Page 1

- Contiene inserto redazionale PERIODICO BIMESTRALE - POSTE ITALIANE - SPEDIZIONE IN A.P. D.L. 353/03 art. 1, comma 1 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) DCB Verona

N.

2

marzo - aprile 2011 anno LI

Bruna2011 & Zoosystem in Tour: obiettivo raggiunto Il potere degli allevatori per il futuro del latte Pronti per la genomica internazionale Indici tori e vacche

50 째

Anniversario COP 2_2011.indd 1

18-04-2011 8:56:33


SBZV_Aste_Cal2011_IT_19x25 9-12-2010 9:12 Pagina 1 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Aste Razza Bruna 2011

Giovedì Giovedì Giovedì Giovedì Giovedì Giovedì

20.01.2011 24.02.2011 31.03.2011 05.05.2011 09.06.2011 07.07.2011

Luogo: Bolzano Sud

Giovedì 18.08.2011 Giovedì 22.09.2011 Giovedì 20.10.2011 Giovedì 10.11.2011 Sabato 26.11.2011 Elite Giovedì 15.12.2011 inizio delle aste: ore 10

FEDERAZ. PROV. ALLEVATORI RAZZA BRUNA

Soc. agr. coop. 39100 BOLZANO - Via Galvani 38 - Tel. 0471.063800 - Fax 0471.063801 www.razzabruna.it - info@razzabruna.it

Colori compositi

www.stilcomp.com

Calendario Aste Bolzano 2011


N . 2 • M A R Z O / A P R I L E 2 011

rivista dell’Associazione nazionale allevatori razza Bruna italiana ISO 9001:2008 - REG. N. 20800-01-IQNET-SQS

2

50 °

SOMMARIO

Anniversario

direttore responsabile Enrico Santus redazione Patrizia Cavuoto (coordinamento), Lino Pietroboni, Attilio Rossoni, Chiara Nicoletti, Francesca Frigo, Giovanni Carollo collaboratore di redazione Ettore Meschini traduzioni Marietta Santus, Peter Donsbach fotocomposizione e impaginazione Emanuela Crivellaro, Silvia Dussin pubblicità e abbonamenti Francesca Frigo hanno collaborato a questo numero: Dario Casati, Pietro Laterza, Alcide Patelli, Ufficio Lg, Lino Testa. fotografie Associazione nazionale allevatori razza Bruna, Apa, Luca Nolli, Giorgio Soldi, ©2009 Jupiterimages Corporation, Getty Images® direzione, redazione, pubblicità ed amministrazione: Loc.Ferlina, 204 37012 Bussolengo (VR) tel. +39/045/6760111 • fax +39/045/7156655 www.anarb.it • anarb@anarb.it conto corrente postale n. 12496378 abbonamento ordinario € 20,00 estero € 28,00 sostenitore € 28,00 un numero € 4,00 arretrati € 8,00 La sottoscrizione dell’abbonamento comporta l’autorizzaione sul trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs n. 196/2003 autorizzazione Tribunale di Milano n. 5693 del 21/09/1961 progetto grafico e service: Nova Fotocomposizione - Verona stampa e confezione: Euro Stampa - Verona diffusione editoriale: ProntoPack - Verona La riproduzione totale o parziale, comunque effettuata o memorizzata, degli articoli pubblicati su la razza bruna, è consentita unicamente citando la fonte. La riproduzione delle fotografie è autorizzata solo previa concessione scritta. La direzione della rivista non è responsabile delle opinioni liberamente espresse dagli autori, né di quanto riportato negli inserti pubblicitari. In copertina: Noci, istantanea dal ring. Foto: Ruggero Vento.

Questo periodico è associato all’Unione Stampa Periodica Italiana

01_M_2_11.indd 1

EDITORIALE Cronaca di un successo Enrico Santus ECONOMIA E POLITICA AGRARIA Il potere degli allevatori per il futuro del latte Dario Casati • Francesco Saverio Romano BRUNA2011 & ZOOSYSTEM IN TOUR Goal! • Grazie di Pietro Laterza Il convegno Il tour e le visite tecniche servizi a cura di Patrizia Cavuoto Le premiazioni La parola al giudice Alcide Patelli Le classifiche SPECIALE ALLEVATORI La prima Mostra nazionale nel Mezzogiorno Francesca Frigo • Agrifood Club - Vinitaly BRUNA JUNIOR CLUB Bjc a trazione integrale Giovanni Carollo La parola al giudice Alcide Patelli Le premiazioni Le classifiche • News Lo Junior Show di Montichiari Giovanni Carollo DAGLI UFFICI ANARB Pronti! Per la genomica internazionale Attilio Rossoni Tale padre tali figli Attilio Rossoni Seme sessato disponibile

3

È sbocciata la primavera Chiara Nicoletti

51

STATISTICHE 6 7

8 9 12 18

Le migliori aziende per caseina I migliori allevamenti per Ite

53 54

CENTRO GENETICO I torelli usciti in febbraio-marzo 2011 l.t.

57

MANIFESTAZIONI Calendario manifestazioni 2011

59

28

LE RICETTE DI NONNA VIGE Filetti di trota • Arrostini di carne • Torta di pane

60

32

INSERTI • Conoscere i tori, aprile 2011

20 23

34

36 37 38 40 40 41

42 46

INDICE DEGLI INSERZIONISTI Alberti, pagg. 52/58 • Banca Popolare di Verona, pag. 5 • Consorzio Superbrown di Bolzano e Trento, pagg. 26/50 • Federazione provinciale allevatori - Bolzano, 2ª di copertina • Federazione provinciale allevatori - Trento, 3ª di copertina • Novoss Genetica, pag. 24 • Progetto Polar, pagg. 19/22/44/48/56 • Swissgenetics, pag. 45 • Veronesi Verona S.p.A. - Quinto (VR), pag. 2 • Anarb: Bruna on line, pag. 35 • Sms, pag. 16 • Test Kappa, 4ª copertina

49

18-04-2011 8:59:08


50 °

Editoriale

Anniversario

Enrico Santus

Cronaca di un successo Siamo di ritorno dalla prima Mostra nazionale della storia del bovino da latte svolta al Sud. La soddisfazione è palpabile tra amministratori, personale ed esperti di razza. Ho la sensazione che il successo maggiore, però, non sia dovuto a dati che si possono scrivere su carta. Potrei ricordare che ci sono stati 180 capi da 17 provincie o elencare i nuovi allevatori, che per la prima volta hanno partecipato ad una manifestazione nazionale, ed erano veramente molti. Oppure far notare che si è fatto anche mercato con vendita di animali e di seme di tori Bruni come raramente si riesce a fare in una mostra. Ma c’è dell’altro. Molti di noi hanno detto che hanno rivisto intorno al ring a Noci amici brunisti che non vedevano da anni. Il clima era da grande festa, agevolato dall’impegno formidabile messo in campo dal personale del comitato organizzatore, e dal personale dell’Anarb, in una sorta di catena di supporto che ha superato ogni imprevisto e ogni difficoltà. Molto meno accentuata la competizione, che pure è stata di altissimo livello, e invece grande spazio alla voglia di stare insieme e di vivere un evento che, si sapeva, era annunciato come qualcosa che, comunque fosse andato, non si sarebbe dimenticato. Sono sensazioni difficilmente quantificabili. Sono impressioni che si possono vivere solo essendo sul posto. La partecipazione, oltre che dei capi, anche dei tecnici e dei visitatori provenienti da tutta Italia, infatti, è stata notevole. E che dire dell’eco mediatico successivo? Insomma, una bella esperienza. Il Comitato direttivo, quasi al completo, ha seguito passo passo la manifestazione, anche questo è stato un bel segnale di coesione e di attenzione. Resta una soddisfazione grande: aver scommesso su una cosa nuova esponendoci a critiche (non tutti erano d’accordo...) ha ripagato ampiamente. Chi c’era ha vissuto qualcosa di bello, i pochi che mancavano hanno perso un’occasione. Ma la prossima edizione già si profila all’orizzonte... si è inaugurato un trend che, ne sono sicuro, porterà lontano. Tra poco meno di un anno ci troveremo tutti nuovamente a Verona per Bruna2012 nell’ambito di ZoosystemFieragricola. Ma nel 2013 il Tour d’Italia proseguirà per andare a... n . 2

03@04_M_2_11.indd 3

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1



18-04-2011 9:00:21


50 °

Anniversario

E d i t o r i a l e

Chronicle of a Success We have just come back from southern Italy, where the National Brown Show was held for the first time. The organizers, the staff and the Brown classifiers are evidently proud of it. I have the feeling that their greatest success did not depend only on the figures written in the reports. I could tell you there were 180 animals from 17 different provinces or list the names of the new Brown breeders and those who participated in a national show for the first time were really a lot. Or I could point out that a lot of business was made: animals and semen were purchased as it has seldom happened during a show. But I would like to add something more. Lots of breeders told me they have had the chance to meet Brown friends they had not seen for ages. The atmosphere was that of a big party thanks to the great efforts made by the organizing committee and by the ANARB staff; they all worked like a chain support team who was able to solve any unexpected difficulty or problem. Despite being at top levels, competition was not as strong as usual so staying together and enjoying the show, which was expected to be memorable, prevailed. It is quite difficult to measure these feelings: you can share them only with those who where there. A large number technicians and visitors from all over Italy attended the show and the media visibility was great. In brief, it was a great experience. The whole ANARB Board attended all the show step by step, giving the all the Brown breeders an excellent proof of interest cooperation. It was great satisfaction because we had bet on something new and we had exposed ourselves to risk (some had disagreed..) but we have been rewarded by success. Those who were there lived a wonderful experience and the few who were not missed an opportunity. We have been already thinking about the next show and I am sure this new way will lead us farther. Our next date is for the Zoosystem Show in 2012 at the Verona Fair. And then, in 2013 the tour of Italy will move to… Chronik eines Erfolges Vor kurzem ging die erste, in Süditalien veranstaltete 

03@04_M_2_11.indd 4

Nationalschau in der Braunviehgeschichte zuende. Die Zufriedenheit bei Veranstaltern, Personal und Braunviehexperten ist spürbar. Der größte Erfolg, meine ich, steht allerdings nicht auf dem Papier. Ich könnte an die 180 Tiere aus 17 Provinzen erinnern oder die neuen Züchter aufzählen, die erstmals an einer landesweiten Veranstaltung teilgenommen haben – und das waren wirklich viele. Oder aber darauf hinweisen, dass mit dem Verkauf von Tieren und Braunviehbullensamen darüber hinaus gehandelt wurde, wie selten auf einer Viehschau. Aber das ist noch nicht alles. Viele von uns haben gesagt, dass sie am Schauring nach Jahren befreundete Braunviehliebhaber wiedergesehen haben. Möglich wurde die ausgelassene Feststimmung auch dank des vorbildlichen Engagements, mit dem die Mitarbeiter des Organisationskomitees und das Anarb-Personal in gegenseitiger Unterstützung jedes unvorhergesehene Problem bewältigten. Der Wettbewerb, obgleich auf höchstem Niveau, war weit weniger ausgeprägt und ließ dem Wunsch viel Raum, zusammen zu sein und eine Veranstaltung mitzuerleben, die – wie man bereits im Voraus wusste – als etwas angekündigt worden war, das - unabhängig vom Verlauf - in Erinnerung bleibt. Eindrücke, die sich kaum beziffern lassen. Da muss man einfach dabei gewesen sein. Neben der Viehpräsenz fiel die starke Beteiligung von Fachkräften und Besuchern aus ganz Italien auf. Und das nachfolgende Presse-Echo erst… Kurz, eine tolle Erfahrung. Der fast komplett anwesende Vorstand verfolgte die Veranstaltung Schritt für Schritt - auch das ein gutes Zeichen in puncto Zusammenhalt und Anteilnahme. Was bleibt, ist das Gefühl großer Zufriedenheit. Es hat sich absolut gelohnt, auf etwas Neues zu setzen und sich Kritik auszusetzen (nicht alle waren dafür..). Wer mit dabei war, hat etwas Schönes erlebt, die wenigen Abwesenden haben etwas verpasst. Aber die nächste Veranstaltung zeigt sich bereits am Horizont… ein Trend wurde geschaffen, der uns, da bin ich mir sicher, noch weit bringen wird. Nächster Termin auf der Zoosystem 2012 im Rahmen der Agrarmesse Fieragricola in Verona. 2013 führt uns die Wanderausstellung dann nach …. n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:00:22


Cresciamo insieme

Da 150 anni vicino al territorio. Una banca semplice che guarda con fiducia al futuro.

0729_BPV_anarb_190x250.indd 1

12/04/11 11:15


50 °

Anniversario

E c o n o m i a

e

Politica

Agraria

Il potere degli allevatori per il futuro del latte La politica agricola comune fra timori e nodi da sciogliere. La certezza: il futuro del latte è nella capacità degli allevatori di rimanere uniti.

di

Dario Casati

Inizia la fase decisiva del dibattito sul futuro assetto della Pac per il periodo dal 2014 al 2020, una discussione avviata dalla comunicazione della Commissione dello scorso novembre e che proseguirà fino all’estate. A cavallo del periodo estivo, ma più probabilmente dopo, la Commissione presenterà le sue prime proposte di carattere normativo per poi arrivare, nel 2012, all’approvazione definitiva. Le indicazioni sono relativamente vaghe, ma nello stesso tempo si sa che la Commissione ha già chiari gli elementi su cui orienterà le sue proposte. Di conseguenza il campo delle ipotesi risulta ristretto e già le Buona parte del latte italiano è destinato alla trasformazione casearia. Nella foto, il simbolo delle produzioni disolabruna®. 

06@07_M_2_11.indd 6

discussioni si sviluppano su elementi precisi in vista delle predisposizioni delle proposte della Commissione. Quote latte al traguardo La questione del latte entra in questo dibattito, anche se formalmente il regime delle quote scadrà nel 2015. Il principale nodo da sciogliere, come sappiamo, riguar- d a la loro cessazione. Mentre inizialmente questa scelta, per molti aspetti ineludibile, era stata affrontata con una certa baldanza, in seguito ha cominciato a suscitare molte preoccupazioni. L’avvicinarsi del momento, infatti, ha dato voce a chi ha dimostrato, da un lato, di aver compreso il ruolo protezionistico del sistema che si basava sul vincolo produttivo e, dall’altro, di temere una competizione molto più accanita all’interno dell’Unione. A questa riflession . 2

ne, accompagnata da una larvata richiesta di soprassedere o di concedere un ulteriore rinvio, si sono sommati gli effetti della crisi del 2009 che ha colpito duramente la redditività del comparto. All’epoca molte critiche si appuntarono sul fatto che era iniziato l’allentamento delle quote per favorire “l’atterraggio morbido” e si riteneva che la crisi fosse legata all’incremento che ne derivava. I fatti hanno smentito queste tesi: il latte era entrato, come il resto dell’agricoltura, in un periodo di grande volatilità dei prezzi agricoli a causa della riduzione delle protezioni comunitarie e della crisi generale. Superata in pochi mesi la fase acuta, si ripropone la questione dell’abolizione delle quote, in un contesto in cui ormai gli splafonamenti sono sempre più rari. La produzione europea è inferiore al tetto previsto del 7% e il valore delle quote inizia a scendere. Il segnale è chiaro, sostiene la Commissione, e quindi è giunto, a suo avviso, il momento di mettere le quote in soffitta e di allinea•

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:01:46


50 °

Economia

re l’organizzazione di mercato del latte al resto della Pac. Tuttavia il passaggio non è semplice per almeno due grandi ragioni: a) le peculiarità del settore, strettamente collegato alla trasformazione, b) il fatto che, grazie anche alle quote, non ha sviluppato quegli strumenti di rafforzamento dell’offerta che consentono di recuperare potere contrattuale e valore aggiunto. Potere contrattuale e mercato Nasce da tutto ciò il “pacchetto latte” presentato dalla Commissione alla fine del 2010 e che riguarderà il periodo fino al 2020, con una revisione nel 2015 in concomitanza con la cessazione delle quote. La proposta di regolamento che lo accompagna riguarda le organizzazioni dei produttori, gli organismi interprofessionali, le relazioni contrattuali e la trasparenza del mercato. Al centro del pacchetto si pongono il potere contrattuale e il funzionamento del mercato, una questione eterna in agricoltura, in particolare in comparti in cui l’offerta agricola fronteggia una domanda fortemente concentrata. Gli strumenti proposti sono in gran parte volontari e restano affidaThe article reports about the future developments of the CAP from 2014 to 2020. The main problem will be the abrogation of milk quotas (2015). Two main problems will have to be faced: a) the link between this sector and milk processing, b) offer has not been supported . Until 2020 the new “milk bond”, to be revised in 2015, will be working. Even though the end of the milk quotas system may worry milk producers, there n . 2

06@07_M_2_11.indd 7

m a r z o

/

a p r i l e

e

Politica

Agraria

Anniversario

Francesco Saverio Romano È avvenuto il 23 marzo, il passaggio di consegne tra l’uscente Giancarlo Galan e il neo ministro dell’agricoltura Francesco Saverio Romano. Nato a Palermo nel 1964, nel 1988 Romano si laurea in Giurisprudenza, nel 2001 è eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati. “Ho ringraziato il mio predecessore - ha detto Romano - per il lavoro da lui svolto. Spero di poter essere all’altezza di governare un ministero così importante per il Paese”.

ti alle normative nazionali, il che richiede agli allevatori una forte pressione sulla formazione della legislazione italiana e una profonda consapevolezza che il prezzo dovrà essere difeso e gestito da tutti. Timore per la fine delle quote Il punto chiave sarà la decisione dell’Italia di rendere o meno obbligatori i contratti che quindi verteranno essenzialmente sugli altri aspetti, ma non sul prezzo, contrattato a livello aggregato. Molto dipenderà dalla capacità degli allevatori di costituire un fronte unito in un mercato in cui la domanda, come mostra l’assalto di Lactalis a Parmalat, è sempre più are valid ways to overcome it. The future of milk production depends on the breeders themselves and in their will to work for a common goal. In diesem Artikel geht es um die künftige Gestaltung der gemeinsamen Agrarpolitik (GAP) für den Zeitraum 2014-2020. Das Hauptproblem, das es zu lösen gilt, ist die Aufhebung der Milchquoten im Jahr 2015. Aus zweierlei Gründen kein einfacher Schritt: a) 2 0 1 1

concentrata. Il nostro mercato è peculiare anche per il ruolo esercitato dalla trasformazione in formaggi, in particolare Grana e Parmigiano, che sono l’elemento portante del sistema, prodotti da imprese cooperative o medio-piccole al di fuori delle “grandi”. La fine delle quote si presenta ardua e incute timore, ma le premesse per un loro superamento ci sono, serve grande attenzione, prudenza e, soprattutto, consapevolezza che il futuro del latte è nelle mani degli allevatori e della loro capacità di stare uniti. Prorettore Vicario dell’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di economia e politica agraria, agroalimentare e ambientale.

die Besonderheiten des an die Weiterverarbeitung gebundenen Sektors, b) der Umstand, dass keine Mittel zur Stärkung des Angebotes entwickelt worden sind. Das bis 2020 geplante “Milchpaket” (Revision 2015) ist geboren. Das Ende der Milchquote ruft zwar Ängste hervor, die Voraussetzungen für deren Ablösung sind jedoch gegeben. Die Zukunft der Milch liegt allein in den Händen der Züchter und deren Fähigkeit, zusammenzuhalten. 

18-04-2011 9:01:47


50 °

Anniversario

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

GO A L ! Obiettivo raggiunto con un successo inedito per la prima mostra nazionale nel Mezzogiorno. Lombarda, ma con sangue pugliese, la campionessa Taverna Miriam.Il Ivcalibro di Bruna2009.

