a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

APRIL 2020 PUBLISHED MONTHLY BY THE ITALIAN AMERICAN CULTURAL SOCIETY VOLUME, XXXVII No. 4 43843 Romeo Plank Road - Clinton Township, MI 48038 - - 586.228.3030 - Email iacs@iacsonline.com - www.iacsonline.com The Italian American Cultural Society supports Governor Whitmer in her decision to limit restaurant operation and to establish carry-out, drive-thru and delivery services. As the coronavirus outbreak continues to spread in the weeks to come, we are proceeding quickly and looking at many options to keep our staff working so they will not feel the detrimental impact of this crisis. During this difficult time, the Italian American Cultural Society would like to offer our community a variety of carry-out specials. Please see our website www.iacsonline.com for more information. Curbside pickup available. We are offering a 10% discount to IACS members. 586.421.5155. Until the Governor lifts this shut down, all IACS meetings and events have been canceled. Our offices will remain open for limited hours.

Full Menu & Ala Carte

Carry-Out 586.421.5155 See page 3

From all of us at the IACS, thank you for your patronage and wish you good health. Sincerely, Giovanni LoIacono IACS President Alex Lozovoj IACS General Manager

CURB SIDE CARRY-OUT EVERY FRIDAY DURING LENT | 11 AM - 7 PM | 586.421.5155 43843 ROMEO PLANK ROAD CLINTON TOWNSHIP, MI 48038

FISH FRY-DAY

See page 12

NON-PROFIT US POSTAGE PAID PERMIT NO. 1401 MT CLEMENS MI 48043


PAGE 2

Italian American Cultural Society

APRIL 2020

April

Cheryl, Sterling Heights

J. M., Shelby Township

Evelyn, Shelby Township

Blage, Washington Twp.

Andrea, Macomb

Iwona, Shelby Township


Italian American Cultural Society

APRIL 2020

PAGE 3

CALENDAR OF EVENTS

CURB SIDE CARRY-OUT IACS FISH FRY-DAY EVERY FRIDAY DURING LENT 11 AM - 7 PM | 586.421.5155 43843 ROMEO PLANK ROAD CLINTON TOWNSHIP, MI 48038 April 5 – Sunday- Palm Sunday – Holy Family Church Paella Lunch after 11:30 am Mass. Paella prepared and donated by the Luigi Cutaro Family owner of Trattoria Da Luigi. All donations go to Holy Family Church. (see flyer)

GIOVANNI LOIACONO This is a very disturbing time for all of us. Our typical lifestyle has been turned upside down, but we must try to stay as calm and positive as possible and not let the anxiety get the better of us. The Center’s offices will remain open but restricted to limited hours. I hope you will take advantage of our new carry-out and curb-side services. IACS members will receive a 10% discount. Please visit our website www.iacsonline.com.

A partire dal primo di ottobre 2017, l'ufficio del COM.IT.ES di Detroit si è

Com.It.Es - Detroit informs the community that the office is located at 51424 Van Dyke Avenue Ste. 7, n. of 23 Mile Road, in the Shelby Business Center Shelby Township, MI 48315 Tel: 586/991-0193 E-mail address: comitesdetroit1@gmail.com Website: www.comites-Detroit.org Office hours to the public: Monday and Friday from 12 noon – 4 p.m. ***Assistance by appointment only. Please call 586/991-0193 and leave a message or e-mail us at comitesdetroit1@gmail. com with your appointment request. spostato a:

51424 Van Dyke Ave., Ste. 7 Shelby Township, MI 48316

I seguenti contatti rimangono uguali:

numero telefonico dell'ufficio 586-991-0193

indirizzo di posta elettronica comites@comitesdetroit.org

sito web: http://comites-Detroit.weebly.com

orario d'ufficio al pubblico: lunedì e venerdì dalle 13,00 alle 16,00.

April 12 – Sunday – Carry out Easter Brunch at the Italian American Cultural Center. Please visit our website for more details. April 21 – Tuesday – Spring into Cash Bingo Bash at the Italian Cultural Center; 1 – 3:30 pm; NO ADMISSION FEE! (see flyer) April 25 – Sunday – Associazione Laziali Nel Michigan presents the 2,773rd Anniversary of Natale di Roma at Penna’s Sterling; tickets adults/$60; age 7-14 $30; age 6 & under free; ticket information, please call Maria Bastianelli 586-922-9350; Lisa Polsinelli 586-979-3870; Rocco Maiuri 586-883-2960. (see flyer) April 26 – Sunday – Santa Fara Di Cinisi’s annual procession at Holy Family Church, 11 am – light lunch following April 28 – Tuesday – TUTTI AL CINEMA! Italian Movie Night with English subtitles hosted by Teria De Lorenzo, 6:30 pm at the Italian Cultural Center (see flyer) April 30 – Thursday - Lodge Figli Della Sicilia No.227 monthly meeting at San Francesco Church at 7:00 p.m. Food and Refreshments to follow meeting. For more information, please call President Salvatore Previti (586) 566-3843

May 10 – Sunday – Mother’s Day Brunch at the Italian American Cultural Center; 11 am – 5 pm; seating every half hour; $27.95 - $23.95 IACS members; children 5-10 $14.95; children 4 & under free; plus 6% sales tax & 18% gratuity. 586-4215155; banquet@iacsonline. com (see menu page 13) May 13 – Wednesday – IACS Bocce League Registration at the Italian Cultural Center, 10 am; MEMBERS 25.00 – NON-MEMBERS $68.00; Checks and Credit Cards Only -- NO CASH! (see registration form in newspaper) May 20 – Wednesday – IACS Bocce Team formation at the Italian Cultural Center, 10 am.

Rolls & Butter Salad & Dressing Choice of Two Entrees

Chicken Piccata, Florentine,

Marsala, Siciliano Roast Beef Atlantic Cod Pasta or Potato Green Beans or Broccoli *Restrictions Apply

1.5 Liter House Wine | $12/Bottle

11am-7pm Mon-Sun 586.421.5155 | Curbside Pick Up

43843 Romeo Plank Rd. Clinton Twp. MI 48038

SINCE 1988 WITH

MARELLI PRODUCTIONS

2598 Portobello, Troy, MI 48083 US Phone: (248) 524-9281 FB - Italy Con Noi Email: italyconnoi@comcast.net ZONE 1 EAST OAKLAND/MACOMB: Lake Angelus/Pontiac/Waterford/Auburn Hills/Berkley/Clacson/Ferndale/Huntington Woods/Okland Twp./Pleasant Ridge/Rochester/Rochester Hills/Royal Oak/Troy/Centerline/Sterling Hgts./Warren/East Pointe/Gross Pointe/Harper Woods/St. Clair Shores/Clinton Twp./Fraser/Macomb Twp./Mt. Clemens/Ray Twp./Shelby Twp./Utica CHANNEL 90 WED/SAT FROM 5 TO 6 PM. SATURDAY: 9 AM TO 10 AM SUN 4 TO 5 PM ZONE 3 WESTERN WAYNE COUNTY: Dearborn/Dearborn Hgts./Allen Park/Augusta Twp./Berlin Twp./Brownstown/Ecorse/Exter twp./Flat Rock/Garden City/Gibraltar/Grosse Ile/Inkster/Lincoln park/London Twp./Melvindale/River Rouge/Riverview/Rockwood/South Rockwood/Southgate/Sumpter Twp./Taylor/Trenton/Woodhaven/York twp./Canton Twp./Northville/Northville Twp./Plymouth/Plymouth twp./Belleville/Romulus/Van Buren Twp./Wayne/Frenchtown Twp./Monroe/Monroe Twp./Raisinville Twp. CHANNEL 90 SUN 4 TO 5 PM.

ZONE 2 WEST OAKLAND/LIVINGSTON COUNTY: Beverly Hills/Bingham Farms/Birmingham/Bloomfield/Bloomfield Hills/Franklin/Hamtramck/Keego Harbor/Lanthrup Village/Oak Park/Royal Oak Twp./Southfield/Commerce Twp./Highland/Highland twp./Lyon Twp./Milford/Walled Lake/White Lake/Wixom/Wolverine Lake/Orchard Lake/Sylvan Lake/West Bloomfield/Brighton/Brighton Twp./Genoa Twp./Greek Oak Twp./Hartland/Howell CHANNEL 90 ZONE 4 LANSING/ GRAND RAPIDS / MUSKEGON: Alaeidon Twp.,Delhi Twp.,Dewitt, Dewitt Twp.,Eaton Rapids,Eaton Rapids Twp.,Grand Ledge, Hamplin Twp.,LANSING, Lansing Twp.,Oneida, Watertown Twp.,Windsor Twp.,EAST LANSING, Haslet, Okemos, Meridian, Holt, MUSKEGON, Ada, Alpine, Byron, Cannon, Caledonia Twp.,Cannon Twp.,Cascade, Dorr, EAST GRAND RAPIDS, Gaines, Geogetown, GRAND RAPIDS, GRAND RAPIDS TWP.,Grandville, Gratten, Jamestown, Kentwood, Lowell, Oakfield, Plainfield, Sparta, Tallmadge, Vergennes, Walzer, Wright, Wyoming, Holland.


PAGE 4

IACS SENIORS CHAIRPERSON MESSAGE

Italian American Cultural Society

APRIL 2020

Italian American The

EDITOR Barbara L. Smith ITALIAN EDITOR Frances Battaglia LAYOUT & DESIGN American Speedy Printing

ESTHER BEAUDETTE

ADVERTISING DIRECTOR Alfonso Chirco

Oh, yes…It’s Springtime – the wonderful season when all new birth appears in all of God’s world.

DISTRIBUTION Lelio D’Aristotile

If April is your birthday month, Happy Birthday to you. Your birthstone is diamond, and your special flower is Sweet Pea.

