. Chi ci lascierà a bocca aperta questa volta?Il piú bello si pubblica sul blog della classe! LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10’

Partecipata, social, interattiva!Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ Potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 380

Grammatica Gli indefiniti http://www.impariamoitaliano.com/ind6.htm http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/09/29/test-di-ripasso-ipronomi-indefiniti/ Condizionale composto http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/09/15/il-condizionalepassato/ http://www.italianonline.it/esercizi.html#condizionale Futuro composto http://www.italianonline.it/esercizi.html#futuro Competenza scritta Scrivi un articolo di opinione sul fenomeno dell’immigrazione di rimpiazzo-o gli Italoamericani

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B2 Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Mi esprimo in modo chiaro e dettagliato su una vasta gamma di argomenti relativi alla mia specialità. So spiegare un punto di vista su un tema indicando vantaggi e svantaggi delle diverse opzioni.

Anche se faccio errori sporadici...

Sono in grado di informare o di fare una descrizione chiara e dettagliata su un'ampia gamma di argomenti di mio interesse o riguardanti il mio settore di specializzazione. Sono in grado di riassumere verbalmente notizie brevi, interviste, documentari o dibattiti che contengono opinioni, motivazioni e discussioni. Sono in grado di raccontare gli avvenimenti essenziali del tema trattato in un film o opera teatrale. Sono in grado di spiegare il mio punto di vista su un tema di attualità ed esporre i pro e i contro di diverse opzioni. Sono in grado di fare congetture sulle possibili cause e conseguenze di situazioni sia reali che ipotetiche.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

381


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE

382

Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ

12 FRATELLI E SORELLE D’ITALIA

LIVELLO B2

BIBLIOGRAFIA WEB Video-audio didattizzati Fratelli e sorelle d’Italia https://www.youtube.com/watch?v=3zim6qMt0_g Audio ( proverbi) “Non si puó fare di tutta l’erba un fascio” http://newsinslowitalian.com/ Storia dell’emigrazione ( italiani all’estero) http://goo.gl/oRgfJL GLI EMIGRANTI ITALIANI 2016 https://goo.gl/0tXZht SINTASSI Condizionale passato http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/09/15/il-condizionale-passato/ http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-diitaliano/corso_di_italiano_25.aspx

http://www.alfacert.unibo.it/resources/progetti/risorse/ita_grammatica/ITA/TEO4. PDF -http://www.italianonline.it/condcomp5.htm INDEFINITI http://www.loescher.it/download/innovando/itastra/Scheda19bis_AggettiviEPron omiIndefiniti.pdf Superlativo relativo + congiuntivo http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2013/03/14/il-congiuntivo-nelle-frasi-relative/

Futuro anteriorehttp://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/05/05/ilfuturo-anteriore/ LETTURE ITALO-AMERICANI - Il dramma degli immigrati http://italiandosiimpara.blogspot.com.es Giochi -Scrivi una storia partendo dalle immagini https://goo.gl/XRLHv9 CANZONE -NON HO PIÚ LA MIA CITTÀ http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

Valutazione Valutazione continua http://moodle.eoicastello.es/ AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

383


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

UNITÀ 13

Vino vecchio, olio nuovo

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

384


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

Parlare della cucina tradizionale e la cucina moderna. Conoscere i piatti della cucina italiana. Parlare del plagio a tavola (prodotti DOC) e l’alimentazione e salute. CONTENUTI MORFOSINTATTICI Indicativo imperfetto -passato remoto trapassato prossimo.(ripasso) Plurale nomi invariabili ( il pepe, le forbici), nomi con doppia forma sing. e plurale ( il frutto, la frutta generi doppi) LESSICALI Gastronomia, tradizioni culinarie Parole straniere “ prestiti anglofoni” Proverbi-espressioni idiomatiche Fonologici -ortografici Corretta pronuncia dei fonemi specifici della lingua italiana, specialmente in parole nuove e prestiti stranieri CULTURALI Conoscere aspetti culturali riguardanti abitudini culinarie italiane, consigli per la salute Strategici -Procedimentali -Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. -Promuovere attività orali per la (quizlet ) partecipazione di tutti. -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni -Riconoscere ed identificare gli elementi vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per linguistici. migliorare la comunicazione linguistica e -Costruire messaggi linguistici partendo l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio da modelli. europeo delle lingue) Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese.

-Mantere alta la curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera. -Sviluppare una competenza mediatica nell’uso della lingua straniera. -Sviluppare un senso critico di autovalutazione.(Portfolio Europeo)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

385


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

UNITÀ 13 Vino vecchio, olio nuovo B2 5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare: Comparare la cucina tradizionale e la cucina moderna italiana. Dare consigli su alimentazione e salute Argomentare sui (prodotti DOC) e l’italian sounding Decreto 119/2008 Anglicismi o angloitaliano? Dillo in Italiano!

1-PIOGGIA DI IDEE: 15’ a- GUARDA L’ IMMAGINE COSA TI VIENE IN MENTE? b-SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

386


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

387

”Cibo spazzatura” http://goo.gl/mAfDUi

20’

DURANTE L’ASCOLTO PER OGNI COPPIA DI AFFERMAZIONI, SOLO UNA È VERA 1a. Il 50% dei ragazzi in sovrappeso in Europa è obeso. 1b. Il 50% dei ragazzi in Europa è in sovrappeso, di cui uno su tre è obeso. 2a. Dopo l’Europa il fenomeno dell’obesità ha conquistato anche l’America 2b. Dopo circa 10 anni questo problema si è allargato dall’America all’Europa 3a. In USA i sociologi hanno evidenziato che le persone con un reddito basso sono più inclini ad ingrassare 3b. Il legame tra l’essere in sovrappeso e lo strato sociale di appartenenza è importante, ma non è significativo perché le persone più povere mangiano meno. 4a. Il fast food non è il solo il cibo dei poveri in termini finanziari, ma anche dei poveri di tempo. 4b. Chi ha poco tempo non si occupa dell’alimentazione e ingrassa più facilmente. 5a. I giovanissimi preferiscono fare merenda con snack e merendine per questo i Governi europei li hanno proibiti a scuola, dove c’è l’obbligo di mangiare frutta. 5b. I cibi spazzatura hanno insidiato la dieta mediterranea sostituendo gli spuntini sani con snack e merendine.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

3

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

ANALISI-SINTESI

25’

Lessico ed espressioni nuove ...Scrivi il loro significato con dei sinonimi a-Le persone con un reddito basso sono più inclini ad ingrassare b-I cibi spazzatura hanno insidiato la dieta mediterranea c-I cibi spazzatura hanno insidiato la dieta mediterranea sostituendo gli spuntini sani con snack e merendine Le parole straniere o l’angloitaliano? L’italiano non prende solamente in prestito le parole straniere bensí le ruba e le adatta alla lingua, le “italianizza”, per questo é facile incontrare parole come: filmone, filmino, oppure yogurtino, brioscina, per non parlare dei verbi in campo informatico: zippare, backuppare, formattare...etcc... Le parole straniere, sono per la maggior parte di genere maschile, e hanno sempre il plurale invariabile Lo snack, gli snack , la brioche, le brioche, lo yogurt, gli yougurt Il sandwich, i sandwich. Ma da dove nasce quest’esigenza? Che bisogno abbiamo di prendere cosí tante parole dall’inglese?

Noi diciamo Food and Wine mentre a New York usano la parola Vino…..

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

388


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

From Bello to biutiful: Ma cosa sta succedendo alla lingua italiana? Annamaria Testa

389

ASCOLTA DAL MINUTO 9’:00 al 14’:48 DEL VIDEO DI E RISPONDI ALLE DOMANDE http://ed.ted.com/on/Me7vwWaC 1-Perché utilizziamo giornalmente tante parole inglesi? a) comodità,conformismo c) per moda ma siamo provinciali c) non ci sono parole equivalenti 2-Che parole inglesi non necessarie ma accessorie usiamo? location, call, custom& care, day by day 3- Che cos’é una jobs act? 4-Cosa ha pensato di fare Anna maria Testa per sensibilizzare la gente? 5-Quanti hanno firmato? Hanno firmato la petizione solamente persone che non spiaccicano l’inglese? 6-Ricordi alcune delle motivazioni che hanno dato quelli che hanno firmato?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

390

Le lingue cambiano e vivono anche di scambi con altre lingue. L’inglese ricalca molte parole italiane (“manager” viene dall’italiano maneggiare, “discount” da scontare) e ne usa molte così come sono, da studio amortadella, da soprano a manifesto. La stessa cosa fa l’italiano: molte parole straniere, da computer a tram, da moquette a festival, da kitsch a strudel, non hanno corrispondenti altrettanto semplici, efficaci e diffusi. Privarci di queste parole per un malinteso desiderio di “purezza della lingua” non avrebbe molto senso. Ha invece senso che ci sforziamo di non sprecare il patrimonio di cultura, di storia, di bellezza, di idee e di parole che, nella nostra lingua, c’è già.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

4-

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

Cibo e salute >Fast food o slow food? >Obesità disordini alimentari, cibo spazzatura >La dieta: diversi tipi di dieta - Cosa ne pensi? >Lo stress e la vita moderna: come combatterlo? >Segui uno stile di vita sano? >Piatti tipici in diversi paesi >La dieta mediterranea, pensi sia sana? >Il tuo piatto favorito....sapresti dirci come si prepara? >Quanto tempo passi normalmente ai fornelli? > Ti piace cucinare? Hai mai cucinato con i tuoi figli o con il tuo partner? > I cibi spazzatura hanno insidiato la dieta mediterranea? > Quanti snack al giorno prendi? Che tipo di snack preferisci adesso e cosa prendevi da piccolo? > Se non hai tempo di cucinare che alternative scegli? > Sai dov’è nato lo “slow-food”?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

391


UNITĂ&#x20AC; 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10â&#x20AC;&#x2122;

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle per la valutazione continua Leggi i due articoli e poi scrivi il tuo commmento comparando le vostre abitudini alimentari del passato con quelle di oggi.

