Page 1

Domenica NET - MENSILE - ANNO IV – N. 10/2019 - Reg. Trib. di Roma nr. 182/2015 del 20 ottobre 2015

Nr. 61 Ottobre 2019

O N N A O V O U N UN dA APOSTOLI

> Santa Monica

dON CHISCIOTTE dELLA MANCIA

11


IL VANGELO DELLA DOMENICA

• LUCA 17, 5-10 •

6 ottobre 2019

Gli apostoli dissero al Signore:

Accresci in noi la fede!

Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe.

chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “vieni subito e mettiti a tavola?” non gli dirà piuttosto:

Prepara da mangiare, stringiti le vesti ai fianchi e servimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu

Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti?

Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare.

42


DAL PICCOLO AL GRANDE Nel Vangelo di questa domenica Gesù dice una cosa che sembra un po' strana: “Quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato dite: siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”. Gesù vuole motivarci a vedere al di là delle semplici cose che “dobbiamo fare”. I nostri “doveri” anche se ci sembrano noiosi in realtà sono la chiave per poter realizzare quello che sogniamo da grandi. OGGI

LO SAPEVI CHE… ?

DOMANI

Chi lo avrebbe mai detto ragazzi! Da un granello così piccolo viene poi fuori un albero così forte e grande! E pensate voi cosa potete diventare un giorno. Basta avere fede in Gesù e metterci tutto l’impegno.

La senape è un granello minuscolo che, piantato nel terreno, si trasforma in una pianta grande e robusta, capace di dare ombra e riparo agli uccelli.

Scrivi qui cosa ti piacerebbe diventare da grande:

335


IL VANGELO DELLA DOMENICA

• LUCA 17, 11-19 •

13 ottobre 2019

Lungo il cammino verso Gerusalemme, Gesù attraversava la Samaria e la Galilea. Entrando in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, che si fermarono a distanza e dissero ad alta voce:

Gesù, maestro, abbi pietà di noi! Andate a presentarvi ai sacerdoti

E mentre essi andavano, furono purificati.

Uno di loro, vedendosi guarito, tornò indietro lodando Dio a gran voce,

e si prostrò davanti a Gesù, ai suoi piedi, per ringraziarlo. Era un Samaritano. Ma Gesù osservò:

Non ne sono stati purificati dieci? E gli altri nove dove sono? Non si è trovato nessuno

che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero?

Àlzati e va’; la tua fede ti ha salvato!

46


GRAZIE PER TUTTO! La lebbra era una malattia molto contagiosa che portava alla morte. I dieci lebbrosi, supplicano Gesù di essere guariti. Gesù li esaudisce tutti eppure solo uno di loro torna da Lui per ringraziarlo. Può capitare anche a noi di rivolgerci a Gesù quando abbiamo bisogno di qualcosa, ma poi non lo ringraziamo per la grazia ricevuta, oppure magari pensiamo che tutto ci sia dovuto.

TEST

QUANTO RINGRAZI IL SIGNORE? Per ognuna delle seguenti situazioni che sicuramente ti capitano metti una X sul SI se ringrazi Gesù per avertele donate o su NO se non lo hai mai fatto. Ogni mattina mi sveglio, ci vedo, metto i piedi per terra, mi alzo e riesco a camminare.

No C'è sempre qualcuno che ha preparato per me la colazione. La mamma, il papà o la nonna.

No

Sì A scuola posso imparare tante cose nuove.

No Quando esco c'è il sole, il cielo e tante altre belle cose che Dio ha voluto creare per me!

No

Da stasera potresti iniziare a ringraziarlo anche per quelle situazioni per le quali non lo hai mai fatto.

LO SAPEVI CHE… ? La lingua italiana ha molte espressioni, che usiamo spesso senza pensarci, che derivano dalla fede. È il caso di “grazie e “prego”. Quando diciamo “grazie” a qualcuno, in realtà gli stiamo augurando che, per i meriti di quello che ha fatto per noi, il Signore gli conceda le grazie, cioè i doni, di cui ha bisogno. Ecco perché quando si è molto grati a qualcuno si usa dire “tante grazie” o “mille grazie”. Con la risposta “prego”, invece, ricambiamo l’augurio dicendo “prego per te”.

575


CAtekiD Le indagini dell’Ispettore Spark

Ciao Spark, scusa il disturbo, sono Gaia. Ho bisogno del tuo aiuto. Sei l’unico che può aiutarmi.

