Page 1

FARE CENTR

Informazioni - Cultura - Arte - Attività ricreative Turismo DICEMBRE 2009

ANCeSCAO Lazio

NUMERO UNICO

PER UN NUOVO “MANIFESTO” di ANCeSCAO Siamo l’Associazione nazionale dei centri anziani. Unica nel suo genere. Unica per rappresentanza e rappresentatività. Un patrimonio costruito con l’impegno di tanti in oltre vent’anni di assiduo lavoro. Tutto questo è esposto oggi al rischio del dissolvimento se non si recupera rapidamente l’originario patto di solidarietà del gruppo dirigente. E’ evidente una crisi di idee, programmi e progetti: il gruppo dirigente da troppi anni si divide su appartenenze di gruppi e territori alla ricerca del “comando” più che del “governo” della associazione, lasciando deperire programmi di sviluppo e crescita della associazione e di politiche e servizi per i centri, a vantaggio delle persone anziane che in essi trovano luogo di vita, di partecipazione civile, di impegno sociale e solidale, di crescita culturale. Abbiamo bisogno di rendere evidente un “manifesto” a chiare lettere, leggibile e condivisibile, sul quale fare emergere un gruppo dirigente unitario che sappia trovare la strada sicura per portarlo ad attuazione. Primo pilastro. L’Associazione ha ragion d’essere al fine di fare dei Centri Anziani il luogo eminentemente dedicato alla partecipazione sociale, civile, culturale, solidale

delle persone anziane, fulcro di vita del quartiere, del comune, del territorio: farli evolvere da semplice luogo di “rifugio assistenziale” a base di azione autogestita a beneficio dell’insieme della comunità, attraverso programmi, azioni, iniziative capaci di rivolgersi e coinvolgere l’insieme della società. Secondo pilastro. L’Associazione ha il dovere di imporsi come interlocutore con le istituzioni ad ogni livello, al fine di ottenere una normativa unitaria e specifica di riconoscimento e sostegno, in considerazione della particolare natura dei Centri come “enti” di interesse generale e di diretta o indiretta promozione da parte degli enti locali e comunali. Tale normativa deve anche riconoscere e sostenere le Associazioni che si pongono in diretta rappresentanza e servizio verso i Centri Anziani. La legislazione associativa vigente, anche quella fiscale, pur nelle sue positività, non è in grado di cogliere la specificità della ormai trentennale esperienza dei Centri Anziani. Per questo occorre recuperare ampli spazi di azione nel e per tramite del Forum del terzo settore, anche andando alla costituzione di uno specifico “Forum delle associazioni”. Terzo pilastro. L’Associazione ha il dovere di strutturarsi non solo come

rappresentanza nazionale e territoriale in ogni luogo attraverso una politica di crescita, ma anche di dotarsi di strumenti efficaci di servizio nei confronti dei Centri e degli associati, sia rafforzando il pacchetto assicurativo, ma anche attraverso un programma permanente di formazione per i dirigenti dei centri e della stessa associazione, un sistema informativo appropriato alle esigenze dei Centri ed alle vere problematiche e questioni che riguardano gli anziani. L’Associazione deve inoltre dotarsi di un sistema di servizi ai Centri ed agli iscritti: dalla consulenza amministrativa e fiscale, alla gestione dei CAAF, alla definizione di grandi convenzioni nazionali o territoriali con i grandi tour operator , agenzie di viaggi, associazioni come l’ACI, SIAE, con i Patronati sindacali, ecc.. Per arrivare a tutto questo occorre un “patto” unitario: una presidenza di garanzia, una discussione verso l’assemblea su una piattaforma aperta, un’assemblea vera che riformuli anche lo statuto in modo semplice e chiaro. Il gruppo dirigente sarà un risultato scontato se tutti saremo intellettualmente onesti verso tutti.

Elio D’Orazio

L’ANCeSCAO Regionale del Lazio- Provinciale di Roma-Redazione di “Fare Centro” porgono fervidi auguri di

Buone Feste ed un sereno 2010

La presente pubblicazione non è in vendita - è stampata in proprio e viene riportata sul sito Internet www.ancescaolazio.it


Pagina 2 FARE CENTR ___________________________________________________________________________________

Consiglio regionale del Lazio

ANCeSCAO Lazio

PROGETTO REGIONALE

bando anno 2009 “Progetti territoriali di sviluppo sociale, culturale e ambientale”.