1- http://www.siciliafan.it/storia-e-vecchie-usanze-cosi-si-mangiava-di-angelamarino/

2-http://www.siciliafan.it/pane-fritto-con-lo-zucchero-la-buonissima-merenda-

siciliana-da-riscoprire/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

392


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

COSA SI MANGIAVA E’ innegabile che, specie dopo la seconda guerra mondiale le abitudini alimentari degli italiani , e dei siciliani in particolare, sono radicalmente cambiate. Sono cambiati i cibi, il modo di prepararli, la loro distribuzione nel corso della giornata… Ricordo nella mia infanzia: a colazione un cicaruni (1) di pan’e latti(2) caldo caldo, appena munto davanti la porta di casa da Ninu lu picuraru (3) che ogni mattina arrivava con le sue capre.

393

I miei genitori scendevano le tazze fino al pianerottolo e così il latte passava direttamente, tiepido e schiumoso, dalle mammelle della capra al tavolo del nostro tinello, su cui era già in attesa una bella caffettiera napoletana (per gli adulti) e una ciotola di cafiata (4) per noi. Nel latte veniva spezzettato, rigorosamente con le mani, il pane di casa, meglio se raffermo, e poi aggiunto il caffè o la cafiata .Il tutto si condiva con un cucchiaino o due di zucchero. Questa era la colazione nella maggior parte delle famiglie: buonissima ed energetica! Verso le 11,30, a scuola si consumava la merenda: una fetta di pane con la marmellata fatta in casa, o uno o due dolcini di natale, o una nciambella(5), o della frutta secca , o un’arancia…le merendine sarebbero state inventate tanto tanto tempo dopo. Per tutta la mattinata

per le strade

continuavano ad alternarsi i venditori ambulanti e le donne si affacciavano al balcone o sulla porta e facevano loro cenno di fermarsi. Generalmente si comprava qualcosa dal fruttivendolo: pumadamura, patati, brocculi, piseddri (6) o quella strana verdura selvatica che al mio paese si chiamava aruca, ad Agrigento sinicciola , a Palermo cavolicieddru …ma di cui non conosco il nome italiano…e poi li frutti: partualli, puma, cirasi, pircopa, racina, cutugna, granata etc. (7). Alcune volte la nonna comprava delle cavagni di ricotta (8) che sarebbero servite per condire la pasta per il pranzo. Altre volte un po’ di cacucciuliddri spinusi(9) per la gioia di noi bambini. A pranzo pasta. Pasta c’u sucu , cui bracculi, cu li milinciani, cu li tinniruma (10)…a seconda della stagione…. O minestra con il soffritto di cipolla, le patatine e tante verdure…e poi una bella frittata, o patatine fritte e formaggi (tumazzu , pruvuluni, cascavaddru(11)…) e poi la frutta.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

A metà pomeriggio per i bambini, altra merenda, simile a quella della mattina, per gli adulti, un buon caffè, magari accompagnato da un biscotto. Poi si cominciava a preparare la cena: un piatto di verdura o una bella insalata accompagnati da salumi , formaggi, uova, sarde salate, olive bianche e nere; o un gattò(12) di patate, o di broccoli; o un fritto misto di pesce, o un piatto di crocchè(13); o una buona zuppa di legumi o, ogni tanto, un cuddriruni (14)e la frutta. D’’estate una bella feddra di muluni d’acqua(15) chiudeva in bellezza la giornata. La carne si mangiava solo la domenica: un bel tocco di vitello in brodo con contorno di patati aggrassati (16), o delle cotolette dorate con patatine fritte, o costi di porcu o sazizza arrustuta cu la tannura,(17) in terrazza o sul balcone p’un inchiri la casa di fetu (18), con contorno di una buona insalata d’arancia. Il pranzo della domenica in genere prevedeva anche il dolce: un bel tabarè (19)di paste comprate dal capofamiglia al ritorno dalla messa, o una cassata(20) fatta dalla mamma la sera prima. Nelle famiglie contadine la colazione generalmente era analoga, anche perché spesso possedevano una capra, ma, visto che il capofamiglia tornava dal lavoro a sera, il pasto principale ( pasta o minestra o panammoddru (21) veniva consumato all’ora di cena , mentre a metà giornata si faceva una merenda abbastanza frugale a base di pane e tumazzu, pane e pomodoro o pane e cipolla. NOTE: 1 Grande tazza semicircolare senza manico usata soprattutto per il latte – 2 Pane e latte – 3 Nino il pastore o il lattaio – 4 Caffè di frumento tostato in un caliacafè (strana padella munita di un apposito aggeggio per rimescolare il caffè, l ’orzo o il grano durante la tostatura), e poi macinato – 5 biscotto a base di latte o uova – 6 Pomodoro, patate, cavolfiori, piselli – 7 La frutta: arance,mele, ciliegie, albicocche, uva, mele cotogne, melograni – 8 Ricottine – 9 Carciofini spinosi – 10 Pasta con la salsa di pomodoro, con i cavolfiori, con le melanzane, con il tenerume – 11 pecorino, provola, caciocavallo – 12 Sformato – 13 Polpettine di patate o altro ortaggio fritte – 14 Pizza rustica – 15 Fetta di anguria – 16 Patate glassate – 17 Costata di maiale o salsiccia arrostita con la fornacella – 18 Per non riempire la casa di cattivo odore – 19 Vassoio – 20 Torta di pan di Spagna e crema di ricotta – 21 Zuppa

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

394


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2 105’

SESSIONE 2 PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? Cosa ti salta alla mente?

Il pasto più importante........ 395

COSA MANGIAVI DA BAMBINO A COLAZIONE? COSA MANGI OGGI?

Il Dr. Raniero Facchini dimostra in diretta da Toscana mattina, come sia possibile preparare una sana colazione a base di latte di semi e cereali integrali. Publicato il 15 maggio 2014

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

396

http://ed.ted.com/on/0jA7dwsT

fino al minuto 4:06

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

Completa l’informazione 1- Il buon giorno si vede dal mattino, quindi bisogna fare_____________ 2- Una colazione da ______, un pranzo da_______, una cena da ________ 3- Quasi ________in Italia sanno fare una buona colazione 4- La colazione tipica é composta da vari ingredienti a _____ indice________ 5- la glicemia si ________ grazie a zuccheri________e farine _______ 6- I picchi glicemici ci danno all’inizio _____energia ma poi dopo un ora ci _______ 7- Per rimettersi in _____il nostro fisico cerca bevande stimolanti o zuccheri dovuto al calo glucemico 8- I corn flakes di oggi non sono come quelli di una volta, sono fatti con una ______di zuccheri e farine________ , e ________ingredienti 9 -Bisognerebbe iniziare la colazione sempre con la______, perché é ______ 10 –Il consiglio della________ é di prendere ______ ______per iniziare la giornata

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

Nomi invariabili In italiano esitono anche alcuni nomi invariabili, ovvero nomi che non cambiano al plurale. → Alcuni nomi invariabili maschili in –a: il boa – i boa; il cinema – i cinema; il delta – i delta; il gorilla – i gorilla; il sosia – i sosia; il vaglia – i vaglia. → Alcuni nomi invariabili femminili in –o: l’auto – le auto; la biro – le biro; la foto – le foto; la metro – le metro; la moto – le moto; la radio – le radio. Attenzione: "l’auto, la foto, la metro e la moto" nella dicitura per esteso "l’automobile, la fotografia, la metropolitana, la motocicletta" sono invece variabili al plurale "le automobili, le fotografie, le metropolitane, le motociclette". → Alcuni nomi invariabili in –i: l’analisi – le analisi; il bisturi – i bisturi; il brindisi – i brindisi; la diagnosi – le diagnosi; la diocesi – le diocesi; l’ipotesi – le ipotesi; la metropoli – le metropoli; l’oasi – le oasi. → Alcuni nomi invariabili in –ie, tutti femminili: la specie – le specie; la serie – le serie; la barbarie – le barbarie; la progenie – le progenie. Attenzione: "la moglie, la superficie, l’effigie" sono invece variabili e al plurale fanno "le mogli, le superfici, le effigi". → Nomi invariabili formati da una sola sillaba: il re – i re; la gru – le gru. → Nomi invariabili terminanti con vocale accentata: la città – le città; l’età – le età; la libertà – le libertà; la necessità – le necessità; l’università – le università; il caffè – i caffè; il colibrì – i colibrì; il falò – i falò; il ragù – i ragù; il tabù – i tabù; il tè – i tè. → Nomi, generalmente di origine straniera, terminanti in consonante: il bar – i bar; il computer – i computer; lo sport – gli sport; il film – i film; il gas – i gas; il tram – i tram; lo spot – gli spot; il quiz – i quiz; il monitor – i monitor; il foulard – i foulard; il bunker – i bunker http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2013/05/02/la-formazione-del-plurale-2approfondimento/ http://www.treccani.it/enciclopedia/nomi-e-aggettivi-invariabili_(La_grammatica_italiana)/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

397


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

-Cosa ricordi del video che abbiamo appena visto? -Cosa ti é sembrato piú interessante? Adesso insieme al tuo compagno scrivi alemeno 4 domande relative al video, aggiungendo il tuo punto di vista ed il tuo senso critico. Poi chiedile agli alunni che si trovano nei diversi gruppi (A-BC-D).Scrivi o cerca di ricordare le loro risposte e poi confrontale. Esempio: >Cosa prendono normalmente gli Italiani a colazione? Pensi sia una scelta sana? Cosa dovrebbero prendere? >Colazione italiana o spagnola? Quale ti sembra piú sana? Perché? >In Spagna cosa si mangia normalmente a colazione oggi?/ ieri? Istruzioni Gli alunni in coppie scrivono almeno 4-5 domande relative al contenuto del video che hanno appena visto, poi devono dividersi nei diversi gruppi, (A_B_C_D_) si alzano e raggiungono i 4 punti o “piazze” nella classe, dove si confrontano le loro domande e vengono risposte. Retroalimentazione Alla fine della discussione ci sarà una retroalimentazione in modo da confrontare le loro idee, avere chiarimenti sulla lingua e condividere dubbi e domande comuni, che ogni monitore in ogni gruppo avrà preso in considerazione e quanto ha annotato il professore durante il controllo in classe.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

398


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Blended learning SUL FORUM DEI “COMPITI” DI MOODLE( COMPETENZA ORALE-SCRITTA) Guarda la seconda parte del video ( dal minuto 4:06) che abbiamo visto in classe, e rispondi alle seguenti domande -Come si prepara un latte di cereali in casa? -Come si prepara il granola e cos’é? -Conosci almeno un´altra ricetta sana da poter utilizzare per la prima colazione o come snack sano? Scrivi poi almeno 3 domande per i tuoi compagni e rispondi almeno a 3 delle loro domande sul forum

https://www.youtube.com/watch?v=PaCLEjfY8yw -SU QUIZLET, https://quizlet.com/class/2310917/ PREPARATE UN SET DI CARTE SUI Nomi invariabili PIÚ COMUNI, E PIÚ SIGNIFICATIVI, POI SFIDATE I VOSTRI COMPAGNI E GIOCATE INSIEME... CHI SARÀ IL MIGLIORE?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

399


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2 105’

SESSIONE 3

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? Cosa ti salta alla mente? 400

-Come sono cambiate le denominazioni d’oringe dal 2006?

