Issuu on Google+

Magazine Angolazioni Urbane un magazine interamente dedicato alle identità dei terreni vacui di Mestre.

Angolazioni Urbane is a magazine dedicated to investigating vacant spaces around Mestre.

Verso un archivio percettivo / 2010

Verso un’opera collettiva / 2011

Verso l’identità del luogo / 2012 — 2013

La città si presenta nelle sue molteplici facce, tanto diverse quanto il numero delle persone che la abitano. Il territorio reale è prima di tutto il territorio percepito e al momento di descriverlo ogni soluzione tecnico–scientifica risulta inevitabilmente riduttiva. Da questi principi ha preso orientamento la prima investigazione. Rispetto all’iniziale logica partecipativa che prevedeva la realizzazione dell’opera mediante la semplice assimilazione del materiale spontaneamente inviato dai cittadini, si è optato a favore della produzione di un video documentario da rendere disponibile…

Risulta di rilevante importanza nella seconda edizione, il concetto teorico di relativismo descrittivo per cui un singolo oggetto, nel caso specifico una parte di città, può essere osservato da punti di vista diversi. Tutti derivanti dall’orientamento cognitivo del singolo individuo e considerati tutti ugualmente validi. Concepita come percorso di avvicinamento alla XV Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJCEM) l’investigazione si è orientata su un’area urbana circoscritta individuata per semplice “analogia formale” nell’ottica di poter…

La terza edizione del progetto indaga il tema dell’identità del luogo. Determinato un “non luogo”, per definirlo secondo il termine dell’antropologo francese Marc Augé, il gruppo di lavoro (AUT, Marco Cecotto, Giulia Filippi, Denis Isaia, michielizanatta, Alessandro Nassiri, Roberto Sartor, Spedstudio e TRI.p Group) intraprende un palinsesto d’azioni utili a restituire, al medesimo vuoto urbano, maggiore leggibilità e riconoscibilità. La sommatoria dei contributi raccolti durante l’iniziale fase d’investigazione (Intervista n. 4, Zona d’ombra) compone un quadro conoscitivo polifonico utile alla…

> pagina 1

> pagina 3

> pagina 5

Towards a perceptual archive / 2010

Towards a collective work / 2011

Towards an identity of place / 2012 — 2013

The city is as diverse as the people who live there. The reality of a place is subjective and dependent on how it’s perceived, therefore attempting to describe it in a purely technical or systematic way is inevitably reductive. With this notion in mind, the first investigations began to take shape. The initial approach was to encourage the general public to send material that would be collected together and simply represented, but subsequently evolved into a documentary film made available to those who wish to observe, interpret and design the city. Six interventions, relating to five…

In the second edition, the concept of descriptive relativism, in which a single thing (in this case a specific area of the city) can be perceived in different but equally valid ways by a group of individuals, was of the utmost importance. With the idea of participating in the XV Biennial of Young Artists from Europe and the Mediterranean (BJCEM) in mind, the enquiry initially focussed on finding two formally similar urban areas in Casablanca and Venice, with the aim of experiencing the work in different contexts. These areas — Via Libertà in Marghera Venice and Avenue…

The third edition of Angolazioni Urbane explores the theme of place and identity. Once an appropriate “non-place” (to use French anthropologist Marc Augé’s term) has been determined, the working group (AUT, Marco Cecotto, Giulia Filippi, Denis Isaia, michielizanatta, Alessandro Nassiri, Roberto Sartor, Spedstudio and TRI.p Group) will embark on a continuing schedule of actions in order to stimulate a renewed recognition of the urban void. The contributions gathered during the initial phase of investigation (Interview no. 4, Shadow Zone), constitute a pool of ideas…

> page 1

> page 3

> page 5


Angolazioni Urbane | Magazine

2010

Settembre 2010

Verso un archivio percettivo Mestre / Venezia

A

> copertina

September 2010

Towards a perceptual archive Mestre / Venice

La città si presenta nelle sue molteplici facce, tanto diverse quanto il numero delle persone che la abitano. Il territorio reale è prima di tutto il territorio percepito e al momento di descriverlo ogni soluzione tecnico – scientifica risulta inevitabilmente riduttiva. Da questi principi ha preso orientamento la prima investigazione. Rispetto all’iniziale logica partecipativa che prevedeva la realizzazione dell’opera mediante la semplice assimilazione del materiale spontaneamente inviato dai cittadini, si è optato a favore della produzione di un video documentario da rendere disponibile a chi intende osservare, interpretare e progettare la città. Sei interventi performativi riferiti a cinque luoghi rappresentativi della città di Mestre. Più precisamente, Francesco Liggieri, Marco Cecotto, Brave New Alps, Martin Romeo, GruppoWorkshow con Lorenzo Pinna e LAB2 hanno compiuto un’indagine urbana ad ampio raggio che ha coinvolto: le zone di risulta ed i terreni vacui di Via Ca’ Marcello, Via Piave, Via Torino e il Laguna Palace quale luogo emblematico della modernità, Riviera XX Settembre e Via Poerio - quali immagini degli spazi paradossali - ovvero dei luoghi che evocano, oramai solo nel nome, antiche presenze di aree verdi o percorsi d’acqua oggi non più rintracciabili. In fase d’esecuzione delle singole azioni artistiche Videotrope con Arianna Testino e TRI.p Group hanno registrato in presa diretta le percezioni di chi vive o semplicemente attraversa quei luoghi compiendo, successivamente, un racconto della città ottenuto per frammenti urbani.

