Page 1

i.ovo a r t e

e

SETTEMBRE 2011 c u l t u r a

005

c o n t e m p o r a n e a

GUIDA AL CONTEMPORANEO L’ATTUALE GEOGRAFIA ARTISTICA DI FIRENZE E OLTRE / DENTRO AL CONTEMPORANEO FABBRICA EUROPA 2011 di Serena Bedini / IL RAGAZZO DI BOTTEGA ANDREA STELLA di Simone Innocenti / BELVEDERE FRANCESCO LANDUCCI <> ROBERTO GRAMICCIA / OMNIVORUS AFRICAN SKY di Camilla Innocenti / 16 MM PIRATES OF THE CARIBBEAN • THE BEAVER • TATANKA di Chiara Scovacricchi e Lucilla Chiodi NAR D I N I E D I TORE


opere di grandi maestri in teche di plexiglass

Ristorante

PePe Nero

in collaborazione con

Via A Zarini 289 - Prato Tel. 0574/550353 info@ristorante-pepenero.it www.ristorantepepeneroprato.it


La galleria ha sempre lavorato, dal 1998 a oggi, direttamente con artisti storici viventi molto importanti acquistando le opere dagli artisti stessi e dedicandosi prevalentemente a esposizioni personali con catalogo

Artisti trattati in permanenza dalla galleria: Eugenio Carmi, Ugo Carrega, Giuseppe Chiari, Lucio Del Pezzo, Turi Simeti, Emilio Isgrò

Bruno Lucchi, Umberto Mariani, Lamberto Pignotti, Concetto Pozzati, Tino Stefanoni e Ben Vautier.

Omar Ronda, Audrey Frozen, tecnica mista, 50 X 50cm, 2009.

Diretta da Amanda Gori e Aldo Marchi; Anno di fondazione: 1998; Sede legale: Via S. Anna n° 9, 59100 Prato; Sede espositiva: Viale della Repubblica n° 64/66/68, 59100 Prato; Tel.: + 39 0574 604801; Cell.: +39 338 5924449; Fax: + 39 0574 604901; Web: www.armandagoriarte.com; Mail: studiomarchi@tin.it


i.ovo Ideatore e Curatore: Massimo Tonietti m.tonietti@iovo.it cell. +39 327 5303110; Direttore responsabile: Marco Zucchini; Caporedattore: Nicola Cecchelli; Redattori: Serena Bedini e Federica Faraone; Progetto grafico: Alexandra Barbieri; Curatrice “Guida al Contemporaneo”: Serena Vanzaghi; Curatore “Dentro al Contemporaneo”: Nicola Cecchelli; Curatore “Il Ragazzo di Bottega”: Simone Innocenti; Curatrice “Belvedere”: Rossella Tesi; Curatrice “Omnivorus”: Camilla Innocenti; Curatrice “16mm”: Chiara Scovacricchi; Curatori www.iovo.it: Andrea Angeloni & Stefano Gaz; Collaboratori: Stefania Basso, Benedetta Bianchi, Yan Blusseau, Giulia Ceccanti, Lucilla Chiodi, Daniela Cresti, Alessandra De Bianchi, Antonella Digilio, Diana Di Nuzzo, Costanza Focardi, Linda Giusti, Deborah Machiavelli, Elena Magini, Chiara Natali, Lorenzo Rebagliati e Livio Taddei.

i.ovo a r t e

e

c u l t u r a

SETTEMBRE 2011

Ufficio stampa: Alessandra Petrelli alessandra.petrelli@hotmail.it cell. + 39 338 2946943 www.iovo.it info@iovo.it m.tonietti@iovo.it n.cecchelli@iovo.it Tel. +39 055 011 99 77 Fax +39 055 011 99 81

i.ovo Arte e Cultura Contemporanea n°005 settembre 2011 aut. trib. n. 5825 del 15/03/2011 distribuzione gratuita Editore incaricato: NARDINI PRESS S.R.L. Via Cavour n°15, 50129 Firenze Stampa: Nuova Grafica Fiorentina, Via Traversari Ambrogio n°64/r, 50126 Firenze i.ovo ɐǝυɐɹodɯǝʇυo‫ כּ‬ɐɹnʇ⌠n‫ כּ‬ǝ ǝʇɹɐ

main sponsor:

005

c o n t e m p o r a n e a

In copertina: Burhan Dogançay, Serie “Brooklyn Bridge – as never seen before” view #3, gelatin silver print, 70 X 100cm, 1986-2011. Courtesy Aria Art Gallery, Firenze.

NAR D I N I E D I TORE


indice n.005 SETTEMBRE 2011

dentro al contemporaneo

CHRISTIANA CARO -THIS THAT REGIONdi Serena Bedini Il Giardino dei suoni di Paul Fuchs per un tranquillo week end di arte e natura... di Daniela Cresti 54° esposizione internazionale d’arte della biennale di venezia padiglione italia -sezione toscanadi Alessandra De Bianchi Tristano e Isotta a Palazzo Strozzi di Daniela Cresti

i.ovo in Pills

i.ovo in Pills a cura di FUA - Florence University of the Arts

16 mm

68° MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA di Luciana Matarese

26 38

42

48 53 57


festivaldellasalute

in collaborazione con

presenta

La Mostra mpossibile

I

di Caravaggio

23 Settembre 6 Novembre 2011

Palazzo Mediceo di Seravezza - Lucca

ORARIO

Audio guide

visite guidate

dal martedĂŹ al sabato dalle 15.00 alle 19.30

1.00 euro

su prenotazione

domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.30

S e rCa v e z z a omune di

Terra Medicea~CittĂĄ del Marmo

INGRESSO intero 5,00 euro ridotto 3,00 euro

www.terremedicee.it info@terremedicee.it


save the date TRADIZIONE FIGURATIVA TOSCANA IN UN PITTORE DELLA MODERNITA’

settembre 2011

STAR SYSTEM

Dal 03 al 18 Settembre 2011

Dal 13 Settembre al 16 Ottobre 2011

I.A.C. – Impruneta Arte Contemporanea Via della Croce n°41, Impruneta (Fi)

Aoristò – Ristorante sopra il globo Via De’ Buti n°11, Pistoia

VIDEOMINUTO

L’EVENTO IMMOBILE – SFOGLIARE IL TEMPO -

Dal 07 al 10 Settembre 2011 Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci Viale della Repubblica, Prato I MESTIERI COME ARTE

Dal 17 Settembre al 20 Novembre 2011 Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea Corso Italia n°83, San Giovanni Valdarno (Ar)

Dal 10 al 18 Settembre 2011 Scuderie Medicee Via Lorenzo il Magnifico n°5, Poggio a Caiano (Po)

DECLINING DEMOCRACY. RIPENSARE LA DEMOCRAZIA TRA UTOPIA E PARTECIPAZIONE.

CHEN ZHEN - 'Les pas silencieux'

Dal 23 Settembre 2011 al 22 Gennaio 2012

Dal 10 Settembre 2011 al 28 Gennaio 2012 Galleria Continua Via del Castello n°11, San Gimignano (Si) DUE ARTISTI IN MOSTRA PERSONALE

Dal 10 al 28 Settembre 2011 Galleria d’Arte Mentana Piazza Mentana n° 2/3/4r, Firenze

C.C.C.S. Fondazione Palazzo Strozzi Piazza Strozzi, Firenze BURHAN DOGANÇAY - 'Brooklyn Bridge'-

Dal 30 Settembre al 27 Novembre 2011 Aria Art Gallery Borgo Santi Apostoli n°40, Firenze


die mauer

arte contemporanea INAUGURA LA NUOVA STAGIONE GIOVEDI 15 SETTEMBRE ORE 20,30 MARCO BIAGINI REALIZZA UNA SCULTURA IN GALLERIA GIOVEDI 6 OTTOBRE ORE 19,00 INAUGURAZIONE FRANCO MENICAGLI FRANCO IONDA GIOVEDI 20 OTTOBRE ORE 21,00 SERATA DIBATTITO A CURA DI PIETRO GAGLIANò GIOVEDI 27 OTTOBRE ORE 19,00 EMANUELE MANNOCCI PRESSO TRIBECA FACTORY GIOVEDI 10 NOVEMBRE ORE 19,00 FINISSAGE CON SMONTAGGIO OPERE

DIE MAUER arte contemporanea - Via Pomeria n°71 Prato


i.ovo ZOOM

11 |

derb di Sofia D’Alessadro

LIBRERIA CON CAFFETTERIA CUCINA marocchina SPAZIO ESPOSITIVO PER MOSTRE D EVENTI CULTURALEI RIVISTE E QUOTIDIANI IN CONSULTAZIONE ARTIGIANATO DAL MAGHREB COLLEZIONI IN ARGENTO WI –FI AREA

sentori d’oriente Via Faenza 21/R, Firenze Tel. 055/218963 derb1@hotmail.it

NUOVI ORARI:

martedi/sabato 12.00 - 24.00 domenica 18.00 - 24.00 lunedi chiuso


il portale dedicato all’Arte e ai suoi protagonisti, professionisti e appassionati.

www.wepresentart.com La Present’Art Community, è una dinamica web community dedicata all’Arte e alle sue molteplici sfaccettature. Nata per dare sostegno e visibilità a tutti coloro che gravitano attorno al mondo artistico e culturale, la Present’Art Community è un importante momento di scambio internazionale, un’occasione di contatto tra artisti da tutto il mondo e un vero ponte di comunicazione tra Occidente e Oriente.

via dei Serragli 56r/58r 50124 – Firenze tel. +39 055 2645767 email staff@wepresentart.com