Ha battuto in Puglia, dal 10 al 13 marzo, il cuore pulsante dell’intero entourage della razza Bruna. Una squadra che ha dato vita alla prima edizione di Bruna & Zoosystem in Tour, un evento estremamente innovativo per l’intero sistema zootecnico, targato Anarb e Veronafiere, che quest’anno ha portato a Noci la 43° Mostra nazionale del Libro genealogico della razza Bruna. Da Bolzano a Siracusa le province presenti Una kermesse di alto livello spettacolare che nel ring del rinnovato, per l’occasione, Foro Boario di Noci ha visto sfilare, per la prima volta, una nutrita rappresen

08@18_M_2_11.indd 8

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

19-04-2011 11:31:58


Grazie tanza della selezione Bruna dell’intero Stivale, da Bolzano alla Sicilia. Epocale, infatti, la rappresentanza nazionale a Noci, con soggetti provenienti da Bolzano, Trento, Udine, Como, Lecco, Brescia, Vicenza, Parma, Bari, Taranto, Brindisi, Matera, Potenza, Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria e Siracusa. Degno di nota il numero dei capi presenti, 180 circa. Il fato Di Bulciago, Lecco, la campionessa e la riserva della mostra, rispettivamente Taverna Miriam BZ TN

CO LC

••

Anterselva

UD

VI

BS

• PR • •

e Taverna Lontra dell’azienda Ciappesoni (migliore allevatore espositore della manifestazione). Un titolo, quello della campionessa di Bruna2011 & Zoosystem in Tour, che per destino della sorte deve le

Un centinaio gli espositori a Noci, di cui quasi il 50% ha partecipato per la prima volta ad una mostra nazionale. Tra i neofiti, le province di Brindisi e Matera. n . 2

08@18_M_2_11.indd 9

m a r z o

/

a p r i l e

sue origini proprio alla Puglia. È infatti nato a Putignano, in provincia di Bari, Grip, il padre di Taverna Miriam. Siciliana la terza assoluta: Bona, dell’azienda siracusana Caccamo Raffaele di Noto. Alle province di Bari, Vicenza e Taranto la vittoria dei soggetti giovani. Camelia, una figlia di Nesta dell’Agricola San Pietro (Noci, Bari) il titolo di campionessa manze. Ca Mascari Nesta Gentil, ancora una figlia di Nesta, la riserva manze di proprietà dell’azienda Vezzaro Domenico di Marano Vicentino. Dell’azienda agr. Croce Grande di Martina Franca la terza assoluta, Fusillo Vigor Delta Et, una figlia di Vigor. La vicentina Ca Mascari Nesta Gentil si è aggiudicata anche il titolo di campionessa della 6° Mostra nazionale del Bruna junior club. Ancora di Bari, questa volta dell’azienda Terranuova di Gioia del ColBA le, la migliore Noci mammella MT BR TA PZ Zeus Zeuda.

•• •• • • •CR •CZ

L’emozione A 360 gradi l’intervento concluRC sivo di Pietro Laterza. Con un’emozione che ha SR coinvolto buona parte dei

2 0 1 1

L’emozione mi coglie, ogniqualvolta ripenso alla manifestazione dello scorso mese di marzo a Noci, e la soddisfazione è immensa, considerando lo sforzo di risorse umane e strumentali impiegate per la buona riuscita della ker messe nocese. Ringrazio calorosamente tutti gli attori principali: in primis gli allevatori e i giovani, che da protagonisti, con indiscutibile capacità, hanno dato vita ad uno spettacolo degno di uno show per entusiasmo e partecipazione di pubblico. Il risultato del successo è sicuramente dovuto a tutti coloro che hanno contribuito all’ottimo esito dell’evento, a partire dal coordinatore e tutto il personale dell’Apa di Bari, alla collaborazione dell’Apa di Taranto, allo staff Anarb. Un evento promosso e istituito da Anarb e da Veronafiere, che, grazie all’appoggio del comitato direttivo dell’Associazione nazionale, ha avuto luogo con l’indispensabile contributo del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del ministero della Salute, della Regione Puglia, della Provincia e della Camera di Commercio di Bari, del Comune di Noci. L’augurio mio personale è che questa esperienza funga da apripista facendo proseguire nel tempo il progetto itinerante di Bruna & Zoosystem in Tour. Pietro Laterza 

19-04-2011 11:31:59


Gli sponsor

Associazioni Allevatori di Bari e Taranto

Regione Puglia

Provincia di Bari

Comune di Noci

Tra gli sponsor di Bruna2011 & Zoosystem in Tour sono da citare anche la Banca popolare di Verona, il Consorzio Superbrown, l’Informatore Zootecnico, L’Informatore Agrario, i Mangimi dell’Aventino, il Polar e Telemaco, oltre a coloro che hanno offerto produzioni tipiche e casearie per il buffet di chiusura della manifestazione (vedi anarb.it).

presenti, affiancato da numerose autorità locali - tra le quali il sindaco di Noci Piero Liuzzi e gli assessori Francesco Caputo e Dario Stefàno – dalla dirigenza del sistema allevatori e da un Comitato direttivo nazionale Anarb quasi al completo, il presidente dell’Anarb e degli allevatori baresi ha espresso tutto il suo

orgoglio per aver avuto l’onore e l’onere di organizzare nella sua terra, la Murgia pugliese, la prima Mostra nazionale nel sud d’Italia per l’intero sistema zootecnico. “Un’esclusiva – ha detto Laterza – che in questi giorni ha visto Noci <<capitale d’Italia>> della zootecnica.” Laterza ha ringraziato quanti, con funzioni diverse,

si sono adoperati per assurgere Bruna2011 & Zoosystem in Tour a un evento che resterà nella storia di Noci e della razza Bruna: dal personale delle Associazioni allevatori locali, il cui lavoro, seppure tra mille difficoltà, non ultime le avversità atmosferiche, è stato encomiabile, ai numerosi enti – vedi box a lato - e autorità che hanno fortemente creduto in questa manifestazione, al comitato direttivo tutto dell’Associazione nazionale e allo staff Anarb che ha seguito tutti i dettagli dell’evento nazionale. Per ultimo, ma solo in ordine di elencazione, Laterza ha rivolto un quanto mai commosso e caloroso ringraziamento a coloro che sono, e continueranno a esserlo, gli artefici primari del cuore pulsante del sistema, gli allevatori.

Nella foto, il comitato direttivo Anarb presente a Noci, quasi al completo, insieme ad altri dirigenti e autorità.

Entusiasmo e collaborazione Numerosissimo il pubblico presente alla tre giorni della cosiddetta “Murgia dei Trulli” nocesina. Nel corso della manifestazione, Enrico Santus, direttore Anarb, ha sottolineato l’entusiasmo diffuso, i risultati, la qualità degli animali di Bruna2011 & Zoosystem in Tour. “Con l’organizzazione di un evento di questa portata – ha detto Santus – abbiamo ampiamente raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati. La presenza di numerosissimi allevatori che per la prima volta hanno partecipato ad una mostra nazionale – quasi il 50% dei presenti, un 10

08@18_M_2_11.indd 10

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

19-04-2011 11:32:05


Panoramica della Rassegna genetica italiana allestita in Puglia. Nell’ambito della mostra, il Consorzio Superbrown si è aggiudicato il premio “Miglior gestione alla posta”. Tra i riconoscimenti assegnati nel corso del convegno, il Polar è stato premiato come “il Centro i.a. italiano con il miglior riproduttore nazionale nella classifica per Ite”.

Anche a Noci la mostra nazionale del Libro genealogico è stata affiancata da un’esposizione di figlie di tori italiani. I centri di i.a. Polar e SuperBrown, che hanno curato la rassegna della genetica italiana, hanno presentato figlie di Aurum, Cobra, Cox, Condor, Freccia, Grip, Jagli, Johnmark, Mobby, Moiado, Poster, Prodigo, Viking e Zaster. Le opinioni raccolte a caldo al termine della manifestazione rispecchiano l’entusiasmo che ha caratterizzato l’intera spedizione pugliese: un trionfo. “La prima mostra nazionale della razza Bruna al Sud è stata un successo di interesse per i riproduttori Polar” – ha commentato Primo Betti, direttore del Ciz. Noi li abbiamo pubblicizzati e presentati in mille modi, ma in occasione di Bruna2011 & Zoosystem in Tour i riproduttori Polar si sono presentati da soli dandoci grandi soddisfazioni! Sono stati loro i protagonisti assoluti del ring regalandoci la campionessa assoluta della mostra (Grip Miriam, una figlia di Grip dell’azienda Ciappesoni) e la campionessa delle manze (Camelia, una figlia di Nesta dell’az. agr. S. Pietro)

centinaio gli allevatori in totale circa – porterà a una sempre maggiore estensione dei risultati della razza. Dopo i successi delle manifestazioni nazionali al Nord, abbiamo ottenuto il massimo dei risultati in termini fieristici anche al Sud. Qui a Noci abbiamo respirato un’aria di festa - ha concluso Santus – dove entusiasmo, coesione e collaborazione tra gli n . 2

08@18_M_2_11.indd 11

m a r z o

/

a p r i l e

e dominando la maggior parte delle varie categorie. Tanti allevatori sono passati allo stand per chiedere informazioni tecniche e per acquistare il seme”. “Per Superbrown – è stato il commento dello staff dell’omonimo Consorzio - la mostra di Noci è stata un’occasione importante per presentare il programma di selezione agli allevatori della Puglia. Con grande soddisfazione abbiamo visto che nel ring hanno sfilato tante figlie dei tori Superbrown e tante altre le abbiamo potute osservare nelle visite aziendali, tra l’altro con commenti lusinghieri da parte degli allevatori. A Noci si è respirata un’aria positiva e si è potuto percepire un entusiasmo che nelle mostre, almeno in quelle da noi frequentate, mancava da un po’ di tempo. Sotto l’aspetto commerciale vale la regola che in fiera difficilmente si fanno affari. Ma se l’utilizzo futuro dei riproduttori Superbrown sarà proporzionale ai contatti avuti ed ai positivi riscontri ottenuti, ci aspettiamo una buona risposta anche sul piano delle vendite.”

allevatori hanno prevalso rispetto alla competitività.” Un onore Per il giudice unico, Alcide Patelli, vedere sfilare nel ring di Noci animali da Bolzano alla Sicilia è stata una soddisfazione enorme. “Con i problemi sanitari degli ultimi anni – ha detto Patelli - non avremmo mai pensato di riuscire 2 0 1 1

ad unire tutta Italia nel ring. Ottima la qualità degli animali, con categorie numerose e soggetti

anarb.it

ww

Un trionfo

w.

Consulta il nostro sito alla pagina “Bruna2011 & Zoosystem in Tour” e rivivi l’evento su YouTube.

11

19-04-2011 11:32:19


Nella foto a sinistra, tutti in fila per i formaggi disolabruna® durante il buffet di chiusura della manifestazione. Nella foto a destra, un momento dell’attività didattica “Un’ora da casaro” organizzata presso lo stand Anarb.

uniformi tra le prime graduatorie. Capi interessanti, equilibrati e con ottime mammelle. Una delle migliori mostre degli ultimi anni per quanto riguarda i soggetti giovani.” Patelli, che durante le valutazioni è stato coadiuvato dal giudice supplente Maurizio Chincarini, ha espresso infine tutta la sua soddisfazione per aver avuto l’onore di valutare la prima mostra nazionale al sud, con giudizi apprezzati e condivisi da tecnici e allevatori presenti.

Vincenzo Caporale

Enrico Santus

The heart of the whole Brown Breed entourage beat in Puglia from March 10th to March 13th. The team organized the first Bruna & Zoosystem on Tour, a really innovative event for the cattle breeding world made by the ANARB and Veronafiere, took to Puglia the 43rd National Brown Herdbook Show thanks to the precious collaboration of the MIPAAF, the Ministry of Agricul12

08@18_M_2_11.indd 12

Il convegno Una sala gremita ha seguito a Noci, venerdì 11 marzo presso la sala conferenze del Nuovo Foro Boario, i lavori del convegno “La razza Bruna e le sfide del futuro”. Relatori di fama internazionale hanno illustrato le tematiche tecniche più attuali del comparto in termini sanitari e produttivi, per concludere con un’ampia panoramica su quelli che sono i progetti e le novità nel mondo della Bruna.

L’apertura dei lavori In apertura dei lavori, Pietro Laterza, presidente dell’Anarb e degli allevatori baresi, ha espresso il suo augurio per le attività di Bruna2011 & Zoosystem in Tour senza nascondere tutto il suo compiacimento per ospitare nella terra pugliese un evento di carattere nazionale “organizzato da una Associazione, l’Anarb – ha detto Laterza - che ho l’onore di rappresentare”. Laterza ha ricordato anche la compattezza e l’entusiasmo degli enti che hanno permesso la messa in opera di un simile evento (vedi box a pag. 10). Bluetongue: le responsabilità UE Vincenzo Caporale, direttore dell’Istituto zooprofilattico sperimentale d’Abruzzo e Molise, ha parlato di “Bluetongue in Europa: dove stiamo andando?”

Andrea Summer

ture, Food and Wood Policies, and the local organizations: Region of Puglia, province and Chamber of Commerce of Bari, Noci Municipality and the local Breeders’ Associations It was an extremely spectacular show that presented an epoch-making number of top selected Brown animals from all over Italy - from Bolzano to Sicily- in the brand new cattle ring of n . 2

the Nuovo Foro Boario in Noci: about 200 animals from Bolzano, Trento, Udine, Como, Lecco, Brescia, Vicenza, Parma, Bari, Taranto, Brindisi, Matera, Potenza, Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria and Siracusa were on show. The Show Champion Cow and the reserve Champion Cow was Taverna Miriam and Taverna Lontra from Di Bulciago, Lecco from the herd owned by •

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

19-04-2011 11:32:37


Con un’ampia e dettagliata panoramica sulla diffusione del virus dalla Spagna al Nord Africa, sottolineando le differenti accuratezze di rilevazioni usate dai diversi Paesi, Caporale ha illustrato, tra l’altro, le responsabilità dell’Unione Europea a danno, soprattutto, dell’Italia, presentando anche le linee guida della prossima legislazione comunitaria che a breve andrà a sostituire quella oggi vigente - Regolamento (EC) 1266/2007 -. Caporale ha, infine, auspicato una revisione delle strategie di controllo in Italia e una gestione collegiale della problematica, in modo da eliminare qualsiasi danno diretto, o indiretto, ai danni degli allevatori di alcune zone della Penisola. Alquanto amaro l’intervento di alcuni allevatori presenti al convegno duramente colpiti, economicamente parlando, dalla Bluetongue.

Nella foto, numeroso e partecipe il pubblico che ha seguito il convegno di Noci.

di proteina e di caseina nel latte. Summer ha infine rendicontato il recente interesse del Consorzio del Parmigiano Reggiano per il test kappa, il nuovo kit di analisi ideato dallo stesso Summer e che misura, appunto, la k-caseina B nel latte.

Le relazioni integrali presentate al convegno su anarb.it

Il leitmotiv della trasformazione casearia Andrea Summer, professore di Zootecnica speciale presso l’Università degli Studi di Parma, ha dettagliato il leitmotiv della trasformazione casearia con una relazione dal titolo “k-caseina B: la chiave per la qualità del futuro”. Con una presentazione chiara e immediata, Summer ha illustrato le origini e gli effetti della k-caseina B: più 6 kg di formaggio ogni 1000 litri di latte, che in termini economici equivalgono a più 6 euro al quintale. Sempre sulla maggiore resa casearia dovuta alla k-caseina B, interessante lo studio condotto con l’Università di Bari (più 8,2 kg per la mozzarella), che dimostra come la k-caseina B abbia effetti positivi in termini di resa indipendentemente dalla quantità

Mr. Ciappesoni (the best Breeder-exhibitor of the show). Curious enough, this Champion originates from Puglia since Grip, Taverna Miriam’s sire, was born in Putignano, near Bari, in Puglia. The Third best Cow is from Sicily: Bona, a cow from the farm owned by Caccamo Raffaele from Noto, Siracusa. The Provinces of Bari, Vicenza e Taranto won the prizes for the young cattle.

Camelia, a daughter of Nesta from the herd Agricola San Pietro (Noci, Bari) was the Champion Heifer. Ca Mascari Nesta Gentil, another daughter of Nesta, was the reserve Champion heifer from the herd of Vezzaro Domenico in Marano Vicentino. The Third best heifer was Fusillo Vigor Delta Et, a daughter of Vigor from the herd Croce Grande in Martina Franca.

Ca Mascari Nesta Gentil from Vicenza was also the Champion Cow of the 6th BJC National Show. The Best Udder was Zeus Zeuda from Bari, from the herd Terranuova di Gioia del Colle. A large number of visitors enjoyed the show. On line (www.anarb.it): photo gallery,

ww

anarb.it

n . 2

08@18_M_2_11.indd 13

w.

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

Un messaggio univoco “La Bruna e le sfide del futuro” è stato il tema della relazione di Enrico Santus, direttore dell’Associazione nazionale allevatori bovini della razza Bruna. Con la consueta efficacia e chiarezza, Santus ha parlato della lunga storia selettiva (500 anni dalla nascita della razza con 150 anni di presenza storica in Italia, ben 50 gli anni di selezione per qualità, funzionalità e longevità); dei punti di forza della razza (produzioni ottime con qualità superlati-

(continued on page 14) 13

19-04-2011 11:32:45


50 °

Anniversario

B r u n a 2 011

va, superiore longevità; la razza, tra quelle allevate in Italia, che produce in assoluto più kg di proteine nella carriera produttiva); degli obiettivi di selezione (produzione, ma mantenendo robustezza e rusticità degli animali; qualità, ma oltre le proteine; morfologia, ma sempre più legata alla funzionalità); del futuro genomico (si ricorda che la Bruna è la prima e unica razza al mondo con una valutazione genomica mondiale); dei numerosi servizi forniti dall’Associazione (BrunaOnLine, per esempio). Un messaggio univoco, quello di Santus, “il latte è diverso”, tanto per i trasformatori (vedi il già citato test kappa), quanto per i consumatori (vedi la realtà promozionale disolabruna®). Santus ha poi illustrato gli esiti del Progetto RazzeForm (Anarb-Università di Milano) dove a parità di alimentazione, di management aziendale e di casaro, uno studio pluriennale - condotto a Modena presso l’azienda di Lino Balzarini, allevatore presente nell’elenco dei premiati che segue - ha evidenziato differenze significative tra il formaggio prodotto con (continued from page 13) ranking lists, You Tube video. The next National Brown Show will take place in Verona during the Fieragricola, from 2nd to 5th February 2012. The Conference Hall of the Nuovo Foro Boario in Noci was full during the Conference “The Brown Breed and 14

08@18_M_2_11.indd 14

&

Zoosystem

in

Tour

il latte di Bruna e quello di altre razze, anche in termini di analisi sensoriale. Gli interventi Al convegno è altresì intervenuto il rappresentante del Mipaaf, Agostino Casapullo, il quale ha espresso il suo compiacimento per la prima Mostra nazionale organizzata nel Sud. “In questo momento di incertezze - ha detto Casapullo - le relazioni che ho ascoltato mi confortano. Quello che abbiamo sentito è una testimonianza di come si possa fare selezione contemporaneamente sia per il latte, sia per le proteine.” Presente al convegno, tra gli altri, anche il rappresentante di Veronafiere Michele Caucchioli, che con la sua presenza ha testimoniato il pluriennale sodalizio che lega Veronafiere e Anarb.

