Page 1

TRIMESTRALE DI ATTUALITÀ E BENESSERE • N° 28 • ANNO 8 • GIUGNO 2016 • € 1,00 • NUMERO OMAGGIO

GIUGNO 2016

Potere alla pianificazione Con il piatto unico

Per te il menu completo della settimana con tutte le ricette


Servizio certificato da: Certificazione di Servizio

BUREAU VERITAS Certification


E D I T O R I A L E

NOTE dal DIRET TORE Essere informati non equivale a cambiare comportamento. Lo sappiamo bene: quanti continuano a fumare nonostante sappiano benissimo di farsi del male o quanti di noi mangiano in modo scorretto pur sapendo che un’alimentazione sana contribuisce a una vita lunga e di qualità? Cambiare abitudini non è semplice e, se l’informazione è essenziale per creare un grado maggiore di consapevolezza e innescare il desiderio di cambiamento, da sola non basta. Anche quella minoranza che non si limita a sognare ma a cambiare ci prova per davvero, spesso si scontra con la realtà della vita quotidiana fatta di mancanza di tempo, di compiti da assolvere e di mille problematiche che distolgono la nostra attenzione Filippo Ongaro, 46 anni, è uno dei pionieri europei della medicina funzionale e anti-aging. Ha lavorato presso l’Agenzia Spaziale Europea come medico degli astronauti, occupandosi anche della nutrizione degli equipaggi. È Direttore Scientifico dell’Istituto di Medicina Rigenerativa e Anti-Aging ISMERIAN di Treviso. Oltre a dedicarsi all’attività clinica, è giornalista e autore di numerosi libri divulgativi, cura in prima persona i contenuti del sito www.filippo-ongaro.it e collabora regolarmente con varie testate giornalistiche nazionali e con emittenti radiofoniche e televisive.

dagli obiettivi di salute che ci siamo dati. Le difficoltà creano una sorta di attrito che, nel tempo, diventa un vero e proprio freno nel percorso di cambiamento. Per questo ogni meccanismo di semplificazione diventa essenziale per il successo. Il piatto unico, il piano settimanale, un programma preciso di allenamento sono esempi di strumenti pratici che hanno la funzione di rendere più semplice, fluido e piacevole il cambiamento. Sì, addirittura piacevole. Anche se cambiare spaventa perfino quando sappiamo che è necessario, molto spesso può essere più piacevole di quello che si pensa. Ognuno di noi ha nel suo passato esempi di cambiamenti avvenuti con successo e facilità. Se ci pensiamo un attimo, scopriremo che tutte le volte che siamo riusciti a cambiare davvero non è stato perché abbiamo avuto una forza di volontà sovrannaturale ma perché era un obiettivo in cui credevamo davvero e soprattutto perché abbiamo avuto ricompense sufficienti a rendere la cosa piacevole. È proprio da lì che dobbiamo partire: dalla percezione di piacere invece che da una vita di rinuncia.  Filippo Ongaro

La felicità è una scelta, non un risultato. (da Il Manifesto Di Vita, punto 9)

- 1 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


Registrazione Tribunale di Padova nr. 2179 del 04.06.09 Trimestrale di attualità e benessere DIRETTORE RESPONSABILE Filippo Ongaro info@filippo-ongaro.it COORDINAMENTO GENERALE Aspiag Service Srl REDAZIONE AD 010 Srl PROGETTO GRAFICO AD 010 Srl FOTOGRAFIA Roberto Sammartini, Antonio Rasi Caldogno STAMPA Mediagraf S.p.A. - viale Navigazione Interna, 89 35129 Noventa Padovana (PD) T. 049 8991511 - www.mediagrafspa.it EDITORE AD 010 Srl via San Marco, 9/M - 35129 Padova T. 049 8071966 - F. 049 8071988 www.ad010.com - redazione@ad010.com

CHI SIAMO

Da oltre 50 anni noi di L’ALCO S.p.A., società del Gruppo Despar, serviamo i nostri clienti con grande passione. Siamo partiti da Brescia e oggi contiamo più di 40 punti vendita in provincia di Brescia e in Lombardia. I reparti Ortofrutta, Gastronomia e Macelleria esprimono il nostro grande impegno nel selezionare ogni giorno dai migliori allevatori e coltivatori locali le materie prime e nel garantire la loro freschezza, genuinità e bontà. Per la festa del palato e per la salute a tavola. Scopri molte altre novità su www.grandespar.it

Il prossimo numero ti aspetta a SETTEMBRE in tutti i punti vendita


S O M M A R I O

4 Salute 8 Qualità e sicurezza Despar La salute è libertà

Ortofrutta Despar: qualità e sicurezza a tutto campo. Intervista a Gianfranco Fantoni

9 Prodotti Despar 13 Ricette 32 Crescita personale Movimento 35 38 Turismo eco-sostenibile Bambini 41 44 Libri e web 48 Take home message Dal campo alla tavola: il buono si fa strada

I piatti unici d’estate

Il potere delle abitudini

Il segreto per invecchiare forti

Il volto inedito dell’Emilia-Romagna

Ricette & letture per i più piccoli

Spunti di lettura

Foto Antonio Rasi Caldogno

5 cose che hai imparato in questo numero

Foto in copertina Roberto Sammartini - 3 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


S A L U T E

LA SALUTE è LIBERTà DI FILIPPO ONGARO

D I V I TA M A G A Z I N E

S

iamo circondati da informazioni che riguardano la nostra salute. Sempre più giornali, riviste, canali televisivi e siti web dispensano consigli di ogni genere e tipo su come dovremmo mangiare, quanta attività fisica dovremmo fare e in generale su come prevenire le malattie che più temiamo. Anche se l’intento è certamente positivo, rimane pur vero che tutta questa informazione non sembra ancora indurre un vero cambiamento comportamentale, forse a causa della testa distratta e sovraccarica della maggior parte di noi. Dati recenti confermano che si fa poca prevenzione e che gli effetti sulla salute pubblica dei tanti consigli dispensati sembrano essere marginali. In effetti, se consideriamo che circa il 90% delle persone che affronta una dieta si ritrova, a distanza di 12 mesi, con più chili di prima e che solo l’8% di quelli che decidono di cambiare abitudini porta a termine nel tempo questa decisione, c’è poco da stare allegri.

- 4 -


S A L U T E

Nessuno contesta che essere informati sia un prerequisito importante per percepire la necessità di cambiare qualcosa della nostra vita, ma dobbiamo evidentemente riconoscere che

sapere non corrisponde affatto a essere capaci di cambiare comportamento. Quanti, pur sapendo che il fumo uccide, continuano infatti a fumare? E quanti, pur essendo consapevoli che mangiare male ed essere sedentari nuoce alla salute, non trovano la forza per cambiare abitudini? Sembra quasi che informazione e conoscenza non penetrino a fondo nella nostra coscienza e non riescano per questo a esserci davvero utili nel momento in cui decidiamo di compiere una determinata azione. Sappiamo cosa è giusto fare ma questo sapere non è sufficiente a bloccare i meccanismi impulsivi che ci spingono ad andare alla ricerca di una ricompensa immediata piuttosto che essere in grado di attenderne una a lungo termine. Uno dei fattori che incide maggiormente su questi meccanismi mentali è lo stress. Un cervello sotto pressione è più vulnerabile all’impulsività e va maggiormente alla ricerca di ricompense e di piacere immediati. Ecco perché molte persone cercano in modo spasmodico alimenti dolci o salati: non perché ignorano che sono poco salutari, quanto piuttosto perché la loro mente sotto stress prevale su tutte le conoscenze accumulate e li dirige verso un comportamento che è certamente sbagliato a lungo termine ma molto appagante nell’immediato. Il meccanismo è noto ai ricercatori ed è legato alla produzione di

- 5 -

dopamina, neurotrasmettitore che induce un senso di appagamento e piacere istantaneo, il cui rilascio è aumentato da alimenti dolci, salati e grassi. Ridurre i propri livelli di stress e potenziare la calma attraverso le pratiche di meditazione o altre tecniche di rilassamento porta a molti benefici anche in ambito alimentare. Uno di questi è quello di ridurre la vulnerabilità della mente e di rendere più efficaci le nostre conoscenze a regolare il comportamento e le azioni pratiche. Un altro aspetto importante per avviare un cambiamento in positivo è quello di puntare su alcune abitudini fulcro, comportamenti capaci di innescare un cambiamento a catena, una specie di effetto domino su altri aspetti della nostra vita. Per esempio

iniziare a fare attività fisica regolarmente agevola il cambiamento di stile alimentare. A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


S A L U T E

Oggi non possiamo più tenere separati questi temi, non solo perché movimento e alimentazione hanno azioni sinergiche, ma anche perché cambiare in entrambi i campi le proprie abitudini è più facile che farlo separatamente. Per rendere qualsiasi cambiamento fluido e semplice sono fondamentali gli strumenti pratici. Un primo consiglio pratico e semplice è quello di adottare più volte possibile il piatto unico - composto per il 50% da verdure, 25% da cereali integrali e 25% da proteine di diverso tipo (in prevalenza pesce, legumi, carni magre e uova) - e di condire tutto con un buon olio extra vergine di oliva. Questo modello di piatto unico rappresenta una proposta di alimentazione equilibrata che va oltre le mode del momento e le proposte estreme che si fondano spesso su esclusioni assolute di alcune categorie alimentari. Oggi abbiamo conferme scientifiche che è possibile andare oltre il generico concetto di prevenzione e pensare addirittura di potenziare la nostra salute, di rendere il nostro organismo più forte e reattivo in modo tale da averlo dalla nostra parte per l’intero corso della vita. Possiamo vedere la salute come la componente più importante della nostra libertà personale e la malattia, al contrario, come una prigionia a cui troppi di noi vengono condannati. È necessario tenere presente che

Foto Roberto Sammartini

D I V I TA M A G A Z I N E

- 6 -

il nostro percorso di sviluppo può essere in gran parte determinato da noi e dalle nostre scelte quotidiane.


S A L U T E

Non è tanto questione di fortuna o destino quanto piuttosto di precisi segnali che, giorno dopo giorno, si accumulano e danno vita a risposte nelle nostre cellule che promuovono la salute o che la compromettono. L’epigenetica è la scienza che studia come i nutrienti, l’attività fisica e perfino i pensieri modulano i livelli di attività dei nostri geni e modificano quindi la traiettoria della nostra salute.  Una modulazione intelligente di questi segnali nel corso della vita comporta l’ottimizzazione dell’attività cellulare e lo smaltimento dei danni che si accumulano con il passare del tempo.  A questo proposito un altro strumento pratico molto utile è quello degli integratori alimentari. Chiedere consiglio al medico o al farmacista per un buon multivitaminico potrebbe essere un importante passo nel potenziare la salute così come assumere omega-3 e vitamina D. Proprio di quest’ultima in questi ultimi anni si è parlato molto in relazione al fatto che la maggior parte delle persone ne risulta carente e che i suoi effetti preventivi sono davvero ampi. La vitamina D non è infatti indispensabile solo per la salute delle ossa ma anche per il funzionamento corretto del sistema immunitario, per la longevità di vasi e cuore, e per la prevenzione dei tumori. L’apporto alimentare è scarso e la sua produzione nel corpo avviene con l’esposizione al sole che è sempre meno frequente per tutti noi per ragioni che riguardano anche il rischio di malattie cutanee.  Se dovessimo poi identificare un fattore spesso trascurato nell’affrontare il cambiamento sarebbe sicuramente l’importanza della pianificazione. In un’epoca in cui siamo tutti sovraccarichi di impegni, il cambiamento viene percepito dalla maggior parte delle persone come un ulteriore impegno, come un intralcio al raggiungimento di obiettivi che vengono considerati, a torto o a ragione, come prioritari.

Rivedere le proprie priorità può essere importante ma ancora più utile è

pianificare il proprio percorso di cambiamento in modo da renderlo più semplice. In ambito alimentare, per esempio, avere un piano settimanale di nutrizione sana può fare una differenza enorme rispetto a cercare di affrontare il problema giorno per giorno magari in mezzo a mille altri impegni. Come lo stress ci rende vulnerabili agli impulsi, così l’eccesso di impegni apre la porta agli errori che ci fanno perdere il filo conduttore dell’azione di cambiamento. Pianificare vuol dire progettare secondo un piano, vuol dire definire le azioni concrete che portano alla realizzazione di un progetto di vita. Ma vuol dire anche rendere un percorso meno insidioso, riducendo al minimo le sorprese e le variazioni di rotta che allungano il tragitto e ci fanno correre il rischio di perdere la strada. Perché un piano si realizzi, per quanto ambizioso, deve essere prima di tutto realistico e fattibile. Se l’agenda è stracolma di appuntamenti, se è ipotizzabile che vi siano ritardi è inutile sperare di riuscire ad andare in palestra alla fine della giornata. Questo tipo di azione caotica ci porta a scarsi risultati oltre a esporci al rischio di frustrazione.  Allo stesso modo, se non ho pensato a cosa mangiare a pranzo e mi troverò assalito dalla fame davanti a un tramezzino, sarà difficile resistere.  Per pianificare bene occorre, quindi, trovare spazio per le attività che vogliamo imparare a gestire, togliendo spazio ad altro.