-Qual’é la differenza tra IGP, STG, DOP? -Hai mai sentito parlare dell’ Italian sounding ? Pensi sia una frode? Se non sai rispondere a queste domande allora continua a leggere ed ascoltare........

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

2- Cibo italiano (DOC)

LIVELLO B2

http://goo.gl/fmEkps

15’

401

PER OGNI COPPIA DI AFFERMAZIONI UNA E’ VERA. QUALE?

1. a. Non sempre i cibi che crediamo italiani sono tali. Infatti c’è il pericolo che siano contraffatti. b. Il cibo italiano è molto famoso, ma spesso gli stranieri preferiscono comprare cibi italiani prodotti all’estero. 2. a. I NAS, ovvero agenti che si occupano della sicurezza alimentare all’estero hanno fermato un carico di prodotti contraffatti che andavano in Europa dell’Est b. I NAS hanno sequestrato prodotti ritenuti italiani ma dannosi per la salute, in quanto prodotti all’estero senza controlli di sicurezza. 3. a. Il Governo Italiano sta affrontando il problema dei prodotti contraffatti aumentando i controlli delle importazioni e delle esportazioni. b. Il Governo Italiano ha intensificato i controlli per proteggere le specialità agroalimentari del territorio. 4. a. La sigla DOC è sinonimo di qualità italiana perché indica che i prodotti sono controllati in ogni fase della produzione. b. La sigla DOC assicura che tutte le fasi della produzione rispettino il protocollo di sicurezza della filiera dei NAS.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

Italian sounding tra ibridismi linguistici e alimentari 20’ Tanti marchi sfruttano il richiamo all'Italia per vendere prodotti che di italiano hanno ben poco. Ma si può davvero parlare di frode?

SA Avete mai assaggiato una scaglia di Parmesan? I lettori stabilmente residenti negli Stati Uniti potrebbero averlo fatto, gli italiani, invece, penso proprio di no. Credo che sarebbero inorriditi all’idea. Penserebbero, a mio avviso, di gustare chissà che cosa, magari un incrocio chimico pericoloso, oppure di commettere un sacrilegio, soprattutto nei riguardi dell’“ortodossa” arte culinaria italiana. Non si mangiano le copie o i simili, soprattutto se non prodotti in Italia. Stiamo parlando di un fenomeno ormai diffuso, studiato e interpretato: l’italian sounding. Si tratta di quel mondo che si richiama nelle parole, nei suoni alla lingua italiana e che, nella maggioranza dei casi, è riscontrabile nella gastronomia. L’Italian sounding è normalmente qualcosa di riprovevole. Si tratta di voler copiare, spacciare come il prodotto originario. È, quindi, un fenomeno che va combattuto. Siamo consapevoli delle frodi e delle contraffazioni. Spacciarsi esattamente come un altro prodotto, magari DOC o DOCG, è una frode verso il consumatore, ingannato nella sua scelta. Secondo la Coldiretti l’italian sounding genera un volume di affari intorno ai 20 miliardi di euro, contro i 2 dei prodotti provenienti dall’Italia. Altri casi hanno un protagonista assoluto, il Parmigiano Reggiano, venduto con il nome di Parmiggiano, Parmezano stagionato da improbabili Cascine Emiliane, Reggianito, o il già citato Parmesan, trovato in un caso con una magnifica etichetta in bella vista: un gondoliere, nello sfondo il profilo della chiesa di San Marco e sopra una scritta: “Sorrento”. Oppure i Pomodori San Marzano, venduti nella versione taroccata come “San Marzano, Tomato Romano”, magari affiancati da slogan tipo: "We moved Italy to California”. O ancora la Mozzarella, se importata dalla Cina diventa Fresh Buffalo Mozzarella, confezionata con il tricolore in bellavista.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

402


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

SB Se alcuni di questi casi si avvicinano alla frode, a noi, la situazione, pare molto più complessa. Sappiamo bene, innanzitutto, che esiste una cucina ibrida, frutto dei mescolamenti inevitabili di quella italiana con quella del luogo di arrivo di molti immigrati. Pensiamo al pesto genovese riprodotto con spinaci e noci, visto che basilico e pinoli erano di difficile reperibilità, ma lavorato allo stesso modo. Non è pesto si dirà, ma ha tutta la dignità ad essere venduto, se a qualcuno piace, e ad essere presentato come ispirato al pesto originale. Ci piace notare quante parole nel mondo richiamano la lingua italiana, facendo dell’ italian sounding non qualcosa di negativo ma una sorta di sponsor spontaneo e creativo per la diffusione di tutto quel mondo italico rappresentato anche dal business (penso al Made in Italy). Probabilmente avrete avuto modo di sorseggiare un Frappuccino. È una delle bevande più vendute di Starbucks che, come riporta il sito, nacque quando l’ideatore, Howard Schultz, viaggiando per l’Italia, fu catturato dai caffè italiani e dall’esperienza romantica di sedersi nei bar. Ebbe quindi una visione, portare la tradizione dei caffè italiani negli Stati Uniti. Oppure nell’ambito della pasta, i Soffatelli e i Pastachetti, o anche improbabili gusti di gelato come il Boccalone, al sapore di prosciutto. È simpaticissimo viaggiare, scoprire e segnarsi tutti questi nomi, spesso inventati, che richiamano la lingua italiana. E fino a che punto possiamo parlare di frode quando, per esempio, pensiamo a chi emigrato si è portato con se skills sulla produzione che ha riadattato nel luogo di arrivo, magari adoperando prodotti e sistemi di lavorazione locali, provando a riprodurre quanto già faceva in Italia. Possiamo impedirglielo? E poi, chi mai avrebbe l’autorità per farlo? Il mondo italico si compone anche di tutti questi pezzi variopinti di ibridismi linguistici e dei prodotti che li identificano. È un mondo che nessun altro paese può vantare. Non esiste qualcosa di paragonabile per la Francia e la Germania, ad esempio. L’italian sounding si diffonde perché è connesso ad un'idea d’Italia che vende, che fa mercato.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

403


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

SA e SB leggono rispettivamente il loro frammento Poi se lo raccontano sostenendo il punto critico del loro testo Ci sono due posizioni diverse nei due testi riguardo l’italian sounding, uno lo considera piú che altro una frode, mentre l’altro ne é a favore. Cercate di sostenere il punto critico del testo giustificandone il motivo. Alla fine quando si raggiunge il verdetto finale, comparatelo con l’idea dello scrittore dell’articolo. 404

Basta fare le dovute differenze e valorizzare ciò che italiano è davvero (e si sente Concludendo, non sono molto attratto dal Parmesan, preferisco il nostro Parmigiano. E a chi per qualche misteriosa ragione non ha mai assaggiato il Parmigiano o magari conosce solo il Parmesan, si consiglia vivamente di rimediare il prima possibile. Al primo boccone capirà il perché. Adattato da: http://www.lavocedinewyork.com/food/2014/02/12/italian-sounding-tra-ibridismilinguistici-e-alimentari/ Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

PLURALI DOPPI OVVERO “I SOVRABBONDANTI” Ci sono dei nomi maschili che alcuni grammatici chiamano sovrabbondanti perché, invece del solito unico plurale, di plurali ne hanno due: uno regolare in -i, di genere maschile, e uno irregolare in -a, usato nel femminile; come frutto (i frutti, le frutta), muro (i muri, le mura), lenzuolo (i lenzuoli, le lenzuola), anello (gli anelli, le anella), calcagno (i calcagni, le calcagna), ciglio (i cigli, le ciglia),ginocchio (i ginocchi, le ginocchia), e altri. Alcuni di questi doppi plurali si adoperano a piacere, senza differenza di significato. Per esempio, i due plurali di sapracciglio: i sopraccigli, le sopracciglia, quelli di ginocchio: i ginocchi, le ginocchia; di vestigio: i vestigi, le vestigia. In altri casi, e più spesso, tra le due forme c’è una differenza di significato: una differenza a volte sfumata, a volte notevole. Osserviamo queste semplici frasi: “Lo strinse tra le braccia”, “Si appoggiò ai bracci della poltrona”; “Aveva le labbra rosse”, “I labbri rossi del vaso”; “I fondamenti di una scienza”, “Le fondamenta del palazzo”; “Case dai muri cadenti”, “Città recinta da antiche mura”; “Gli anelli della catena”, “Capelli cascanti in soffici anella”; “Alberi lungo i cigli delle strade”, “Occhi dalle lunghe ciglia”; “Strade che sembrano budelli”, “Riempirsi le budella”; “Buttar via gli ossi del pollo”, “Gli dolevano le ossa”. Le differenze di significato saltano agli occhi.

