Page 1

Collezione 2012

UNA MATERIA PER ARREDARE

PAVIMENTI PER ESTERNO


Le pavimentazioni in legno per esterno rappresentano una soluzione di grande fascino, calore e velocità di applicazione. Dalla ricerca Pircher per l’impiego di materiali ecosostenibili, nascono soluzioni innovative da pavimento che utilizzano specie legnose e trattamenti specifici per l’outdoor. I legnami selezionati provengono preferibilmente da forestazioni che applicano criteri di gestione sostenibile. Questi materiali naturali garantiscono una lunga durata nel tempo, stabilità e resistenza agli agenti atmosferici e rappresentano la soluzione ideale per nuove realizzazioni e ristrutturazioni. Insieme ai materiali, Pircher ha sviluppato una linea completa di accessori per agevolare la posa dei pavimenti e assicurarne la corretta manutenzione in modo facile e duraturo.

2


INDEX Legni europei pag. 4 FRASSINO TERMOPRESSATO LARICE SIBERIANO PINO Legni esotici pag. 18 ALMENDRILLO Cumaru Lyptus TALI’ YELLOW BALAU

BAMBÚ pag. 38

tabella riassuntiva

pag. 42

Accessori per il montaggio

pag. 44

guida al montaggio e alla manutenzione

pag. 52

3


LEGNI EUROPEI Frassino termopressato (Fraxinus)

Il trattamento di termopressatura Legno duro e nobile tra i più utilizzati in tutta Europa, il Frassino europeo è sensibile all’attacco di funghi ed insetti. Per poter essere utilizzato all’esterno, questo legno ha bisogno di un trattamento termico speciale. Il legno viene quindi sottoposto ad una temperatura superiore ai 200°, così facendo si modificano permanentemente le molecole degli zuccheri presenti nel legno. In questo modo funghi e marcescenze non trovano più un ambiente favorevole al loro sviluppo. Questo procedimento, utilizzato da oltre 15 anni in ambito industriale, modifica a livello strutturale le cellule del legno,che non possono quasi più assorbire o rilasciare acqua: il legno diventa più resistente e meno soggetto a rigonfiamenti e ritiri dimensionali (ridotti anche del 50%). 4

Tra i vari metodi di trattamento termico industriale, Pircher utilizza la pressatura a caldo, alternando uno strato di Frassino a delle lastre di termo-riscaldanti, in modo da evitare svergolature e limitare al minimo le fessurazioni riscontrabili nel comune legno termotrattato. Questi strati di legno e acciaio sono poi pressati uniformemente da sotto e da sopra con uno speciale sistema di cuscini ad espansione. Pircher utilizza legno con certificato di gestione ambientale forestale FSC. Il colore Il colore finale del legno così trattato è marrone scuro, con venature molto visibili e dalla colorazione anche non omogenea. Poiché anche il legno termopressato ingrigisce nel tempo, la gamma è composta da materiali già oliati sui quattro lati e sulle teste.

Sarà quindi sufficiente ripristinare l’oliatura 1-2 volte all’anno per mantenere inalterato nel tempo il bellissimo colore scuro iniziale, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione. Le lavorazioni Per dare una maggiore eleganza a questo prodotto, le tavole sono lavorate su di un lato con originali disegni a bassorilievo ad effetto antiscivolo. Sono disponibili in cinque differenti finiture: Light Silver con effetto di fresatura e venatura spazzolata; Diamant a losanghe; Rail con doppia coppia di scanalature; Track con 8 scanalature; Slide con superficie liscia leggermente bombata.


frassino termopressato

Frassino termopressato Slide

5


frassino termopressato Light Silver con effetto di fresatura e venatura spazzolata

Diamant a losanghe

6


frassino termopressato Rail con doppia coppia di scanalature

Track con 8 scanalature

La superficie ha una tramatura fine.

7


frassino termopressato Slide con superficie liscia leggermente bombata per facilitare il deflusso dell’acqua.

Descrizione

Art.

Col.

Misure mm

Listone light silver oleato, un lato liscio e un lato strutturato

501500

marrone

24x90x2100

Listone light silver oleato, un lato liscio e un lato strutturato

501501

marrone

24x90x2400

Listone diamant oleato, un lato liscio e un lato antiscivolo

501502

marrone

24x90x2100

Listone diamant oleato, un lato liscio e un lato antiscivolo

501503

marrone

24x90x2400

Listone rail oleato, un lato liscio e un lato antiscivolo

501504

marrone

24x120x2100

Listone rail oleato, un lato liscio e un lato antiscivolo

501505

marrone

24x120x2400

Listone track oleato, un lato liscio e un lato antiscivolo

501506

marrone

24x145x2100

Listone track oleato, un lato liscio e un lato antiscivolo

501507

marrone

24x145x2400

Listone liscio slide oleato

501508

marrone

24x145x2100

Listone liscio slide oleato

501509

marrone

24x145x2400

CARATTERISTICHE: Nel tempo il legno di Frassino termopressato perde la colorazione originale, acquisendo il tipico colore grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di oliare il pavimento con l’olio impregnante Pircher almeno 1-2 volte all’anno, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, si suggerisce la sigillatura delle teste con il prodotto Sigilcrema. Si consiglia il fissaggio tramite viti dall’alto o con l’apposito profilo a scomparsa (art. 501518). È importante mantenere un’adeguata distanza tra le tavole (ca. 4% della larghezza delle tavole).

8


frassino termopressato

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Si

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma EN 350-2

I - molto resistente

Densità a 12% HF

670 kg/m3

Durezza

8000 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Possibili

Contenuto di resina

Assente

Finitura

Oleata

Lavorabilità

Ottima

Trattamento delle superfici

Ottimo

Tendenza all’ossidazione

Nella norma; Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Bassa

Stabilità dimensionale

Ottima

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

Frassino Bilam o massello o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Coppia di viti in acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare le teste delle tavole antiscivolo con il prodotto (Sigilcrema) 9


LEGNI EUROPEI Larice Siberiano (Larix)

Il Larice Siberiano Il Larice è un legno di conifera, comune in molti continenti. La specie siberiana cresce in un clima particolarmente rigido, che rallenta di molto la crescita ed ha una venatura, una fibra ed un calore di qualità superiore rispetto al comune Larice alpino. Le caratteristiche Il prodotto grezzo ha una colorazione iniziale dal piacevole colore giallo-rossastro, con striature o fiammature tendenti al rossastro. Il Larice ha una discreta resistenza all’attacco di funghi ed insetti e non va mai messo a contatto diretto con il terreno, ma distanziato con sottolistelli. È un ottimo materiale per le pavimentazioni e 10

non richiede particolare cura. Essendo una conifera, il Larice presenta venatura non uniforme, contiene resina è ed caratterizzato dalla presenza di nodi, che danno a questo materiale un aspetto caldo ed affascinante. La resina può fuoriuscire dalle tavole e sono considerati normali sia gli innalzamenti di fibra sia il distacco di nodi. Proprio per questi motivi, il Larice non deve essere mai colorato ed è sconsigliato l’utilizzo a bordo piscina o per pavimentazioni dove si cammina a piedi scalzi. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di levigare la superficie e di effettuare almeno due volte all’anno la manutenzione con i prodotti appositi Pircher: lavaggio con il detergente

e successiva oliatura con l’olio impregnante, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione. Questa specie legnosa si presta molto bene alle lavorazioni in genere e al fissaggio con viti (acciaio inox A4), anche senza preforatura. È ovviamente importante mantenere un’adeguata distanza nella posa tra le varie tavole (ca. 6-8 mm).