- 7 -

Il tempo manca solo alle persone che non sono disposte a trovarlo. O meglio manca a tutti quelli che non considerano sufficientemente importante prendersi cura di se stessi. Cambiare abitudini non è facile ma non è nemmeno impossibile. Spesso ci si dimentica che non conta tanto la forza di volontà, elemento importante ma facilmente esauribile, quanto venire ricompensati spesso nel corso del processo di cambiamento. Come per l’adozione di stili di vita sbagliati, anche nella loro correzione

è la ricompensa ciò che determina un vero cambiamento a lungo termine.

Prendersi cura di se stessi è un percorso di crescita magnifico di cui possiamo imparare ad assaporare ogni gesto, perfino quei momentanei passi indietro che sono fisiologici in un percorso a lungo termine. Siamo tutti alla ricerca di risultati concreti ma in fondo, a pensarci bene, l’atto in sé di vivere la vita in modo diverso e di imparare ad assaporarla nella sua bellezza invece di divorarla in velocità è la vera ricompensa a cui tendere. Il cammino stesso ci donerà frutti inaspettati e scoperte imprevedibili, nuove interpretazioni di noi stessi e della vita, capaci di ridurre la paura e l’ansia e fare emergere al loro posto serenità e armonia. Possiamo solo commettere un errore: non avere il coraggio di iniziare.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


Q U A L I T À

E

S I C U R E Z Z A

D E S P A R

ORTOFRUTTA DESPAR:

qualità e sicurezza a tutto campo Intervista a Gianfranco Fantoni, Responsabile della Direzione Operativa con delega ai reparti freschi TESTI LA REDAZIONE

Gianfranco Fantoni

Quanto conta la qualità per i prodotti ortofrutta? Come possiamo essere certi di portare sulle nostre tavole alimenti controllati e gustosi? Come avvengono i processi di selezione di ortaggi e frutta Despar? Ci svela oggi tutto questo una figura chiave per Despar Lombardia, Gianfranco Fantoni.

saporito, che fidelizza il consumatore. In questo senso abbiamo fatto una scelta forte: acquistiamo prodotti raccolti nei tempi giusti di maturazione. In altre parole, ritorniamo a lasciare che sia la natura a decidere i tempi della migliore qualità. Questo a volte ci può far risultare ritardatari rispetto alla concorrenza sull’esposizione delle primizie; ma, come ho detto, la primizia spesso si rivela deludente al palato e chi l’acquista finisce per sviluppare un sentimento di diffidenza. Un altro aspetto per il quale vogliamo distinguerci è quello di promuovere la conoscenza verso chi condivide con noi la filiera che porta il prodotto dal campo alla tavola. È un’operazione di trasparenza che abbiamo chiamato “Bontà ritrovate! Scelto da noi per voi”, nell’ambito della quale riveliamo chi è il produttore o chi lo veicola per lui. Così il consumatore può trovare ogni utile fonte di informazione e contatto.

D I V I TA M A G A Z I N E

R: Come vengono selezionate le zone di coltivazione e i produttori?

F: Normalmente scegliamo le zone che rispecchiano le migliori condizioni climatiche prediligendo i territori tipici, che valorizzano le singole colture, vero patrimonio dell’Italia agroalimentare. I produttori ci documentano sugli areali produttivi, sui siti di lavorazione, sugli aspetti tecnico-operativi collegati alla produzione e al confezionamento. Successivamente si valuta il produttore in termini di capacità commerciali che per noi sono importanti ma secondarie rispetto all’aspetto qualitativo e della sicurezza alimentare. Per noi la priorità è sempre rivolta al prodotto nazionale. Ovviamente, per esigenze contingenti, attingiamo anche da mercati esteri. R: Quali prospettive all’orizzonte per il reparto ortofrutta?

Redazione: Quanto è importante per Despar Lombardia la qualità di ortaggi e frutta?

Fantoni: Sono valori primari che determinano le nostre scelte d’acquisto al punto che, se un potenziale fornitore non dà garanzie al riguardo, viene escluso a priori dalla negoziazione commerciale. Da anni si fa a gara per attrarre il cliente con offerte a prezzi sempre più “tirati”. Gli effetti di questa competizione al ribasso mettono a rischio la bontà del prodotto e spesso diventa inevitabile che valori come il gusto e la vitalità dei prodotti vengano sacrificati. Mi soffermo, ad esempio, sulla stagionalità, aspetto sul quale oggi stiamo concentrando grandi attenzioni: un prodotto di stagione è un prodotto sano e

razione del prodotto. Viene sempre prediletto il prodotto nazionale, a patto che le condizioni qualitative sopra citate siano rispettate.  

R: Da quali mercati provengono principalmente i prodotti ortofrutta che poi si trovano sui banchi Despar?

F: Da varie zone di origine, da sud sino al nord Italia. La condizione primaria di scelta è solo ed esclusivamente il raggiungimento delle condizioni ottimali di matu- 8 -

F: I reparti Despar del futuro torneranno alla semplicità e alla trasparenza dei primi anni ‘90: maggior facilità di scelta, ritorno alle origini del gusto, stagionalità, salute, benessere. Il consumatore, che è sempre più attento a ciò di cui si nutre, dovrà ottenere informazioni e consigli da parte di sempre più competenti addetti di reparto Despar: dal valore di una tipicità, al consiglio circa la varietà più indicata per una preparazione e così via. Mi auguro che questi piccoli accorgimenti possano contribuire a garantire migliori risultati al nostro settore e soddisfazioni importanti al cliente.


DA L C AMP O AL L A TAVO L A : IL BUO N O SI FA STRADA R I C E T T E S T E FA N O P O L AT O F OTO R I C E T T E ROBERTO SAMMARTINI

C’

Foto Antonio Rasi Caldogno

era una volta un orto, magari come quello dei nostri nonni, che assecondava ritmi e tempi della natura, che rispettava la stagionalità e l’ecosistema, che, grazie al connubio tra terra, clima e tradizione, regalava frutti buoni, gustosi e sicuri. La buona notizia è che questo mondo non appartiene ai ricordi del passato ma esiste ancor oggi, e a renderlo possibile è Despar con la sua linea di prodotti a marchio Passo dopo Passo. Grazie a un programma di controllo fatto di regole sicure, puoi sapere da dove arrivano i prodotti del reparto ortofrutta e avere così la certezza di portare sulla tua tavola massima qualità e sicurezza. Perché i produttori agricoli sono selezionati e controllati da tecnici specializzati, perché il sistema di coltivazione adottato riduce al minimo l’impiego di sostanze chimiche, perché in tutte le fasi della filiera, dalla semina al confezionamento, Despar esegue verifiche rigorose. Nel reparto ortofrutta dei punti vendita Despar cerca e scegli i prodotti con il bollino Passo dopo Passo Despar: kiwi, mele, limoni, carote, cipolle, zucchine, patate e tanti altri frutti della terra. A chi poi ha meno tempo ma non vuole per questo rinunciare a bontà e qualità di ortaggi e frutta, Despar ha pensato con molti prodotti della linea Era Ora: dalle macedonie di frutta, agli ortaggi già cotti e sottovuoto, alla verdura cruda già lavata e pronta da condire come le insalate, protagoniste, insieme a carote e patate Passo dopo Passo Despar, delle ricette delle prossime pagine.

- 9 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


P R O D O T T I

D E S P A R

3 modi

DI PREPARARE L’INSALATA

1 M I ST I C A N ZA

C ON AVOC A D O, N OC I D E L B R A SI L E E DR E SSIN G A L LO ZE N ZE RO

Ingredienti per 4 persone □□ 4 confezioni di Misticanza Era Ora Despar (125 g cad.) □□ 2 avocado □□ 4 manciate di noci del brasile □□ Il succo di mezzo limone □□ 2 cucchiaini di zenzero fresco grattugiato □□ 50 ml di olio extra vergine di oliva □□ 1 cucchiaio di aceto di mele □□ Un pizzico di pepe nero □□ Un pizzico di gomasio alle erbe Procedimento 1. Sbuccia e taglia a fettine gli avocado; riponili in un contenitore irrorando con il succo di mezzo limone. 2. Prepara il dressing: riunisci in un contenitore l’olio, lo zenzero, l’aceto di mele, il pepe e il gomasio. Frulla tutto con un frullatore a immersione. 3. Componi l’insalata con la misticanza, l’avocado e le noci, quindi condisci con il dressing.

LATTUGA 2C ON MANGO,

3 MIX DI INS A LAT E

Ingredienti per 4 persone □□ 2 confezioni di Cuori di Lattuga Era Ora Despar (200 g cad.) □□ 2 mango maturi □□ Mezzo melone □□ ¼ di anguria □□ 50 ml di olio extra vergine di oliva □□ 1 cucchiaio colmo di erbe aromatiche tritate (basilico, timo, origano, maggiorana)

Ingredienti per 4 persone □□ 2 confezioni di Insalata Mista Era Ora Despar (200 g cad.) □□ 4 pomodori maturi □□ 2 cetrioli □□ 1 cipolla di Tropea □□ 50 ml di olio extra vergine di oliva □□ 1 cucchiaio di senape □□ 1 cucchiaio di vino bianco secco □□ Il succo di mezzo limone □□ Un pizzico di pepe nero

A NGURIA, MELO NE E OL I O ALLE ERBE

Procedimento 1. Prepara l’olio alle erbe: frullale tutte con l’olio e lasciale in infusione per alcuni minuti. 2. Taglia la frutta a cubetti. 3. Componi l’insalata e condisci con l’olio alle erbe.

Misticanza Era Ora Despar

1

CO N CET RIO LI, PO MO DO RI, CIPOLLA DI T RO PEA E VINAIGRET T E ALLA SENAPE

Procedimento 1. Prepara la vinaigrette: riunisci l’olio, la senape, il succo di limone, il pepe e il vino bianco. Aggiungi una macinata di pepe nero ed emulsiona con delle fruste da cucina. 2. Prepara l’insalata tagliando a fette i pomodori e la cipolla a rondelle. Con un pelapatate sbuccia il cetriolo e taglialo a losanghe. 3. Condisci l’insalata con la vinaigrette preparata.

Cuori di Lattuga Era Ora Despar

2

Insalata mista Era Ora Despar

3


3 modi

D I PR E PA RARE LE C AROT E

1 C A ROT E M AR INATE

2 PURÈ DI CA ROT E

C ON OL IO A L C UR RY E D E RB E A RO M ATI C H E

Ingredienti per 4 persone □□ 10 carote Passo dopo Passo Despar □□ Il succo di mezzo limone □□ 50 ml di olio extra vergine di oliva □□ 1 cucchiaio colmo di erbe aromatiche fresche (maggiorana, coriandolo, origano) □□ 1 cucchiaino di curry Procedimento 1. Monda, lava e ricava dalle carote delle losanghe aiutandoti con un pelapatate. Riponile in un recipiente. 2. Emulsiona l’olio con le erbe aromatiche tritate e il curry. 3. Aggiungi alle carote l’olio aromatizzato e il succo di limone, quindi lascia marinare per 15 minuti coprendo con della pellicola per alimenti.

Carote Passo dopo Passo Despar

E BASILICO ALLA BEVANDA DI AVENA

Ingredienti per 4 persone □□ 10 carote Passo dopo Passo Despar □□ Mezzo bicchiere di bevanda di avena □□ 4 foglie di basilico fresco □□ 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva □□ Un pizzico di sale e pepe

1

Procedimento 1. Monda, lava e taglia le carote a rondelle, cuocile in padella per 15 minuti con mezzo bicchiere di acqua, un pizzico di sale e di pepe. 2. Una volta cotte, passale allo schiacciapatate e aggiungi la bevanda di avena e l’olio. 3. Cuocile ancora in padella per altri 5 minuti mescolando con un cucchiaio di legno. 4. Prima di servire aggiungi le foglie di basilico tritate.