Approfondimento http://dizionari.corriere.it/dizionario-si-dice/P/plurali-doppi-isovrabbondanti.shtml Tabella http://www.locuta.com/2plurali.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

405


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

cruciverba online + carte e giochi su quizlet http://www.locuta.com/2plur_3.htm

406

SA ORIZZONTALI

SB VERTICALI

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

Leggi l’articolo e dai la tua opinione spiegando brevemente la differenza tra le varie denominazioni di origine http://www.agraria.org/prodottitipici/glossariodop.htm Come sono cambiate le denominazioni d’oringe dal 2006? Qual’é la differenza tra IGP, STG, DOP?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

SESSIONE 4

105’

407

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare I SOVRABBONDANTI con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi é seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

Canta che ti passa Canzone

CI VUOLE UN FISICO BESTIALE

408

Writer(s): Luca CarbonI -GUARDA LE IMMAGINI, PENSA INSIEME AL TUO COMPAGNO CHE PAROLA RAPPRESENTA-COMPLETA GLI SPAZI E POI CANTA! SIETE PRONTI A FARE UNA BELLA SFIDA AL KARAOKE? ATTIVITÀ INTERATTIVA http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/ CHE PAROLE NUOVE AVETE APPRESO ? Qual é il proverbio?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

409


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 410

-QUIZ FINALE DI VALUTAZIONE SU MOODLE ( RISPOSTA MULTIPLA) ( LESSICO-SINTASSI-ASCOLTO E COMPRENSIONE) -COMPETENZA SCRITTA -Scrivi un articolo comparando i prodotti italian sounding, con i marchi Doc Metti in evidenza, pro e contro dando il tuo punto di vista -Scrivi un testo comparando le abitudini alimentarie di quando eri bambino con quelle di oggi. Come si mangiava e come si mangia oggigiorno?

-COMPETENZA ORALE Presenta in classe il tema che hai scelto, poi manda la tua presentazione orale sul forum per la valutazione continua

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B2 Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Mi esprimo in modo chiaro e dettagliato su una vasta gamma di argomenti relativi alla mia specialità. So spiegare un punto di vista su un tema indicando vantaggi e svantaggi delle diverse opzioni.

Anche se faccio errori sporadici...

Sono in grado di informare o di fare una descrizione chiara e dettagliata su un'ampia gamma di argomenti di mio interesse o riguardanti il mio settore di specializzazione. Sono in grado di riassumere verbalmente notizie brevi, interviste, documentari o dibattiti che contengono opinioni, motivazioni e discussioni. Sono in grado di raccontare gli avvenimenti essenziali del tema trattato in un film o opera teatrale. Sono in grado di spiegare il mio punto di vista su un tema di attualità ed esporre i pro e i contro di diverse opzioni. Sono in grado di fare congetture sulle possibili cause e conseguenze di situazioni sia reali che ipotetiche.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

411


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE

412

Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÃ&#x20AC; 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

413

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 13

VINO VECCHIO, OLIO NUOVO

LIVELLO B2

BIBLIOGRAFIA WEB Video-audio didattizzati From bello to “biutiful” http://ed.ted.com/on/Me7vwWaC Il pasto piú importante http://ed.ted.com/on/0jA7dwsT Cibo spazzatura http://goo.gl/mAfDUi Cibo italiano (DOC) http://goo.gl/fmEkps SINTASSI

414

Nomi invariabili aulalingue.scuola.zanichelli.it http://goo.gl/UWQyLj http://www.treccani.it http://goo.gl/nOs2DT PLURALI DOPPI http://dizionari.corriere.it/ http://goo.gl/oPymRD http://www.locuta.com/2plurali.html LESSICO ANGLICISMI-NOMI INVARIABILI-SOVRABBONDANTI QUIZLET, https://quizlet.com/class/2310917/ -https://quizlet.com/class/2310917/ cruciverba online http://www.locuta.com/2plur_3.htm LETTURE www.siciliafan.it > 1-http://goo.gl/AUjaC2 2 http://goo.gl/TTfb6F 3-http://www.lavocedinewyork.com/food/2014/02/12/italian-sounding-traibridismi-linguistici-e-alimentari/ Canzone:CI VUOLE UN FISICO BESTIALE http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/ Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

UNITÀ 14

Più che sostenibile

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

415


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografici

CULTURALI

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali partecipazione di tutti.

per

la

-Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese.

LIVELLO B2

-Sostenere una discussione sul medioambiente -Esprimere ipotesi sui piani ecosolidali -Formulare regole ed obblighi -Esprimere accordo, disaccordo, perplessità -Argomentare una richiesta in una lettera formale Congiuntivo presente-imperfetto Connettivi per argomentare ( benché, tuttavia, quindi, non vuol dire che,) Forma passiva : deve essere fatto. Va fatto , si deve fare ( obbligo e necessità) Futuro nel passato Espressioni idiomatiche Medioambiente, inquinamento, contaminazione, cambio climatico, misure sostenibili( ridurre, riciclare, riutilizzare) Corretta pronuncia dei fonemi specifici della lingua italiana, specialmente in parole nuove. Raccolta differenziata Turismo ecosostenibile Ecologia e consumi -Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. - Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento ( portfolio europeo delle lingue) -Mantere alta la curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera. -Sviluppare una competenza mediatica nell’uso della lingua straniera --Sviluppare un senso critico di autovalutazione.(Portfolio Europeo)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

416


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

Più che sostenibile

UNITÀ 14

B2 5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare:

Decreto 119/2008

PIOGGIA DI IDEE: 10’

parlare dei problemi dell’ambiente fare ipotesi esprimere obblighi o necessità esprimere azioni future nel passato argomentare e sostenere

A-FATE IL QUIZ ONLINE EcoQuiz di Educambiente ( 5 domande) http://www.educambiente.tv/icatalog/685/green-quiz.html# B- GUARDA L’IMMAGINE DEL VIDEO CHE GUARDEREMO ADESSO -COSA TI VIENE IN MENTE? -SCRIVI UNA LISTA IN 5 MINUTI E POI CONFRONTALA CON I TUOI COMPAGNI ED IL VIDEO

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

417


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

Più che sostenibile

418

https://www.youtube.com/watch?v=iyOWgRY4rVo

3.42

20’ 1-GUARDA IL VIDEO (fino al minuto 2.40) E CONFRONTALO CON LE TUE IDEE ADESSO CERCA DI DARE VOCE ALLE IMMAGINI CHE HAI APPENA VISTO

SCRIVINE UNA BREVE DESCRIZIONE DETTAGLIATA E POI ASCOLTA L’ULTIMA PARTE DEL VIDEO (dal 2.40 al 3:40) AVEVI SCRITTO PIÚ O MENO LE STESSE COSE? HAI AVUTO IDEE DIVERSE? QUALI? PARLANE CON GLI ALTRI ____________________________________________________________ ____________________________________________________________

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

Cambiamenti climatici

20’

419

1:50 Ascolta l’intervista con il Sig. Palmieri, reponsabile nazionale della salvaguardia ambientale, e completa gli esercizi http://onlineitalianclub.com/free-italian-exercises-and-resources/online-italiancourse-upper-intermediate-b2/cambiamenti-climatici-ascolto-b2/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

ESERCIZIO 1 – Vero o falso 1. Palmieri è abbastanza ottimista riguardo al futuro del pianeta. V F 2. La composizione chimica dell’atmosfera sta cambiando per effetto dei gas serra. V F 3. Palmieri ritiene che si debba aspettare ancora molto tempo prima di poter prendere provvedimenti. V F 4. L’arricchimento dei paesi del Terzo Mondo provocherà danni immensi, se lo svolgeranno come i pesi ricchi. V F

420

5. Le energie rinnovabili potrebbero essere una soluzione a tutti i problemi ambientali. V F ESERCIZIO 2 – Relaziona i seguenti termini con la loro definizione DISCARICA – EFFETTO SERRA – RISCALDAMENTO GLOBALE – RACCOLTA DIFFERENZIATA – RIFIUTI – ENERGIA EOLICA – ENERGIA SOLARE

COMBUSTIBILI

FOSSILI

BUCO

DELL’OZONO

INQUINAMENTO – PIOGGIA ACIDA – SMOG

a. luogo in cui i rifiuti solidi vengono depositati e smaltiti secondo legge b. energia rinnovabile derivante dalla luce del sole c. nebbia scura e pesante in cui si concentrano emissioni inquinanti d. rarefazione del manto di ozono a causa dell’inquinamento e. proprietà di trattenere all’interno dell’atmosfera terrestre il calore del Sole f. riscaldamento terrestre, causato dall’impronta dell’uomo g. separazione dei rifiuti in categorie per consentirne un miglior smaltimento nel rispetto dell’ambiente h. sostanze di scarto derivanti da uso domestico o produzione industriale i. energia generata a partire da correnti d’aria j. combustibili derivanti da processi millenari di carbonificazione organica k. ricaduta al suolo di particelle acide sotto forma di precipitazioni l. detto dell’ambiente, è il complesso delle contaminazioni che seguono a diverse attività umane e che alterano le caratteristiche dell’ambiente in cui l’uomo vive

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

ANALISI-SINTESI A- Le lattine si devono mettere

15’ nella campana per l’alluminio

vanno messe devono essere messe 421 FORMA PASSIVA: Esprimere obbligo e necessità Per esprimere un obbligo, una regola, una necessità possiamo usare: -il pronome+____________+verbo____________3 p.sing-plurale+__________

-il verbo +____________+____________+____________ -il verbo +____________+____________

B-COSA BISOGNA FARE PER ESSERE ECOSOLIDALI? SI DEVE_________________________ 1- BISOGNA_________________________ 2- VA ASSOLUTAMENTE__________________ 3- DOBBIAMO__________________________ C- -REGOLE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA-COMPLETA LE FRASI 1-Si _______ _________ i diversi tipi di plastica 2- Nella campana del vetro, non _____ _______ le lampadine rotte 3- Per occupare meno spazio, le lattine si_______ 4- I cassonetti dei rifiuti, si ________

