Angela Viola | Portfolio

Page 1

Angela Viola | Portfolio



Angela Viola ARTWORKS


Elibelinde 2011 Tecnica mista su tela e carta 40 x 40 cm


My bad(bed)room 2011 Tecnica mista su tela e carta 40 x 40 cm


Anonymous #1 2011 particolare Tecnica mista su carta, acetato opaco, filo di cotone 16 x 16 cm


Anonymous #2 2011 Tecnica mista su carta, acetato opaco, filo di cotone 16 x 16 cm (cad.)


Look(ing) forward 2011 Tecnica mista su carta, filo di cotone 72 x 31 cm


Autoritratto (distanze emozionali) 2011 Installazione ambientale c/o Fabbrica Borroni (Bollate)


Autoritratto (distanze emozionali) 2011 Installazione ambientale Particolare dei disegni


(san) Paolo 2012 collage e grafite su carta cm 25 x 25


PER_I_DONi che mi hai fatto 2012 collage e grafite su carta cm 25 x 25


Little m(H)ouse 2013 installazione: stampa inkjet su carta, cuore di maiale sotto resina, cotone rosso, installazione video, plastilina e legno. Dimensioni variabili


Little m(H)ouse 2013 installazione: stampa inkjet su carta, cuore di maiale sotto resina, cotone rosso, installazione video, plastilina e legno. Dimensioni variabili


Little m(H)ouse 2013 installazione: stampa inkjet su carta, cuore di maiale sotto resina, cotone rosso, installazione video, plastilina e legno. Dimensioni variabili


HAPPY FAMILY | SERIE L’opera di Angela Viola percorre i sentieri dell’affettività e della memoria. Per far ciò, si serve di individui, di entità fluttuanti che cercano un’ adeguata collocazione nelle menti e nelle parole di chi li guarda, servendosi di brevi storie che raccontano di loro, del loro vissuto. Questo fine è tradotto dall’artista Angela Viola nella serie intitolata Happy family, la quale ci mette di fronte a sagome di soggetti, riconoscibili solo attraverso la cornice dei loro capelli e mancanti di un volto. Straniante come effetto, ci induce al dubbio di cosa mai possano voler raccontare degli individui provati dei loro tratti somatici. Ebbene, la volontà dell’artista non si riassume nell’individuarne pregi o difetti, nome o cognome ma, al contrario, nel lasciare a noi l’onere di appassionarcene ed immaginandone una possibile identità. Assenza come unico elemento fornitoci, solo ed unico in grado di attivare in noi una memoria storica ed affettiva. Un meccanismo a ritroso, stimolante ed illuminante per chi si appresta a soffermarsi all’opera in questione, proprio perché in grado di aprire la nostra mente a molteplici interpretazioni. La scelta di racchiudere queste identità sotto l’appellativo di Happy Family, fa riferimento a lontani ricordi, conservati gelosamente sottoforma di album di famiglia, di suoni, odori, sensazioni del nostro passato, ancor vive nel nostro presente. L’installazione imponente diviene ora chimera all’interno della quale, trovare piccoli oggetti in miniatura, aiuta a definire meglio la vita e la storia dei soggetti rappresentati. “Una famiglia felice, quella che troviamo nelle foto in ordine sparso sulle pareti delle nostre case, nei toni del bianco e nero; le foto di coloro che appartengono al nostro passato ma dei quali, però, non ricordiamo più il nome…”. Questa chiara e lucida interpretazione dell’artista permette di approcciarci al suo lavoro attraverso un sentimento nostalgico ma mai eccessivamente triste o risentito; al contrario, esso, si propone di indagare tra le trame del nostro passato. E persino valutando l’ipotesi dell’esistenza di un’azione catartica, si giunge finalmente alla risoluzione dell’enigma affidatoci dall’artista. Essa ci rende partecipi dei suoi più profondi stati emotivi traendone solo in un secondo momento giovamento come se, liberarsi di questo fardello, l’aiutasse a superare antiche conflittualità o incertezze. L’intera sua produzione si inserisce all’interno di un discorso temporale, che vede nella tematiche proprie degli anni ’90, la sua giusta collocazione. L’estetica del ricordo, insieme al tema della memoria, dell’affettività e della famiglia rende, Angela Viola, testimone inconsapevole di un importante tracciato della storia dell’arte che, seppur distante cronologicamente, risulta essere ancora vivo nella pratica artistica contemporanea.

“Happy Family” di Martina Colajanni


Happy family 2011 Tecnica mista su carta, filo di cotone, oggetti 25 x 25 cm (cad.)


