Page 1

are Per f uesto q na tutto o bisog o! gn am abbi uo soste del t ERA

Bacheca ASSEMBLEA ORDINARIA ANNUALE dell’Associazione Amici del Golfo

E TESS a l 1 OVA 200 RINN l’ANNO per ssata . a è fi

iativ .000 ssoc o in £ 10 a a t n uo La q quest’an l numero 7. i 6 e 0 h o di 2 anc 200 Nel itti è stat ni: i iscr azio uzzo degl m r o Inf lio Nast . 37. ure ni, n c/o A ia Fanto 40 -V 208 Salò l. 0365. Te

LA NOSTRA PROPOSTA 1) Realizzazione di un percorso pedonale a lago che colleghi il Lungolago Zanardelli e il Piazzale della Canottieri al Mulino . 2) Progettazione di nuove spiagge e sistemazione delle esistenti. 3) Riqualificazione delle aree demaniali a lago. 4) Salvaguardia e tutela delle acque del golfo.

S &

B

trade promotion

Questa pubblicazione è stata realizzata da

S & B trade promotion SALO - Via Garibaldi, 51 Tel. e Fax 0365.521506 E-mail: sb@mail.explora.it

Consulenza editoriale Consulenza redazionale Progettazione grafica Videoimpaginazione 8

Venerdì 19 Gennaio 2001 alle ore 20,30 Sala del Caminetto di Palazzo Fantoni Tutti i soci, amici e simpatizzanti sono invitati!

In breve

Il b a t t e l l o: mezzo di t r a s p o r t o

È

allo studio degli Amici del Golfo una proposta da inviare alla Navigarda ed ai Sindaci dei Comuni rivieraschi della sponda bresciana, al fine di promuovere un miglior collegamento lacuale tra le varie località. Il movimento veicolare della gardesana occidentale raggiunge, nel periodo estivo, punte tali di carico da scoraggiare la frequentazione dei paesi limitrofi da parte dei residenti e degli stessi turisti. L’inserimento di corse aggiuntive, sommate alle linee esistenti, consentirebbero sulla tratta Portese, Salò, Gardone, Maderno, Toscolano, Gargnano, flussi di traffico di grande interesse.

C’era una volta l’ii d r o m e t r o

I

l fenomeno dell’acqua alta e le recenti esondazioni del lago, che hanno interessato anche la nostra città, hanno portato prepotentemente all’attenzione della cittadinanza i dati relativi al livello del lago sullo zero idrometrico. Mai come in questo periodo si è sentita la mancanza di dati certi e di un adeguato idrometro. Quello di Salò, in marmo bianco con le tacche nere, era collocato sullo spigolo di una scaletta prossima a piazza Zanardelli e venne rimosso durante i lavori di rifacimento del lungolago e mai più riposizionato. Ci piacerebbe, come Amici del Golfo, in concerto con l’Amministrazione Comunale e l’Osservatorio Meteorologico di Salò installare sul lungolago Zanardelli un nuovo idrometro che consenta di visualizzare costantemente l’altezza del lago.

Salò - Portese Un p e r c o r s o difficile

I

l giorno 27 aprile 2000 una delegazione degli Amici del Golfo ha incontrato, presso il Municipio del Comune di S. Felice d/B., il Sindaco Ambrogio Florioli. La richiesta d’incontro è nata dalla constatazione di quanto sia difficile e pericoloso per i pedoni, percorrere la strada che collega Salò a Portese. La natura dell’ambiente è talmente suggestiva che numerosi sono i salodiani che si incamminano verso i Porticcioli e Portese ed altrettanto numerosi sono gli abitanti di Portese e di Cisano e gli ospiti degli alberghi e dei campeggi che vengono attratti dalla nostra cittadina. È veramente un peccato che non esista (nonostante gli spazi possibili) un marciapiede od una pista ciclabile che colleghino meglio i due centri rivieraschi. Il gentilissimo Sindaco ha accolto positivamente la nostra richiesta, riservandosi ulteriori verifiche per uno studio di fattibilità. (A. N.)