___________

_________ chiusi

5-Per il ritiro, i bidoni dell’umido, si _______ ________ fuori dalla porta 6- Dalla bottiglie di vetro, _______ _______ tappi e coperchi schiacciare, chiudere, togliere, separare, tenere, lasciare.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

l'Eni ha compilato una lista di 24 comportamenti 'virtuosi', 14 dei quali a costo zero e i rimanenti 10 a un costo definito "sopportabile e a veloce recupero", calcolando per ognuna di queste voci la ricaduta sul reddito di una famiglia 'tipo' di quattro persone. Il risultato, spiega l'Ad Scaroni, è una vera e propria "quattordicesima" per le famiglie che adottano questi comportamenti, 1600 euro l'anno di risparmio (in dettaglio la campagna su come ridurre del 30 per cento il consumo energetico è illustrata sul sito dell'Eni, www.eni.it). http://www.repubblica.it/2007/05/sezioni/ambiente/eni-campagna-risparmio/enicampagna-risparmio/eni-campagna-risparmio.html

Leggi alcuni di questi consigli e discuti con un compagno: quali comportamenti ti sembrano piú importanti? Quali già cerchi di seguire? Ci sono altri suggerimenti che daresti per ridurre i consumi? Andare in autostrada a 110 chilometri orari piuttosto che a 130 sostituire la caldaia elettrica con una a gas usare lampadine a basso consumo energetico avviare la lavastoviglie solo a pieno carico evitare di riscaldare il motore a veicolo fermo non lasciare gli elettrodomestici in stand-by sostituire i vecchi elettrodomestici con apparecchi nuovi piú efficienti d’inverno mantenere in casa una temperatura di 20 ºC usare correttamente l’aria condizionata tanto a casa come in auto

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

422


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi sul forum dei COMPITI di Moodle CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE SU MOODLE PER LA VALUTAZIONE CONTINUA 423

>LESSICO_ Medioambiente https://quizlet.com/127355310/medioambiente-flash-cards/?new AGGIUNGI LE PAROLE SUL SET DI CARTE E POI SFIDA I TUOI COMPAGNI! >FORMA PASSIVA: Esprimere obbligo e necessità Scheda esplicativa http://www.slideshare.net/SandraTenaG/la-forma-passiva esercizi http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2013/02/21/test-20-la-formapassiva/ http://www.italianoaldente.es/attivita/attivita_str/passiva/index_passiva.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

424

A-Conosci Legambiente? Ci sono Associazioni simili anche nel tuo Paese? Cosa ne pensi? Parlane con i tuoi compagni.

Ambientalismo scientifico, volontariato, solidarietà: una passione lunga trent'anni. Legambiente è nata nel 1980, erede dei primi nuclei ecologisti e del movimento antinucleare che si sviluppò in Italia e in tutto il mondo occidentale nella seconda metà degli anni ’70. dal sito www.legambiente.it

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

20’

425

http://italianoperstranieri.loescher.it/video-legambiente.n861 3:18 B. Guarda il video una prima volta e rispondi: vero o falso? 1. La signora Carla si avvicina da subito a Legambiente. 2. La signora Carla lavora per l’associazione solo qualche giorno alla settimana. 3. A fianco di tematiche legate all’ambiente l’associazione fa anche politica ambientale. 4. Il tema dell’ambiente è molto complesso ma si possono fare piccole cose per migliorarlo. 5. La signora Carla pensa che la situazione dei rifiuti in Italia non sia migliorabile. 6. Per sensibilizzare le persone sui temi ambientali i volontari di Legambiente avvicinano le persone nei supermercati. 7. Per migliorare il mondo si deve tornare a vivere come facevano i nostri nonni. C-Come possiamo ridurre i rifiuti? Guarda il video e segna con una X i consigli dati dai ragazzi intervistati. a. comprando solo quello che serve ed eliminando il superfluo; b. evitando i prodotti “usa e getta” come i piatti di plastica; c. bevendo l’acqua del rubinetto; d. riutilizzando – riciclando quello che compriamo; e. usando una borsa di stoffa e non di plastica quando facciamo la spesa; f. acquistando confezioni “famiglia” e non monodose; g. comprando cibi con poco imballaggio.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

426

D-PRIMA DI GUARDARE IL BREVISSIMO VIDEO, SARESTI IN GRADO DI PENSARE CHE COSA AVRESTI POTUTO FARE CON QUESTI OGGETTI PRIMA DI AVERLI GETTATI VIA? IN OGNI CASO, SE NON FOSSI STATO CAPACE DI FARCENE NULLA, DOVE LI AVRESTI DOVUTI GETTARE? IN CHE TIPO DI BIDONI DI RICICLAGGIO?AVRESTI DOVUTO CHIAMARE UN NUMERO SPECIFICO PER IL RITIRO DI OGGETTI VOLUMINOSI ?

QUANTI ANNI PENSI CHE ABBIANO E DOVE CREDI CHE SIANO STATI TROVATI?

QUANTI ANNI PENSI CHE ABBIANO E DOVE CREDI CHE SIANO STATI TROVATI?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

20’ Oggetto... lo getto?

427

https://www.youtube.com/watch?v=BDyhG2dywO8

SCRIVI LE TUE INTUIZIONI POI GUARDA L’ULTIMA PARTE DEL VIDEO (dal 2.40 al 3:40) E CONFRONTA HAI AVUTO PIÚ O MENO LE STESSE SOLUZIONI? NE HAI AVUTE DIFFERNTI? QUALI? PARLANE CON GLI ALTRI ____________________________________________________________ ____________________________________________________________ ____________________________________________________________ ____________________________________________________________

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

20’

CONDIZIONALE PRESENTE-PASSATO Per esprimere qualcosa che ___________________________________ Un’ipotesi______________________________________ Un sentimento di_________________________________ CERCA LE FORME NEL TESTO ED ANALIZZA QUELLE CHE HAI APPENA UTILIZZATO INSIEME AL COMPAGNO..ALCUNE DIFFICOLTÀ? http://www.slideshare.net/dani190175/il-condizionale-56880139 http://www.slideshare.net/maruzells/modo-condizionale

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

FISSAZIONE-REIMPIEGO

LIVELLO B2

20’

-RICORDI SE QUALCHE VOLTA AVRESTI POTUTO RIUTILIZZARE O RICICLARE QUALCOSA CHE ALLA FINE HAI BUTTATO VIA? -TI É MAI CAPITATO DI CERCARE NELL’ARMADIO QUALCOSA CHE AVEVI BUTTATO DA TEMPO? COSA HAI PENSATO? COSA AVRESTI DOVUTO FARE? -RACCONTA LA TUA ESPERIENZA E POI CHIEDI AL TUO COMPAGNO. -TI SEI MAI PENTITO DI AVER BUTTATO QUALCOSA CHE POI TI SAREBBE POTUTA SERVIRE? CHE COSA? -HAI MAI REGALATO VESTITI USATI ALLA CROCE ROSSA? HAI MAI COMPRATO VESTITI DI SECONDA MANO? PENSI SIA UNA BUONA IDEA? -Prima di concludere, devi raccontare cosa ti ha detto il compagno di banco, a quello seduto dietro o davanti a te in classe.. -CONFRONTATEVI SE VI SIETE SBARAZZATI DEGLI STESSI OGGETTI DI CUI VI SIETE POI PENTITI, OPPURE NO.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

428


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

RIFLETTI SUL CONDIZIONALE PASSATO E FAI GLI ESERCIZI http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/09/15/il-condizionale-passato/

http://www.oneworlditaliano.com/corso-di-italiano/esercizi-corso-diitaliano/corso-di-italiano-17.aspx INVIA LE SCHERMATE SUL FORUM DEI COMPITI PER LA VALUTAZIONE CONTINUA

-SE AVESSI AVUTO TEMPO E CREATIVITÀ, CHE COSA AVRESTI MAI RIUTILIZZATO DEI TUOI RIFIUTI A CASA? RACCONTA LA TUA ESPERIENZA SUL FORUM DELLA COMPETENZA SCRITTA E METTI ANCHE UN’IMMAGINE VOTA PER LA TUA STORIA FAVORITA!

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

429


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

105’

SESSIONE 3

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? COSA TI BALENA ALLA MENTE?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

430


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

Ecoturismo: il turismo sostenibile in Italia https://www.youtube.com/watch?v=eHEjAFFMkjo

431

2:49

DOPO L’ASCOLTO

25’

LA PRIMA VOLTA ASCOLTA ATTENTAMENTE, POI NEL SECONDO ASCOLTO PUOI PRENDERE NOTA DI ALCUNE PAROLE IMPORTANTI PER RIFORMULARE IN SEGUITO LE RISPOSTE ALLE SEGUENTI DOMANDE: 1-CHE COS’É L’ECOTURISMO ? 2-A COSA SERVE? A CHI SI RIVOLGE? 4-COS´É IL TURISMO PREDATORIO? 5-QUALI SONO LE PRINCIPALI DIFFERENZE? 6- QUALI SONO I 5 ELEMENTI SU CUI SI BASA LA FILOSOFIA DELL’ECOTURISMO? 7- MANCANDO UNO DI QUESTI 5 ELEMENTI SI PUÓ ANCORA PARLARE DI TURISMO ECOSOSTENIBILE O NO? PERCHÉ?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

15’

432

PAROLE ONOMATOPEICHE L’onomatopea è un'espressione o parola che riproduce direttamente un rumore o un suono naturale, rievocandola acusticamente. Il suono evoca il rumore dello strumento che lo produce.Viene molto usata in letteratura e in fumettistica, si tratta di un segno grafico che non ha alcun significato se non viene associato al suono o rumore di cui è l’imitazione (crash=il suono di un bicchiere che si rompe; sob-sob= quello di un uomo che piange). Sono parole onomatopeiche ad esempio: sciacquio, gorgoglìo, tuffo, sciabordio, boato, scoppio, clangore, fragore ,fruscio, sussurro, lampo, ticchettio, tintinnio.

