Page 1

Andrea Marangon

PORTFOLIO


Andrea Marangon - Part II architectural assistant -

PROFILE My career in the construction industry began during my university studies with two internships; after those the same company offered me a post as external collaborator. Four months later I moved to London to increase my knowledges and to undertake new challenges. Currently I’m working for a multi-award engeneering company based in London. Highly motivated and reliable, I am able to work independently in busy environments and also within a team setting. My degree programm was focused on “Architecture for the New and the Ancient”, therefore I have acquired a respectful sensitivity regarding the existing structure and interior design especially in housing and multifunctional-building. I am well organized and always plan ahead to make sure I manage my time well.

WORK EXPERIENCE March 2018 - Present Concept Engeneering Consultants - London (UK) - Autocad Techniciant April 2017 - August 2017 Architecture Studio Corà & Partners -Vicenza (IT) - External Collaborator

CERTIFICATIONS - Academically Qualified Person CSCS Card - Degree UK Statement of Comparability -

EDUCATION 2017 M.Arch. in “Architecture for the new and the ancient” University Institute of Architecture in Venice I.U.A.V. (Italy) 2014 B.Arch in “Science of Architecture” University Institute of Architecture in Venice I.U.A.V. (Italy)

TRAINING Four months of architectural design with architect Francesco Venezia in Venice in 2011.

SKILLS Autocad Revit in progress Archicad Illustrator In Design Photoshop Premiere Rhinoceros V-ray

One month international workshop with Arch. Alberto Cecchetto in Venice in 2011. Four months of architectural design with Alberto Ferlenga (actual university president of Architecture university of Venice I.U.A.V.) in Venice in 2013. One month international whorkshop with “Studio Tamassociati” in Venice in 2013. One month international whorkshop with architect Carla Juaçaba (from Brazil) in Venice in 2014. One week international whorkshop with architect Sašha Bradic (from Vienna) in Venice in 2016.


1. P.R.D.F. | 2017 2. STONE TELESCOPE | 2016

C ON T E N T S

3. MARGHERA NEW INDUSTRY | 2015 4. LEARNING FROM THE SPACE | 2015

From 2014

5. WAR THEATERS, POINTS OF VIEW | 2014 6. GREEN HOUSE #1 | 2017 7. GREEN HOUSE #2| 2017


ARCHITECTURE / COMMERCIAL

1

P.R.D.F.

Pole of research and Development of the furniture Ceggia, Venice, Italy

The project is the restoration and upgrading of the Eridania sugar factory in Ceggia, Venice, as a design district, a place where students and workers can be one thing and develop the “Made in Italy� forniture. They will be able to work and meet in ateliers, auditorium, showroom and coworking spaces, with specific laboratories for the design and the production of their ideas. Year of construction main building: 1929

Arch. Prof. Giovanni Marras - Graduation thesis -


EXPO ZUCCHERIFICIO

SHOP GALLERIA

DEPOSITO OGGETTI FINITI SHOP

Ground floor

EXPO ZUCCHERIFICIO

Prospect sud

SARTORIA

FRESA

TORNIO

TORNIO

FRESA

DEPOSITO MATERIE PRIME

POSTAZIONI

Longitudinal section PANTOGRAFO

PANTOGRAFO

VERNICIATURA

PRESSA

PRESSA


One my photo of the project site

Masterplan

Model 1:200


RESTORATION / HOTEL

2

Stone telescope

Scattered hotel to enhance the old town centre Bale, Croatia

Stone, light and strong masses are the elements that the design wants to develop, creating a scattered hotel that is able to renovate space and buildings that have been abandoned for a long time. A mighty mass of stone leaning on a more fragile and ancient one is what the project wants to magnify at the formal level. An opening on the top floor wants to reconnect the coast with the city, thus creating a series of naturally enlightened environments that value their identity.

Arch. Prof. Armando Dal Fabbro - Competition / Academic work in 2016 -


all’interno dell’edificio.