Sono tutto orecchie, Gaia. Che problema c’è?

Sceneggiatura: Marco Sonseri Illustrazioni: Marco Stefanni

“La CostanzA”

Sono molto preoccupata per mio fratello Carlo. Lui…

… ma ha perso interesse per il catechismo. È sempre distratto Allora, Carlo, dai videogiochi... andiamo a studiare i sacramenti?

Comincia tu. Poi arrivo…

… si allena tanto e vince anche nel suo sport preferito, la corsa…

… e dai suoi allenamenti.

Non ora… uff… uff…

Dobbiamo ripetere la preghiera del Credo.

12 6

Non dire altro, Gaia. Ti raggiungo subito.


Poco dopo…

Ehi…

No! Il solito guastafeste!

Ma mi vuoi lasciare in pace, sorellina? Neanche un po’.

… smettetela di litigare. Ditemi che sta succedendo!

È mia sorella. Non mi lascia in pace.

Si, lo so. Mi ha detto che non hai COSTANZA. Che perseveri nello sport ma con il catechismo invece…

È vero. Il mio istinto mi dice che c’è qualcosa sotto.

Si, c’entra mia nonna. Era lei la catechista… prima che si AMMALASSE. Non l’ho detto e ho preferito concentrarmi sullo sport o sui giochi.

Mi dispiace. Non pensavo fosse questo il motivo!

Non si fa mai gli affari suoi! Sai, Carlo, qual è il miglior modo per dare valore ai suoi insegnamenti?

1773


Il TEST di Grace

CONTINUI O TI ARRENDI? facendo i compiti, ma ti manca 1 Stai ancora molto per finire, senti che i tuoi amici sono usciti a giocare e si stanno divertendo molto. Cosa fai?

16 8

a

Chiudo il libro ed esco a giocare, finirò più tardi.

b

Mi sforzo di finire presto per uscire a giocare un pò.

C

Faccio un pò di compito e poi lascio il resto, lo completerò la sera.

2

I tuoi genitori ti hanno chiesto di occuparti di dar da mangiare al tuo animaletto tutti i giorni, ma sei molto stanco. Cosa fai?

a

Dico a mia mamma che per questa volta non lo farò e che se ne occupi lei.

b

Porto a termine il mio impegno in casa, non è lungo e potrò riposare quando avrò finito.

C

Vado subito a dormire, non mi ricordavo di doverlo fare.


sei ripromesso di dire una preghiera tutti i 3 Tigiorni prima di dormire, lo fai?

a

Più o meno, i primi giorni inizio molto bene, però a metà settimana mi dimentico.

b

No, l'ho fatto solo il primo giorno perchè me l'hanno ricordato.

C

Si, lo faccio ogni giorno, mi sono messo un promemoria in camera per non dimenticarmene.

4

Sei al corso di musica, il professore ti propone di imparare una nuova canzone che necessita molto esercizio, che fai?

a

Mi impigrisco e non la suono, non mi piace nemmeno.

b

Accetto la sfida! Mi esercito molto, so che sarò molto contento quando ci riuscirò.

C

Mi esercito la prima settimana, ma poi mi stanco, è troppo difficile!

c

a b

1 2 3 4

1

3

2

3

2

1

3

1

3

2

1

2

SOMMA I TUOI PUNTI! 10-12: ARRIVI ALLA META!

Sei una persona perseverante, continua nelle tue attivita' e impegni anche quando sono difficili o quando hai distrazioni. Questa virtù ti aiuterà a conseguire grandi cose. Complimenti!

7-9: RESTI A METÁ

Inizi con voglia ma ti costa mantenere gli impegni che ti proponi. Non ti scoraggiare e continua, alla fine vedrai che i risultati faranno in modo che lo sforzo sia valso la pena.

4-6: SULLA LINEA D’INIZIO

La prima cosa che devi sapere che, se ti sforzi, puoi farcela! Comincia con fissarti un obiettivo molto semplice e facile da compiere, fallo per una settimana, poi quindici giorni e continua fino ad arrivare a un mese.

1997


dON CHISCIOTTE dELLA MANCIA Sceneggiatura: Carolina Sanchez Illustrazioni: Sergio Moreno

Amici, ultimamente è tutto così noioso.

Perché lo dici Willy?