2

3 C A ROT E I N

AG RO D O LC E C ON C IPOL L A , UV ETTA E NOCI Ingredienti per 4 persone □□ 10 carote Passo dopo Passo Despar □□ 1 cipolla bianca □□ Mezzo bicchiere di vino bianco secco □□ 4 cucchiai di noci Bio,Logico Despar □□ 1 cucchiaio di uva sultanina □□ 1 cucchiaio di aceto di mele □□ 1 cucchiaio di salsa di soia □□ 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva □□ Un pizzico di pepe nero Procedimento 1. Monda, lava le carote e tagliale a listarelle. 2. Cuoci in padella con l’olio, il vino, l’aceto e la salsa di soia. 3. Aggiungi subito dopo la cipolla tagliata a rondelle sottili, l’uvetta precedentemente ammollata e le noci spezzettate. 4. Cuoci per 15 minuti a fuoco lento coprendo con un coperchio.

3 - 11 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


3 modi

Patate Passo dopo Passo Despar

D I PR E PARARE LE PATAT E

RICORDA: LE PATATE NON SONO VERDURE!

1 PATAT E H A S SE LBAC K

CON PE STO D I RUC OL A E POM O DOR I SECC H I Ingredienti per 4 persone □□ 4 patate Passo dopo Passo Despar (100 g l’una circa) □□ 4 rametti di timo □□ 1 rametto di rosmarino □□ 1 spicchio d’aglio □□ Olio extra vergine di oliva □□ Un pizzico di pepe Per il pesto di rucola: □□ 50 g di pomodori secchi □□ 2 manciate di rucola □□ 2 cucchiai di gherigli di noce □□ 50 ml di olio extra vergine di oliva Procedimento 1. Preriscalda il forno a 200°C. Lava bene le patate sotto acqua corrente e infila uno spiedo in ognuna una alla volta tenendoti a 1 cm dalla base (lato lungo) della patata. Con un coltello incidi le patate per creare delle fette sottili fermandoti con la lama allo spiedo. Una volta incise, leva gli spiedi. 2. Lava e trita finemente il rosmarino, il timo e trita anche lo spicchio d’aglio sbucciato; aggiungi il pepe e mescola bene. 3. Riempi l’interno delle fette di patate con il trito di erbe e disponile su una leccarda foderata di carta da forno e unta con un filo d’olio. Irrora anche le patate e cuoci in forno per circa un’ora. 4. Nel frattempo prepara il pesto: frulla i pomodori secchi con le noci, l’olio e la rucola. Una volta cotte, cospargi le patate di pesto.

2QUE NE L L E D I PATATE AL T IMO E LIME

Ingredienti per 4 persone □□ 350 g di patate Passo dopo Passo Despar □□ Mezzo lime □□ 2 rametti di timo fresco □□ Un pizzico di pepe bianco □□ Un pizzico di gomasio alle erbe D I V I TA M A G A Z I N E

»

Sceglile come alternativa a pasta, riso, pane e altri cereali per coprire il 25% del tuo piatto unico (carboidrati da cereali integrali o patate).

Procedimento 1. Lava e pela le patate, tagliale a dadini e cuoci a vapore. 2. Quando saranno morbide, trasferiscile in un recipiente e schiacciale con una forchetta. 3. Aggiungi la buccia grattugiata del lime e il suo succo. Unisci anche le foglioline di timo fresco, un pizzico di gomasio e una spolverata di pepe. 4. Mescola bene il tutto e forma delle quenelles con due cucchiai.

3TORT INO DI PATAT E

A L ROSMARINO E O LIO EXTR A VERGINE DI OL IVA

1

Ingredienti per 4 persone □□ 350 g di patate Passo dopo Passo Despar □□ 1 rametto di rosmarino □□ 2 foglie di salvia □□ Mezzo bicchiere di vino bianco secco □□ Mezzo spicchio di aglio □□ 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Procedimento 1. Cuoci a vapore le patate intere con la buccia dopo averle lavate. 2. Una volta cotte, passale allo schiacciapatate. Raccoglile in una terrina e aggiungi olio ed erbe aromatiche tritate assieme allo spicchio d’aglio. Amalgama il tutto. 3. Cuoci in padella antiaderente 5/6 cucchiai di impasto per volta. Compatta con il cucchiaio l’impasto e comincia a girare e rigirare la padella facendola roteare: in questo modo le patate si insaporiranno di tutti gli aromi e, asciugandosi, formeranno la crosticina. 4. Versa, quindi, nella padella qualche cucchiaio di vino e gira per farlo assorbire. Continua così, versa ancora del vino e lascialo assorbire. 5. Gira il tortino come si fa con una frittata fino a dorare entrambi i lati.

- 12 -

2

3


Foto Roberto Sammartini

I PIATTI UNICI

D’ESTATE

Ricette e foto alle pagine 17, 30 e 31 Stefano Polato e Roberto Sammartini Ricette e foto da pagina 18 a 29 Erika Cartabia, Simona Malerba, Benedetta Marchi, Simona Milani, Valeria Necchio, Claudia Renzi, Rossella Venezia

- 13 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TĂ€


R I C E T T E

LA SALUTE È SERVITA SU UN PIATTO... UNICO!

Dal lunedì alla domenica, vivi appieno la tua settimana con il piatto unico e tante idee per rendere la tua alimentazione ricca di sapori ed energia.

TESTI LA REDAZIONE

GRASSI BUONI

da olio extra vergine di oliva, frutta secca e semi oleosi

ACQUA

N

elle pagine seguenti ti proponiamo un piano alimentare settimanale* che ha per protagonista il piatto unico, considerato il modello ideale di alimentazione perché fornisce al tuo corpo, nelle giuste quantità e proporzioni, tutti i nutrienti di cui hai bisogno per mantenerti in salute. Noterai come dal lunedì al sabato, si propone a pranzo e cena un piatto unico; cioè un piatto composto così:

Non è importante che tu segua le ricette proposte nelle pagine seguenti esattamente come sono, si tratta solo di esempi che offrono delle indicazioni generali su come dovrebbe essere strutturata la tua alimentazione quotidiana.

* Piano settimanale a puro scopo esemplificativo. Non può essere utilizzato a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. Si consiglia in tal caso di consultare il proprio medico di fiducia.

5 ASPETTI FONDAMENTALI DA RICORDARE 1. VARIA E ALTERNA LE DIVERSE

2. LE VERDURE SONO LE

Durante la settimana alterna tra queste fonti proteiche: Pesce, 3-4 volte Uova, fino a 3 volte Legumi, 3 volte Carne bianca, 2-3 volte Carne rossa, 1 volta

Le verdure non sono un semplice contorno. Infatti secondo lo schema del piatto unico, ogni tuo pasto deve essere composto per il 50% da verdure di stagione.

TIPOLOGIE DI CIBI

Allo stesso modo, per quanto riguarda i carboidrati sotto forma di cereali integrali o patate, puoi alternare per esempio pasta, riso, orzo, farro e le altre varietà di cereali purché sempre nella loro forma integrale, pane integrale o patate. D I V I TA M A G A Z I N E

PROTAGONISTE DI OGNI PASTO

3. LA COLAZIONE È UN PASTO

FONDAMENTALE La colazione ti serve per fare scorta di energia da spendere durante la giornata. Per questo ti proponiamo due ricette che mostrano come la colazione debba essere un pasto completo dal punto di vista nutrizionale. - 14 -

RICARICATI CON GLI SPUNTINI A metà mattina e a metà pomeriggio, spezza la fame con uno spuntino. Alterna tra frutta secca e frutta fresca di stagione per avere sempre la giusta carica di energia.

5. LASCIA SPAZIO ALLE ECCEZIONI Se dovesse capitarti 1 o 2 volte alla settimana di dover “cedere” rispetto a un’alimentazione corretta e bilanciata, non devi farne un dramma. Anzi! Puoi goderti il momento senza pensieri per poi riprendere a seguire il tuo piano settimanale.


R I C E T T E

A IDEE PER L

COLAZIONE

FRITTATA DI VERDURE ESTIVE, PANE INTEGRALE E CREMA DI AVOCADO CON ESTRATTO DI POMODORO, CAROTE E BASILICO Difficoltà: bassa Costo: basso Tempo di preparazione: 20 min. Tempo di cottura: 25 min. Ingredienti per 4 persone Per la frittata: □□6 uova Bio,Logico Despar □□1 peperone rosso □□1 zucchina □□1 carota Passo dopo Passo Despar □□Mezza cipolla di Tropea □□2 cucchiaini di gomasio alle erbe □□Un pizzico di pepe Per la crema di avocado: □□2 avocado □□Mezzo lime □□100 ml di olio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium □□1 cucchiaino di salsa di soia □□Un pizzico di pepe Per l’estratto: □□4 carote □□4 pomodori □□6 foglie di basilico

Procedimento 1. Sbuccia ed elimina il nocciolo dai frutti di avocado. Tagliali a dadini e inseriscili nel bicchiere del frullatore a immersione. Aggiungi l’olio, la salsa di soia, il succo del lime e il pepe. Frulla fino a ottenere una crema liscia e omogenea. 2. Lava e monda le verdure, tagliale a dadini e cuocile in una padella antiaderente con un mestolo di acqua per 5 minuti a fuoco lento. 3. Rompi le uova e sbattile aggiungendo il gomasio alle erbe. Aggiungi anche le verdure cotte e versa il composto in una pirofila da forno. Cuoci a 160°C per 20 minuti. 4. Prepara l’estratto alternando le verdure alle foglie di basilico.

BANANA BREAD CON GRANO SARACENO ALLE ALBICOCCHE E CIOCCOLATO Difficoltà: bassa Costo: basso Tempo di preparazione: 20 min. Tempo di cottura: 40 min. Ingredienti per uno stampo da plumcake da 20 cm □□200 g di albicocche - 15 -

□□4 banane mature □□85 g di farina di grano saraceno □□85 g di farina integrale di grano tenero □□50 g di cioccolato fondente 85% cacao □□80 ml di olio extra vergine di oliva delicato □□2 uova intere Bio,Logico Despar □□Il succo di mezzo limone Passo Dopo Passo Despar □□1 cucchiaino di cannella in polvere Despar □□1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere Procedimento 1. Frulla le banane con l’olio, il succo di limone e le uova. 2. Versa il composto in un recipiente abbastanza ampio e aggiungi le farine, la cannella e il lievito. Amalgama bene tutti gli ingredienti e aggiungi le albicocche tagliate a dadini e il cioccolato tritato, quindi mescola ancora. 3. Versa il composto in uno stampo da plumcake e inforna in forno preriscaldato a 170°C per 40 minuti. 4. Trascorso il tempo, verifica la cottura infilando uno stecchino di legno. Se non ci sono tracce di impasto sullo stecchino significa che la cottura è perfetta, altrimenti prolunga di altri 5/8 minuti.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

LUNEDÌ PRANZO 1. RISO VENERE CON CAROTE AL ROSMARINO E SEMI DI LINO Ingredienti per 1 persona □□80 g riso di Venere □□1 carota Passo dopo Passo Despar □□1 cucchiaio di semi di lino □□1 rametto di rosmarino □□1 bicchiere di brodo vegetale □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□1 spicchio di aglio □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Cuoci il riso Venere seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. 2. Pela la carota e tagliala a cubetti piuttosto piccoli. Scalda un cucchiaio di olio, aggiungi le carote e lascia insaporire con uno spicchio d’aglio e il rosmarino. 3. Unisci il brodo vegetale e cuoci fino a quando le carote non saranno ben tenere. Aggiusta di sale. 4. Elimina l’aglio e il rosmarino. Unisci il riso Venere e lascia insaporire bene.

2 3 1 Per il pesto di rucola e mandorle: □□120 g di rucola □□50 g di mandorle sgusciate Bio,Logico Despar □□90 ml di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Mezzo spicchio d’aglio sbucciato □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe Procedimento 1. Prepara il pesto di rucola e mandorle mettendo tutti gli ingredienti in un mixer e facendolo andare fino a ottenere un composto uniforme e cremoso. 2. In una padella antiaderente strapazza le uova lasciandole molto morbide. 3. Aggiungi alla fine due cucchiai di pesto e qualche foglia di rucola fresca.

2. UOVA STRAPAZZATE

3. PEPERONI GIALLI ARROSTITI CON CAPPERI, LIMONE, NOCCIOLE ED ERBE

Ingredienti per 1 persona □□2 uova □□2 cucchiai di pesto di rucola e mandorle □□3 foglie di rucola

Ingredienti per 1 persona □□200 g di peperoni gialli □□6 foglie di basilico □□5 foglioline di prezzemolo □□5 fili di erba cipollina □□5 nocciole tostate e spellate

CON PESTO DI RUCOLA E MANDORLE

D I V I TA M A G A Z I N E

- 16 -

□□Mezzo cucchiaio di capperi dissalati □□Mezzo cucchiaino di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe Procedimento 1. Lava e asciuga il peperone, lasciandolo intero. Mettilo sotto il grill del forno finché la buccia non si solleva (circa 20 minuti). Chiudilo in un recipiente affinché si formi la condensa utile a far staccare la pelle del peperone; lascia intiepidire. Trascorso il tempo, estrai il peperone dal sacchetto, elimina la buccia, taglialo in due, scarta l’acqua, i semi e le parti bianche. Affetta il peperone a striscioline. 2. Trita finemente le erbe, mescolale a due cucchiai d’olio e aggiungi il succo di limone, un pizzico di sale e pepe. Mescola bene per creare un’emulsione. 3. Trita le nocciole grossolanamente. Condisci i peperoni con l’emulsione, aggiungi i capperi e le nocciole. Servi a temperatura ambiente.