WRITING STAFF Esther Beaudette Antonio DiGiorgio Barbara Smith

Our next day trip will take place on May 13th. It will be our annual trip to St. Bonaventure Church for the healing service. This is the home of Father Solanus, who one day will be a Saint. Many of us can say we knew him when he lived on earth. Forthcoming will be announced – another item to be added to the day. Our bus will leave at 8:45 a.m. Cost will be $20.00. Call me at (586) 286-2597 to reserve your seat. The trip is always a sellout. I wish everyone a Blessed Easter. Enjoy each day, for each day is a gift.

NEWSPAPER ASSISTANTS Rosa Bonni' Angela Oberly PHOTOGRAPHER Elio Ripari 586/228-3030 ext 15 iacs@iacsonline.com

www.iacsonline.com Deadline for submitting material is the 10th of the month. We reserve the right to edit all copy.

Esther

CORRECTION

Esther Beaudette’s Senior Message March 2020 contained inaccurate information especially with reference to Gateway Starlight Casino. The trip took place last year. We apologize for the error.

The Italian American is published monthly by the Italian American Cultural Society At 43843 Romeo Plank Rd., Clinton Township, MI 48038.


APRIL 2020

Italian American Cultural Society

PAGE 5

IACS BOCCE LEAGUE REGISTRATION SUMMER 2020 Registration for the BOCCE LEAGUE will be on Wednesday, May 13, 2020, at the IACS, 10 A.M. (If you cannot make this day, please use the registration form below) Team formation will be on Wednesday, May 20, 2020, at the Center – 10:00 A.M. You must be paid/present for the drawing of teammates. Tuesday Division begins on May 26th, 10 A.M. Wednesday Division begins on May 27, 10 A.M. COMMITMENT IS A MUST! We also accept substitutes, same form and fee. THIS YEAR'S CRITERIA: The team players are drawn according to their level and skills; for example, #1 skill is very good player; #2 is good player; #3 is a player going with the moon effects; #4 player with a willing to learn and do better. All teams will have each seeding; thus, this mixed skill will give the team a fair chance to win. Married and known couples may play together. Travel companions are to be considered and each will need a form to complete. REGISTER in advance by completing the form below and return with the check made payable to IACS with the appropriate 2020 season fee: MEMBERS 25.00 – NON-MEMBERS $68.00 Checks and Credit Cards Only -- NO CASH! We play from May to September with the 4th of July and Labor Day week off. If you have any questions, please call Manager Antonio di Giorgio 586-322-9575 SEE YOU MAY 13, 2020, AT 10:00 A.M. – Italian American Cultural Center Cut & Mail To: IACS 43843 ROMEO PLANK RD. CLINTON TWP., MI 48038 Full Name_______________________________________ (Please Print)

We Take All Major Insurances.

Phone/Cell#______________________________________ Circle accordingly: Do you want to play on TUESDAYS or WEDNESDAYS?


PAGE 6

Italian American Cultural Society

ITALIAN AMERICAN CULTURAL SOCIETY SOCCER TEAM

APRIL 2020

IACS President John LoIacono attends our last game of the season … proudly congratulating the team on their win. .

Proceeds from this fundraising event to benefit The Italian American Cultural Society New Building Fund Bingo license number - A22630

Tuesday, April 21st

h s a B

1 -3:30 PM

No Admission Fee Food & Beverages Available for Purchase

43843 Romeo Plank Road, Clinton Township, MI 48038


Italian American Cultural Society

APRIL 2020

Celebrations & Acknowledgement

PAGE 7

look who joined! Matteo & Palma Alastra Family Jerry & Stephanie Alexie Senior Couple Eda Cicchelli - Senior Abdoul & Yusupha Gibba Single Individual Salvatore LoGrasso - Senior Jon Nieri - Associate Vivian Nyland - Senior Zeno Pacifico - Senior

Ella's & Michael's Wedding March 14, 2020 Vanessa & Ian's Baby Shower March 1, 2020

Serafina Paladino - Senior Frank Stone - Senior

Chelsea Raska's Baby Shower February 29, 2020

Albert Biondo - Senior John Janes - Individual Jo Ann King - Senior Dennis Kozikowski - Senior

SANTA FARA DI CINISI IS HAVING ITS ANNUAL PROCESSION ON SUNDAY APRIL 26, 2020 AT HOLY FAMILY CHURCH. THE PROCESSION IS STARTING AT 11AM AND WILL HAVE A LITE LUNCH FOLLOWING. PLEASE JOIN US WITH YOUR FAMILY AND FRIENDS.

POSTPONED UNTIL FURTHER NOTICE May 3 – Sunday - The Verdi Opera Theatre of Michigan 26th Annual Italian Songs and Arias Vocal Competition for Michigan High School Students – “Concert of the Finalists” at the Italian American Cultural Center.

Anna Moraccini - Senior Stefano Moraccini - Family Joanne Mozuras - Senior Curtis Vito Williams, Jr. Senior Rosa Zito Traskal - Senior

GIORGIO MARCHESE ATTORNEY/AVVOCATO

Fluent in Italian

586.323.2300 Initial Consultion at no charge • Divorce • Real Estate •Wills/Estates •Corporations

• Civil Litigation • Personal Injury • OUIL/Traffic Offenses • Business Transactions

Silver Pine Complex 43455 Schoenherr, Suite 7 Sterling Heights, Michigan 48313

Specializing in Bumping and Painting All Insurance Companies Welcome Foreign and Domestic Cars

586.447.5950 office

samtaormina@att.net | ambro-ciaramitaro@hotmail.com 23275 Quinn Rd. Clinton Twp., MI 48035


PAGE 8

Italian American Cultural Society

PLEASE SUPPORT THOSE WHO SUPPORT THE IACS ATTORNEYS J.B.Bieske and

Jenifer Alfonsi 19991 Hall Road Macomb Twp., MI 48044 800-331-3530 fax 586-977-8444 www.ssdfighter.com Aiello Law Group Mark Anthony Aiello 3031 West Grand Blvd., Ste. #440 Detroit, MI 48202 313-964-4900 Lucido & Manzella, PC Attorneys & Counselors at Law 39999 Garfield Road Clinton Twp., MI 48038 586-228-3900 Marchese, Giorgio 43455 Schoenherr Rd Ste.7 Sterling Heights, MI 48313 586-323-2300

AUTO BODY REPAIR & PAINTING 21st Century Collision Specializing in Bumping and Painting

All Insurance Welcome Foreign and Domestic Cars 586-447-5950 (Fax) 586-791-1789 23275 Quinn Rd Clinton Twp., MI 48035 Foreign & Domestic Collision 8141 Millis Road Shelby Twp., MI 48317 586-803-4477 Fax 586-803-4454 Email: Domscollision2015@ gmail.com Sam's Paint Shoppe Collision - Frame We Take All Major Insurances 55400 Van Dyke Street Shelby Twp., MI 48316 586-781-5111 Fax 586-781-5118 Email: samspaintshoppe@sbcglobal.net

BAKERIES

Bommarito Bakery Michigan Italian Bakery, Inc 21830 Greater Mack Ave St. Clair Shores, MI 48080 586-772-6731 fax 772-6556

Il Fornaio Bakery 13689 23 Mile Road Shelby Twp., MI 48315 586-566-5280

BANQUET HALLS

IACS Banquet Center 43843 Romeo Plank Rd Clinton Twp., MI 48038 586-421-5155 www.iacsonline.com

CEMETERIES Resurrection Cemetery

18201 Clinton River Road Clinton Twp., MI 586-286-9020 www.mtelliott.com

DENTIST

John A. Dobry, DDS 15870 19 Mile Rd Ste 160 Clinton Twp, MI 48038 586-286-0790 www.dobrydental.com

FRUIT MARKET

Randazzos Fresh Markets www.randazzofreshmarket.com 36800 Garfield Clinton Township MI 48035 586-293-3500 49800 Hayes Rd Macomb, MI 48044 586-566-8700 -13441 13 Mile Rd Warren, MI 48088 586-979-1010

FUNERAL HOMES

Bagnasco & Calcaterra Funeral Homes

St. Clair Shores & Sterling Heights 586-777-0557 or 586-977-7300 Lee Ellena Funeral Home, Inc. 46530 Romeo Plank Road Macomb Twp., MI 48044 586-412-8999 Resurrection Funeral Home 40800 Hayes Road Clinton Twp., MI 48038 586-412-3000 Wujek-Calcaterra & Sons 54880 Van Dyke Ave Shelby Twp., MI 48316 586-677-4000

INSURANCE AGENCIES Lucido Insurance Agency 39999 Garfield Clinton Twp., MI 48038 586-286-8200 Auto • Home • Business • Life • Health • Financial Planning

LANDSCAPING

SC Lawnscape, LLC DESIGN - BUILD - MAINTENANCE Serving Macomb & Oakland Counties Since 1987 586-263-0641

RETIREMENT LIVING

Villa Bella of Clinton Twp 15894 19 Mile Road Clinton Township, MI 48038 586-412-8190 www.Villa-Bella.net

TRAVEL AGENCY

Volare Travel Inc. 42500 Hayes, Suite 400 Clinton Twp., MI 48038 586-263-4500 www.volaretravel.com

The Patronato ITAL-UIL will continue to assist the community with their Italian pension issues at the Italian American Cultural Society Banquet & Conference Center on Thursdays from 10:00 AM to 12:00 PM. For further information please call Ms. Rita Barile 734-421-3460.