Concept: Concept: La pietra sulla pietra

La pietra sulla pietra

L’idea di progetto è nata interpretando i ruderi antichi di Bale come delle pietre che, col trascorrere del L’ideasono di progetto interpretando i ruderi antitempo cadute inè nata rovina. chi di Bale come delle che, col trascorrere L’uomo contribuisce al pietre mantenimento della pi- del tempo sono cadute in rovina. etra costruendone un’altra, nuova e modellata in L’uomodifferente, contribuisce al mantenimento della maniera contemporanea ma altamente a pietra costruendone un’altra, nuova e modellata in contatto con la pietra antica. maniera differente,dell’idea contemporanea altamente Per la costruzione quindi ma sono stati a contatto con pietra delle antica. sovrapposti duelablocchi stassa pietra, uno con Per la dicostruzione dell’idea quindi l’aspetto una pietra che ha subito lo scorrere delstati Manto di copertura in pietra con fughe libere per raccol-sono ta acq ue meteoriche tempo e l’altra due molto più pulita e ben modellata che con sovrapposti blocchi delle stassa pietra, uno Struttura di supporto intercapedine ventilata 40mm è stata leggermente scalpellata persubito renderla eviden- del l’aspetto di unaGuaina pietra che ha lo scorrere impermeabile 5mm temente contemporaneità. tempo portata e l’altraalla molto più pulita e ben modellata che Pannello isolante Ventirook Duo 120mm Laè stata volotnà di lavotare con la pietra quindi non leggermente scalpellata per renderla evidenStrato di controllo del vapore diventa solo un carattere estetico ma vuole essere temente portata alla contemporaneità. Doppio tavolato di chiusura 50mm motivo e mododidiOrditura sperimentare nuove forme coi travi solaio con la pietra quindi 200mm La volotnà lavotare non materiali che la città usa da sempre. Oscurante scorrevole/traslante a scomparsa in 20mm diventa solo unpietramicroforata carattere estetico ma vuole essere Nurith SCT1 Il motivo progettoe èmodo nato con la volontà di poter invecchidi sperimentare nuove forme coi Pannello In legno di supporto del rivestimento 30mm are e diventare parte della città integrandosi anche materiali che ladell’oscurante città usa da sempre. a livello cromatico.

Manto di copertura in pietra con fughe ta acq ue meteoriche

Struttura di supporto intercapedine ve Guaina impermeabile Pannello isolante Ventirook Duo Strato di controllo del vapore Doppio tavolato di chiusura Orditura travi solaio

Oscurante scorrevole/traslante a scomp pietramicroforata Nurith SCT1

Pannello In legno di supporto del rives dell’oscurante

Il progetto è nato con la volontà di poter invecchiare e diventare parte della città integrandosi anche a livello cromatico. Rivestimento in pietra 20mm Sottostruttura alluminio Pannello isolante Ventirook Duo

“A new stone la over the stone” concept Progettare città

Rivestimento in pietra Sottostruttura alluminio

5mm

Pannello isolante Ventirook Duo

120mm

Struttura portante in X-Lam

Struttura portante in X-Lam

95mm

Isolante acustico

Isolante acustico

75mm

Intercapedine impiantistica con sottos i pannelli

Intercapedine impiantistica con sottostruttura per i pannelli Pannello in legno di faggio

140mm

Pannello in legno di faggio

25mm

Cornice con guide e rompigoccia per s traslante

Cornice con guide e rompigoccia per scuro scorrevole Progettare a Bale significa tenere in considerazione progetto. traslante non solo gli aspetti storici ed artistici della città ma Nel plastico è evidente come accanto al progetto Finestra apribile 800 x 2250 anche la possibilità di renderla punto strategico per siano liberi altri tre edfici in stato di forte rovina. il turismo acroato. Il progetto quindi voluto conProgettare Bale significa tenere inha considerazione progetto. centrare forte attenzione tema del contatto fra la Nel plastico è evidente come accanto al progetto non solo gli aspetti storicialed artistici della città ma costa la e lapossibilità piazza di Bale dove si colloca il progetto.per siano liberi altri tre edfici in stato di forte rovina. anche di renderla punto strategico All’interno del progetto non è previsto solo il sisteil turismo croato. Il progetto quindi ha voluto conOrditura travi solaio 200mm ma alberghiero ma anchealun’enoteca ed il progetto centrare forte attenzione tema del contatto fra la Doppio tavolato di chiusura 50mm dello spazio pubblico in fronte all’edificio. costa e la piazza di Bale dove si colloca il progetto. Pannello anticalpestio 20mm La riconnessione di piccole parti di città rende All’interno del progetto non è previsto solo il sisteTelo di contenimento possibile la reiterazione del progetto anche alle altre ma alberghiero ma anche un’enoteca ed il progetto Sottofondo a secco per impianti 100mm aree abbandonate o che intendono integrarsi al