1

4

I riconoscimenti Nel corso della serata sono stati premiati alcuni allevatori che si sono particolarmente distinti nell’attività selettiva. Le performance Il premio “Le migliori performance medie per genetica, longevithe future challenges” that took place on Friday March 11th, 2011. The international speakers illustrated the most advanced technologies in the health and production fields and closed with a wide and detailed description of the future projects and developments of the Brown Breed. Mr. Pietro Laterza, the President of the ANARB and of the APA Bari, expressed n . 2

7

his wishes for the success of Bruna 2011 & Zoosystem on Tour Mr.Vincenzo Caporale from the Istituto zooprofilattico Sperimentale d’Abruzzo e Molise, gave his speech about “Bluetongue in Europe: what can we expect?” Mr. Andrea Summer, professor of Special Animal Breeding at the University of Parma, gave a detailed speech •

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

19-04-2011 11:32:59


50 °

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

Anniversario

Nelle foto, la consegna dei riconoscimenti ai premiati: 1 Albin Klotz 2 Maurizio Messetti 3 Giuseppe Mangimi 4 Lino Balzarini 5 Roberto Dellafior 6 Pierluigi Morelli 7 Primo Betti per il Polar 8 Sergio Brogliato 9 il premio di Mair Gebhard è stato ritirato da Alois Hellrigl 2

3

5

6

8

9

about the leitmotiv of cheese making: “k-casein B: the key to quality in the future “. “The Brown Breed and the Future Challenges” was the topic of the speech given by Mr. Enrico Santus, the General Manger of the Italian brown Breeders’ Association (ANARB) AWARDS – During the closing party some breeders who excelled for their n . 2

08@18_M_2_11.indd 15

m a r z o

/

a p r i l e

selection activity were awarded. The award for “the best average performances for genetics, longevity, production, calving intervals and type was awarded to Mr. ALBIN KLOTZ from Bolzano (Northern Italy) , Mr. MAURIZIO MESSETTI from Firenze (Central Italy) and to AZIENDA CIMINIERA of Mr. Giuseppe Mangini from Bari (Southern Italy). 2 0 1 1

tà, produzioni, interparto e morfologia” è stato assegnato per il Nord Italia a Albin Klotz (Bolzano, azienda con oltre 50 capi, di cui metà vacche, media Ite compresa nel miglior 7%, produzione media 7500 kg latte 3,76% proteina e 2.91% caseina, 5 parti mediamente per vacca, punteggio morfologico medio 83 p.ti); per il Centro Italia a Maurizio Messetti (Firenze, azienda con circa 90 capi, di cui una cinquantina di vacche, media Ite compresa nel miglior 10%, produzione media 8500 kg latte 3,67% proteina, oltre 4 parti mediamente per vacca, punteggio morfologico medio 84,5 p.ti); per il Sud e la regione Puglia all’azienda Ciminiera di Giuseppe Mangini (Bari, 80 capi di cui metà vacche, meThe award for the best Brown herd for ITE (Total Economic Index) and for Herd ITE (best ratio between herd size and genetic value) was given to Mr. LINO BALZARINI from Modena. The award for the best herd for longevity and reproductive efficiency was given to Mr. ROBERTO DELLAFIOR from (continued on page 17) 15

19-04-2011 11:33:32


08@18_M_2_11.indd 16

19-04-2011 11:33:34


50 °

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

dia Ite compresa nel miglior 7%, produzione media 11.000 kg latte 3,56% proteina, 3,5 parti mediamente per vacca, punteggio morfologico medio 83,7 p.ti. Proprietario della miglior vacca ad Ite dicembre 2010). Ite, longevità e caseina Il miglior allevamento per Indice totale economico, rapporto tra numero capi e valore genetico “ITE mandria”, è stato assegnato a Lino Balzarini (Modena, azienda con oltre 100 capi, di cui metà vacche, media Ite compresa nel miglior 6%, 14 soggetti rank 99, produzione media 7400 kg latte 3,65% proteina. Azienda dove ha avuto luogo il già citato Progetto RazzeForm). Il miglior allevamento per longevità ed efficienza riproduttiva è andato a Roberto Dellafior (Trento, azienda con circa 45 capi, di cui oltre metà vacche, 5 parti mediamente per vacca con interparti molto regolari, circa 1 parto all’anno, produzione media 7200 kg latte 3,62% proteina

2,80% caseina). All’azienda Le Caselle di Pierluigi Morelli è stato assegnato il titolo “Miglior allevamento per caseina e k-caseina B”, le varianti per la resa in formaggio (L’Aquila, azienda con 90 capi, di cui più della metà vacche, oltre il 60% delle vacche testate per k-caseina, tutte k-BB, produzione media 7400 kg latte 3,61% proteina e 2.99% caseina). Interbull, gli esperti e 1100 km Altri riconoscimenti hanno riguardato la classifica internazionale Interbull e il corpo esperti. Il Polar è stato premiato come “Il Centro i.a. italiano con il miglior riproduttore nazionale nella classifica per Ite” (20 gli anni di attività, 30 i tori in prova all’anno. Toro: Aurum Denmark Potere, nato in allevamento nella provincia di Bari). Il vicentino Sergio Brogliato, ispettore di razza, è stato premiato per l’attività svolta in favore del miglioramento della razza Bruna italiana.

(continued from page 15)

Mr. MAIR GEBHARD from Anterselva, Bolzano) won the prize for “the breeders from the farthest herd (km 1,100 from Noci).

Trento. The Herd AZIENDA LE CASELLE from L’Aquila was awarded as the “Best herd for casein and k-casein B” The International Interbull ranking list and the Classifiers were also awarded. Polar was awarded as the Italian AI Center with the best Italian sire in the ITE ranking list. Mr. SERGIO BROGLIATO, ANARB Breed Inspector, was awarded for his successful activity for the improvement of the Italian Brown Breed.

n . 2

08@18_M_2_11.indd 17

m a r z o

/

a p r i l e

The Tour and the Technical Meetings – The study trip organized by the ANARB included the visit to some local herds and to Alberobello and Castellana. The following farmers welcomed the visitors with their best local products: Mr. Domenico & Giantommaso Pavone in Putignano (Bari), Mr. Laera&Goffredo and Mr. D’Onghia Francesco in Mottola (Taranto) and Mr. Petruzzi Donato in 2 0 1 1

in

Tour

Anniversario

Molte le testate nazionali e locali che hanno dato ampio riscontro ed eco all’evento grazie alla sinergia tra gli uffici stampa Anarb, Veronafiere e il comitato organizzatore della mostra bovina “Centro Sud”.

Infine, Mair Gebhard (Anterselva, Bolzano) ha vinto il premio di Bruna2011 & Zoosystem in Tour “All’espositore più distante dalla sede fieristica di Noci” (1.100 km). Monopoli (Bari). Das Herz des gesamten Braunviehuniversums schlug vom 10.-13.März in Apulien. Ein Team rief die erste, für das gesamte Zuchtwesen extrem innovative Wandermesse Bruna & Zoosystem in Tour auf Betreiben des Anarb-Verbandes und des Messebüros Veronafiere ins Leben, das die 43. Nationale Herdebuchschau der Braunviehrasse mit freundlicher Unterstützung des Ministeriums für Land- und Forstwirschaft (Mi(continued on page 18) 17

19-04-2011 11:33:37


50 °

Anniversario

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

Il tour e le visite tecniche Il viaggio tecnico-turistico organizzato dall’Anarb ha infine contemplato la visita ad alcune aziende

zootecniche locali e ai siti turistici di Alberobello e delle Grotte di Castellana. Ecco le aziende

Nella foto, il gruppo del viaggio tecnico-turistico ritratto durante una delle visite alle aziende zootecniche pugliesi.

che hanno ospitato, con squisita disponibilità e con assaggi di prodotti tipici locali, gli aderenti al tour: Pavone Domenico & Giantommaso, Putignano (Bari), Laera&Goffredo e D’Onghia Francesco, entrambe di Mottola (Taranto), Petruzzi Donato di Monopoli (Bari). On line (www.anarb.it) le classifiche e la galleria fotografica dell’evento. Su YouTube l’intero video di Bruna2011 & Zoosystem in Tour. Alla Fieragricola di Verona, dal 2 al 5 febbraio 2012, il prossimo appuntamento nazionale. Patrizia Cavuoto

(continued from page 17)

paaf) sowie der Region Apulien, des Landkreises und der Handelskammer Bari, der Gemeinde Noci, der Züchterverbände Bari und Tarent in diesem Jahr nach Apulien holte. Eine Messe mit hohem Schauniveau, ie im Ring des zum Anlass rennovierten Foro Boario in Noci zum ersten Mal seit Jahren einen ansehnlichen Querschnitt der Braunviehzucht Italiens, von Bozen bis Sizilien, im Aufgebot hatte. Epoche machte in Noci die nationale Vertretung mit Tieren aus Bozen, Trient, Udine, Como, Lecco, Brescia, Vicenza, Parma, Bari, Tarent, Brindisi, Matera, Potenza, Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria und Syrakus. Erwähnenswert die 200 anwesenden Tiere. Aus Bulciago (Lecco) stammen Schausiegerin und Reserve, jeweils Taverna Miriam und Taverna Lontra aus dem Betrieb Ciappesoni (bester Züchter/

18

08@18_M_2_11.indd 18

Aussteller der Veranstaltung). Der Titel “Schausiegerin der Bruna2011 & Zoosystem in Tour” verdankt, wie es das Schicksal will, Apulien seine Herkunft. In Putignano (Provinz Bari) wurde Grip, der Vater von Taverna Miriam geboren. Die drittplatzierte Kuh, Bona aus dem Betrieb Raffaele Caccamo in Noto (Syrakus), ist aus Sizilien. Die Provinzen Bari, Vicenza und Tarent waren bei den Jungtieren erfolgreich. Camelia, eine Nesta des Landguts San Pietro (Noci/Bari), wurde Jungkuhchampion. Jungkuhreserve ist Ca Mascari Nesta Gentil, eine weitere Nestatochter, im Besitz des Betriebs Domenico Vezzaro aus Marano Vicentino. Der Agrarbetrieb Croce Grande in Martina Franca belegt mit der Vigortochter Fusillo Vigor Delta Et Platz drei. Der vizentinische Betrieb Ca Mascari Nesta Gentil sicherte sich ferner den Championtitel der sechsten BJC-Nationalschau. Erneut aus Bari, diesmal

n . 2

aus dem Betrieb Terranuova di Gioia del Colle stammt die Schöneuterkuh Zeus Zeuda. Sehr stark der Publikumsandrang. Wertungen und Bilder online (www. anarb.it). Auf YouTube das vollständige Video der Bruna2011 & Zoosystem in Tour. Das nächste nationale Ereignis findet im Rahmen der Agrarmesse Fieragricola vom 2.-5. Februar 2012 in Verona statt. Ein überfüllter Konferenzsaal verfolgte die Vorträge zum Thema “Das Braunvieh und die Herausforderungen der Zukunft im Kongress-Center des Nuovo Foro Boario. International bekannte Redner erläuterten die aktuellsten Fachthemen aus sanitärer und produktiver Sicht und schlossen mit einem breiten Ausblick, was Projekte und Neuigkeiten aus der (continued on page 31)

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

19-04-2011 11:33:39


ER CIO

ES SE M

K- B B

EASY 21x27.indd 1

M

ES SA TO IN COM

15-04-2011 12:12:47


50 °

Anniversario

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

Le premiazioni della 4 1 -

2 -

3 -

4 -

5 -

Premiazione della campionessa vacche Taverna Miriam, di proprietà di Ciappesoni S.S. Az. agricola, Bulciago, Lecco. Sponsor: Veronafiere, Consorzio Superbrown e Progetto Polar. Premiazione della riserva vacche Taverna Lontra, di proprietà di Ciappesoni S.S. Az. agricola, Bulciago, Lecco. Sponsor: Consorzio Superbrown e Progetto Polar. Premiazione terza assoluta vacche Bona, di proprietà di Caccamo Raffaele e C., Noto, Siracusa. Sponsor: Consorzio Superbrown e Progetto Polar. Premiazione migliore mammella della mostra Zeus Zeuda, di proprietà dell’Az. agricola Terranuova, Gioia del Colle, Bari. Sponsor: Consorzio Superbrown e Progetto Polar. Premiazione campionessa manze e giovenche Camelia, di proprietà dell’Az. agricola San Pietro S.S., Noci, Bari. Sponsor: Veronafiere, Progetto

6 -

7 -

8 -

9 - 10 - 11 - 12 -

1

3

20

20@21_M_2_11.indd 20

Polar e Consorzio Superbrown. Premiazione riserva manze e giovenche Ca Mascari Nesta Gentil, di proprietà di Vezzaro Domenico, Marano Vicentino, Vicenza. Sponsor: Consorzio Superbrown e Progetto Polar. Premiazione terza assoluta manze e giovenche Fusillo V. Delta ET, di proprietà dell’Az. ag. zoot. Croce Grande F.lli F., Martina Franca, Taranto. Sponsor: Progetto Polar e Consorzio Superbrown. Premiazione miglior allevatore espositore - Trofeo Giuseppe Santus, assegnato a Ciappesoni S.S. Az. agricola, Bulciago, Lecco. Sponsor: Telemaco, Verona. 1ª classificata Trofeo dei Presidenti, Apa Bari. 2ª classificata Trofeo dei Presidenti, Apa Taranto. 3ª classificata Trofeo dei Presidenti, Apa Como-Lecco. Il premio “Bruna dell’anno” è stato vinto da Lufer Gordon Beby, di proprietà di Ferramosca Palmino Az.

agricola, Tramutola, Potenza. Sponsor: Consorzio Superbrown. 13 - Il “Premio latte qualità” è stato vinto da Payoff Sinni, dell’Az. agr. Petruzzi di Iaia Maria, Monopoli, Bari. 14 - Il riconoscimento consegnato al giudice unico, Alcide Patelli e al giudice supplente Maurizio Chincarini. 15 - Il riconoscimento consegnato al direttore Anarb, Enrico Santus da parte del sindaco di Noci, Piero Liuzzi. 16 - Il riconoscimento consegnato a Piero Liuzzi, sindaco di Noci da parte del presidente Anarb, Pietro Laterza. Tra loro Marino Gentile, consigliere Provincia di Bari. 17 - Il riconoscimento consegnato a Dario Stefàno, assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia da parte di Pietro Laterza. Al suo fianco l’assessore al bilancio del Comune di Noci e Piero Liuzzi, sindaco di Noci. 18 - Il riconoscimento consegnato a Stefano Caputo, assessore all’agricoltura della Provincia di Bari, da Pietro Laterza.

2

4

5

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:06:21


50 °

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

Anniversario

3ª Mostra nazionale 6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

n . 2

16

20@21_M_2_11.indd 21

m a r z o

/

a p r i l e

17

2 0 1 1

18

21

18-04-2011 9:06:30


BLOGGER 21x27.indd 1

15-04-2011 12:11:36


Nella foto, il giudice nel momento della scelta durante la 3ª categoria vitelle da 8 a 12 mesi.

La parola al giudice Categoria manze 8-12 mesi A vincere è la Rivaldo di Vicenza sulla Wonderment di Bari, la prima migliore nella qualità dell’ossatura, nei caratteri da latte e con una linea dorsale più forte; la seconda sulla terza per la profondità e la lunghezza del costato, per gli arti meglio impostati; la terza sulla quarta migliore nella groppa sia nell’angolo sia nella larghezza. Categoria manze da 12 a 16 mesi Vince la Rivaldo di Bari sulla Jackpot di Parma per i migliori caratteri da latte, una maggiore forza dell’anteriore e un costato più aperto; la seconda sulla terza per gli arti meglio impostatati soprattutto nella forza del piede; la terza sulla quarta migliore nella profondità e nella lunghezza del tronco. Categoria manze da 16 a 20 mesi L’Amaranto di Bari primeggia sull’Amaranto di Brescia per il n . 2

23@27_M_2_11.indd 23

m a r z o

/

a p r i l e

maggiore sviluppo nei diametri trasversali ampiezza, in particolare nella groppa, nonché per la forza nel piede; la seconda sulla terza è superiore nella forza dell’anteriore e nella lunghezza del costato; la terza sulla quarta per una dorsale meglio definita con una groppa più funzionale. Categoria manze da 20 a 24 mesi Campionessa la Vigor di Taranto sulla Prodigo di Bari, la prima è migliore nell’apertura del costato e nella forza della linea dorsale, nonché nella qualità scheletrica; la seconda sulla terza per una groppa più funzionale sia nell’angolo sia nella larghezza che nell’angolo; la terza sulla quarta per una potenza meglio espressa nella chiusura del retro scapola e nella lunghezza del costato. Categoria manze giovenche da 24 a 30 mesi Risulta campionessa la Nesta di 2 0 1 1

Bari sulla Prodigo di Bari per il suo equilibrio strutturale abbinato a forza e solidità, migliore inoltre nella funzionalità degli arti e nei caratteri da latte davvero ottimi; la seconda sulla terza è decisamente superiore nella forza dell’anteriore e della linea dorsale; la terza sulla quarta per una migliore qualità dell’ossatura. Finale manze mostra nazionale Quattro i soggetti in evidenza: l’Amaranto di Bari, la campionessa della mostra Bjc (Nesta di Vicenza), la Vigor di Taranto e la Nesta di Bari. La Nesta di Bari vince sulla Nesta di Vicenza perché più equilibrata, più forte, più solida in tutta la struttura e anche per l’ossatura di maggiore qualità. La Nesta sulla Vigor, soprattutto per la miglior funzionalità degli arti e la maggiore forza nel piede. Categoria vacche in lattazione fino a 30 mesi È campionessa la Gaston di Ta23

18-04-2011 9:07:31


La perfezione della bellezza.

Brookings Vera Brookings: n° 1 per Net Merit, n° 2 per tipo, eccellente per cellule sematiche e velocità di mungitura

Cozy Valley Wonder Hazelnut Wonderment: aggiunge nuove glie si conferma per: stile, statura, produzioni

Vigor Karunkel Vigor: sensazionale 2° crop completo per mammella e produzione

La scelta di chi sa scegliere.