APRIL 2020 IACS Officers and Board of Directors 2020 President Giovanni LoIacono

First Vice-President Alfonso Chirco Second Vice-President Mario Evola Third Vice-President Domenico Ruggirello Fourth Vice-President Giovanni Maniaci Treasurer Cavaliere Ramo Salerno Sergeant-At-Arms David Busciano Recording Secretary Mark Garagiola Chaplain Fr. Enzo Addari Special Counsel To The President Hon. Judge Peter J. Maceroni Board of Directors Gianvito Arato Michael Biondo Rosa Borgia-Bonni Lori Cangemi John Ciraulo Teria DeLorenzo Rosanna Maniaci Pino Marelli Vince Monticciolo Rosa Orlando Enzo Paglia Clarice Squillace Joseph Vittorini Past Presidents Sandra Tornberg Ronald A. DiBartolomeo Giovanni LoIacono Mario Moceri Frank J. Palazzolo Hon. Anthony Sanfemio Martin Reno Garagiola Leonard D. Mannina Cav. Vincent J. Bruno Cav. John Floreno Hon. Sam Petitto Jack Grifo Comm. Anthony J. Bellanca


APRILE 2020 PUBLISHED BY THE ITALIAN AMERICAN CULTURAL SOCIETY VOLUME, XXXVII No. 4 43843 Romeo Plank Road - Clinton Township, MI 48038 - Phone (586) 228-3030 ext 15 - FAX (586) 228-1678 - Email iacs@iasconline.com

Perché la Pasqua si festeggia con le uova? ra, vissuto come una sorta di Capodanno. Le uova preziose

Le uova di cioccolato sono oggi il simbolo della Pasqua per eccellenza. Non tutti sanno, però, che quella dello scambio e della simbologia dell'uovo è una tradizione antichissima, che vide la luce migliaia di anni fa. L'uovo nelle culture pagane Già per le antiche civiltà mitologiche, l'uovo rappresentava un simbolo dell'unione tra terra e cielo, mentre per i filosofi egizi era il fulcro dei 4 elementi terra, acqua, aria e fuoco. Furono poi le culture pagane a cominciare a identificare l'uovo come simbolo di rinascita della na-

tura e di fertilità, nel passaggio tra inverno e primavera: i romani avevano l'abitudine di seppellire un uovo dipinto di rosso nel terreno per augurarsi un buon raccolto. La tradizione dello scambio delle uova Ma non solo: in epoca pre-cristiana in molti luoghi del mondo era già diffusa la tradizione dello scambio delle uova. Gli antichi Persiani, ma anche gli stessi Egizi, i Greci e i Cinesi usavano donarsi delle uova decorate in modo rudimentale per celebrare il cambio di stagione e l'arrivo della primave-

Da queste influenze nacque così la simbologia cristiana legata all'uovo come segno di vita: simile a un sasso, e quindi a un sepolcro, l'uovo contiene in realtà la vita, e divenne per questo simbolo di resurrezione. Nacque così la tradizione delle uova di Pasqua, che ebbe però l'impulso decisivo nel Medioevo, probabilmente in Germania. Prima come dono alla servitù, poi come omaggio tra gli abitanti delle comunità. Le uova cominciarono poi a essere decorate e nacquero le prime uova artificali, dal solo valore simbolico, prodotte e decorate con metalli preziosi. Questa tradizione si diffuse dappertutto, in particolare in Inghilterra, sotto Re Edoardo I, e sotto gli zar in Russia, dove divennero celebri le creazioni dell'orafo Peter Carl Fabregé. La storia delle uova di cioccolato La nascita dell'uovo di cioccolato, infine, fu merito del pasticcerie olandese Van Hauten, che nel 1828 ideò uno stampo concavo per permettere la creazione di uova sottili, vuote all'interno in modo da potervi inserire una piccola sorpresa. Oggi le uova di Pasqua di cioccolato sono una delle bontà più attese della Pasqua. Accanto a quelle tradizionali, ne sono nate tante speciali e innovative.

Auguri di Buona Pasqua e Pace a tutti! Frances Battaglia

Pesce d'aprile Il pesce d'aprile indica una tradizione, seguita in diversi paesi del mondo, che consiste nella realizzazione di scherzi da mettere in atto il 1º aprile. Gli scherzi possono essere di varia natura, anche molto sofisticati e hanno sostanzialmente lo scopo bonario di burlarsi delle "vittime" di tali scherzi. La tradizione ha caratteristiche simili a quelle di alcune festività quali l'Hilaria dell'antica Roma, celebrata il 1° Aprile. Gli scherzi più famosi di sempre. Indimenticato lo scherzo del 1972: venne annunciato il decesso del mostro di Loch Ness. Molti quotidiani diffusero la notizia del ritrovamento del corpo dell'animale, salvo poi

scoprire che si trattava della carcassa di un elefante marino gettato nel lago per scherzo. Epocale, senza dubbio, anche il 'pesce d'aprile' del 1938 di Orson Welles: annunciò l'invasione degli alieni al programma radiofonico "La guerra dei mondi". Essendo la radio uno dei mass media più importanti, la notizia fu presa per buona e il centralino della polizia fu tempestato di chiamate. Il giorno dopo lo scrittore ammise la burla, ma alcune città americane subirono ingenti danni, specie i supermercati che furono letteralmente presi di assalto. Ad onor del vero occorre precisare che questo scherzo, come chiarì Welles, era stato programmato per il 1 aprile, ma a causa di un guasto tecnico fu possibile realizzarlo solamente qualche mese dopo.


PAGINA 2

Italian American Cultural Society

APRILE 2020

Italia e COVID19: Musica per sconfiggere la paura

Da Nord a Sud tutti alla finestra per cantare. Non solo lenzuoli e bandiere: in tempi di #iorestoacasa gli italiani intonano la ricetta per reagire all'emergenza che li ha messi in quarantena. Tutti assieme, ma ciascuno a casa propria. La musica come terapia contro la paura. L'Italia reagisce cantando all'emergenza coronavirus che blinda tutti in casa. L'appuntamento, a una ventina di giorni dai blocchi che hanno fatto del Paese una zona rossa unica, o quasi, non è più nei locali o nei parchi, ma sul balcone. Tutti affacciati dunque per intonare una canzone, ognuno per sé ma tutti assieme.

note di una viola si propagano da un altro balconcino, finito su Facebook: è quella di Danilo Rossi, prima viola della Scala. "Non molliamo, ce la faremo", recita lo striscione che gli fa da palcoscenico. E con lui sono in tanti a sperarlo. Gli inquilini della casa di ringhiera di via Canonica lo dicono con le parole di Jimmy Fontana: "Ed il giorno verrà" risuona per tutto il palazzo: "La notte insegue sempre il giorno... Ed il giorno verrà".

Coronavirus, balconi d'Italia in musica: il concerto che ha unito l'Italia E il risultato è una melodia, diversa per ogni quartiere e città, che attraversa le regioni da Nord a Sud, ora seguendo le note dell'Inno di Mameli, ora canticchiando "Napul'è" di Pino Daniele. Tra i tetti della capitale vibrano le parole di "Roma Capoccia" di Antonello Venditti, a Cagliari le strofe in sardo con la fisarmonica e "Ovunque tu sia". Ma non sono solo canzonette: a Milano spunta un'arpa dietro la balaustra in marmo. Le

Coronavirus, gli italiani sul balcone e in terrazza: musica per il Paese silenzioso No, non è una soap opera. E' la voglia di andare avanti, riempiendo gli spazi di questa attesa per stare meglio, tutti: sani e malati. Per questo i balconi d'Italia, oltre che rumorosi, ora sono anche più colorati: ai len-

zuoli arcobaleno che già ieri si auguravano "andrà tutto bene", oggi si aggiungono le bandiere del tricolore esposte su finestre e ringhiere. Era dai Mondiali di calcio che non si vedeva tanto orgoglio patriottico che, vuoi o non vuoi, la paura dell'epidemia ha fatto rispuntare fuori insieme a un tripudio di cori e serenate.

ai balconi, suonando per un pubblico che ha ascoltato allungando la testa dietro la finestra. Ma c'è anche chi si è aggiunto suonando quel che trovava in casa, una jam session con pentole e cucchiai. Ad Agropoli, in provincia di Salerno,

"Ovunque tu sia" è l'iniziativa accolta con entusiasmo anche dalle chat wapp dei più giovani dell'orchestra romana di Santa Cecilia, oltre 400 strumentisti pronti ad alzare gli archi contro Covid-19. "Tutti gli abitanti potranno prendere il loro

su proposta del sindaco un'auto della municipale ha girato per le strade diffondendo al megafono le note dell'inno italiano. Taranto già si è data appuntamento per domani, dopo le 18 sarà la volta di "Azzurro" e domenica si canterà affacciati "Il cielo è sempre più blu".

strumento ed iniziare a suonarlo dalla finestra o dal terrazzo. In pochi secondi l'Italia diventerà un gigantesco concerto gratuito", dicono. L'invito a suonare e cantare dopo il tramonto vale per tutti, capaci e meno capaci.

Coronavirus, band, terrazzi e finestre: a Roma il flash-mob musicale si fa da casa Li chiamano flash-mob ma hanno più l'aria di improvvisazioni. Uno via l'altro, i siparietti in balcone si moltiplicano anche sui social network con video che mostrano il rione napoletano acceso dal ritornello "Abbracciami più forte". A Torino sono sbucate anche le cornamuse. Coronavirus, tamburi e padelle a Monteverde per il flash mob musicale I concerti sono vietati? Fa niente, sembra rispondere l'Italia canterina. A Tusa, un piccolo borgo dei Nebrodi nel Messinese, la street band Fanfaroma ha lanciato l'idea suonando i brani affacciandosi alle finestre e

Coronavirus, Napoli emoziona: si canta "Napul'è" di Pino Daniele Sax, clarinetto e tromba: qualsiasi strumento o brano musicale può aiutare a sentirsi meno isolati, non ancora soli. Dietro le inferriate milanesi da una tromba esce "O mia bela Madunina" e la città deserta ascolta in silenzio. Poi, uno scroscio di applausi: nascosti ma sentiti. C'è un'Italia rintanata che ha voglia e tempo di stare a sentire. Coronavirus, cento storie dalla buona Italia (anche in musica)

'Restando a casa', Luca Bottura: "Leggiamo 'Il caso Kaufmann' e mostriamo la bandiera sul balcone" Nella capitale tra le ringhiere è spuntata anche qualche celebrità: Giuliano Sangiorgi dei Negramaro ha cantato e suonato la chitarra. D'altronde l'invito è arrivato anche dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, in persona: "Affacciamoci alle finestre e salutiamoci, cantiamo una canzone, guardiamoci perché siamo una comunità". In tempi di #iorestoacasa va bene anche cantare dalla finestra, pur di non pensare all'emergenza.