Happy family 2011 particolare Tecnica mista su carta, filo di cotone, oggetti 25 x 25 cm


Freedom 2012 collage e grafite su fotografia, filo di cotone, bustine di the cm 40 x cm 40


(your) Self portrait 2012 plastilina, filo di cotone, bustine di the cm 40 x cm 40


Do not move 2012 acrilico su foto e cartone, spilli, filo di cotone, piccoli scacchi cm 30 x cm 30


My wedding plan 2012 collage e acrilico su carta, filo di cotone, spilli, piccola macina in legno cm 25 x cm 25


Sisters 2012 collage e disegno su carta, filo di cotone, bottigliette in vetro cm 25 x cm 25


Black love (brothers) 2012 collage su carta, filo di cotone, spilli, bottigliette in vetro cm 25 x cm 25


Narciso (Narcissus) 2013 Grafite e ricamo su carta intelata cm 150 x cm 150


(Juniperus) Sabina 2013 Grafite e ricamo su carta intelata cm 150 x cm 150


Daphne (Mezereum) 2013 Grafite e ricamo su carta intelata cm 150 x cm 150


Mitridate Family 2013 Grafite e ricamo su carta intelata cm 200 x cm 200


FamiliĂŚ Ordine apparente | Veleno latente 2013 Installazione: stampa inkjet su carta, bustine di plastica, fotografie. cm 200 x 200


FamiliĂŚ Ordine apparente | Veleno latente 2013 Particolare_installazione: stampa inkjet su carta, bustine di plastica, fotografie. cm 200 x 200


Lymphatic ratio Abete bianco (Abies pectinata) 2013 Installazione: sedia, creta e vernice. Traccia audio. dimensioni variabili


Untitled #1 2015 collage su carta, bustine di the in cotone cm 25 x cm 25


Untitled #2 2015 collage su carta e foglia in similoro cm 25 x cm 25


InFormae_Santa lepidoptera Linnaeus 2016 grafite su carta stampata e specchio cm 24 x 82 x 10


Disagi di Maria 2018 collage e disegno su carta, foglia in similoro cm 25 x cm 25


Annunciazione 2018 collage su carta, bustine di the in cotone, foglia in similoro Dittico | cm 25 x cm 25 (cad.)


Immacolata 2018 collage e disegno su carta cm 25 x cm 25


Annunciazione 2018 Tecnica mista su carta (collage e oro), cm 25 x 52


Lost identity 2019 Tecnica mista su carta (collage), bustina da the, vetro, cm 25 x 30 x 5


Happy family | Heavy secrets 2019 Tecnica mista su carta (collage e grafite), busta di the, cm 25 x 25 x 5


We are lovers and castaways 2019 Dittico. Tecnica mista su carta (collage), busta di the, vetro, cm 15 x 18 x 10 cad.


Holy ECG 2019 Tecnica mista su tela (collage), busta di the, cm 30 x 30


Happy Family | Last series 2019 Tecnica mista su carta (collage), cm 15 x 18 x 10


Happy Family | Last series 2019 Tecnica mista su carta (collage), cm 15 x 18 x 10


Please don't grow 2019 Tecnica mista su carta (collage), ricamo su pvc, cm 23 x 23


Please, forgive me (In ricordo di Leelah | Josh Alcorn) 2020 Collage e stampa su carta, cm 148 x 44 x 3


Secret lovers | Interior landscapes 2020 Collage, grafite e acquerello su carta cm 49 x 42


Happy FamiliĂŚ | Ordine apparente, veleno latente 2020 Collage e tecnica mista su carta, piante velenose dipinte ed essiccate cm 230 x 160


Happy FamiliÌ | Ordine apparente, veleno latente 2020 Collage e tecnica mista su carta, piante velenose dipinte ed essiccate Dettaglio dell’installazione


Happy FamiliÌ | Ordine apparente, veleno latente 2020 Collage e tecnica mista su carta, piante velenose dipinte ed essiccate Dettaglio dell’installazione


Happy FamiliÌ | Ordine apparente, veleno latente 2020 Collage e tecnica mista su carta, piante velenose dipinte ed essiccate Dettaglio dell’installazione