AMICI del GOLFO

NEWS Bollettino N. 1 - Gennaio 2001 Organo interno della Associazione Culturale “Amici del Golfo - Salò”, sede legale Via Fantoni n. 37 - SALÒ

Salò

Editoriale

F a c c i a m o il punto

S

ono passati quasi due anni da quella sera dell’Aprile 1999 in cui, al Centro Sociale Due Pini, presentammo la nostra proposta. Avevamo p r o i e t t a t o a l c u n e d i a p o s i t i v e d e l l e a r e e a l a g o d e i p r i n c i p a l i c e n t r i g a rdesani e dopo averle confrontate con la realtà dei nostri lidi, ci chiedevamo il m o t i v o p e r c u i l e c o s t e d e l n o s t r o g o l f o , p u r e s s e n d o i n u n a p o s i z i o n e i n c a ntevole, venissero lasciate in stato di degrado e abbandono. La nostra proposta stimolò subito l’entusiasmo dell’opinione pubblica al punto che nell’arco di un paio di mesi riuscimmo a raccogliere circa 2.500 firme, mentre la nuova Amministrazione Comunale fece propria la nostra idea e la incluse, a pieno titolo, nei suoi programmi. S i a m o f r a n c a m e n t e b e n c o n s a p e v o l i d e i t e m p i t e c n i c i n e c e s s a r i p e r l a r e alizzazione di queste opere e dell’impegno che ancora ci attende, ma vedere inserito il nostro progetto nell’elenco delle opere pubbliche programmate per il 2001, ci rende soddisfatti e, lasciatecelo dire senza enfasi, orgogliosi. Il Presidente (Aurelio Nastuzzo)

1


Il nostro percorso...

Il golfo

ritrovato: un’opportunità per Salò Cronistoria della proposta formulata dagli Amici del Golfo, all’Amministrazione Comunale di Salò, per un progetto preliminare di una passeggiata pedonale a lago, dal porto della Sirena al Mulino.

2

I

l Golfo ritrovato! Sembra a primo acchito un’affermazione illogica: era stato forse perso o dimenticato? Mi pare quindi necessario fare un po’ di considerazioni riguardo al rapporto tra i salodiani ed il lago. Il golfo di Salò e, più in generale il lago di Garda, presentano indubbiamente, oltre agli innegabili aspetti paesaggistici, un motivo di notevole richiamo e quindi anche di ricchezza indiretta nei confronti di chi opera sulle sue sponde. Questa immagine turistica, mi si passi il termine, presuppone anche una serie di investimenti nei confronti di questa realtà in modo da potenziarne la fruizione, proteggerne l’equilibrio ecologico, difenderla insomma dal rischio di un precoce depauperamento. I cittadini salodiani e le amministrazioni che hanno espresso dagli anni 70 ad oggi, hanno purtroppo dimenticato il secondo aspetto succitato, rea-

lizzando uno sfruttamento del golfo quasi selvaggio senza porsi il problema della tutela e della salvaguardia. L’aspetto più negativo tra i tanti (e questo purtroppo è un problema generalizzato che interessa l’intera nazione italiana) è stato il continuo convogliamento nelle acque del lago degli scarichi fognari in tutte le varianti immaginabili (bianchi, neri, grigi, rossi, ecc.). In verità, successivamente (mai prevenire!), quando le conseguenze erano così visibili da non potere più essere trascurate, è stato realizzato un sistema di collettazione sub lacuale con convogliamento dei liquami in un unico depuratore a Peschiera d/G. Le più recenti amministrazioni salodiane si sono anche interessate all’abbellimento del lungolago ritenendolo, secondo uno slogan assai in voga, il salotto della cittadina. Come al solito si é operato volgendo le spalle al lago, anzi, di più, forti-