> cover

p. 1 / 2

The city is as diverse as the people who live there. The reality of a place is subjective and dependent on how it’s perceived, therefore attempting to describe it in a purely technical or systematic way is inevitably reductive. With this notion in mind, the first investigations began to take shape. The initial approach was to encourage the general public to send material that would be collected together and simply re-presented, but subsequently evolved into a documentary film made available to those who wish to observe, interpret and design the city. Six interventions, relating to five representative areas of the city of Mestre were carried out. Francesco Liggieri, Marco Cecotto, Brave New Alps, Romeo Martin, GruppoWorkshow with Lorenzo Pinna and LAB2 made a wideranging urban survey including: vacant demolition sites in Via Ca’ Marcello, Via Piave, Via Torino and Laguna Palace an emblematic building of modernity, Riviera XX Settembre and Via Poerio which for local residents evoke memories of green spaces where the river once was. During the execution of individual artistic actions, Videotrope with Arianna Testino and TRI.p Group recorded the responses of those who live or pass through the areas, in order to reveal a story of the city through urban fragments.

A / B — Viva via piave! Due momenti dell’evento conclusivo del progetto realizzato da Brave New Alps in collaborazione con ETAM ed un comitato cittadino locale. A / B — Viva via piave! Two photos taken on the last day of the Brave New Alps project, in collaboration with ETAM and a local residents committee.


www.angolazioniurbane.net

C — La fase performativa con la quale le persone intervenute, coordinate dall’artista Francesco Liggieri, eseguono l’opera site specific nel sottopasso di Via Ca’ Marcello. C — A performance of site specific work in the Via Ca’ Marcello underpass coordinated by artist Francesco Liggieri.

C

B

< Identità visiva: Rocco Cacciari. < Visual identity: Rocco Cacciari.

D

D / E — Installazione interattiva a cura dell’artista Martin Romeo sulla facciata principale del NH Laguna Palace di Mestre, Venezia. D / E — Interactive installation by Martin Romeo on the main front of the NH Laguna Palace in Mestre, Venice.

E


Angolazioni Urbane | Magazine

2011

Gennaio — Ottobre 2011

Verso un’opera collettiva Marghera / Venezia

A

> copertina

January — October 2011

Towards a collective work Marghera / Venice

Risulta di rilevante importanza nella seconda edizione, il concetto teorico di relativismo descrittivo per cui un singolo oggetto, nel caso specifico una parte di città, può essere osservato da punti di vista diversi. Tutti derivanti dall’orientamento cognitivo del singolo individuo e considerati tutti ugualmente validi. Concepita come percorso di avvicinamento alla XV Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJCEM) l’investigazione si è orientata su un’area urbana circoscritta individuata per semplice “analogia formale” nell’ottica di poter sperimentare la metodologia di lavoro in contesti urbani differenti. Nello specifico, la similitudine è stata stabilita fra due arterie di scorrimento interposte fra città ed aree industriali ovvero fra via Libertà a Marghera (Venezia) e l’Avenue de l’Armée Royal a Casablanca. Le diverse percezioni, riferite all’area d’investigazione, raccolte dal gruppo di lavoro (Valentina Ciarapica, Giulia Filippi, Neill Kidgell, Claudia Rossini, Videotrope), hanno generato quattro opere realizzate secondo linguaggi espressivi eterogenei. Le opere, filtrate mediante la capacità creativa di tre giovani studi d’architettura emergenti (Clinica Urbana, michielizanatta e Spedstudio) hanno contribuito alla formulazione di visioni e proposte progettuali di rigenerazione del luogo mediante elementi di arredi urbano concepiti secondo la filosofia low budget.

> cover In the second edition, the concept of descriptive relativism, in which a single thing (in this case a specific area of the city) can be perceived in different but equally valid ways by a group of individuals, was of the utmost importance. With the idea of participating in the XV Biennial of Young Artists from Europe and the Mediterranean (BJCEM) in mind, the enquiry initially focussed on finding two formally similar urban areas in Casablanca and Venice, with the aim of experiencing the work in different contexts. These areas — Via Libertà in Marghera Venice and Avenue de l’Armée Royal in Casablanca — were chosen principally because of similarities between the relation of road structures and industrial zones. The different ideas that emerged from the investigations of participating artists Valentina Ciarapica, Giulia Filippi, Neill Kidgell, Claudia Rossini and Videotrope, resulted in four diverse works. These works then provided a springboard for further discourse involving three young architecture firms (Clinica Urbana, michielizanatta e Spedstudio) who contributed with project proposals to regenerate the site involving the design of street furniture developed in accordance with a low budget philosophy.

p. 3 / 4

A — Untitled (Cleaned Circle) di Neill Kidgell, Via delle Industrie Marghera, Venezia. Pulitura di un’area circolare di un muro, diametro 150 cm. A — Untitled (Cleaned Circle) by Neill Kidgell, Via delle Industrie Marghera, Venice. Circular area cleaned on wall, diameter 150 cm.

B —L’installazione conclusiva realizzata a Salonicco durante SYM_BIOS_IS? XV Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo. B —The project exhibited in Thessaloniki during SYM_BIOS_IS? XV Biennial of Young Artists from Europe and the Mediterranean.


www.angolazioniurbane.net

C — Un momento dell’esposizione informale del progetto durante il workshop “La Ville Ouverte” tenutosi a Casablanca. C — An informal discussion of the project during the workshop “La Ville Ouverte” in Casablanca.

C

D

D — Kit di Videotrope, sovrappasso pedonale su via Libertà, Marghera, Venezia. D — Kit by Videotrope. Pedestrian overpass on Via Libertà, Marghera, Venice.

B

E — Mar gh’era di Giulia Filippi, libro d’artista, carta fustellata, 60x40 cm.