INTERIOR LANDSCAPES | SERIE Paesaggi Interiori, viaggi universali nelle opere inedite di Angela Viola In una parentesi di tempo molto breve, febbraio-aprile 2020, Angela Viola condensa una produzione di opere che portano a compimento il ciclo *Happy Family*, nato nel 2011. Sono già tre anni che l’artista ha lasciato la metropoli di Milano per insediarsi nella dimora in pietra di un minuscolo paesino sperduto nell’Appennino tosco-emiliano, all’interno dell’omonimo Parco Nazionale. In questa particolare condizione spazio-temporale descritta, a cui aggiungeremo l’isolamento socialmente imposto dall’emergenza sanitaria di questo periodo, la visuale dell’artista resta confinata al contesto bucolico in cui si trova. Dalla finestra del suo studio, lo sguardo si perde su un orizzonte fatto di boschi, radure, colline e montagne. Questo è stato un momento in cui fermarsi, riflettere, perdersi nei paesaggi da cartolina limitrofi a casa. Ed è così che il processo di sedimentazione caratteristico della ricerca dell’artista si espande. Se la precedente produzione si insinuava nella stratificazione di antropologie familiari universali, ora filtra come l’acqua dei torrenti tra le rocce, insediandosi e svelando i livelli geologici che compongono la crosta terrestre, in parallelo con polverose esplosioni che proiettano in un universo misterico di sistemi stellari sconosciuti. Sebbene attinga per i suoi collage dalle pagine del libro Alla scoperta della terra (1950), curioso tesoro ritrovato nella soffitta della sua storica abitazione, l’artista sembra non adottare un approccio scientifico alla materia, in quanto percepiamo il tentativo di trasportare gli elementi del reale in una dimensione inconscia, onirica, come solo la rappresentazione del sogno può restituire. Palesando una dimensione psicoanalitica, tra ritagli di foto e disegno, Angela Viola permea con questa sua nuova ricerca un immaginario sistemico denso e universale, all’interno del quale, più che nelle precedenti produzioni, si può percepire un atavico senso di appartenenza. Lasciatevi guidare in questi bianco neri esoterici, nel moto perpetuo dello sfaldamento della forma, che si crea e si scioglie, lasciate correre la mente come il vento tra le fronde degli alberi. Queste opere narrano anche la vostra storia, e ve la raccontano più e più volte, in un modo sempre nuovo.

“Interior landscapes” di Nila Shabnam Bonetti


Interior landscapes 2020 Collage, grafite e acquerello su carta cm 28 x 38


Interior landscapes 2020 Collage, grafite e acquerello su carta cm 28 x 38


Interior landscapes 2020 Collage, grafite e acquerello su carta cm 28 x 38


Organi simbiotici | Simbiotic organs

Project name: Symbiotic organs Short description The symbiotic relationship between man and nature has been compromised: the need for an intervention and attention towards our Earth also passes through the solicitation of the language of art: the symbiotic organs project provides for the site-specific installation of an organ, chosen and designed for the place where it will be destined, which will establish a new symbiotic relationship (of living together) of Nature with man. Each organ is suspended, apparently it has no weight: the cavities are empty, only the shell remains, which could deteriorate, if abandoned, or become a home for living beings. Technique | techniques used Installation - site specific. Natural and / or recycled materials. Technical needs The conditions of the space (in height and laterally to the work itself) must allow the organ to be suspended with a fishing line. Space required (room or other measures) The "organs" can have variable dimensions and be designed according to the context and / or the portion of space in which they will be set up. Preparation times A day click here for more info


E-art-He-art 2020 site specific Sentiero del Faro di Ligonchio (RE), garza, rami e terra rossa | 160 x 150 x 140 cm


E-art-He-art 2020 site specific Sentiero del Faro di Ligonchio (RE), garza, rami e terra rossa | 160 x 150 x 140 cm


E-art-He-art 2020 site specific Sentiero del Faro di Ligonchio (RE), garza, rami e terra rossa | 160 x 150 x 140 cm


E-art-He-art 2020 site specific Sentiero del Faro di Ligonchio (RE), garza, rami e terra rossa | 160 x 150 x 140 cm


E-art-He-art 2020 site specific Sentiero del Faro di Ligonchio (RE), garza, rami e terra rossa | 160 x 150 x 140 cm


Nata a Palermo nel 1981. Vive e lavora a Cereggio (RE). Si laurea in pittura all'Accademia di Belle Arti di Palermo nel 2003 e la sua ricerca ruota spesso attraverso l'indagine dei conflitti interni nella piccola unità sociale: la famiglia. Lavora su supporti come carta, tela, inchiostro, utilizzando fotografie smarrite e ri-trovate nei mercati, cotone e spesso oggetti molto piccoli e non convenzionali. Il suo lavoro a volte proviene da uno spazio interiore e molto personale intriso di esperienze vissute personalmente dall'artista, come nelle serie MA(ta)SSE o Happy Family. La sua ricerca oggi si muove nella relazione con la natura e si intreccia con i temi a lei cari che approfondisce in una nuova chiave di lettura: la famiglia, i rapporti e le relazioni con le loro memorie e la dimensione dello spazio “sacro”. Dal 2016 è fondatrice e presidente di KAMart in residence, un'associazione che promuove residenze per artisti e un festival di arte contemporanea.