23@27_M_2_11.indd 24

18-04-2011 9:07:35


50 °

B r u n a 2 011

ranto sulla Vigor di Bari, la prima è anche migliore mammella di categoria per i vantaggi negli attacchi e nei capezzoli. Superiore, inoltre, nella linea dorsale e nell’impostazione degli arti; la seconda sulla terza migliore nella struttura e nella funzionalità della groppa; la terza sulla quarta nella profondità e nella disposizione dei capezzoli. Categoria vacche in lattazione da 30 a 36 mesi Risulta campionessa e migliore mammella la Grip di Como sulla Zipeppo di Taranto per un migliore equilibrio complessivo, caratteri da latte più marcati e soprattutto per i notevoli vantag-

&

Zoosystem

gi nell’impostazione della mammella. La seconda sulla terza per migliore solidità, maggiore lunghezza del tronco e arti meglio impostati; la terza sulla quarta risulta migliore nell’impostazione scheletrica e nell’ampiezza del costato. Categoria vacche in lattazione da 3 a 4 anni Vince la Etvei di Como sulla Eagle di Taranto per una migliore solidità strutturale e soprattutto per l’impostazione della mammella superiore nella direzione e nella dimensione dei capezzoli; la seconda sulla terza migliore nella forza dell’anteriore, nella forza del piede, in particolare

Il tocco del giudice durante una delle competizioni delle categorie vacche.

in

Tour

Anniversario

nella pastoia; la terza sulla quarta grazie alla mammella, la migliore della categoria in particolare nella profondità, nella forza degli attacchi e nell’inserzione dei capezzoli. Categoria vacche da 4 a 5 anni Vince questa categoria la Skybuck di Taranto sulla Moiado di Bolzano per migliore potenza strutturale, maggiore profondità toracica e ampiezza nella groppa; la seconda, migliore mammella di categoria sulla terza per molti aspetti funzionali dell’apparato mammario e anche per migliore forza a livello della linea dorsale, è superiore anche nell’angolo del garretto; la terza sulla quarta per migliore potenza, forza e diametri trasversali. Categoria vacche in lattazione oltre i 5 anni Risulta campionessa la Wurl di Como sulla Phd di Bari, la prima superiore nella struttura, nella forza complessiva e nell’impostazione degli arti; la seconda sulla terza per una mammella meglio impostata, la migliore della categoria in questo aspetto grazie alla solidità degli attacchi, posteriore più alto e largo e

n . 2

23@27_M_2_11.indd 25

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

25

18-04-2011 9:07:41


Hot_Pub_Anarb_19x25_2011 10-02-2011 8:57 Pagina 1 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Colori compositi 23@27_M_2_11.indd 26

18-04-2011 9:07:47


Le quattro finaliste illuminate dai riflettori prima della proclamazione della vincitrice di Bruna2011 & Zoosystem in Tour.

con un legamento più marcato; la terza sulla quarta per la profondità strutturale e la miglior qualità dell’ossatura. Categoria vacche in lattazione “produttive e longeve” La campionessa Email di Siracusa sulla Prodigo di Bari, decisamente più solida nei diametri trasversali, è superiore inoltre nell’ampiezza della groppa e nella profondità toracico-addominale; la seconda, risultata anche migliore mammella di categoria, è superiore alla terza nel piano, nella profondità e nel legamento della mammella; la terza sulla quarta si evidenzia migliore nell’apertura del costato, nei can . 2

23@27_M_2_11.indd 27

m a r z o

/

a p r i l e

ratteri da latte e nella forza nel piede. Finale miglior mammella Sei buone mammelle in rappresentanza delle diverse classi di età, con qualche vantaggio per la Zeus di Bari che aveva primeggiato nella categoria 3-4 anni. In particolare, risulta superiore alle altre negli attacchi, nell’equilibrio tra quarti anteriori e posteriori, nella funzionalità dei capezzoli sia per posizione che per dimensione e nella qualità del tessuto mammario evidenziato dall’irrorazione venosa. Finale vacche Quattro i soggetti a contendersi 2 0 1 1

i tre titoli più prestigiosi della manifestazione: la Grip e la Etvei di Como, la Email di Siracusa e la Prodigo di Bari. Vince la Grip sulla Etvei per l’equilibrio strutturale, per la forza e la qualità scheletrica nonché per la spiccata funzionalità generale, piuttosto elevata anche nella mammella. La Etvei si impone sulla Email per la migliore impostazione della mammella, soprattutto nella direzione e nella dimensione dei capezzoli. Quest’ultima supera la Prodigo sia nei tratti dimensionali sia per la buona funzionalità complessiva considerati i sei parti all’attivo. Alcide Patelli 27

18-04-2011 9:07:55


50 °

Anniversario

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

Le classifiche della 4 1 e 17) Campionessa assoluta vacche, campionessa e 1ª classificata mammella della 12ª categoria, vacche in lattazione da 30 a 36 mesi: Taverna Miriam (Grip x Jackpot (M)), Ciappesoni S.S. Az. Agricola, Bulciago, Lecco.

1

2) Riserva assoluta vacche, campionessa della 13ª categoria e 2ª classificata mammella, vacche in lattazione da 3 a 4 anni: Taverna Lontra (Etvei x MN Bos), Ciappesoni S.S. Az. Agricola, Bulciago, Lecco. 3) Terza assoluta vacche, campionessa della 16ª categoria, vacche in lattazione “produttive e longeve” con almeno 1500 kg proteine e/o almeno 5 parti: Bona (Email x Roen), Caccamo Raffaele e C., Noto, Siracusa.

2

4) Migliore mammella della mostra, 1ª classificata mammella della 13ª categoria, vacche in lattazione da 3 a 4 anni: Zeus Zeuda (Zeus CH x Jetway (M)), Az. Agr. Terranuova, Gioia del Colle, Bari.

3

5) Campionessa assoluta manze e giovenche, campionessa della 7ª categoria, manze e giovenche da 24 a 30 mesi: Camelia (Nesta x Beamer), Agricola San Pietro S.S., Noci, Bari.

4

6) Riserva assoluta manze e giovenche, campionessa manze da 13 a 21 mesi Bruna junior club: Ca Mascari Nesta Gentil (Nesta x – ), Vezzaro Domenico, Marano Vicentino, Vicenza.

5

7) Terza assoluta manze e giovenche, campionessa della 6ª categoria, manze da 20 a 24 mesi: Fusillo Vigor Delta ET (Vigor x Waigel), Az.Ag.Zoot.Croce Grande F.lli F., Martina Franca, Taranto. 8) Campionessa della 3ª categoria, vitelle da 8 a 12 mesi: Ca Mascari Rivaldo Part (Rivaldo x Collection), Vezzaro Domenico, Marano Vicentino, Vicenza. 6

7

9) Riserva della 3ª categoria, vitelle da 8 a 12 mesi: Pelosa Wondermen Favola (Wonderment x Perfecta (M*)), Pavone Domenico e Giantommaso, Putignano, Bari. 10) Campionessa 4ª categoria, manze da 12 a 16 mesi: Riva (Rivaldo x Dolce), Mancino Nicola, Gioia Del Colle, Bari. 11) Riserva 4ª categoria, manze da 12 a

28

28@31_M_2_11.indd 28

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:08:57


50 °

B r u n a 2 011

&

Zoosystem

in

Tour

Anniversario

3ª Mostra nazionale 16 mesi: Geppy (Jackpot (M) x Kayan), Sangonelli Antonio e Delbono G., Montechiarugolo, Parma.

8

9

10

11

12

13

14

15

12) Campionessa 5ª categoria, manze da 16 a 20 mesi: Ama Conqua (Amaranto (A) x Conquest (M)), Laera Alessandro, Noci, Bari. 13) Riserva 5ª categoria, manze da 16 a 20 mesi: Valligiana (Amaranto (A) x Neutop Jetvin Jordan *TM), Az.Agr.Volpere di Cioli Stefano, Bedizzole, Brescia. 14) Riserva 6ª categoria, manze da 20 a 24 mesi: Oropa (Prodigo x Gardan), Agricola San Pietro S.S., Noci, Bari. 15) Riserva 7ª categoria, manze e giovenche da 24 a 30 mesi: Prodigo Gaia (Prodigo x Beamer), Az. Agr. Ciminiera S.S. , Monopoli, Bari. 16 e 19) Campionessa 11ª categoria e 1ª classificata mammella, vacche in lattazione fino a 30 mesi: Gaston Cassia (Gaston x Gordon), Turnone Vincenzo, Martina Franca, Taranto. 18 e 24) Riserva 14ª categoria e 1ª classificata mammella, vacche in lattazione da 4 a 5 anni: Viktoria (Moiado x Emid), Leitner Karl, Margen/Terento, Bolzano. 20) Riserva 11ª categoria, vacche in lattazione fino a 30 mesi: Kam Vigor Zella (Vigor x Sedorf), Campanella Luigi Maria, Monopoli, Bari. 21) Riserva 12ª categoria, vacche in lattazione da 30 a 36 mesi: Clara (MN Zipeppo x Emory), Azienda Agricola Franzullo, Martina Franca, Taranto. 22) Riserva 13ª categoria, vacche in lattazione da 3 a 4 anni: Eagle Briscola (Eagle x Dalton), Dongiovanni Nicola, Martina Franca, Taranto. 23) Campionessa 14ª categoria, vacche in lattazione da 4 a 5 anni: Adelina (Skybuck x Catullo), Azienda Agricola Franzullo, Martina Franca, Taranto. 25) Campionessa 15ª categoria, vacche in lattazione oltre 5 anni: Taverna Gerbera (Wurl x Goldfinger), Ciappesoni S.S. Az. Agricola, Bulciago, Lecco.

16

17

18

26 e 27) Riserva 15ª categoria e 1ª classificata mammella, vacche in lattazione oln . 2

28@31_M_2_11.indd 29

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

29

18-04-2011 9:09:06


50 °

Anniversario

B r u n a 2 011

19

&

Zoosystem

in

Tour

di.Pampa (Prodigo x MN Jonny), De Marinis Paola, Noci, Bari.

20

PREMI SPECIALI Bruna dell’anno: Lufer Gordon Beby (Gordon x Simon), Ferramosca Palmino, Tramutola, Potenza. Premio latte-qualità: Payoff Sinni (Payoff x Jackpot (M)), Az. Agr. Petruzzi di Iaia Maria, Monopoli, Bari.

21

Miglior allevatore espositore: Ciappesoni S.S., Bulciago, Lecco.

22

Trofeo Presidenti: 1ª Bari, 2ª Taranto, 3ª Como-Lecco. Gestione posta: 1ª Bolzano e Trento (Superbrown).

23

24

25

27

Migliori soggetti per produzione: Payoff Sinni (Payoff x Jackpot (M)), Az. Agr. Petruzzi di Iaia Maria, Monopoli, Bari • Guap (Guappo x Even), Mancino Nicola, Gioia del Colle, Bari • Zufola (Joytaker x Hidalgo) Società agricola Don Felice, Noci , Bari • Lufer Gordon Beby (Gordon x Simon), Ferramosca Palmino Azienda Agric, Tramutola, Potenza. Migliori soggetti per genetica: Valrose Vigor Felisia (Vigor x Moiado), Nuzzi Donato, Laterza, Taranto • Moiado Fiera(Moiado x Rivaldo), Gentile Vitantonio, Mottola, Taranto • Moiado Samanta (Moiado x Jackpot (M)), De Marco Giuseppe, Viggiano, Potenza • Oropa (Prodigo x Gardan), Agricola San Pietro S.S., Noci, Bari • Prodigo Gaia (Prodigo x Beamer), Az. Agr. Ciminiera S.S., Monopoli, Bari • Indiano Tuinni (Indiano x Jackpot (M)), Az. Agr. Petruzzi di Iaia Maria, Monopoli, Bari • Bellina (Moiado x Strup) Mair Gebhard, Oberrasen/Rasun-Anterselva, Bolzano • Angi Zaster 432 (Zaster x Sam), Angiolino Domenico Azienda Agric, Viggiano, Potenza • Moia.Bolletta (Moiado x Rivaldo), Gentile Vitantonio, Mottola, Taranto • Kayan Magnolia (Kayan x Denmark), Radesca Antonio, Moliterno, Potenza • Goriana (Gordon x Emory), Mancino Nicola, Gioia del Colle, Bari.

26

28

tre 5 anni: Teodolinda (Phd x Playboy), Agricola San Pietro S.S., Noci, Bari. 28 e 29) Riserva 16ª categoria e 1ª classificata mammella, vacche in lattazione “produttive e longeve”: Pro-

30

28@31_M_2_11.indd 30

n . 2

2ª classificata migliore mammella: Fritta (Freccia x Playboy), Az. Agr. Terranuova, Gioia del Colle, Bari. Altri espositori: Agr.Disanto Erasmo e Santino, Santeramo in Colle, BA • Agricola Matarres, Martina Franca, TA • Az. Agr. •

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:09:14


50 °

B r u n a 2 011

29

Bruna Nuova, Noci, BA • Az. Agr. Fondo Natale S.S., Putignano, BA • Az. Agr. New Flowers Farm S.S., Noceto, PR • Az. Agr. Tinelli & Bianco S.S., Noci, BA • Az.Ag.La Stella F.lli Sabbatella, Brienza, PZ • Az.Agr. Casabusciana Lillo F.lli, Castellana Grotte, BA • Az.Agr. Porfido Soc. Sempl., Matera, MT • Az.Agric.Riccarda, Mottola, TA

(continued from page 18) Braunviehwelt angeht. In seiner Eröffnungsrede wünschte Pietro Laterza, Vorsitzender des Nationalverbandes und der Züchter von Bari, der Bruna2011 & Zoosystem in Tour viel Erfolg. Vincenzo Caporale vom Institut für experimentelle Tierprophylaxe Abruzzen/ Molise sprach zum Thema “Blauzungenseuche in Europa – Tendenzen.” Andrea Summer, Professor für spezielle Tierhaltung an der Universität Parma, lieferte mit seinem Vortrag “K-Kasein B: Der Schlüssel zur Qualität der Zukunft” Details zum Leitmotiv der Käseverarbeitung. “Das Braunvieh und die Herausforderungen der Zukunft” lautete das Vortragsthema des Geschäftsführers beim Nationalverband für Braunviehzüchter (Anarb) Enrico Santus. PREISVERLEIHUNGEN – Im Laufe des Abends wurden einige Züchter ausgezeichnet, die sich in besonderer Weise n . 2

28@31_M_2_11.indd 31

m a r z o

/

a p r i l e

&

Zoosystem

• Azienda Agricola ‘Morea’ S.S., Noci, BA • Bonomi Ennio, Pertica Bassa, BS • Capurso Vito, Laterza, TA • Colucci Leonardo, Monopoli, BA • Daporta Franz Josef, Rungg/Luson, BZ • Dilascio Gelsomino, Grumento Nova, PZ • D’Onghia Giuseppe, Noci, BA • D’Onghia Mario, Noci, BA • Fortunato Giovanni, Marsico Nuovo, PZ • Fusillo Francesco, Gioia Del Colle, BA • Galbardi Alessandro, Zone, BS • Giannico Tommaso, Mottola, TA • Giglio Antonio, Cutro, KR • Gortani Renato, Santa Maria La Longa, UD • Haller Jakob, Kniepass/S. Lorenzo di Se, BZ • Kaserer Franz, Meiern// Martello, BZ • Kessler Peter, St. Felix/S. Felice Senal, BZ • Laterza Domenico e Mariangela, Castellaneta, TA • Lattarulo Leonardo, Gioia Del Colle, BA • Lillo Giuseppe, Castellana Grotte, BA • Lippolis Lorenzo, Gioia Del Colle, BA • Losavio Francesco Saverio, Putignano, BA • Magro Carmelo, Noto, SR • Magro Corrado, Noto, SR • Mancino Vita Maria, Gioia Del

um die Selektion verdient gemacht haben. Der Preis “Beste Durchschnittsleistung bei Genetik, Langlebigkeit, Leistungen, Zwischenkalbezeit und Exterieur” ging an ALBIN KLOTZ (Bozen) für Norditalien; an MAURIZIO MESSETTI (Florenz) für Mittel- sowie an den AGRARBETRIEB CIMINIERA von Giuseppe Mangini (Bari) für Süditalien. Als bester Zuchtbetrieb nach Gesamtzuchtwert wurde LINO BALZARINI aus Modena mit dem Preis “Herde-GZW” als Verhältnis von Viehstückzahl und genetischem Wert ausgezeichnet. Den Preis für Langlebigkeit und Fortpflanzungseffizienz sicherte sich der Betrieb ROBERTO DELLAFIOR (Trento). An den AGRARBETRIEB LE CASELLE (L´Aquila) wurde der Titel “Bester Kasein und K-Kasein B- Betrieb” vergeben. Weitere Anerkennungen für die internationale Interbull-Liste sowie das Expertengremium. Polar erhielt die Auszeichnung für die “italienische KB-Station mit dem landesweit besten Vererber in der GZW2 0 1 1

in

Tour

Anniversario

Colle, BA • Mansueto Angelo, Mottola, TA • Mansueto Franca, Mottola, TA • Mansueto Vinc.Zo e Leonardo Ant., Acquaviva, BA • Masseria Foggia Nuova S.A.S., Noci, BA • Mastronardi Giovanni, Martina Franca, TA • Pfeifer Lunger Edeltraud, Vahrn/Varna, BZ • Pinto Domenico, Conversano, BA • Quarato Francesco, Martina Franca, TA • Recchia Vittorio, Martina Franca, TA • Resta Francesco, Gioia Del Colle, BA • Russo Giuseppe, Marsicovetere, PZ • Saraceno Giovanni, Cortale, CZ • Simeone Vincenzo, Ceglie Messapica, BR • Soc. Agr. Tre Santi S.S., Gioia Del Colle, BA • Società agricola Don Felice, Noci, BA • Spinelli Michele, Gioia Del Colle, BA • Stasi Filippo, Gioia Del Colle, BA • Statti Alberto, Lamezia Terme, CZ • Tauro Antonio Vito, Monopoli, BA • Unterrainer Josef, Gereuth/Bressanone, BZ • Valenti Felice – Bondo, Bondo, TN. Giudice: Alcide Patelli.

rb

Liste”. Braunviehinspektor SERGIO BROGLIATO aus Vicenza wurde für sein Engagement für den Zuchtfortschritt der italienischen Braunviehrasse ausgezeichnet. Schließlich gewann MAIR GEBHARD (Antholz, Bozen) den Preis “Bruna2011 & Zoosystem in Tour” für den am weitesten angereisten Aussteller (1.100 km vom Messegelände Noci). STUDIENFAHRT UND FACHBESICHTIGUNGEN – Die Studienfahrt mit fachlichen und touristischen Schwerpunkten sah schließlich den Besuch lokaler Zuchtbetriebe sowie touristisch sehenswerte Schauplätze wie Alberobello und die Grotta Castellana vor. Hier die Betriebe, welche mit ihrer tollen Gastfreundschaft die TeilnehmerInnen mit Kostproben lokaler Spezialitäten verwöhnten: Pavone Domenico & Giantommaso, Putignano (Bari), Laera&Goffredo und D’Onghia Francesco, beide aus Mottola (Tarent), Petruzzi Donato aus Monopoli (Bari). 31

18-04-2011 9:09:15


50 °

Anniversario

S p e c i a l e

A l l e v a t o r i

La prima Mostra nazionale nel Mezzogiorno Opinioni a confronto Entusiasmo e ospitalità. Partecipazione e un forte senso di solidarietà. Così è possibile sintetizzare il clima respirato nei giorni della prima Mostra nazionale organizzata nel Sud Italia (10-13 marzo). Lo speciale allevatori è dedicato a quanti, con ruoli diversi, hanno vissuto questo grande evento. Un coro di voci rappresentativo delle giornate nocesi della Bruna. Il ponte di… Noci Una sorte di ponte virtuale ha collegato tutte le province d’Italia per farle giungere in Puglia. Esemplificativa è la partecipazione delle province più estreme di Bolzano e Siracusa che da più di quindici anni non erano nello stesso ring per una Nazionale. Iniziamo questo “rb – tour”, proprio dalla Sicilia che, a Noci, ha vinto la 3° assoluta vacche. Carmelo Meli, direttore Ara Sicilia, aveva già evidenziato (rb 1/2011, pag. 12) come l’iniziativa di una Nazionale al Sud avesse creato notevole entusiasmo tra gli allevatori siciliani che si erano prodigati per partecipare alla Mostra. Ragusa e Siracusa, in particolare, sono state le province che, in ambito nazionale, hanno avuto 32