CENTRI ANZIANI: GLI ANZIANI PROTAGONISTI DELLE POLITICHE SOCIALI DELLA REGIONE LAZIO CALENDARIO MESE

“FARE CENTRO” INSERTI

CONVEGNI

Dicembre 2009

Pubblicazione scheda del progetto, 2.000 copie

Programmazione

Gennaio 2010

Febbraio 2010

Regione Lazio: stampa e diffusione guida generale,2.000 copie

Preparazione sito web

Mercoledì 10 febbraio Area “Roma Est” 20 febbraio Area “Roma Centro”

2000 copie

Marzo 2010

SITO WEB

Martedì 26 gennaio Area “Civitavecchia”: Venerdì 15 gennaio Sala consiliare del Avvio inserto sito web Convegno comune su presentazione del Venerdì 29 gennaio www.ancescaolazio.it progetto: sede regione Area “Castelli-mare” Sala consiliare Frascati

Regione Lazio: guida ai servizi sociali e sanitari

Regione Lazio: guida ai Centri Anziani, 2.000 copie 31 marzo 2010 Rapporto finale e rendiconto

INCONTRI TERRITORIALI

Mercoledì 10 marzo Convegno conclusivo: sede Regione

Martedì 2 marzo Area“Tiburtino Nomentano” Sala consiliare Tivoli

Aggiornamento eventi del mese

Aggiornamento eventi del mese Pubblicazione rapporto finale


Pagina 3 FARE CENTR ___________________________________________________________________________________

SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO REGIONE LAZIO CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO Bando Anno 2009 Assegnazione di contributi a favore di progetti territoriali di sviluppo sociale, culturale e ambientale, coerenti con la promozione dell’immagine istituzionale del consiglio regionale del Lazio. Principi ispiratori dell’intervento La favorevole accoglienza da parte degli enti locali e del mondo dell’associazionismo laziale cui era rivolta l’iniziativa del Consiglio regionale del Lazio inerente al Bando 2008 per l’assegnazione dei contributi a favore dei progetti territoriali di sviluppo sociale culturale e ambientale, induce l’Ufficio di Presidenza del Consiglio a riproporre, anche nell’annualità 2009, analogo strumento di intervento sul territorio regionale. L’intento è quello di valorizzare il rapporto instauratosi tra l’Istituzione e coloro tra i destinatari dell’iniziativa che hanno dimostrato capacità interpretativa e propositiva con riferimento sia ai campi d’intervento indicati dal bando che alle finalità istituzionali cui il Consiglio regionale vuol continuare a dare risalto. Si vuole infatti fornire sostegno a coloro che sul territorio, hanno dimostrato una consolidata capacità progettuale sui temi sociali, culturale e dell’ambiente, in ordine ai quali l’Istituzione intende ribadire la propria sensibilità avendo ben presente i positivi ritorni in termini di sviluppo del territorio che ne possono derivare. Non quindi un sostegno semplicemente finalizzato alla realizzazione di qualsiasi iniziativa se pur meritoria, ma il riconoscimento motivato delle autonome capacità realizzative di coloro che danno prova di voler e saper portare a termine progetti articolati unitamente alla dimostrazione di aver interpretato correttamente le aspettative e le finalità istituzionali, in primis quella dell’adeguato rilievo alla specificità del ruolo del Consiglio regionale del Lazio negli ambiti riconducibili ai campi d’intervento proposti.

Lo scopo del progetto ANCeSCAO

CENTRI ANZIANI: GLI ANZIANI PROTAGONISTI DELLE POLITICHE SOCIALI DELLA REGIONE LAZIO Attraverso la conoscenza della Istituzione regionale, delle sue funzioni, gestioni, politiche, servizi, ecc. si intende dare ai Centri Anziani maggiori opportunità di rapporti costruttivi con la stessa, al fine di contribuire 1. 2. 3.

Alla definizione di politiche e di scelte adeguate alla promozione della condizione generale della popolazione anziana Alla realizzazione di un sistema efficace ed efficiente di servizi alla popolazione anziana Alla partecipazione attiva alla gestione dei centri anziani in stretta collaborazion con le Istituzioni regionali, provinciali e comunali.


Pagina 4 FARE CENTR ____________________________________________________________________________________

dalle province DAI CENTRI ANZIANI DEL LAZIO: VOGLIA DI FARE, CRESCERE, DI CONTARE.....