Larice SIBERIANO

Larice listone, lato antiscivolo 11


Larice SIBERIANO

Larice lato antiscivolo, spessore 35 mm

Larice lato liscio, spessore 35 mm

Larice lato antiscivolo, spessore 24 mm

Larice lato liscio, spessore 24 mm

Larice lato antiscivolo, spessore 20 mm

Larice lato liscio, spessore 20 mm

Listone

Pedana premontata quadrata

Descrizione

Art.

Col.

Misure mm

Listone pavimento in Larice, un lato liscio e un lato antiscivolo

506015

naturale

35x115x2000

Listone pavimento in Larice, un lato liscio e un lato antiscivolo

506050

naturale

20x115x2000

Listone pavimento in Larice, un lato liscio e un lato antiscivolo

506055

naturale

24x115x2000

Listone pavimento in Larice, un lato liscio e un lato antiscivolo

506060

naturale

24x145x2000

Pedana premontata quadrata in Larice antiscivolo

506090

naturale

48x600x600

12


Larice SIBERIANO

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Assente

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

III-IV - moderata resistenza

Densità a 12% HF

590 kg/m3

Durezza

12000 N

Nodi

Presenti

Fessurazioni da essiccazione

Frequenti

Contenuto di resina

Elevato

Finitura

Piallata grezza

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Discreto

Tendenza all’ossidazione

Nella norma (per il prodotto grezzo); Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Media

Stabilità dimensionale

Discreta

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Assente, eccetto la resina

Listello di sottostruttura consigliato

In pino impregnato o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Coppia di viti in acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) non adatto a bordi piscina e a pavimentazioni su cui si cammina a piedi scalzi c) sigillatura delle teste consigliata. 13


LEGNI EUROPEI PEFC/18-31-33

Pino impregnato in autoclave (Pinus)

Il Pino silvestre certificato impregnato in autoclave Il Pino è un legno di conifera, comune in Europa, Asia e America che, se posto all’esterno senza trattamenti, non è particolarmente resistente all’attacco di funghi ed insetti. Pircher propone da anni il Pino silvestre europeo, con certificato di gestione ambientale forestale PEFC, impregnato in autoclave dal tipico colore verde-dorato. Il trattamento protettivo viene eseguito secondo la normativa “Ral”, con la classe di impregnazione 4 che certifica che il prodotto è adatto anche per il contatto diret14

to con il terreno. Le caratteristiche ll Pino impregnato è un ottimo materiale per le pavimentazioni e non richiede particolare cura. Essendo una conifera, il pino presenta un venatura non uniforme ed è caratterizzato da una discreta presenza di nodi, che danno a questo materiale un calore unico. La resina può fuoriuscire dai listoni e sono considerati normali sia gli innalzamenti di fibra sia il distacco di nodi. Proprio per questi motivi, il Pino non deve mai essere colorato ed è sconsigliato l’utilizzo come bordo piscina o

per pavimentazioni dove si cammina a piedi scalzi. Questa specie legnosa si presta molto bene alle lavorazioni in genere e al fissaggio con viti (acciaio inox A4), anche senza preforatura. È ovviamente importante mantenere un’adeguata distanza nella posa tra le varie tavole, tenendo conto che se al momento della posa in opera il materiale fosse bagnato, le tavole diminuiranno la larghezza di circa il 7%, mentre aumenteranno nella stessa misura se il materiale fosse molto asciutto.


pino impregnato in autoclave

Pino impregnato in autoclave, a listoni

15


pino impregnato in autoclave

Pino impregnato lato antiscivolo, spessore 24 mm

Pino impregnato lato liscio, spessore 24 mm

Pino impregnato lato antiscivolo, spessore 33 mm

Pino impregnato lato liscio, spessore 33 mm

Listone

Pedana premontata quadrata

Pedana premontata rettangolare

Descrizione

Imp.

Art.

Col.

Misure mm

Listone pavimento in Pino impregnato, un lato liscio e un lato antiscivolo

Ral 4

50693056

verdastro

24x115x2000

Listone pavimento in Pino impregnato, un lato liscio e un lato antiscivolo

Ral 4

50695056

verdastro

33x145x2000

Pedana premontata quadrata in Pino impregnato antiscivolo

Ral 4

50699056

verdastro

48x600x600

Pedana premontata rettangolare in Pino impregnato antiscivolo

Ral 4

50699556

verdastro

48x960x1980

16


pino impregnato in autoclave

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Si

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

III - moderata resistenza

Densità a 12% HF

520 kg/m3

Durezza

11000 N

Nodi

Presenti

Fessurazioni da essiccazione

Frequenti

Contenuto di resina

Elevato

Finitura

Impregnato in autoclave a sali. Classe RAL 4

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Discreto

Tendenza all’ossidazione

Nella norma (per il prodotto grezzo)

Attitudine allo svergolamento

Media

Stabilità dimensionale

Discreta

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Scarsa, eccetto la resina

Listello di sottostruttura consigliato

In pino impregnato o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Coppia di viti in acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) non adatto a bordi piscina e per ambiti dove si cammina a piedi scalzi 17


LEGNI ESOTICI Almendrillo (Apuleia Leiocarpa)

Legno certificato Legno duro di origine sudamericana (Bolivia), con certificato di gestione ambientale forestale FSC, si presenta con una fibra compatta dal colore miele tendente al marrone e dalla colorazione non omogenea. Le caratteristiche Questa specie legnosa si presta molto bene alle lavorazioni in genere e al fissaggio dall’alto con viti (ideali quelle in acciaio inox A4), anche se la preforatura è consigliata. È sempre importante mantenere un’adeguata distanza nella posa tra le varie tavole (ca. 18

6-8 mm) Pircher ha selezionato questa particolare specie legnosa in una dimensione di larghezza elevata (mm 21x145x2150), in modo da rendere più elegante la pavimentazione da esterno. Le tavole sono lavorate su entrambi i lati con profili antiscivolo diversi, in modo da offrire la possibilità di scelta in base ai gusti ed alle esigenze tecniche.


Almendrillo

Almendrillo listone, lato antiscivolo profondo 19


Almendrillo

Almendrillo, lato antiscivolo profondo

Listone

Almendrillo, lato antiscivolo sottile

Descrizione

Listone pavimento in Almendrillo, antiscivolo sui due lati

Art.

501603

Col.

oleato

Misure mm

21x145x2150

CARATTERISTICHE: Nel tempo l’Almendrillo perde la colorazione originale, acquisendo la tipica colorazione grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di levigare la superficie, di lavarla con l’apposito sapone e di oliare il pavimento con l’olio impregnante Pircher almeno due volte all’anno, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione. Come tutti i legni esotici, l’Almendrillo contiene all’interno della fibra delle sostanze naturali che possono essere soggette a dilavamento con la pioggia e provocare cambiamenti di colore o macchie sulla superficie sottostante. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, è consigliata la sigillatura con il prodotto Sigilcrema.