32@35_M_2_11.indd 32

uno dei gruppi di giovani allevatori sostenitori più forte. Oltre sei mesi per la preparazione degli animali, ma al momento della spedizione per Noci, un caso di blue tongue ha bloccato la partecipazione di Ragusa. Il ragusano Antonino Giurdanella racconta “Abbiamo sostenuto con forza l’idea ed eravamo finalmente pronti per partire… per la prima volta vicini a casa… ma nulla - si interrompe Giurdanella - Il mio più grande rammarico è verso la burocrazia che ci ha bloccato” afferma con amarezza. I ragazzi di Ragusa, nonostante la profonda delusione, hanno comunque accompagnato i siracusani, contribuendo al risultato finale. “Non dimentichiamo l’importanza della Bruna che è presente da Trento a Ragusa – conclude Giurdanella - È stato bello vedere una significativa presenza del Mezzogiorno a una Nazionale”. Concorde anche Paolo Bascetta, controllore di Siracusa, che manifesta la delusione per l’esclusione di Ragusa e al contempo una grande contentezza per la partecipazione e i risultati eccellenti degli animali siciliani. Sud e Nord insieme Il sorridente Teodoro Novellis, deln . 2

l’az. agricola Terranuova di Gioia del Colle (Bari) premiata come Migliore mammella con Zeus Zeuda, valuta positivamente l’iniziativa di rendere la Nazionale itinerante, sostenendo come “Chiunque sia stato a Noci nei giorni della manifestazione, non può non aver percepito l’entusiasmo e il clima festoso di noi allevatori”. Mette in pace con il mondo la tranquillità che si concretizza nel modo di parlare pacato di Adamo Vezzaro, dell’omonima azienda di Marano Vicentino, (riserva manze e giovenche con Ca Mascari Nesta Gentil). Vezzaro riflette sulla partecipazione: “Ho speso molte parole per convincere a venire a Noci una rappresentanza vicentina più nutrita di quello che invece è stata. Un peccato perché i miei colleghi allevatori si sono persi, oltre alla calorosissima ospitalità pugliese, un senso di appartenenza molto diverso rispetto a quello del Nord”. Sia per Novellis che per Vezzaro la Mostra ha contribuito a dare maggiori opportunità agli allevatori del Sud, che hanno potuto portare animali di pregio altrimenti difficili da spostare; mentre per gli allevatori del Nord è stata l’occasione per •

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 0

18-04-2011 9:49:12


50 °

S p e c i a l e

confrontarsi e vedere cosa “bolle” nella pentola del Mezzogiorno. Impressioni condivise appieno anche dal vicentino Lorenzo Rigoni, consigliere Anarb, che aggiunge: “Fare una mostra al Sud credo sia un “atto dovuto” verso tutti quegli allevatori che da sempre attraversano lo Stivale, per partecipare alle Nazionali. L’esordio dell’itinerante a Noci, non poteva andare meglio ed è un vero peccato per coloro che non hanno creduto nel successo di quest’iniziativa”. Infine, conclude Rigoni “Dovremmo ispirarci al Sud, per il senso di attaccamento e rispetto verso la loro terra che traspare da ognuno di questi allevatori”. Decisione storica Di parere positivo anche Pietro Gortani (Udine), consigliere Anarb ed espositore a Noci “Sarebbe interessante e opportuno ribadire che la Bruna è stata la prima razza ad avere avuto una Mostra nazionale al Sud, sfatando il mito delle ‘mostre preconfezionate’ dove molti allevatori sono già esclusi in partenza” afferma Gortani, che prosegue la sua valutazione sottolineando come la Nazionale a Noci abbia avuto riscontri positivi sia dal punto di vista economico (indotto creato nella città ospitante, venEnthusiasm and hospitality. Participation and cooperation. These words can summarize the atmosphere of the first National Brown Show ever organized in southern Italy ( March 10-13). The special report gives an account of the opinions of those who lived the event in n . 2

32@35_M_2_11.indd 33

m a r z o

/

a p r i l e

dita capi) che sociale (le aziende neofite ora hanno una maggiore visibilità). Gortani ribadisce: “Sono stato felice della risposta data dal Nord e soprattutto della qualità degli animali portati in mostra”. Alla fine Gortani conclude “L’avere portato una Nazionale al Sud, è una decisione di portata storica. Con Noci, abbiamo dimostrato che se si vuole fare qualcosa, alla fine lo si riesce a fare”. Esordienti, che folla… 39 gli allevatori che, a Noci, hanno partecipato per la prima volta a una Mostra nazionale. Impossibile intervistarli tutti, lasciando emergere per ognuno, in queste pagine, il giusto spazio. Non vogliamo però lasciarli nell’anonimato e per questo motivo desideriamo fornire un elenco completo (vedi box a pag. 35) dei neofiti e ricordare come, Noci, sia stato il palcoscenico di esordio delle province di Brindisi e Matera che per la prima volta in assoluto hanno aderito a un simile evento. Il vincitore Schivo, protetto da un cappellino con la visiera, basta però una battuta per “corrompere” questa sua riservatezza e vedere un fugace sorriso sulle sue labbra: Riccardo different roles. Its success was proved by 92 exhibitors, including 39 new breeders. Begeisterung und Gastfreundschaft. Anteilnahme und Solidarietät. So in etwa könnte man die Atmosphäre der ersten Tage der Nationalschau 2 0 1 0

A l l e v a t o r i

Anniversario

Ciappesoni, figlio di Antonio, dell’azienda agricola Ciappesoni S.S di Bulciago, Lecco proprietario di Taverna Miriam, Campionessa della mostra e di Taverna Lontra, riserva vacche. “L’unico appunto che mi sento di fare è la temperatura un po’ troppo rigida di questi giorni – scherza Riccardo e continua – credo sia giusto che, come gli allevatori del Sud da sempre percorrono molti chilometri per partecipare alle Nazionali, così accada anche il contrario. Per noi è stato positivo confrontarsi con allevatori e soggetti che, probabilmente, in altre sedi non avremmo avuto modo di incontrare”. Ciappesoni ha vinto anche come migliore allevatore espositore. Il ring Come espositore del parmense, abbiamo incontrato Andrea Sangonelli che esprime un parere positivo sul ring e la scenografia. L’ospitalità degli allevatori pugliesi è ciò che colpisce il giovane Andrea che auspica una Nazionale al Centro Italia. Giudizio condiviso anche dal consigliere Anarb Corrado Barella, purtroppo impossibilitato a partecipare a Noci, che aggiunge “L’avere reso itinerante la mostra è un modo che consente una maggiore presenza del Sud in Süditalien (10.-13. März) beschreiben, Der Sonderbeitrag für Züchter gibt die Ansichten derjenigen wieder, die dieses Großereignis in ihrer jeweiligen Rolle miterlebten. Ausschlagebend für den Erfolg waren u.a. 92 Aussteller, darunter 39 neue Teilnehmer. 33

18-04-2011 9:49:15


50 °

Anniversario

S p e c i a l e

A l l e v a t o r i

alle Nazionali”. Pronti a ripartire Il barese Giantommaso Pavone (1° classificato al Trofeo dei presidenti e presidente della sezione Bruna locale) esprime ottimismo rispetto alla Mostra nocese: “Il riscontro dato dal numero di capi esposti, oltre alla qualità degli animali, sono sinonimi del valore che è stato percepito dagli allevatori rispetto a questa mostra”. Pavone conclude “La sorpresa della partecipazione di Bolzano, l’allegria portata da tutti i colleghi brunisti… mi auguro che il percorso itinerante tenda sempre al meglio. Il Sud è pronto a ripartire!”. Le emozioni

I giovani Paolo (8 anni) e Luigi (15 anni) Ferramosca, dell’az. agricola potentina Ferramosca Palmino premiata nel concorso Bruna dell’anno, inteneriscono (in particolare Paolo) quando raccontano della premiazione. Entrambi confermano la sorpresa nel sentirsi nominare tra i vincitori, tanto che il giovanissimo Paolo, se potesse identificare con un colore il momento della vittoria, immaginerebbe: “Il colore verde… perché il verde è un colore felice” afferma con gli occhi timidi ma gioiosi, nell’espressione tipica di chi, la felicità, sa viverla in tutta la sua bellezza. Per Luigi “La Nazionale al Sud, rende tutto più naturale e spontaneo. È un po’ come

Agrifood Club – Vinitaly Golosario premia disolabruna® Nell’ambito di Agrifood Club, la rassegna dedicata ai prodotti alimentari di qualità organizzata da Veronafiere in concomitanza del Vinitaly (Verona 7-11 aprile 2011), il Parmigiano Reggiano disolabruna® ha vinto il premio Agrifood Club - Golosario. Un’iniziativa - istituita in collaborazione con Paolo Massobrio, ideatore del Golosario, e del giornalista e critico enogastronomico Marco Gatti - che ha voluto accendere i riflettori su una selezione d’eccellenza dell’agroalimentare italiano. Definito “tra i migliori protagonisti del gusto”, il Parmigiano Reggiano disolabruna®, grazie alle sue peculiarità, è già da tempo premiato anche sul mercato con quotazioni superiori alla media. Il vincitore del premio Golosario, stagionato 24 mesi, è stato prodotto dall’azienda agricola Sangonelli Delbono di Montechiarugolo, Parma. Su disolabruna.it tutti i soci e i prodotti disolabruna®.

34

32@35_M_2_11.indd 34

n . 2

sentirsi a casa. E poi, vedere come un maggiore numero di allevatori abbia potuto partecipare rispetto a quanto avvenuto sino ad oggi… è molto bello e incoraggiante” afferma sorridendo Luigi. Emozionato durante Noci, Silvano Rauzi – presidente Federazione Trento (vincitori del premio Migliore gestione della posta insieme a Bolzano) - commenta: “Sono rimasto favorevolmente impressionato dalla perfetta organizzazione dell’evento in ogni dettaglio e soprattutto dall’entusiasmo degli allevatori pugliesi. Per me è stato un vero piacere dal momento che, a suo tempo, ho sostenuto l’idea di organizzare la Nazionale della Bruna in Puglia. Al riguardo, vista la positiva esperienza di Noci e la distribuzione geografica degli allevatori di Bruna, credo che anche in futuro sia opportuno ripetere l’evento al Sud Italia.” Il bello della diretta… on line Ennio Bonomi, intervistato in qualità di espositore della provincia di Brescia, esprime un giudizio più che positivo verso l’organizzazione e gli allevatori arrivati da tutte le zone d’Italia. L’unico rammarico è per la mancata partecipazione di alcune province del Nord “Spero che abbiano seguito la diretta delle gare su Internet e che gli sia venuto qualche ripensamento…” commenta Bonomi. Dalla punta al tacco Giovanni Lucanà, controllore intervistato come portavoce degli espositori calabresi, scherza “Ri•

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 0

18-04-2011 9:49:20


Az. Agr.Volpere di Cioli Stefano - Bedizzole (Brescia) Kaserer Franz - Meiern/Martello (Bolzano) Kessler Peter - St. Felix/S. Felice Senal (Bolzano) Mayr Anton - Siffian/Renon (Bolzano) Unterrainer Josef - Gereuth/Bressanone (Bolzano) Pfeifer Lunger Edeltraud - Vahrn/Varna (Bolzano) Daporta Franz Josef - Rungg/Luson (Bolzano) Leitner Karl - Margen/Terento (Bolzano) Haller Jakob - Kniepass/S. Lorenzo di Se (Bolzano) Mair Gebhard - Oberrasen/Rasun-Anterselv (Bolzano) Zomer di Zomer Mario – Ala (Trento) Valenti Felice - Bondo - Bondo (Trento) Colucci Leonardo - Monopoli (Bari) Az. agr. Terranuova - Gioia del Colle (Bari) D’onghia Giuseppe – Noci (Bari) Az. agr. Tinelli & Bianco s.s. – Noci (Bari) Fusillo Francesco - Gioia del Colle (Bari) Lattarulo Leonardo - Gioia del Colle (Bari) Az. agr. Fondo Natale s.s. – Putignano (Bari) Mansueto Vinc.zo e Leonardo Ant. - Acquaviva (Bari) Mancino Vita Maria - Gioia del Colle (Bari) Simeone Vincenzo - Ceglie Messapica (Brindisi) Laterza Domenico e Mariangela - Castellaneta (Taranto) Az. agric. Riccarda dei F.lli Bo C - Mottola (Taranto) Giannico Tommaso - Mottola (Taranto) Agricola Matarrese Società S E - Martina Franca (Taranto) Recchia Vittorio - Martina Franca - (Taranto) Mastronardi Giovanni - Martina Franca (Taranto) Az. agr. Porfido Soc. Sempl. - Matera Az. agr.la Stella F.lli Sabbatella - Brienza (Potenza) Dilascio Gelsomino - Grumento Nova (Potenza) Fortunato Giovanni - Marsico Nuovo (Potenza) Russo Giuseppe - Marsicovetere (Potenza) De Marco Giuseppe - Viggiano (Potenza) Angiolino Domenico az. agricola - Viggiano (Potenza) Caccamo Raffaele e c. - Noto (Siracusa) Magro Corrado - Noto (Siracusa) Magro Carmelo - Noto (Siracusa) Magro Roberto – Noto (Siracusa) Elenco in ordine di codice per provincia

n . 2

32@35_M_2_11.indd 35

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 0

Un primato Il consigliere Anarb tarantino Vito Capurso afferma soddisfatto “Come razza possiamo vantare, oltre al primato di avere organizzato la prima Nazionale al Sud, anche il fatto di essere praticamente gli unici a poterlo fare. È necessario riconoscere, oltre ai limiti, anche i punti di forza che esistono. E questo sicuramente è uno di quelli”. Centro! Anche per Donato Petruzzi dell’az. agricola barese Petruzzi di Iaia Maria (Premio latte qualità), Noci è stata un’ottima intuizione che, dal punto di vista commerciale, ha permesso di avvicinare maggiormente la Bruna al pubblico. “Mi inorgoglisce vedere l’ottima partecipazione degli allevatori e l’al-

tissimo livello degli animali in fiera. Sono contento perché abbiamo dato la prova tangibile di come, anche al Sud, sappiamo organizzare un evento come la Nazionale”. Con un sorriso carico di speranza, Petruzzi suggerisce la prossima tappa del Zoosystem Tour “Mi piacerebbe una città del Centro Italia, se fosse Roma sarebbe bellissimo. E poi, lo dice la parola stessa… gli allevatori si incontrerebbero ‘al centro’” conclude Petruzzi. Francesca Frigo

anarb.it

ww

Hanno partecipato per la prima volta a una Mostra nazionale

spetto alle vicissitudini sostenute lo scorso anno per arrivare a Verona (40 ore di viaggio), è evidente come la sede di Noci, o comunque del Sud, sia per la zootecnia calabrese una grande occasione di visibilità e di contatto con le altre realtà. Per gli allevatori di Bruna, che sono distribuiti su tutto il territorio, sarebbe veramente un’idea valida mantenere, ad anni alterni, la sede della Nazionale al Sud o Centro Italia”.

w.

La rassegna stampa relativa a Bruna2011 & Zoosystem in Tour su anarb.it.

35

18-04-2011 9:49:23


50 °

Anniversario

B r u n a

J u n i o r

Club

Bjc a trazione integrale Da Bolzano a Siracusa, Noci diventa il punto d’incontro dei giovani Bjc che hanno festeggiato la Bruna grazie a coesione e spirito d’aggregazione da… 150 anni di unità d’Italia.

Evidenti e facilmente elencabili i risultati di quest’anno per i giovani Bjc a Noci. A buon titolo, potremmo parlare di numeri che rappresentano l’eccellenza italiana, anche per la prima edizione della Mostra nazionale Bjc nel meridione d’Italia. Se i ragazzi pugliesi hanno messo in campo la loro proverbiale ospitalità e hanno dimostrato una

valida preparazione tecnica, gli altri Club hanno fatto del loro meglio per onorare quest’evento. Un Bjc, quindi, a trazione integrale. Una frase dettata non da un luogo comune, ma dai fatti che ci “impongono” tale affermazione. In sintesi Ecco una breve cronistoria. Vincitori del concorso di giudizio per le scuole d’agricoltura sono stati i ragazzi dell’Itas de L’Aquila, una manza di Vicenza è la campionessa mostra del Bjc, un soggetto di Como si è aggiudicato il titolo di riserva, mentre la menzione d’onore è andata a una vitella di Potenza. Il titolo di migliore conduttore senior è stato assegnato ad Antonino

Nella foto, al centro, i premiati del meeting studenti per la razza Bruna e Frisona.

Giurdanella, la migliore squadra del torneo è stata il Club di Bari, mentre Giovanni Gentile di Taranto è il “giovanedoro” 2011. I risultati completi dei concorsi sono riportati nelle pagine seguenti. Qui vogliamo applaudire e ringraziare tutti i ragazzi che hanno animato le giornate in fiera. Leggendo i risultati appare evidente come tutti i partecipanti, che a buon credito possiamo dire rappresentassero l’Italia unita, abbiano “portato” a Noci il meglio delle loro qualità, che si sono combinate e integrate con quelle degli altri club. Si è reso, così, di tutti questo straordinario successo. Uno splendido modo di ringraziare gli organizzatori dell’evento, gli allevatori che hanno messo a disposizione gli animali e i ragazzi pugliesi che hanno dedicato un impegno speciale per l’ottima riuscita dell’attesissimo appuntamento, questo è stato l’evento di Noci per il Bjc. Scuole d’agricoltura La manifestazione Bruna2011 & Zoosystem in Tour, con la partecipazione di animali provenienti da Bolzano a Siracusa, è riuscita a rappresentare tutto lo Stivale. Non solo: anche gli Istituti

36

36@41_M_2_11.indd 36

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:10:34


Immagini della giornata dedicata alle competizioni dei giovani Bjc. Alcuni dei giovani concorrenti alla categoria manze da 8 a 13 mesi (a sinistra), i premi (a destra).

d’agricoltura italiani hanno unito l’Italia con rappresentanze provenienti da Trento a Taranto, passando per l’Aquila. Proprio l’Istituto abruzzese si è aggiudicato il confronto, superando i colleghi, grazie al buon livello dimostrato sia nelle graduatorie che nelle motivazioni. In qualità di vincitori, i ragazzi sono stati invitati a partecipare alla finale del campionato che si terrà a Fontevivo (Parma) in occasione della Mostra interprovinciale di aprile. Ringraziando quanti rendono possibile queste iniziative, rinnoviamo l’appuntamento per le edizioni a venire. Giovanni Carollo

La parola al giudice Categoria 8-13 mesi È campionessa la Gordon di Potenza sulla Prodigo di Bari per una migliore impostazione scheletrica, più equilibrio e una migliore qualità complessiva, nonché una maggiore solidità negli arti; la seconda sulla terza per una migliore forza nella linea dorsale e per la groppa meglio impostata; la terza classificata migliore della quarta nella profondità e nell’apertura del costato. Categoria manze da 13-21 mesi Vince la Nesta di Vicenza sulla Nesta di Como per i vantaggi nella struttura, nella funzionalità della groppa, nell’angolo del

garretto e nella forza del piede; la seconda sulla terza si evidenza per un migliore sviluppo, una maggiore lunghezza del tronco e più forza dell’anteriore; la terza sulla quarta risulta migliore nella qualità e nei caratteri da latte. Finale mostra Bjc Risulta campionessa la Nesta di Vicenza sulla Nesta di Como grazie al miglior equilibrio complessivo unito a una maggiore forza nella struttura, superiore inoltre nell’impostazione degli arti e dei piedi. La Nesta di Como supera la Gordon di Potenza nei diametri trasversali, nella profondità toracica e nella lunghezza del tronco. Alcide Patelli

The BJC Show organized in Noci during the National Brown Show highlighted the cooperation spirit of the members of the club. The young breeders from Puglia excelled for their great hospitality and they technical knowledge and the other clubs did their best to show their appreciation for the show. Mr. A. Giurdanella from Ragusa was the best

“Senior showman” and the BJC Bari was the best team of the contest. Mr. G. Gentile from Taranto was awarded as the “Golden Young Breeder” of 2011.

fen die apulischen Jungzüchter ihre sprichwörtliche Gastfreundschaft in die Waagschale, so taten die anderen Ortsgruppen ihr Bestes, um das Ereignis zu würdigen. A. Giurdanella (Ragusa) ist der beste Senior-Vorführer, die Ortsgruppe Bari das beste Team des Turniers, G. Gentile (Taranto) holt den Titel “GiovanedORO” (Goldjunge) 2011.

n . 2

36@41_M_2_11.indd 37

m a r z o

/

a p r i l e

Die parallel zur Nationalschau stattfindende BJC-Schau bewies in Noci den Zusammenhalt des Clubs. War2 0 1 1

37

18-04-2011 9:10:39


50 °

Anniversario

B r u n a

J u n i o r

Club

Le premiazioni della 6ª Mostra Bjc

1 - Premiazione della campionessa Ca M. Nesta Gentil, di proprietà di Vezzaro Domenico, Marano Vicentino, Vicenza. Conduttore: Giovanni Castelli di Como. Sponsor: Informatore Zootecnico, Bologna e L’Informatore Agrario, Verona (conduttore Bjc). 2 - Premiazione della riserva Valle Nesta Noemi, di proprietà di Piva Bruno, Ronago, Como. Conduttore: Donato Nuzzi di Taranto. Sponsor: Informatore Zootecnico, Bologna e L’Informatore Agrario, Verona (conduttore Bjc). 3 - Premiazione terza assoluta Lufer G. Pasqua, di proprietà dell’azienda agr. Ferramosca Palmino, Tramutola, Potenza. Conduttore: Paolo Ferramosca (nella foto) di Potenza. Sponsor: Informatore Zootecnico,

1

Bologna e L’Informatore Agrario, Verona (conduttore Bjc). 4 - Premiazione “giovanedoro”, Giovanni Gentile (nella foto), Taranto. Sponsor: Informatore Zootecnico, Bologna e L’Informatore Agrario, Verona. 5/6/7 - Premiazione “Migliori squadre del torneo” 1ª classificata Bari (foto nr. 5). 2ª classificata Taranto (foto nr. 6). 3ª classificata Ragusa (foto nr. 7). 8/9 - Concorso toelettatura, 1° classificato il già citato “giovanedoro” Giovanni Gentile (foto nr. 4). Sponsor: Polar, Informatore Zootecnico, Bologna e l’Informatore Agrario, Verona. 2° classificato Domenico Pugliese, Bari (foto nr.