SIMBOLY ART GALLERI - FIRENZE

guida al contemporaneo L'attuale Geografia Artistica di Firenze e Oltre. A cura di Serena Vanzaghi


| 14

GUIDA AL CONTEMPORANEO

Associazione Nazionale Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea L’Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea è costituita tra le Gallerie e le Associazioni culturali che operano nel settore dell’arte moderna e contemporanea e che esercitano l’attività di esposizione, promozione e/o vendita al pubblico di opere d’arte. L’ANGAMC ha lo scopo di rappresentare e tutelare, in ogni sede, gli interessi morali, economici e culturali della categoria rappresentata. L’obiettivo principale è quello di qualificare sempre più il mercato dell’arte e le sue potenzialità con la migliore preparazione professionale e culturale degli operatori, anche con interventi nell’ambito giuridico e amministrativo; inoltre promuove dibattiti e conferenze su temi d’interesse per gli associati. Il delegato territoriale della Toscana è Mauro Stefanini: cell. 335 7054800 GALLERIE ASSOCIATE DELEGAZIONE TERRITORIALE TOSCANA ANGAMC

BIAGIOTTI ARTE CONTEMPORANEA BANGKOK DENSITY; fino al 15/09/11. Autori: Pattara Chanruechachai, arin Rungjang, Konkrit Jianpindnan. Curatore: Pier Luigi Tazzi. Sede: Via delle Belle Donne n° 39r, 50123 Firenze, Tel. +39 055 214757 / Fax +39 055 214757. Biglietti: ingresso libero. Orario: dal martedì al sabato 14:00 - 19:00 o su appuntamento. Web: galleria@artbiagiotti.com www.artbiagiotti.com ELEONORA D’ANDREA ARTE CONTEMPORANEA Sede: Via Vincenzo Gioberti n° 14, 59100 Prato, Tel. / Fax +39 0574 574670 / Cell. +39 345 2816111. Orario: dal lunedì al venerdì 16:00 - 19:00, sabato 10:30 - 13:00 / 16.00 - 20.00 (per tutti gli orari e i giorni non specificati su appuntamento al numero +39 345 2816111). Biglietti: ingresso libero. Web: gallery@elexpo.it www.elexpo.it SANTO FICARA ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Sede: Via Ghibellina n° 164r, 50122 Firenze, Tel. +39 055 2340239 / Fax +39 055 2269190.


GUIDA AL CONTEMPORANEO

15 |

Orario: tutti i giorni escluso la domenica 09:30 - 12:30 / 15:30 - 19:30. Biglietti: ingresso libero. Web: info@santoficara.it www.santoficara.it FRITTELLI ARTE CONTEMPORANEA Sede: Via Val di Marina n° 15, 50127 Firenze, Tel +39 055 410153 / Fax +39 055 4377359. Orario: dal martedì al sabato 10:00 - 13:00 / 15:30 - 19:30, lunedì, domenica su appuntamento. Biglietti: ingresso libero. Web: info@frittelliarte.it www.frittelliarte.it GESTALT ART GALLERY Diluviàno; fino al 30/09/11. Autore: Vittorio Formisano. Curatore: Fabio Migliorati. Catalogo: disponibile in galleria, presentazione sabato 3 settembre. Sede: Via Stagio Stagi n° 28, 55045 Pietrasanta (LU), Tel. +39 0584 790900. Orario: tutti i giorni 18:30 – 00:30. Ufficio Stampa: Gestalt Gallery press@gestaltagallery.it. Biglietti: ingresso libero. Web: info@gestaltgallery.it www.gestaltgallery.it GALLERIA GIRALDI Sede: Piazza della Repubblica n° 59, 57123 Livorno, Tel. +39 0586 883022 / Cell. +39 329 8626020 / Fax +39 0586 887778. Orario: dal lunedì al sabato 10:00 - 13:00 / 17:00 20:00, domenica su appuntamento. Biglietti: ingresso libero. Web: info@galleriagiraldi.it www.galleriagiraldi.it ARMANDA GORI CASA d’ARTE Compagni di Biennale – c/o SpeziaExpò, in occasione della partecipazione della galleria alla Mostra Mercato d’Arte Moderna e Contemporanea di La Spezia; 15/09/11 – 18/09/11. Autori: Omar Ronda, Paolo Vegas. Sede: Viale della Repubblica n° 64/66/68, 59100 Prato, Cell. +39  335  303142 - +39  338  5924449 / Fax +39 0574 604901. Note: la mostra sarà allestita a partire da ottobre anche nella sede della galleria. Orario: dal lunedì al venerdì 16:00 - 19:00. Biglietti: ingresso libero. Web: studiomarchi@tin.it www.armandagoriarte.com GUASTALLA CENTRO ARTE Renato Guttuso nel centenario della nascita. Dipinti, tecniche miste, disegni, opere grafiche 1939-1985; fino al 10/09/11. Catalogo: disponibile in galleria e on line. Sede: Via Roma n° 45, 57126 Livorno, Tel. +39 0586 808518 / Fax +39 0586 813514. Orario: dal


| 16

GUIDA AL CONTEMPORANEO

lunedì al venerdì 10:00 - 13:00 / 16:30 - 20:00, sabato 10:00 – 13:00. Biglietti: ingresso libero. Web: info@guastallacentroarte.com www.guastallacentroarte.com GALLERIA D’ARTE MENTANA Due artisti in mostra personale; 10/09/11 – 28/09/11. Autori: Marcel Bastiaans e Patriz’. Curatrice: Giovanna Laura Andreani. Catalogo: disponibile in galleria. Vernissage: sabato 10 settembre alle ore 18:00. Sede: Piazza Mentana n° 2/3/4r; 50122 Firenze, Tel. +39 055 211985 / Fax +39 055 2697769. Orario: dal lunedì pomeriggio al sabato 10:30 - 13:00 / 16:00 - 19:30, chiuso domenica e lunedì mattina. Note. Presentazione del libro “Fichi d’India a Ballarò”. Ufficio Stampa: Daniela Pronestì. Biglietti: ingresso libero. Web: galleriamentana@galleriamentana.it www.galleriamentana.it GALLERIA N° 38 Sede: Via del Battistero n° 38, 55100 Lucca, Tel. +39 0583 491104 / Fax +39 0583 491104. Orario: dal martedì al sabato 10:00 - 13:00 / 16:00 19:30. Biglietti: ingresso libero. Web: info@gallerianumero38.com www.gallerianumero38.com GALLERIA OPEN ART Mostra collettiva - Artisti della Galleria; 01/09/11 – 30/09/11. Autori: Paul Jenkins, Gerard Schneider, Conrad Marca-Relli, Jiri Kolàr, Vinicio Berti, Renata Boero, Silvano Bozzolini, Quinto Ghermandi, Gualtiero Nativi, Alvaro Monnini, Mario Nuti, Roberto Floreani, Walter Fusi, Guido Pinzani, Sergio Piccoli, Bruno Querci, Toti Scialoja, Edouard Pignon. Sede: Viale della Repubblica n° 24, 59100 Prato, Tel. +39 0574 538003 / Fax +39 0574 537808. Orario: dal lunedì al venerdì 16:00 - 20:00, sabato su appuntamento. Biglietti: ingresso libero. Web: galleria@openart.it www.openart.it GALLERIA SUSANNA ORLANDO Sede: Via Carducci n° 10, 55042 Forte dei Marmi (LU), Tel. / Fax +39 0584 83163. VETRINA: Via Sauro n° 3, 55045 Pietrasanta (LU). Orario: tutti i giorni 10:00 - 13:00 / 17:00 - 24:00. Ufficio Stampa: Federica Forti. Biglietti: ingresso libero. Web: info@galleriasusannaorlando.it www.galleriasusannaorlando.it BARBARA PACI Javier Marìn; fino al 18/09/11. Autore: Javier Marìn. Sede: Piazzetta del Centauro n°


GUIDA AL CONTEMPORANEO

17 |

2, Piazza Duomo n° 25, 55045 Pietrasanta (LU), Tel. / Fax +39 0584 792666. Biglietti: ingresso libero. Web: info@barbarapaciartgallery.com www.barbarapaciartgallery.com GALLERIA POGGIALI & FORCONI KEEP CALM Paintings and photos; fino al 18/09/11. Autori: collettiva. Sede: Via della Scala n° 35/A, 50123 Firenze, Tel +39 055 287748 / Fax +39 055 2729406. Orario: dal martedì al venerdì 10:00 - 13:00 / 15:30 - 19:00, sabato 10:00 – 13:00. Biglietti: ingresso libero. Web: info@poggialieforconi.it www.poggialieforconi.it GALLERIA IL PONTE Sede: Via di Mezzo n° 42/b, 50121 Firenze, Tel +39 055 240617 / Fax +39 055 5609892. Orario: dal lunedì al venerdì 15:30 - 19:00, sabato su appuntamento, chiuso i festivi. Ufficio Stampa: Susanna Fabiani susy@galleriailponte.com. Biglietti: ingresso libero. Web: info@galleriailponte.com www.galleriailponte.com SANGALLO ART STATION Sede: Via Fra’ Giovanni Angelico n° 5r, 50121 Firenze, Tel. +39 055 0517157 / Fax +39 055 0517518. Orario: dal martedì al sabato 10:00 - 13:30 / 15:00 - 19:00, domenica e lunedì solo su appuntamento. Biglietti: ingresso libero. Patrocinio: Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Web: info@sangalloartstation.it www.sangalloartstation.it GALLERIA LA SUBBIA DI PAOLA RAFFO Sede: Via Barsanti n° 11, 55045 Pietrasanta (LU), Tel. +39 0584 283338 / Fax +39 0584 71647. Orario: tutti i giorni 10:00 - 12:00 / 17:00 - 19:00. Biglietti: ingresso libero. Web: gallerialasubbia@gmail.com TORNABUONI ARTE CONTEMPORANEA INTERNAZIONALE Maestri moderni e contemporanei - Antologia scelta 2011. Sede: Lungarno Cellini n° 13/a, 50125 Firenze, Tel. +39 055 6812697 / Fax +39 055 6812020. Orario: tutti i giorni tranne il sabato e la domenica 09:00 - 13:00 / 15:30 - 19:30. Chiuso per ferie periodo natalizio e agosto. Biglietti: ingresso libero. Web: info@tornabuoniarte.it www.tornabuoniarte.it


Jeff Koons Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera 2011

La Biennale di Firenze quest’anno consegnerà il prestigioso Premio alla Carriera “Lorenzo il Magnifico” al noto artista Jeff Koons. Koons si è occupato di creare una sorta d’iconografia propria, spesso generando controversia, come risultato dell’unione delle inquietudini della Pop Art e dell’arte Concettuale. Straordinario manipolatore dei mezzi di comunicazione moderni, Koons ha a disposizione artisti e artigiani responsabili della manifattura dei suoi lavori, una bottega rinascimentale contemporanea, sottolineando cosi il suo pensiero nel quale assicura che la mano dell’artista non è importante, perché l’arte è solo comunicazione, più archetipica è più comunicativa diventa di conseguenza.