R I C E T T E

LUNEDÌ CENA 1. INSALATA DI ORZO CON FAGIOLINI E OLIVE ALLA MENTA Ingredienti per 1 persona □□80 g di orzo integrale Despar Vital □□30 g di fagiolini □□1 cucchiaio di olive taggiasche denocciolate Despar Premium □□3 foglie di menta □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Sciacqua l’orzo sotto acqua corrente fredda. Cuocilo seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Lascia raffreddare una volta cotto. 2. Cuoci i fagiolini a vapore per circa 10 minuti, quindi lascia raffreddare. 3. Trita le olive, riduci i fagiolini in tocchetti piccoli e metti tutto in un’insalatiera insieme all’orzo. 4. Condisci con l’olio e le foglie di menta tritate. Mescola bene.

2. PETTI DI POLLO IN UMIDO ALLA PIZZAIOLA Ingredienti per 1 persona □□120 g di petto di pollo Passo dopo Passo Despar □□200 g di passata di pomodoro Despar Premium □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar

2 3 1 □□1 spicchio d’aglio schiacciato □□1 cucchiaino di origano secco Despar □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe Procedimento 1. Scalda leggermente l’olio e l’aglio in una padella antiaderente. Una volta che l’aglio sarà diventato fragrante, aggiungi la passata di pomodoro e fai cuocere per 10 minuti in modo da farla restringere. 2. Aggiungi a questo punto il pollo e cuoci a fiamma moderata per circa 8 minuti per ciascun lato. 3. Condisci con un pizzico di sale e pepe e finisci con l’origano.

3. NASTRI DI CAROTE CON FRUTTA SECCA, SEMI E OLIO AL SESAMO

(girasole, zucca, papavero) Despar Vital □□3 cucchiai olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar Procedimento 1. Monda, lava e sbuccia le carote, quindi con il pelapatate tagliale longitudinalmente creando così dei nastri sottili. 2. Metti a scaldare leggermente l’olio con i semi di sesamo tostati in precedenza in una padellina antiaderente, senza far raggiungere il punto di fumo. 3. In una ciotola capiente riunisci i nastri di carote, i semi, le nocciole e la frutta essiccata ridotta a pezzetti. Condisci con l’olio ai semi di sesamo dopo averlo filtrato con un colino. 4. Prima di servire lascia riposare per una decina di minuti, mescolando ogni tanto.

Ingredienti per 1 persona □□200 g di carote Passo dopo Passo Despar □□15 g di nocciole sgusciate Bio,Logico Despar □□20 g di frutta essiccata mista a piacere (bacche di Goji, mirtilli essiccati, uva sultanina) □□50 g di semi di sesamo Despar Vital □□25 g di semi oleosi misti a piacere

- 17 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

Ì D E T R A M O Z N A R P

2 3 1

1. INSALATA DI MIGLIO CON RUCOLA, CETRIOLI E SEMI DI CHIA

2. CECI ALLA PAPRIKA CON CIPOLLOTTO E SEMI DI GIRASOLE

3. MELANZANE AL POMODORO CON CAPPERI, MANDORLE E ORIGANO

Ingredienti per 1 persona □□80 g di miglio decorticato Despar Vital □□30 g di cetriolo □□15 g di rucola Era Ora Despar □□1 cucchiaino di semi di chia Despar Vital □□3 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□1 cucchiaio di succo di limone □□1 pizzico di sale

Ingredienti per 1 persona □□120 g di ceci Bio,Logico Despar già cotti (o ceci in scatola Despar) □□Mezzo cipollotto □□1 cucchiaio di semi di girasole Despar Vital □□Mezzo cucchiaino di paprika dolce Despar □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Garda Orientale D.O.P. Despar Premium □□1 pizzico di sale

Ingredienti per 1 persona □□200 g di melanzane □□4 cucchiai di polpa di pomodoro Bio,Logico Despar □□Mezza cipolla piccola Passo dopo Passo Despar □□1 cucchiaio di mandorle sgusciate Bio,Logico Despar □□1 cucchiaino di capperi dissalati □□1 cucchiaino di origano secco Despar □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale

Procedimento 1. Sciacqua il miglio sotto acqua corrente fredda. Tostalo poi in una piccola pentola a fondo spesso con un filo d’olio, girando continuamente con un cucchiaio di legno per un paio di minuti. 2. Aggiungi acqua seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Porta a bollore, aggiungi un pizzico di sale e lascia cuocere per il tempo indicato in etichetta, aggiungendo acqua solo all’occorrenza. 3. Scola il miglio, se necessario, mescolalo a poco olio e lascia intiepidire. Nel frattempo sbuccia il cetriolo e taglialo a fettine; trita la rucola. 4. Prepara il condimento con due cucchiai d’olio e il succo di limone. Emulsiona con una forchetta e aggiungi i semi di chia. 5. Condisci il miglio tiepido o freddo con l’emulsione e le verdure. D I V I TA M A G A Z I N E

Procedimento 1. Trita finemente il cipollotto, anche la parte verde più tenera. 2. Prepara il condimento mescolando l’olio alla paprika e ai semi di girasole. Aggiungi un pizzico di sale. 3. Unisci i ceci al cipollotto tritato, aggiungi il condimento e mescola bene.

- 18 -

Procedimento 1. Taglia le melanzane a cubetti piccoli, cospargile di sale e mettile in uno scolapasta con un peso sopra per 15 minuti affinché perdano il loro liquido amarognolo. 2. Trita la cipolla e falla imbiondire nell’olio insieme ai capperi tritati. Aggiungi il pomodoro e l’origano e lascia cuocere a fuoco basso per 5 minuti. 3. Aggiungi le melanzane e cuoci fino a quando risultano morbide. A 5 minuti da fine cottura aggiungi anche le mandorle tritate e mescola tutto.


R I C E T T E

MARTEDÌ CENA

2 3 1

1. RISO VENERE CON AVOCADO E RUCOLA

2. TARTARE DI SALMONE ALLO ZENZERO CON GERMOGLI

Ingredienti per 1 persona □□80 g di riso Venere □□20 g di rucola Era Ora Despar □□¼ di avocado □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□1 cucchiaio di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□Un pizzico di sale

Ingredienti per 1 persona □□120 g di filetto di salmone □□1 cucchiaino di zenzero grattugiato fresco □□1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□1 manciata di germogli misti □□1 pizzico di sale

Procedimento 1. Sciacqua il riso sotto acqua fredda corrente e cuocilo per il tempo indicato sulla confezione, salando leggermente al bollore. Scolalo bene una volta cotto. 2. Trita grossolanamente la rucola e riduci a cubetti l’avocado. Mescolali insieme con l’olio e il succo di limone. 3. Unisci il riso al condimento e amalgama bene.

Procedimento 1. Taglia il salmone a strisce e poi a cubetti piccoli. 2. Trita finemente lo zenzero e aggiungilo al salmone. 3. Condisci i germogli con un cucchiaino di olio e un pizzico di sale e uniscili alla tartare.

- 19 -

3. PEPERONI ROSSI CON AVOCADO ALL’ERBA CIPOLLINA E SESAMO Ingredienti per 1 persona □□200 g di peperoni rossi □□¼ di avocado □□2 cucchiai di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□Mezzo cucchiaio di semi di sesamo Despar Vital □□Mezzo cucchiaio di erba cipollina tritata □□Mezzo cucchiaio di olio extra vergine di oliva □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Monda e lava i peperoni, tagliali a losanghe e successivamente a striscioline. 2. Sbuccia l’avocado, taglialo a cubetti e condiscilo con un cucchiaio di succo di limone. 3. Mescola i peperoni con l’avocado, condisci con olio, un pizzico di sale e pepe, aggiungi l’erba cipollina tritata, il succo di limone avanzato e i semi di sesamo.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

MERCOLEDÌ PRANZO

2 3 1

1. FUSILLI INTEGRALI

2. STRACCETTI DI VITELLO

Ingredienti per 1 persona □□80 g di fusilli integrali Bio,Logico Despar □□1 pomodoro piccolo □□1 carota Passo dopo Passo Despar □□¼ di peperone giallo □□¼ di cipolla dorata □□1 rametto di timo fresco □□3 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe

Ingredienti per 1 persona □□120 g di fesa di vitello a fettine □□50 ml di vino bianco secco Despar □□5 foglie di salvia □□1 rametto di rosmarino □□1 spicchio di aglio □□Un pezzetto di cipolla di Tropea □□2 cucchiaini di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□1 pizzico di pepe verde □□1 pizzico di sale

CON RATATOUILLE DI VERDURE AL TIMO

Procedimento 1. Monda, lava e taglia tutte le verdure a cubetti piccoli; falle leggermente soffriggere in padella con olio, senza raggiungere il punto di fumo. 2. Aggiusta con poco sale e pepe, e aggiungi il timo. Unisci un po’ d’acqua e lascia cuocere per alcuni minuti fino a quando le verdure diventano tenere ma non sfatte. 3. Cuoci al dente la pasta in acqua bollente per il numero di minuti indicato sulla confezione. Versala poi in una casseruola capiente. 4. Aggiungi alla pasta la ratatouille di verdure, quindi prosegui la cottura per un minuto e servi.

D I V I TA M A G A Z I N E

AL CARTOCCIO CON VINO BIANCO ED ERBE

Procedimento 1. Taglia il vitello a straccetti e mettili in una ciotola. 2. Prepara la marinatura: riunisci l’olio, il vino bianco, una spolverata di sale e pepe, l’aglio tagliato a rondelle, salvia e rosmarino tritati; condisci la carne con la marinatura e amalgama bene. Copri con pellicola alimentare e conserva in frigo per circa un’ora. 3. Nel frattempo preriscalda il forno a 180°C e prepara un quadrato di carta forno della misura di circa 25 cm per lato per il cartoccio. 4. Posiziona il quadrato di carta su una leccarda e al centro adagia gli straccetti con qualche cucchiaino della loro emulsione; sigilla la carta come a formare un - 20 -

pacchetto, legando bene le estremità con dello spago da cucina. Inforna e cuoci per circa 20 minuti. 5. Una volta trascorso il tempo, apri il cartoccio, spolverizza con un altro pizzico di erbe aromatiche tritate, aggiungi qualche rondella di cipolla e servi caldo.

3. ZUCCHINE SALTATE AL TIMO E BASILICO CON SEMI DI LINO Ingredienti per 1 persona □□200 g di zucchine □□1 cucchiaio di semi di lino Despar Vital □□1 cucchiaino di foglie di timo fresco □□5 foglie di basilico fresco □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Taglia le zucchine a bastoncini e mettile a cuocere in una padella con l’olio. 2. Aggiungi il timo e fai saltare per 5 minuti a fuoco alto, poi aggiungi poca acqua e un pizzico di sale e lascia cuocere a fuoco basso fino a quando le zucchine diventano morbide. 3. A 5 minuti da fine cottura aggiungi il basilico tritato e i semi di lino precedentemente pestati in un mortaio.


R I C E T T E

Ì D E L O C MER CENA

2 3 1

1. PENNE INTEGRALI CON POMODORINI, CIPOLLA DI TROPEA E VINAIGRETTE AL TIMO Ingredienti per 1 persona □□80 g di penne integrali Bio,Logico Despar □□5 pomodorini pachino □□Un pezzetto di cipolla di Tropea □□1 rametto di timo fresco □□3 cucchiai di olio extra vergine di oliva Dauno Gragano D.O.P. Despar Premium □□Mezzo cucchiaino di aceto di mele □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Monda, lava, asciuga e taglia la cipolla a fettine e i pomodorini a spicchi. 2. Prepara la vinaigrette: versa in un bicchiere olio, aceto e foglie di timo ed emulsiona con una frusta o con una forchetta. 3. Cuoci in acqua leggermente salata al dente la pasta per il numero di minuti indicato sulla confezione. 4. Scola le penne e versale in una ciotola capiente con le verdure e la vinaigrette; mescola bene. Da servire sia calda che fredda.

