Issuu on Google+

Pollo

Ingredienti

alla cacciatora

Sulle mense di Maremma la cacciagione era di casa. Del sapore di selvaggina erano intrisi i piatti e i palati dei commensali. Che fare quando tutto ciò mancava? Ecco una ricetta che ricordava quei profumi e trasformava il più classico degli animali da cortile in un piatto appetitoso. Prendete un pollo di oltre un chilo, possibilmente di quelli nostrani, ruspanti, con le zampe ben gialle e non anemiche come si vedono sui banchi di certe macellerie. Dopo averlo ben pulito, tagliatelo in piccoli pezzi, salatelo, infarinatelo e adagiatelo sul fondo di una casseruola, aggiungendo olio evo, salvia, 2 spicchi d’aglio, timo e qualche bacca di ginepro. Mettetelo a fuoco basso. A metà cottura spruzzatelo con un bicchiere di vino bianco, che farete evaporare, poi aggiungete una tazza d’olive nere secche, che saranno state messe, in precedenza “a rinvenire”, in un po’ d’acqua tiepida salata e peperoncino. Lasciate insaporire, aggiungete 200 gr di passata di pomodori e continuate la cottura per altri 40 minuti.

un pollo di oltre un chilo sale farina olio extravergine di oliva salvia 2 spicchi d’aglio timo qualche bacca di ginepro vino bianco peperoncino

Vino consigliato Arpagone / D.O.C.G. Montecucco Sangiovese / Prato al Pozzo


Le Ricette di Maremma in Pentola