Page 1


ALO ZANETTA

MOSTRA PERSOI\ALE

Calleria UBS 22 maggio

/

/

Mendrisio

15 giugno 1970

Orario: feriali 16.00 - f9.00 - festivi 10.00. 12.00 e 14.00 - 18.00


Astrattismo come effusione dello spirito: è

la definizione

che

di Alo Zanefia. La sua pcrsonalità ha bisogno di un'espressione libera dai gravami della realtà materiale. I toni sono luce prima ancora che colore- e la -qua tavolozza si ripete con coerenza alla ricerca di un risultato sempre piir connasce spontanea dall'opera

vÌnccnre.

Le sue prime immagini - paesaggi. nalure morte. ritratti - si sono lentamcnte tras{ormate in una libera interpretazione dclle stesse, in una sintesi - seppure non definitiva - conquistata altraverso una tenace. caparbia ricerca.

f)isciplinato nel procedere. ha raggiunto un rigore compositivo che non rinne€ia tuttavia la sua indoìe romantica e a\venlurosa. E ìa disciplina gli è ormai come connaturale: gli deriva folsc dai duri allenamen[i cui qualc noto corridore motociclista. si sottopone costanterneote. Cerchiamo di conoscerlo meglio scorrendo la sua [riogralia. Nasce nel 1945. Consegue il diplorna di tliscglatore edile; contemporaneamente inizia a tìipingere e a modellarc ccfarniche. sollccitato rlall'incontro con il pittore Filippo Boltlinì. che lo r:onsiglia e lo guida per gualche ternpo. Zanetta fa sua quella luminosa tavolozza. con molta intuizione: isuoi dipinti acquistano sempre piir lucc c atmoslera. Frcquenta per un anno i corsi di pittura a['Acr:atlerlia di Brera a Nlilano. E'arnrnesso a partccipare rlue volte alla Nlostra tli Villa Ciani organizzata dalla Societìr Ticiuese di Belle Arti. (lollahra con il padre alla progettazione cdilizia.


Nel l9ó7 inizia la carriera di corridore motociclista. che gli offre la possibilirà di conoscere paesi nuoli: oltre all"Iralia. l'Ungheria la Cerrnania. la Francia e la Spagla. Le sensazioni clÌc riporta da questi riaggi ,"i tratlucono in pittura: ogni volta il bagaglio delle emoziotri Llir cnta piir Urczir)so. e urgeu-

Ic

il

Lisogno

tli

esprimerle.

Da questc esperienze nasce la contlizione ideale pcr' tlipingere: l'estrinsecazione non e-saurisce tutta\ia là carica emotiva^ chè - anzi - da questa attività artistica continuameÌrte intcrrotta e ripresa (alternata com'è a quella sportira) egli esce ancora piir ricco

rli

sollecitazioni.

L'emozionale partecipazione alle cose costituisce iDrlispensabile e il tessuto stesso (Ìella sua opera.

il

presupposto

Nelle sue cartelle. innurnerevoli discgui testimoniano la rnolteplice ricerca conìpositiva che precede la stesura su tela o su tavola: ricerca che non si esaurisce per altro negli studi preparatori. ma chc continua anchc nei dipinti ad olio.

In questi- Zanetta perviene a delicaLi

accostarnentì di colore con nna stesura materica ad un lempo sapientc c lirica.

A venticinque anni, ovviamente, molte

soùo le perplessità e lc incertezze: ma rìella freschezza e nell'immediatezza della pittura di Zanetta, nell"equilibrio che si va progressivamente altermando nclle sue opere, si possono già individuare le premc;sc di un linguaggio esprc-.iro proprio ed efficar.e. Gino Maccorti


Alo Zanetta Mostra Personale  

Catalogo presentazione mostra alla Galleria d'arte UBS di Mendrisio 22 Maggio 1970

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you