APRILE 2020

Italian American Cultural Society

PAGINA 3

Pasqua, le tradizioni più curiose in Italia

Come sempre, in questo periodo dell’anno fervono i preparativi per celebrare la Pasqua in tutte le località italiane. Oltre ad essere un’occasione di festa e stare con parenti e amici, la Settimana Santa offre i riti più vari spostandosi di regione in regione, talvolta con tradizioni davvero curiose tutte da scoprire. I festeggiamenti della Pasqua in Italia si presentano sotto numerose forme e modalità a seconda della parte della penisola in ci si trovi. Riti religiosi, processioni, danze e giochi particolari, con origini risalenti nei secoli precedenti, si apprestano ad animare le diverse località italiane nelle giornate della settimana pasquale. Ogni città o paese presenta una sua speciale tradizione, talvolta con riti e celebrazioni curiose che ne caratterizzano il luogo. Da nord a sud, ogni anno si celebrano riti pasquali con formule tutte da scoprire e che mutano anche passando da una località all’altra. A Venezia è noto il crocifisso nel convento di San Francesco della Vigna: il Cristo dolente e disperato, in restauro, da cui si poteva udire davvero l’urlo di agonia descritto dal vangelo

di Matteo. Si tratta di un “crocifisso con meccanismo” per mezzo di un artificio che permette di far muovere la lingua: in questo modo i fedeli durante la Settimana Santa vedevano il movimento della lingua nel Cristo pensando che stesse pronunciando proprio le sue ultime parole.

Durante il periodo pasquale si praticano anche giochi che rispondono a particolari tradizioni: come il gioco del “Truc” a Cividale del Friuli, in provincia di Udine, un’antica usanza consiste nel far scivolare lungo un catino di sabbia inclinata delle uova di gallina cotte. Vince chi riesce a colpire l’uovo dell’avversario. Premio: una monetina o una caramellina.

Simili ricorrenze si trovano anche in Umbria dove in diverse zone della regione la Tocciata (o in altre zone Ciuccittu) vede i partecipanti disporsi in centro con un uovo sodo in mano e a turno si picchia l’uovo dell’avversario. Chi rimane in gara con l’uovo integro si aggiudica la vittoria. O anche a Fiorenzuola D’Arda (Piacenza) che in occasione della domenica di Pasqua organizza il “Ponta e Cull”, una vecchia tradizione risalente ai primi del ‘900. Dopo la messa, la gente si riunisce in piazza ognuno col proprio uovo sodo e si deve battere su quello dell’avversario: chi riesce a rompere sia la punta che il fondo (appunto “Ponta” e, volgarmente, “Cull”) conquista il premio.

Una regione ricca di riti e tradizioni caratteristiche è sicuramente la Puglia: a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi, la notte del Venerdì Santo vede i pappamusci (pellegrini) incappucciati e scalzi che portano bastoni o pesanti croci di legno. Sempre il venerdì, il fuoco è il protagonista a San Marco in Lamis (Foggia): durante la processione delle Fracchie che ac-

compagna la Madonna per le vie buie del paese, coni di legna ardente illuminano tutto il paese trasformandolo in un inferno dantesco. A Vico del Gargano invece le confraternite si sfidano a colpi di versetti dell’Agonia, del Miserere e di Evviva la croce. In Calabria, soprattutto nella provincia di Vibo Valentia, L’Affruntata è un rito di origini orientali che rappresenta l’annuncio pasquale

La Festa del lavoro in Italia e la strage di Portella della Ginestra In Italia la ricorrenza della Festa del lavoro è tradizionalmente festeggiata anche con il “concertone” organizzato congiuntamente dai sindacati CGIL, CISL e UIL in piazza San Giovanni in Laterano a Roma. In Italia, la Festa del lavoro ricorre il primo maggio dal 1891; fu soppressa dal fascismo, e

tramite le statue della Madonna, del Risorto e di San Giovanni portate a spalla di corsa avanti e indietro simulando l’incontro tra esse. Mentre in Sicilia, è famosa la Processione dei Misteri che si tiene a Trapani da oltre 400 anni: considerata una delle tradizioni più antiche e più lunghe d’Italia, ha inizio alle 14 del Venerdì Santo per concludersi oltre 24 ore dopo aver percorso le principali vie cittadine.

poi ripristinata nel 1945. Il primo maggio del 1947 duemila persone – soprattutto contadini – manifestarono contro il latifondismo a Portella della Ginestra, in provincia di Palermo. Un attacco armato deciso dalla mafia, con la complicità di chi era interessato a reprimere i tentativi di rivolta

1o maggio

continua alla pagina 4


PAGINA 4

Italian American Cultural Society

I fichi non sono un frutto! farlo con l’intero esoscheletro. Quindi, tecnicamente può capitare che quando mordiamo un fico mangiamo anche le vespe o i loro resti. Ma non tutti i fichi le contengono. Alcuni sono a maturazione “partenocarpia”, significa che non richiedono fecondazione.

Sapevi che i fichi non sono un frutto? Sono un fiore e hanno anche insetti morti al loro interno. Sapevate che molti dei fichi che consumiamo possono ospitare una una vespa morta? Non ce ne siamo mai accorti perché in realtà l’animale viene decomposto attraverso un enzima, trasformandosi in proteine. Un meccanismo ben noto e affascinante. I fichi che comunemente finiscono sulla nostra tavola non sono un frutto ma un fiore. Gli alberi non fioriscono come le mele e pesche ma i loro fiori sbocciano all’interno del baccello che successivamente matura nel prodotto che mangiamo. Ogni fiore produce quindi un singolo frutto, a guscio duro chiamato achene, che dà al fico lo scricchiolio che conosciamo. Il fico è formato da più acheni quindi quando ne mangiamo uno in realtà stiamo consumando più frutti. Ma cosa c’entra la vespa? I fichi hanno una caratteristica unica. Visto che i fiori sbocciano internamente, hanno bisogno di un processo speciale per l’impollinazione. Non possono affidarsi semplicemente al vento o alle api per diffondere il loro

polline ma a farlo deve essere una creatura specifica: la vespa del fico o Blastophaga psenes. Quest’ultimo non può sopravvivere senza la sua presenza e al tempo stesso la vespa non può vivere senza il fico, perché è lì che giace la sua larva. Un rapporto noto come mutualismo obbligato anche se è l’insetto a pagarne le conseguenze. Il sistema Blastophaga-Ficus è strettamente specie-specifico: solo questo insetto è adatto a fecondare il fico e a permettergli la produzione di semi. E il fico è il solo albero adatto a permettere la vita dell’insetto. La vespa femmina entra nel fico maschio per deporre le uova. Le ali e le antenne si staccano quando l’animale entra nello spazio angusto riservato dal fico. Una volta dentro, non ha via d’uscita. Spetta alle baby vespe continuare il ciclo di vita, scavando un tunnel per uscire dal fico. È la progenie femminile che compie il viaggio verso il mondo esterno, portando il polline con sé. Questo non significa che il fico contiene una carcassa di vespa. Esso infatti usa un enzima noto come ficina per ridurre l’animale in proteine, anche se non sempre riesce a

APRILE 2020

Continua da pagina 3

1o maggio

dei contadini, portò alla morte di undici persone e al ferimento di altre ventisette. Il bandito Salvatore Giuliano fu identificato come il capo degli autori della strage, ma nel tempo furono fatte diverse ipotesi su chi potesse averlo sostenuto e aiutato. Le persone uccise

a Portella della Ginestra si chiamavano Margherita Clesceri, Giorgio Cusenza, Giovanni Megna, Francesco Vicari, Vito Allotta, Serafino Lascari, Filippo Di Salvo, Giuseppe Di Maggio, Castrense Intravaia, Giovanni Grifò, Vincenza La Fata. Tre di loro avevano meno di 13 anni.


APRILE 2020

Italian American Cultural Society

Pavarotti debutta nella lirica sabato 29 aprile 1961 (58 anni fa)

Alberto Sordi, a 100 anni dalla nascita fotografie e registrazioni, la mostra ripercorre l’intera carriera artistica di Alberto Sordi, cominciata con l’avanspettacolo e il doppiaggio del comico Oliver Hardy (del duo Stanlio e Ollio) e costruita in oltre 160 film diretti da Fellini, Steno, Monicelli, Zampa, Comencini e tanti altri grandi.