20


Almendrillo

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Si

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma EN 350-2

III - moderata resistenza

Densità a 12% HF

900 kg/m3

Durezza

8250 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Frequenti

Contenuto di resina

Quasi assente

Finitura

Grezzo

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Buono

Tendenza all’ossidazione

Nella norma; Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Media

Stabilità dimensionale

Buona

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

In Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 30 - 35 cm

Fissaggio consigliato

Coppia di viti in acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema) 21


LEGNI ESOTICI Cumaru (Dipteryx)

Legno esotico di grande resistenza Legno duro proveniente dall’area tropicale del sudamerica, si presenta con una fibra compatta dal colore giallo, con fiammature fino al rossiccio e dalla colorazione non omogenea. Risulta leggermente unto al tatto. Le caratteristiche Ottimo legno per uso esterno, con classe di resistenza 1, il Cumaru si presta alle lavorazioni in genere ed al fissaggio con viti dall’alto (acciaio inox A4), anche se la preforatura è consigliata. È ovviamente importante mantenere un’adeguata distanza nella

22

posa tra le varie tavole (ca. 6-8 mm). Il trattamento con olio o colori della superficie può risultare difficoltoso. Le tavole hanno il profilo antiscivolo sulle due facce, un lato con lavorazione profonda e uno fine, in modo da offrire la possibilità di scelta in base ai gusti ed alle esigenze tecniche.


Cumaru

Cumaru listone, lato antiscivolo profondo 23


Cumaru

Cumaru, lato antiscivolo fine

Listone

Cumaru, lato antiscivolo profondo

Descrizione

Listone pavimento in Cumaru, antiscivolo sui due lati

Art.

501600

Col.

naturale

Misure mm

21x145x2150

CARATTERISTICHE: Nel tempo il Cumaru perde la colorazione originale, acquisendo la tipica colorazione scura o grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di levigare la superficie, di lavarla con “sapone nutriente” e di oliare il pavimento con l’olio impregnante della presente gamma almeno 2 volte all’anno, come consigliato nelle guide di montaggio e manutenzione. Come tutti i legni esotici, il Cumaru contiene all’interno della fibra delle sostanze naturali che possono essere soggette a dilavamento con la pioggia e provocare cambiamenti di colore o macchie sulla superficie sottostante. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, si consiglia la sigillatura con il prodotto Sigilcrema.

24


Cumaru

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Assente

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

I - molto resistente

Densità a 12% HF

1050 kg/m3

Durezza

15700 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Possibili

Contenuto di resina

Quasi assente

Finitura

Piallata grezza

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Difficoltoso

Tendenza all’ossidazione

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Media

Stabilità dimensionale

Buona

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

In Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto Sigilcrema. 25


LEGNI ESOTICI PEFC/18-31-33

Lyptus®

Legno esotico da foreste certificate Lyptus è il nome commerciale di un legno americano diffuso a partire dagli anni ‘70, ottenuto dall’innesto di due diverse specie di eucalipto (Eucalyptus Grandis e Urophilla). Il Lyptus cresce in colture sviluppate su terreni riconvertiti da precedenti coltivazioni agricole estensive, su territori boschivi in espansione ed è fornito di certificato di gestione ambientale forestale PEFC. Le caratteristiche Pur non avendo una particolare resistenza naturale se esposto all’attacco delle intemperie, ha delle caratteristiche di peso, fibra e colorazione che ne fanno un buon prodotto per uso esterno; il Lyptus non deve essere mai posto a diretto contatto con il terreno, ma distanziato con sottolistelli. Pircher offre questo legno sia nel26

la versione grezza, sia, su richiesta, in quella protetta con impregnazione in autoclave e colorato in due diverse colorazioni: noce e grigio. Il trattamento in autoclave fornisce un’importante protezione contro l’attacco di funghi ed insetti. La colorazione, oltre che ad attribuire un aspetto unico a questo materiale, attribuisce al prodotto un’ulteriore protezione nel tempo, purché la colorazione sia mantenuta costante nel tempo, previa una leggera levigatura. Le tavole hanno un lato con un elegante profilo antiscivolo ed un lato liscio, in modo da offrire la possibilità di scelta in base ai gusti ed alle esigenze tecniche. Questa specie legnosa si presta molto bene alle lavorazioni in genere e al fissaggio con viti (acciaio inox A4), anche se la preforatura è consigliata. È ovviamente importante mantenere un’adeguata distanza nella posa tra le varie tavole (ca. 7-8 mm).

Il colore Il prodotto grezzo ha una colorazione iniziale non omogenea dal colore nuvolato, dal bianco al rosso chiaro. Per mantenerla o ripristinarla si consiglia di levigare la superficie e di effettuare almeno due volte all’anno la manutenzione con i prodotti appositi Pircher: lavaggio con il detergente e successiva oliatura con l’olio impregnante, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione.


Lyptus速

Lyptus listone lato antiscivolo 27


Lyptus®

Lyptus lato antiscivolo naturale

Lyptus lato liscio naturale

Listone

Pedana premontata rettangolare lato liscio

Descrizione

Listone pavimento Lyptus, un lato liscio e un lato antiscivolo Pedana premontata Lyptus rettangolare liscia

Imp.

-

Art.

506130 506195

Col.

naturale

Misure mm

20x115x1800 40x960x1780

Disponibile, su richiesta, nella versione protetta con impregnazione in autoclave e colorata in due diverse colorazioni: noce e grigio.

CARATTERISTICHE: Nel tempo il Lyptus perde la colorazione originale, acquisendo la tipica colorazione scura o grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di levigare la superficie, di lavarla con “sapone nutriente” e di oliare il pavimento con l’olio impregnante della presente gamma almeno due volte all’anno, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione. Come tutti i legni esotici, il Lyptus contiene all’interno della fibra delle sostanze naturali che possono essere soggette a dilavamento con la pioggia e provocare cambiamenti di colore o macchie sulla superficie sottostante. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, si consiglia la sigillatura con il prodotto Sigilcrema. I particolari tecnici si riferiscono solo al Lyptus non colorato, l’impregnazione e la verniciatura migliorano le caratteristiche.