2. FAGIOLI IN SALSA VERDE ALL’ANETO, PREZZEMOLO E ANACARDI

3. LATTUGA, MELA E RAVANELLI CON SESAMO E SALSA DI SOIA

Ingredienti per 1 persona □□120 g di fagioli cannellini Bio,Logico Despar già cotti (o fagioli cannellini in scatola Despar) □□2 cucchiai di prezzemolo tritato □□2 cucchiai di aneto tritato □□7 anacardi al naturale □□5 zeste di limone □□1 cucchiaio di succo di limone □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium

Ingredienti per 1 persona □□150 g di lattuga Era Ora Despar □□¼ di mela Passo dopo Passo Despar □□1 ravanello □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Toscano I.G.P. Despar Premium □□2 cucchiaini di succo di limone □□1 cucchiaio di salsa di soia □□Mezzo cucchiaio di semi di sesamo Despar Vital

Procedimento 1. Riunisci nel mixer gli anacardi (meglio se ammollati per 4 ore in acqua), il prezzemolo, l’aneto, il succo di limone e l’olio. Aziona fino a ottenere una salsina morbida e liscia. 2. Condisci i fagioli con la salsina ottenuta, quindi decora con le zeste di limone e qualche fogliolina di prezzemolo. Termina con un filo d’olio a crudo.

- 21 -

Procedimento 1. Spezzetta la lattuga, affetta il ravanello sottilmente. 2. Affetta sottilmente anche il quarto di mela e condisci con un cucchiaino di succo di limone. 3. Emulsiona la salsa di soia con l’olio e il succo di limone avanzato. 4. In una terrina riunisci la lattuga, il ravanello e la mela, quindi condisci con l’emulsione, aggiungi i semi di sesamo e servi subito.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

GIOVEDÌ O Z N A R P

2 3 1

1. RISO ROSSO AL SESAMO E OLIVE TAGGIASCHE Ingredienti per 1 persona □□80 g di riso rosso selvaggio integrale □□30 g di olive taggiasche denocciolate Despar Premium □□2 cucchiai di semi di sesamo Despar Vital □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Mezzo spicchio di aglio □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Sciacqua sotto acqua fredda corrente il riso e cuocilo seguendo le indicazioni e i tempi riportati sulla confezione. 2. In una padella rosola poco l’aglio nell’olio, poi elimina il mezzo spicchio e aggiungi le olive tritate; cuoci per un minuto mescolando. 3. In un tegame d’acciaio tosta brevemente i semi di sesamo, agitando spesso per non farli bruciare. 4. Unisci il riso cotto e i semi di sesamo alle olive, salta a fuoco vivo per un minuto, quindi servi tiepido.

D I V I TA M A G A Z I N E

2. FILETTI DI SGOMBRO

3. MELANZANE RIPIENE AL POMODORO, SESAMO E PREZZEMOLO

Ingredienti per 1 persona □□120 g di filetti di sgombro all’olio di oliva in scatola Despar Vital □□4 pomodori datterini gialli o rossi □□3 foglie di basilico □□1 ciuffo di prezzemolo □□1 rametto di maggiorana fresca □□3 cucchiai di olio extra vergine di oliva Dauno Gargano D.O.P. Despar Premium

Ingredienti per 1 persona □□200 g di melanzane □□10 pomodori datterini □□1 mazzetto di prezzemolo □□1 cucchiaio raso di crema di sesamo □□Mezzo spicchio di aglio □□1 cucchiaio di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva □□Un pizzico di sale

CON DADOLATA DI DATTERINI ALLE ERBE

Procedimento 1. Lava i datterini e tagliali a metà. 2. Trita le erbe al coltello. 3. Disponi i datterini in una ciotola e condisci con il trito di erbe e l’olio. 4. Unisci lo sgombro a filetti e mescola delicatamente.

- 22 -

Procedimento 1. Taglia le melanzane a metà nel senso della lunghezza e mettile a cuocere in forno a 200°C su una teglia foderata di carta di forno per circa 30 minuti, con un filo d’olio, fino a quando la polpa diventa morbida. 2. Lascia raffreddare le melanzane e poi scava la polpa con un cucchiaio. Frullala in un mixer con l’aglio, l’olio, la crema di sesamo, il succo di limone e il sale. 3. Aggiungi alla polpa frullata i pomodorini a cubetti e il prezzemolo tritato, poi riempi le melanzane con il ripieno e servi.


R I C E T T E

GIOVEDÌ CENA

2 3 1

1. RISO INTEGRALE AL LIMONE CON ANACARDI

2. UOVA SODE CON OLIVE,

Ingredienti per 1 persona □□80 g di riso integrale Despar Vital □□15 g di anacardi non salati □□Mezzo limone Passo dopo Passo Despar □□Mezza bustina di zafferano □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale

Ingredienti per 1 persona □□2 uova Bio,Logico Despar □□2 olive nere Despar □□2 olive verdi Despar Premium □□4 capperi dissalati □□1 rametto di timo fresco □□Mezzo limone Passo dopo Passo Despar (la buccia) □□1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di pepe

Procedimento 1. Grattugia metà della scorza del limone e scaldala leggermente con l’olio in una pentola. Aggiungi il riso e tostalo per 30 secondi mescolando. 2. Aggiungi lo zafferano e acqua pari al doppio del volume del riso; porta a bollore, sala leggermente e cuoci per i minuti indicati sulla confezione. 3. Condisci il riso con il succo del mezzo limone, guarnisci con il resto della scorza grattugiata e con gli anacardi tritati grossolanamente.

CAPPERI E LIMONE

Procedimento 1. Prepara le uova sode: cuocile per 7 minuti dal bollore dell’acqua. Raffreddale sotto acqua fredda corrente, quindi sbucciale. Tagliale a metà. 2. Trita la polpa delle olive, i capperi, le foglioline di timo e la buccia di limone. 3. Condisci le uova con il trito ottenuto, un pizzico di pepe e l’olio.

- 23 -

3. SPAGHETTINI DI CAROTE, BARBABIETOLA E CETRIOLO CON OLIO AL CUMINO Ingredienti per 1 persona □□150 g di carote Passo dopo Passo Despar □□Mezza barbabietola rossa cotta □□¼ di cetriolo □□5 g di semi di cumino □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Monda e lava cetriolo e carote. Sbuccia le carote, quindi taglia tutte le verdure a spaghetti con l’apposito strumento. 2. Scalda l’olio con i semi di cumino senza far raggiungere il punto di fumo. 3. Versa le verdure in una ciotola e condisci con l’olio preparato. 4. Lascia riposare per un’ora in frigorifero, riporta a temperatura ambiente e servi.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

VENERDÌ PRANZO

2 3 1

1. FARRO INTEGRALE ALLE ERBE CON CIPOLLA, FRUTTA SECCA E OLIVE

2. TACCHINO AL SALTO

3. MIX DI INSALATE ALLA SENAPE CON SEMI ED ERBE AROMATICHE

Ingredienti per 1 persona □□80 g di farro integrale Despar Vital □□10 pinoli □□7 olive taggiasche Despar Premium □□4 mandorle sgusciate Bio,Logico Despar □□2 cucchiai di aneto, finocchietto e basilico tritati □□1 cucchiaio di cipolla rossa tritata □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium □□1 cucchiaio di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□1 cucchiaino di zeste di limone tritate □□Un pizzico di sale e pepe

Ingredienti per 1 persona □□120 g di petto di tacchino Passo dopo Passo Despar □□25 g di albicocche secche Despar Vital □□15 g di pistacchi sgusciati non salati Bio,Logico Despar □□1 cipollotto □□5 g di semi di sesamo Despar Vital □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□1 cucchiaino di salsa di soia □□Un pizzico di sale

Ingredienti per 1 persona □□150 g di insalate miste (riccia, rucola, valeriana, novella, ecc.) Era Ora Despar □□Mezzo cucchiaio di semi di girasole Despar Vital □□Mezzo cucchiaio di semi di zucca Despar Vital □□Mezzo cucchiaio di senape Despar □□5 steli di erba cipollina □□4 foglie di basilico □□2 fettine di peperoncino □□1 cucchiaio di succo di limone □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva Dauno Gargano D.O.P. Despar Premium □□1 cucchiaino di zeste di limone tritate □□Un pizzico di sale

Procedimento 1. Sciacqua sotto acqua fredda corrente il farro e cuocilo seguendo le indicazioni e i tempi riportati sulla confezione. Scolalo e tieni da parte. 2. Tosta leggermente i pinoli in una padella calda antiaderente. Trita le mandorle grossolanamente. 3. Aggiungi tutti gli ingredienti al farro, mescola bene e servi tiepido o freddo.

D I V I TA M A G A Z I N E

CON ALBICOCCHE SECCHE E PISTACCHI

Procedimento 1. Taglia il tacchino a bocconcini e tieni da parte. 2. Taglia le albicocche longitudinalmente in due parti e tieni anch’esse da parte. 3. Affetta sottilmente il cipollotto. Scalda leggermente l’olio in un wok (o una padella ampia) a fuoco medio e dora il cipollotto. Unisci le albicocche e lascia insaporire un minuto. 4. Aggiungi il tacchino e cuoci per 3-5 minuti o finché non è ben rosolato; infine, condisci con la salsa di soia e fai ammorbidire ancora per 2-3 minuti. 5. Aggiungi per ultimi i pistacchi tritati grossolanamente e servi il tutto caldo.

- 24 -

Procedimento 1. In una ciotolina mescola il succo di limone con pochissimo sale. Aggiungi la senape e l’olio ed emulsiona bene con una piccola frusta o con una forchetta. 2. Impiatta le insalate, aggiungi l’erba cipollina tritata, il basilico spezzettato, i semi, il peperoncino tritato e la vinaigratte alla senape. Mescola e servi subito.


R I C E T T E

Ì D R E N E V CENA

2 3 1

1. INSALATA DI QUINOA CON PEPERONI E CIPOLLOTTO ALLA SENAPE Ingredienti per 1 persona □□80 g di quinoa □□¼ di peperone rosso □□Mezzo cipollotto fresco □□1 cucchiaio di semi di zucca Despar Vital □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva □□Mezzo cucchiaino di senape di Digione □□Un pizzico di sale Procedimento 1. Sciacqua sotto acqua fredda corrente la quinoa e cuocila seguendo le indicazioni e i tempi riportati sulla confezione. Lascia raffreddare. 2. Riduci il peperone rosso in tocchetti piccoli e trita il cipollotto, compresa la parte verde se fresca. Riunisci le verdure con la quinoa e aggiungi i semi di zucca. 3. Prepara un’emulsione con l’olio, la senape e un pizzico di sale, aggiungendo poca acqua per fluidificarla se serve. 4. Condisci l’insalata di quinoa con l’emulsione amalgamando bene.

2. SGOMBRO AL VAPORE

CON EMULSIONE AI FAGIOLINI

3. POMODORINI AL FORNO ALLE ERBE AROMATICHE

Ingredienti per 1 persona □□120 g di filetti di sgombro fresco □□50 g di fagiolini □□1 limone Passo dopo Passo Despar □□1 rametto di mentuccia □□Mezzo spicchio di aglio □□3 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico sale

Ingredienti per 1 persona □□200 g di pomodorini ciliegino □□4 foglie di basilico □□1 spicchio di aglio □□Mezzo cucchiaio di finocchietto tritato □□Mezzo cucchiaio di capperi dissalati □□2 rametti di timo □□2 cucchiai di olio extra vergine di oliva □□Un pizzico di sale

Procedimento 1. Con un rigalimoni preleva la scorza di mezzo limone, spremine poi il succo e tieni da parte. 2. Lava e monda i fagiolini, lessali per 1012 minuti in abbondante acqua salata. Scola e lascia intiepidire. 3. Posiziona i filetti di sgombro nel cestello per la cottura al vapore. Spremi sopra il succo del mezzo limone avanzato e irrora con un cucchiaio d’olio. 4. Cuoci lo sgombro al vapore coperto per 5 minuti (da quando raggiunge il bollore), poi continua la cottura per altri 5 minuti senza coperchio. 5. Nel mixer trita i fagiolini con l’aglio, il succo del limone, l’olio e un pizzico di sale. 6. Con questa emulsione condisci lo sgombro. Servi con un filo d’olio, un pizzico di pepe e la scorza del limone.

Procedimento 1. Lava e asciuga bene i pomodorini. 2. Trita le erbe e i capperi finemente e mescola con due cucchiai d’olio. 3. Ungi i pomodorini con poco olio, sala leggermente e disponili in una teglia con uno spicchio d’aglio affettato e il timo. 4. Cuoci in forno preriscaldato a 200°C per 30 minuti. Estrai dal forno i pomodorini e condiscili con l’olio alle erbe. Servi caldi o tiepidi.