Pavarotti (1935-2007)

Alberto Sordi durante le riprese del film "Tutti a casa" (1960)

Pavarotti debutta nella lirica: Dal cuore dell'Emilia ai palcoscenici più prestigiosi del mondo, dando nuovo lustro a quella lunga tradizione di tenori inaugurata da Enrico Caruso e proseguita con Gigli, Del Monaco e Di Stefano. Nacque così la parabola di Big Luciano che per quarant'anni fu tra i principali ambasciatori della cultura italiana nel mondo. La musica era un aspetto predominante della quotidianità della famiglia modenese dei Pavarotti. Il padre Fernando, fornaio di professione, nutriva una sconfinata passione per il canto, che aveva trasmesso al figlio Luciano. Le spiccate doti del giovane erano emerse attraverso gli studi con il tenore Arrigo Pola e il Maestro Ettore Campogalliani. Nel frattempo, allenava l'udito con i dischi dei grandi di allora, sperando un giorno di imitarne le gesta. Dopo la vittoria al concorso intitolato alla memoria del celebre compositore

emiliano Achille Peri, per Pavarotti si spalancarono le porte del debutto su un palcoscenico importante. Nella primavera del 1961 venne scritturato per la parte di Rodolfo ne La Bohème di Giacomo Puccini, sotto la direzione di Francesco Molinari Pradelli. La rappresentazione era prevista per sabato 29 aprile al Teatro Municipale "Romolo Valli" di Reggio Emilia. Il nervosismo manifestato alle prove della vigilia svanì durante l'esibizione in pubblico, che si spellò le mani dopo la magistrale interpretazione della celebre aria «Che gelida manina». Fu una serata memorabile per il 25enne di Modena, che conservò per sempre un legame speciale con l'opera di Puccini. Acclamato in tutti i teatri italiani, quattro anni più tardi Pavarotti affrontò la prima tappa di un trionfale tour negli Stati Uniti d'America.

PAGINA 5

Al cinema faceva lo spaccone, nel privato Alberto Sordi era schivo. Ha avuto tante amanti, ma non si è mai sposato. A 100 anni dalla nascita, una mostra e un film svelano l’attore che meglio di tutti ha simboleggiato l’italiano medio Alberto Sordi era gelosissimo del suo privato e soprattutto della propria abitazione romana, la villa immersa nel verde di Caracalla, a Roma, nella quale visse dal 1958 fino alla morte nel 2003, e in cui ammetteva soltanto gli intimi. È per questo che la grande mostra (dal 3 aprile) che ora celebra il centenario dalla sua nascita, Alberto Sordi 1920-2020, e che per la prima volta apre la sua casa al pubblico, ha un fascino tutto particolare. L’attore l’aveva acquistata nel 1954 «nel giro di un pomeriggio, perché se ne era innamorato» spiega il curatore Alessandro Nicosia. Si narra che l’avesse “soffiata” all’amico Vittorio De Sica. La verità è che De Sica non aveva il denaro necessario e, quando se ne lamentò, Albertone gli rispose: «Se è così, non ti ho

offeso». Vittorio fu comunque tra i pochi a frequentarla, insieme a Federico Fellini e Giulietta Masina, Monica Vitti, Franca Valeri.

Oggi la villa è rimasta identica ad allora. Saloni stipati di mobili antichi e oggetti d’arte, perché Sordi raccontava che se non avesse fatto l’attore sarebbe stato antiquario. La barberia dove al mattino si faceva rasare e spesso leggeva i copioni (e se li trovava brutti, li sbatteva per terra), il cineteatro in cui pare avesse ospitato Jack Lemmon e Walter Matthau, anche se non esistono documenti che lo provano. La mostra Alberto Sordi 1920-2020 Tra un infinito numero di oggetti, costumi di scena,

«Fu un attore capace di raccontare l’infinità dei tratti, spesso imbarazzanti, che caratterizzarono gli italiani dal dopoguerra in poi. Ma fece comunque innamorare tutti dei suoi personaggi» dice il critico cinematografico Mario Sesti. Incarnazione dell’italiano medio e di

una magnifica cialtroneria che sarebbe diventata leggendaria grazie a I vitelloni (con la celebre pernacchia ai lavoratori), Un americano a Roma, che gli valse la cittadinanza onoraria di Kansas City, La grande guerra. Alberto Sordi nel privato «La luce mi rovina i quadri». In pubblico non si sottraeva mai ai suoi fan, nel privato era un uomo chiuso e schivo. «Quando era a casa, a metà pomeriggio beveva un Campari soda,

Alberto

continua alla pagina 7


PAGINA 6

Italian American Cultural Society

APRILE 2020

Ferrero produce il primo vasetto di Nutella lunedì 20 aprile 1964 (55 anni fa) Partendo dall'elemento cardine, la nocciola, prende la traduzione inglese nut e la unisce con il suffisso -ella, che dà l'idea di una crema densa e vellutata, da gustare spalmata su una fetta di pane. Quest'ultima immagine viene integrata nel logo (tuttora invariato) sotto la scritta nutella, con la caratteristica "n" di colore nero e il resto della parola scritta in rosso.

Ferrero produce il primo vasetto di Nutella: Nasce come dolce dei poveri nel pieno dei favolosi anni Sessanta. In poco tempo, mezzo mondo si accorge di non potere più farne a meno, scatenando un fenomeno sociale che non conosce declino. Dal cinema alla letteratura in tanti rendono omaggio alla Nutella, quale eccellenza del made in Italy e simbolo intergenerazionale di puro edonismo.

con il nome di Giandujot, in omaggio alla nota maschera del carnevale piemontese. Venduta in blocchi da taglio, avvolti in carta stagnola, la speciale pasta incontra il favore della clientela, specialmente di quella meno abbiente come ad esempio i contadini, che per il suo valore energetico la reputano una colazione efficace per affrontare la giornata lavorativa.

La storia di questo successo planetario inizia in una pasticceria di via Rattazzi, ad Alba, nel mezzo della Seconda guerra mondiale. Qui l'imprenditore cuneese Pietro Ferrero allestisce un laboratorio dolciario, dove sperimenta ricette innovative per l'epoca, facendo spesso di necessità virtù. Nello specifico, la pesante tassazione sull'importazione dei semi di cacao lo costringe a cercare un ingrediente da associare al cacao, facilmente reperibile e dal costo contenuto.

In poco tempo la popolarità del Giandujot e le sempre più crescenti richieste delle altre pasticcerie spingono Ferrero ad abbandonare la semplice dimensione artigianale, dando vita nel 1946 a una vera e propria azienda che ancora oggi porta il suo nome. L'eredità di Pietro viene raccolta dal figlio Michele Ferrero che nel 1951 trasforma la ricetta del padre nella Supercrema, venduta in grandi barattoli. Dodici anni più tardi ne rivede la formula scoprendo quel gusto inconfondibile che resterà immutato per sempre.

Di qui l'intuizione di utilizzare le nocciole, prodotto tipico delle Langhe, dalle quali riesce a ricavare una crema che commercializza

Il nome "Supercrema" lo convince poco e per lanciare il nuovo prodotto studia un nome più accattivante.

Confezionato nei famosi bicchieri Kristal, il primo prodotto esce dalla fabbrica di Alba il 20 aprile del 1964. L'anno successivo conquista il mercato tedesco e prima della fine degli anni Sessanta attraversa l'oceano per approdare negli Stati Uniti d'America. L'indimenticabile spot di Carosello nel 1967, costruito sulla serie animata del "gigante amico", spalanca alla nutella la quotidianità di milioni di bambini. Da quel momento la crema di cioccolato e nocciole ipoteca l'ora della merenda dei giovanissimi e non solo. Nei successivi decenni si conferma come fenomeno di costume, entrando a pieno titolo nel dizionario italiano (nel 1995 il prestigioso Devoto-Oli la inserisce tra i suoi lemmi) e nella forma parlata come sinonimo di crema di cioccolato.

Dotata come la Coca-Cola di un ingrediente segreto, la Nutella è il prodotto di punta della filiera di prodotti Ferrero, di cui rappresenta il 15 per cento delle vendite in tutto il mondo. Le stime più recenti indicano una produzione annua di 2 milioni di quintali e a consumarne di più sarebbero i cittadini del Lussemburgo, con una media pro capite di un chilo all'anno; in Italia la media è di 800 grammi a testa.

Patronato ITAL-UIL

Il Patronato ITAL-UIL continuerà ad assistere la comunità con questioni di pensioni italiane, procure, ecc. al Centro Culturale Italo Americano ogni giovedì dalle 10:00 alle 12:00. Per ulteriori informazioni si prega di contattare la Sig.ra Rita Barile 734-421-3460.


APRILE 2020

Italian American Cultural Society

Ricetta del mese: La Pastiera Pastiera napoletana ricetta facile. Dolce di Pasqua con frolla grano e ricotta Pastiera napoletana ricetta facile e immancabile a Pasqua. E’ un dolce tipico napoletano realizzato con friabile pasta frolla e un ripieno di ricotta, grano bollito e canditi. La pastiera napoletana ricetta facile è il classico dolce pasquale da servire a fine pranzo o da gustare in famiglia la mattina di Pasqua a colazione. Insieme al tortano, casatiello rendono il nostro menù di Pasqua perfetto e completo. Solitamente si prepara il giovedì prima di Pasqua e i giorni di riposo la renderanno molto più golosa. Questa ricetta della pastiera napoletana è senza strutto e consiglio una ricotta mista ben sgocciolata. Vediamo come procedere Per la pasta frolla 400 grammi di farina tipo 00 200 grammi di burro morbido 150 grammi di zucchero semolato 2 tuorli 1 uovo la buccia grattugiata di mezzo limone Ingredienti per il grano cotto 320 grammi di grano cotto (in scatola) 80 grammi di latte scremato 160 grammi di zucchero semolato

Continua da pagina 5

Alberto

indossava il pigiama e si metteva a commentare il traffico che scorreva fuori: “Ma ’ndo andate co’ ’ste machine”» racconta Luca Manfredi, figlio dell’amico Nino e regista del biopic Permette? Alberto Sordi, che vedremo su Rai1 il 21 aprile. Carlo Verdone, che l’attore considerava una sorta di “figlio d’arte”, nel documentario Siamo tutti Alberto Sordi di Fabrizio Corallo (su Sky Arte il 12 aprile) ricorda che la villa gli metteva soggezione. «Perché in pubblico Sordi era tutto allegria e buonu-

