Page 1

XXI Rassegna Nazionale d'Arte Contemporanea - Castello Svevo - Termoli 1976

Anna Dorsa é una giovane pittrice che ha un colore e un segno caratteriale ma, anzitutto, ha sicuramente qualcosa da dire. Si rende conto che oggi, per pronunciarsi, occorrecoinvolgersi nel contesto dei problemi, rispondere alle istanze, certo non allegre, del mondo moderno. La sua é un' espressione che fa sentire le difficoltá, la drammaticitá e la mancanza di chiarezza della cultura consumistica. Ella si pone di fronte alla superficie del quadro come fosse davanti all'alienato mondo. tenta di identificarsi con essa e di esistere al limite di una macchia, di un filo teso, senza direzione precisa, un minimo di materia che le permetteva di trovarsi... Se qualche volta temendo l'estenuarsi dell'immagine, ricorre alle preziositá materiche, ció avviene senza mai scendere in compiacenza o nel gusto che, in veritá, non hanno posto in una natura cosí tesa e idealmente impegnata. Sono piuttosto momenti di pausa, di respiro, per riprendere, poi, con maggiore forza e consapevolezza, a costruire qualcosa che ella sa che non esiste o, almeno, nel senso comune delle convenzioni o apparenze. Ella sa, peró, che quel qualcosa é dentro di lei, nella sua volontá di esistere, nel contesto del mondo e in questo dato momento. Achille Pace


" Storia di un albero" pigmento e olio su tela 100 X 0,85 – 1973 XXI Rassegna Nazionale d'Arte Contemporanea - Castello Svevo - Termoli 1976

XXI Rassegna Nazionale d'Arte Contemporanea - Castello Svevo - Termoli 1976  

Catálogo XXI Rassegna Nazionale d'Arte Contemporanea - Castello Svevo - Termoli 1976