F

E — Mar gh’era by Giulia Filippi, artist’s book, punched paper, 60x40 cm.

F — 13 view of VEGA, Claudia Rossini / Valentina Ciarapica, cortometraggio 13' HD consultabile dal sito: www.angolazioniurbane.net.

< Identità visiva: Neill Kidgell. < Visual identity: Neill Kidgell.

E

F — 13 view of VEGA, Claudia Rossini / Valentina Ciarapica, short movie 13' HD available on: www.angolazioniurbane.net.


Angolazioni Urbane | Magazine

2012 / 2013

Ottobre 2012 — Maggio 2013

Verso l’identità del luogo Mestre / Venezia

A

> copertina

October 2012 — May 2013

Towards an identity of place Mestre / Venice

La terza edizione del progetto indaga il tema dell’identità del luogo. Determinato un “non luogo”, per definirlo secondo il termine dell’antropologo francese Marc Augé, il gruppo di lavoro (AUT, Marco Cecotto, Giulia Filippi, Denis Isaia, michielizanatta, Alessandro Nassiri, Roberto Sartor, Spedstudio e TRI.p Group) intraprende un palinsesto d’azioni utili a restituire, al medesimo vuoto urbano, maggiore leggibilità e riconoscibilità. La sommatoria dei contributi raccolti durante l’iniziale fase d’investigazione (Intervista n. 4, Zona d’ombra) compone un quadro conoscitivo polifonico utile alla redazione di un documento d’indirizzo (Masterplan) concepito quale istruzione d’uso per un re–impiego informale del terreno vacuo predefinito. Nella fase successiva, l’apertura di un AU Itinerary Office dà modo a curatori ed artisti intervenuti di avviare workshop (Acustinario Urbano), dibattiti pubblici, azioni urbane (pavimentazione urbana) nonché di produrre e divulgare un magazine dedicato (AU Magazine). Dette attività, destinate alla cittadinanza, hanno la finalità di costituire e diffondere l’immagine pubblica del luogo, ovvero comporre, per definirlo con le parole del teorico americano Kevin Lynch, “quel quadro mentale comune che larghi strati della popolazione di una città portano con sé”.

> cover The third edition of Angolazioni Urbane explores the theme of place and identity. Once an appropriate “non-place”, to use French anthropologist Marc Augé’s term, has been determined, the working group (AUT, Marco Cecotto, Giulia Filippi, Denis Isaia, michielizanatta, Alessandro Nassiri, Roberto Sartor, Spedstudio and TRI.p Group) will embark on a continuing schedule of actions in order to stimulate a renewed recognition of the urban void. The contributions gathered during the initial phase of investigation (Interview no. 4, Shadow Zone), constitute a pool of ideas from which to draw while forming a more concrete proposal (Masterplan) that can ultimately prescribe an approach to re-using the defined “non-place” in an informal way. In the next step, the opening of a AU Itinerary Office will provide the involved curators and artists with the opportunity to organize workshops (Acustinario Urbano), public debates, urban actions (pavimentazione urbana) as well as produce and distribute a dedicated magazine (AU Magazine). These activities, intended to benefit and be of interest to the local population, aim to establish and share the public images of a place, showing, to quote American theorist Kevin Lynch, “the common mental pictures carried by large numbers of a city’s inhabitants”.

p. 4 / 5

A / B — Area d’indagine I sottopassi di Via Da Verrazzano e Rampa Rizzardi a Mestre, Venezia. Foto di Roberto Sartor. A / B — Area of Investigation The underpasses located in Via Da Verrazzano and Rampa Rizzardi, Mestre, Venice. Photo by Roberto Sartor.


www.angolazioniurbane.net

Ottobre 2012 Intervista nº4 Indagine a cura di Alessandro Nassiri Tabibzadeh e Denis Isaia.

Novembre 2012 — Febbraio 2013 Zona d’ombra Workshop di fotografia a cura di Roberto Sartor.

Marzo⁄ 2013 Interferenze Workshop di progettazione a cura di Spedstudio e michielizanatta.net.

B

Aprile — Maggio 2013 AU itinerary office Ufficio itinerante a cura di AUT con Alvise Giacomazzi e Alessandro Bellinato.

Aprile 2013 ⁄ Pavimentazione urbana Workshop di autocostruzione a cura di Giulia Filippi.

Aprile 2013 ⁄ Acustinario urbano C

D

<

C / D — Azioni Urbane Pavimentazione urbana, installazione artistica di Giulia Filippi, San Basilio, Venezia.

Identità visiva: AUT. < Visual identity: AUT.

C / D — Urban Actions Pavimentazione urbana, an artistic project led by Giulia Filippi, San Basilio, Venice.

Indagine esplorazioni acustiche di spazi urbani a cura di Marco Cecotto.