Jeff Koons, Balloon Dog (Yellow), acciaio cromato rivestito di colore trasparente, 114.3 X 307.3 X 363.2cm, 1994-2000. © Jeff Koons.

È stato da sempre un artista provocatorio che ha messo in discussione i tradizionali cliché dell’arte, stravolgendo spesso i suoi valori estetici attraverso i cambi drastici di scala negli oggetti. Si potrebbe dire che Koons è riuscito a elevare il Kitsch ai livelli dell’arte Classica. Ampiamente riconosciuto per le sue opere in spazi pubblici, fra le quali ricordiamo “Jeff Koons: Versailles” nel celebre Palazzo Francese nel 2008 con la scultura Split-Rocker (2000), dove per la prima volta Versailles apre le porte a un artista vivente, e poi l’opera “Puppy” esposta al Rockefeller Center e posteriormente nella Collezione permanente del Guggenheim di Bilbao. Sarà presente alla Biennale dell’Arte Contemporanea (Fortezza da Basso di Firenze 3 - 11 dicembre 2011) con alcune sue opere. La città di Firenze insieme alla Biennale di Firenze organizzano la sua partecipazione e numerosi eventi intorno alla visita del noto artista Jeff Koons.

Jeff Koons, Puppy, acciaio, terra, sistema d’irrigazione interno e piante fiorite, 650,2 X 1.234,4 X 1.234,4cm, 1992. © Jeff Koons.


OVERGROUND

AFTER ART GALLERY di Frederik Ivanaj

Sede: Via Ghibellina n° 38r, 50122 Firenze, Tel. +39 328 7156628. Biglietti: ingresso libero. Web: frederik.ivanaj@tin.it www.ivanaj.com AORISTÒ - RISTORANTE SOPRA IL GLOBO

Star System; 13/09/11 – 16/10/11. Autore: Vincenzo Marsiglia. Curatore: Niccolò Bonechi. Vernissage: martedì 13 settembre alle ore 20:30. Sede: Via De’ Buti n° 11, 51100 Pistoia, Tel. +39 0573 26506 / Fax +39 0573 307620. Web: info@ aoristo.it www.aoristo.it ARIA ART GALLERY

hyperbodies; fino al 22/09/11. Autrice: Carole Feuerman. Sede: Borgo Santi Apostoli n° 40/r, 50123 Firenze, Tel. +39 055 216150 / Fax +39 055 4641406. Orario: dal lunedì al sabato 10:30 - 13:30 15:30 - 19:30, domenica su appuntamento.  Biglietti: ingresso libero.  Web:  info@ariaartgallery.com   www.ariaartgallery.com BASE / PROGETTI PER L’ARTE

hyperbodies; fino al 22/09/11. Autrice: Carole Feuerman. • Brooklyn Bridge - As never seen before; 30/09/11 – 27/11/11. Autore: Burhan Dogançay. Sede: Borgo Santi Apostoli n° 40/r, 50123 Firenze, Tel. +39 055 216150 / Fax +39 055 4641406. Orario: dal lunedì al sabato 10:30 - 13:30 15:30 - 19:30, domenica su appuntamento. Biglietti: ingresso libero. Web: info@ariaartgallery.com www.ariaartgallery.com C.C.C.S. - Centro di Cultura Contemporanea Strozzina Palazzo Strozzi

Declining Democracy. Ripensare la democrazia tra utopia e partecipazione; 23/09/11 – 22/01/12; Autori: Francis Alÿs, Michael Bielicky & Kamila B. Richter,


GUIDA AL CONTEMPORANEO

21 |

Buuuuuuuuu, Roger Cremers, Democracia, Juan Manuel Echavarría, Thomas Feuerstein, Thomas Hirschhorn, Thomas Kilpper, Lucy Kimbell, Cesare Pietroiusti, Artur Żmijewski; Curatrice: Franziska Nori; Catalogo: disponibile in sede. Vernissage: giovedì 22 settembre alle ore 19:00. Sede: Piazza Degli Strozzi n°1, 50123 Firenze, Tel +39 0552776461 / Fax +39 0552646560; Orario: tutti i giorni tranne il lunedì 10:00 – 20:00, giovedì 10:00 – 23:00 (possono variare, verificare sempre telefonicamente). Biglietti: Biglietto (valido per un mese): 5.00€ intero - 4.00€ ridotto (studenti universitari e convenzioni), 3.00€ ridotto scuole. Web: info@strozzina.it www.strozzina.it ENTR'ARTe

ART! - festa di inaugurazione, in collaborazione con Centrale PRODUZIONI e Centro Danza e Movimento; sabato 17 settembre dalle ore 17.30 c/o gli spazi del Centro Danza e Movimento in Borgo degli Albizi, 16 a Firenze; presentazione attività 2011-12/musica/performance/arte. info o55 245475 - 339 3477785 - 393 1288306 - www.entrarte.it; In sede NICO - La rosa non è il mio fiore, continua l’esposizione  delle opere di Nicoletta Baconi - via dei Serragli, 79r/Fi EX3 - Centro per l’Arte Contemporanea

Marzia Migliora - RADA; fino al 11/09/11. Autrice: Marzia Migliora. Curatrice: Arabella Natalini. • Salla Tykkä – WHITE DEPHTS; fino al 11/09/11. Autore: Salla Tykkä. Curatrice: Marinella Paderni. Catalogo: disponibile in sede. Sede: Viale Giannotti n° 81/83/85, 50126 Firenze, Tel +39 055 628 7091 / +39 055 628 8966. Orario: dal mercoledì alla domenica 15:00 – 22:00. Biglietti: ingresso libero. Ufficio Stampa: Davis & Franceschini, Tel. +39 055 234 7273 / Fax +39 055 234 7361, davis.franceschini@dada.it www.davisefranceschini.it. Comunicazione: Neri Torrigiani, Tel. +39 055 26 54 590, www.torrigiani.com. Web: info@ex3.it www.ex3.it F_AIR - FLORENCE ARTIST IN RESIDENCE

Sede: Via San Gallo n°45/r, 50129 Firenze, + 39 055 0332950. Web: fair@fua.it www.fair.palazziflorence.it FRASCIONE ARTE

Sede: via Maggio n° 60r, 50123 Firenze, Tel. +39 055 2399205. Orario: dal martedì al sabato 10:00 – 13:00 15:00 – 19:00, lunedì 15:00 – 19:00. Biglietti: ingresso libero. Web: info@frascionearte.com www.frascionearte.com


| 22

GUIDA AL CONTEMPORANEO

GALLERIA GENTILI

Sede: Via del Carmine n° 11, 59100 Prato, Tel +39 0574 606986 / Fax +39 0574 443704 / Skipe galleriagentili. Orario: dal martedì al giovedì 14:00 – 19:00. Biglietti: ingresso libero. Web: info@galleriagentili.it www.galleriagentili.it GALLERIA I.A.C. -Impruneta Arte Contemporanea-

Tradizione figurativa toscana in un pittore della modernità; 03/09/11 – 18/09/11. Autore: Luciano Lotti. Vernissage: sabato 03 settembre alle ore 17:00, presenta Sonia Salsi. Orario: dal martedì alla domenica 16:00 – 19:00. • imma-ture – immagini e sculture; 24/09/11 – 28/09/11. Autori: Carmelo Provazza, Roberto Coccoloni. Curatore: Consiglio Direttivo Associazione Art-Art. Sede: Via della Croce n° 41, 50023 Impruneta (Fi), Cell. +39 333 7405522. Orario: tutti i giorni 16:00 – 19:00. Biglietti: ingresso libero. Ufficio Stampa: inpiaz@alice.it +39 339 7854375. Patrocinio: Comune di Impruneta. Biglietti: ingresso libero. Web: artart@artartimpruneta.it www.artartimpruneta.it CASA MASACCIO -Centro per l’Arte Contemporanea-