Progettare la città

dello spazio pubblico in fronte all’edificio. La riconnessione di piccole parti di città rende possibile la reiterazione del progetto anche alle altre aree abbandonate o che intendono integrarsi al

Riscaldamento a pavimento

50mm

Pavimento in legno di faggio

30mm

Cordolo in c.a. 300x200 mm

300x200 mm

Finestra apribile 800 x 2250

Orditura travi solaio Doppio tavolato di chiusura Pannello anticalpestio Telo di contenimento Sottofondo a secco per impianti Riscaldamento a pavimento Pavimento in legno di faggio

Cordolo in c.a. 300x200 mm

Blocco di pietra a protezione del muro funzione di rompigoccia

Blocco di pietra a protezione del muro storico con funzione di rompigoccia 25mm

Intercapedine d’aria

75mm

Isolante acustico Rockwool Acoustic 225 Plus

Muratura in pietra

“A stone looks at the sea” concept

Lastra in legno di faggio

Lastra in legno di faggio

Intercapedine d’aria

Isolante acustico Rockwool Acoustic 225 Plus

60mm

Muratura in pietra

500mm

Facade and detailed section Sezione costruttiva scala 1:20

Sezione costruttiva scala 1:20

Partito architettonico 1:20


L’ultimo livello quindi è il livello che concede la La luce percola dall’ultimo livello come se possibilità al vistatore di vedere e vivere la vittà dovesse penetrare in una grotta o in muro antico dall’alto, ma di poter codere della costa, ancora di pietra. selvaggia, che sono ancora presenti. La terrazza diventa quindi un cannocchiale che punta dritto alla natura, al mare ed alla rpimordiale conformazione di questo luogo. L’ultimo livello è, per questo, raggiungibile da tutti ed è fornito di un appartamento che può essere raggiunto anche dal disabile. Il progetto quindi conferma la sua volontà di essere sviluppato in verticale e di creare una dinamica continua proprio grazie a questa conformazione. Infatti, in sezione, il nuovo progetto continua a cercare il dialogo con l’antico sfruttandone l’antica conformazione e tentando di emularlo in alcune parti. La luce zenitale ed il contniuo movimento in pianta sono una reinterpretazi-

Pianta piano terzo scala 1:100

Pianta piano terzo scala 1:100

Accesso al terzo , ed ultimo, piano dell’edificio

Accesso al terzo , ed ultimo, piano dell’edificio

The view from the last floor “the telescope” to the sea

Pianta piano terzo scala 1:100

Accesso al terzo , ed ultimo, piano dell’edificio

Pianta piano secondo scala 1:200

Main floor plan “the telescope” Pianta piano secondo scala 1:200

-3 -

Section, model 1:50

Modello in sezione scala 1:50 adattata a scala 100

Modello in sezione scala 1:50 adattata a scala 100


ARCHITECTURE / ART / MULTIFUNCTIONAL

3

Marghera’s new industry Cultural center Marghera, Venice, Italy

A cultural center for young people composed of numerous activities that becomes the heart of a transforming Marghera, a propulsion for renewal. Close to the project site there is the “Garden town of Marghera” with its circular squares, a source of formal inspiration for the project. On the other side there is water, a key element to connect with Venice, and towards which the project is fragmented, thus creating, in addition to the main revenue, glimpse and visual relations.