Angolazioni Urbane è un progetto dedicato Angolazioni Urbane is a public art project Angolazioni Urbane Magazine: all’arte pubblica realizzato dall’Assessorato realized by the Municipality of Venice è un magazine interamente dedicato alle alle Politiche Giovanili e Pace del Comune di - Department of Youth and Peace in identità dei terreni vacui di Mestre, Venezia. / Venezia in collaborazione con l’associazione collaboration with is a magazine dedicated to investigating Angolazioni Urbane Angolazioni Magazine: Urbane Angolazioni Urbane Angolazioni è un Urbane progettoè dedicato un progetto dedicato Angolazioni Urbane Angolazioni is association a public Urbane artisproject a public art project culturale LiveOutsideinVEnice. La prima e the cultural LiveOutsideinVEnice. vacant spaces aroundMagazine: Mestre, Venice. è un magazine è un interamente magazine interamente dedicato allededicato alle all’arte pubblica realizzato pubblica dall’Assessorato realizzato realized byThe the realized Municipality by third the Municipality ofeditions Venice areofamong Venicethe la all’arte terza edizione rientrano tradall’Assessorato le iniziative first and identità deiStampato terreni identità vacui dei di Mestre, vacui Venezia. di Mestre, / Venezia. / alle Politiche alle Giovanili Politiche e Pace Giovanili del dei Comune e Piani PaceLocali di del Comune - Department di– - Department of Youth andof Peace Youth inand Comune di Venezia realizzate nell’ambito Giovani initiatives undertaken by PianiPeace LocaliinGiovani – nelterreni / Printed on: is a magazine isdedicated a magazine todedicated investigating Venezia in collaborazione Venezia in collaborazione conAngolazioni l’associazione con collaboration with with promoted and supported Assessorato alle Politiche Giovanili e Pace Città Metropolitane, promosse el’associazione sostenute Città Metropolitane, Marzo 2013 / March 2013. to investigating Angolazioni Urbane Magazine: un progetto dedicato Urbane iscollaboration a public art project vacantdedicato spaces vacant around Mestre, around Venice. Mestre, Venice. culturale LiveOutsideinVEnice. culturale LiveOutsideinVEnice. LaGioventù prima e –La prima theecultural association the LiveOutsideinVEnice. association -LiveOutsideinVEnice. dal Dipartimento della Presidenza by thecultural Youth Department Office of the Prime è un magazine interamente alle spaces zato dall’Assessorato realized by the Municipality of Venice terza del edizione laConsiglio terza rientrano edizione le iniziative tra le and The thirdfirst editions and third are among editionsthe are among the Assessore Gianfranco Bettin del deitra Ministri e dall’Anci – The Minister and ANCI (National Association Progetto grafico / Graphic design: identità dei terreni vacui di Mestre, Venezia. / ea Pace Comune di -rientrano Department ofiniziative Youth andfirst Peace in Stampato nel Stampato / (www.98800.org). Printed nel on: / Printed on: Comune Venezia ComuneAmbiente di Venezia realizzate nell’ambito realizzatedei nell’ambito Piani Locali dei Giovani Pianiwith Locali – Giovani initiatives – undertaken by undertaken Piani Locali byGiovani Piani Locali – Giovani – diDirezione Associazione Nazionale Comuni Italiani. ofinitiatives Italian Municipalities). AUT is e a Politiche magazineGiovanili dedicated to investigating one con l’associazione collaboration Marzo /Marzo March2013 2013./ March 2013. Assessorato Assessorato alle Politiche alle Giovanili Politiche espaces Pace Giovanili e Pace Città Città Metropolitane, e cultural sostenute promosse e sostenute Città Metropolitane, Città Metropolitane, promoted and promoted supported and Angolazioni Urbane Angolazioni Magazine: Magazine: oè dedicato un Metropolitane, progetto dedicato Angolazioni Urbane Angolazioni a public Urbane art isproject a public art project Servizio Partecipazione Giovanile eUrbane Culture di Pace2013 Nato dalla commistione fra iissingoli temi Evolving out of the shared concerns ofsupported vacant around Mestre, Venice. nVEnice. La prima e promosse the association LiveOutsideinVEnice. dal Dipartimento dal Dipartimento della Gioventù della –first Presidenza Gioventù Presidenza by theare Youth by Department the Department - Office of the- Office Prime theMatteo Prime Direttore è un magazine è un interamente magazine interamente dedicato allededicato alle ssessorato lizzato realized byThe the realized Municipality by third the–Municipality of Venice ofamong Venice Andrea Costantini d’indagine dei collettivi Videotrope (Roberto Videotrope collective (Roberto Sartorof and Coordinamento generale / Coordination: rano tradall’Assessorato le iniziative and editions theYouth Progetto grafico / Graphic grafico /Alessandro Graphic design: AssessoreResponsabile Gianfranco Assessore Bettin Gianfranco Bettin del del deiGiovani Consiglio Ministri dall’Anci Ministri e undertaken dall’Anci – Minister and Minister ANCI (National and Association (National Association identità deiStampato terreni identità vacui dei di Mestre, vacui Venezia. di Mestre, / Progetto Venezia. / design: ili Comune e Consiglio PaceLocali di del Comune Department di– edei - Department of Youth and of Peace Youth inand inGiovani del servizio Alberta Basaglia Sartor e- Matteo Stocco) e– TRI.p Group Stocco) and TRI.p Group (Alessandro Bellinato, Alvise Giacomazzi, Bellinato. nelterreni / Printed on: Comune di Venezia dei Piani initiatives by PianiPeace Locali – ANCI AUT (www.98800.org). AUT (www.98800.org). Direzione Ambiente Direzione Ambiente Giovanili e Giovanili Associazione Associazione Nazionale Comuni Nazionale Italiani. Comuni Italiani. ofeItalian Municipalities). ofsupported Italian Municipalities). is e a Politiche magazine is dedicated a Politiche magazine to dedicated investigating to investigating ssociazione zione conel’associazione collaboration collaboration with with Coordinamento progetto Elena Cardillo (Alessandro Bellinato, Alvise Giacomazzi Alvise Giacomazzi and Carlo Tinti), Angolazioni Marzo 2013 / March 2013. Assessorato alle Politiche Giovanili e Pace romosse sostenute Città Metropolitane, promoted and Servizio Partecipazione Giovanile e Culture Giovanile diMestre, Pace e