Page 1

Ingredienti

Scottiglia

coniglio vino rosso bacche di ginepro alloro grani di pepe nero pollo, tacchino maiale agnello

olio extravergine di oliva cipolle rosse sedano prezzemolo peperoncino scorza di limone pomodori

C’è chi la chiama caciucco di terra ma, comunque sia detta, era un modo per non sprecare niente e ottimizzare le carni che passavano per la dispensa e non potevano essere mangiate tutte insieme. La scottiglia è proprio questo: una strategia antica per abbinare le più svariate carni di animali, che però devono essere trattate rigorosamente secondo le proprie caratteristiche. Un piatto che ha bisogno di tempo e amore. Preparate il coniglio, spezzettatelo e marinatelo con del vino rosso, bacche di ginepro, alloro e grani di pepe nero per almeno 4 ore, prima di iniziarne la cottura. In un altro vassoio preparate le carni del pollo, del tacchino, del maiale e dell’agnello, tagliandole tutte a piccoli pezzi. In un bel tegame di coccio soffriggete a fuoco lento in olio evo, un battuto di cipolle rosse, sedano, prezzemolo, peperoncino e scorza grattata di un limone. Appena le prime si saranno dorate aggiungete i pezzi del maiale. Dopo circa 10 minuti aggiungete il tacchino, poi il coniglio, poco dopo l’agnello e per ultimo il pollo. Cuocete a fuoco lento controllando la salatura delle carni e, nel rimestare state attenti a non romperle. Dopo circa quindici minuti aggiungete il vino della marinatura del coniglio, comprese le sue interiora e quelle del pollo, entrambe precedentemente battute al coltello. Continuate a cuocere per un’ora abbondante facendo attenzione che niente si attacchi al fondo del tegame. Se necessario aggiungete un po’ di brodo. Servite la scottiglia con delle fette di pane raffermo o con della polenta tostata messa sul fondo del vassoio da portata.

Vino consigliato Bucchero / I.G.T. Maremma Toscana / Fattoria Il Duchesco

Le Ricette di Maremma in Pentola  

Scottiglia - italian

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you