AMICI del GOLFO

Creare dal nulla un nuovo modo di vivere il lago ficando il lungolago con baluardi merlati (in verità assai deboli), scalette inutilizzabili, accessi a lago pericolosi, instabili, spigolosi, ecc. Un altro grave errore però ha sortito i risultati anzidetti: l’affidamento della progettazione a tecnici di grido, i quali non ebbero l’umiltà di confrontarsi con coloro che giornalmente praticavano (e praticano) il lago, anzi, alle giuste critiche di questi, opposero la fierezza e le argomentazioni di chi ostenta una conoscenza teorica sterile e perciò vuota di contenuti. Al di là della pura polemica, ormai credo inutile, il lago offeso si è vendicato demolendo tutto quanto pensato e costruito in modo innaturale e dispendioso. Anche oggi dimostra, al di là di ogni dubbio, che è sempre lui che comanda. Questa premessa era necessaria per comprendere gli stimoli che hanno mosso gli Amici del Golfo a battere sul tempo i futuri amministratori di Salò, inducendoli ad inserire nei loro programmi elettorali interventi rivolti al golfo ed al suo lago, forti di un biglietto da visita a cui nessun neo consigliere poteva rimanere insensibile: 2.500 firme di cittadini elettori. Risultato ovvio: l’Amministrazione

R I VA D E L G A R D A . A l c u n e v e d u t e d e l l e n u o v e s p i a g g e c o n l a p a s s e g g i a t a p e d o n a l e , re c e n t e m e n t e re a l i z z a t e .

eletta al completo, maggioranza ed opposizione, che collettivamente aveva promesso la realizzazione di una passeggiata a lago, promuove con l’appoggio degli Amici del Golfo una proposta interlocutoria ai progettisti locali di mettere sulla carta idee

preliminari per questo futuro “Lungolago dalla Sirena al Mulino”. Due aspetti molto importanti sono subito da evidenziare: per la prima volta i cittadini di Salò hanno inteso indicare segue a pag. 4

La questione dei porti

Ad ogni b a r c a un posto, ogni b a r c a al suo posto

S

embra avviata sulla strada giusta la vicenda dei posti barca nei porti di Salò, che ci ha visto come Amici del Golfo, impegnati in prima linea con l ’ A m m i n i s t r a z i o n e C o m u n a l e , n e l t r o v a r e d e l l e r a g i o n evoli soluzioni. D o p o l ’ i n c o n t r o p u b b l i c o d e l 2 g i u g n o , d a n o i o r g a n i zzato nella sala di Palazzo Fantoni, con il responsabile del settore, l’Assessore Bernardo Berardinelli e la successiva votazione in Consiglio Comunale del regolamento per l ’ a s s e g n a z i o n e d e i p o s t i b a r c a , s t a p e r c o n c l u d e r s i l a r a ccolta delle domande di concessione. Ci auguriamo che le legittime aspettative del popolo dei n a v i g a n t i , s i a n o s o d d i s f a t t e e c h e s i r i e s c a a m e t t e r e o r d ine in questo settore, attualmente piuttosto sregolato.

3


Il nostro percorso...

Soluzione definitiva p

Nuova passe

Porto della Sirena segue da pag. 3 all’organo amministrativo il lago quale soggetto per opere pubbliche di fondamentale importanza e che anche i tecnici progettisti salodiani, snobbati per anni nel campo delle grandi opere pubbliche, possano dare un considerevole contributo, in quanto conoscitori del territorio, alla realizzazione di interventi a così ampio respiro. Le proposte sono risultate numerose, arricchite qua e là da qualche opera simil-faraonica e da alcuni pregevoli fuori-tema; nel complesso pertinenti e comunque, condizione vincolante, fattibili ed economicamente compatibili con le sofferenti risorse comunali. I progettisti partecipanti

4

sono stati invitati collegialmente a produrre un’unica proposta progettuale di indirizzo preliminare, sulla quale l’Amministrazione Comunale si è espressa favorevolmente e che si pone come base per lo sviluppo esecutivo dell’opera. Spetta ora alla stessa Amministrazione muovere la macchina burocratica in tempi brevi. Così ha assicurato il Sindaco, personalmente intervenuto alla posa simbolica della prima pietra in località Mulino, nello scorso mese di ottobre, di fronte ad una nutrita partecipazione di cittadini e degli stessi progettisti, tutti iscritti all’associazione Amici del Golfo. Per sintetizzare la proposta progettuale preliminare, già esposta al pubblico proprio nella giornata della