Reference Gallery: Galleria Marelia, Bergamo (Italy) Happy Family | Solo exhibition Video | Catalogue °°° Interviews Balloon Project Espoarte | n. 103/2018 Lo scaffale indipendente

Website: www.angelaviola.com Pagina Facebook AngelaViola Instagram angela.viola.official Contatti: +39 3297269916 angelaviola81@gmail.com

Angela Viola BIOGRAFÍA


SOLO SHOWS* (2019) Sostienimi, Avvolgimi, Sommergimi – Scandicci (FI); (2017) Camera doppia, with Debora Romei curated by Virginia Glorioso; (2013) Memento Vivere, curated by Nila S. Bonetti, Cuggiono (Mi); MA(ta)SSE, curated by Annalisa Bergo, Oldoni Grafica Editoriale, Milano; (2012) Happy Family, curated by Carolina Lio, Galleria Marelia (Bg); De Veneratio-Sulla venerazione, RizHoma.housegallery, Palermo, curated by Martina Colajanni; (2011) Uno, nessuno, centomila, Fabbrica Borroni, Bollate (Mi); Breaking Souls curated by Martina Colajanni, Spazio Cannatella, Palermo.

Angela Viola MOSTRE


GROUP SHOWS*

(2020) Airland 3.0 INSIDE LAND | Exhibition of finalist artists curated by QuasiQuadro, Museo delle arti Contemporanee_ Ex Officine Ferroviarie di Barge, Cuneo Elogio al camaleontismo e all’incoerenza | Per sopravvivere al caos contemporaneo curated by Margaret Sgarra and Clara Rodorigo, at L’ARTiglieria Con/temporary Art Center Combat prize | Exhibition of finalist artists, Museo Giovanni Fattori, Livorno Messaggio ai posteri a cura di Nila S. Bonetti, progetto site specific di landart c/o sentiero di Ligonchio (RE) Natura non domestica a cura di Nila S. Bonetti e Giovanni Cervi. Spazio Gerra (RE) (2019) Tra naufragi e voli, Sistemi Reggio Emilia; The others, Galleria Marelia (Bg); Premio Arteam Cup, Sanremo (IM); (2017) Hit Parade c/o MAUTO, Museo dell'auto di Torino; (2016) Mutabilia, curated by Valeria Serafini & Eloisa Tolu, Torino Paratissima XII; Tear Cut Rip curated by Rohit Ukey e Kanika Gupta | New Delhi – India; Ritrovarsi curated by Giusi Affronti Sciacca, Agrigento; Tutti Dormono curated by Virginia Glorioso, Orto Botanico, Palermo; (2015) Color Signal curated by Eloisa Tolu, Sassuolo:; Ritrovarsi curated by Virginia Glorioso, Sciacca, Agrigento; (2014) Domina 23 curated by Laura Di Trapani, Palazzo Ziino, Palermo; (2013) Atto IV, Spirito Italiano, curated by Annalisa Bergo Fabbrica Borroni, Bollate (Mi); @more, curated by Emilia Valenza, Centro d’Arte Piana dei Colli di Villa Alliata Cardillo, Palermo; Chi cavalca la tigre non può scendere, Complesso Monumentale Fazello di Sciacca (AG); UPnea 12 | Suburbia in Fabula, Villa Arconati, Bollate (Mi); Sevilla-Palermo, Sala de Exposiciones Kstelar 22, Siviglia (Es)

*Si segnalano le mostre più significative

Angela Viola MOSTRE


AWARDS 2020 Premio Combat | Finalist Premio Airland | Finalist 2019 Arteam Cup | Finalist 2017 Hit Parade | Paratissima XII Prize 2011 O.R.A. Prize | Artist selected for a solo show Barlettani Prize | Finalist PROJECTS 2006 Hype Gallery | Milan, Berlin and Amsterdam 2005 BJCEM | XII Biennial of Young Artists from Europe and the Mediterranean, Napoli ILLUSTRATOR FOR - Casa editrice IL PALINDROMO, Collana E la mafia sai fa male; - Casa editrice BARTA, Il buio nell'acqua di Patricia Mc Donald; - SP15 FANZINE; - E buio fu, curated by Nila Shabnam Bonetti.

Angela Viola

AWARDS & PROJECTS


www.angelaviola.com

angelaviola81@gmail.com

AngelaViola

angela.viola.official