28


Lyptus®

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Si

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

IV - bassa resistenza

Densità a 12% HF

700 kg/m3

Durezza

7600 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Possibili

Contenuto di resina

Quasi assente

Finitura

Piallata grezza

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Buono

Tendenza all’ossidazione

Nella norma; Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Media

Stabilità dimensionale

Discreta

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

In Talì, Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto Sigilcrema 29


LEGNI ESOTICI Talì (Erythrophleum ivorense)

Legno esotico di grande resistenza Legno duro proveniente dall’Africa Tropicale, si presenta con una fibra compatta dal colore gialloverde, fino al marrone scuro o marrone rossiccio scuro. Il colore non è uniforme, ma tende ad uniformarsi dopo la posa, ingrigendosi, per la naturale ossidazione del legno. Le caratteristiche Ottimo legno per le pavimentazioni da esterno, con classe di resistenza 1, il Talì si presta principalmente a questo utilizzo, 30

poiché la crescita a fibre intrecciate ne rende un po’ ruvida la superficie. Il fissaggio deve avvenire dall’alto con viti (acciaio inox A4), e la preforatura è consigliata. È ovviamente importante mantenere un’adeguata distanza nella posa tra le varie tavole (ca. 6-8 mm). La superficie non risulta liscia, ma ruvida, anche se il trattamento con olio o colori non risulta particolarmente difficoltoso. Le tavole hanno un solo lato utilizzabile con profilo antiscivolo. Per garantire una maggiore stabilità proponiamo il

Talì con una sezione ridotta (20x115x1800/2100) con piallatura zigrinata su un lato.


tali’

TalĂŹ listone antiscivolo 31


tali’

Tali lato antiscivolo

Listone

Pedana premontata quadrata lato liscio

Pedana premontata rettangolare lato antiscivolo Descrizione

Art.

Col.

Misure mm

Listone pavimento Talì, antiscivolo

506740

naturale

20x115x1800

Listone pavimento Talì, antiscivolo

506745

naturale

20x115x2100

Pedana premontata Talì quadrata

506790

naturale

40x600x600

Pedana premontata Talì rettangolare, antiscivolo

506795

naturale

40x960x1980

Listoni pavimento in lunghezza mm 2400, 2700, 3000 disponibili previa verifica con il nostro ufficio vendite

CARATTERISTICHE: Nel tempo il Talì perde la colorazione originale, acquisendo la tipica colorazione scura o grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di levigare la superficie, di lavarla con “sapone nutriente” e di oliare il pavimento con l’olio impregnante della presente gamma almeno due volte all’anno. Come tutti i legni esotici, il Talì contiene delle sostanze naturali che possono delavarsi con la pioggia e che possono provocare cambiamenti di colore o macchie alla superficie sottostante. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, è caldamente consigliata la sigillatura delle teste con il nostro prodotto Sigilcrema.

32


tali’

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Assente

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

I - molto resistente

Densità a 12% HF

900 kg/m3

Durezza

12900 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Frequenti

Contenuto di resina

Quasi assente

Finitura

Piallata grezza

Lavorabilità

Discreta

Trattamento delle superfici

Discreto

Tendenza all’ossidazione

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Elevata

Stabilità dimensionale

Buona

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

In Talì, Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto Sigilcrema 33


LEGNI ESOTICI Yellow Balau (Shorea laevis)

Legno esotico di grande tradizione Legno duro proveniente dal sudest asiatico, da sempre utilizzato per il decking da esterno, si presenta con una fibra compatta dal colore giallo fino al giallomarrone. Il colore non è uniforme, ma tende ad uniformarsi dopo la posa, ingrigendosi, per la naturale ossidazione del legno. Le caratteristiche A volte questo legno presenta piccole tarlature (piccoli fori o piccoli puntini neri) originate dal tarlo del legno fresco. Que-

34

sto tarlo sopravvive solamente con un’umidità relativa di circa il 40%, perciò scompare appena l’albero viene tagliato. Questi fori tuttavia non influiscono in nessun modo sulla qualità e resistenza del legno. Questa specie legnosa si presta alle lavorazioni in genere e al fissaggio con viti (acciaio inox A4), anche se la preforatura è consigliata. È ovviamente importante mantenere un’adeguata distanza nella posa tra le varie tavole (ca. 6-8 mm). Il trattamento con olio o colori della superficie può risultare difficoltoso. Una particolare selezione di

questo materiale, ci permette di proporlo con una sezione importante (25x145x2450) con profilo antiscivolo differente sui due lati, in modo da poter fare una scelta in base ai propri gusti ed esigenze


yellow balau

Yellow Balau listone lato antiscivolo profondo

35


yellow balau

Yellow Balau lato antiscivolo profondo

Listone

Yellow Balau lato antiscivolo fine

Descrizione

Listone pavimento Yellow Balau, antiscivolo sui due lati

Art.

501604

Col.

naturale

Misure mm

25x145x2450

CARATTERISTICHE: Nel tempo lo Yellow Balau perde la colorazione originale, acquisendo la tipica colorazione grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di levigare la superficie, di lavarla con l’apposito sapone e di oliare il pavimento con l’olio impregnante Pircher almeno 2 volte all’anno, come consigliato nella guida di montaggio e manutenzione. Come tutti i legni esotici, lo Yellow Balau contiene all’interno della fibra delle sostanze naturali che possono essere soggette a dilavamento con la pioggia e provocare cambiamenti di colore o macchie sulla superficie sottostante. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, si consiglia la sigillatura con il prodotto Sigilcrema.

36


yellow balau

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Si

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

II - resistente

Densità a 12% HF

930 kg/m3

Durezza

7300 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Possibili

Contenuto di resina

Quasi assente

Finitura

Piallata grezza

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Difficoltoso

Tendenza all’ossidazione

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Media

Stabilità dimensionale

Buona

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

In Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema) 37


SPECIE ESOTICHE Bambù

Una materiale dalle grandi prestazioni Il Bambù (o Bamboo) scientificamente non è una specie legnosa, ma un’erba gigante, con una crescita iniziale velocissima (anche 1 metro al giorno) che continua per alcuni mesi dopodiché la pianta aumenta di spessore e durezza. Dopo solo 4-5 anni è già pronto per essere utilizzato. La lavorazione Dopo una lavorazione particolare di lavatura, sfibratura e pressatura a caldo, il Bambù perde circa il 40% della propria massa, diventando un materiale estremamente compatto, consistente, stabile e duraturo nel tempo.

38

Le caratteristiche La colorazione del materiale grezzo è chiara e tende ad ossidare molto velocemente, per questo Pircher propone il prodotto con un trattamento fungicida e già oleato in un colore mielato. Il Bambù si presta molto bene alle lavorazioni in genere e al fissaggio con le apposite clip e con i distanziatori in plastica a scomparsa. È comunque consigliato il fissaggio con le viti dall’alto (acciaio inox A4) e la preforatura. Essendo un materiale con forte stabilità dimensionale, le tavole antiscivolo possono essere posate con un distanza contenuta (3-4 mm). Pircher ha selezionato i listoni in Bambù in una larghezza elevata

(20x140x2200), così da rendere più elegante la pavimentazione da esterno. I listoni hanno un lato antiscivolo ed un lato liscio, in modo da offrire la possibilità di scelta in base ai gusti ed alle esigenze tecniche. Il prodotto è fornito già oleato, per permettere un utilizzo immediato dopo la posa, senza lavorazioni aggiuntive.


bambĂš

BambĂš listone lato liscio

39


bambÚ

Bambù listone lato antiscivolo

Bambù listone lato liscio

Descrizione

Listone pavimento Bambù, un lato liscio e uno antiscivolo

Listone

Art.