8). Sponsor: Informatore Zootecnico, Bologna e L’Informatore Agrario, Verona. 3° classificato Paolo Quarato, Taranto (foto nr. 9). Sponsor: Informatore Zootecnico, Bologna e L’Informatore Agrario, Verona. 10/11 - Concorso conduttori con meno di 15 anni. 1ª classificato junior, giovani con meno di 10 anni, Denny Turnone, Taranto (foto nr. 10). Sponsor: Polar, Informatore Zootecnico, Bologna e l’Informatore Agrario, Verona. 1° classificato senior, giovani da 10 a 15 anni, Nicola Fusillo, Bari (foto nr. 11). Sponsor: Polar, Informatore Zootecnico, Bologna e l’Informatore Agrario, Verona.

2

3

38

36@41_M_2_11.indd 38

4

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 0 1

18-04-2011 9:10:45


50 °

Bruna

Junior

Club

8

7

9

5

6

8

7

10

n . 2

Anniversario

9

11

36@41_M_2_11.indd 39

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 0 1

39

18-04-2011 9:10:54


50 °

Anniversario

B r u n a

J u n i o r

News

Club

Parma - Rinnovo del comitato provinciale Junior dairy club Dallo scorso gennaio Daniele Mazzocchi, già componente del comitato nazionale del Bjc, è stato eletto presidente del Junior dairy club di Parma. Vittorio Gaiani e Silvia Bozzetti sono i vicepresidenti. Il Club di Parma, tra i più attivi a livello nazionale, è sempre presente alle mostre ed è organizzatore del primo meeting interregionale Bjc del Centro-Nord Italia. Sulla scia di questa tradizione auguriamo al nuovo comitato un anno di proficuo lavoro.

Le classifiche 1

2

Campionessa Bjc e campionessa della categoria manze da 13 a 21 mesi: Ca Mascari Nesta Gentil (Nesta x Mn Ario), Vezzaro Domenico, Marano Vicentino, Vicenza. Riserva Bjc e riserva della categoria manze da 13 a 21 mesi: Valle Nesta

3

4 1

Noemi (Nesta x Latemar), Piva Bruno, Ronago, Como. Terza assoluta Bjc e campionessa della categoria da 8 a 13 mesi: Lufer G. Pasqua (Gordon x Playboy), Ferramosca Palmino, Tramutola, Potenza. Riserva della categoria da 8 a 13 mesi: Pro Dal Promessa (Prodigo x Dalton), Masseria Foggia Nuova sas, Noci, Bari.

Oristano - Rinnovo del comitato di coordinamento del Bjc provinciale Lo scorso febbraio, presso l’Apa di Oristano, gli iscritti al Bruna junior club locale hanno rinnovato gli organi di coordinamento provinciale, eleggendo quale nuovo presidente Mario Capraro e segretario Campanaro Federico. Il Club ha ospitato il 3° meeting interregionale Bjc del Centro-Nord che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di ragazzi provenienti da tutte le regioni coinvolte; inoltre, alla mostra regionale di Arborea, è promotore del concorso di conduzione “Open” dove giovani e meno giovani si sfidano in un confronto serratissimo. Con delle premesse così il loro impegno sarà massimo per i nuovi obiettivi all’orizzonte. Buon lavoro!

PREMI SPECIALI Migliori soggetti per genetica: Novella (Scottish x Camaro), Cannata Carmelo, Noto, Siracusa • Valle Nesta Noemi (Nesta x Latemar), Piva Bruno, Ronago, Como.

2

3

Altri espositori: Agricola San Pietro s.s., Noci, Bari • Az. agr. Barella Corrado, Fidenza, Parma • Az. agr. New Flowers Farm s.s., Noceto, Parma • Az.ag. La Stella f.lli Sabbatella, Brienza, Potenza • Az.agr. Volpere Di Cioli Stefano, Bedizzole, Brescia • Azienda agricola ‘Morea’ s.s., Noci, Bari • Capurso Vito, Laterza, Taranto • Castelli Carlo Emilio, Ballabio, Lecco • De Marinis Paola, Noci, Bari • Gentile Vitantonio, Mottola, Taranto • Giglio Antonio, Cutro, Crotone • Laterza Domenico e Mariangela, Castellaneta, Taranto • Lippolis Lorenzo, Gioia Del Colle, Bari • Magro Corrado, Noto, Siracusa • Mansueto Franca, Mottola, Taranto • Priolo Salvatore Antonino, Brancaleone, Reggio Calabria • Quarato Francesco, Martina Franca, Taranto • Saraceno Giovanni, Cortale, Catanzaro

Stage in malga Le tradizioni si mantengono. Per il 6° anno consecutivo, grazie alla preziosa collaborazione con ragazzi e docenti dell’Itas di S. Michele all’Adige e alla speciale ospitalità della Federazione allevatori di Trento, il Bruna junior club organizza, nel mese di luglio, uno stage per i propri iscritti presso malga Juribello. Approfondimento didattico, divertimento, escursioni nel parco di Paneveggio e un po’ di lavoro saranno il condimento di una settimana tipica all’insegna dello slogan: imparare divertendosi! Le iscrizioni sono aperte. Per programma e altre informazioni, contattare: info@brunajuniorclub.it, tel: 045/6760151.

36@41_M_2_11.indd 40

ajuniorc run lu it

40

w

.b

b.

ww

4

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:11:02


Lo Junior show di Montichiari Concorsi di conduzione e gare fra istituti agrari, le attese della vigilia non sono state deluse. All’edizione 2011 del F.a.z.i. (Fiera agricola zootecnica italiana – 1013 febbraio) di Montichiari, il Bruna junior club di Brescia ha dato vita allo junior show provinciale, presentando splendidamente una ventina di vitelle che hanno contribuito a dare molta visibilità alla razza Bruna durante questa manifestazione. Oltre alla mostra, i ragazzi si sono confrontati in un concorso di conduzione. Momenti molto sentiti dai partecipanti, anche questa volta le attese non sono state deluse, appassionando un numerosissimo pubblico presente, domenica 13 febbraio, sugli spalti. Vincitore della categoria “conduttori junior” è Antonio Cioli

(nella foto, a sinistra), mentre tra i senior ha primeggiato Margherita Borghesi.

BJC Brescia organized the Junior cattle show during the Italian Cattle Fair (FAZI) that took place from February 10th to 13th in Montichiari, Brescia. Twenty wonderful female claves were on show and represented the Italian Brown Breed. Mr. A. Cioli won the “Junior Showman” award

and Mr. M.Borghesi won the “Senior Showman” award. Mr. Chincarini judged the show.

n . 2

36@41_M_2_11.indd 41

m a r z o

/

a p r i l e

La mostra Venendo alla mostra, il giudice Maurizio Chincarini di Malcesine (Verona), ha visto il confronto di un paio di categorie molto omogenee di animali, tutte decisamente bene impostate nei caratteri di funzionalità più importanti per il giovane bestiame: arti e piedi, groppa e diametri. Ha vinto il confronto Valligiana, una figlia di Amaranto dell’azienda Cioli di Bedizzole (Brescia), sua riserva Ellen, figlia di Nesta dell’azienda Bonomi di Pertica Bassa (Brescia) e

Auf der Landwirtschaftsmesse F.A.Z.I. vom 10.-13. Februar in Montichiari (Brescia) rief die BJC-Ortsgruppe Brescia die Provinz-Juniorshow ins 2 0 1 0

menzione d’onore Venezia, ancora un’Amaranto sempre di Cioli. Un passo indietro. Venerdì 11 febbraio è stato dedicato alla giornata dello studente. Come sempre, numerosissime sono state le scuole d’agricoltura che hanno aderito all’iniziativa Aia. A vincere un serratissimo confronto, quest’anno è stato l’Itas Cantoni di Treviglio (Bergamo), seguito a brevissima distanza dal Duca degli Abruzzi di Padova e, a pochi centesimi di punto, dall’Itas Tosi di Codogno (Lodi). Un ringraziamento a tutti i ragazzi partecipanti. Complimenti, infine, a loro e agli insegnati per la preparazione tecnica dimostrata. Giovanni Carollo Leben. Auf brillante Weise vorgestellt wurden rund zwanzig Kuhkälber, die zum Braunvieh-Image beigetragen haben. Der Kategorietitel “Junior-Vorführer” ging an A.Cioli, M. Borghesi setzte sich in der Senior-Klasse durch. Preisrichter war M. Chincarini. 41

18-04-2011 9:11:04


50 °

Anniversario

D a g l i

U f f i c i

Anarb

Pronti! Per la genomica internazionale Siamo ormai alla vigilia di un altro momento fondamentale per il futuro della selezione della razza Bruna: con molta probabilità, già dal prossimo maggio sarà disponibile la valutazione genomica internazionale.

A poco più di un anno e mezzo dall’inizio del progetto Intergenomics e dopo un impegnativo studio, siamo ormai prossimi al primo rilascio ufficiale della valutazione genomica internazionale. Un momento cruciale del lavoro si è registrato lo scorso febbraio a Guelph (Canada) dove, nel corso del workshop organizzato da Interbull, sono stati presentati i risultati conclusivi del progetto e, in particolar modo, sono stati illustrati i dati relativi alla validazione internazionale. In tale occasione, inoltre, il comitato direttivo di Interbull ha deliberato l’apertura del proprio servizio di valutazione genomica alle popolazioni di Bruna che desiderano usufruirne. 42

42@45_M_2_11.indd 42

Le tappe del progetto Ripercorrendo mentalmente la cronistoria del progetto, si possono identificare alcuni momenti chiave: a gennaio 2009, durante un workshop di Interbull, viene identificata la collaborazione internazionale come elemento fondamentale per lo sviluppo della genomica nelle razze di medie dimensioni; nell’arco dei sei mesi successivi, la Federazione europea e Interbull organizzano e avviano il progetto Intergenomics; nel settembre - ottobre 2009 si insediano rispettivamente il comitato di gestione e il comitato tecnico. Il 2010, viene dedicato interamante al lavoro tecnico per identificare la procedura di valutazione genomica più adatta alla popolazione della razza Bruna. Negli ultimi quattro mesi, ci si è concentrati sulla validazione internazionale, un elemento fondamentale affinché il sistema di valutazione genomica venga accettato dalla comunità scientifica internazionale. Sicuramente il progetto ha richiesto tempi leggermente superiori rispetto ad altri progetti di ricerca della stessa tipologia, perché esso non n . 2

aveva solo scopi di ricerca, ma il principale obiettivo era quello di attivare un nuovo servizio e, di conseguenza, il progetto è stato interamente affrontato in quest’ottica. Tutte queste tappe, di fondamentale importanza, ci hanno consentito di arrivare allo scorso settembre, quando il comitato direttivo di Interbull ha deciso di attivare il servizio di valutazione genomica internazionale per la razza Bruna. I risultati ottenuti Nel progetto sono intervenute ben sette nazioni con un numero di genotipi differenti, in funzione della dimensione della propria popolazione. Come si può osservare dalla tabella 1, l’Italia è la nazione che ha messo a disposizione il maggior numero di genotipi, seguita da Germania e Svizzera. Inoltre, il numero esiguo di animali genotipizzati da più di una nazione, dimostra l’efficienza del progetto in termini di ottimizzazione del numero di animali da genotipizzare e, nello stesso tempo, ha permesso di paragonare il modo di lavorare dei laboratori da cui si servono le diverse nazioni. • m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:15:06


50 °

Dagli

Uffici

Anarb

Anniversario

L’aumento di attendibilità degli indici genomici (Gebv) - che derivano dall’abbinamento dell’indice diretto calcolato sui marcatori (Dgv) più l’indice tradizionale (Ebv) - rispetto agli indici tradizionali è molto significativo. Mediamente per i tori con figlie in produzione, si osserva un aumento del 7%, passando quindi da un’attendibilità media del 78% ad una attendibilità media dell’85%. Ma ancora più significativo e importante è l’aumento di attendibilità del Gebv rispetto al Ebv per gli animali giovani perché, per questi, l’indice tradizionale è un indice pedigree derivante dalla media dell’indice del padre e della madre. In questa specifica situazione si registra un aumento medio di attendibilità del 44%. Gli aumenti

Tabella 1 - In diagonale, il numero totale di animali genotipizzati dalle diverse nazioni. Sopra la diagonale, il numero di animali genotipizzati da entrambe le nazioni.

In May the International Genomics evaluation will be released. On the average the reliability of the sires with milking daughters has increased of 7% , passing from 78% to 85%. The reliability of the GEBV of the young cattle has shown a larger increase compared to the EVB , increasing

44% on the average.

Paesi Austria

Austria

Svizzera

Germania

Francia

Italia

Slovenia

Usa

190

9

17

0

8

0

0

69

4

99

0

54

1316

1

69

0

54

91

6

0

0

4

88

191

0

Svizzera

1202

Germania Francia Italia Slovenia Usa

di attendibilità sono simili per tutte le nazioni, ma ciò non deve indurci a pensare che i valori genomici nelle diverse nazioni siano uguali tra loro perché non è vero. È utile ricordare che il grande risultato del progetto di Intergenomics è il poter utilizzare le informazioni di tutte le popolazioni di Bruna per fornire una valutazione genomica attendibile in ogni singola nazione e quindi sulla base dell’indice nazionale. Tabella 2 - Aumento dell’attendibilità stimata utilizzando Ultimo, ma non per impordue diverse metodologie. tanza, è il risultato della valiAumento di attendibilità Paesi dazione internazionale che Metodo 1 Metodo 2 ha permesso al sistema di Svizzera 44 18 essere accettato a livello inGermania 45 18 ternazionale e, inoltre, ha Francia 44 20 permesso di analizzare in un Italia 44 23 modo diverso gli incrementi Slovenia 45 20 di attendibilità. Già altre volte Usa 43 25 da queste pagine sono stati

n . 2

• m a r z o

42@45_M_2_11.indd 43

/

a p r i l e

1395

Wahrscheinlich steht die internationale genomische Zuchtwertschätzung bereits ab Mai zur Verfügung. Im Durchschnitt wird für Stiere, deren Töchter Milchleistungen erbringen, eine mittlere Steigerung der Zuverläs-

2 0 1 1

816

descritti i due diversi metodi di stima dell‘accuratezza: il primo che si basa sul numero di informazioni a nostra disposizione (metodo 1 in tabella 2) e il secondo, che equivale a quello utilizzato dalla validazione internazionale, che paragona una valutazione genomica precedente in termini temporali con la valutazione genetica tradizionale attuale (metodo 2 in tabella 2). Come si può osservare nella tabella 2 viene riconfermato che il primo metodo tende a sovrastimare l’aumento di attendibilità, mentre il secondo tende verso la sottostima di tale valore. Ciò nonostante gli incrementi di attendibilità risultano essere molto importanti e ci fanno ipotizzare un utilizzo ben diverso degli indici genomici nel prossimo futuro rispetto a quanto fatto fino ad oggi. sigkeit um 7% von 78% auf 85% beobachtet. Symptomatischer und wichtiger ist die steigende Zuverlässigkeit des Genomzuchtwertes (GEBV) gegenüber dem EBV-Wert (Estimated Breeding Value) bei Jungtieren, die durchschnittlich eine um 44% höhere Datenzuverlässigkeit verzeichnen. 43

18-04-2011 9:15:07


42@45_M_2_11.indd 44

18-04-2011 9:15:26


50 °

Dagli

Per avere un’idea di quanto potranno essere innovative le nuove valutazioni genomiche, basti pensare che un’attendibilità del 67% con i metodi tradizionali, viene raggiunta quando il toro ha qualche decina di figlie in produzione. Di conseguenza, avremmo una valutazione per i giovani tori equiparabile a quella di un toro in prima pubblicazione. Il prossimo futuro Proprio in questi giorni abbiamo ricevuto i risultati dell’ultimo giro di valutazione sperimentale effettuata su tutti i caratteri. Le prossime tappe già definite

Frey-M

ade Mon

toya AN

sono: la prima valutazione genomica internazionale ufficiale che verrà rilasciata alle singole nazioni entro quindici giorni dalla valutazione genetica tradizionale di aprile. Per l’utilizzo ai fini commerciali dei dati della valutazione genomica internazionale, sarà necessario attendere la validazione internazionale ufficiale che si presuppone possa avvenire entro pochi mesi. Dal punto di vista nazionale tutto ciò ci permetterà di avere, fin dal prossimo maggio, una valutazione genomica sensibilmente più attendibile di quella attuale. Ciò si presuppone possa aprire scenari

EMON

b liba

a AR

VE

Anarb

Anniversario

tecnici futuri molto interessanti: da un netto miglioramento della preselezione dei tori da avviare alle prove di progenie, all’estensione del servizio di valutazione genomica per le vacche, alla pubblicazione degli indici genomici sia per i giovani tori che per i tori con valutazione ufficiale. Chissà se la primavera appena iniziata sarà anche una nuova primavera tecnica per la razza Bruna! Una cosa è sicura: ancora una volta la Commissione tecnica centrale Anarb sarà chiamata, a breve, a prendere decisioni importanti sul futuro della razza. Attilio Rossoni

E

Remy Sava

A ärz Sch

Uffici

rd EVASiO

uzione + Prod ologia f + Mor ionalità z n u +F gevità = Lon

N

www.swissherdbook.ch

www.braunvieh.ch

Il più da scoprire www.swissgenetics.com

www.holstein.ch

Svizzera. Naturalmente.

n . 2

• m a r z o

42@45_M_2_11.indd 45

/

a p r i l e

2 0 1 1

45

18-04-2011 9:15:28


50 °

Anniversario

D a g l i

U f f i c i

Anarb

Tale padre tali figli Mentre si attende con trepidazione la prima valutazione genomica internazionale, lo strumento tradizionale utilizzato finora ci fornisce una prima valutazione del 2011 ricca di novità.