Culture diMestre, Pace Ringraziamenti Nato dalla commistione Nato dalla commistione fra i singoli temi fra i singoli temi Evolving outUrbane Evolving out of concerns the shared of concerns of Servizio Partecipazione vacant spaces vacant around spaces around Venice. Venice. a einVEnice. prima e – La prima theecultural association the LiveOutsideinVEnice. association Carlo Tinti), Angolazioni Urbane rappresenta is an ongoing multidisciplinary / Thanks: Gioventù Presidenza by thecultural Youth Department -LiveOutsideinVEnice. Office of the shared Prime Coordinamento Coordinamento generale / Coordination: Direttore Direttore Costantini AndreaProgetto Costantini d’indagine dei d’indagine Videotrope dei and collettivi (Roberto Videotrope (Roberto Videotrope collective Videotrope collective Sartor and Gianfranco Matteo Sartor and Matteo Andrea ntrano niziative tra leun’investigazione iniziative The first The thirdfirst editions and third are among editions the are investigation among the(Roberto multidisciplinare in(National divenire relating to(Roberto methods of intervention Alberta Basaglia/ Coordination: e generale Elena Cardillo (Servizio grafico / Graphic design: Assessore Bettin tri e dall’Anci –collettivi Minister and ANCI Association Alvise Alvise Giacomazzi, Alessandro Bellinato. Alessandro Bellinato. Responsabile del Stampato servizio Alberta del servizio Basaglia Alberta Basaglia Sartor e Matteo Sartor e Matteo e–TRI.p Stocco) Group TRI.p Group Stocco) andin TRI.p Stocco) Group and (Alessandro TRI.p Group Bellinato, (Alessandro Bellinato, nel Stampato / (www.98800.org). Printed nel on: / Printed on:Giacomazzi, Comune Venezia Comune di Venezia ocali oledei Giovani Piani Locali – Stocco) Giovani initiatives undertaken initiatives by undertaken Piani Locali byGiovani Piani Locali – Giovani – dispaces. riferita all’individuazione dieMunicipalities). un sistema transient public Partecipazione Giovanile e Culture di Pace AUT Direzione Ambiente e Responsabile Politiche Giovanili Comuni Italiani. of Italian Coordinamento Coordinamento Elena progetto Cardillo Elena Cardillo (Alessandro (Alessandro Bellinato, Giacomazzi eGiacomazzi Alvise econcerns Giacomazzi Alvise and Giacomazzi Carlo of Tinti), and Angolazioni Carlo Tinti), Angolazioni Marzo /Marzo March 2013 2013. / March 2013. Assessorato Assessorato alle Politiche alle Giovanili Politiche e Pace Giovanili eprogetto Pace sostenute promosse eBellinato, sostenute Metropolitane, CittàAlvise Metropolitane, promoted and promoted supported and metodologico d’intervento sugli spazi pubblici Over the course the various editions of the - Comune di Venezia), Associazione per la Servizio Partecipazione Giovanile e Culture di Pace2013 ne fra i singoli temiCittàAlvise Evolving out of the shared ofsupported Ringraziamenti Ringraziamenti / Thanks: / Thanks: Carlo Tinti),non Angolazioni Tinti), Angolazioni rappresenta Urbane is an ongoing Urbane ismultidisciplinary an ongoing multidisciplinary – llaPresidenza Gioventù –Carlo Presidenza by theUrbane Youth by Department theUrbane Youth Department -rappresenta Office of the- Office Prime of theMatteo Prime consolidati. project, the enquiry into vacant spaces has Decrescita, BJCEM, Galleria Contemporaneo, Coordinamento generale / Coordination: Direttore Andrea Costantini vi Videotrope (Roberto Videotrope collective (Roberto Sartor and Albertadesign: Basaglia Alberta e Elena Basaglia Cardillo e Elena (Servizio Cardillo (Servizio un’investigazione un’investigazione multidisciplinare multidisciplinare divenire in(National divenire investigation investigation relating to methods relating ofto intervention methods of creation intervention Progetto grafico Progetto / Graphic grafico design: /Alessandro Graphic Assessore Gianfranco Assessore Bettin Gianfranco Bettin nistri nci e dall’Anci – Minister and Minister ANCIin(National and ANCI Association Association Ottenuto mediante continui affinamenti become more refined, following the Casamémoire, Collaboratorio, Complet Edil 3, Alvise Giacomazzi, Bellinato. Responsabile del servizio Alberta Basaglia o) e– TRI.p Group Stocco) and TRI.p Group (Alessandro Bellinato, Partecipazione Partecipazione Giovanile e Culture Giovanile di Pace e Culture di Pace riferita all’individuazione riferita di Municipalities). unAlvise sistema di Municipalities). un sistema transient public in transient spaces. public spaces. AUT (www.98800.org). AUT (www.98800.org). Direzione Ambiente Direzione e Politiche Ambiente Giovanili e Politiche Giovanili nale Italiani. Comuni Italiani. ofeall’individuazione Italian of Italian compiuti nel corso delle edizioni, il metodo si Tinti),of works by artists who have been invited Forte Marghera, Galleria A+A, InTransizione, Coordinamento progetto Elena Cardillo Alvise Giacomazzi Giacomazzi and in Carlo Angolazioni - Comune di Comune di Venezia), Associazione perMarton, la per la metodologico metodologico d’intervento d’intervento sugli spazi sugli spazi Over pubblici course thecourse various ofServizio editions theplace. various ofGiovanile the editions ofGiovanile the di Pace Servizio Partecipazione e Culture e Culture di Pace Ringraziamenti / Thanks: one oliUrbane temi fra i singoli temi out of Evolving the shared out of concerns thealle shared of the concerns ofofthe basa suEvolving perlustrazioni di luoghi vacui quali toOver respond to aPartecipazione specific The artistic Le-Venezia), voci di viaAssociazione Piave, Eleonora Marco ni rappresenta Urbane is pubblici an ongoing multidisciplinary Decrescita, BJCEM, Decrescita, Galleria BJCEM, Contemporaneo, Galleria Contemporaneo, non consolidati. consolidati. the enquiry project, into thethus vacant enquiry spaces into vacant spaces has Coordinamento Coordinamento generale / Coordination: Direttore Andrea Direttore Costantini Andrea Costantini pe tivi(Roberto Videotrope Videotrope collective Videotrope (Roberto collective Sartor (Roberto and Matteo Sartor and Matteo fanon seguito una produzione artistica maturata productions constitute ahas background Polo System, Sebastiano Mestre, Microclima, Alberta Basaglia/ Coordination: e generale Elena Cardillo (Servizio