- 25 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

2

SABATO O Z N A R P

3 1

1. RISO INTEGRALE ALLE MANDORLE E PEPE ROSA

2. INSALATA DI LENTICCHIE,

Ingredienti per 1 persona □□80 g riso di integrale Despar Vital □□1 scalogno piccolo □□1 cucchiaio di mandorle sgusciate Bio,Logico Despar □□Qualche grano di pepe rosa □□1 cucchiaio olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale

Ingredienti per 1 persona □□120 g di lenticchie Bio,Logico Despar già cotte □□4 pomodorini ciliegino □□4 foglie di basilico fresco □□2 cucchiaini di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe

Procedimento 1. Sciacqua sotto acqua fredda corrente il riso e cuocilo seguendo le indicazioni e i tempi riportati sulla confezione. Lascia raffreddare. 2. In un padellino d’acciaio tosta le mandorle per 3 minuti, fino a quando saranno gonfie e profumate, agitandole spesso. Tritale poi grossolanamente. 3. In una padella scalda l’olio e metti a rosolare lo scalogno finemente tritato. Aggiungi il riso cotto, le mandorle tritate e il pepe. Salta per un paio di minuti e servi in tavola.

Procedimento 1. Lava e asciuga i pomodorini, poi tagliali in quattro o, se sono grossi, riducili ulteriormente a pezzettini, cercando di eliminare i semi. Lava e asciuga anche le foglie di basilico. 2. Distribuisci le lenticchie in un piatto insieme ai dadini di pomodoro. 3. Taglia a striscioline con forbici da cucina alcune foglie di basilico, lasciandone altre intere, e distribuiscile sopra l’insalata. 4. Prepara poi il condimento: metti in una ciotolina l’olio, un pizzico di sale e una macinata di pepe e sbatti il tutto con un cucchiaino. Versa sull’insalata e mescola bene.

D I V I TA M A G A Z I N E

POMODORINI E BASILICO

- 26 -

3. CAROTE AL VAPORE CON VINAIGRETTE ALLA MELISSA E LIMONE Ingredienti per 1 persona □□200 g di carote Passo dopo Passo Despar □□Mezzo limone Passo dopo Passo Despar □□4 foglie di melissa □□4 cucchiai di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar Procedimento 1. Monda, lava e sbuccia le carote. Tagliale a tocchetti e cuocile a vapore per alcuni minuti. 2. Nel frattempo prepara la vinaigrette: trita la melissa e spremi il mezzo limone. Mescola, aggiungi olio e la scorza del mezzo limone, quindi emulsiona con una frusta manuale. Lascia insaporire per una decina di minuti. 3. Servi le carote calde con la vinaigrette.


R I C E T T E

SABATO CENA

2 3 1

1. TABOULÈ DI GRANO SARACENO CON CETRIOLI, POMODORI E CIPOLLA ROSSA Ingredienti per 1 persona □□80 g di grano saraceno decorticato Despar Vital □□Mezzo cetriolo piccolo □□4 pomodori ciliegino □□2 cucchiai di cipolla rossa tritata □□2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato □□1 cucchiaino di zeste di limone tritate □□1 cucchiaio di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Dauno Gargano D.O.P. Despar Premium □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe Procedimento 1. Sciacqua sotto acqua fredda corrente il grano saraceno e cuocilo seguendo le indicazioni e i tempi riportati sulla confezione. Scolalo e tieni da parte. 2. Sbuccia il cetriolo e taglialo a metà, elimina i semi, taglialo a bastoncini e poi a cubetti. 3. Lava e asciuga i pomodori, poi tagliali a cubetti. 4. Unisci tutti gli ingredienti al grano saraceno, mescola bene e servi tiepido o freddo.

2. POLLO ALL’ORIENTALE

3. POMODORI ALLA MENTA CON MANDORLE

Ingredienti per 1 persona □□120 g di petto di pollo Passo dopo Passo Despar □□1 cucchiaio di curcuma □□1 cucchiaino di curry Despar □□Mezzo cucchiaino di coriandolo in polvere □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□Un pizzico sale □□Un pizzico pepe

Ingredienti per 1 persona □□200 g di pomodori □□5 mandorle sgusciate Bio,Logico Despar □□6 foglioline di menta □□1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium □□Un pizzico di sale □□Un pizzico di pepe

CON CURRY E CURCUMA

Procedimento 1. Mescola curry, curcuma, coriandolo, pepe, olio e un pizzico di sale in una ciotolina; aggiungi il pollo tagliato a bocconcini. Lascia marinare almeno per 15 minuti. 2. Scalda una padella antiaderente e, una volta ben calda, versa il pollo insieme alla marinatura. 3. Lascia cuocere a fiamma vivace per una decina di minuti, rigirando spesso in modo che il pollo possa cuocere uniformemente ed evitando di bruciare l’olio e le spezie.

- 27 -

Procedimento 1. Lava, asciuga e taglia i pomodori. 2. Lava, asciuga e taglia la menta a striscioline sottili. Taglia anche le mandorle a lamelle. 3. Condisci i pomodori con olio, pepe e un pizzico di sale. Aggiungi la menta tritata e l’olio, quindi mescola bene. Aggiungi le mandorle e finisci con qualche fogliolina di menta.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

UN’IDEA

DOMENICA: GIORNO DELLE

SALATA

D I V I TA M A G A Z I N E

- 28 -


R I C E T T E

ECCEZIONI

PIZZA INTEGRALE CON ZUCCHINE, POMODORINI E FIORI DI ZUCCA Difficoltà: media Costo: basso Tempo di preparazione: 20 min. + 3 ore di lievitazione Tempo di cottura: 25 min. Ingredienti per 4 pizze Per l’impasto: □□1 kg di farina integrale di grano tenero □□600 ml di acqua tiepida □□50 g di olio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□20 g di lievito di birra fresco □□2 cucchiaini di miele Despar Premium □□30 g di sale marino integrale Per la farcitura: □□400 g di mozzarella di bufala campana Despar Premium □□400 g di pomodorini ciliegino □□8 zucchine tagliate a rondelle e cotte a vapore □□20 fiori di zucchina □□8 foglie di basilico Procedimento 1. Sciogli il lievito nell’acqua tiepida insieme al miele. Mescola in una ciotola la farina con il sale. Al centro metti l’acqua con il lievito e l’olio. Impasta fino a ottenere un composto omogeneo, quindi copri e lascia lievitare fino a raddoppiamento del volume (circa tre ore). 2. Dividi l’impasto in quattro parti uguali. Stendi gli impasti con le dita bagnate senza stressarli fino a ottenere quattro dischi. Mettili poi all’interno di altrettante teglie da pizza, facendo un po’ di pressione con le dita affinché coprano bene tutta la superficie. 3. Cuoci solo le basi stese in forno preriscaldato statico a 200°C per circa 10 minuti. 4. Monda e lava fiori di zucca e pomodorini, quindi affetta questi ultimi in due parti uguali. 5. Trascorso il tempo, farcisci distribuendo gli ingredienti previsti partendo dalla mozzarella tagliata a dadini e proseguendo con le verdure. Cuoci per circa altri 15 minuti. 6. Al termine, guarnisci con le foglie di basilico e servi con un filo d’olio a crudo. - 29 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


R I C E T T E

DOMENICA: GIORNO DELLE

ECCEZIONI CHEESECAKE ALLE PESCHE Difficoltà: bassa Costo: basso Tempo di preparazione: 20 min. + 2 ore per il congelamento

UN’IDEA

DOLCE

Ingredienti per una tortiera del diametro di 14 cm □□300 g di yogurt greco magro al naturale □□250 g di ricotta fresca Despar □□3 pesche □□100 g di biscotti integrali □□30 g di miele di acacia Despar Premium □□30 g di burro Despar Premium □□20 g di mandorle sgusciate Bio,Logico Despar □□20 g di zucchero di canna Despar □□4 foglie di menta Procedimento 1. Trita i biscotti assieme alle mandorle e impastale con il burro ammorbidito a temperatura ambiente. 2. Con l’impasto ottenuto, crea la base distribuendo i biscotti sul fondo della tortiera e schiacciandoli con un cucchiaio in modo da livellarli. 3. Unisci in un recipiente lo yogurt, la ricotta, lo zucchero, il miele e le foglie di menta tritate. Mescola bene e aggiungi anche una pesca tagliata a dadini. 4. Versa l’impasto sopra la base di biscotti e decora la superficie con le fettine ottenute dalle due pesche avanzate. 5. Riponi il dolce in congelatore e lascia rapprendere per almeno due ore. Prima di servire, preleva dal congelatore e lascia riposare 15 minuti a temperatura ambiente.

D I V I TA M A G A Z I N E

- 30 -


R I C E T T E

- 31 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


Il potere delle abitudini DI ANDREA GIULIODORI

D

a anni ho deciso di portare avanti attraverso EfficaceMente.com una filosofia di crescita personale che non ha nulla a che fare con corsi motivazionali o camminate catartiche sui carboni ardenti. Credo, infatti, che il vero cambiamento non avvenga mai durante un weekend fatto di luci e paillettes, ma vada piuttosto costruito, giorno dopo giorno, nel silenzio delle nostre mattine, ai bivi posti dalle scelte che compiamo quotidianamente. Sono insomma convinto che la strada del miglioramento sia lastricata di buone abitudini. Le abitudini rappresentano, infatti, i mattoni elementari su cui possiamo erigere la nostra rivoluzione personale. E in questo articolo voglio spiegarti esattamente come instaurare la tua prossima buona abitudine.

D I V I TA M A G A Z I N E

- 32 -


C R E S C I T A

La formula magica per cambiare un’abitudine… …non esiste. Sì, hai letto bene: ogni individuo è unico, così come l’insieme delle abitudini che ne caratterizzano il comportamento. Fortunatamente però esiste un modello che ci permette di comprendere il funzionamento delle abitudini e che ci indica quelle che sono le leve su cui agire per eliminarle, cambiarle e crearne di nuove. Sto parlando di questo: il modello segnale - routine - gratificazione. Alla fine degli anni ‘90, alcuni ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology)  scoprirono che alla base delle nostre abitudini ci sono 3 elementi essenziali: il segnale, la routine e la gratificazione.

Il segnale è una particolare condizione ambientale che spinge il nostro cervello ad attivare il “pilota automatico” e a compiere una determinata abitudine. La routine è l’insieme delle azioni, dei pensieri e delle emozioni che vengono attivate dal segnale. La gratificazione è la reazione biochimica che rafforza l’abitudine nel nostro cervello. Se prendi il controllo di questi tre elementi, potrai eliminare, modificare o instaurare qualsiasi nuova abitudine. Un esempio? Il tuo piano alimentare settimanale per organizzare i tuoi pasti principali e i tuoi spuntini. Sai perfettamente che utilizzarlo contribuirà a migliorare la tua salute, eppure continui a dimenticartene. Ho ragione? Vediamo allora come formare l’abitudine del piano settimanale in 3 passi:

P E R S O N A L E

1. Identifica la routine

Ammettilo, oggi sei totalmente in balia del caso… o quasi. Quindi, individua nel dettaglio le singole azioni che dovrai compiere per instaurare una nuova abitudine. Ecco quelle utili per il tuo piano settimanale:

a. Conserva le pagine con le ricette della settimana (pagg. 15-31) b. Individua per ogni giorno della settimana colazioni e spuntini c. Prepara la lista della spesa con gli ingredienti necessari

2. Sperimenta diverse forme di gratificazione

Non c’è crescita senza una piccola dose di sofferenza: i diamanti si formano nelle viscere della Terra, sottoposti a pressioni inimmaginabili; le specie animali sopravvivono adattandosi alle difficoltà del loro habitat; le fibre muscolari crescono solo grazie a micro-lacerazioni. Questo però non significa che instaurare una nuova abitudine debba essere solo sofferenza. Se vuoi davvero instaurare l’abitudine del piano settimanale, devi trarne una qualche forma di gratificazione. Il segreto per farlo? Associa la nuova routine ad abitudini consolidate che ti danno piacere. Organizza per esempio il tuo piano mentre…

a. Sorseggi il caffè o il tè del sabato mattina b. Ascolti della musica che adori c. Ti prendi un momento di pausa in mezzo alla natura

3. Isola il segnale

Per formare davvero un’abitudine, è fondamentale che il nostro cervello riceva lo stesso identico segnale ogni qualvolta la mettiamo in pratica. Stabilisci dunque fin d’ora: dove, quando, con chi e come compilerai il tuo piano settimanale.