AMICI del GOLFO

Progettisti

proposta

ggiata a lago

- Mulino posa della prima pietra, è opportuno ribadire che non si è voluto proporre un intervento rigido, quindi murario nel senso classico del lungolago, ma un’opera modulabile e modificabile nel tempo senza grossi interventi. Non in ogni caso una passeggiata “provvisoria”. Si tratta di un’opera finita costituita da una scogliera con massi di protezione dal moto ondoso all’interno della quale, mediante riporto di materiale a basso costo, verrà realizzato il piano di calpestio e ciclabile con aree a verde piantumate, illuminate ed arredate con panchine. Le spiagge esistenti in zona Mulino, Conca d’Oro e Club Nautico, saranno potenziate e protette sempre con scogliere. La zona più urbana, con alle spalle

Legenda nuove spiagge passeggiata nuovo verde

la via Rive, prevede l’utilizzazione dell’area demaniale del Lido, senza grandi opere edili, ed il recupero di parte della spiaggia della Sirena con opere di protezione vicino all’esistente porto. La zona urbanistica che riguarda gli edifici affacciati su via Rive, anche se inserita, sarà oggetto di un successivo e più specifico programma di intervento. In conclusione, per rispondere alla domanda in premessa, i salodiani dopo un periodo di sbandamento pare abbiano ritrovato, o meglio riscoperto, il lago. Speriamo quindi che non abbiano a riperderlo! (E. Corradi)

ALESSI Geom. DARIO ARMELLINI Arch. MAURO BANA Arch. FEDERICO BARILANI Arch. ALESSANDRO BOSETTI Arch. CARLO CORRADI Geom. ENRICO DERELLI Arch. FABRIZIO ERCULIANI Arch. ANTONIO FERRARI Arch. LUIGI FIACCAVENTO Dott. PIERO FRASSINE Arch. GIORGIO PELLEGRINI Prof. CESARE POLLINI Arch. CRISTIAN SALVADORI Arch. MAURO STORARI Arch. GIOVANNI TINAZZI Arch. VALERIO

Il progetto che presentiamo è il risultato del lavoro svolto dai professionisti di Salò che nel dicembre 1999 parteciparono alla mostra “Il golfo ritrovato”. Questa commissione è stata promossa dal Comune di Salò e dagli Amici del Golfo. A tutti loro, un sentito ringraziamento.

5


VITA ASSOCIATIVA. Tante iniziative realizzate insieme, perc

2000 18 dicembre ‘99 • Convegno “LA CITTA’ E L’ ACQUA: QUALE RAPPORTO”. 18 dic. ‘99 /15 gennaio “IL GOLFO RITROVATO “. 3 Marzo • 1a Assemblea associativa. Presentazione documentario “IL MEANDRO ABBANDONATO”. 27 Aprile • Incontro con il Sindaco di S.Felice d/B. 26 maggio/ 2 giugno • “OBIETTIVO GOLFO”. Miscellanea di conferenze. 16 giugno • Presentazione alla Amministrazione Comunale del progetto unitario della passeggiata a lago. 8 Ottobre • “Cento Associazioni”. Stand degli Amici del Golfo. Posa in località Mulino delle 100 prime pietre della nostra passeggiata. 10 novembre • Cena sociale. Proiezione del documentario sull’attività 2000 degli Amici del Golfo. 6

anno

Un veramente eccezionale!

È

s t a t o u n a n n o v e r amente eccezionale per g l i A m i c i d e l G o l f o q u esto 2000 che si avvia ormai alla conclusione. Nell’arco di dodici mesi sono state infatti numerose le iniziative che la nostra Associazione è riuscita a promuovere. L’impegno da tutti p r o f u s o e d i l l i v e l l o q u a l i t ativo dell’organizzazione ci riempiono giustamente d’orgoglio ed attestano il ruolo che il nostro gruppo è riuscito ad avere nella vita della nostra città. Tralasciamo, per ovvie ragioni di spazio, l’elenco degli innumerevoli ed importanti incontri da noi svolti con i tecnici salodiani e l’Amministrazione Comunale, per giungere ad un progetto unitario della nostra passeggiata. Come si può ben vedere il lavoro svolto è stato parecchio e mai sono venuti m e n o i l s o s t e g n o e l ’ i n c i t amento di tutti gli associati. Il 2001 è però alle porte e nuove stimolanti battaglie ci attendono in nome del nostro golfo. ( A . N.)