Ingredienti per il ripieno di una pastiera di 26 cm di diametro 400 grammi di ricotta di pecora/mucca 3 tuorli 2 albumi estratto di vaniglia la punta di un cucchiaino di cannella in polvere 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio 60 grammi di arancia candita 20 grammi di cedro candito scorza di arancia non trattata un pizzico di sale

more, nel privato si riappropriava della sua vera natura, fondamentalmente austera. Teneva le persiane sempre accostate, un giorno gli dissi: “Apri, c’è tutta Roma intorno a te”. E lui: “La luce mi rovina i quardi”. Alberto Sordi e le donne «E che mi metto un’estranea in casa?». La mostra porta alla luce anche diversi aspetti poco conosciuti della sua personalità, come la passione per la bicicletta, con le registrazioni di quando faceva il radiocronista del Giro d’Italia, e le importanti donazioni benefiche che fece nel corso di tutta la vita, a patto di restare anon-

imo. E racconta il Sordi “tombeur de femmes”, perché al contrario di quanto si è sempre creduto, l’attore fu un grandissimo seduttore. Anche se non si sposò mai, ebbe un gran numero di flirt, amicizie amorose, fidanzamenti che si interrompevano quando la signora di turno avanzava pretese. Luca Manfredi racconta che a un pranzo con Nino pronunciò la famosa frase contro il matrimonio: «E che mi metto un’estranea in casa?». Nicosia spiega che

Alberto

continua alla pagina 8

PAGINA 7

Preparazione della pasta frolla Versare la farina sul piano di lavoro. Al centro della fontana di farina creare un avvallamento dove porre lo zucchero ed i tuorli e l’uovo leggermente sbattuti. Lavorare assieme zucchero ed uova senza toccare la farina. Aggiungere alle uova, il burro morbido tagliato a dadini e la scorza grattugiata di limone. Amalgamare gli ingredienti al centro della fontana. Infine, incorporare la farina. Ottenuto un impasto uniforme, morbido e liscio, coprirlo con la pellicola alimentare e farlo riposare in frigorifero almeno 30 minuti. Preparazione del ripieno Se si usa un grano precotto (in scatola), in una casseruola far bollire il latte. In una ciotola resistente al calore porre il grano cotto e sgranarlo con una forchetta. Versare sul grano cotto il latte caldo e mescolare. Aggiungere anche lo zucchero e continuare a mescolare. Far raffreddare il composto a base di grano. Montare a neve ben ferma gli albumi e porli in frigorifero. Tagliare a dadini i canditi. Passare al setaccio la ricotta. Unire alla ricotta il grano cotto e mescolare. Unire i tuorli, uno alla volta, al composto. Amalgamare al tutto l’estratto di vaniglia (basta qualche goccia), la cannella e l’acqua di fiori d’arancio. Unire anche i canditi tagliati a cubetti, la scorza grattugiata di mezza arancia ed un pizzico di sale. Con una spatola amalgamare gli albumi precedentemente montati a neve. Gli albumi non vanno smontati, ma uniti con movimenti della spatola (o del mestolo) dal basso verso l’alto. Preriscaldare il forno statico a 170°C. Stendere con un mattarello due terzi della pasta frolla sopra della carta forno. La pasta deve raggiunge uno spessore uniforme di mezzo centimetro. Trasferire la carta forno con la frolla nello stampo di alluminio. La frolla deve coprire il fondo ed i bordi dello stampo. L’uso della carta forno è consigliato se lo stampo non è monouso. Far aderire la pasta alla stampo e tagliare con un coltello l’eccesso di impasto (e dell’eventuale carta forno). Stendere col mattarello anche il terzo restante di pasta frolla e tagliarlo a strisce di un paio di centimetri. Utilizzare una rotella dentata. Versare nello stampo il ripieno. Disporre le strisce di impasto a griglia cercando di formare dei rombi. Cuocere a 170°C per 70 minuti circa. Sì, lo so che Dissapore vorrebbe temperature più alte, ma mi difendo chiamando in campo la libertà deontologica mia e del mio forno. Il consiglio è di porre lo stampo nella parte bassa del forno. Il ripieno deve assumere il colore del grano. Far riposare la pastiera per 1-2 giorni in frigorifero. Servire la pastiera nello stampo in cui è stata cotta.


PAGINA 8

Italian American Cultural Society

Che cosa è l'ora legale? Quando avviene il cambio con l'ora solare? E perché rischia di essere stata abolita? Scopriamolo l'estate si sarebbe risparmiato molto, in energia destinata all'illuminazione.

La primavera porta con sé l'ora legale, ossia la convenzione (non solo italiana bensì europea) di mettere avanti di un'ora le lancette degli orologi durante il periodo primaverile ed estivo, per avere più la luce solare nel tardo pomeriggio (in cambio di un po' meno luce al mattino prestissimo). Nel 2020 ciò accadrà nella notte tra sabato 28 e domenica 29 marzo. L'ORA LEGALE CI FA RISPARMIARE Tra i motivi principali dietro la scelta di adottare un simile cambiamento nella misurazione del tempo, vi è una scelta di risparmio. La società Terna, che è il gestore della rete elettrica nazionale, comunicava che, ad esempio, nel 2016 grazie all'ora legale, in Italia si risparmiarono 573 milioni di kilowattora (il kilowattora è la misura della corrente elettrica che si consuma). Una cifra pari al consumo elettrico medio annuale di 210 mila famiglie. E, cosa anche più importante oltre che risparmiare energia si risparmia l'ambiente, visto l'ora legale evita di immettere nell'atmosfera italiana, nel tempo della sua durata almeno 300mila tonnellate di anidride carbonica.

COME AVVIENE IL CAMBIO DELL'ORA Lo spostamento in avanti avviene all'inizio della primavera e viene tolto, ripristinando l'ora solare durante l'autunno, quando le giornate corte annullano i benefici dell'ora legale e dunque sarebbe inutile mantenerla Lo svantaggio è che la notte del cambio di ora perdiamo un'ora di sonno (mannaggia!) e che, per tutti i giorni in cui l'ora legale è in vigore, in realtà ci svegliamo un'ora prima dell'ora indicata dall'orologio. In compenso, tutte le giornate seguenti ci sembreranno molto più lunghe visto che abbiamo un'ora di luce in più. I vantaggi di questa convenzione non finiscono qui. Infatti, il motivo per cui si è deciso di adottarla è che permette di risparmiare energia. Facciamo un rapido calcolo: recuperando un'ora di luce solare ogni giorno accenderemo la luce elettrica un'ora più tardi. CHI HA INVENTATO L'ORA LEGALE? La prima teoria in merito risale addirittura al Settecento. L'americano Benjamin Franklin (l'inventore del parafulmine) capì che facendo adattare l'orario ai cambiamenti della luce, durante

In Italia l'ora legale venne introdotta per la prima volta nel 1916. L'Unione Europea (nel 2001) ha stabilito che in ciascuno Stato membro il periodo dell'ora legale ha inizio alle ore 1.00 del mattino, ora universale, dell'ultima domenica di marzo e termina alle ore 1.00 del mattino, ora universale, dell'ultima domenica di ottobre. In Italia significa regolare l'orologio alle 2 del mattino e portarlo a segnare le 3. Non tutti i Paesi del mondo hanno deciso di seguire la convenzione dell'ora legale. Alcuni l'hanno adottata in passato ma l'hanno abbandonata, altri addirittura seguono sempre l'ora legale e hanno sospeso l'ora solare. L'ora solare è l'orario "naturale", quello stabilito dal movimento apparente del Sole nel cielo e usato, da ogni Paese, nei mesi in cui non viene applicato il cambio dell'ora. Questo orario coincide con quello del fuso orario di riferimento. PERCHÈ VOGLIONO ABOLIRE L'ORA LEGALE? Tra luglio e agosto 2018 la Commissione Europea indisse un sondaggio chiedendo ai cittadini della UE se volessero o no tenersi l'ora legale. A tale quesito risposero più di 4,6 milioni di persone - un vero record - l'84% delle quali chiedeva che il cambio dell'ora venisse abolito, mantenendo solo l'orario naturale (quindi l'ora solare). Il motivo della richiesta

risiede nel fatto che mentre nei Paesi del sud, come l'Italia, l'ora legale allunga effettivamente le giornate, al Nord, dove le giornate sono più estese, tale effetto non produce alcun beneficio; anzi qualcuno afferma che serva solo a ridurre le ore di sonno (ma gli studi effettuati non hanno né confermato, né smentito che ciò comporti effettivi danni alla salute). Il 26 marzo 2019 però il Parlamento Europeo ha preso la sua decisione: il cambio dell'ora sarà abolito dopo il 2021! Dal 2022 dunque, ogni singolo Paese potrà scegliere se mantenere tutto l'anno l'ora legale o quella solare: chi deciderà di mantenere l’ora legale dovrà regolare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre coloro che opteranno per l’ora solare regoleranno gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di ottobre 2021. ORA LEGALE, CHE SBORNIA! In effetti cambiare ora può dare un po' fastidio, perché le nostre abitudini vengono scombussolate. Non a caso si è scelta la domenica per far scattare l'ora legale: in questo modo le persone possono

APRILE 2020 adattarsi più dolcemente alla variazione, dormendo un po' di più, ed evitare errori di un'ora (di ritardo o di anticipo) nell'arrivare a scuola o al lavoro!

