Issuu on Google+

LA VALIGIA DI TEO TESTIMONI CONSAPEVOLI CONTRO OGNI DEPORTAZIONE

“La Valigia di Teo – Io! Non ho più la dignità” è la valigia di tutti, il contenitore simbolico della dignità: una valigia che deve viaggiare nello spazio e nel tempo trasportando la nostra testimonianza contro ogni deportazione. Se allarghiamo il concetto di deportazione e la consideriamo come l’allontanamento degli individui dalle loro potenzialità esistenziali - con riduzione di diritti e dignità - allora oggi la deportazione non è una condizione che riguarda solo gli emarginati, i disoccupati o i migranti, ma è una dinamica che riguarda tutti noi e che da tutti noi viene alimentata: non solo perché subiamo o procuriamo ingiustizie, ma perché spesso rimaniamo indifferenti. E l’indifferenza è la madre di tutte le deportazioni. E allora cosa possiamo fare? Possiamo scegliere di sviluppare le qualità umane presenti in ciascuno di noi arricchendo la nostra esistenza di esperienze creative, vivendo con consapevolezza e senso di responsabilità. Lo dobbiamo fare per noi stessi prima che per gli altri, accettando l’alterità che abita dentro e fuori di noi: l’uguale e il diverso sono infatti da sempre nella nostra valigia. E’ un percorso possibile alla portata di tutti: basta coltivare e far viaggiare quotidianamente la consapevolezza nella “nostra Valigia di Teo”, per la memoria delle generazioni passate e di quelle a venire.

Enzo Meroni e Claudio Galbusera di Laboratorio Arte 113 desiderano ringraziarvi per aver dato un significativo contributo a questo progetto; provvederemo a tenervi informati in merito ad iniziative e sviluppi futuri. La Valigia di Teo è un progetto di Laboratorio Arte 113: tutti i diritti sono riservati a Enzo Meroni e Claudio Galbusera


14040221-0226