L’evento immobile. Sfogliare il tempo; 17/09/11 – 20/11/11. Autori: Ane Mette Hol, Alexandra Navratil, Gorge Drivas, Alexandros Papathanasiou, Margot Quan Knight, Jutta Strohmaier, Arnold von Wedemeyer, Rob Carter, Kathrin Sonntag, Katja Pratschke, Guzstáv Hámos. Curatori: Cristiana Collu, Saretto Cincinelli e Alessandro Sarri. Vernissage: sabato 17 settembre alle ore 17:30. Sede: Corso Italia n° 83, 52027 San Giovanni Valdarno (Ar), Tel.   +39  055  9126283 / Fax  +39  055  942489. Orario: giorni feriali 15:00 – 19:00, lunedì chiuso. Patrocini: Regione Toscana, Provincia di Arezzo. Ufficio Stampa: Ambra Nepi Comunicazione, Tel. 055 244217 / Cell. 348 6543173, info@ambranepicomunicazione.it www.ambranepicomunicazione.it. Biglietti: ingresso libero. Web: casamasaccio@comunesgv.it www.casamasaccio.it PRESENT’ART SPACE

Sede: Via dei Serragli n°56r/58r, 50124 Firenze, Tel. e Fax +39 055 2645767. Orario: dal lunedì al venerdì dalle 15:30 alle 19:30. Biglietti: ingresso libero. Web: staff@ wepresentart.com www.wepresentart.com


GUIDA AL CONTEMPORANEO

23 |

PROMETEOGALLERY di Ida Pisani

Sede: Ex Chiesa di San Matteo, Piazza San Matteo n°3, 55100 Lucca; Tel. e Fax Tel/Fax +39 02 2692 4450; Biglietti: ingresso libero; Web: info@prometeogallery.com www.prometeogallery.com SIMBOLI ART GALLERY

Sede: Via di San Giuseppe n° 6/r, 50122 Firenze, Tel. +39 055 0502418, Cell. +39 349 1438941 - +39 338 7730863. Orario: tutti i giorni, 10:00 – 13:00 15:00 – 20:00; Biglietti: ingresso libero. Note: in permanenza opere di: Luca Alinari, Nobuyoshi Araki, Enrico Baj, Vinicio Berti, Franz Borghese, Pietro Cascella, Bruno Ceccobelli, Franco Gentilini, Emilio Greco, Giulio Greco, Mark Kostabi, Giacomo Manzù, Marino Marini, Joan Miró, Henry Moore, Ugo Nespolo, Antonio Nunziante, Lamberto Pignotti, Emilio Vedova. Web: info@simboliartgallery.com www.simboliartgallery.com GALLERIA DEL TEATRO ROMANO

EST-ART Mostra collettiva; - c/o LUXURY Hotel Il Salviatino; fino al 06/09/11. Autori: sezione scultura – Daniele Castagnoli, Giuseppe Ciccia, Magda Legnaioli, Paddy Campbell; sezione mista – Ambretta Mari, Giovanni Marinelli, Ilaria Martellacci, Luca Albizi, Margaret Karapetian D’Errico, Stefano Mariotti. Curatore: Simone Gianassi. Critica: Barbara Angiolini. Catalogo: disponibile in galleria. Patrocinio: Assessorato alla Cultura del Comune di Fiesole. Biglietti: ingresso libero, previo avviso: rivolgersi alla galleria. • Ambretta Mari in mostra – c/o Drawing Room; fino al 15/09/11. Autore: Ambretta Mari. Curatore: Simone Gianassi. Critica: Barbara Angiolini. • Elke Loseries in mostra – c/o Drawing Room; fino al 15/09/11. Autore: Elke Loseries. Curatore: Simone Gianassi. • VERSILI-ART – Mostra collettiva di arte contemporanea; c/o Park Hotel Villa Ariston – Lido di Camaiore; fino al 02/10/11. Autori: Claudio Cionini, Ambretta Mari, Roberto Sguanci, Roberto Greco, Giovanni Marinelli, Beatrice Fineschi, Stefano Mariotti, Athos Faccincani, Janax, Daniele Castagnoli. Curatore: Simone Gianassi. Critica: Barbara Angiolini. Catalogo: disponibile in galleria. • Luciano D’Andrea Giovanni in mostra – c/o Drawing Room; 01/09/11 – 30/09/11. Autore: Luciano D’Andrea Giovanni. Curatore: Simone Gianassi. Biglietti: ingresso libero. Sede: Via Portigiani n° 34/36, 50014 Fiesole (Fi), Tel. +39 055 599626 – Drawing Room: Piazza Mino 9, 50014 Fiesole (Fi). Orario: dal lunedì al venerdì 16:00 - 20:00, domenica su appuntamento. Note: saranno presenti gli artisti. L’evento sarà ripreso dalle telecamere di Toscana TV. Biglietti: ingresso libero. Ufficio Stampa: Tel. +39 328 6355360. Direttore Artistico: +39 333 6060636. Art Promoter: Tel. +39 333 6740215. Web: info@galleriadeltatroromano.com www.galleriadelteatroromano.com


| 24

GUIDA AL CONTEMPORANEO

10

7

14

12

4 3 18 2

11 9 19

13

MAPPA DEL CONTEMPORANEO - FIRENZE 1 / After art gallery Via Ghibelina n°38/r 2 / ARIA ART GALLERY Borgo Santi Apostoli n°40 3 / BASE / PROGETTI PER L'ARTE Via San Niccolò n°18/r 4 / GALLERIA BIAGIOTTI ARTE CONTEMPORANEA

Via delle Belle Donne n°39/r 5 / GALLERIA CIVICO 69, Via Ghibellina n°69/r 6 / EX3 - Centro per l’Arte Contemporanea Viale Giannotti n°81/83/85 7 / F_AIR - FLORENCE ARTIST IN RESIDENCE Via San Gallo n°45/r

8 / SANTO FICARA ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Via Ghibellina n°164/r 9 / FRASCIONE ARTE Via Maggio n°60/r 10 / FRITTELLI ARTE CONTEMPORANEA Via Val di Marina n°15 11 / GALLERIA d’ARTE MENTANA Piazza Mentana n°2/3/4r


GUIDA AL CONTEMPORANEO

25 | 20

15

8 5

1

17 16

3

21 6 12 / MNAF. MUSEO NAZIONALE ALINARI PER LA STORIA DELLA FOTOGRAFIA Piazza Santa Maria Novella n°14/ar 13 / PALAZZO PITTI Piazza Pitti n°1 14 / GALLERIA POGGIALI & FORCONI

Via Della Scala n°35/a 15 / GALLERIA IL PONTE Via Di Mezzo n°42/b 16 / SAN GALLO ART STATION Via Fra' Giovanni Angelico n°5/r 17 / Simboli art gallery Via di San Giuseppe n°6/r 18 / C.C.C.S. Centro di Cultura Contemporanea Strozzina Palazzo Strozzi - Piazza Degli Strozzi n°1

19 / STUDIO N.B. & ENTR’ARTe POSSIBILITIES OF ART Via De’ Serragli N°79/r, 20 / GALLERIA DEL TEATRO ROMANO Via Portigiani n°34/36, Fiesole 21 / TORNABUONI ARTE CONTEMPORANEA INTERNAZIONALE Lungarno Cellini n°13/a


| 26

DENTRO AL CONTEMPORANEO

CHRISTIANA CARO

-THIS THAT REGIONa cura di Lucia Giardino F_AIR - Florence Artist in Residence FUA School of Fine Arts, Firenze

fino al 18 settembre 2011


DENTRO AL CONTEMPORANEO

27 |

La mostra conclusiva del primo programma di residenza d’artista a Firenze è un nuovo passo verso il ritorno della centralità dell’arte contemporanea in città: Lucia Giardino, coordinatrice del programma e responsabile dello spazio, ce ne spiega i dettagli...

È la linea trasversale di led sul pavimento della galleria a guidarci lungo il percorso espositivo di This That-Region e, metaforicamente, all’interno del primo programma di residenza d’artista a Firenze organizzato da F_AIR - Florence artist in residence, la stimolante e nuova iniziativa della School of Fine Arts della FUA (Florence University of the Arts) guidata dalla presidente Gabriella Ganugi, che vanta una lunga esperienza nel campo dell’educazione e della formazione di studenti stranieri. L’artista prescelta per dare inizio a questa realtà che non ha precedenti nel capoluogo toscano è la fotografa Christiana Caro (Washington, USA, 1980), i cui scatti vengono proposti nella mostra finale del suo programma di residenza iniziato a maggio. Durante questo intenso periodo di scambio culturale Christiana ha vissuto profondamente il rapporto con la città e gli studenti, cercando di fornire un nuovo approccio attraverso il quale venire in contatto con Firenze e di fornire inconsueti spunti di riflessione agli allievi del Dipartimento di Fine Arts. Il risultato sono foto che parlano della città rinascimentale toscana da un

nuovo punto di osservazione: l’artista considera e prende in esame le ‘mappe’ comuni di orientamento all’interno di un luogo così ricco di stimoli per gli occhi e conduce uno studio sulla percezione di Firenze da parte degli ipovedenti, ovvero come il nostro capoluogo, da sempre meta per eccellenza del grand tour, possa essere percepito da parte di chi non vede. Lucia Giardino, curatrice della mostra di Christiana Caro e coordinatrice del F_AIR, risponde ad alcune domande per i lettori di i.ovo, spiegando con concisione e schiettezza il progetto e la mission alla base di questa innovativa esperienza... Serena Bedini: Lucia, qual è il motivo scatenante che ha dato l’avvio al programma di residenza d’artista? Lucia Giardino: F_AIR nasce dal desiderio di avere un costante aggiornamento sull’arte contemporanea che segua strade nuove, intraprese da giovani artisti di talento e non formule preconfezionate volte a ottenere un successo immediato... S.B.: Il F_AIR prevede anche un’intera-

Nella pagina a fianco: Christiana Caro, Eyes to the Sky, I See Earthly Things as Well, 4 Digital C-Prints, 10 X 10, 50 X 50cm, 2011. Courtesy F_AIR.