Arch. Prof. Serena Maffioletti - Academic work in 2015 -


Garden city; circular squares and the new industrial pole of Marghera (1921) Shape concept

Masterplan


Gymnasium section

Art exposition section

Library details

Model 1:200


ARCHITECTURE / EDUCATIONAL

4

Learning from the space

Learning environment as the third teacher Unknown place

Project for an asylum where not only the teachers but also the space plays a key role in teaching. A building designed as a large open space under a Mies-sian roof where children can play and explore the surrounding space by learning to know it. The classrooms around the amphitheater at a different height, the fulcrum, provide alternatives to leisure and study skills, creating a dynamic and modern environment.

[Solo per uso accademico]

SWorkshop: “a week with Sasa Bradic” università Iuav di Venezia settembre 2015

Arch. Prof. Sašha Bradic (Vienna) - One week international workshop -

LEARNING FROM THE SPACE

Carrer Edoardo Marangoni Andrea Pierdonà Marco Valier Agostino


entrance toilets and cloackroom

teachers’ corner and administration

= areaa of service

= closed rooms

classroom

group working area

classroom

group working area

classroom toilets and storages classroom

kitchen

w.c.

music and creative area

entrance toilets and cloackroom

teachers’ corner and administration

[Solo per uso accademico]

Ground floor [Solo per uso accademico]

LEARNING FROM THE SPACE

SWorkshop: “a week with Sasa Bradic” università Iuav di Venezia settembre 2015

SWorkshop: “a week with Sasa Bradic” università Iuav di Venezia settembre 2015

Section

Carrer Edoardo Marangoni Andrea Pierdonà Marco Valier Agostino

LEARNING FROM THE SPACE

Carrer Edoardo Marangoni Andrea Pierdonà Marco Valier Agostino

Digital prototype model 1:200


ARCHITECTURE / DESIGN / EXPOSITION

CONCEPT 5

War theaters, point of view. Soldiers at the front Piazzale Lozze, Asiago, Vicenza, Italy

This project is aiming to enhanse an area that during World War I was extremely important to the near war front (Italy-Austria). The construction of small bivouacs to rent to visitors / hikers and a museum area devoted to the memory of the soldiers who, challenging every condition, had to go from here to the front aims to give an identity to a place that today seems to be abandoned but which marked the life of many people.

« Intanto « Intanto l'ondata l'ondata di nebbia di nebbia che aveva che aveva ricoperta ricoperta la vallela valle sparisce. sparisce. Ecco ilEcco sole iledsole ecco edi ecco camminamenti i camminamenti non più non ricoperti più ricoperti da zaini, da zaini, ma dama cadaveri. da cadaveri. » » (Tenente Don (Tenente Luigi Sbaragli, Don Luigicappellano Sbaragli, cappellano del battaglione del battaglione Sette Comuni) Sette Comuni)

CREATO CON LA VERSIONE DIDATTICA DI UN PRODOTTO AUTODESK

«L'assalto! «L'assalto! Dove siDove andava? si andava? Si abbandonavano Si abbandonavano i ripari ei ripari si usciva. e si usciva. Dove? Dove? Le mitragliatrici, Le mitragliatrici, tutte, sdraiate tutte, sdraiate sul ventre sul imbottito ventre imbottito di cartucce, di cartucce, ci aspettavano. ci aspettavano. Chi nonChi ha non conosciuto ha conosciuto quegli istanti, quegli istanti, non ha non conosciuto ha conosciuto la guerra.» la guerra.» Emilio Lussu Emilio Lussu

Arch. Prof. Alberto Ferlenga - Academic work in 2014 -


N

PIAZZALE LOZZE

(Tenente Don (Tenente Luigi Sbaragli, Don Luigicappellano Sbaragli, cappellano del battaglione del battaglione Sette Comuni) Sette Comuni)

CREATO CON LA VERSIONE DIDATTICA DI UN PRODOTTO AUTODESK

«L'assalto! «L'assalto! Dove siDove andava? si andava? Si abbandonavano Si abbandonavano i ripari ei ripari si usciva. e si usciva. Dove? Dove? Le mitragliatrici, Le mitragliatrici, tutte, sdraiate tutte, sdraiate sul ventre sul imbottito ventre imbottito di cartucce, di cartucce, ci aspettavano. ci aspettavano. Chi nonChi ha non conosciuto ha conosciuto quegli istanti, quegli istanti, non ha non conosciuto ha conosciuto la guerra.» la guerra.» Emilio Lussu Emilio Lussu