FARE CENTR

Roma I Municipio CENTRO SOCIALE ANZIANI ESQUILINO INTENSA, SOLERTE ATTIVITA’ SOCIALE

Direttore

TORNEO DI BURRACO DI FINE ANNO Richiesteci dal dinamico e dedito Presidente del C.S.A. Esquilino “Tonino” Piccolo di dirigere l’effettuazione del TORNEO DI BURRACO di Fine Anno 2009, il 4 dicembre scorso sono iniziati gli incontri, ai quali ha partecipato anche una nostra rappresentanza ANCeSCAO, cortesemente invitata dal Sig.Piccolo, unitamente ad altre rappresentative dei Centri Anziani di S. Saba, Boccea, Castro Pretorio, Testaccio, di Arnara (Frosisnone) gemellata con gli Amici dell’Esquilino. Il Torneo svoltosi in un clima di fraterna amicizia, con ordine, allegria e ....sportività, invero vivace, ha semplificato, anzi reso piacevole il nostro incarico di supervisori e arbitri:minimi e...veniali i nostri interventi....arbitrali. Dobbiamo sottolineare e porgere il nostro sentito ringraziamento alla Gentile Signora Giuseppina Aguzzi, Vice Presidente del C.S.A. Esquilino “distaccata” dal Presidente Piccolo per collaborare con noi all’organizzazione del torneo, sin dal Primo mattino ha sollecitatamente ed instancabilmente coadiuvato alla eccellente riuscita della manifestazione; un ringraziamento esteso anche alla Signora Maria Camillucci. Di “spalla” alla pagina pubblichiamo le coppie PRIME classificate; la cui premiazione è stata effettuata per la coppia Terza classificata dal Presidente del C.S.A. San Saba, Sig. De Vecchis, anch’egli partecipante al Torneo, attento e correttissimo; la Coppia seconda classificata dal Presidente Sig. Antonio Piccolo; infine la Coppia Prima classificata

e Vincitrice del Torneo ha ricevuto dalla D.ssa Laura Pastore, Consigliere del 1° Municipio del Comune di Roma i due Trofei di Campioni 2009 del Torneo di Burraco. La Signora Franciosa Silvana, del Servizio Turismo ANCeSCAO in rappresentanza della nostra Organizzazione ha consegnato al Presidente Piccolo una targa ricordo della manifestazione ed in riconoscimento del suo operato e collaborazione con L’ANCeSCAO regionale, provinciale e romana. Ogni partecipante ha ricevuto una medaglia con fascia tricolore a ricordo del Torneo e con un brindisi ed un piccolo rinfresco la serata si è chiusa con amicizia fraterna e serena allegria. G.G.

CLASSIFICA FINALE

1. D’Agostino Angela Mastrogirolamo Rosita punti 65 2. Galasso Francesca Ferrari Luigi punti 54 3. Riccardi Caterina Speranda Luciana punti 53

Elio D’Orazio Comitato di Redazione Alfredo De Felici, Rizziero Mattana, Alessandro Cioccoloni, Redazioni Provinciali Viterbo: Arnaldo Picchetto; Rieti: Giuliano Liberati; Frosinone:MarioTarquini, Stefano Gaetani; Latina: Aldo Pastore, Benina Mira.

Coordinamento Redazione Gianni Gai Direzione e Grafica Luca D’Orazio Stampa Aldo Cipriani Sede Via di Casal Bruciato, 15 00159 Roma Tel e Fax 0643599220

E-mail: ancescao@yahoo.it www.ancescaolazio.it


Pagina 5 FARE CENTR ____________________________________________________________________________________

dalle province DAI CENTRI ANZIANI DEL LAZIO: VOGLIA DI FARE, CRESCERE, DI CONTARE.....