SCRIVI ADESSO ALMENO 5 FRASI UTILIZZANDO DELLE PAROLE ONOMATOPEICHE CHE ABBIAMO APPENA VISTO, POI CONFRONTALE CON IL RESTO DELLA CLASSE! http://italiabenetti.blogspot.com.es/2011/11/boom-auch-crash-grr-boing.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

-

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

433

L'arca di Noè Questo esercizio si rivolge a studenti di livello B2 ed è un'attività di ampliamento lessicale sui modi di dire con gli animali (contare le pecore, sputare il rospo, essere in quattro gatti). http://italianoperstranieri.loescher.it/l-arca-di-noe.n591

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi su Moodle ( condividi le schermate con i tuoi risultati sul foro di moodle) 1-VAI SU QUIZLET ED AGGIUNGI AL SET DI CARTE CHE TROVI SU QUESTO LINK LE PAROLE ONOMATOPEICHE E DEI MODI DI DIRE CHE ABBIAMO VISTO OGGI. PUOI AGGIUNGERNE ANCHE DELLE ALTRE 2- SCRIVI UNA LETTERA FORMALE ALLA RIVISTA DI LEGAMBIENTE PROPONENDO CHE SI ADOTTINO DELLE MISURE ECOSOLIDALI PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DEL MEDIO AMBIENTE DELLA TUA CITTÀ PROPONI QUINDI L’ADOZIONE DI UN TURISMO ECOSOLIDALE INVECE CHE IL MODELLO “PREDATORE” ATTUALMENTE SEGUITO MODELLO LETTERA FORMALE: http://www.oneworlditaliano.com/grammatica-italiana/lettere_formali.htm

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

SESSIONE 4

105’

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 434 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi é seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte

Medioambiente –ONOMATOPEICHE-MODI DI DIRE https://quizlet.com/127355310/medioambiente-flash-cards/?new

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITĂ&#x20AC; 14

PIĂ&#x161;

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

435

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

Partecipata, social, interattiva!Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette.

www.etwinning.net Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 436

TEST RISPOSTA MULTIPLA ( contenuti lingusitico-lessicali)

COMPETENZA SCRITTA-ORALE

https://goo.gl/R6eRxY GUARDA IL VIDEO E SCRIVI UN ARTICOLO COMPARANDO I VIAGGIATORI PREDATORI DA QUELLI ECOSOLIDALI, TU A QUALE DI QUESTI GRUPPI PENSI DI APPARTENERE? VANTAGGI -SVANTAGGI PRESENTA IL TUO ARTICOLO DI OPINONE ALLA CLASSE

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B2 Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Mi esprimo in modo chiaro e dettagliato su una vasta gamma di argomenti relativi alla mia specialità. So spiegare un punto di vista su un tema indicando vantaggi e svantaggi delle diverse opzioni.

Anche se faccio errori sporadici...

Sono in grado di informare o di fare una descrizione chiara e dettagliata su un'ampia gamma di argomenti di mio interesse o riguardanti il mio settore di specializzazione. Sono in grado di riassumere verbalmente notizie brevi, interviste, documentari o dibattiti che contengono opinioni, motivazioni e discussioni. Sono in grado di raccontare gli avvenimenti essenziali del tema trattato in un film o opera teatrale. Sono in grado di spiegare il mio punto di vista su un tema di attualità ed esporre i pro e i contro di diverse opzioni. Sono in grado di fare congetture sulle possibili cause e conseguenze di situazioni sia reali che ipotetiche.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

437


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE

438

Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 14

PIÚ

CHE SOSTENIBILE

LIVELLO B2

BIBLIOGRAFIA WEB Video-audio didattizzati PIÚ CHE SOSTENIBILE https://www.youtube.com/watch?v=iyOWgRY4rVo INTERVISTA http://goo.gl/Iqp6bi su http://onlineitalianclub.com

Lega ambiente http://italianoperstranieri.loescher.it/video-legambiente.n861 Ecoturismo: https://www.youtube.com/watch?v=eHEjAFFMkjo Oggetto... lo getto?https://www.youtube.com/watch?v=BDyhG2dywO8 VIAGGIATORI E VIAGGIATORI https://goo.gl/R6eRxY SINTASSI FORMA PASSIVA: http://www.slideshare.net/SandraTenaG/la-forma-passiva aulalingue.scuola.zanichelli.it http://goo.gl/GQlwez http://www.italianoaldente.es/attivita/attivita_str/passiva/index_passiva.htm CONDIZIONALE PRESENTE E PASSATO http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/09/15/il-condizionale-passato/

http://www.slideshare.net/dani190175/il-condizionale-56880139 http://www.slideshare.net/maruzells/modo-condizionale http://www.oneworlditaliano.com > http://goo.gl/VsHN8n LESSICO https://quizlet.com/127355310/medioambiente-flash-cards/?new http://italiabenetti.blogspot.com.es/2011/11/boom-auch-crash-grr-boing.html

L'arca di Noè http://italianoperstranieri.loescher.it/l-arca-di-noe.n591 QUIZLET https://quizlet.com/127355310/medioambiente-flash-cards/?new LETTERA FORMALE www.oneworlditaliano.com http://goo.gl/EcziVa Canzone- SI PUÓ DARE DI PIÚ http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

439


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

UNITÀ 15

440

In un batti baleno

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto Castellón de la plana 2016

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

OBIETTIVI SPECIFICI E FUNZIONALI

CONTENUTI MORFOSINTATTICI

LESSICALI

Fonologici -ortografici

CULTURALI

Strategici -Procedimentali -Promuovere attività orali per la partecipazione di tutti. -Riconoscere ed identificare gli elementi linguistici. -Costruire messaggi linguistici partendo da modelli. - Sviluppare una competenza mediatica nell’uso della lingua straniera Attitudinali -Sviluppare un ruolo attivo nei lavori cooperativi e di gruppo. -Utilizzare la lingua straniera come unico mezzo di comunicazione in classe. -Riconoscere l’importanza delle strutture linguistiche apprese.

LIVELLO B2

Parlare dell’uso e dell’abuso della tecnologia: aspetti positivi e negativi -cambi nelle relazioni socilali -esprimere rimpianto-disappunto -scrivere un testo argomentativo -Riportare il discorso di altri Discorso diretto-indiretto Verbi impersonali ( occorre/ bisogna volerci) Futuro nel passato Connettivi finali, causali, interrogativi Lessico relativo alle nuove tecnologie Espressioni colloquiali Varietà regionali Nomi composti-acronimi Prestiti (anglicismi) Corretta pronuncia dei fonemi specifici della lingua italiana, specialmente in parole nuove. -intonazione enunciativa interrogativa Tecnología e società, aspetti positivi e negativi, come cambiano la relazioni sociali -Classificare in campi semantici. -Relazionare il vocabolario e le immagini. (quizlet ) -Sviluppo di diverse strategie per compensare l’ignoranza di alcuni vocaboli. -Utilizzare nuove tecnologie per migliorare la comunicazione linguistica e l’autonomia d’ apprendimento -Mantenere alta la curiosità verso gli aspetti sociocultarali della comunità italiana. -Valutare la propria cultura partendo dal contrasto con quella straniera. -Sviluppare un senso critico di autovalutazione. ( portfolio europeo delle lingue)

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

441


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

UNITÀ 15 In un batti baleno!

LIVELLO B2

B2 5 sessioni 105`

Cosa impariamo a fare:

Decreto119/2008

Parlare dell’uso e dell’abuso della tecnologia cambi nelle relazioni socilali esprimere rimpianto-disappunto convincere qualcuno scrivere un testo argomentativo

PIOGGIA DI IDEE: 15’

Oggi tutti vanno di fretta, anche nella comunicazione. Gli sms sono sicuramente un modo di comunicare veloce ed economico. Così nasce il linguaggio degli sms che è sgrammaticato (cioè senza regole di grammatica). Conta solo la velocità nello scrivere. Sono evitate tutte le maiuscole e la punteggiatura. I punti interrogativi, gli apostrofi, gli accenti di solito non sono usati. Bisogna abbreviare il più possibile...Sai decriptare questi messaggini mandati sui telefonini? Cm stai oggi tt ok Dv 6 t asp Qnd vieni c ved dp Qui tt ok kn ki 6 Cs fai xke nn risp Risp a 1 dom x piacere M manchi tvtrb Nn c pos cred qnd torni Ciao cm stai t dom se 6 lib x and dp al cinema cn me

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

442


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2 25’

Globalità

443

https://goo.gl/j2i2XH

A-

3’:05

DURANTE L’ASCOLTO - Rispondi V-F

1- Occorrono troppe applicazioni per comunicare oggigiorno 2- Accade spesso di vedere anche gente della “terza età”utilizzando il whatsapp 3- Non basta piú con dirlo bisogna “whatsappearlo” 4- Non pensavamo che sarebbe diventato un grande spione 5- Il doppio visto puó essere causa d’angoscia 6- Siamo disposti a pagare l’IMU a 30 milioni l’anno ma non Whatsapp a 0,89 centesimi 7-CGL, CISL e UIL, hanno organizzato lo sciopero della fame per evitare di pagare whatsapp B- Confronta le tue risposte con gli altri compagni e l’insegnante.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

Linguaggio del corpo : ascolto attivo Tecniche di comunicazione efficace e persuasiva

444

https://www.youtube.com/watch?v=VyBwSQOxdAQ

4’:48

C- PRENDI NOTA DELLE ESPRESSIONI NELLA SEGUENTE TABELLA Cosa bisognerebbe fare

Cosa non si dovrebbe fare

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

ANALISI-SINTESI

25’

A-Verbi impersonali ( occorre/ bisogna/ volerci) - Accade spesso di vedere anche gente della “terza età”utilizzando il whatsapp Si usano impersonalmente, alla terza persona singolare, verbi come: accadere avvenire succedere bastare bisognare parere sembrare importare occorrere convenire

Accade spesso di sbagliare A volte avviene che mi annoio Ti succedeva di arrabbiarti Bastava che lo dicessi Bisogna che studi di più Pareva che fosse felice Sembra che sia già un uomo Non mi importa se sei stanco Occorre che tu lavori Conviene che ne parliamo La costruzione impersonale

E’ possibile rendere impersonale qualsiasi verbo mettendo la particella si davanti al verbo alla terza persona singolare ( in tutti i modi e i tempi) → si studia, si parlava, si sapeva, si partirà,si direbbe..) Anche in questo caso non c’è nessun soggetto. Esempio: In quell’agenzia di lavoro si promette tanto e non si mantiene niente. I verbi con la costruzione impersonale formano i tempi composti con l’ausiliare essere: Si crede che abbia vinto Si è creduto che avesse vinto Attenzione: In questi tempi composti il participio passato: - esce in “o “, se il verbo nella forma personale è coniugato con l’ausilare avere: B-SCRIVI ALMENO 4 FRASI SIGNIFICATIVE UTILIZZANDO QUESTI VERBI POI CONFRONTA http://www.lezionidiitaliano.altervista.org/lezione_verbi_impersonali/lezione_ver bi_impersonali.php

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

445


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

Futuro nel passato

Non pensavamo che sarebbe diventato un grande spione Per esprimere l’idea di futuro nel passato (cioè di un’azione posteriore rispetto a un’altra azione ambientata nel passato) si usa il ➔condizionale passato Ha detto che sarebbe partito domani Gli domandò cosa avrebbe fatto Nel parlato e nello scritto informale si può usare anche un tempo passato del verbo dovere con l’infinito Ha detto che doveva partire domani. C-Completa le frasi 1. Pensavo che Luca (trovare) 2. Giada diceva sempre che (andare) 3. Immaginavo che tu mi (telefonare) 4. Eri davvero certa che io (partire) 5. Pensavano che il treno (arrivare)

lavoro subito. a vivere da sola. entro le 18. senza di te? in orario.