tidisciplinare in(Roberto divenire investigation relating toproject, methods of intervention Casamémoire, Casamémoire, Collaboratorio, Complet Edil Complet 3, Edil 3, Ottenuto mediante Ottenuto continui mediante affinamenti continui affinamenti become more refined, more following refined, the creation the creation Alvise Giacomazzi, Alvise Giacomazzi, Alessandro Bellinato. Alessandro Bellinato. Responsabile Responsabile delfollowing servizio Alberta delfor servizio Basaglia Alberta Basaglia Group cco) TRI.p Group Stocco) and Stocco) Group (Alessandro TRI.p Group Bellinato, (Alessandro Bellinato, dalle differenti percezioni deiand medesimi luoghi forbecome the formulation of new strategies the Giovanni di Mestre Partecipazione Giovanile e Culture diCollaboratorio, PaceMucelli, Municipalità ne dieun sistema inTRI.p transient public spaces. Marghera, Forte Galleria Marghera, A+A,Galleria InTransizione, InTransizione, compiuti nel corso delle edizioni, corso delle ilthe metodo edizioni, si il metodo of works si Tinti), byrevitalization artists of works who byhave artists been who invited havethrough been invited Coordinamento Coordinamento progetto Elena progetto CardilloElena Cardillo comazzi o, Alvise eGiacomazzi Alvise enelGiacomazzi Alvise and Giacomazzi Carlo Tinti), and Angolazioni Carlo Angolazioni dacompiuti parte degli artisti intervenuti. Il prodotto of urban spaces shared Carpenedo, Municipalità di A+A, Marghera, NH - Comune di Venezia),Forte Associazione per la ento sugli spazi pubblici Over course of the various editions of the Le vociContemporaneo, di via Le Piave, vociPalace, Eleonora di via Piave, Marton, Eleonora Marco Marton, basa su perlustrazioni basa Urbane sucosì perlustrazioni diconcepito luoghi vacui dithe alle luoghi quali vacuiinto alle tomultidisciplinary respond quali spaces totoarespond specific to place. a specific The artistic place. The artistic Ringraziamenti Ringraziamenti / Thanks: / Thanks: ioni appresenta Urbane rappresenta is an ongoing Urbane ismultidisciplinary an ongoing artistico diviene background actions and spontaneous interventions. Laguna Petersen Tegl, Serra deiMarco Giardini, Decrescita, BJCEM, Galleria project, enquiry vacant has Polo System, Polo Sebastiano System, Sebastiano Microclima, Mestre, Microclima, fa una fa la produzione seguito unaartistica produzione maturata artistica maturata productions productions thus constitute thus a constitute background a background Alberta Basaglia Alberta e Elena Basaglia Cardillo e Elena (Servizio Cardillo (Servizio ultidisciplinare reseguito in divenire informulazione divenire investigation investigation relating to methods relating of to intervention methods of intervention per di nuovi scenari relativi Sala Prove Servizio ETAM, Villa Casamémoire, Collaboratorio, Complet Edil Monteverdi, 3, Mestre, ntinui affinamenti become more refined, following the creation Giovanni Mucelli, Giovanni Mucelli, di Municipalità Mestre di Mestre WEYA. dalle differenti percezioni differenti percezioni medesimi dei luoghi medesimi forluoghi the formulation theof formulation new strategies of new forstrategies the for the Partecipazione Partecipazione Giovanile e Culture Giovanile di Pace e Culture diMunicipalità Pace stema ione di un sistema in transient public in transient spaces. public spaces. alla rivitalizzazione dei luoghi mediante azioni Franchin, VEGA, Venice Film Commission, Forte Marghera, Galleria A+A, InTransizione, le edizioni, il dalle metodo si dei of works by artists who have beenfor invited Carpenedo, Carpenedo, Municipalità Marghera, di NHMarghera, NH da degli daartisti parte intervenuti. degli Ilintervenuti. prodotto Il prodotto revitalization revitalization of urban spaces of urban through spaces shared through shared - Comune di Comune di Venezia), Associazione perMarton, la Municipalità per la di spazi pubblici sugli spazi Over pubblici the artisti course ofthe thecourse various ofeditions the various ofThe the editions of the urbane condivise ed interventi spontanei. Le-Venezia), voci di viaAssociazione Piave, Eleonora Marco irvento di parte luoghi vacui alle quali toOver respond to a specific place. artistic Laguna Palace, Laguna Petersen Palace, Tegl, Petersen Serra dei Tegl, Giardini, Serra dei Giardini, artistico cosìartistico concepito così diviene concepito background diviene background actions and spontaneous actionshas and spontaneous interventions. interventions. Decrescita,Polo BJCEM, Decrescita, Galleria BJCEM, Contemporaneo, Galleria Contemporaneo, project, theproductions enquiry project, into thethus vacant enquiry spaces into vacant spaces System, Sebastiano Mestre, Microclima, ione artistica maturata constitute ahas background Sala Prove Monteverdi, Monteverdi, ETAM, Servizio Villa ETAM, Villa per la per labecome formulazione di nuovimore scenari di nuovi relativi scenari relativi Casamémoire, Casamémoire, Collaboratorio, Collaboratorio, Complet Edil Complet 3,Sala Prove EdilServizio 3, continui amenti affinamenti refined, more following refined, the following creation thefor creation Giovanni Mucelli, Municipalità di Mestre ioni deiformulazione medesimi luoghi forbecome the formulation of new strategies the Franchin, VEGA, Franchin, VeniceVEGA, Film Commission, Venice Film Commission, WEYA. WEYA. alla rivitalizzazione alla rivitalizzazione luoghi mediante luoghi azioni mediante azioni Forte Marghera, Forte Galleria Marghera, A+A,Galleria InTransizione, InTransizione, delle il metodo edizioni, si il metodo ofdei works si byrevitalization artists ofdei works who byhave artists been who invited havethrough been invited Carpenedo, Municipalità di A+A, Marghera, NH ntervenuti. Il prodotto of urban spaces shared urbane condivise urbane ed interventi spontanei. interventi spontanei. Le voci di via Le Piave, vociPalace, Eleonora di via Piave, Marton, Eleonora Marco Marton, oni acui di alle luoghi quali vacui alle to condivise respond quali actions toed to arespond specific to place. a specific The artistic place. The artistic Laguna Petersen Tegl, Serra deiMarco Giardini, to diviene background and spontaneous interventions. Polo System, Polo Sebastiano