| 28

DENTRO AL CONTEMPORANEO

Christiana Caro, This That-Region, veduta parziale dell’allestimento, in primo piano da sinistra Christiana Caro e Lucia Giardino, Coordinatrice di F_AIR, 2011. Courtesy F_AIR.

zione con gli studenti del Dipartimento di Fine Arts del FUA. Quali sono le basi sulle quali si articola e in che modo viene portato avanti il programma? L.G.: Uno dei punti centrali del programma di residenza d’artista è sicuramente l’interazione con gli studenti tramite un corso specifico tenuto dall’artista durante il periodo di permanenza. Esso deve essere una spinta per gli allievi a considerare l’arte e la città da nuove prospettive, sperimentando e operando cambiamenti nel proprio approccio, riconsiderando le proprie posizioni attraverso il punto di vista dell’artista in residenza che vive e opera negli stessi spazi dedicati alla didattica e, pertanto, si trova a essere a stretto contatto con gli allievi

a maggior ragione stimolati da questa vicinanza. S.B.: Quali sono le caratteristiche e le peculiarità che un artista deve avere per essere scelto per il programma? L.G.: Ovviamente sono centrali i limiti di età (25-38 anni, ndr), un c.v. ricco e interessante, la conoscenza della lingua inglese ma soprattutto è essenziale l’approccio interdisciplinare e la presentazione di un progetto valido per la scuola, che contenga un approccio critico alla città di Firenze sulla base del quale articolare l’interazione con gli allievi e condurre la propria esperienza. S.B.: Christiana Caro, la prima artista del F_AIR è giunta ormai alla fine del


DENTRO AL CONTEMPORANEO

29 |

Christiana Caro, Anonymous Dispatches from an Unknown Island, 2 Digital C-Prints in Plexiglas Boxes, 40 X 40, 50 X 50cm, 2011. Courtesy F_AIR.


| 30

DENTRO AL CONTEMPORANEO

Christiana Caro, This That-Region, veduta parziale dell’allestimento, 2011. Courtesy F_AIR.

suo programma: come si articolerà in futuro l’esperienza del Florence artist in residence? Sentite la necessità di operare modifiche o ritenete per il momento valide le caratteristiche del programma? L.G.: Le linee attuali sembrano vincenti e hanno dato risultati più che soddisfacenti sia a livello d’interazione con gli studenti sia a livello di produzione dell’artista stessa. L’unica nota stonata appare essere la moderata attenzione riservata dal mondo fiorentino dell’arte: ci aspettavamo che un’assoluta novità nella nostra città come quella che F_AIR propone sarebbe stata accolta con maggiore partecipazione, ma noi

continueremo comunque a lavorare per arrivare a un’apertura totale di Firenze verso forme artistiche contemporanee. S.B.: Firenze è da secoli una città molto tradizionalista e conservatrice… L.G.: Sì, ma noi non ci scoraggiamo, abbiamo gettato un seme che darà presto i suoi frutti.

Serena Bedini è scrittrice. Vive e lavora a Firenze. Lucia Giardino è nata nel 1968 a Vasto (Ch), vive e lavora a Firenze.


Sede: Via Val di Marina n°15, 50127 Firenze; Tel 055 410153 / Fax 055 4377359 ; Orario: Martedì - Sabato 
ore 10:00-13:00 – 15.30-19.30 Lunedì e Domenica su appuntamento ; Web: info@frittelliarte.it - www.frittelliarte.it


| 32

DENTRO AL CONTEMPORANEO


| 34

DENTRO AL CONTEMPORANEO


DENTRO AL CONTEMPORANEO

35 |


| 36

OLTRE LO SPECCHIO


fter art gallery di frederik ivanaj

Firenze | Via Ghibellina n째38/r | tel. +39 328 7156628 w w w. i v a n a j . c o m | f re d e r i k . i v a n a j @ t i n . i t


| 38

DENTRO AL CONTEMPORANEO

Il Giardino dei suoni di Paul Fuchs per un tranquillo week end di arte e natura...


DENTRO AL CONTEMPORANEO

39 |

Alterna il fruscio del vento al tocco musicale, si muove agile fra le sue sculture per farle suonare nel bel mezzo della campagna. L’artista tedesco vive e lavora in questa parte nascosta della Maremma…

… da molti anni Paul Fuchs (München, Germania 1936) possiede una casa a pochi chilometri da Roccatederighi (Gr), vicino a Meleta in mezzo ad un bosco splendido in cui si aprono ampie radure visitate e abitate dalle sue istallazioni sonore. Una parte della Maremma poco antropizzata, per questo intatta. Come nel paese delle meraviglie, a ogni angolo c’è una sorpresa, ogni altura nasconde piccole vallate di sogno e di presenze inattese. Non è facile arrivare ma basta una telefonata e l’artista accoglie sorridente e pronto a qualsiasi spiegazione. È solo reticente sulla sua età, ma a vederlo sgambettare fra sentieri sassosi e boschi perde senso la domanda e l’attenzione fluisce immediatamente sul fascino delle opere e sulla sua vita in questo luogo misterioso. Dopo un tunnel boschivo, dove il sole penetra con difficoltà lo spazio si apre, la luce riempie l’ampio prato e le enormi sculture Crescendo, Besuch des Auβerirdisschen (entrambe del 2002) si stagliano nell’orizzonte. Altissime, affusolate, silhouette di forme stilizzate, quasi congelate nel materiale di cui sono fatte. È ferro, ma in queste istallazioni filiformi assume una leggerezza e una flessibilità rare. Ancorate al terreNella pagina a fianco: Paul Fuchs

no ma aspiranti al cielo si muovono impercettibilmente al passare del vento, e… suonano. Suoni delicati: un lontano cantare di grilli, un tocco di campane, di flauti e sussurri. All’interno delle sculture meccanismi invisibili giocano col vento e creano composizioni sonore che si spandono nell’aria come echi lontani. Fuchs è un artista poliedrico, il suono sta nelle sue corde ed è parte integrante della sua vita, come la natura e i cavalli. “In un mondo in cui una cosa si sostituisce a un’altra […], in cui il pensare e il percepire sono la stessa cosa […] solo le memorie ancestrali di codici rimangono identiche […]” come eliche, cerchi, aste: icone impermeabili al mondo e al tempo. Ecco dunque Infinitum (2005) e Spirale eolica (2004). Lo spazio espositivo si estende su tre ampi greens che salgono dolcemente verso la Driving Range, l’abitazione, la sala musica e la grande officina. E qui le ultime sorprendenti scoperte: A little more action, una scultura tubolare in alluminio molto simile a una spirale imperfetta. L’installazione va apprezzata nel movimento e l’artista la fa osservare mentre scivola da un lungo declivio. Si piega, si contorce, assume forme diverse, si dimena. L’ha chiama-


| 40

DENTRO AL CONTEMPORANEO

Gunther Massury

ta come una canzone di Elvis (un po’ d’azione). Infatti, il movimento che la struttura assume nel discendere la collina ricorda la sensualità dei movimenti del grande Presley. Poi Fuchs si fa performer, raccoglie due bacchette da terra e inizia una composizione spontanea e suggestiva sul Litofono, opera e strumento, lunghissi-

mo, costruito con pietre piatte. Tutto si concentra intorno a lui, anche i cavalli si avvicinano lentamente sedotti dal richiamo… Solo Gunther Massury, aiutante dell’artista, continua a lavorare all’enorme struttura circolare che sarà esposta prossimamente ad Erlangen in Germania. Daniela Cresti


| 42

DENTRO AL CONTEMPORANEO

54° esposizione internazionale d’arte della biennale di venezia

padiglione italia -sezione toscanaa cura di Vittorio Sgarbi Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato

fino al 18 settembre 2011 Un calderone di artisti toscani, di nascita o adozione, celebra il 150° anniversario dell’Unità di Italia nella sede pratese. Cosa dobbiamo tenere presente? L’arte è anche cosa nostra e cosa pubblica e chiede di essere vista, al di là di tutto... Perché dobbiamo entrare nelle polemiche che animano o annullano il dibattito sui padiglioni italiani legati alla Biennale di Venezia? Le critiche da fare sarebbero molte, ma è proprio questo il gioco spettacolare del sistema attuale, che dovremmo assecondare solo in parte. Sgarbi è un uomo che conosce il proprio tempo, che ne ha sfruttato fino in fondo i potenziali mediatici, abusando del trash per rimanere a galla. Tutto ciò è quasi ammirevole, perché significa possedere un’abilità pragmatica, anche se discutibile. Sospendiamo un attimo il giudizio e chiediamoci: quanti di noi sarebbero in grado di fare altrettanto? Questo per dire che oggi, come sempre, gli intellettuali preferiscono arroccarsi

nella Torre d’Avorio e produrre soltanto critiche, piuttosto che vivere il sistema, seppur brutto, per poi magari farlo implodere dall’interno. È una questione spinosa, che andrebbe approfondita; in questa sede ci serve semplicemente per dire che il curatore dei nostri padiglioni è Vittorio Sgarbi, ci piaccia o no, e che le opere degli artisti scelti richiedono di essere viste, fruite e in parte anche comprese, al di là delle polemiche strutturali. Andiamo dunque in medias res, quasi direttamente, e parliamo del Padiglione Toscana. Gli artisti sono venti, assemblati senza una logica particolare, ma che possono interessare nella loro specificità. All’entrata vera e propria della sezione ci sono le opere di Gum-


DENTRO AL CONTEMPORANEO

Fabrizio Corneli, Augenblick, installazione solare, dimensioni variabili, 1997-2011. Courtesy Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato.

Silvio Palladino, Mind the Nap, c-print, dimensioni variabili, 2008. Courtesy Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato.