CONCEPT CONCEPT PROF. A. FERLENGA G. RIVA A.A. 2013/2014

PIANTA E SEZIONE MUSEO

SCALA 1:100 Section of exposition/museum

STUDENTI: FEDERICA FASSINA ANDREA MARANGON ALESSANDRO ROSSI

CREATO CON LA VERSIONE DIDATTICA DI UN PRODOTTO AUTODESK

LABORATORIO INTEGRATO III Teatri di guerra Trame di sguardi.

T3

274521 274418 273681

CREATO CON LA VERSIONE DIDATTICA DI UN PRODOTTO AUTODESK

LABORATORIO INTEGRATO III Teatri di guerra Trame di sguardi.

PROF. A. FERLENGA G. RIVA A.A. 2013/2014

VISTE E SEZIONE MUSEO

STUDENTI: FEDERICA FASSINA ANDREA MARANGON ALESSANDRO ROSSI

1:100 Trasversal SCALA section of exposition/museum

274521 274418 273681

T4

« Intanto « Intanto « Intanto l'ondata « Intanto l'ondata l'ondata dil'ondata nebbia di nebbia di nebbia di nebbia cheche aveva che aveva che aveva ricoperta aveva ricoperta ricoperta la ricoperta valle la valle la valle la valle sparisce. sparisce. sparisce. sparisce. EccoEcco ilEcco sole ilEcco sole iledsole ecco iledsole ed ecco i ecco camminamenti edi ecco camminamenti i camminamenti i camminamenti nonnon più non più ricoperti non più ricoperti più ricoperti da ricoperti zaini, dada zaini, zaini, da zaini, ma ma dama cadaveri. dama da cadaveri. cadaveri. da »cadaveri. » » » (Tenente (Tenente Don (Tenente Luigi Don (Tenente Sbaragli, Don LuigiLuigi Sbaragli, Don cappellano Sbaragli, Luigicappellano Sbaragli, cappellano del battaglione cappellano del battaglione del battaglione Sette del battaglione Comuni) SetteSette Comuni) Comuni) Sette Comuni)

CREATO CREATO CON CON LALA VERSION VERSIO

CREATO CON LA VERSIONE DIDATTICA DI UN PRODOTTO AUTODESK

Masterplan

Soldier diagram


WORK EXPERIENCE / HOUSING

6

Green house #1.

Private apartments Via Massaria, Vicenza, Italy Project not realized

Ground floor

Projects: Demolition and constuction of a new residential building with 12 apartments. The shape of the structure allows to give bigger terraces to the upper floors, which are most luxurious and prestigious. The design is inspired by Stefano Boeri’s “Vertical forest” with the concept to give back to the nature its space and have a better city life.

First and second floor

Main responsabilities: Production of first drawing from architectural survey; regulatory checks; Collaboration and communication with 3-people team for the first design of the internal spaces;

Corà & Partners firm - 2017 -

Third, fourth and fifth floor


WORK EXPERIENCE / HOUSING

7

Green house #2.

Private apartments Via Noventa Vicentina, Vicenza, Italy Project not realized

Masterplan

Projects: Demolition and constuction of a new residential building with 2 apartments. The main feature is the big roof-terrace for/about the second floor apartment and the facadestructure that create a separation between the new constuction and the near old buildings.

First floor

Main responsabilities: Production of first drawing from architectural survey; First design of exterior; Collaboration and communication with 3-people team for the first design of the internal spaces; Production of final drawings for the official Web site under manager directions.

CorĂ & Partners firm - 2017 -

Second floor


Thanks, Andrea Marangon

marangon_andrea@hotmail.it +39 3482484917 (IT) +44 7596387194 (UK) linkedin.com/in/andrea-marangon-246b49156

Andrea Marangon Portfolio  

Architecture Assistant Part II - Portfolio

Andrea Marangon Portfolio  

Architecture Assistant Part II - Portfolio

Advertisement