Page 1

Argomentare Introduzione all’analisi argomentativa

venerdĂŹ 4 febbraio 2011


L’argomentazione è un discorso che si svolge in forma di ragionamento: - Problema - Elaborazione dei dati - Soluzione

lunedì 7 febbraio 2011


Leggiamo questo breve testo....

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Viaggio a Roma Oggi dobbiamo decidere dove andare in gita. Io penso che la cosa migliore sia andare a Roma. Non ci siamo mai stati e potremmo stare via piĂš giorni.

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Questa argomentazione si svolge come un semplice ragionamento in cui la conclusione, la proposta o tesi sembra seguire dalle due premesse (più una implicita che fa da ponte):

Dato che Non siamo mai stati a Roma

Dato che potremmo starcene via più giorni

Dato che è meglio visitare posti mai visti e fare una gita lunga piuttosto che una breve

premessa implicita

allora

la soluzione migliore è andare a Roma

lunedì 7 febbraio 2011


Che cos’è un ragionamento? Ogni ragionamento nella sua forma più semplice è un'inferenza, cioè un processo attraverso cui si arriva ad affermare una proposizione (la conclusione) sulla base di una o più proposizioni accettate in partenza (le premesse).

lunedì 7 febbraio 2011

Ragionamento

Premessa

Premessa

Conclusione


Esempio per i più piccoli Premesse Tutte le capre amano il sale

Frida è una capra

dunque

Frida ama il sale

Conclusione lunedì 7 febbraio 2011


... e ancora Un uomo celibe è un uomo non sposato

X è un uomo non sposato

dunque

X è un uomo celibe

lunedì 7 febbraio 2011


Che cos’ è un argomento? Ogni inferenza è un argomento Un argomento è qualsiasi gruppo di proposizioni una delle quali (la conclusione) segue dalle altre (le premesse) presentate a sostegno, a fondamento della verità della conclusione.

9 lunedì 7 febbraio 2011


Enunciati e proposizioni Tutti gli argomenti sono costituiti solo da proposizioni. Una proposizione è una frase, orale o scritta. Ci sono diversi tipi di proposizioni: Semplice Composte: congiunzioni, disgiunzioni e proposizioni condizionali.

10 lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Proposizioni • Una proposizione può essere asserita o negata. • Ci sono frasi di vari tipi: –Le domande –I comandi –Le esclamazioni

• Solo le proposizioni asseriscono i fatti, come vanno le cose nel mondo.

• Una proposizione può essere vera o falsa. 11 lunedì 7 febbraio 2011


La differenza fra le proposizioni e gli enunciati 

Un enunciato è una frase orale o scritta.

Due enunciati possono esprimere una proposizione, un significato: 1. “Berlusconi vinse le elezioni. 2. “Le elezioni furono vinte da Berlusconi.”

12 lunedì 7 febbraio 2011


Quanti enunciati? Quante proposizioni? 1. “Piove.” 2. “Es regnet.” 3. “It is raining.” 4. “Està lloviendo.”

Qui abbiamo quattro enunciati ma una sola proposizione 13 lunedì 7 febbraio 2011


Le proposizioni possono essere semplici o composte: 1.

Proposizione semplice: “Roma è la capitale d’Italia.”

2.

Proposizioni composte: almeno tre tipi: Le congiunzioni Le disgiunzioni Le proposizioni condizionali 14

lunedì 7 febbraio 2011


Una proposizione composta che è una congiunzione “Harare è la capitale dello Zimbabwe e Robert Mugabe è il presidente dello Zimbabwe.” Due proposizioni: 1. “Harare è la capitale dello Zimbabwe” 2. “Robert Mugabe è il presidente dello Zimbabwe” 3. La congiunzione “e”. 15 lunedì 7 febbraio 2011


Una proposizione composta che è una disgiunzione “Dio esiste o Dio non esiste.” Due proposizioni: 1. “Dio esiste.” 2. “Dio non esiste.” La disgiunzione “o”.

16 lunedì 7 febbraio 2011


Una proposizione composta che è una condizionale “Se Dio non esiste, allora tutto sarebbe permesso.” Due proposizioni: 1. “Dio non esiste.” 2. “Tutto è possibile.” Il segno di una condizionale: Se-allora.

17 lunedì 7 febbraio 2011


Qual è la conclusione? Quali sono le premesse? 1. Tutti gli uomini sono mortali. 2. Sandro è un uomo. 3. Quindi Sandro è mortale.