L

a manifestazione “Cento Associazioni”, promossa dal Comune di Salò, è stata un’occasione gradita agli Amici del Golfo per la cerimonia di posa della prima pietra della futura passeggiata a lago. A dire il vero non si è trattato della posa di una sola pietra, ma di lancio nel lago antistante la località Mulino di un centinaio di sassi, debitamente firmati dagli iscritti e simpatizzanti dell’Associazione. Le pietre, così lanciate hanno formato una serie di piccole onde che avrebbero dovuto, metaforicamente, raggiungere la riva opposta del golfo, dove si trova il Municipio, simboleggiando una sorta di piccoli ma numerosi messaggi. Il Sindaco di Salò, Giampiero


ché le nostre proposte diventino realtà...

AMICI del GOLFO 10 novembre

Uno s p i e d o, per ritrovarsi Il piacere di vedere tante persone che credono nell’iniziativa degli Amici del Golfo.

Q 8 ottobre: Cento Associazioni

L a p o s a delle prime pietre OBB IET GOL TIVO 26 m F O

La manifestazione è A. C ag Ittiofa obelli e gio proseguiP. una e Cipani, ta poi nel avifa Adreatta una d C. M Qual e presente pomerigl e golfo ss ità de lle ac ino come asgio sotto qu M Colle . Giacom e del gol sociato, ha i portici f o t depu tamento elli fogna razio colto l’occasiodel Mune rio ne per ricordare l’utilità del nicipio 2 giu delle acqu e e Form P. Fiac gno volontariato e ribadire ai dove i vicave azion nto e geo par tecipanti la volontà s itatori log Le co A. For ica del g dell’Amministrazione di hanno potuolfo n nces sioni i appoggiare il progetto di to prendere B. B era deman passeggiata a lago degli visione del Gest rdinelli iali ione Amici del Golfo e di provvedeprogetto della d posti e barca i re al relativo finanziamento. passeggiata, redatto da alcuni A rendere ancora più piacevotecnici iscritti all’Assole la mattinata ha contribuito il rinfreciazione, ricevere i palloncisco innaffiato da un ottimo pirlo che ni “I LOVE SALÒ”, associarsi, e bere ha riscaldato gli animi, e non solo, in quella nuvolosa giornata. ancora del ...pirlo. (D. S.)

uesto è il primo pensiero che deve essere corso nella testa di tutti i partecipanti alla serata del 10 novembre, lassù al ristorante Seggiovia, per gli amici “dal Pacì”, il posto più adatto per vedere quanto sia bello il golfo di Salò. Buono lo spiedo, allegra l’atmosfera, ma soprattutto più di 70 amici che hanno partecipato per sentire a che punto si trovi il nostro progetto, come e quando cambierà la parte di golfo che dall’ospedale arriva fino al mulino. L’aspetto puramente tecnico è stato illustrato dall’Assessore ai Lavori Pubblici, Berardinelli, che durante il proprio intervento ha mostrato alcuni disegni tecnici, riguardanti i principali aspetti del progetto. Apprezzato anche l’intervento del Sindaco Cipani, che ha spiegato molto chiaramente come l’Amministra-zione Comunale intenda provvedere alla copertura finanziaria del progetto degli Amici del Golfo: Salò non ha la possibilità di finanziarlo con le risorse del proprio bilancio o facendo ricorso ad inimmaginabili nuove tasse; la somma necessaria verrà reperita nel contesto dell’operazione prevista per l’area del vecchio campo sportivo Amadei. La serata si è conclusa, ahimè!, con la proiezione (ahimè, solo su un modesto televisore) del bellissimo video realizzato dal nostro associato e consigliere Pierantonio Pelizzari, “Amici del Golfo, un 2000 eccezionale”. (D. A.)

7

N. 1 - Gennaio 2001 - Amici del Golfo - Salò  

Progetti, proposte, idee di una comunità lacuale.