501700

Col.

naturale

Misure mm

20X140X2200

CARATTERISTICHE: Quando l’oliatura nel tempo viene meno a causa del dilavamento, il Bambù perde la colorazione originale, acquisendo la tipica colorazione grigio-argento comune a tutti i legni posti all’esterno. Per mantenere o ripristinare il colore iniziale si consiglia di lavare la superficie con l’apposito detergente. Una volta asciutto, il pavimento va trattato con l’apposito olio per Bambù. Questo tipo di manutenzione va ripetuto 1-2 volte l’anno. Per limitare al massimo le fessurazioni sulle teste, si consiglia la sigillatura delle teste con il nostro prodotto Sigilcrema.

accessori di fissaggio e manutenzione per il bambÚ

Descrizione

Art.

Misure mm

Olio specifico per manutenzione pavimenti in Bambù

501702

2,5 lt.

Pulitore specifico per pavimenti in Bambù

501703

1 lt.

Sistema di fissaggio a clip per pavimenti in Bambù (conf. 185 pz)

501704

40


bambÚ

Particolari tecnici:

Certificazione Ambientale

Non applicabile ( non è una specie legnosa)

Resistenza naturale del legno all’esterno secondo norma DIN EN 350-2

I - molto resistente

Densità a 12% HF

1200 kg/m3

Durezza

9500 N

Nodi

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Possibili

Contenuto di resina

Assente

Finitura

Pre-oliato

Lavorabilità

Buona

Trattamento delle superfici

Buono

Tendenza all’ossidazione

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Bassa

Stabilità dimensionale

Ottima

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Molto bassa

Listello di sottostruttura consigliato

In alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Fissaggio consigliato

Con doppia vite acciaio inox A4 dall’alto o apposita clip

Consigli particolari

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema) c) l’oliatura va ripristinata almeno due volte all’anno

41


Schede tecniche dei legni

Frassino termopressato

Larice siberiano

Pino impregnato

Almendrillo

Certificazione Ambientale

Si

-

Si

Si

Resistenza naturale del legno all’esterno

I

III-IV

IV (III nella versione impregnata in autoclave)

III

670 kg/m3

590 kg/m3

520 kg/m3

900 kg/m3

8000 N

12000 N

11000 N

8250 N

Quasi assenti

Presenti

Presenti

Quasi assenti

Fessurazioni da essiccazione

Possibili

Frequenti

Frequenti

Frequenti

Contenuto di resina

Assente

Elevato

Elevato

Quasi assente

Finitura

Oleata

Piallata grezza

Impregnato in autoclave (a Sali)

Grezzo

Lavorabilità

Ottima

Buona

Buona

Buona

Trattamento delle superfici

Ottimo

Discreto

Discreto

Buono

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Nella norma (per il prodotto grezzo); Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Nella norma (per il prodotto grezzo)

Nella norma; Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Attitudine allo svergolamento

Bassa

Media

Media

Media

Stabilità dimensionale

Ottima

Discreta

Discreta

Buona

Fuoriuscita dei materiali naturali per dilavamento

Possibile

Assente, eccetto la resina

Scarsa

Possibile

Listello di sottostruttura consigliato

Frassino Bilam o massello o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

In pino impregnato o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

In pino impregnato o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

In Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema)

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) non adatto a bordi piscina e a pavimentazioni su cui si cammina a piedi scalzi c) sigillatura delel teste consigliata.

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) non adatto a bordi piscina e a pavimentazioni su cui si cammina a piedi scalzi

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema)

Particolari tecnici:

(secondo norma DIN EN 350-2) Densità a 12% HF Durezza Nodi

Tendenza all’ossidazione

Fissaggio consigliato

Consigli particolari

42


Cumaru

Bambù

Lyptus

Talì

Yellow balau

-

non prevista ( non è una specie legnosa)

Si

-

Si

I

I

IV

I

II

1050 kg/m3

1200 kg/m3

700 kg/m3

900 kg/m3

930 kg/m3

15700 N

9500 N

7600 N

12900 N

7300 N

Quasi assenti

Quasi assenti

Quasi assenti

Quasi assenti

Quasi assenti

Possibili

Possibili

Possibili

Frequenti

Possibili

Quasi assente

Assente

Quasi assente

Quasi assente

Quasi assente

Piallata grezza

Pre-oleato

Piallata grezza

Piallata grezza

Piallata grezza

Buona

Buona

Buona

Discreta

Buona

Difficoltoso

Buono

Buono

Discreto

Difficoltoso

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Nella norma. Può essere limitata o evitata con regolare oliatura (1-2 volte all’anno)

Media

Bassa

Media

Elevata

Media

Buona

Ottima

Discreta

Buona

Buona

Possibile

Molto bassa

Possibile

Possibile

Possibile

In Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 30 - 35 cm

In bambù o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

In Talì, Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

In Talì, Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

In Angelyn o in alluminio, posizionato ogni 25-30 cm

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Con apposita clip o con doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

Doppia vite acciaio inox A4 dall’alto

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema)

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione 34 mm b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema) c) l’oliatura va ripristinata almeno1-2 volte l’anno

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema)

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema)

a) in fase di montaggio lasciare sempre una buona areazione b) sigillare sempre le teste delle tavole antiscivolo con l’apposito prodotto (Sigilcrema)

43


montaggio e manutenzione gli Accessori e la guida per il montaggio e la posa

44


profilo per il fissaggio a scomparsa

1

4

3

2

Questo semplice sistema permette di fissare i listoni da sotto, evitando le viti a vista sul lato superiore. Occorre fissare i profili plastici al lato inferiore dei listoni, lasciando sporgere le estremità (foto 1). Fare attenzione a che i profili siano disposti alternati su due file (foto 2). Dopo avere predisposto tutti i listoni si passa al fissaggio dei profili alla sottostruttura. (foto 3, 4, 5).

5

Vantaggi: • Protezione costruttiva del legno dall’umidità di risalita e di caduta. • Buona ventilazione grazie alla distanza tra tavole e travetti Descrizione

Sistema di fissaggio a scomparsa comprensivo di 4 viti inox (conf. 200 pz.)

Art.

501518

Misure mm

17x10x190

ACCESSORI PER IL FISSAGGIO A SCOMPARSA Accessori che permettono il fissaggio a scomparsa, senza viti evidenti, di tutte le tavole della pavimentazione. Vantaggi: • Protezione costruttiva del legno dall’umidità di risalita e di caduta. • Buona ventilazione, grazie alla distanza tra tavole e travetti. • Lavorazione semplice mediante maschera per foratura. • Profilo angolare per deviare l’acqua piovana. Informazioni tecniche: • Una coppia di collegamento è composta da due pezzi. • Materia plastica altamente resistente agli UV e alle intemperie. • Il collegamento permette di limitare le variazioni dimensionali dei materiali. • L’intarsio centrale facilita la disposizione dei pezzi di collegamento sul travetto di sottostruttura e la tavola, i segni intorno alla griglia da 16 mm agevolano per il fissaggio con le viti SK sulla parte inferiore delle tavole, le rigature servono per posizionare il connettore da 0 fino a 10 mm.

Descrizione

Art.