Certamente la valutazione primaverile si riconferma come una delle più ricche di novità in casa Bruna, perché raccoglie tutti i nuovi animali che hanno partorito negli ultimi quattro mesi del 2010. Questa importante mole di nuovi dati ha permesso, a ben 35 tori, di raggiungere la prima pubblicazione italiana e ha fatto aumentare considerevolmente il numero di figlie di molti dei riproduttori in classifica, creando così alcune significative variazioni. In testa alla classifica troviamo nuovamente Moiado, che ormai supera i 50.000 controlli funzionali effettuati sulle sue figlie. A seguire si piazzano Jagli, Pikachu e Potere. Anche osservando la classifica internazionale, si riscontrano interessanti novità, con oltre un quarto dei primi 100 tori della classifica Interbull che è di origine italiana. Prime pubblicazioni Ben 35 sono le prime pubblicazioni in Italia, delle quali 20 sono positive. Un dato ancora più in46

46@49_M_2_11.indd 46

teressante si ottiene analizzando solo i tori che hanno effettuato le prove di progenie in Italia: le prime pubblicazioni sono 26, di queste 17 rientrano tra i rank 90. In altre parole, oltre il 65% dei tori in prova di progenie sono risultati positivi. Le ottime performance di questo gruppo di animali è anche da imputare ai padri di toro utilizzati che sono, ancora oggi, ai vertici delle classifiche. I padri più rappresentati, infatti, sono Moiado con ben 7 figli tutti valutati positivamente, Hussli e Viking entrambi con 3 figli. Non si può però negare che, un così elevato numero di figli di Moiado, abbinato all’elevato utilizzo di questo toro negli anni passati nella popolazione, obbliga gli allevatori ad una maggiore attenzione ai problemi di consanguineità nella mandria. Di seguito riportiamo una breve descrizione delle migliori prime pubblicazioni che hanno effettuato le prove di progenie in Italia. Superbrown Milkstar (Moiado x Hussli) – È un rank 98 che si distinn . 2

gue soprattutto per la quantità delle produzioni. Infatti, si classifica 1°, 2° e 3° assoluto nelle classifiche speciali per kg grasso, kg proteina e kg latte. Il toro risulta essere medio a morfologia, soprattutto per qualche debolezza sulla profondità della mammella e sulla forza del legamento. L’indicatore di fuorilinea è medio, perché deriva dalla combinazione di un valore basso per il padre e un indicatore medio alto per il nonno materno. Superbrown Bolide ET *TM (Moiado x Catullo) - Anch’esso figlio di Moiado, ma stavolta su una linea femminile molto più utilizzata, che determina un indicatore fuorilinea di 82. Per il resto, il toro (rank 98) risulta essere ben bilanciato, con buoni indici qualitativi e quantitativi per la produzione ed ottimi indici morfologici. Per quanto riguarda le caratteristiche funzionali, il riproduttore è in media con la popolazione. Superbrown Malibu *TW (Moiado x Hussli) - Il cross genetico è identico a Milkstar, ma gli indici • m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:16:57


descrivono figlie con produzioni inferiori rispetto a quest’ultimo, ma di qualità nettamente superiore. La morfologia risente di qualche mancanza sulla mammella, mentre i funzionali sono buoni, fatta eccezione per l’indice cellule somatiche. Tutto ciò lo fa posizionare tra i rank 98. Superbrown Monty (Moiado x Vinzel) - Si pone nella fascia di rank successiva. Nel riproduttore ritroviamo alcune delle caratteristiche salienti dei progenitori, come la qualità delle produzioni del padre e del nonno materno e una velocità di mungitura leggermente sotto media, derivante probabilmente dal bisnonno Westgate. Per quanto riguarda gli indici morfologici e funzionali il toro è discreto. Viki Goldf Osoppo (Viking x Goldfinger) - Tra i rank 96 troviamo Osoppo, la prima pubblicazione figlia di un toro diverso da Moiado. Il principale punto di forza di questo riproduttore è certamente la morfologia dove eccelle soprattutto a mammella, carattere per il quale risulta 4° assoluto tra While waiting for the first International Genomic Evaluation Run , the first run of 2011 of the traditional genetic evaluation has shown a lot of new sires: there 35 Italian First Run sires and 20 of them are positive. Taking into account only the sires tested in Italy, there are 26 First Run n . 2

• m a r z o

46@49_M_2_11.indd 47

/

a p r i l e

Sartu Smilla, una delle figlie di Vigor.

i tori autorizzati. Molto elevati anche gli indici produttivi, mentre meno brillanti gli indici qualitativi e funzionali. Superbrown Mombo (Mory x Colombo) - Anche in questo caso l’impronta del padre è molto evidente: indici qualitativi e morfologici molto interessanti, abbinati ad una quantità delle produzioni abbastanza problematica. Viki Gord Malachi (Viking Gordon) - Rimanendo sempre tra i rank 96, troviamo il secondo figlio di Viking. Il riproduttore risulta essere interessires, 17 of which are in Rank 90. The most popular sires in this group are Moiado Hussli and Viking. The top First Run Sires are Milksta, a Rank98 with excellent production indexes; Bolide with well balanced production and type indexes and Malibu with interesting quality production indexes.

2 0 1 1

sante dal punto di vista produttivo per un buon abbinamento di indici quantitativi e qualitativi, mentre risulta nella media per quanto riguarda la morfologia e la funzionalità. Per analizzare le altre prime pubblicazioni, rimandiamo alle apposite pubblicazioni, mentre dedichiamo due righe a quello che è il folto gruppo dei tori di importazione che raggiungono i requisiti per la prima pubblicazione in Italia: Vigor e Husir riconfermano, a grandi linee, la loro valutazione internazionale precedente, mentre altri riproduttori utilizzati in passato come Jolden, Agenda, There are also some important changes: Potere, Blogger and Nesta have gone down the list, while Easy improved his position by increasing his indexes. Während die erste internationale Zuchtwertschätzung mit Spannung erwartet wird, liefert die herkömmli47

18-04-2011 9:17:01


ER CIO

ES SEM

46@49_M_2_11.indd 48

M

ES SA TO IN COM

18-04-2011 9:17:18


50 °

Dagli

Anarb

Variazioni e conferme Tra le variazioni di rilievo in classifica segnaliamo Potere, Blogger e Nesta che scendono di qualche

posizione in classifica, mentre Easy sale di qualche posizione, grazie ad un lieve miglioramento su tutti i fronti. Rivaldo riduce la sua valutazione in seguito all’inclusione delle primissime figlie in second crop. Sarà però necessario attende-

re la prossima valutazione, per avere un’indicazione più precisa sulla qualità di questo secondo gruppo di figlie. Per maggiori dettagli rimandiamo alla tabella del conoscere i tori allegata alla rivista. Attilio Rossoni

che Methode eine erste, an Neuigkeiten reiche Schätzung für das Jahr 2011. Gut 35 Erstveröffentlichungen in Italien, darunter 20 positive. Noch interessanter ist der Umstand, dass – berücksichtigt man nur die Stiere, die in Italien auf Nachkommen geprüft wurden - unter 26 Neuzugängen ganze 17 im Rank-

bereich 90 liegen. Die am stärksten vertretenen Väter dieser Vererbergruppe sind Moiado, Hussli und Viking. Zu den bestplatzierten Tieren zählen Milksta (Rank 98), der sich v.a. durch seine Leistungsmenge auszeichnet; der bei Leistungs- und Exterieurzuchtwerten ausgewogene

Bolide und Malibu, interessant wegen seiner Leistungsqualität. Bedeutsame Veränderungen erfahren u.a. Potere, Blogger und Nesta, die ein paar Ranglistenplätze einbüßen, während Easy dank einer leichten Verbesserung in allen Bereichen um einige Positionen nach oben klettert.

Proteine kg

%

Distributore

Latte

finale

Cross

Indice

APRILE 2011 Punteggio

Ite

k-caseina

Nome e matricola

Rank

Seme sessato disponibile

Fonte immagine: MedicalRF.com/Getty Images®

Anniversario

mammella

Proliner, Picard, Tau e Zolivo non raggiungono più i requisiti per essere utilizzati in Italia.

Uffici

Dally

01US000000197305

863

99

BB

Pronto x Emerald

602

32

0.15

127

119

Hot

01IT022990018902

801

98

AB

Hucos x Mazilo (W*)

884

34

0.03

116

101 Superbrown BZ-TN

Donjack

01IT024000410588

770

98

AB

Jackpot (M) x Gordon

196

20

0.19

123

125 Superbrown BZ-TN

Poster

01IT022000130210

763

98

BB

Poldi x Emico

384

27

0.20

119

116 Superbrown BZ-TN

Payoff

01US000000193627

729

97

BB

Prelude x Collection

747

29

0.04

124

115

Anarb

Easy

01IT034990121203

710

97

BB

Phd x Dominate

1255

41

-0.05

121

120

Polar

Rivaldo

01IT015530010307

694

96

AB

Hussli x Prophet

606

28

0.09

123

121

Polar

Juleng

01DE000936791480

680

96

AB

Jublend x Playboy

779

29

0.02

115

114 Superbrown BZ-TN

Zaster

01IT021000782330

621

94

AB

Zoldo x Jetway (M)

867

23

-0.10

133

138 Superbrown BZ-TN

Placido

01IT024990030416

607

94

AB

Pronto x Jetway (M)

730

17

-0.11

118

121 Superbrown BZ-TN

Wonderment

01US000000196880

580

94

BB

Collection x Jade

Peter

01IT021000897630

565

93

BB

President (D) x Lacher

n . 2

• m a r z o

46@49_M_2_11.indd 49

/

a p r i l e

2 0 1 1

Cosapam

1103

33

-0.08

133

113 Novoss.Gen

467

15

-0.02

118

124

Superbrown BZ-TN

49

18-04-2011 9:17:21


Zaster_PUB_ITA_Anarb_19x25 10-02-2011 8:48 Pagina 1 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Colori compositi zaster sb.indd 1

15-04-2011 11:53:27


50 °

Dagli

Uffici

Anarb

Anniversario

È sbocciata la primavera! Novità e movimento nelle classifiche. Molte le vacche e le manze in prima pubblicazione. Fedal Zeus Zara Et, la vacca sul gradino più alto del podio. Grazie all’entrata di numerosi nuovi controlli nella procedura di calcolo degli indici genetici, in classifica si respira aria di primavera, con parecchie novità e un po’ di movimento. Molto numerose le prime pubblicazioni sia per le vacche che per le manze con ottimi piazzamenti nella parte alta della classifica. Vacche Cambio in testa alla classifica: medaglia d’oro per Fedal Zeus Zara Et, figlia di Zeus, una bovina in prima lattazione che, controllo dopo controllo, ha scalato la graduatoria totalizzando un Ite di 1287. I suoi punti di forza sono: i kg di latte, i kg e la percentuale di

proteina e l’ottima mammella. Al 5° posto troviamo Anemone, una prima pubblicazione figlia di Scipio, un soggetto buono a produzione ed eccellente per longevità e mammella visto che, entrambi gli indici, superano quota 136. In 18° e 20° posizione altre due “new entry”, entrambe figlie di Moiado. Come il padre, sono soggetti ottimamente bilanciati tra produzione, qualità e funzionalità. Tra le prime 50 vacche della classifica, si piazzano altre quattro bovine che per la prima volta ottengono la valutazione ufficiale: tre sono figlie di Scipio (Geni, Novella, Gundula) e una è figlia di Vigor (Raissa).

Scorrendo la parte alta della classifica si notano parecchi nomi nuovi. Sono vacche che risalgono la classifica grazie ad ottimi nuovi controlli (come IT093990066421, Cigall Zeus Esito e Moiado Ruga) oppure primipare che, essendo state valutate morfologicamente nell’ultimo trimestre, migliorano considerevolmente la loro posizione, grazie all’aggiunta dell’indice longevità (come Cigall Zeus Fava, Vagabonda, DB. Alaska o Roselyn). Moiado si conferma il padre più rappresentato sia tra le vacche rank 99, sia tra le prime pubblicazioni, sia tra le 126 prime pubblicazioni rank 99 di cui ben 34 sono sue figlie.

Latte

Grasso

Grasso %

Proteina

Proteina %

Punteggio finale

Indice mammella

Longevità

Juhus

Ite

IT021001786648

Attendibilità

Nele

Padre

Nome

Matricola

Le migliori manze da 6 a 30 mesi, figlie di tori di f.a., in prima uscita ad aprile 2011.

32

985

668

45

0.25

35

0.17

120

127

121

Sg Alibaba Real

IT025990044230

Alibaba

33

965

754

34

0.05

37

0.15

120

126

119

Ventufarm Vigor Roberta

IT022990133398

Vigor

36

963

763

24

-0.09

37

0.13

126

130

118

Tigora

IT024990294352

Vigor

36

928

579

23

0

29

0.12

127

126

122

Genna

IT014990068438

Payoff

38

918

713

16

-0.18

30

0.07

125

130

126

Mir Huray Inca

IT048990038274

Huray

33

907

1136

37

-0.12

41

0.02

123

124

118

Frieda

IT021001788406

Juhus

31

903

685

39

0.16

37

0.19

119

118

109

IT073990131636

Moiado

39

894

704

28

-0.01

35

0.14

118

121

122

n . 2

• m a r z o

51@52_M_2_11.indd 51

/

a p r i l e

2 0 1 1

51

18-04-2011 9:18:34


Mir.Payoff.Carmen, una delle figlie di Payoff.

Manze Tante le novità anche tra le giovani femmine tra i 6 e i 30 mesi e soprattutto ampia varietà di genealogie tra le nuove prime pubblicazioni. The latest Evaluation run introduced a large number of first Run Cows and heifers which reached the top positions in the ranking list. Fedal Zeus Zara Etis placed first and Anemone, a daughter of Scipio placed fifth and is the best First Run Cow. Scipio is still the most represented sire in the top 1% of the Italian Brown

52

51@52_M_2_11.indd 52

Il padre più frequente tra le nuove manze è Zaster con 447 figlie, seguito da Poster con 413 discendenti, ma tra le 177 manze rank 99 entrate per la prima volta in classifica, i padri più presenti sono Vigor e Huray con 29 e 27 femmine rispettivamente. 1° e 3° gradino del podio a due figlie di Pikachu: Pika Sabbia che raggiunge la testa della classi-

fica grazie ad un Ite di +1014 e Guru 852. Al secondo posto entra Nele, figlia di Juhus, un’interessante “new entry” dall’ottima qualità, morfologia e longevità. A seguire con le prime pubblicazioni troviamo in 6° posizione Sg Alibaba Real, figlia di Alibabà e al 9° posto Ventufarm Vigor Roberta, figlia di Vigor. Chiara Nicoletti

breed population. Pika Sabbia is the top heifer, followed by a new entry, Nele , a daughter of Juhus.

die Spitzenposition in der Kuhliste, die Scipiotochter Anemone liegt als bester Neuzugang an fünfter Stelle. Bei den Besten (1%) im Bestand ist Scipio als Vater weiterhin am stärksten vertreten. Pika Sabbia wird Spitzenreiter bei den Jungkühen, gefolgt von der neu erschienenen Juhus-Tochter Nele.

Eine Zuchtwertrunde im Zeichen der zahlreichen Neuzugänge bei Kühen und Jungkühen mit tollen Platzierungen im oberen Bereich der Gesamtwertung. Fedal Zeus Zara Et erobert

n . 2

• m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:18:37


50 °

Dagli

Uffici

Anarb

Anniversario

Le migliori aziende per caseina Media kg caseina

Ragione sociale

Media % caseina

Codice aziendale

Vacche controllate

Media produttività kg latte

Pubblichiamo le migliori aziende per produzione media in kg di caseina ottenuta mediante un’elaborazione Anarb. L’elaborazione si basa sulla media della percentuale di caseina degli ultimi tre controlli funzionali, applicata alla media produttiva aziendale (ultimo Bollettino dei controlli).

Allevamenti da 5 a 15 vacche 17

54123 Rauter Reinhard - Velturno (BZ)

12

10737

3,18

341

71

21281 Mansueto Nicola - Noci (BA)

14

11182

2,75

308

17

69135 Mayr Monika - Terento (BZ)

11

10012

3,03

303

18

14722 Covi Faustino - Vasio (TN)

10

9501

3,15

299

95

23261 Urgu Giovanni Maria - Arborea (OR)

6

9324

3,18

297

25

30726 Laghetto Gianfranco - Cresole (VI)

7

10727

2,75

295

Allevamenti da 16 a 30 vacche 17

62610 Ralser Walter - Fuldres (BZ)

24

10261

3,05

313

18

42337 Zappini Paolo – Malè (TN)

19

10105

3,08

311

95

23275 Puppin Luca – Arborea (OR)

29

9630

3,18

306

25

32303 Cuman Danilo - Lonca (VI)

28

9724

3,12

303

24

21104 Messetti Agostino - Pazzon (VR)

20

9972

3,03

302

71

31147 Ravazzi Giuseppina - Gioia Del Colle (BA)

30

10999

2,75

302

47

13340

2,75

367

102

11511

2,99

344

Allevamenti da 30 vacche e oltre 71

11635 Petruzzi Donato - Monopoli (BA)

15

44331 Giacomini Marco - Borgonuovo (SO)

95

23253 Fettamelli Valentino - Arborea (OR)

78

10741

3,18

342

92

51350 Azienda Molinu Cocco S.S. - Ozieri (SS)

58

11550

2,95

341

71

11647 Az. Agr. Ciminiera S.S. dei F. lli Mangini - Monopoli (BA)

43

12144

2,75

334

25

32654 Tognon Sergio e Claudio - Polegge (VI)

146

10360

2,99

310

ww

anarb.it

w.

n . 2

53_M_2_11.indd 53

Altri soggetti in classifica sono consultabili alla pagina “statistiche - le produzioni al top”.

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

53

15-04-2011 12:01:07


50 °

Anniversario

D a g l i

U f f i c i

Anarb

I migliori allevamenti per Ite

Latte kg

Grasso %

Grasso kg

Proteine %

10

640

486

-0,04

16

0,08

22

Calcini Vincenzo - Fontanella (BG)

5

607

812

0,07

38

0,09

35

Kaserer Franz - Meiern//Martello (BZ)

5

603

359

0,05

18

0,11

20

Bebbu F.lli S.S. - Arborea (OR)

6

577

248

0,10

17

0,08

14

Plangger Hans Peter - Taufers I. M./Tubre (BZ)

5

574

495

-0,06

15

0,03

19

Mitterrutzner Brigitte - Gereuth/Bressanone (BZ)

8

572

371

-0,05

12

0,07

17

Agricola Lanari S.R.L. - Fiano Romano (RM)

5

570

842

-0,08

28

0,01

30

Trojer Peter Paul - Innichberg/S. Candido (BZ)

5

550

271

-0,02

10

0,12

17

Cabrini Giuseppe - Ca’d’Andrea (CR)

7

541

534

-0,10

14

0,03

21

Volgger Johann - Tulfer/Val di Vizze (BZ)

9

539

588

-0,08

18

0,06

25

Debertolis Fabio - Transacqua (TN)

34

507

552

-0,04

20

0,06

23

Lamp Peter - Oberplanken/Casies (BZ)

24

499

429

-0,03

15

0,09

21

Stark Josef - Allitz/Lasa (BZ)

25

478

430

-0,05

14

0,04

18

Stramare Dario - Segusino (TV)

39

475

688

-0,12

19

-0,01

23

Wurzer Johann - Ridnaun/Racines (BZ)

17

463

636

-0,08

20

0,01

23

Volgger Leopold - Ridnaun/Racines (BZ)

27

457

422

0,01

18

0,05

18

Runggatscher Gerhard - St. Magdalena/Funes (BZ)

18

457

339

-0,04

11

0,05

15

Neumair Florian - Pfunders/Vandoies (BZ)

17

456

269

0,01

11

0,09

15

Az. Agr. Ciminiera S.S. dei F. L - Monopoli (BA)

35

439

307

0,05

15

0,05

14

Az.Agr. Le Giare Soc.Sempl.Agr. - Scurelle (TN)

28

438

696

-0,12

19

0,05

28

kg

Ite

Gamper Karl - Fuchsberg/Naturno (BZ)

Proteine

Allevamenti da 5 a 15 vacche

N. vacche

Di seguito sono riportati i migliori allevamenti come media Ite delle vacche, figlie di tori f.a., presenti in stalla ad aprile 2011. Come è noto, raggiungere livelli geneticamente alti sulla media di stalla è tanto più difficile quanto più alto è il numero degli animali presenti. Per rendere, quindi, confrontabili le diverse realtà, sono state elaborate quattro differenti classifiche in base al numero dei capi presenti in azienda.