43 |


| 44

DENTRO AL CONTEMPORANEO

Gum Design, Il Capo, stampo e laminazione in foglia d’oro, incisione e laccatura produzione Silik, 80x108x220cm, 2009. Courtesy Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato.

design, coppia artistica formata da Laura Fiaschi (Carrara, 1977) e Gabriele Pardi (Viareggio, 1966): una riflessione ironica sull’intreccio tra arte e design, come in Il Capo (2009), che gioca sui ruoli precostituiti, esplicitando in modo baroccheggiante il posto di capotavola. Colpiscono poi gli asini pontefici di Paolo Maione (San Giovanni d’Asso SI, 1965), dove la tradizione delle commedie latine si unisce alla perizia tecnica per offrirci curiose Apostasie (2009) in maiolica policroma. Poco più avanti troviamo E se fosse un equilibrio… (2011) di Christian Bolzano (Livorno, 1969): una riflessione sul concetto di fruizione e d’interattività, perché l’opera stessa proietta su uno schermo nelle vicinanze, attraverso un dispositivo pressoché nascosto, le nostre immagini che si avvicinano a essa. Notevole anche l’installazione Item Found #5 (2011) di Chiara Bettazzi (Prato, 1977), peccato che il mancato caricamento dei dispositivi audio da parte del museo la renda

dimidiata. Merita una menzione anche Silvio Palladino (Napoli, 1981), soprattutto per il modo in cui ha scattato le sue foto Mind the Nap (2008): pubblicando un annuncio su internet per trovare alcuni modelli da ritrarre dormienti nella sua casa. La più eclatante è infine l’installazione solare Augenblick (19972011) riproposta da Fabrizio Corneli (Firenze, 1958), che con un sapiente gioco di ombre riesce, in un preciso momento del giorno, a proiettare la sagoma di un volto sulla facciata di uno stabilimento. L’arte è cosa nostra, ci appartiene, è il nostro tempo detto in immagini e, anche laddove ciò può innervosirci, non dobbiamo dimenticare che vedere le opere è il fulcro, rispondendo al richiamo che la nostra contemporaneità artistica ci offre, nonostante gli opinabili contesti. E noi lo abbiamo fatto. Alessandra de Bianchi


DENTRO AL CONTEMPORANEO

Paolo Maione, Apostasie, maiolica policroma a terzo fuoco, 50x175cm, 2009. Courtesy Centro per lâ&#x20AC;&#x2122;Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato.

45 |


Buenos Aires Tango Via delle Ruote, 14 r - Firenze tel. +39.055.38 41 305 - +39.339.82 86 580 info@buenosairestango.it - www@buenosairestango.it

Lezioni con

la ballerina e coreografa

Graciela Rostom Tango argentino Milonga e Vals Tecnica femminile e maschile Pratica e Laboratorio coreografico Stages di perfezionamento Spettacoli, Eventi radio: “Los jueves del Tango” con Graciela Rostom su controradio FM 93.6 ogni giovedì


RISTORANTE • LOUNGE BAR • conferenze • incontri d’arte • musica africana

Nasce nel cuore di Firenze un luogo dedicato all’Africa, che è insieme ristorante dalle radici eritreo-etiopi e lounge bar dove ascoltare musica africana, in un ambiente contemporaneo, con l’intenzione di andare oltre l’immaginario collettivo sull’Africa.

dalle 23 alle 02 “african sky brunch” 10-12 € aperti anche a pranzo - chiuso il lunedì Via Ghibellina 3 c/r Firenze | Tel 055 2477416 | Cell. 339 3427111| www.africansky.it


| 48


DENTRO AL CONTEMPORANEO

49 |

Un omaggio a Liszt nel bicentenario della nascita... Porte aperte a Palazzo Strozzi; dopo le prove pubbliche svoltesi dal 16 Agosto al 03 Settembre, lo spettacolo finale è al traguardo. L’opera Wagneriana Tristan und Isolde, nella rilettura per pianoforte di Franz Liszt entra nel palcoscenico prestigioso del cortile rinascimentale…

Si svolge al tramonto la performance conclusiva del coreografo Giorgio Mancini (Atessa, Chieti 1964). Il balletto sulla musica di Tristano e Isotta, nella rilettura per pianoforte di Liszt, con Andrea Trovato al pianoforte. Davvero un palcoscenico straordinario e i due ballerini protagonisti Tayma Niane Baldo e Stefano Palmigiano ne sono consapevoli. Tuttavia volteggiano sicuri e leggeri sulle note del mito. La storia di Tristano e Isotta si dipana rituale attraverso il desiderio con sensualità e fascino malinconico nelle leggere e affascinanti movenze dei protagonisti. Ma il destino, nell’irremovibile fatalità di Atropo (dea del destino), sopravviene tra intrichi e inganni e i corpi dei ballerini si avvolgono e si consegnano lentamente alla morte in posizione fetale. Ultimi spasmi, ultime note isolate, definite, amare e poi lo scrosciante applauso. L’effetto di suspense invade il cortile attraverso cadenze musicali nette e incomplete che non vengono risolte fino alla fine del dramma. Pochi accadimenti nella sintetica esibizione, ma la musica e la gestualità dei protagonisti sono allusive, mentre le note del piano smussano la nettezza melodica per favorire tocchi di incertezza e ansiosa attesa. Lo spettacolo

Giorgio Mancini

del tre settembre è l’evento conclusivo di un’operazione creativa interessante che ha raggiunto ottimi risultati di pubblico. Dopo quattordici anni di carriera, prima di danzatore del Bèjart Ballet, poi direttore artistico, Giorgio Mancini ha fondato il GM Ballet Firenze con lo


| 50

DENTRO AL CONTEMPORANEO

Tristan und Isolde in fase di riscaldamento

scopo di creare eventi speciali per gli appassionati di danza. Tutto nasce da un’intuizione e da un desiderio di libertà creativa che sorprendesse e portasse la danza in luoghi inusuali e offrisse al pubblico non solo l’opera finita ma il processo creativo, lungo e meticoloso che approda allo spettacolo ultimato. Con l’aiuto della Fondazione Palazzo Strozzi l’artista ha organizzato un percorso quotidiano aperto al pubblico. Rappresentare Tristano e Isotta è stato un sogno coltivato per anni che adesso vede la realizzazione in questa meravigliosa cornice. Un sogno che ha aspettato una data importante per re-

alizzarsi: il bicentenario della nascita di Franz Liszt (Raiding, Austria 1811), ed oggi onora una parabola magica e coreograficamente più adatta dell’opera wagneriana. Il pubblico variegato e transnazionale assisteva attento alle prove. Una grande sfida perché la creazione ha bisogno d’intimità e concentrazione per coreografo e interpreti che è difficile mostrare a una platea. Ma l’idea è vincente e questo è il primo passo: il GM Ballet ha davanti un altro viaggio e una città per ballare. Daniela Cresti


DENTRO AL CONTEMPORANEO

Stefano Palmigiano e Tayma Niane Baldo

51 |


| 52

...per appassionati di arte, poesia, letteratura, musica sport...vini e cucina Orario: lunedì 20.00/00.00, martedì-sabato dalle 11.00/00.00. Domenica solo su prenotazione.

Borgo Allegri 68r Firenze Tel. +39 055 2346943 info@lver.it/ www.lver.it/

Riservato solo a soci acsi con documento d’identità


53 |

i.ovo in pills a cura di FUA - Florence University of the Arts

CHRISTIANA CARO -THIS THAT REGION-

curated by Lucia Giardino F_AIR - Florence Artist in Residence – FUA School of Fine Arts, Firenze

from July 19 to September 18, 2011 The concluding show of Florence’s first artist in residence is a step towards the central importance of contemporary art in the city: Lucia Giardino, program coordinator and space manager, shares the details… The transversal LED lights on the floor at F_AIR guide us along the exhibition path of This That-Region, and metaphorically, towards the first artist in residence program in Florence promoted by F_AIR – Florence Artist in Residence. F_AIR is the new, stimulating initiative of FUA (Florence University of the Arts) School of Fine Arts, founded by Gabriella Ganugi,

president of the institution and recognized as a leader of education abroad. The selected artist to start out this new initiative without precedents in the Tuscan capital is the photographer Christiana Caro (Washington, USA, 1980), whose shots are currently exhibited at the final exhibition of her residence that began in May. During this period of cultural exchange, Christiana deeply experienced the city and created intense relationships with the students of the Fine Arts Department. She sought new means for them to approach Florence in order to develop and stimulate unconventional ways of

Christiana Caro


| 54 thinking. The results of the residency are photographs, which consider the Renaissance capital from a new point of view: beginning with the guidelines of mental maps, the artist considers and examines the orientation schemes of a place so full of visual stimuli such as Florence, to conduct a study on how blinds perceive a city for centuries sought out as a major stop of the Grand Tour. Lucia Giardino, curator of Christiana Caro’s exhibit and coordinator of F_AIR, concisely answers some questions for the readers of i.ovo and openly explains the project and the mission of this innovative experience… Serena Bedini: What is the pressing reason that has led to the start of the artist in residence program? Lucia Giardino: F_AIR is born out of the desire to constantly update our knowledge of contemporary art and the new directions that talented young artists are exploring, in order to not rely on repeated formulas meant to gain immediate success… S.B.: F_AIR expects an interaction with the students of the FUA Department of Fine Arts. What are the bases that program articulates and how are they carried forth? L.G.: A central part of the program and its specificity is without a doubt the interaction with the students of the School of Fine Arts, which happens first and foremost through the academic course that the artist in residence teaches during his/ her stay. This must be an invitation for the students to consider art and the city from new perspectives: to experiment and change approaches, to constantly reconsider positions from the point of view of the resident artist, who, living and working in the same spaces dedicated to

learning, is in close contact with the students who are stimulated by this vicinity. S.B.: What are the characteristics that make an artist eligible for the program? L.G.: Obviously the age limit (25 – 38 years old, editor’s note), a dense and interesting curriculum, the fluency in English; but the interdisciplinary approach and the presentation of a valid project for the school are especially essential to revealing a critical approach to the city of Florence and to build up student interaction and experiences. S.B.: Christiana Caro, the first resident artist at F_AIR, has just ended her stay: how will Florence Artist in Residence develop the A.I.R. experience in the future? Do you think that you will modify the characteristics of the program, or at the moment you believe that they are still valid? L.G.: Its present guidelines seem successful, and they have given satisfying results, both in terms of integration with the students and the outcomes of the artist. The note slightly out of tune is the moderate attention and press received from the Florentine art world: we expected that something so new and innovative for our city such as what F_AIR proposes would have been welcomed by more participation. Nonetheless, we will continue to work in order for Florence to completely open up to the experiences of contemporary art. S.B.: Florence has been very traditionalist and conservative for centuries… L.G.: Yes, but we don’t get discouraged, we have scattered a seed which will soon yield its fruits. Serena Bedini is a writer. Lives and works in Florence. Lucia Giardino was born in 1968 in Vasto (Ch), lives and works in Florence.