Fissaggio a scomparsa per tavole

503009

Dima di foratura per fissaggio

503010 45


listello distanziatore

Il listello distanziatore in materiale plastico, da fissare al listello di sottostruttura (previa preforatura dello stesso - vedi foto) permette di posare i listoni lasciando uno spazio d’aria regolare tra questi e la sottostruttura. In questo modo si garantisce la corretta ventilazione del sottofondo. Inoltre il listello permette una ottimale finitura a vita del perimetro della pavimentazione impedendo il passaggio di corpi estranei.

Descrizione

Listello distanziatore in materiale plastico

distanziatore Il distanziatore per pavimentazioni da esterni consente la posa con una fuga regolare tra tavola e tavola e, allo stesso tempo, assicura una ventilazione ottimale della tavola stessa. Ciò consente un’ asciugatura veloce del materiale, senza accumulo di umidità. Perno da 7 mm: per legni con prevedibili variazioni dimensionali Perno da 4 mm: per legni tendenzialmente con ridotte variazioni dimensionali A posa effettuata, la testa del perno va staccata meccanicamente, per consentire la naturale dilatazione/restringimento delle tavole.

Descrizione

Art.

Misure mm

Elemento distanziatore per tavole non essiccate (conf. 100 pz)

503007

Ø4

Elemento distanziatore per tavole essiccate (conf. 100 pz)

503008

Ø7

46

Art.

Misure mm

501512

10x10x730


sostegni I sostegni regolabili permettono di livellare ed innalzare le sottostrutture delle pavimentazioni. Vantaggi: • L’ampia superficie di contatto evita che il piedino sprofondi nel terreno. • Le sottostrutture possono essere livellate anche sotto sforzo grazie ad un elemento integrato nel piedino. • Il piedino isola efficientemente il listello della sottostruttura. • Il materiale non soffre il gelo, l’umidità ed è resistente agli urti e al peso.

Descrizione

Art.

Col.

Misure mm

Sostegno regolabile per sottostruttura

503011

naturale

50/80 h

Sostegno regolabile per sottostruttura

503012

naturale

80/140 h

Sostegno regolabile per sottostruttura

503013

naturale

140/230 h

Prolunga per sostegno regolabile

503014

naturale

60 h

sigillante Sigillante per testate legno SIGILCREMA

Prodotto adatto per legni utilizzati in esterno (pavimenti e rivestimenti) sia in legno di conifera, sia in legno duro. Il sigillante per testate legno (con taglio trasversale) limita l’essiccazione rapida del legno e riduce così il forte ritiro e la relativa formazione di fessurazioni. Il sigillante ostacola anche il “sanguinamento” della linfa e degli oli contenuti nel corpo del legno. Il prodotto è semplice da applicare, si asciuga velocemente ed ha una elevata resistenza alle intemperie e raggi UV.

Descrizione

Sigillante per testate SIGILCREMA

Art.

503006

Col.

crema

Misure mm

310 ml.

47


ELEMENTI IN GRANULATO DI GOMMA PER SOTTOSTRUTTURE Questi “tappeti” in granulato di gomma si posano sotto i listelli di sottostruttura, consentendo l’isolamento del legno dal sottofondo, assicurando stabilità alla pavimentazione e permettendo il deflusso dell’acqua senza danni alla sottostruttura. Vantaggi: • Assenza di spigoli affilati. • Nessun accumulo di umidità e diffusione del vapore . • Isolamento acustico dal rumore da calpestio. • Non deformabile. Disponibile sia in elementi quadrati o in bobina (per il taglio del pezzo singolo a misura). La bobina è utilizzabile quando i travetti sono posati nel senso del deflusso dell’acqua. I quadrati sono utilizzabili, a distanze regolari, in modo da far defluire l’acqua in tutte le direzioni. Nella posa degli elementi in granulato di gomma su guaine in pvc, può presentarsi un effetto di logoramento. Questo effetto può essere evitato con l’utilizzo di tessuto-non-tessuto posizionato tra i due elementi.

Descrizione

Art.

Misure mm

Elementi quadrati in granulato di gomma (conf 12 pz)

503000

90x90x3

Elementi quadrati in granulato di gomma (conf 24 pz)

503001

90x90x8

Elementi quadrati in granulato di gomma (conf 12 pz)

503002

90x90x20

Elementi quadrati in granulato di gomma (conf 250 pz)

503003

90x90x8

Rotolo in granulato di gomma (conf 13 pz)

503004

2300x77x8

LAMPADA A LED

Descrizione

Art.

Col.

Misure mm

Lampada LED rotonda colore bianco

658241

Trasformatore da esterno per max. 40 lampade LED

658250

-

-

Cavo collegamento 10 mtl. da esterno per lampade LED

658251

-

-

Scatola di deviazione 4 uscite

658253

-

-

48

ø 3,75x0,5h


ferramenta inox a4

Vite di fissaggio 4x40 TX15

Vite di fissaggio 5,5x50 TX25

Vite di fissaggio 5,5x60 TX25

Vite di fissaggio 5,5x70 TX25

Vite di fissaggio 5,5x80 TX25

Viti inox

Descrizione

Art.

Misure mm

Vite di fissaggio (conf 500 pz) per listello distanziatore 501512

501513

4x40 TX15

Vite di fissaggio (conf 200 pz)

501514

5,5x50 TX 25

Vite di fissaggio (conf 200 pz)

501515

5,5x60 TX 25

Vite di fissaggio (conf 200 pz)

501516

5,5x70 TX 25

Vite di fissaggio (conf 200 pz)

501517

5,5x80 TX 25

Vite inox (conf 500 pz)

405822

4,0x35

Vite inox (conf 250 pz)

405823

4,5x40

Vite inox (conf 250 pz)

405824

4,5x45

Vite inox (conf 250 pz)

405827

4,5x60

BINARIO IN ALLUMINIO CON GRANULATO DI GOMMA La soluzione ideale per tutte le terrazze e tutte le superfici esterne che per motivi costruttivi richiedono un’altezza della sottostruttura ridotta. Con questo binario in alluminio con tappeto granulato di gomma integrato servono soli 20 mm di altezza costruttiva per la sottostruttura. Vantaggi: • Materiale di lunghissima durata non degradabile • Binario antiscivolo • Il granulato di gomma garantisce isolamento acustico dal rumore da calpestio. • Stabilità della pavimentazione

Descrizione

Listello di sottostruttura in alluminio (conf.10 pz)

Art.

503015

Misure mm

lunghezza 2500

49


listelli di sottostruttura

PEFC/18-31-33

Listello in frassino termopressato bilam - certificato FSC

Listello in frassino termopressato massello - certificato FSC

Listello in Talì

Listello in Angelyn - certificato FSC

Listello in Angelyn - certificato FSC

Listello in Larice

Listello in pino impregnato - certificato PEFC

Listello in pino impregnato - certificato PEFC

Listello in pino impregnato - certificato PEFC

Descrizione

Imp.

Art.

Col.