Continua da pagina 7

Alberto

era un po’ misogino, cosa confermata da alcune lettere da lui ritrovate. Fatto sta che dopo la relazione con l’attrice Andreina Pagnani, cominciata quando lui aveva 22 anni e lei 36 e durata 9 anni, non ebbe più legami importanti. Tra le sue conquiste più celebri, mai del tutto confermate, figurano Shirley MacLaine, la principessa persiana Soraya, Silvana Mangano («Nessuna mi ha attratto quanto lei» rivelò). Ed ebbe flirt con Katia Ricciarelli e con Patrizia De Blanck. Il produttore Sergio Giussani racconta che nel ’55 si era quasi convinto a sposare una giovane attrice austriaca, Uta Franz, ma quando i genitori di lei arrivarono a Roma fu preso dal panico. «Il suo segretario Gastone Bettanini fu spedito a incontrarli, e disse loro: “Quest’anno non possiamo sposarci, siamo molto occupati”».

Com.It.Es. In attuazione delle indicazioni delle autorità italiane relative all’emergenza Covid-19 (Coronavirus), l’accesso al Com.It.Es. avviene unicamente per appuntamento al fine di non affollare l'ufficio. Potrete telefonare al 586/991-0193 e lasciare un messaggio con la vostra richiesta. Vi richiameremo durante l'orario d'ufficio, il lunedi' e venerdi' dalle ore 12,00 alle 16,00 per fissare un appuntamento. Si chiede all’utenza di mantenere la distanza di sicurezza tra le persone. Si ringrazia la comunita' per la collaborazione. _________________________________________________ IN CASO DI EMERGENZA, SI PREGA TELEFONARE AL PRESIDENTE DOMENICO RUGGIRELLO AL 586/255-8228. Domenico Ruggirello, Presidente Com.It.Es - Detroit


APRIL 2020

Italian American Cultural Society

PAGE 9 MEMBERSHIP LEVELS ASSOCIATE $25.00 Ages 18-25. Special discount on events and dinners for themselves and a guest attending with them on selected events and dinners. Special discount on any party hosted by them at the IACS. Subscription to the newspaper Italian American. Complimentary breakfast or dinner served at the membership meetings. Entrance into the membership meeting. 10% discount on any Italian Language class. SINGLE OR INDIVIDUAL MEMBERSHIP $70.00 Ages 26-59 This level does NOT include single parents. Special discount on events and dinners for themselves and a guest attending with them on selected events and dinners. Special discount on any party hosted by them at the IACS. Subscription to the newspaper Italian American. Complimentary breakfast or dinner served at the membership meetings. Entrance into the membership meeting. 10% discount on any Italian Language class. FAMILY MEMBERSHIP$125.00 This includes two adult membership and all children under 18 who live in the same household. Special discount on events and dinners for each member of the family on selected events and dinners. Special discount on any party hosted by them at the IACS. Subscription to the newspaper Italian American. Complimentary breakfast or dinner served at the membership meetings. Entrance into the membership meeting. 10% discount on any Italian Language class. SENIOR MEMBERSHIP SINGLE $40 COUPLE $80.00 Must be over 60 years of age. Special discount on any party hosted by them at the IACS. Subscription to the newspaper Italian American. Complimentary breakfast or dinner served at the membership meetings. Entrance into the membership meeting. 10% discount on any Italian Language class. PATRON $1,000.00 Lifetime Membership-Includes two adult membership and membership for all children living in the household under the age of 18. Special discount on any party hosted by them at the IACS. Subscription to the newspaper Italian American. Complimentary breakfast or dinner served at the membership meetings. Entrance into the membership meeting. 10% discount on any Italian Language class. Entrance into a special dinner to be hosted once a year. To enjoy this level, a yearly card will be issued to the lifetime adult members. Once the adult members have passed away, this membership will cease. BENEFACTOR $5,000.00 Lifetime Membership- Includes two adult membership and membership for all children living in the household under the age of 18. Special discount on any party hosted by them at the IACS. Subscription to the newspaper Italian American. Complimentary breakfast or dinner served at the membership meetings. Entrance into the membership meeting. 10% discount on any Italian Language class. Entrance into a special dinner to be hosted once a year. To enjoy this level, a yearly card will be issued to the lifetime adult members. Once the adult members have passed away, this membership will cease. The inscription of the benefactor’s name will appear on a special plaque on display at the IACS.


PAGE 10

Italian American Cultural Society

APRIL 2020

CAPTAIN JACK’S SEAFOOD TABLE MAKES A BIG SPLASH!

L-R: Paula and Domenic Melia and Lori Cangemi

Over the years, the response from attendees of this event has grown considerably – attracting passionate seafood lovers. On Friday, February 28, 2020, the seafood gala featured a menu put together by executive chef and IACS general manager Alex Lozovoj. Highlights included a grand hors d’oeuvres table and featuring main courses of lobster risotto, seafood pasta, baked whitefish, fried calamari, shrimp, crab legs, and followed by a variety of fruits and pastries. In addition to enjoying delicious

seafood, there was dancing to the live music performed by the very popular Gino’s Market Band.

Domenic & Joanne Ruggirello

AND ELVIS!

Captain Jack’s Seafood Table is just one of the many exclusive events scheduled in 2020 that the IACS will host at the Italian American Cultural Society & Banquet Center. Visit our website, www.iacsonline.com to learn more about the IACS and the IACS banquet center and upcoming events. Proceeds from this fundraising event to benefit the IACS New Building Fund.

On March 5, 2020, Darrin Hagel, performed “An Evening with Elvis Show”, at the Italian American Cultural Center bringing back those treasured memories to all of us.


Italian American Cultural Society

APRIL 2020

PAGE 11

TUTTI AL CINEMA! Join us for a fun Italian Movie Night!! Hosted by Teria De Lorenzo Tuesday, April 28, 2020 @ 6:30 PM A David di Donatello award winning movie by Giuseppi Tornatore BAARĂŒA with English subtitles F R E E ADMI S S I ON F OR A L L L I GHT R E F R E S HME NT S WI L L BE S E R VE D P L E A S E P R E - R E GI S T E R BY CA L L I NG T HE I A CS 5 8 6 - 2 2 8 - 3 0 3 0

IN LOVING MEMORY

VINCENZO F. MARIANI Age 86 February 26, 2020 Vincenzo F. Mariani, of Macomb Twp., rose to eternal life on February 26, 2020. He is the son of the late Domenico Mariani and Anna Maria Rosa, brother

of the late Nina Silverstri (Vincenzo). He is survived by his beloved wife of 59 years, Concetta, and his children Anna Maria Mariani Reseigh (Phil Reseigh), Domenico Mariani (Natalie Gallop Mariani), Daniele Mariani (Janel Eppich Mariani), Diana Mariani Baran (Dave Baran), and Patricia Marian Graunstadt (Chris Graunstadt), and his twelve grandchildren, Michael Reseigh, Kevin Reseigh (Amber Chambers Reseigh), Christina Reseigh, James Mariani, Marc Mariani, Katie Baran, Alexandra Mariani, Matthew Baran, Nicholas Mariani, Joseph Baran, David Graunstadt, and Sara Graunstadt, and

many nieces and nephews.

Sylvester neighborhood.

Vincenzo was born in Santa Maria del Ponte in Abruzzo, Italy on November 12, 1933. He immigrated to the United States at the age of 16, as a naturalized American citizen in July of 1950. He lived in Pennsylvania with his dear Aunt Emilia and loving family until becoming 18 years old when he moved to Detroit in search of employment. In Detroit, he met Concetta. In 1960 they were married at Assumption Grotto Church in Detroit. They started their family in the city of Detroit, before moving to the city of Warren, where their children were raised in the St.

Vincenzo served in the military in Korea. He worked at the Cadillac Assembly plant, for a kitchen cabinet shop, and for a construction company. He concluded his working career with the Warren Consolidated Schools as the journeyman carpenter leader. After retirement, Vincenzo and Concetta moved to Macomb Township where they became parishioners of St. Isidore Catholic Church. Vincenzo volunteered in many of the church's ministries. He was also a member of the Knights of Columbus, the St. Vincent de Paul Conference and captain

of the St. Isidore Catholic Church men's retreat at the Capuchin Center in Washington Twp. He was also active in the Michigan Retired School Personnel, the Italian American Cultural Center and the Federazione Abruzzese del Michigan. Vincenzo loved his family gatherings, gardening, traveling, woodworking, watching sports on television, and playing bocce ball at the Italian American Cultural Center. Visitation and Knights of Columbus Rosary service at Wujek-Calcaterra & Sons Inc. (Shelby Twp.) Funeral at St. Isidore Catholic Church; Entombment Resurrection Cemetery.


PAGE 12

Italian American Cultural Society

APRIL 2020

CURB SIDE CARRY-OUT EVERY FRIDAY DURING LENT | 11 AM - 7 PM | 586.421.5155 43843 ROMEO PLANK ROAD CLINTON TOWNSHIP, MI 48038

FISH FRY-DAY

DINNERS INCLUDE: FRENCH FRIES OR POTATO & CREAMY COLE SLAW ADD GARDEN SALAD | $2

ITALY

Luxury travel to Italy. Custom designed itineraries for the educated tourist looking to experience Italy in a truly distinctive and authentic manner. Luxury properties, private guides, private drivers, villa and exclusive properties.

Volare Travel Inc.

42500 Hayes, Clinton Twp., MI 48038 (586) 263-4500 www.volaretravel.com


APRIL 2020

Compassion Committee The IACS Announces A Compassion Committee has been created.

If an IACS member has passed away, is in the hospital, or is going through a difficult time, we would like to be informed and extend our support.