Tempo di mettere in pratica

Prendi foglio e penna e metti per iscritto i 3 passi che abbiamo visto. Ecco per te un esempio:

Ogni sabato mattina alle 9, mentre sono solo in soggiorno (segnale) e gusto il mio caffè ascoltando un brano di Ludovico Einaudi (gratificazione), organizzo il piano settimanale e definisco la lista della spesa con gli ingredienti di cui ho bisogno (routine). Buona abitudine!

- 33 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


D I V I TA M A G A Z I N E

- 34 -


M O V I M E N T O

Il segreto per invecchiare forti

I

n Italia avere muscoli è considerato ancora oggi una cosa da ragazzi palestrati o da scaricatori di porto. Il mantenimento della forza muscolare è, invece, un aspetto fondamentale per invecchiare bene e vivere una vita energica anche se viene sistematicamente trascurato.

DI FILIPPO ONGARO

- 35 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TĂ€


M O V I M E N T O

Decadi di ricerca svolta sugli astronauti che vivono in orbita per mesi, hanno messo in evidenza come essi subiscano un processo di invecchiamento accelerato: si stima che 6 mesi in orbita corrispondano a circa 10 anni a Terra. Ciò che innesca questa accelerazione dell’invecchiamento è proprio la perdita di tessuto muscolare in quanto i muscoli sono i primi a risentire dell’assenza di gravità. Anche noi che viviamo sulla Terra dopo i 30-40 anni subiamo una lenta ma inesorabile degradazione della massa muscolare. Arrivata a sessant’anni, una persona avrà perso circa il 15% della massa muscolare iniziale. Anche se questo aspetto è stato considerato secondario rispetto ad altre modificazioni legate all’invecchiamento, le ricerche svolte in ambito spaziale ci dipingono un quadro differente. È proprio la riduzione del tessuto muscolare a innescare una serie di alterazioni ormonali e metaboliche che a loro volta accelerano il processo di invecchiamento, portano all’aumento della massa grassa e all’alterazione della produzione di alcuni ormoni.

D I V I TA M A G A Z I N E

Mantenere i muscoli significa, quindi, garantirsi salute e rallentare l’invecchiamento ma per fare questo non basta la solita camminata consigliata da tutti, ci vuole un lavoro mirato sui muscoli con qualche sovraccarico. - 36 -


M O V I M E N T O

Ginnastica a corpo libero, elastici o pesi vanno bene se svolti con regolarità e sotto il controllo di un istruttore almeno per le prime sedute necessarie a comprendere l’esecuzione corretta dei singoli esercizi. L’allenamento muscolare contribuisce peraltro anche a ridurre il rischio di caduta, altro grosso problema nella popolazione anziana. Inoltre, se l’attività aerobica come il camminare produce endorfine che rilassano, l’attività muscolare aumenta la produzione di catecolamine, in particolare dopamina, che dà invece una sensazione di appagamento e soddisfazione le quali contribuiscono a ridurre la necessità

di ricercare tale appagamento in altre fonti, come per esempio il cibo. È importante quindi non trascurare la massa e la forza muscolare e non vedere questo tipo di attività come una cosa da ragazzi perché semmai è invece un

allenamento molto utile negli adulti e negli anziani. Per ottenere risultati a lungo termine occorre, poi, insistere sull’abbandonare un generico concetto di attività fisica e di movimento per passare invece alla pratica di

- 37 -

un allenamento fisico, cioè di un approccio pianificato che ci porta, passo dopo passo, a raggiungere determinati obiettivi di trasformazione fisica quantificabili e prevedibili nel tempo. Muoversi è certamente meglio che stare fermi ma per ottenere un risultato di miglioramento della forma psico-fisica occorre pianificare l’allenamento tanto quanto la propria nutrizione. La pianificazione può sembrare un ulteriore impegno che scoraggia molti. In realtà però, vinto lo sforzo iniziale, avere un piano rende tutto più semplice e fluido e riduce drasticamente il rischio di imprevisti che rallentano il nostro percorso.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


T U R I S M O

E C O - S O S T E N I B I L E

Il volto inedito dell’EMILIA-ROMAGNA D I S E L E N E C A S S E T TA

AMMIRA

La città dai muri dipinti

www.fondazionedozza.it

Come una tela a cielo aperto, Dozza è lì per lasciare abbagliati: muri, colonne, portici e finestre, trasformati in enormi quadri colorati e abbaglianti, che lasciano meravigliati. Si potrebbe parlare di murales, ma il loro gusto è meno moderno, più in sintonia con il carattere medievale di questo borgo bolognese: questa idea nasce, infatti, più di mezzo secolo fa, quando la Pro Loco pensò di organizzare la Biennale del Muro Dipinto. Un evento che si ripete ancora oggi, nel quale le creazioni di artisti contemporanei interagiscono con gli arredi urbani, popolando la città di personaggi che quasi sembrano prendere vita. Parte dei Borghi più Belli d’Italia, Dozza è una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto, dove lo sguardo si perde tra le memorie di un passato medievale e la tavolozza di un presente che pare di fiaba. Per info: rocca@comune.dozza.bo.it

TOCCA

D I V I TA M A G A Z I N E

- 38 -

Credits: I.Dalla Ragione

Avete mai provato da bambini a nascondervi in un campo di granoturco? Per riscoprire quanto è bello giocare e divertirsi come i bimbi sanno fare, basta togliersi le scarpe, aspettare una bella notte di luna piena e provare a perdersi nel Labirinto Effimero Galassi, il più grande labirinto di mais d’Europa, alle porte di Ravenna. Un percorso misterioso, magico e affascinante che cambia ogni anno, perché ispirato sempre a un tema diverso: è l’artista Luigi Berardi a disegnare la trama intricata di sentieri che vengono poi pazientemente tracciati e realizzati a mano. Tanti modi diversi di perdersi e di camminare “verso la luce”: fin dall’antichità, infatti, la sfida del labirinto è considerata una metafora dell’uomo e del suo tortuoso cammino verso la conoscenza. Perché il bello di perdersi è proprio quello di ritrovarsi poi. Per info: info@galassicarlo.com

www.ravenna24ore.it

A piedi scalzi nel labirinto


T U R I S M O

E C O - S O S T E N I B I L E

ASCOLTA

Il suono magico del silenzio Se ascolti bene, puoi sentirla: è la foresta che respira, che ti avvolge con il suo alito generoso. Lei è lì, da millenni, come un’immensa distesa verde tra la terra romagnola e quella toscana. È il Parco delle Foreste Casentinesi, uno scrigno di biodiversità, ma anche di mistiche atmosfere. È qui che si incontra la famosa cascata dell’Acquacheta di dantesca memoria ed è proprio in questo lembo di Appennino che scrittori, pittori e santi si sono lasciati ispirare e incantare. Tra i suoi silenzi puoi cogliere talvolta suoni misteriosi che regalano l’occasione di incontri da raccontare: può essere un cervo che ti scruta da lontano, un picchio indaffarato o un gufo che si nasconde tra le fronde. Fronde di alberi che si ergono altissimi e maestosi fino a quasi toccare il cielo e infondono insieme timore e rispetto: ci si sente piccoli tra questi giganti buoni, ma protetti dal caldo abbraccio di madre natura. Per info: info@parcoforestecasentinesi.it

Credits: Balestri Anna

Credits: Alessandro Cappuccioni

ASSAPORA

La pera che pensa di essere un cocomero Sugli Appennini c’è una piccola pera che diventa rossa, rossa come un cocomero: è la pera cocomerina e la sua polpa si colora di scarlatto solo qui, a Ville di Montecoronaro, un paesino ai piedi del Monte Fumaiolo. Succosa, dolcissima e molto profumata, fa parte di quei frutti antichi che rischiava di sparire per sempre: un tempo cresceva selvatica nella campagne, oggi, da quando è diventata Presidio Slow Food, un’associazione se ne prende cura piantando nuove piante nei parchi e giardini del paese. Vale la pena spingersi fin qua, per comprendere come l’impegno e la passione di una piccola comunità montana siano riusciti a salvare un frutto unico nel suo genere, diventato il simbolo stesso di questo territorio. La cocomerina è un frutto molto fragile ed è per questo che, appena raccolta, diventa l’ingrediente di marmellate, liquori, grappe e di una speciale birra artigianale, inventata proprio quest’anno. Per info: info@peracocomerina.it

ANNUSA

Serramazzoni profuma di rosa Esiste un profumo inebriante, elegante e delicato, che riporta alla mente romantiche atmosfere d’altri tempi: è quello della rosa, la regina dei giardini fioriti. Sulle colline modenesi le rose sono le protagoniste indiscusse di un giardino-museo, entrato a far parte dei Parchi più belli d’Italia immerso nell’aspro paesaggio dei calanchi, le tipiche formazioni di queste zone. Camminare tra i suoi sentieri significa perdersi in un viaggio sensoriale e lasciarsi inebriare delle mille fragranti sfumature delle oltre 800 varietà di rose che dimorano qui. Si tratta di una delle collezioni più importanti al mondo, nata per preservare le più antiche specie e ricostruire la storia di questo straordinario fiore. Per info: info@museoroseantiche.it

- 39 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


La frutta si sposa...

...in bianco.

TA

RON ONF

C

& RMIA A P RIS

Cerca questo simbolo nei nostri supermercati e scopri la convenienza dei prodotti Despar

YOGURT

INTERO


&

B A M B I N I

ricette letture PER I PIÙ PICCOLI TESTI LAURA CORTIVO (LA REDAZIONE)

F OTO R I C E T T E ROBERTO SAMMARTINI

1

2 3 - 41 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


B A M B I N I

1 BURGER DI MELANZANE E MIGLIO AL BASILICO Ingredienti per 4 burger □□ 2 melanzane lunghe □□ 50 g di miglio (preferibilmente decorticato) Despar Vital □□ 8 olive verdi denocciolate Despar □□ 8 foglie di basilico □□ Un quarto di cipolla bianca Passo dopo Passo Despar □□ OIio extra vergine di oliva Bio,Logico Despar □□ Pane grattugiato q.b. (preferibilmente integrale) □□ Un pizzico di sale Procedimento 1. Sciacqua sotto acqua corrente fredda il miglio e metti a bollire una casseruola con acqua leggermente salata rispettando la proporzione miglio-acqua di 1 a 3. Porta a cottura il miglio seguendo i tempi di cottura indicati nella confezione. 2. Nel frattempo monda, lava e taglia a dadini le melanzane. Cuoci in una padella con un filo d’olio, un pizzico di sale, mezzo bicchiere di acqua e un pezzetto di cipolla fino a rendere le melanzane morbide. Una volta cotte, frulla le melanzane con il mixer o schiacciale grossolanamente con la forchetta. 3. Riunisci in una ciotola il miglio cotto, la purea di melanzane, le olive verdi tagliate in piccoli pezzi, il basilico tritato e un filo d’olio a crudo. Amalgama bene e forma con il composto 4 burger. 4. Passa i burger nel pane grattugiato e cuocili in forno preriscaldato a 180° C per circa 20 minuti, utilizzando la funzione grill per gli ultimi minuti.

D I V I TA M A G A Z I N E

2

3

UOVA SODE RIPIENE DI CREMA DI FAGIOLINI, PINOLI E TIMO Ingredienti per 4 porzioni □□ 4 uova Bio,Logico Despar □□ 100 g di fagiolini □□ 30 g di pinoli Bio,Logico Despar □□ 1 rametto di timo fresco (preferibilmente limonato) □□ 1 cucchiaio di succo di limone Passo dopo Passo Despar □□ 2 cucchiai di oIio extra vergine di oliva 100% Italiano Despar Premium □□ Un pizzico di sale Procedimento 1. Prepara le uova sode: falle bollire in un pentolino d’acqua per circa 7/8 minuti. 2. Nel frattempo lava e monda i fagiolini. Cuocili in acqua bollente leggermente salata per una decina di minuti, quindi scolali. 3. Una volta cotte le uova e fatte raffreddare sotto acqua corrente fredda, privale del guscio, taglia la parte superiore dell’albume ed estrai il tuorlo. 4. Nel bicchiere del mixer riunisci i fagiolini, le foglie di timo, il tuorlo, i pinoli, un pizzico di sale e l’olio e frulla. 5. Farcisci le uova con la crema di fagiolini aiutandoti con un cucchiaino.