D-SCRIVI ALMENO 4 FRASI per te significative, POI CONFRONTA __________________________________________________________ __________________________________________________________ __________________________________________________________ __________________________________________________________

http://www.treccani.it/enciclopedia/futuro-nelpassato_(La_grammatica_italiana)/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

446


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

15’

Gioco- I social network: impossibile vivere senza?

447 Questo esercizio si rivolge a studenti di livello B2 per sviluppare le funzioni comunicative relative alla capacità argomentativa. A partire da diversi articoli che sostengono differenti punti di vista sul tema dei social network gli studenti lavorano a coppie e a gruppi. OBIETTIVO- Livello B2 I social network: argomenti a favore e contro - Sviluppare argomentazioni http://italianoperstranieri.loescher.it/i-social-network-impossibile-vivere-senza%3F.n840

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

sul forum della competenza scritta di Moodle per la VALUTAZIONE CONTINUA-TESTO ARGOMENTATIVO

I social network: argomenti a favore o contro

http://www.skuola.net/analisi-testo/testo-argomentativo-scaletta.html

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

10’


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2 105’

SESSIONE 2

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO

15’

A-COSA VEDI NELL’IMMAGINE? Cosa ti balena alla mente?

448

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2 35’

- Globalitá

449

Dipendenza da computer http://goo.gl/D7dZmX 1:42

a-RISPONDI VERO/ FALSO - Poi correggi quelle false 1-In seguito alla diffusione delle tecnologie informatiche e di internet, quasi tutti possono dire di avere un computer in casa e di farne poco uso. 2- Questo ha certamente portato molti vantaggi nella nostra vita di tutti i giorni, ma non bisogna sminuirne gli aspetti negativi. 3- La dipendenza da computer e da internet, colpisce i teenager e i piú giovani dato che non hanno un autocontrollo. 4- Secondo recenti studi infatti la dipendenza da computer colpisce una buona percentuale di giovani tra i 16 e i 28 anni di età. 5- Alcuni dei sintomi tipici, sono il nervosismo, la minore voglia di uscire e di socializzare e l’insonnia. 6- Il rischio di questo uso sconsiderato del computer è che la gente cominci a preferire le interazioni via web sui social network alle interazioni di persona.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

Il web http://webtv.loescher.it/home/zoomPublic?contentId=25749 3’:00

450

b- ASCOLTA L’ INFORMATIVO E COMPLETA GLI SPAZI VUOTI-Cloze test Il ________ una rivoluzione che ha cambiato il nostro modo di vivere almeno quanto il muro di Berlino avvenuto nello stesso anno. Oggi é difficile immaginare un mondo senza___________, senza una rapida e libera circolazione delle __________e delle idee. Fino a pochi anni fa l´informazione era affidata a professionisti, che utilizzavano ______________costosi, come il materiale cartaceo o la televisione, chi la voleva la pagava, in modo diretto, comprando i giornali, pagando il ________ Rai, oppure in modo indiretto con la pubblicità che si paga suoi prodotti acquistati. Da quando la rete é diventata un contenitore _________, é possibile trovare piú o meno gli stessi prodotti in modo gratuito, come l’edizione _________dei principali quotidiani, alle radio e televisioni_____________, oppure semplicemente a youtube. Ma la rete sfida i professionisti dell’informazione grazie ai blog, __________, ai siti di condivisione in genere, che portano su tutti i computer una quantità di informazione grezza che non ha uguali nella storia dell’uomo. Chiunque puó scrivere, perché i controlli sono quasi inesistenti, e tutto sommato non sarebbero neppure ___________ in quanto in cotrasto con lo spirito libero delle origini. Nel calderone si posso anche trovare notizie vere, informazione ingiustamente esclusa dai circuiti dell’informazione ufficiale, talenti________, tutto sta nel saper cercare, distinguere nel saper verificare. Come accade nella marineria, l’arte della navigazione in rete richiede esperienza, cautela e anche capacità di giudizio, peró puó dare grandissime soddisfazioni.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

20’

LESSICO Computer: oggetti e azioni Questo esercizio si rivolge a studenti di livello B1 e B2 come attività di ampliamento lessicale. Il campo semantico oggetto delle attività è quello degli oggetti legati al computer (stampante, chiavetta, mouse…) e delle azioni che si possono fare con il computer (scaricare, aprire, chiudere, allegare...) http://italianoperstranieri.loescher.it/computer-oggetti-e-azioni.n431

FISSAZIONE-REIMPIEGO

20’

In coppia o in piccoli gruppi, fatevi il seguente quiz di dipendeza TEST DELLA DIPENDENZA DA INTERNET http://www.nienteansia.it/test/test-dipendenza-da-internet.html Confrontate il vostro risultato con il resto della classe

VERIFICA-AMPLIAMENTO / RINFORZO

10’

Esercizi su QUIZLET COMPLETATE LE CARTE CON il lessico del computer, CHE SI TROVANO SULL’APPLICAZIONE ONLINE DI QUIZLET -poi sfida i tuoi compagni!

https://quizlet.com/127967742/computer-it-flash-cards/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

451


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2 105’

SESSIONE 3

PIOGGIA DI IDEE: PRE-ASCOLTO 15’

I gesti italiani: quali sono e cosa significano? A-COSA CI DICONO? CAPISCI ALCUNI DEI GESTI ITALIANI PIÚ COMUNI? 1

2

3

5

7

452

4

6

8

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

Globalità DURANTE L’ASCOLTO

35’

B- Scegli dalle espressioni qui in basso, quelle che descrivono alcuni di gesti presentati dalle immagini. Poi insieme ai tuoi compagni cercate di pensare come possono essere rappresentati i restanti. -Ma non é possibile! -Ma cosa vuoi? -Buonissimo! -Che noia! - Andiamo via!Non mi intaressa! -Perfetto! -“Ci mangiano tutti”! -Ma sí dai! –Hai rubato eh?Non ti sopporto!- Sei un credulone!- Che sgradevolezza!- Vanno d’accordo! Muto!- É successo da tempo!...- Ci siamo capiti - É finita!( sei un uomo morto) Non mi convince -Soldi!-- Interessante!- Adesso ti do una bella lezione!Cornuto!-- Occhio!-Sei pazzo!

C- Pensi che questo gesto significhi :

Video : https://goo.gl/21yNCM

5:00

a- Essere figo b- Essere un delinquente

d-Comparate le vostre supposizioni con la classe e poi verificatele con il video e l’insegnante. Quante ne avevate indovinato? Quali sono i vostri gesti favoriti? Utilizzate anche voi dei gesti per accompagnare la comunicazione che potrebbero creare dei malintesi con gli Italiani? Ascolta cosa é successo a John Peter Sloan

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

453


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

John Peter Sloan gesti Italiani

454

https://goo.gl/SvtcJE

3’:51

RISPONDI VERO/ FALSO -Gli italiani cucinano abbastanza bene ma non tanto come gli inglesi - In Italia si guida abbastanza bene, e gli inglesi non hanno problemi -La sua ragazza gli dice che quel gesto significa scusarsi. -John si scusa con tutti utilizzando il gesto adeguato in italiano - John utilizzava la manopolina del bagno servisse per asciugarsi i piedi -Le donne italiane sono cordiali, perché ti invitano sempre per il caffé

-Cosa significava alla fine il “famoso” gesto che John imparó mentre guidava in Italia? -Consideri che sia importante conoscere almeno alcuni dei gesti italiani piú utilizzati prima di andare in Italia? Perché ? Cosa pensi potrebbe succedere se non li conoscessi?