Italian American Cultural Society

PAGE 13

Memorial Luncheons

A memorial luncheon offers us an opportunity to celebrate the life of our departed loved ones while enjoying a meal with family and friends. With that in mind, the Italian American Cultural Society Banquet & Conference Center offers a lovely setting to end a difficult day. Memorial Packages: Buffet - $17.95 Family-Style $21.95

In the case of death, the family may wish to get in touch with the IACS office to submit a small bio of the deceased member, (a memorial to celebrate his/her life), funeral details, and a photo. It will be printed in the next Italian American newspaper, based on printing deadlines. The Compassion Committee consists of the following IACS Board of Directors: Teria DeLorenzo, Chairperson, Rosa Orlando, and Mario Evola. Please contact the IACS office during business hours – Monday-Friday, 9:00 a.m. – 5:00 p.m. 586-228-3030, Ext. 15 or email: iacs@iacsonline.com.

586.421.5155 43843 Romeo Plank Rd. Clinton Twp, MI Located conveniently near Clinton Grove Cemetary, Ressurection Cemetary, and Cadillac Memorial Gardens. Banquet rooms available to accommodate 50-400 guests. Weddings . Showers . Banquets . Corporate . Catering . & More


PAGE 14

Italian American Cultural Society

APRIL 2020

IN LOVING MEMORY

CHRISTL K. CAROLLO Age 67 February 6, 2020

Christl K. Carollo, a resident of St. Clair Shores passed away at Ascension St. John Hospital in Detroit. She was born on December 14, 1952 in Detroit, the daughter Frank and Editha Carollo. Dear mother of Jack (Faith), Christopher (Heather) and Ari (Chelsea). Loving grandmother of Mia and Oliver. Sister of Frank (Shelly) Carollo and Linda (Stephen) Endres. Memorial Visitation took place on Monday February 10th from 3pm until 9pm at Bagnasco & Calcaterra Funeral Home, 25800 Harper Avenue, St. Clair Shores.

DAVID DIBATTISTA Age 82 February 1, 2020

Sam was born in Reed, Dear husband of the late Alberta.

Loving father of Dominic (Sherita) DiBattista, Deborah (Todd) Schall, Joseph (Lisa) DiBattista, David DiBattista. Proud grandfather of Ryan (Marcela) Forster, Gina (Matt) Sullivan, Dominic (Carrie) DiBattista, Amanda (Bill) Caven, Megan (Dan) Suddon, Jessica DiBattista, Maddison DiBattista, Valerie DiBattista and great-grandchildren Austin Sullivan, Landin Sullivan, Joshua Forster, James Forster, Joey Forster and Camden Suddon. Visitation at the Sterling Heights Chapel of Bagnasco & Calcaterra Funeral Home; Visitation Tuesday, February 4, 2020, 2:00-9:00 pm. Funeral Wednesday, February 5, 2020, 10:00 am at the funeral home. Interment Cadillac Memorial Gardens East Cemetery.

JANE GARRISI Age 99 February 5, 2020 Beloved wife of the late Vincent for 64 years. Dear mother of the late Maria (Tom) Fifelski, Vincent (Pat), Peter (Kathy), the late Debra (Linden) Wise and Joanne (Gary) Mozuras. Proud grandmother of 10 and great grandmother of 15. Preceded in death by her sisters Josephine, Vincentia, Rose and Teresa. Jane is loved and missed by many nieces and nephews. Visitation Monday, February 10,

2020 from 3pm to 9pm with a 7pm Rosary at Bagnasco & Calcaterra Funeral Home, Sterling Heights. Instate Tuesday, February 11, 2020 at 10:30am until the time of a Funeral Mass 11am at St. John Vianney Catholic Church, 54045 Schoenherr Road, Sterling Heights. Entombment at Resurrection Cemetery.

DOLORES R. KAWSKY Age 88 February 10, 2020

Beloved wife of the late James. Dear mother of Paul (Deborah), Eileen (Stan) Miller, and Mary (Daniel) Spatafora. Grandmother of Stephen, David, Caroline, James, Sarah, William, James and Nicholas. Visitation at Sterling Heights Chapel of Bagnasco & Calcaterra Funeral Home, Thursday 3pm to 9pm with Rosary at 7pm. Funeral Friday St. Paul on the Lake Catholic Church 157 Lake Shore Drive, Grosse Pointe Farms, MI, Instate 9:30am until time of Mass at 10:00am. In lieu of flowers contribution may be made to the Capuchins.

lic Church, 17701 15 Mile Road, Clinton Township. Entombment Resurrection Cemetery.

GASPER V. GUIDO Age 87 February 13, 2020 Beloved husband of Frances (nee Fazio) for 60 years. Loving father of Tony (Kelly Ellis) Guido, Rose (Brian Morrison) Simpson, and Theresa (Jeff Burger) Guido. Proud grandfather of Angela Guido, Justin (Nina) Simpson, Jordan Simpson, Joe Sowa, and Michael Drouillard. Dearest brother of Rose (the late Joseph) D’Onofrio, Gloria (the late Herb) Lowry and the late Joseph (husband of Grace), Jenny (Jim) Evola, Mary (Leonard) Gerbino, Benny (husband of Lillian) Guido, Jim (Virginia) Guido, Anna (Dominic) Palazzolo. Visitation at the Sterling Heights Chapel of Bagnasco & Calcaterra Funeral Home 13650 E. Fifteen Mile Road, (@ Schoenherr) Monday, February 17, 2020, 2:009:00 pm. Funeral Tuesday, February 18, 2020. Instate 10:00 am until 10:30 am Mass at St. Ronald Catho-

CLEMENT GABRIELE Age 88 February 4, 2020 Beloved husband of the late Wanda - Dear Father of Gail (Michael) Dolin, Glenn, Greg (Tami), and Martin (Lisa Marie). Grandfather of 4 and Great Grandfather of 2. Visitation at Bagnasco & Calcaterra Funeral Home, Sterling Heights, Friday Feb. 14, 2020 from 2-8 pm. Funeral Saturday Feb. 15, 2020 at 10:00 am at the Funeral Home.


Italian American Cultural Society

APRIL 2020

February 15, 2020 Antonio Fred Fricano Margaret Ann Bloodworth Clementine Tokarz Frank Calabrese Aleksandro Veshtaj Robert Thomas Galloway Klaus Ginal February 16, 2020 Jean Belan Violet Champane Bryan Keith Salgot James Michael Pudlo Patrick John Bowes February 17, 2020 Leonard Anthony Wisz Donna Helen Kirka February 18, 2020 Josephine Margaret Parlow Sylvia Mary Lukas Robert Michael Klee February 19, 2020 Byron Wyatt McDonald Lucia Florence Amalfitano February 20, 2020 Mary Louise Pizzurro

William Alexander Purvis Pier Marino Gasperoni Ljubisa Djordjevski February 21, 2020 Cynthia Carol Moceri Armenia Colonnello Mary Ann Trepanier Edmundo Dimayuga Rivera Ljubisa Djordjevski February 22, 2020 Michael Wesley Joy Coreen Zakalowski February 23, 2020 Josephine Ernestine Ferris Wayne Harold Bolle Anna Marie Byrne February 24, 2020 Frank Nicholas Caiozzo Patricia Marini Granett Jagoda Matovski Olindo D'Alessandro Robert Jay Morgan February 26, 2020 Ronald Edgar Jones Julia Russo Vincenzo F. Mariani Robert Wallace Puskar Christine Ahmed

February 27, 2020 Richard Ferdinand Okerstrom Luigi Caporuscio Franco Piccinini Bonnie L. McGuire Erna Dziewit Richard Ferdinand Okerstrom February 28, 2020 Elaine Marie Shaeffer February 29, 2020 John Westley Pelkey Ian Alexander Lahikainen Fred Reynolds Rose Bono Ruth Ann Longman March 1, 2020 Aleksander Lozovoj Josephine Harb Frank Walter Podolski Harvey Kuhn Stephen Andrew Burkus Edward Terrance Craig March 2, 2020 Geraldine Patricia Rogoish Priscilla Orosco Aaron Joseph Woodruff March 3, 2020 Patricia Vivian Edwards March 4, 2020

Gilbert Edward Wojcik Pompeo Vitiello Antonios Diamantis Sarigiannis Clois John Frick Dorothy Joan Blandino Catherine Mazzola Ronald Edward Nedbal March 5, 2020 Michael Anthony Pulcini Marco Joseph Iacona Anne Gertrude Kramer Thomas Owen Muir March 6, 2020 Angeline Carreri Albert Farrah Elvira Diane O'Bryan Edward Robert Plotnikiewicz Maurice Stanley Byrne Lydia Jones Thomas McMillan Andrea Marie Sitarski March 7, 2020 William Mathew Mrdeza Patricia Ann Dominski James William Lorenzetti Joseph Kukla George Michael Ardelean March 8, 2020 Augusta Merlini

PAGE 15

Robert Hillock Margaret Ann Olesko Dorothy Sylvia Nadrowski Olga Dimitrieski March 9, 2020 Marjorie Ann LaRaia Marisa Cracchiolo Mark Anthony Korenic Michael Joseph Walli Joyce Dona DePauw March 10, 2020 Shirley May Truhan Paul Daniel Lally Ronald Michael Feltz March 11, 2020 Charles Edward Doyle John Daniel Paszek March 12, 2020 Nancy Kay Nepa Robert Henry VanDeVelde Jeannine O. Mayer Gjusta Gjeloshaj Flavio Cicone Delta Jean Hay March 13, 2020 Joseph Charles Amara Mary Agnes Cunningham Melvin William Nies Frances Rose Marie Lucido


PAGE 16

Italian American Cultural Society

APRIL 2020

Spring Back to Life at

586.412.8910

www. Villa-Bella .Net

Clinton Township, Michigan

Call Today For Our Latest Specials And Schedule Your Personal Tour

Profile for American Speedy Printing

IACS April 2020 Issue  

IACS April 2020 Issue  

Advertisement