Allevamenti da 16 a 40 vacche

54

54@55_M_2_11.indd 54

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

15-04-2011 12:01:43


50 °

Dagli

Uffici

Anarb

Anniversario

Grasso %

Grasso kg

Proteine %

49

427

361

-0,05

11

0,04

15

Gortani Dario e Riccardo S.S. - Santa Maria La Longa (UD)

47

407

364

-0,03

12

0,01

13

Fraccaro Arduino - Santa Giustina (BL)

65

397

348

0,00

14

0,03

14

Piazza Carlo - Feltre (BL)

42

376

301

-0,01

11

0,03

12

De Bastiani Susanna - Sospirolo (BL)

54

338

135

-0,02

4

0,04

7

Az. Agr. Messetti Maurizio - Firenzuola (FI)

49

335

368

-0,03

12

0,02

14

Bonomi Daniele - Tenno (TN)

54

332

295

-0,03

10

0,03

12

Ponte Vecchio SS Soc.Agr.Curto S - Vidor (TV)

65

323

343

-0,01

13

0,00

11

Felder Martin - Mitterolang/Valdaora (BZ)

57

320

322

-0,02

12

0,04

14

Fattoria S.Michele di Guderzo N. - Bassano del Grappa (VI)

61

301

202

0,01

9

0,05

10

Riccianico di Marchi Remo & Bruno - Firenzuola (FI)

87

470

597

-0,05

21

0,00

21

Ciappesoni S.S. Az. Agricola - Bulciago (LC)

72

409

469

0,01

19

0,03

18

Cigagna Gino e Franco S.S. - Arborea (OR)

151

405

308

0,01

13

0,06

14

De Cet Modesto - Feltre (BL)

138

381

526

-0,04

18

0,00

18

Peron Giuseppe - Schiavon (VI)

81

376

289

0,00

12

0,04

13

Fiandino F.lli - Villafalletto (CN)

127

352

374

-0,01

14

0,02

14

Az.Agr.Boz Bruno di Boz Rino e R - Feltre (BL)

71

341

269

0,03

13

0,05

13

Haller Jakob - Kniepass/S. Lorenzo di Se (BZ)

76

340

221

-0,05

5

0,07

12

Alpe del Garda Soc.Coop.Agricola - Tremosine (BS)

179

313

390

-0,09

9

0,00

13

Az.Agr.Fattor - Romeno (TN)

89

311

221

0,00

9

0,06

11

kg

Latte kg

Montorsi A.A.di Lino Balzarini - Modena (MO)

Proteine

Allevamenti da 41 a 70 vacche

Ite

Altri allevamenti in classifica sono consultabili alla pagina “statistiche - i migliori allevamenti per Ite”

N. vacche

ww

anarb.it

w.

Allevamenti con più di 70 vacche

n . 2

54@55_M_2_11.indd 55

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

55

15-04-2011 12:01:52


Nuovi tori Bruni in Prova di Progenie Seme in distribuzione dal 7 marzo al 7 luglio 2011

MIR SHRE OSS SHOX *TM

01IT048990028058

SAM JET SHREK *TM ITE +385 Rank 85 Latte +351 Grasso +23 kg (+0,12%) Figlie 68 Attendibilità 83

kBB Rank 90 PED.

MIR OSSI VERONICA ET 01IT048000215630 MB 89 ITE +602 Rank 96 Proteine +12 kg (–0,01%) Latte +827 Grasso +21 kg (–0,17%) Proteine +27 kg (–0,03%) Lattazioni 7 Attendibilità 57 01DE000935939823

nonno paterno: Victory Acres Prophet Sam 01US000000190648

POSTE HUSS PULY *TM *TA

nonno materno: Caod Emory Ossido 01ITPN000105557

01IT073990116263

Nato: 10/11/2009 ITE +879

Allevatore: Gentile G.nni SS Monaci Nuova - Mottola (TA) SUPERBROWN POSTER *TM ITE +763 Rank 98 Latte +384 Grasso +24 kg (+0,11%) Figlie 90 Attendibilità 85

Nato: 17/08/2009 ITE +494

Allevatore: Riccianico di Marchi Remo & Bruno - Firenzuola (FI)

kBB Rank 99 PED.

HUSS.SARA 01IT073000116328 MB 87 ITE +994 Rank 99 Proteine +27 kg (+0,20%) Latte +1326 Grasso +53 kg (+0,00%) Proteine +54 kg (+0,09%) Lattazioni 5 Attendibilità 57 01IT022000130210

nonno paterno: Cadonaus Bs Peerless Poldi *TM 01CH110436082333 nonno materno: Hussli 01DE000808024689

TUTTI I TORI “POLAR” IN DISTRIBUZIONE AL 07/03/2011 (in ordine di padre)

Nome

Matricola L.G.

Cross

MASSIMA BARRIERA SANITARIA NEI TORI “POLAR” Per i tori che operano nell’ambito del “Polar” vengono fatti accertamenti diagnostici per:

Empi Huss Emirates *TM

01IT026990253475 Empire x Hussli

Nesta Pay Neighbor *TM

01IT072990163407 Nesta x Payoff

Pika Ace Pikky *TM

01IT024990109913 Pikachu x Ace

Poste Huss Puly *TM *TA

01IT073990116263 Poster x Hussli

Riva Scip Radix *TM

01IT025990043563 Rivaldo x Scipio

Mir Shre Oss Shox *TM

01IT048990028058 Shrek x Ossido

Toro in prova di progenie internazionale: seme a distribuzione limitata DISTRIBUTORE: Tel. 0571-41541 • Fax 0571-460259

56_M_2_11.indd 1

Tubercolosi • Brucellosi • Leucosi • Ibr-Ipv • Bvd-Md • Clamidiosi • Febbre Q • Morbo di Johne • Blu Tongue • Tricomoniasi • Campilobacter Foetus • Actinomyces Pyogenes • Pseudomonas Aeruginosa Fermo restando che ogni allevamento ha l’impegno di partecipare alle prove di progenie, come previsto dal paragrafo g dell’art. 25 del Disciplinare, si suggerisce l’utilizzo del seme dei tori in prova di progenie sulle primipare o su un numero di bovine almeno pari a quello delle primipare dell’allevamento.

DATI INDICI APRILE 2011

SEGRETERIA: c/o ANARB Tel. 045-6760111 • Fax 045-7156655

15-04-2011 12:02:32


50 °

Centro

Genetico

Anniversario

Centro Genetico I torelli usciti in febbraio-marzo 2011.

Top Alpi DARCO ET *TM *TA 01IT024990268068 Denver x Champ Rolling View Denver ET *TM - ITE +479 - Rank 90 Allevatore: Rigoni Antonio - Asiago (VI)

n . 2

57@58_M_2_11.indd 57

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

6-7 giugno • 1-2 agosto • 3-4 ottobre • 5-6 dicembre

ww

.anarb.i t

Tutte le informazioni relative alle norme sanitarie sono consultabili sul sito Anarb alla pagina “centro genetico”.

Rank 91 PED.

kAB Polar

Champ Emula ET - MB 89 - ITE +531 - Rank 94 3ª lattaz 56A% +329 Latte +18kgG +0,06%G +19kgP +0,11%P

ITE + 786

Rank 98 PED.

kBB Polar

Bucaneve - MB 86 - ITE +681 - Rank 98 3ª lattaz 56A% +560 Latte +39kgG +0,23%G +20kgP +0,00%P

Superbrown ABRAHAM *TM *TA 01IT021001761544 Acclaim x Perfecta (M*) Blessing Curr Acclaim ET *TM - ITE +471 - Rank 89 Allevatore: Frener Martin - Bressanone (BZ)

Calendario ingressi 2011

ITE + 505

Vigo Ama VIGORSOL *TM *TA 01IT025990047708 Vigor x Amaranto (A) Sun Made Vigor ET *TM - ITE +891 - Rank 99 Allevatore: De Bastiani Susanna - Sospirolo (BL)

un punteggio finale di 89 punti. Due le novità presenti in questo gruppo. Perlon, il primo figlio di Peter, ha per madre Rissi, una figlia di Hussli, che vanta ad oggi ben 7 lattazioni e un punteggio finale e della mammella rispettivamente di 87 e 86 punti. Abraham, l’altra novità, è il primo figlio di Acclaim, con madre una figlia di Perfecta (M*), la quale ha una mammella valutata 87 punti. l.t.

w

Sono sette i torelli che compongono il gruppo d’uscita dal Centro genetico di febbraio-marzo. Due i figli di Rivaldo presenti. Entrambi i torelli di questo affermato riproduttore hanno per madri due figlie di Moiado. Rainbow è figlio di Barbara, una terzipara con una produzione di 285 q.li; Rufus è figlio di Silvia, che vanta un punteggio finale di 88 punti e una mammella valutata 89 punti. Segue un figlio di Vigor, Vigorsol, con madre una figlia di Amaranto (A) con due lattazioni e una produzione di 185 q.li. Successivamente abbiamo Hansel, figlio di Huray e Butterflay, una longeva Denmark (6 lattazioni) con un punteggio finale di 88 punti e una mammella da 89 punti. Segue Darco, il secondo figlio di Denver ad uscire dal Centro: soggetto con pedigree tutto americano, Darco ha per madre una figlia di Champ con

ITE + 645

Rank 95 PED. kBB Superbrown

Perfecta S Nancy - MB 86 - ITE +819 - Rank 99 2ª lattaz 55A% +385 Latte +30kgG +0,20%G +31kgP +0,24%P

57

18-04-2011 9:19:45


50 °

Anniversario

C e n t ro

G e n e t ico

Superbrown PERLON *TM *TA 01IT021001759516 Peter x Hussli Superbrown Peter ET - ITE +565 - Rank 93 Allevatore: Profanter Nikolaus - Castelrotto (BZ)

ITE + 620

Rissi - MB 87 - ITE +674 - Rank 98 7ª lattaz 57A% +860 Latte +40kgG +0,08%G +36kgP +0,08%P

Superbrown RAINBOW *TM *TA 01IT022990125306 Rivaldo x Moiado Huss Proph Rivaldo *TA - ITE +694 - Rank 96 Allevatore: Debertolis Fabio - Transacqua (TN)

Superbrown RUFUS *TM *TA 01IT021001761542 Rivaldo x Moiado Huss Proph Rivaldo *TA - ITE +694 - Rank 96 Allevatore: Frener Martin - Bressanone (BZ)

Superbrown HANSEL *TM *TA 01IT021001729000 Huray x Denmark Huray *TM - ITE +872 - Rank 99 Allevatore: Hafner Markus - Malles (BZ)

58

57@58_M_2_11.indd 58

Rank 94 PED. kAB Superbrown

ITE + 655

Rank 96 PED. kBB Superbrown

Barbara - B+ 84 - ITE +616 - Rank 96 3ª lattaz 57A% +718 Latte +36kgG +0,10%G +25kgP +0,00%P

ITE + 709

Rank 97 PED. kAB Superbrown

Moiados Silvia - MB 88 - ITE +723 - Rank 98 3ª lattaz 55A% +535 Latte +19kgG –0,03%G +32kgP +0,19%P

ITE + 964

Rank 99 PED. kBB Superbrown

H.M.Den-Butterfly ET - MB 88 - ITE +1055 - Rank 99 6ª lattaz 59A% +756 Latte +34kgG +0,05%G +40kgP +0,18%P

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

18-04-2011 9:19:46


50 °

Manifestazioni

Calendario manifestazioni 2011 ufficiali Aprile 29/4-1/5 Arborea (OR) - Regionale Maggio 6-8 Treviglio (BG) - Provinciale Ottobre 14-16 Morbegno (SO) - Regionale Novembre 12-13 Edolo (BS) - Provinciale

ALTRE Maggio 1 Martello (BZ) - Zonale 1 Parco dei Colli (BG) - Zonale 5 Bolzano - Asta maschi e femmine 7 S. Valentino (BZ) - Zonale 11 Trento - Asta femmine 15 Pracupola (BZ) - Zonale Giugno 9 Bolzano - Asta maschi e femmine Luglio 7 Bolzano - Asta maschi e femmine Agosto 18 Bolzano - Asta maschi e femmine 18 Roncola (BG) - Zonale

n . 2

59_M_2_11.indd 59

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

Anniversario

Settembre 7 Trento - Asta femmine 17 Valtorta (BG) - Zonale 21 Gaverina Terme (BG) - Zonale 21 Livigno (SO) - Comunale 21 Serina (BG) - Zonale 22 Bolzano - Asta maschi e femmine 24 Bormio (SO) - Zonale 24 Branzi (BG) - Zonale 26 Clusone (BG) - Zonale 28 Trento - Asta femmine Ottobre 1 Dossena (BG) - Zonale 2 Taleggio (BG) - Zonale 3-4 Edolo (BS) - Asta maschi e femmine 8 Camerata Cornello (BG) - Zonale 8 Casnigo (BG) - Zonale 11 Schilpario (BG) - Zonale 19 Trento - Asta femmine 20 Bolzano - Asta maschi e femmine 27-30 Cremona - Fiera del bovino da latte Novembre 9 Trento - Asta femmine 10 Bolzano - Asta maschi e femmine 26 Bolzano - Asta d’èlite 30 Trento - Asta femmine Dicembre 15 Bolzano - Asta maschi e femmine

ESTERO Ottobre 5-7 Clermont Ferrand (Francia) - Sommet de l’elevage - Confronto europeo manze

59

15-04-2011 12:03:46


Le ricette di Nonna Vige Filetti di trota al cartoccio 4 filetti puliti di trota salmonata 2 spicchi d’aglio prezzemolo 1 limone olio extravergine sale e pepe Preparate 4 pezzi grandi di alluminio e 4 pezzi di carta da forno. Disponete la carta

forno su ogni pezzo di alluminio. Oliate ogni cartoccio con un filo d’olio. Lavate e asciugate i filetti di trota e sistemateli sui cartocci aperti. Salate e pepate. Tagliate a rondelle sottili il limone dopo averlo accuratamente lavato e disponete un paio di fette su

ogni filetto. Cospargete di prezzemolo tritato. Chiudete bene i cartocci cominciando dai lati, lasciando una piccola apertura nel centro per lo sfiato. Ponete i cartocci nel forno caldo (170° C) per circa mezz’ora. Servite direttamente in tavola i cartocci.

timo e mirto (3 cucchiai). Tagliate la carne di maiale a cubetti di circa 2 cm e la lucanica a pezzetti della stessa dimensione. Infilate la carne e la lucanica alternandole su degli spiedini di legno. Lasciate marinare gli arrostini in una teglia in cui avrete mescolato olio, sale, pepe e il trito di erbe

aromatiche con una punta di peperoncino tritato. Rigirateli più volte facendo in modo che raccolgano gli aromi. Dopo circa 15 minuti scolate l’olio in eccesso e ponete gli arrostini sulla griglia ben calda e cuoceteli bene girandoli, finché non saranno ben bruniti su tutti i lati.

latte tiepido per circa 30 minuti. Mettete le prugne in ammollo in acqua tiepida per 15 minuti. Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili. Separate i tuorli dagli albumi delle uova. Strizzate delicatamente il pane e impastatelo in una ciotola con i tuorli e lo zucchero. Aggiungete mescolando le mele e le prugne tagliate a pezzetti.

Montate gli albumi a neve e aggiungeteli all’impasto. Imburrare una tortiera del diametro di 24 cm e rivestite i bordi con il pane grattugiato. Versate l’impasto, pareggiatelo con un cucchiaio inumidito e spolverizzatelo con un po’ di zucchero. Infornate a forno caldo (180° C) per circa 1 ora. Lasciate raffreddare il dolce, prima di sfornarlo.

Arrostini di carne 500 g. maiale (lonza o coppa) 200 g. lucanica rosmarino, timo e mirto (solo foglie) peperoncino in polvere sale pepe 4 cucchiai di olio d’oliva extravergine Preparate un trito di rosmarino,

Torta di pane 3 mele Golden 3 uova 150 g. pane raffermo 100 ml. latte 50 g. zucchero 1 cucchiaino di cannella tritata 10 prugne secche 3 cucchiai di pane grattugiato fine 20 g. burro Tagliate il pane a cubetti e immergetelo nel 60

60_M_2_11.indd 60

n . 2

m a r z o

/

a p r i l e

2 0 1 1

15-04-2011 12:04:20


ASTE 2011

Le brune del Trentino sane, produttive e funzionali MERCOLEDÌ MERCOLEDÌ MERCOLEDÌ MERCOLEDÌ MERCOLEDÌ MERCOLEDÌ MERCOLEDÌ

16 11 07 28 19 09 30

FEBBRAIO MAGGIO SETTEMBRE SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE NOVEMBRE

VENGONO ASSICURATE: ASSISTENZA COMMERCIALE NELLE SCELTE DEI CAPI ORGANIZZAZIONE DEI TRASPORTI ANCHE FUORI PROVINCIA GARANZIA SECONDO GLI USI E I COSTUMI DELLA PROVINCIA DI TRENTO IL CATALOGO È CONSULTABILE UNA SETTIMANA PRIMA DELL’ASTA AL SITO WWW.FPATRENTO. IT

LE MANIFESTAZIONI SI SVOLGERANNO PRESSO IL CENTRO ZOOTECNICO DI TRENTO NORD VIA DELLE BETTINE, 40 CON INIZIO ALLE ORE 10

19x25.indd 1

LE ATTIVITÀ DELLA FEDERAZIONE

Selezione: tenuta libri genealogici - organizzazione controlli funzionali • Centro fecondazione artificiale Alpenseme a Toss di Ton • Assistenza tecnica: consulenza sui programmi di selezione, controllo impianti di mungitura, gestione piano IPO • Assistenza commerciale: aste, ritiro vitelli, vacche fine carriera, servizio urgenze • Alpicoltura: gestione malga Juribello - assistenza e organizzazione alpeggi • Programma di selezione: Superbrown • Formazione e divulgazione: corsi di aggiornamento per allevatori e tecnici - convegni • Punto vendita carni trentine.

FEDERAZIONE PROVINCIALE ALLEVATORI TRENTO Via delle Bettine, 40 38100 TRENTO - ITALY Tel. 0461 432111 - Fax 0461 432110 www.fpatrento.it e-mail: segreteria@fpatrento.it

14-12-2010 15:12:14


www.testkappa.com - info@testkappa.com

4_test kappa.indd 1

17-06-2010 9:19:59

ANARB - rivista 2/2011  

La rivista dell'Associazione Nazionale Allevatori Bovini Razza Bruna

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you