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

POST-ASCOLTO ANALISI-SINTESI

25’

Discorso diretto-indiretto -La sua ragazza dice a John: “ Questo gesto significa scusarsi” -La sua ragazza gli dice che quel gesto significa scusarsi. Come si vede negli esempi, nel primo caso vengono riportate tra virgolette le esatte parole pronunciate (o pensate), nel secondo caso la frase viene trasformata in una subordinata retta dal verbo dire o da un altro verbo dichiarativo o interrogativo (pensare, domandare, chiedere, rispondere ecc.). Se la frase è affermativa<, nel discorso indiretto si trasforma in un’oggettiva, se è interrogativa si trasforma in un’interrogativa indiretta: – Marco dice: "vado a scuola a piedi" → Marco dice che va a scuola a piedi (oggettiva introdotta dache). – Fatima mi chiede sempre: "Marco è un bravo ragazzo?" → Fatima mi chide sempre se Marco è un bravo ragazzo (interrogativa indiretta introdotta da se). DAL DISCORSO DIRETTO AL DISCORSO INDIRETTO Nel passaggio dal discorso diretto al discorso indiretto sono necessari alcuni cambiamenti: • scompaiono i due punti e le virgolette; • quando il verbo della reggente è al presente o al futuro non si ha alcun cambiamento nei tempi Marta dice: "me ne vado" → Marta dice che se ne va; Marta dirà: "me ne vado" → Marta dirà che se ne va. • quando il verbo della reggente è al passato, la trasformazione del discorso diretto in discorso indiretto comporta un cambiamento nel verbo della proposizione dipendente: – se il verbo della dipendente è al presente⇒ il presente diventa imperfetto: Luca disse (verbo della reggente al passato): "ho fame" (verbo della dipendente al presente)→ Paolo disse che aveva fame (verbo della dipendente all’imperfetto);

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

455


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

– se il verbo della dipendente è al futuro⇒ il futuro diventa condizionale passato: Luca disse: "tra una settima partirò" → Luca disse che tra una settimana sarebbe partito; – se il verbo della dipendente è al passato ⇒ il passato diventa trapassato: Luca disse: "sono andato al cinema" → Luca disse che era andato al cinema. • i pronomi personali e possessivi di prima e seconda persona diventano di terza persona; • le forme verbali di prima e seconda persona diventano di terza persona: Laura dice a Marta: "io vorrei una giacca come la tua" → Laura dice a Marta che lei vorrebbe una giacca come la sua. Altri cambiamenti possono essere necessari nei dimostrativi e in altre espressioni che collocano le frasi nello spazio e nel tempo, per esempio: • questo diventa → quello; • qui diventa → lì; • ora diventa → allora; • oggi diventa → quel giorno; • ieri diventa → il giorno prima; • domani diventa → il giorno dopo. Volgi al discorso indiretto le seguenti frasi. 1) Ho detto a Luca: «Non posso venire al cinema domani». → Ho detto a Luca che non

al cinema il giorno dopo.

2) Martina ha detto: «Qui mi trovo molto bene». -→ Martina ha detto che

molto bene.

3) Giorgio chiese a Luisa: «Esci con me questa sera?». → Giorgio chiese a Luisa se

.

http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/10/13/discorso-diretto-ediscorso-indiretto/ http://parliamoitaliano.altervista.org/discorso-direttoindiretto/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

456


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

FISSAZIONE-REIMPIEGO

30’

AVETE 5 MINUTI PER SCRIVERE UNA LISTA DI ESPRESSIONI VISTE OGGI DA POTER ESPRIMERE CON I GESTI. In gruppi di 4, sfidate i vostri compagni. Ogni gruppo deve scrivere una lista di espressioni che gli altri devono essere in grado di mimare o alternativa si puó fare una sfida per vedere quale gruppo indovina le espressioni che vengono rappresentate dai gesti. RICORDA DI UTILIZZARE LE FRASI IN MODO INDIRETTO

VERIFICA-AMPLIAMENTO E RINFORZO

10’

Esercizi su Moodle ( condividi le schermate con i tuoi risultati sul foro di moodle) 1-La gestualità italiana https://www.youtube.com/watch?v=WnVXke5ZYUg 2-I gesti italiani: quali sono e cosa significano? | ALMA Edizioni https://www.youtube.com/watch?v=RQquNGJMXe8

Guarda i video e prepara una breve scenetta per la classe, utilizzando solamente alcuni dei gesti piú comuni utilizzati in Italia. I tuoi compagni dovranno essere in grado di capirvi, e le tre migliori verranno caricate sul canale privato di youtube della classe (o sul nostro blog).

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

457


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2 105’

SESSIONE 4

ATTIVITÀ COMUNICATIVE E LUDICHE DI FISSAZIONE E REIMPIEGO 1-Quiz in gruppi per ripassare il vocabolario presentato con QUIZLET

Alternativa: pictionary –mimo-il telefono senza fili-o pioggia di idee alla lavagna con domande per chi è seduto di spalle, in modo da indovinare le parole scritte Canta che ti passa _

Fiumi di parole

COMPLETA GLI SPAZI VUOTI E POI CANTA! http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

458


UNITĂ&#x20AC; 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

LIPDUB ED ALTRI PROGETTI

10â&#x20AC;&#x2122;

Partecipata, social, interattiva! Vai nella sezione per inviare i tuoi video, commentare quelli degli altri utenti e partecipare ai video a tema proposti da ALMA.tv, individualmente o, se sei un insegnante, con la tua classe. http://www.almaedizioni.it/it/almatv-info/chi-siamo/ In NUOVO Canta che ti passa vengono proposti anche 10 percorsi, presentati sotto forma di progetti (vale a dire sequenze di compiti subordinati alla realizzazione di un prodotto) utili per proseguire il lavoro sulle canzoni. Per esempio, potete proporre ai vostri studenti di rappresentare una canzone con un codice non musicale, attraverso il mimo o utilizzando disegni o marionette. Oppure potete realizzare con la vostra classe un lipdub, sul modello di quelli proposti di seguito. See more at: http://almaedizioni.it/minisiti/nuovo-canta-che-ti-passa/#musica-progetti

www.etwinning.net

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

459


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

SESSIONE 5

ATTIVITÀ DI VERIFICA su MOODLE CON TEST AUTOCORRETTIVI 460

-TEST RISPOSTA MULTIPLA ( contenuti lingusitico-lessicali) -QUIZLET https://quizlet.com/127967742/computer-it-flash-cards/

- Test su moodle COMPETENZA SCRITTA-ORALE

Testo argomentativo I nuovi social network sono una minaccia per le relazioni sociali

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

AUTOVALUTAZIONE 1) ACCEDI E CREA IL TUO USUARIO: https://www.oapee.es/e-pel/ 2) RIEMPI IL MODULO DEI DATI PERSONALI POI FAI UNA SCHERMATA ED INVIALA AL FORUM DI MOODLE 3) LEGGI LA PARTE DELL’INTRODUZIONE E FAI UN BREVE RIASSUNTO ED AGGIUNGILO ALLA STESSA ENTRATA NEL FORUM, ( DOVE PRESENTERAI LA SCHERMATA COMPLETA CON I TUOI DATI PERSONALI) 4) ALLA FINE DI QUESTA UNITÀ DIDATTICA VAI SUL TUO PORTFOLIO ELETTRONICO E COMPLETA LE PARTI RELATIVE AGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI NELLE VARIE ABILITÀ LINGUISTICHE DEL TUO LIVELLO. Tabella di descrittori per l'autovalutazione Livello B2 Ascoltare

Leggere

Conversare

Parlare

Scrivere

Mi esprimo in modo chiaro e dettagliato su una vasta gamma di argomenti relativi alla mia specialità. So spiegare un punto di vista su un tema indicando vantaggi e svantaggi delle diverse opzioni.

Anche se faccio errori sporadici...

Sono in grado di informare o di fare una descrizione chiara e dettagliata su un'ampia gamma di argomenti di mio interesse o riguardanti il mio settore di specializzazione. Sono in grado di riassumere verbalmente notizie brevi, interviste, documentari o dibattiti che contengono opinioni, motivazioni e discussioni. Sono in grado di raccontare gli avvenimenti essenziali del tema trattato in un film o opera teatrale. Sono in grado di spiegare il mio punto di vista su un tema di attualità ed esporre i pro e i contro di diverse opzioni. Sono in grado di fare congetture sulle possibili cause e conseguenze di situazioni sia reali che ipotetiche.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto

461


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

5) RIFLESSIONE SULL’APPRENDIMENTO: “IMPARARE AD IMPARARE” COMPLETA LE PARTI RELATIVE ALLA SEZIONE IMPARARE AD IMPARARE POI CONDIVIDI LE SCHERMATE SUL FORUM DELLA TUA CLASSE

462

Scopra che tipo di studente di lingue è e cosa può aiutarla a rendere più efficace il suo apprendimento. Legga attentamente ognuno dei punti delle seguenti sezioni e verifichi quello che già fa e quello che le piacerebbe fare. Utilizzi gli spazi in bianco per aggiungere riflessioni non introdotte nei punti anteriori.

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


UNITÀ 15

IN UN BATTI BALENO!

LIVELLO B2

BIBLIOGRAFIA WEB Video-audio didattizzati La droga del whatsapp https://goo.gl/j2i2XH

3’:05

Linguaggio del corpo : tecniche di comunicazione https://www.youtube.com/watch?v=VyBwSQOxdAQ 4’:48 Dipendenza da computer http://goo.gl/D7dZmX 1:42 Il web http://webtv.loescher.it/home/zoomPublic?contentId=25749 3’:05 463 I gesti italiani https://goo.gl/21yNCM

5’:00

SINTASSI Verbi impersonali http://www.lezionidiitaliano.altervista.org/lezione_verbi_impersonali/lezione_ver bi_impersonali.php Futuro nel passato http://parliamoitaliano.altervista.org/futuro-del-passato-frasi/ http://www.treccani.it/enciclopedia/futuro-nelpassato_(La_grammatica_italiana)/ Discorso diretto-indiretto http://aulalingue.scuola.zanichelli.it/benvenuti/2011/10/13/discorso-diretto-ediscorso-indiretto/ TESTO ARGOMENTATIVO http://www.skuola.net/analisi-testo/testo-argomentativo-scaletta.html LESSICO https://quizlet.com/127967742/computer-it-flash-cards/ Giochi I social network http://italianoperstranieri.loescher.it/i-social-network-impossibile-vivere-senza%3F.n840

CANZONE –FIUMI DI PAROLE http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/ Valutazione

http://moodle.eoicastello.es/( forum, wiki, glosario, esercizi)

AUTOVALUTAZIONE E-PEL https://www.oapee.es/e-pel/

Materiale didattico elaborato da: prof.ssa Sebastiana Anna Venuto


Riferimenti web Visitate la mia pagina web https://sites.google.com/site/eoiitalianol2/home

I miei blog http://mestreacasa.gva.es/web/venuto_seb/1 http://italiandosiimpara.blogspot.com.es/

CORSO COMPLETO ITALIANO  
CORSO COMPLETO ITALIANO  
Advertisement