Misure mm

Listello in frassino termopressato bilama per sottostruttura

-

501510

marrone

40x68x3000

Listello in frassino massello termopressato per sottostruttura

-

501511

marrone

20x68x2700

Listello in talí per sottostruttura

-

506710

naturale

20x50x1200

Listello in talí per sottostruttura

-

506715

naturale

20x50x1500

Listello in talí per sottostruttura

-

506720

naturale

20x50x1800

Listello in talí per sottostruttura

-

506725

naturale

20x50x2100

Listello di sottostruttura in angelyn

-

501606

naturale

45x68x2150

Listello di sottostruttura in angelyn

-

501607

naturale

35x38x1800

Listello di sottostruttura in Larice

-

506010

naturale

35x55x2000

Listello di sottostruttura in pino impregnato

Ral4

50690556

verde

20x38x2000

Listello di sottostruttura in pino impregnato

Ral4

50691056

verde

24x58x2000

Listello di sottostruttura in pino impregnato

Ral4

50692556

verde

38x38x2000

profili Descrizione

Art.

Misure mm

Profilo in alluminio per sottostruttura

501650

20x40x3000

Profilo in alluminio per sottostruttura

501651

30x50x3000

Profilo in alluminio per sottostruttura

501652

40x60x3000

50


prodotti manutenzione legno Una linea completa per la manutenzione periodica delle pavimentazioni in legno da esterno.

Descrizione

Art.

Misure mm

Sapone nutriente per legno da esterno

501450

2 lt

Olio impregnante per legno da esterno

501451

3 lt

Soluzione rigenerante per legno ingrigito

501452

2 lt

tartaruga colors Nota: lo stesso colore varia a seconda della tipologia legnosa e a seconda della struttura (porositĂ , fibra, provenienza. ecc...) Descrizione

Tartaruga colors

Art.

Col.

Misure mm

390317

noce

5 lt

390318

rovere

5 lt

390319

grigio

5 lt

390327

noce

20 lt

390328

rovere

20 lt

390329

grigio

20 lt

51


guida al montaggio e alla manutenzione CARATTERISTICHE DEI MATERIALI: Le cose da sapere

Il legno è un materiale naturale soggetto a variazioni dimensionali, di superficie (fessure) e di colore. Proprio queste differenze ne fanno un materiale unico, con caratteristiche che conferiscono un fascino particolare ed intramontabile. È giusto quindi conoscerne alcune peculiarità, importanti sia al momento della scelta, sia in fase di posa:

Tolleranze e stabilità dimensionali: a differenza di altri materiali, i prodotti in legno hanno delle tolleranze dimensionali importanti, soprattutto nelle specie esotiche: +/-1-2 mm in spessore e larghezza, +/-3-4 mm in lunghezza. Queste tolleranze sono inevitabili e vanno quindi accettate. Inoltre, il legno soprattutto se posto all’esterno, subisce delle variazioni dimensionali (anche superiori a +/- 8% in larghezza), che vanno valutate al momento del progetto e della posa; queste variazioni sono dovute alle variazioni di umidità dell’ambiente, all’assorbimento e rilascio di umidità tipiche del legno, nonché alle caratteristiche delle singole specie legnose. È quindi essenziale che il montaggio delle pavimentazioni sia effettuato a regola d’arte, in modo da assecondare i naturali movimenti del legno.

Fessurazioni: proprio per le sue proprietà igroscopiche, quando il legno è molto asciutto crea delle fessurazioni da essiccazione (che in clima umido tendono a scomparire) per ripresentarsi nuovamente con clima secco.

Posa: il tipo di fissaggio e la distanza da mantenere tra i listoni devono essere valutati caso per caso dal posatore, che avrà stabilito il tipo di intervento e verificata l’umidità relativa del legno.

52

Colore: praticamente tutte le specie legnose si presentano inizialmente con tonalità di colore molto differenti da tavola a tavola, spesso anche sulla stessa tavola. Queste differenze di colore si uniformano quando il legno rimane per un periodo di alcuni mesi esposto agli agenti atmosferici, ossidandosi e diventando grigio.

sce dal legno. Pino e Larice, una volta essiccati, possono avere innalzamenti di fibra e distacchi di nodi. Per questi motivi l’utilizzo delle pavimentazioni in Pino e Larice sono sconsigliate nei luoghi dove si cammina a piedi scalzi.

Esempio di variazione cromatica del Talì prima della posa

Manutenzione: per mantenere la colorazione originale è necessario effettuare almeno 1-2 volte all’anno un’adeguata manutenzione (lavaggio, levigatura, oliatura o verniciatura).

Fuoriuscita di materiale naturale per dilavamento: se bagnati, quasi tutti i legni duri rilasciano materiali naturali (generalmente si tratta di tannino). Con il tempo questo “sanguinamento” si riduce fino quasi a scomparire. Questi materiali naturali possono però macchiare le superfici con cui vengono in contatto; di ciò va tenuto conto al momento della posa, onde evitare danneggiamenti estetici delle superfici.

Fuoriuscita di resina: i legni di conifera contengono resina che, con il caldo, si fluidifica e fuorie-

Esempio di Talì con principio di ingrigimento


INDICAZIONI GENERALI DI POSA DELLE PAVIMENTAZIONI DA ESTERNO:

materiali a causa delle variazioni di umidità. Maggiore è l’umidità del legno all’atto della posa, minore deve essere la distanza tra le singole tavole. Va tenuta un’adeguata distanza tra tavola e tavola anche nel senso della lunghezza (2-3 mm).

Per una corretta installazione occorre seguire alcuni semplici, ma basilari, accorgimenti. In ogni caso si raccomanda che la progettazione e realizzazione della sottostruttura siano eseguite a regola d’arte da personale qualificato. •

Stoccaggio e stabilizzazione: il materiale va tenuto sul luogo in cui verrà installato per un certo periodo (almeno una/due settimane). Il legno necessita infatti di una stabilizzazione in loco prima di essere posizionato e montato; quindi, sia le tavole antiscivolo sia i listelli (magatelli) di sottostruttura, vanno stabilizzati sul posto prima della posa, immagazzinandoli in zona areata e asciutta, al riparo dagli agenti atmosferici e ancora confezionati (legati). Attenzione: non appena sconfezionate, le tavole antiscivolo o i pannelli prefiniti vanno subito installati. Se il materiale rimane “libero”, non legato, sotto sole, vento e pioggia, sicuramente avrà dei movimenti che non possono più essere corretti! Deflusso dell’acqua: bisogna sempre predisporre una leggera inclinazione alla pavimentazione e posare la sottostruttura in modo che l’acqua possa facilmente defluire da sotto. Fare quindi molta attenzione al fatto che il deflusso dell’acqua non sia ostacolato dalla sottostruttura o da altri materiali. In questi casi si consiglia l’utilizzo di distanziatori in granulato di gomma o di piedini.

Drenaggio: sottostruttura e pavimento devono essere posati su un materiale che consenta il drenaggio dell’acqua.

