Issuu on Google+

Sfratto

Ingredienti farina lievito zucchero uova burro e scorza di limone latte miele gherigli di noci pane

Vino consigliato Luminoso / I.G.T. Maremma Toscana / Podere San Cristoforo

Antico dolce di Pitigliano, ci viene tramandato con una controversia fra gli abitanti di quel luogo e gli ebrei, che vivono nell’area del Tufo, per stabilire chi sia realmente il depositario della sua tradizione storica. Una cosa è certa: chiunque lo abbia tramandato ci ha fatto cosa gradita. Preparate un impasto a base di farina, lievito, zucchero, uova, burro e scorza grattugiata di un limone. Quando sarà rassodato, aggiungete del latte e continuate a lavorarlo. Stendete su una spianatoia una sfoglia molto fine. Nel frattempo cuocete del miele, a fuoco lento, prima di versarci dentro dei gherigli di noci sbucciate e pulite in porzioni uguali alla base. Dopo circa 5 minuti, aggiungete al liquido sia del pane grattugiato che la scorza grattata di un limone. Lasciate raffreddare il miele, poi ricoprite la metà della sfoglia con uno strato sottile, chiudendo il grande biscotto con l’altra parte. A questo punto tagliatela a bastoncini lunghi e fini. Unite i bordi della sfoglia, spennellate gli sfratti con un uovo sbattuto e adagiateli in una teglia imburrata. Cuocete in forno a 200° per 15 minuti. Serviteli con del Vin Santo e gustateli pensando a quanti, prima di voi, per secoli, hanno goduto di una simile delizia.


Le Ricette di Maremma in Pentola