Latina -C.S.A. Vittorio Veneto

Concorso letterario cultura e valori della terza eta’

Due iscritti a questo Centro Sociale ed alla nostra “Accademia Permanente degli Studi e delle Arti”, la Signora Francesca Maria Bagiardi ed il Signor Franco Arimaldi, sotto l’egida dell’Associazione Nazionale del Centro Anziani - ANCeSCAO, hanno partecipato ad un concorso letterario indetto dall’Accademia Internazionale “IL CONVIVIO” di Catania vincendo entrambi un ambito premio. La Signora Bagiardi ha presentato una sua Poesia “L’Aurora mi investe” che è stata selezionata per la pubblicazione su una importante antologia denominata “Al Convivio 2009” mentre il Signor Arimaldi ,con la sua opera teatrale “Vincita al Superenalotto” per la sezione Teatro inedito intitolata al grande Angelo Musco, ha ricevuto una segnalazione di merito da parte della Giuria internazionale composta da ben 37 membri italiani e stranieri e presieduta dal Prof. Giorgio Barberi Squarotti. Ad ambedue i nostri partecipanti è stata assegnata una coppa ed un attestato di merito. La manifestazione della premiazione si è svolta nella stupenda terra di Sicilia a Taormina - Giardini Naxos. I partecipanti al concorso Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro ine-

dito sono stati 884 (135 stranieri e 749 italiani), mentre le opere in concorso sono state 1332 e questo da ancora più risalto al ruolo svolto dai nostri due concorrenti.

CONCORSO REGIONALE CISL I PREMIATA A SERAPO (GAETA)

Invecchio Invecchio. Come l’onda tempestosa si placa a sera quando cade il vento, così l’anima stanca si riposa in un greve torpore sonnolento

Giardini Naxos, luogo della premiazione

Tutti gli iscritti al nostro Centro Socio-Culturale Vittorio Veneto ed alla nostra Accademia Permanente sono grati a questi due loro rappresentanti che con impegno, capacità ed amore per la cultura hanno saputo dare fama e prestigio a tutti noi della cosiddetta Terza Età. Essi hanno dimostrato quanto il nostro ruolo nella società sia insostituibile perchè portatore di cultura e valori che sono le fondamenta su cui deve crescere una società prospera e solidale.

Il Presidente del Centro Sociale Aldo Pastore

A la mia breve giovinezza ansiosa di luce non fu dato che tormento. Fu dolore la gioia. Oggi ogni cosa s’allontana. Non soffro più. Non sento. Guardo me stessa. Come in uno specchio io mi rivedo vivere, stupìta di ritrovarmi estranea, lontana da quella folle esperienza umana che è stata fino a ieri la mia vita ed oggi più non la comprendo. Invecchio.

Presso l’Hotel Miramare a Serapo (Gaeta) si è svolto il Concorso Regionale di poesia, al quale hanno partecipato altre 170 Amici Anziani. Un ambito premio è stato assegnato alla nostra cara socia Isabella Infrate con la poesia che pubblichiamo.


FARE CENTR ____________________________________________________________________________________ Pagina 6

dalle province DAI CENTRI ANZIANI DEL LAZIO: VOGLIA DI FARE, CRESCERE, DI CONTARE.....

Latina -C.S.A. Vittorio Veneto

RIAPRE L’ACCADEMIA DEL CENTRO SOCIALE ANZIANI Inizia con il 12 ottobre il 5° anno accademico dell’Università della Terza Età, annessa al Centro Socioculturale di Via Veneto, con le iniziative d’impegno ricreativo, culturale e ludico per gli anziani. Dopo la fase estiva, due riunioni preliminari del Direttivo guidato dal Prof. Polselli, Presidente dell’Accademia, hanno messo a punto le strategie di lavoro e la programmazione per i docenti volontari, impegnati con entusiasmo in questa attività che di nuovo decolla con corsi, convegni, incontri e manifestazioni di vario genere.

Si aggiungono quest’anno nuove discipline a quelle già consolidate, nel complesso ben diciotto, che spaziano dall’insegnamento delle lingue (perfino l’arabo), fino alla medicina, all’astronomia, allo yoga, all’informatica, al bridge e così via. Di notevole interesse i convegni di autorevoli relatori su ar-

gomenti di stringente attualità, indirizzati ad un livello più alto di approfondimento che integra ed affianca le numerose attività didattiche, all’insegna dell’opportunità per gli anziani di poter essere informati e coinvolti nelle pressanti problematiche del momento: diversi ne sono stati effettuati nell’anno accademico trascorso su Bioetica e testamento biologico. Alimentazione e dieta mediterranea, su Alcoolismo e problemi alcool-correlati. Durante quest’ultimo a fine maggio a chiusura dell’anno accademico, sicuramente incisivo per le sue finalità di prevenzione e d’informazione, il relatore dott. Nicolucci, neurologo presso il Goretti, ha affrontato il tema spinoso dell’alcool, specie tra i giovani, che soprattutto in estate danno sfogo ad atteggiamenti estremi. Che stra casi ne

cosa può fare allora la nogenerazione che in tali sente forte la separaziodalla fascia giovanile?