Areazione: tra tutti gli elementi della pavimentazione (tavole, sottostruttura e sottofondo) va prevista una distanza “d’aria”. Tra tavola e tavola, nel senso della larghezza, la distanza varia tra 4 e 8 mm, a seconda della larghezza delle tavole stesse e dell’umidità dei materiali al momento della posa: maggiore è la larghezza della tavola e maggiore sarà in valore assoluto la possibile deviazione dei

Sottolistellatura: utilizzare come listello della sottostruttura legno, alluminio o altro materiale che abbia una classe di durabilità pari o superiore a quella utilizzata sul decking. La sottolistellatura deve essere dimensionata alla grandezza della superficie ed alla specie legnosa utilizzata, nonché allo spessore della

Esempio del cambiamento cromatico del Talì tra una parte esposta al sole e una parte coperta, dopo solo 7 giorni

contenuta. Le viti di fissaggio devono sempre essere adatte per uso esterno (acciaio A4 o qualità superiore). Quasi tutti i legni esotici necessitano della pre-foratura. stessa. La distanza consigliata tra i listelli della sottostruttura varia tra i 25 e i 35 cm, a seconda dei materiali impiegati e della destinazione d’uso •

Fissaggio: bisogna prevedere un fissaggio adeguato sia del sottolistello alla superficie sottostante, sia delle tavole antiscivolo al sottolistello. Il fissaggio consigliato per le pavimentazioni offerte dalla ditta Pircher Oberland spa è sempre una doppia vite dall’alto, fissata su ogni sottolistello (quindi ogni 25-35 cm). Nel caso non si volessero vedere le viti, si consiglia di realizzare delle piccole pedane, con fissaggio delle tavole antiscivolo dal basso verso l’alto, fissando poi le pedane alla superficie sottostante. In questo modo la quantità di viti a vista sarà molto

Fissaggio con clips o altri sistemi: nel caso il posatore utilizzasse delle particolari clips di fissaggio non presenti in questo catalogo, la ditta Pircher Oberland spa declina ogni responsabilità in merito ai problemi che ne potrebbero derivare. La responsabilità sarà quindi del posatore.

Fessurazioni del legno: per limitare al massimo le fessurazioni, si consiglia di sigillare le teste delle tavole (in particolare per i legni duri) con l’apposito prodotto.

53


Tavole Distanziatore Sottolistello Tappetino Sottofondo

Schema degli elementi di una pavimentazione

CARATTERISTICHE E POSA DELLA PEDANE PREMONTATE Le pedane premontate (idonee per gli stessi utilizzi delle pavimentazioni a listoni singoli) sono generalmente utilizzate su sottofondo omogeneo (cemento, calcestruzzo).

Vengono preferite nei casi in cui si debba abitualmente montare e smontare la pavimentazione per ispezionare il sottofondo, in caso di installazioni stagionali oppure laddove sia richiesta una posa veloce. Le indicazioni di posa sono le stesse di quelle per i listoni. Le pedane devono comunque essere fissate tra loro e possibilmente alla struttura/sottofondo sottostante. Il montaggio delle pedane è reso agevole dai sottolistelli di collegamento, progettati e realizzati in dimensioni modulari per unire tra loro le pedane con precisione.

MANUTENZIONE

Il legno posto all’esterno necessita di manutenzione, che aiuta ad allungare la vita dei prodotti. Va sempre tenuto in considerazione che il legno, che subisce l’attacco degli agenti atmosferici, tenderà nel tempo ad assumere una colorazione grigia, dovuta all’ossidazione naturale superficiale. Il colore originale viene facilmente ripristinato con una ordinaria manutenzione: carteggiatura e trattamento con prodotti di manutenzione specifici, da effettuarsi al bisogno (1-2 volte all’anno).

OLIATURA DEL LEGNO GREZZO

Per rallentare il processo di ossidazione della superficie del legno (ingrigimento), si consiglia l’oliatura del prodotto dopo la posa. L’olio applicato dilava nel tempo e va quindi ripristinato.

IL LEGNO COLORATO

Il Lyptus®, oltre che grezzo, viene proposto (su richiesta) anche con il preservante “Protekt” e colorato nei colori noce e grigio. La colorazione impedisce il naturale processo di ingrigimento del legno, ma, ovviamente, è soggetta ad invecchiamento per calpestio, urti ed agenti atmosferici. Essa può essere mantenuta vivace con regolari interventi di manutenzione, che possono essere anche molto frequenti.

RISTORANTI BAR

54

NEGOZI

PISCINE

RESIDENZIALI

GIARDINI

PORTI

DESTINAZIONI D’USO

La qualità dei pavimenti Pircher permette ampie possibilità di utilizzo. La resistenza al calpestio e agli agenti atmosferici li rende adatti per l’esterno, mentre l’alta resa estetica è ideale per creare continuità tra interno ed esterno.

SPA

ARREDI URBANI

IMBARCAZIONI


tutto quello che ti serve per arredare la tua vita all’aperto Pircher è amore per il legno dal 1928. I prodotti pensati per arredare i tuoi spazi all’aria aperta sono tantissimi: scoprili tutti nei diversi cataloghi. MARCHIO PIRCHER L‘affidabilità e la competenza di un‘azienda con oltre 80 anni di esperienza nel settore. PUNTI VENDITA I prodotti Pircher® si trovano nei punti vendita autorizzati in tutta Italia. NUMERO VERDE 800 233 447 Per ogni domanda sui prodotti Pircher® e per conoscere il punto vendita più vicino risponde il numero verde, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00. il portale WWW.PIRCHER.EU Tutto il mondo Pircher è disponibile sul portale aziendale www.pircher.eu con tutti i cataloghi, le novità sui prodotti e sugli eventi, i punti vendita, le informazioni tecniche e le documentazioni di lavoro.

RISPETTO PER L’AMBIENTE E CERTIFICAZIONI Pircher Oberland SpA attua un sistema volontario di gestione ambientale certificato secondo lo standard internazionale ISO 14001. Questa certificazione dimostra che l’azienda si è dotata di un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività e ne ricerca sistematicamente il miglioramento in modo sostenibile.

GREEN DREAM - IL SOGNO VERDE DI PIRCHER Green Dream è la realizzazione della vision aziendale di Pircher: it’s my nature. È un progetto in continuo sviluppo che organizza e progetta tutte le attività ed azioni che entrano nell’ambito della Corporate Social Responsibility. I disegni degli articoli riportati nel catalogo non rappresentano il dettaglio tecnico costruttivo. Per motivi di riproduzione tipografica i colori del presente catalogo sono puramente indicativi. Pircher Oberland si riserva la facoltà di modificare, senza preavviso, le caratteristiche tecniche ed estetiche degli articoli presentati nel catalogo. Progetto e Coordinamento: Ufficio Marketing & Comunicazione Pircher Stampa: Intese grafiche (BS) Fotografie: Fratelli Zambroni Reggiolo Copyright 2012 Pircher Oberland Spa I diritti di privativa industriale non di Pircher Oberland Spa mostrati nel presente catalogo sono di proprietà dei legittimi titolari e sono utilizzati a fine esclusivamente artistico e creativo. È vietata la riproduzione totale o parziale di immagini e testi salvo autorizzazione scritta da parte di Pircher Oberland Spa.


centrologistico.rolo@pircher.eu

2013 Pircher - Pavimenti Esterno - Decking  

Catalgo per le pavimentazioni da esterno della Pircher Tartaruga. Concessionario di zona - Legno s.r.l.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you