- 42 -

MOUSSE DOPPIO STRATO AL LAMPONE E CIOCCOLATO FONDENTE Ingredienti per 4 porzioni □□ 600 g di yogurt greco □□ 90 g di albume d’uovo pastorizzato □□ 250 g di cioccolato fondente 70% Despar Premium □□ 350 g di lamponi □□ 4 cucchiai di miele Despar Premium Procedimento 1. Amalgama lo yogurt con il miele, dividilo in due parti uguali e tieni da parte. 2. Con un frullatore a immersione riduci i lamponi in purea, tenendone da parte 8 per la guarnizione. 3. Sciogli a bagnomaria il cioccolato fondente, tenendone da parte qualche cubetto. 4. Amalgama bene il cioccolato fondente fuso a una delle due metà di yogurt, mentre all’altra incorpora la purea di lamponi. 5. Monta a neve ben ferma gli albumi e incorporane metà al composto con i lamponi e l’altra metà al composto con il cioccolato. Lascia rapprendere in frigorifero per circa un’ora. 6. Componi le coppette con uno strato di mousse al cioccolato (sotto) e uno di mousse al lampone (sopra). Guarnisci con i lamponi freschi e alcune scaglie ottenute dal cioccolato fondente avanzato.


B A M B I N I

letture QUESTA È LA POESIA CHE GUARISCE I PESCI

di Jean-Pierre Siméon e Olivier Tallec - Lapis

“Quando metti a rovescio il tuo vecchio maglione, Arturo mio, e sembra come nuovo. La poesia rigira le parole da cima a fondo e hop! Diventa nuovo il mondo”. Nel suo viaggio per la salvezza del pesciolino Leòn, Arturo chiede a chiunque incontri il significato del termine “poesia”; alla fine, in realtà, sarà lui stesso a trovarlo. Un libro per avvicinare i bambini alla scoperta del mondo della poesia, spesso dimenticato anche dai più grandi. Età di lettura: dai 5 anni

CUORI DI WAFFEL

di Maria Parr - Beisler editore Tradotto in 21 paesi, vincitore del Premio Andersen 2015 (categoria 9-12 anni) e finalista nel 2015 al Premio Strega Ragazze e Ragazzi (categoria +6), “Cuori di Waffel” è un libro che appassiona e conquista. Theobald e Lena, due amici combinaguai e inseparabili, accomunati da situazioni familiari non semplici, sono i protagonisti della storia. Il messaggio del libro è di grande positività: l’importanza di godere di ogni occasione di gioco, di mettersi alla prova e di superare ogni ostacolo della vita. Età di lettura: dai 9 anni

ETTORE. L’UOMO STRAORDINARIAMENTE FORTE

di Magali Le Huche - Settenove

Divertente, insolita e dolcissima, questa storia racconta di un eroe del circo, Ettore, che sul palco lascia tutti a bocca aperta per la sua forza incredibile e poi, dietro alle quinte, ha una passione segreta e insospettabile, l’uncinetto. Una lettura utile e profonda per iniziare ad affrontare con i vostri figli, fin da piccoli, il tema degli stereotipi di genere. Incantevoli le illustrazioni giocate sui toni del rosa vintage e la grafica in stile manifesto pubblicitario di un tempo. Età di lettura: dai 5 anni

NEL MONDO CI SONO

di Marchon e Robin Benoit - EDT Poche, pochissime parole, grandi ed emozionanti tavole illustrate conducono i piccoli lettori alla scoperta dei tanti volti del mondo: con grande delicatezza, gli autori svelano ai bambini che la vita non è fatta solo di gioie ma anche di difficoltà. Un invito alla riflessione, come sempre rivolto anche ai genitori, su temi importanti e complessi come la pace, la povertà, l’amore e l’uguaglianza. Chiunque di noi può diventare protagonista per rendere questo mondo almeno un po’ migliore. Età di lettura: dai 6 anni

- 43 -

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


L I B R I

E

W E B

Spunti di lettura I nostri suggerimenti per l’estate DE LA REDAZIONE

ITINERARI SEGRETI IN EMILIA ROMAGNA

FINO A CENT’ANNI. PREVENIRE, VIVERE E INVECCHIARE MEGLIO

di Pierluigi Bazzocchi e Riccardo Saragoni Historica

di Filippo Ongaro Ponte alle Grazie

L’Emilia-Romagna che non t’aspetti: questo libro, pubblicato nel 2016, non è la classica guida turistica. Le sue pagine offrono al lettore l’opportunità di scoprire luoghi, territori, storie, paesaggi e itinerari di questa regione meno noti ma molto più autentici: dai borghi inerpicati lungo la valle del Savio, alle rocche della “tygre”, ai manieri moreschi e di medici “autodidatti” sull’Appennino bolognese.

D I V I TA M A G A Z I N E

Da qualche anno ha preso piede una nuova visione dell’invecchiamento, legata a un approccio terapeutico personalizzato e a uno stile di vita improntato al benessere fin dalla giovane età. A differenza della medicina tradizionale, che interviene a malattia insorta, questo libro spiega che, allenandoci da subito alla cura di noi stessi attraverso un approccio olistico, potremo vivere più a lungo - e meglio - arrivando «a cent’anni» al massimo delle nostre possibilità.

- 44 -


L I B R I

E

LA VITA NELLE TUE MANI

W E B

ISTRUZIONI A UN CUOCO ZEN OVVERO COME OTTENERE L’ILLUMINAZIONE IN CUCINA

di Patrizio Paoletti Infinito Edizioni

Come assumere il proprio ruolo sociale da adulti? Attraverso le esperienze di passaggio dall’adolescenza alla vita adulta del protagonista Giovanni, divenuto un giovane adulto, l’autore, uno fra i massimi esperti internazionali di comunicazione relazionale, offre spunti creativi per la gestione delle relazioni tra adulti. Giovanni scoprirà onori e oneri della maturità, capendo che prendere la vita nelle proprie mani significa smettere di recriminare e conquistare così un ruolo non di opposizione – come nell’adolescenza – ma di sinergia relazionale.

di Dögen – Uchiyama Röshi Ubaldini Editore - Roma

Provvedere al cibo, cucinare - e rassettare - per un intero monastero: ecco i compiti assegnati al monaco Tenzo. Queste attività rappresentano solo un noioso interludio nella pratica zen o possono essere esse stesse fonte di meditazione? Questo libro offre la risposta coniugando un tema concreto come la cucina, di importanza cruciale per la vita quotidiana, con la spiritualità, rintracciando significati molto profondi nel gesto, apparentemente semplice, di preparare il cibo.

HAPPINESS IS… 500 COSE CHE TI RENDONO FELICE

RISVEGLIA LA CITTÀ IDEE E PROGETTI PER LANCIARE IL TUO MESSAGGIO AL MONDO

di Lisa Swerling e Ralph Lazar Sperling & Kupfer

di Keri Smith Terre di Mezzo Editore

Quando ti svegli per primo e tutto tace, quando trovi il regalo perfetto per un amico, quando ti addormenti con il gatto che fa le fusa, quando ricevi un complimento da uno sconosciuto. Chi può dire cosa ci rende felici? Tante sono le cose - grandi o piccole, attese o inaspettate - che possono illuminare anche la giornata più buia. Attraverso le sue delicate illustrazioni, questo libro immagina 500 modi per regalare e regalarci un sorriso.

Per chi vuole vivere la città in modo più attivo, comunicando con i suoi abitanti, l’autrice offre una panoramica di proposte semplici e divertenti per “popolare” le strade di arte, parole, oggetti, fiori e idee. Dai disegni temporanei con i gessetti colorati passando per le installazioni di origami e i collage di suoni, questo libro ti invita a riprendere il tuo spazio, vivendolo con sguardo propositivo attraverso l’arte e la tua naturale creatività.

DA L W E B

www.destinazioneumana.it

“Non chiederti più dove, ma chi”: i viaggi che propone questo sito sono viaggi “ispirazionali” in Italia, pensati per chi è alla ricerca di risposte attraverso immersioni in realtà che facciano riflettere e crescere sia personalmente che professionalmente. Tra cambiamento, innovazione, ruralità e spiritualità.

- 45 -

fabriziotoscanopt.wordpress.com

Per chi vuole avvicinarsi al mondo del fitness, il blog di Fabrizio Toscano, personal trainer milanese specializzato in allenamento crossfit, funzionale, preparazione atletica, stretching ed equilibrio posturale, è sicuramente un valido strumento che offre spunti e approfondimenti interessanti.

A L I M E N TA L A T U A F E L I C I TÀ


Grazie all’esperienza maturata da oltre 80 anni, la

Centrale del Latte di Brescia

LA VARIETÀ È GRANDE. LA SCELTA È CENTRALE.

D I V I TA M A G A Z I N E

- 46 -

è in grado di offrire quotidianamente, non solo il latte, ma la qualità di una vasta gamma di prodotti. Lungo questo panorama di tradizione, la Centrale si è distinta per una grande capacità di innovazione e per la sensibilità sempre dimostrata sia verso le nuove tecnologie, sia verso l’ambiente. Per questi motivi, dopo anni di studi e di ricerche, la Centrale del Latte di Brescia sceglie come contenitore ideale per il latte la bottiglia in PET, completamente riciclabile e studiata per conservare al meglio la sua bontà.


L’

attesissimo e prestigioso “Festival Filosofi lungo l’Oglio” torna anche quest’anno ad animare l’estate rivierasca. Nel 2015 la kermesse itinerante tra la Bassa Bresciana e la Franciacorta è stata in grado di richiamare più di 19.000 presenze di pubblico oltre alla partecipazione di importanti istituzioni che hanno dato il loro sostegno in nome della promozione e del radicamento della cultura nel territorio. Un successo, quello del “Festival Filosofi lungo l’Oglio”, determinato dall’intervento di importantissimi nomi della filosofia contemporanea internazionale: l’antropologo Marc Augè, il filosofo francese Jean-Luc Nancy, il sociologo Domenico de Masi, molti grandi pensatori italiani, tra cui Enzo Bianchi, Massimo Cacciari e Maria Rita Parsi sono solo alcuni dei relatori che interverranno affrontando nei suoi molteplici significati il tema di questa edizione, la “gratuità”. Il programma è ricchissimo di appuntamenti e tappe imperdibili tra cui la premiazione del vincitore del Premio internazionale di Filosofia “Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente”.

Despar Lombardia ha scelto anche quest’anno di dare il proprio supporto in qualità di sponsor alla manifestazione, dimostrando così il proprio impegno e la propria sensibilità anche in ambito culturale . Maggiori informazioni e programma completo su www.filosofilungologlio.it

I NUMERI RECORD DEL “FESTIVAL FILOSOFI LUNGO L’OGLIO”:

42 22 18

giorni di manifestazione pensatori internazionali

località raggiunte

11 22 5°

esima edizione lezioni magistrali

Premio Internazionale Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente.


T A K E

H O M E

M E S S A G E

COSE CHE HAI IMPARATO IN QUESTO NUMERO

1 3 5

DAI UNA SVOLTA ALLA TUA SALUTE GIORNO DOPO GIORNO

La scienza dell’epigenetica ti insegna come puoi potenziare davvero la tua salute grazie a buone abitudini quotidiane con l’alimentazione, l’attività fisica e un atteggiamento positivo nei confronti della vita.

DAI AVVIO AL CAMBIAMENTO A PARTIRE DA ALCUNE ABITUDINI FULCRO

I comportamenti positivi sono capaci di innescare un cambiamento a catena. Inizia, per esempio, dall’attività fisica: agevolerai così un miglioramento anche nello stile alimentare.

CURA L’ALLENAMENTO DELLA FORZA MUSCOLARE, A QUALSIASI ETÀ Gli esercizi per il potenziamento della massa muscolare sono adatti a tutti e sono molto utili anche per gli adulti e gli anziani. Rafforzare la muscolatura, infatti, ti permette di mantenerti forte e in salute più a lungo.

D I V I TA M A G A Z I N E

2

SPERIMENTA IL POTERE DEL PIATTO UNICO E DELLA PIANIFICAZIONE SETTIMANALE Scegli per la tua alimentazione quotidiana il piatto unico perché è una soluzione semplice, genuina ed equilibrata che supera le mode del momento e le proposte estreme. Inoltre, affidati a un piano settimanale così potrai organizzare al meglio i tuoi pasti e i tuoi spuntini.

4

ASSICURATI IL CAMBIAMENTO A LUNGO TERMINE GRAZIE ALLE RICOMPENSE

( - 48 -

Che sia mangiare più sano o svolgere una regolare attività fisica, associa alle tue nuove scelte di vita una forma di gratificazione cosicché possano diventare delle abitudini consolidate.

CHE COSA TI PIACEREBBE IMPARARE NEL PROSSIMO NUMERO DI DI VITA MAGAZINE? Scrivilo a redazione@divitamagazine.it

)


Una ricetta con il melone

per la tua estate


diVITA Magazine DESPAR - Potere alla pianificazione con il piatto unico.  

Trimestrale di attualità e benessere di DESPAR. Numero di Giugno, Luglio, Agosto 2016.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you