Significativa è stata la presenza, come avviene spesso durante questi nostri convegni, di un gruppo di studenti del Marconi con i loro insegnanti, che hanno potuto portare la voce della loro età. A tutti i giovani è richiesto un

serio sforzo di sobrietà atto a perseguire stili di vita sensibili ai valori autentici e a rivedere i modelli dominanti. Proprio la trasmissione di esperienze positive da parte degli anziani, dei nonni, che spesso più dei genitori, offrono loro vicinanza vigile, affettiva e morale, potrebbe operare in positivo, invitandoli non alla rassegnazione passiva, alla frenesia dell’imitazione, ma, attraverso la costruzione di un rapporto equilibrato tra mente e corpo, all’accettazione dei propri limiti e possibilità e, finalmente, alla consapevolezza che la vita non è una ricreazione o un palcoscenico e che si può costruire con lucidità il proprio futuro anche negli attuali momenti nebbiosi. Questi percorsi significativi che impegnano il nostro tempo libero rimuovono le cause che producono spesso inadeguatezze esistenziali, a cui i non più giovani non devono rassegnarsi, bensì debbono vivere le scelte, magari evitate per necessità durante la loro vita produttiva, e che oggi possono perseguire in una atmosfera di socievole pacatezza, senza dimenticare che non si finisce mai d’imparare. Luigina Morgante Consigliere dell’Accademia


Pagina 7 FARE CENTR ____________________________________________________________________________________

EUROPA: “LISBONA 2” di Elio D’Orazio

Entra in funzione con il 1 dicembre 2009 il nuovo “Trattato Costituzionale” europeo. Alcune innovazioni sono note. Esempio: la istituzi one di un Presidente che dura incarica per due anni e mezzo, rinnovabili una volta e la istituzione del Ministro degli esteri anch’esso dura per due anni e mezzo, rinnovabile, e contemporaneamente anche Vice presidente della Commissione. Per quanto riguarda le politiche di welfare non ci sono sostanziali mutamenti Infatti, una materia come quella del welfare potrà essere oggetto di decisioni europee solo a condizione che su di esse ci sia l’unanimità. Si tratta infatti di un ambito nel quale i sistemi sono molto differenziati tra i vari paesi. In questo caso da diversi anni, al fine di procedere verso una omogeneizzazione dei sistemi, è stato adottato il cosiddetto” Metodo di Coordinamento Aperto” che consiste essenzialmente in un processo che lascia ai singoli Stati Membri la possibilità di scegliere modi e tempi di raggiungere obiettivi indicati a livello europeo derivanti anche dall’azione del cosiddetto “dialogo sociale”. Uno dei risultati di questo metodo è stato quello di predisporre la cosiddetta “Strategia di Lisbona” 20002010. Purtroppo questa strategia non ha dato tutti i risultati indicati: molti Stati Membri son rimasti molto al di sotto degli indici stabiliti e da parte dell’Europa non sono previsti provvedimenti sanzionatori per i ritardatari. Tuttavia, proprio in considerazione dell’insuccesso parziale di tale Strategia, il rieletto Commissario Europeo, Barroso, ha rilanciato in modo inatteso una nuova “Strategia di Lisbona” attraverso un documento emesso il 24 novembre scorso ed aprendo su di esso una rapida consultazione di otto settimane al fine di giungere alla sua definizione non appena sarà installata la nuova Commissione. Sorprende questa iniziativa, sia perché la prima decade della Strategia di Lisbona scade solo a fine 2010, sia perché non esistono ancora conclusioni e valutazioni su quanto successo nel decennio passato. Evidentemente il Commissario vuole dare una forte accelerata anche in ragione della crisi che ha investito l’economia europea ed i suoi sistemi di welfare. Ma occorre fare attenzione, perché la fretta porta cattivi consigli: dentro questo documento ci sono alcune direttrici che fanno troppo perno sulla economia, considerando il welfare come mero strumento di supporto, secondo la logica che il benessere è automaticamente frutto della crescita economica e del PIL; logica che non ha un automatico riscontro nella realtà.