System, Mestre, Sebastiano Microclima, Mestre, Microclima, uzione ca maturata artisticarelativi maturata productions productions thus constitute thus a constitute background a background Sala Prove Monteverdi, Servizio ETAM, Villa nuovi scenari ED / 3th ED Artisti, azioni curatori 2 ED / 2nd ED Mucelli, Giovanni Giovanni Municipalità Mucelli, di Municipalità Mestre di3Mestre ezioni desimi dei luoghi medesimi forluoghi the formulation for theof formulation new strategies of new forstrategies the1 ED / 1st forED the Franchin, VEGA, Venice Film Commission, WEYA. i luoghi mediante e architetti coinvoltirevitalization / urban spaces Carpenedo, Municipalità Carpenedo, di Municipalità Marghera, di NHMarghera, NH Ilintervenuti. prodotto Il prodotto revitalization of of urban through spaces shared through shared nterventi spontanei. AUT dei Giardini, curators YounesLaguna e Zouheir Atbane Brave New Alps Palace, Laguna Petersen Palace, Tegl, Petersen Serra dei Tegl, Giardini, Serra background pito divieneArtists, background actions and spontaneous actions and spontaneous interventions. interventions. and architects (Bianca Elzenbaumer, Fabio Franz) Sala Prove Monteverdi, Sala ProveServizio Monteverdi, ETAM, Servizio Villa (Riccardo ETAM, VillaBerrone, Federico Bovara, nari di nuovi relativi scenari relativi involved 3 ED / 3th ED 3 EDCoppola) / 3th ED Artisti, curatori Artisti, azioni curatori 2 ED / 2nd ED 2 ED Cecotto /Franchin, 2nd ED VEGA, 1 ED / 1st ED 1 ED / 1st ED Luca Marco Franchin, VeniceVEGA, Film Commission, Venice Film Commission, WEYA. WEYA. dei diante luoghi azioni mediante einterventi architettispontanei. coinvolti e architetti / coinvolti / Marco Cecotto dpontanei. AUT AUT Cecotto Artists, curators Artists, curators Younes e Zouheir Younes Atbane e Zouheir Atbane Brave New Alps Brave New Alps Marco ClinicaUrbana and architects and involved architects involved (Riccardo Berrone, (Riccardo Federico Berrone, Bovara, Federico Bovara, (Bianca Elzenbaumer, (Bianca Elzenbaumer, Fabio Franz) Franz) Circuitozero 3 ED / 3th ED 2 ED / Fabio 2nd ED 1 ED / 1st ED Marco Cecotto Marco Cecotto Luca Coppola) LucaFilippi Coppola) Giulia Valentina Ciarapica Marco Cecotto MarcoWorkshow Cecotto Younes e Zouheir Atbane Gruppo AUT Brave New Alps Marco Cecotto Marco Cecotto ClinicaUrbana ClinicaUrbana michielizanatta.net Giulia Filippi (Davide Totaro, Alessio Chierico, (Riccardo Berrone, Federico Bovara, ed (Bianca Elzenbaumer, Fabio Franz) Circuitozero Circuitozero 2Buscemi, ED / 2nd Giovanni ED 2 ED Cecotto / 2nd ED 3 ED / 3th ED 3 EDCoppola) / 3th ED 1 ED / 1st ED 1 ED / 1st ED Manuel Bedetti, Luca Marco Valentina Ciarapica Valentina Giulia Filippi Giulia Filippi i/ Alessandro Nassiri Tabibzadeh con Denis Isaia Neill Kidgell Ciarapica Marco Triverio con Lorenzo Pinna) Marco Cecotto Gruppo Workshow Gruppo Workshow Younes e Zouheir Younes Atbane e Zouheir Atbane AUT AUT Cecotto Brave New Alps Brave New Alps Marco ClinicaUrbana Giulia Filippi Giulia(Riccardo Filippi michielizanatta.net michielizanatta.net (Davide (Davide Alessio Totaro, Chierico, Alessio Chierico, ved Berrone, (Riccardo Federico Berrone, Bovara, Federico Bovara, (Bianca Elzenbaumer, (Bianca Elzenbaumer, Fabio Franz) Fabio Totaro, Franz) Roberto Sartor michielizanatta.net LAB2 Circuitozero Manuel Buscemi, Manuel Giovanni Buscemi, Bedetti, Giovanni Bedetti, Marco Cecotto MarcoCardone, Cecotto Luca Coppola) LucaFilippi Coppola) (Antonio Altomare, Gianni Giulia Valentina Ciarapica Neill KidgellClaudia Neill Kidgell AlessandroSpedStudio Nassiri Alessandro Tabibzadeh Nassiricon Tabibzadeh Denis Isaia con Denis Isaia Marco Triverio Marco con Muscella, Lorenzo Triverio con Pinna) Lorenzo Pinna) Marco Cecotto MarcoWorkshow Cecotto Rossini Daniele Roberto Picerno) Gruppo ClinicaUrbana ClinicaUrbana Marco Cecotto Marco Cecotto Giulia Filippi michielizanatta.net (Davide Totaro, Alessio Chierico, michielizanatta.net michielizanatta.net Roberto Sartor Roberto Sartor LAB2Bedetti, LAB2 Circuitozero Circuitozero SpedStudio Francesco Liggieri Manuel Buscemi, Giovanni (Antonio Altomare, (Antonio Gianni Altomare, Cardone, Gianni Cardone, Valentina Ciarapica Valentina Ciarapica Giulia Filippi Giulia Filippi Neill Kidgell Alessandro Nassiri Tabibzadeh con Denis Isaia Marco Triverio con Lorenzo Pinna) SpedStudio SpedStudio Claudia Rossini Daniele Roberto Muscella, Picerno) Roberto Picerno) Claudia Rossini Gruppo Workshow Gruppo Workshow Daniele Muscella, Marco Trulli Martin Romeo Giulia Filippi Giulia Filippi michielizanatta.net michielizanatta.net (Davide Totaro, (Davide Alessio Totaro, Chierico, Alessio Chierico, michielizanatta.net Roberto Sartor LAB2 SpedStudio SpedStudio Francesco Liggieri Francesco Liggieri Manuel Buscemi, Manuel Giovanni Buscemi, Bedetti, Giovanni Bedetti, Videotrope Arianna Testino (Antonio Altomare, Gianni Cardone, Neill KidgellClaudia Neill Kidgell Nassiri Alessandro Tabibzadeh Nassiricon Tabibzadeh Denis Isaia con Denis Isaia Marco Triverio Marco con Muscella, Lorenzo Triverio con Pinna) Lorenzo Pinna) (RoberoAlessandro Sartor, Matteo Stocco) Rossini SpedStudio Daniele Roberto Picerno) Marco Trulli Marco Trulli Martin Romeo Martin Romeo Videotrope michielizanatta.net Roberto Sartor Roberto Sartor LAB2 LAB2 (Roberomichielizanatta.net Sartor, Matteo Stocco) SpedStudio Francesco Liggieri Videotrope Videotrope Arianna Testino Arianna Testino (Antonio Altomare, (Antonio Gianni Altomare, Cardone, Gianni Cardone, (Robero Sartor, (Robero Matteo Sartor, Stocco) Matteo Stocco) Claudia Rossini SpedStudio SpedStudio Daniele Muscella, Daniele Roberto Muscella, Picerno) Roberto Picerno) Claudia Rossini Marco Trulli Martin Romeo Videotrope Videotrope (Robero Matteo Sartor, Stocco) Matteo Stocco) SpedStudio SpedStudio FrancescoArianna Liggieri Francesco Liggieri (Robero Sartor, Videotrope Testino (Robero Sartor, Matteo Stocco) Marco Trulli Marco Trulli Martin Romeo Martin Romeo Videotrope (Robero Sartor, Matteo Stocco) Videotrope Videotrope Arianna Testino Arianna Testino (Robero Sartor, (Robero Matteo Sartor, Stocco) Matteo Stocco) Videotrope Videotrope (Robero Sartor, (Robero Matteo Sartor, Stocco) Matteo Stocco)