Dopo quella dell’armadio che ci ha fatto tornare indietro nel tempo, ne vuoi un’altra?

E cosa mi dici del salvataggio della coppa del mondo? Quello sì che è stato impressionante.

Perché è da tanto che non viviamo qualche avventura.

Io sto leggendo la grande opera di Miguel de Cervantes “don Chisciotte”. Lui ha vissuto molte avventure! È forte! I personaggi principali sono don Chisciotte e il suo scudiero Sancho Panza.

Qualcuno ha detto il mio nome?

Ah sì, la professoressa ci ha detto che è una delle opere maestre della letteratura universale.

Don Chisciotte! Cosa fa qui?

Ma don Chisciotte non è il personaggio di un romanzo?

AHAHAH!!! 10 18

Un fantasma


Sono un fantasma. Il tuo giovane amico ha aperto il libro alla pagina 345 e sono fuggito.

Psst, psst… e questo grassoccio chi è? Ah sì! Come l’avventura dei dodici schiavi, vero?

Sono Sancho Panza e accompagno don Chisciotte in tutte le sue avventure.

Come possiamo aiutarla?

I dodici schivi! Grazie per avermelo ricordato! Ho bisogno del vostro aiuto! A liberare i dodici schiavi.

e come facciamo ad arrivare nel posto dove ci sono i dodici schiavi?

arrivo! aspettatemi!

Di qua? Yuppy!

11 11 19


MI HAI GENERATO DUE VOLTE! Santa Monica Questa storia, cari lettori, comincia tanto tempo fa, intorno al 385 dopo Cristo. Siamo a Milano…

Sei esagerata, madre. Proprio…

Sceneggiatura: Marco Sonseri Illustrazioni: Cristiano Marchesi

… una città già allora molto importante, in cui abitava una donna straordinaria di nome Monica.

… esagerata. Perché mai dovrei avvicinarmi alla fede dei cristiani? Non lo capisco.

Io sto bene così.

Dici che stai bene, Agostino, ma vivere tra i vizi non è vivere bene, ricordatelo.

Ti preoccupi per nulla. Insegno retorica, sono un uomo stimato…

Non ho mai smesso di pregare per te e non smetterò finché il buon Dio non mi farà la grazie della tua conversione.

24 12


CONOSCI IL VANGELO? Completa il seguente cruci-puzzle per metterti alla prova sui Vangeli di questo mese.

VERTICALI 1. È piccolo ma poi diventerà un grande albero 2. Erano andati da Gesù per farsi guarire 3. Seguono Gesù e sono i suoi amici più stretti 4. Era molto insistente con un giudice 7. Le racconta Gesù per spiegare meglio i suoi insegnamenti

ORIZZONTALI 5. La cosa che salva il lebbroso che torna indietro a ringraziare 6. Lo erano i lebbrosi che andarono da Gesù 7. Rivolge a Dio una preghiera umile 8. Pregava in piedi ed era pieno di sé

IL DADO DELLA PREGHIERA

Stampa, ritaglia e costruisci il dado della preghiera. Potrai tirarlo ogni volta che inizierai un pasto e recitare la preghiera proposta insieme alla tua famiglia.

13 26 13


I LORO POTERI: LE VIRTÙ. LE LORO VITE: GRANDI AVVENTURE.

T-SHIRT “VOGLIO UNA VITA DA SANTO” Per fare della santità uno stile di vita

6,00€

DALLE 11 IN POI: 5,00 €

LIBRO “VITE DA SANTO” 40 Storie di Santi illustrate

LE CARTE DEI SANTI

8,00€

Per giocare al “memory” o per pescare il proprio santo patrono

DALLE 5 ALLE 10 COPIE: 7,00 € DALLE 11 ALLE 15 COPIE: 6,00 € DALLE 16 COPIE IN POI: 5,50 €

KIT “SUPEREROI DELLA FEDE” Libro + Carte + T-shirt

19,00€

14

16,00€

5,00€ ACQUISTALO SUBITO SU

www.amicidinet.it

Profile for Club NET - Italia

Domenica NET - Ottobre 2019  

Rivista mensile disponibile in abbonamento con i Vangeli della domenica a fumetti, corredati da una breve spiegazione, e da un proposito pra...

Domenica NET - Ottobre 2019  

Rivista mensile disponibile in abbonamento con i Vangeli della domenica a fumetti, corredati da una breve spiegazione, e da un proposito pra...