FARE CENTR _____________________________________________________________________________________ Pagina 8

I SERVIZI DI ANCeSCAO

PER I SOCI DEI CENTRI SOCIALI ANZIANI ADERENTI ALL’ ANCeSCAO

SERVIZIO GRATUITO DI SEGRETARIATO SOCIALE

COMPILAZIONE E RACCOLTA MOD 730 CONTEGGI ICI E COMPILAZIONE DOMANDE DI RIDUZIONE E VARAIZIONE ICI ESAME DI CARTELLE ESATTORIALI ED EVENTUILI RICORSI CONSIGLI IN MATERIA FISCALE, PENSIONISTICA, ASSISTENZALE ACQUISTI COLLETTIVI, CONVENZIONI CON NEGOZI, AGENZIE TURISTICHE ORGANIZZAZIONI DI MOSTRE, INIZIATIVE CULTURALI, RICREATIVE INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI PER VIAGGI, SOGGIORNI CONVENZIONI AMBULATORIALI, VISITE MEDICHE SPECIALISTICHE

RECAPITI TELEFONICI ED ORARI DI UFFICIO

ANCeSCAO REGIONALE E PROVINCIALE TEL 06 43599220 UFFICIO FISCALE, TURISTICO E ALTRO TEL 06 43580093 FAX 06 43564535 www.ancescaolazio.it E-mail ancescao@yahoo.it OGNI GIOVEDI POMERIGGIO ORE 16.00 – 18.00 CONSULENZA DI PATRONATO DAL LUNEDI AL VENERDI ORE 16.00 - 18.00 SERVIZI VARI SU INDICATI

ASSICURAZIONI CONVENZIONE “APERTA” Tra le Generali e l’ANCeSCAO è stata stipulata anche una Convenzione “Aperta” attraverso la quale è possibile fare polizze aggiuntive facoltative vantaggiose per i Centri e per gli associati.

COPERTURE PER I CENTRI ANCeSCAO 1. Piano Multirischio per il Centro (Incendio, Furto, Spese legali e peritali, Assistenza, Diaria di malattia) (sconto del 20%) 2. Infortuni collettiva volontari del circolo 3. Infortuni collettiva rischi della carica 4. Incendio palloni presso statici e tensostrutture 5. Responsabilità civile terzi

COPERTURE PER I SOCI ANCeSCAO 1. 2. 3. 4. 5.

Polizza Generali Sei a casa (sconto del 25%) Polizza Valore Sicurezza Plus (sconto del 25%) (non autosufficienza) Polizza Generali sei in Salute-Alta Protezione (sconto del 10%) Polizza Generali Sei in Salute – Protezione Integrativa (sconto 15%) Polizza Auto Viaggisicuro Plus (per favorire gli over 55)


INSERTo

PROPOSTE TURISTICHE

SAN PIETROBURGO SAN PIETROBURGO

CATTOLICA

Weekend

Pasqua

dal 28/04 al 02/05

dal 31/03 al 07/04

sistemazione in camera doppia Hotel centrale *** € 550 Visto consolare di Ingresso € 50 Supplemento singola € 80

sistemazione in camera doppia Hotel centrale *** € 640 Visto consolare di Ingresso € 50 Supplemento singola € 80

GENNAIO-FEBBRAIO 2010

PESCASSEROLI

CARNEVALE DI CENTO

CARNEVALE DI VIAREGGIO

3 notti 4 giorni Periodo: 31/12; 7/02; 14/02; 28/02 € 225 Supplemento singola € 36

3 giorni 2 notti dal 27/02 al 29/02 €195,00 min 25 pax €170,00 min 50 pax Supplemento singola € 30

GRAND HOTEL DEL PARCO****

Periodi dal 19/12-23/12 fino il 07/03-14/03

CROCIERA LA VIA DEGLI ZAR-ferragosto 7notti/8 giorni dal 08/08 al 18/08

Mosca-Uglich-Goritzy-KizhiMandroghi-S. Pietroburgo € 1550 Visto consolare di Ingresso € 50 Supplemento singola € 390

“CARNEVALE E TOUR DELLE BALERE” (4 giorni-3 notti) € 225

CROCIERA URBANIA

LA VIA DEGLI ZAR

EPIFANIA

7notti/8 giorni dal 09/05 al 16/05

dal 04/01 al 07/01

“Festa Nazionale della Befana Urbania” € 150 Supplemento singola € 36

Mosca-UglichGoritzy-KizhiMandroghiS. Pietroburgo

€ 990 Visto consolare di Ingresso € 55 Supplemento singola € 280


PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI RIVOLGERSI A:

TURISMO SOCIALE ANZIANI ROMA 1 Via di Casal Bruciato 15 Tel 06/43580093 Fax 06/43564535 ROMA 2 Via di Portonaccio 164 Tel 06/43590985 Fax 06/4390974 ROMA 3 Via del Fornetto 85 Tel 06/55122213 Fax 06/55122208 ROMA 4 Via Appia Nuova 308/c Tel 06/70304861

Orari: Lunedi’ dalle 9.30 alle 11; Giovedi dalle 16 alle 18.30

CROCIERA

settimana bianca

ANDALO ***

dal 14/03 al 21/03 € 405

MSC FANTASIA ALLA SCOPERTA DELL’ANTICA CIVILTA’ DI CARTAGINE dal 03 al 10 maggio

Napoli-Palermo-TunisiPalma di MaiorcaBarcellona-Marsiglia

CROCIERA

costa serena panorami d’oriente dal 20 al 27 giugno

Venezia-Bari-KatakolonSmirte-IstanbulDubrovnik da 840€ a 1340€

da 384+115€ a 800+115€

CROCIERA

COSTA PACIFICA TESORI DELLA STORIA

CROCIERA

msc splendida

dal 20 Febbraio (da Savona il 21 Febbraio)

Civitavecchia-SavonaKatakolon (Olimpia)-Pireo (Atene)-Smirne (Turchia)Rodi-CiproAlessandria D’Egitto da 690€a 1260€

CROCIERA

isole greche 2010 dal 31 maggio al 7 giugno 2010

Francia,Spagna, Tunisia, Malta Imbarco: 31 ottobre Imbarco: 7 Novembre da 360+115€ a € 560+115

Venezia-Bari-KatakolonSantorini e Mykonos-RodiDubrovnik da 790€ a 1440€


SONO STATE STIPULATE LE SEGUENTI CONVENZIONI PER L’ANNO 2009 Ogni singola convenzione prevede sconti, agevolazioni e gratuità

FEDERCONSUMATORI

PATRONATO SIAS

Consulenza e Assistenza Via del Macao 9 Roma Tel 06/ 47823341

Servizio Italiano Assistenza Sociale Assistenza Fiscale - Mod. 730 - Pensioni Invalidità Civile ecc. presso il Centro Anziani Roma Est

Il giovedì dalle 15 alle 16.30

STUDIO MEDICO TIBURTINA MEDICA 443 Via Tiburtina 443 06/43252209 06/43562007

STUDIO DENTISTICO LA FENICE,10 00183 Roma Tel. 06/7003623 Cell 347/01806650 Direttore Sanitario Dr. Antonello Carbone

AUTO OFFICINA

ALBERGHI Ciampino Hotel *** Ciampino (Rm) Cristallo **** Via Matteotti 37 Cattolica (Rn) Le Muse *** Metaponto Lido Monte Alpi *** Terme Lucane Latronico (Pz) Club Sabbiadoro **** Battipaglia (Na) Belvedere *** Vieste (Fg)

STUDIO LEGALE Avv. Rocco Luigi Girolamo-Natalia Purpo Via Cicerone 66 -00193 Tel 06/3243832 Fax 06/3222198

di Giovanni Pezzotti Via Carlo Amoretti 230/232

PARA FARMACIA Via E.T. Viollier Roma

TERME Terme Lucane Latronico (Pz)

EUROINCISIONI Targhe ricordo, targhe premiazioni, medaglie Via Sante Bargellini, 49 00157 Roma Tel e fax 06 4502490 Tel 06 41142801

Avv. Federica Falcone Tel. 3408553241 Lungotevere Flaminio 76 Roma

AGENZIE TURISTICHE O.T.A. 20th CENTURY TRAVEL Via di Portonaccio 164 Roma WWT Italia S.R.L. Via F. Cavallotti 4 Pesaro tel 0721 65308 HALLEY TOURS SRL Corso Mazzini 52 Osimo NIKA TOURS Via della Condotta 12 Firenze

Fare Centro - Dicembre 2009  

Rivista di ANCeSCAO Lazio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you