Piani locali giovani - Città metropolitane

Piani locali Piani locali giovani giovani - Città-metropolitane Città metropolitane

li giovani - Città metropolitane Angolazioni Urbane, verso l’identità del luogo è un’iniziativa del progetto Watching Outside, realizzato nell’ambito dei Piani Locali Giovani - Città Metropolitane, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci - Associazione Nazionale Comuni Italiani.

ali vani giovani - Città-metropolitane Città metropolitane

Angolazioni Urbane, verso l’identità del luogo è un’iniziativa del progetto Watching Outside, realizzato nell’ambito dei Piani Locali Giovani - Città Metropolitane, promossi e sostenuti dal Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci - Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Angolazioni Urbane,Angolazioni verso l’identità Urbane, del luogo verso èl’identità un’iniziativa del luogo del progetto è un’iniziativa Watching del Outside, progettorealizzato Watching nell’ambito Outside, realizzato dei Piani nell’ambito Locali Giovani dei Piani - CittàLocali Metropolitane, Giovani - Città promosso Metropolitane, e sostenuto promosso dal Dipartimento e sostenuto della dal Dipartimento Gioventù - Presidenza della Gioventù del Consiglio - Presidenza dei Ministri del Consiglio e dall’Anci dei-Ministri Associazione e dall’Anci Nazionale - Associazione Comuni Italiani. Nazionale Comuni Italiani.


AU Magazine