55 | i.ovo in pills

Paul Fuch’s Garden of Sounds for a relaxing weekend of art and nature… The German artist who lives and works in this hidden lands of Maremma, nimbly moves between sculptures and makes them sing with in the countryside, alternating between the wind and sound of music. Paul Fuchs (München, Germany 1936) has owned for many years a house a few kilometers away from Roccatederighi (Gr), close to Meleta. In the middle of a barely civilized forest in Maremma, the glades host sound installations that can visited with a simple phone call. A wooded tunnel opens to a lawn with the slender, iron silhouettes of Crescendo, Besuch des Auβerirdisschen (2002). The sculptures move to the wind and sound: a distant cricket, a toll of bells, flutes, and whispers. Invisible internal mechanisms play with the wind and create tunes, expand in the air. Sound, helixes, circles and poles are in Fuchs’ chords. “In a world […], where thoughts and perception correspond […], only ancestral memories of codes are immutable […]”. Daniela Cresti Paul Fuchs, A little more action, aluminum’s tubular, variable dimensions, 2005. Courtesy the artist.

i.ovo in pills

S-portrait: Leonard Bundu, photographs by David Weiss

Curated by Lucia Giardino F_AIR – Florence Artist in Residence from September 20 to November 13, 2011 David Weiss enters the gym where boxer Leonard Bundu trains to capture the fatigue behind the rounds and matches. The portraits of the Florentine welterweight champion reveal the intensity of a noble sport. David Andre Weiss (Chicago, USA, 1962) is not new to photographs of filthy gyms where shady types sweat and swear revenge upon their mum tattoos. Here is a different story: what emerges from these large format photos is the portrait of a young man whose life is synonymous with boxing, his profession and sport. The images are able to convey energy and movement while elevating the moments to timeless, mythological fights where Man faces Life to survive. Weiss exalts the velvety Caravaggio-like colors, imposes them to the sight and charge them with symbolism. The fighters’ feet leave energetic strokes on the palette of the floor; the ropes of the ring glow in the darkness, while the sweat expands in the thick air of gyms. David A. Weiss, Leonar Bundu, digital c-print, 106 X 106cm, 2011. © David A. Weiss.


particolare, suono, porcellana, 35x30x10, 2009

Cornelia Klein

opere in porcellana fino al 30 settembre 2011 catalogo a cura di Susanna Ragionieri

Immaginaria Arti Visive Gallery via guelfa 22/a rosso Firenze t/f +39 055.2654093 +39 055.2696851 galleriaimmaginaria@alice.it - www.galleriaimmaginaria.com Lun-Sab: 9.30 - 13.00, 15.30 - 19.30 - Dom: 16.00 - 19.30


Vincenzo Marsiglia a cura di Niccolò Bonechi

13 settembre /16 ottobre 2011 Cena-vernissage: 13 settembre 2011, ore 20.30

Aoristò

ristorante sopra il globo

Via Dè Buti, 11 51100 - Pistoia

Tel 0573 26506 Fax 0573 307620

info@aoristo.it www.aoristo.it


| 58

i.ovo ZOOM


16 mm A cura di Chiara Scovacricchi


| 60

16 MM

68° MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA Se quest’anno Darren Aronofsky non se l’é fatta addosso ci hanno pensato i primi di settembre a bagnare un po’ tutti: da Marco Müller a George Clooney, da Roman Polanski a David Cronenberg, passando per Madonna per arrivare ad Abel Ferrara. Prime impressioni da una Venezia 68 scoppiettante...

Se è vero l’adagio popolare che la pioggia segna la fortuna di un evento, allora l’edizione 2011 - la numero sessantotto, l’ultima diretta da Marco Müller - del Festival del Cinema di Venezia è destinata ad avere grande successo. Il ‘favore’ della dea bendata si è manifestato con maggiore insistenza dopo sette giorni, cosicché la seconda settimana dell’attesissima kermesse è iniziata sotto il segno dell’ombrello. Imperturbabili e incuranti di qualsiasi previsione, astrale o meteorologica, i fan, seriali o occasionali, hanno affollato tutti i posti strategici - il red carpet è solo uno e nemmeno quello che consente l’incontro più ravvicinato - per poter vedere anche solo uno degli attori di passaggio. Tantissimi quest’anno, a partire dal giorno d’apertura, illuminato dal sorriso botticelliano di Vittoria Puccini, madrina della kermesse, e da un George Clo-

oney più gigione del solito, in Laguna per presentare The Ides of March, il film da lui prodotto, diretto e interpretato. Favorita per il Leone d’Oro dai rumors prefestival, la pellicola è stata lodata, ma non osannata, com’è avvenuto per altre opere in concorso. Roman Polanski, ad esempio, ha convinto di più e nonostante non sia stato presente, il suo Carnage, accompagnato a Venezia da una giunonica e acclamatissima Kate Winslet in abito Stella McCartney, ha convinto di più. Molto apprezzati anche Shame di Steve McQueen e, su tutti, Terraferma del nostro Emanuele Crialese. Otto minuti di applausi – “... e lacrimoni grossi così”, ci ha detto una spettatrice all’uscita - il regista romano torna nel Sud di Respiro e Nuovomondo per trattare il tema dell’immigrazione clandestina e mette d’accordo pubblico e gran parte della critica; tiepida quest’ultima con Un été


16 MM

La locandina del film The Ides of March.

61 |


| 62

16 MM

Willem Dafoe e Shanyn Leigh in 4:44 Last Day On Earth.

brûlant di Philippe Garrel, nonostante il nudo integrale di Monica Bellucci, sul tappeto rosso in abito nero lungo da vera diva. In gara - impegnativa, visto il livello generale delle pellicole, per la giuria presieduta da Darren Aronofsky e composta da André Téchiné, Todd Haynes, Mario Martone, Eija-Liisa Ahtila, David Byrne e Alba Rohrwacher - anche Tin-

Roman Polanski sul set di Carnage.

ker, Taylor, Soldier, Spy di Tomas Alfredson, Wuthering Heights di Andrea Arnold, Texas Killing Fields di Ami Canaan Mann, A Dangerous Method di David Cronenberg, 4:44 Last Day On Earth di Abel Ferrara, Killer Joe di William Friedkin, Taojie (A Simple Life) di Ann Hui, Hahithalfut (The Exchange) di Eran Kolirin, Alpeis (Alps) di Yorgos Lanthimos, Poulet aux prunes di Marjane Satrapi e

Viggo Mortensen in A Dangerous Method.


Al Pacino a Venezia. Fotografia di Luciana Matarese.

Vincent Paronnaud, Faust di Aleksander Sokurov, Dark Horse di Todd Solondz, Himizu di Sion Sono e i due italiani Quando la notte di Cristina Comencini e L’ultimo terrestre di Gianni Pacinotti (il fumettista Gipi). Poi c’è il fuori concorso. E qui a fare la parte del leone è stato lo star system hollywoodiano. Due, su tutti, i protagonisti: Madonna, che ha presentato W.E., sua seconda opera da regista, dedicata alla relazione tra re Eduardo VIII d’Inghilterra e la divorziata americana Wallis Simpson per cui il sovrano rinunciò al trono, e Al Pacino, che ha stregato col suo Wilde Salomè. Fascino magnetico, settantun’anni e forma smagliante, il divo ha ritirato il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker Award scherzando con i giornalisti. Poi, prima di lasciare il lido, si è concesso di nuovo ai fan che lo aspettavano a un’uscita posteriore. Autografi, strette di mano e un sorriso, lanciato a una fan attempata che con il suo “Al, sei un figo pazzesco!” ha rischiarato l’aria grigia di pioggia. Luciana Matarese

www.soflorence.com

16 MM

63 |

colazione pranzo aperitivi aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle 23.00 breakfast lunch happy-hour open every day from 7.30 am to 11 pm

Largo Bargellini, 2 (piazza Santa Croce) Firenze tel 055 2344264


| 64

i.ovo ZOOM

R tua itira d cop a no ia g i ratu la ita d i

Via

del

l

(ang e Vecc olo h via ie Car del lâ&#x20AC;&#x2122;Ag ceri nol o)

