Page 2

VentiquattrOre

Altro

l’

quotidiano

venerdì 5 novembre 2010

2

TRoPPe deviazioni

RoMa

Sanremo, il cda Rai boccia “Giovinezza” e “Bella Ciao”

La congregazione vaticana per la Dottrina della fede interviene sulla “Opus Angelorum”, un gruppo religioso che opera sulla base agli insegnamenti della veggente austriaca Gabriele Bitterlich e che nel mondo germanofono viene spesso considerata una setta segreta. L'ex santo Uffizio ammette, con una nota ufficiale, che esso “vive lealmente e serenamente nella conformità alla dottrina della Chiesa" ma bacchetta alcuni suoi membri, preti compresi, rilevando che “non hanno accettato le norme date dall'autorità della Chiesa, e continuano a cercare di restaurare un movimento che pratichi ciò che è stato proibito”. Ossia, per il Vaticano ci sarebbero state troppe “deviazioni”.

La polizia municipale non chiude le indagini per accertare chi lunedì scorso, alla guida di un'Alfa 156 a Roma ha falciato e ucciso tra via Cernaia e via Goito un giovane centauro romano, Marco Bartoccioni. La scorsa notte si è consegnato alla polizia il figlio di un diplomatico dell'Ecuador, Gabriel Louis Cervallos Castro, 28 anni: si è presentato al commissariato Flaminio raccontando l'accaduto. Ma la polizia municipale ha deciso di proseguire gli accertamenti. Soprattutto per appurare l’esatta dinamica dell’incidente. E cercare riscontri alle dichiarazioni del figlio del diplomatico.

E' polemica sul Festival di Sanremo per la proposta di cantare “Bella Ciao” e “Giovinezza" nella serata dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia. Il cda della Rai ha bocciato l'idea: “La ricerca del clamore causa danni all'Azienda”. Le due canzoni non sono gradite. “Siamo persone responsabili. Faremo scelte ponderate e la politica è fuori dalle nostre scelte”, hanno risposto il direttore artistico del Festival Gianmarco Mazzi e Gianni Morandi. Il Cda Rai ha “stigmatizzato” le dichiarazioni rilasciate da Morandi e il direttore artistico Mazzi. “In particolare, si legge nel comunicato di Viale Mazzini, si è rilevato che sarebbe stato utile evitare di affrontare, in modo troppo superficiale, questioni così delicate che riguardano la storia del nostro Paese. La ricerca del clamore rischia di causare un danno complessivo all'immagine dell'Azienda”. Il cda ha invitato il direttore generale Mauro Masi ad intervenire con il direttore di Rai 1, Mauro Mazza, “nell'ambito delle sue competenze affinché nell'organizzazione della serata dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia, conclude il comunicato, si proceda in modo serio e responsabile e quindi con criteri diversi". Intanto si è appreso che la serata del 17 febbraio potrebbe essere aperta dall’Inno di Mameli, che potrebbe diventare la siglia di questa edizione del festival.

il vaticano bacchetta “Pirata” si consegna l’opus angelorum è figlio di diplomatico

TaGli alla CulTuRa

Musei, biblioteche e siti archeologici chiusi per protesta Il 12 novembre centinaia di musei, biblioteche, siti archeologici, luoghi di spettacolo, da Roma a Torino, da Venezia a Bari, in decine di città e comuni, chiuderanno i battenti o protesteranno in altre forme, per opporsi ai provvedimenti sulla cultura nell'ultima manovra finanziaria. La mobilitazione nazionale, “Porte chiuse, luci accese sulla cultura” è stata annunciata ieri all'Auditorium di Roma, da Federculture e Anci (Associazione nazionale Comuni italiani), con il sostegno del Fai. Già nelle scorse settimane avevano scioperato gli addetti dei teatri e del cinema.

Pace fatta tra Materazzi e Zidane

a quattro anni dalla storica zuccata del francese al difensore italiano nella finale dei Mondiali di calcio del 2006 è scoppiata la pace fra zinedine zidane e Marco Materazzi. i due sportivi si sono incontrati nell'albergo di Milano che ospitava il Real Madrid. Materazzi stava aspettando l'amico José Mourinho, il tecnico della squadra spagnola e suo ex-allenatore nell'inter, nella hall dell'albergo quando è arrivato zidane.

Altro

l’

quotidiano

Direttore responsabile: Ennio simeone Redazione tel. 06 86293192 Indirizzo e-mail: redazione@altroquotidiano.it Editrice: GEcEM (Gestione Cooperativa Editoria Multimediale) - Presidente:stefano clerici Sede legale: Via Aldo Sandulli 45, Roma Registrazione del Tribunale Roma n..343/08 del 18 settembre 2008 - Registrato al ROC Partita Iva 09937731009

L’OnOmasticO Beatrice Beatriz, quarta figlia di Filippo di Suabia ed irene angelo, nonché nipote dell’imperatore Federico Barbarossa, andò in sposa il 30 novembre 1219 a San Ferdinando iii re di Castiglia e leon. Fece parte dell’ordine di Santa Maria della Mercede, preferendo dunque ai beni terreni la gloria celeste e fu ricompensata da dio con una speciale corona, l’aureola della santità.

accadde Oggi 1605: Fawkes il 5 novembre 1605 un complotto organizzato da Guy Fawkes per far saltare in aria il Parlamento inglese viene sventato da sir Thomas Knyvet, un giudice di pace.

05novembre2010  

05novembre2010

05novembre2010  

05novembre2010

Advertisement