Fire

nze

fotografia di Francesco Ceni

i.ovo


distribuzione Arezzo GALLERIA CARINI & DONATINI Via Gruccia n°192/b (San Giovanni Valdarno) CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA CASA MASACCIO Corso Italia n°83 (San Giovanni Valdarno) BOLOGNA ONO ARTE CONTEMPORANEA Via Santa Margherita n°10 firenze AFRICAN SKY Via Ghibellina n°3/cr AFTER ART GALLERY Via Ghibellina n°38/r M.N.A.F. Museo Alinari Piazza Santa Maria Novella n°14/ar ANGELS Via Del Proconsolo n°29/r APT Firenze Via Cavour n°1/r Via Manzoni n°16 Aeroporto “ A. Vespucci” ARIA ART GALLERY Borgo Santi Apostoli n°40 ART&CLOTHES Via Dell’Agnolo n°50/r GALLERIA ALESSANDRO BAGNAI Via Del Sole n°15/r BASE/ PROGETTI PER L’ARTE Via San Niccolò n°18/r GALLERIA BIAGIOTTI Via Delle belle donne n°39/r BIBLIOTECA DELLE OBLATE Via Dell’Oriuolo n°26 BIBLIOTECA NAZIONALE Piazza Dei Cavalleggeri n°1 BRAC Via Dei Vagellai n°18/r CAFFE’ DELUXE Piazza Indipendenza angolo Via XXVII Aprile CAnapone Via Mazzetta n°5/a CASA DELLA CREATIVITÀ IED Vicolo Di Santa Maria Maggiore n°1 C.C.C.S. CENTRO DI CULTURA CONTEMPORANEA STROZZINA Palazzo Strozzi, Piazza Degli Strozzi n°1 HOTEL CELLAI Via XXVII Aprile n°14-52/r

GALLERIA CIVICO 69 -ART CAFÉVia Ghibellina n°69/r CLET STUDIO Via Dell'Olmo n°8 CUCO CUCINA CONTEMPORANEA Via Del Melerancio n° 4/r CUCULIA Via De' Serragli n°1-3/r DERB Via Faenza n°21/r DOLCE VITA Piazza Del Carmine n°6/r DUBLIN PUB Via Faenza n°27/r ENTR'ARTe Via De’ Serragli n°79/r EX 3 CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA Viale Giannotti n°81/83/85 FOR GALLERY -Photo Art ResearchVia Dei Fossi n°45/r FRASCIONE ARTE Via Maggio n°60/r FRITTELLI ARTE CONTEMPORANEA Via Val Di Marina n°15 FYR ARTE CONTEMPORANEA Borgo Albizi n°23 GOLDEN VIEW OPEN BAR Via Dè Bardi n°54-64/r FASHION PROJECTS Via De' Serragli n°7/r Florence Dance Center Borgo Della Stella n°23/r FONDAZIONE IL BISONTE Via Di San Niccolò n°24/r FUA School of Fine Arts Via San Gallo n°45/r Galleria del Palazzo Lungarno Guicciardini n°19 GALLERIA I.A.C. Via Della Croce n°41 (Impruneta) Ginger zone P.zza Togliatti (Scandicci) IMMAGINARIA ARTI VISIVE GALLERY Via Guelfa n°22/r RISTORANTE INDIA Via Gramsci n°43/a (Fiesole) LA CITÉ Borgo San Frediano n°20/r Maono Borgo Santa Croce n°15/r MUSEO MARINO MARINI

Piazza San Pancrazio PALAZZO MEDICI RICCARDI Via Cavour n°1 MELBOOKSTORE Via Dei Cerretani n°16 GALLERIA D’ARTE MENTANA Piazza Mentana n°2/3/4 r BOX OFFICE MURATE Via Delle Vecchie Carceri OIBÒ Via Dei Benci n°53/r PALAZZO PITTI Piazza Pitti n°1 PALAZZO VECCHIO Piazza Della Signoria GALLERIA POGGIALI & FORCONI Via Della Scala n°35a Via Benedetta n°3/r GALLERIA IL PONTE Via Di Mezzo n°42/b STUDIO ART CENTERS INTERNATIONAL Via S. Antonino n°11 GALLERIA SAN GALLO Via Frà Giovanni Angelico n°5/r SANTO FICARA ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Via Ghibellina n°164/r Simboli Art Gallery Via Di San Giuseppe n° 6/r SO - Largo Bargellini n°2 GALLERIA DEL TEATRO ROMANO Via Portigiani n°34/36 (Fiesole) TORNABUONI ARTE CONTEMPORANEA INTERNAZIONALE Lungarno Cellini n°13/a GALLERIA VARART ARTE CONTEMPORANEA Via Dell’Oriuolo n°47-49/r TETHYS GALLERY -Fine Art PhotographyVia Maggio n°58r Università Internazionale delle Arti Via Della Forbice n°24-26 lIVORNO GALLERIA GIRALDI Piazza Della Repubblica n°59 GUASTALLA CENTRO ARTE Via Roma n°45 lucca Lu.C.C.A. CENTER OF CONTEMPORARY ART Via Della Fratta n°36 PALAZZO MEDICEO Via Del Palazzo n°358 (Seravezza) GALLERIA N°38 Via Del Battistero n°38

GALLERIA SUSANNA ORLANDO Via Carducci n°10 (Forte dei Marmi) pietrasanta FLORA BIGAI ARTE CONTEMPORANEA Via Garibaldi n°37 GESTALT GALLERY Via Stagio Stagi n°28 BARBARA PACI GALLERIA D’ARTE Piazzetta Del Centauro n°2 Piazza Duomo n°25 PALAZZO PANICHI Via Marzocco n°2 angolo Piazza Duomo MARCO ROSSI ARTE CONTEMPORANEA Via Garibaldi n°16 GALLERIA d’ARTE “LA SUBBIA” Via Barsanti n°11 pistoia AORISTÒ -RISTORANTE SOPRA IL GLOBOVia Dei Buti n°11 Agenzia per il Turismo di Pistoia Piazza Del Duomo n°4 PALAZZO FABRONI Via Santa n°5 prato ELEONORA D’ANDREA CONTEMPORANEA Via Vincenzo Gioberti n°14 DIE MAUER ARTE CONTEMPORANEA Via Pomeria n°71 GALLERIA GENTILI Via Del Carmine n°11 ARMANDA GORI ARTE Viale Della Repubblica n°64/66/68 LAURABALLA STUDIO D'ARTE Via Mazzini n°34 GALLERIA OPEN ART Viale Della Repubblica n°24 CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI Viale Della Repubblica n°277 IL TEATRINO DELLE BRICIOLE Piazza Duomo n° 51 SIENA Galleria Gagliardi Via San Giovanni n°57 (San Gimignano) Fondazione La Rocca di Staggia Via Dell'Ospedale n°2 (Staggia Senese)


Brooklyn Bridge As Never Seen Before Fotografie in bianco e nero

BURHAN DOGANÇAY

30 settembre - 27 novembre 2011 Vernissage: martedì 29 settembre ore 18.30 In occasione delle celebrazioni per l’anno Vespucciano, ARIA Art Gallery Firenze è lieta di presentare Brooklyn Bridge As never seen before, la mostra personale del grande artista turco Burhan Dogançay: un’esposizione di fotografie riconosciute come una delle più importanti riproduzioni del ponte di Brooklyn del nostro tempo, per la prima volta esposte fuori dagli Stati Uniti. Dogançay fu l’unico fotografo autorizzato a fare degli scatti dalla sommità del ponte negli anni 1986-87, mentre la centenaria struttura in metallo veniva totalmente ristrutturata, trasformata e ricoperta di reti protettive. Philip Lopate parla di queste reti, che caratterizzano le immagini di Dogançay, in Bridge of Dreams (Hudson Hills Press, 1999): “Esse sembrano intensificare il famoso effetto intreccio dei sostegni diagonali incrociati con i cavi me-

tallici. Il ponte, simile ad una sposa o ad una vedova, indossa un velo sul proprio volto. In alcune fotografie, il ponte sembra un villaggio di pescatori, con le reti stese ad asciugare; in altre, le colonne assomigliano ad alberi di barche a vela. L’effetto complessivo delle reti serve a suscitare una riflessione: come uno schermo divisorio tra la vita di tutti i giorni e un’altra realtà che deve essere lasciata al di là”. Le serie del Ponte di Brooklyn di Dogançay fu presentata per la prima volta a Houston Fototest nel 1996. Nel 1997, Baldev Duggal, proprietario di un famoso laboratorio di fotografia, fece delle gigantografie all’avanguardia, stampandole su vari materiali, tra cui il vetro e il rame, ed esponendole nella galleria di Broadway company come Brooklyn Bridge - As Never seen Before. L’esposizione continuò poi per due anni nell’edificio degli Arrivi Internazionali dell’ aeroporto

JFK di New York. Infine, gli agenti immobiliari del lungofiume di Brooklyn, Jane e David Walents, acquistarono l’intera esposizione per adornare gli ingressi dei loro edifici. Le fotografie della serie del ponte possono essere trovate in numerose collezioni pubbliche e private, incluse: The Cleveland Museum of Art in Ohio; Fotomuseum Winterthur in Svizzera; Istanbul Modern in Turchia; The Museum of Fine Arts Houston, Texas; The Whitney Museum of American Art, New York; Victoria & Albert Museum, Londra. Per maggiori informazioni su Burhan Dogançay visitate i siti: www.burhandogancay.com www.dogancaymuseum.org In collaboration with: European School of Economics Under the Patronage of: Comune di Firenze


Firenze â&#x20AC;&#x201C; Le Murate www.rgbfirenze.com

g n i m co on so In collaborazione con:

i.ovo arte e cultura contemporanea

i.Ovo n°005 – Settembre 2011  

Il numero di Settembre di i.Ovo mensile tascabile di arte e cultura contemporanea

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you