19 lunedì 7 febbraio 2011


Quale proposizione è la conclusione e quali sono le premesse? 1. “Non giudicate, perché siamo tutti peccatori”. (William Shakespeare)

2. “Il Ministro della Sanità dovrebbe bloccare immediatamente la vendita di tutte le sigarette. Il fumo, dopo di tutto, è la principale causa di morte che si possa prevenire.” 20 lunedì 7 febbraio 2011


Quale proposizione è la conclusione e quali sono le premesse? 3. “Siccome si crede che le comete si siano formate molto presto nella storia del sistema solare, la loro composizione getta luce sull’evoluzione del sistema planetario.”

21 lunedì 7 febbraio 2011


Quale proposizione è la conclusione e quali sono le premesse? 4. “Ogni legge è un male, perché ogni legge è una violazione della libertà.” (Jeremy Bentham, filosofo)

22 lunedì 7 febbraio 2011


Quale proposizione è la conclusione e quali sono le premesse? 5. “E’ probabile che la vita si sia sviluppata su innumerevoli altri pianeti della nostra galassia, perché molto probabilmente la vita si è sviluppata su Marte in un periodo iniziale della sua storia, quando aveva un’atmosfera e un clima simili a quelli della Terra.”

23 lunedì 7 febbraio 2011


Deduzione e induzione Gli argomenti sono tradizionalmente divisi in due tipi: -- quelli deduttivi e -- quelli induttivi 24 lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Ragionamento deduttivo

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Tutti noi siamo capaci di comprendere e valutare semplici inferenze come queste, che in logica vengono chiamati “sillogismi� ....

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Sillogismo Categorico Tutte le capre amano il sale

Frida è una capra

dunque

Frida ama il sale

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Sillogismo ipotetico puro Se X è un A allora X è un B

Se X è un B allora X è un C

dunque

Se X è un A allora X è un C

lunedì 7 febbraio 2011


Esempio Se il determinismo è vero, allora è vero di ogni azione che l’agente non poteva fare altrimenti. Se un uomo non poteva fare altro che Ciò che ha fatto, allora non è responsabile della sua azione. Quindi se il determinismo è vero, nessuno è mai responsabile per quello che fa.

lunedì 7 febbraio 2011


Sillogismo ipotetico misto Se x è un A, allora x è un B

Proposizione ipotetica

x è un A

Proposizione dunque

categorica

x è un B

Modus ponens lunedì 7 febbraio 2011


Esempio

Se Dio è perfetto, allora deve esistere. Ma Dio è perfetto. Quindi Dio esiste.

lunedì 7 febbraio 2011


Sillogismo ipotetico misto Se X è un A, allora x è un B

X non è un B

dunque

X non è un A

Modus Tollens lunedì 7 febbraio 2011


Esempio

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Esempio (68) Ma neppure esiste l’essere. Perché se l’essere esiste, è o eterno o generato, oppure è insieme eterno e generato; ma esso non è né eterno, né generato, né l’uno e l’altro insieme come dimostreremo; dunque l’essere non esiste. .... Gorgia

lunedì 7 febbraio 2011


Sillogismo disgiuntivo PoQ

Q

dunque

Non P

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Esempio Fido è scappato o è stato investito da una macchina

Fido non è scappato

dunque

Fido è stato investito da una macchina

lunedì 7 febbraio 2011


Ragionamento induttivo

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Deduzione e induzione Un argomento deduttivo deve fornire ragioni decisive per la sua conclusione; se infatti le fornisce, è valido, altrimenti non è valido. Un argomento induttivo afferma che le sue premesse danno soltanto un certo grado di probabilità, ma non la certezza, alla sua conclusione.

38 lunedì 7 febbraio 2011


Un esempio di un argomento induttivo 

Nell’anno accademico 2001-02 più di venti studenti nel primo ciclo di filosofia alla Gregoriana erano italiani.

Nell’anno accademico 2002-03 più di venti studenti nel primo ciclo di filosofia alla Gregoriana erano italiani. 39

lunedì 7 febbraio 2011


Un esempio di un argomento induttivo 

Nell’anno accademico 2003-04 più di venti studenti nel primo ciclo di filosofia alla Gregoriana erano italiani.

Allora, in questo anno accademico, probabilmente più di venti studenti nel primo ciclo di filosofia alla Gregoriana sono italiani. 40

lunedì 7 febbraio 2011


La validità Un argomento deduttivo è valido quando le sue premesse, se vere, forniscono ragioni conclusive per la verità della sua conclusione. 41 lunedì 7 febbraio 2011


La validità Quando un argomento deduttivo è valido è assolutamente impossibile che le premesse siano vere e la conclusione non sia anch’essa vera. 42 lunedì 7 febbraio 2011


Un argomento induttivo Un argomento induttivo non sostiene che le sue premesse danno ragioni decisive per la conclusione, ma soltanto che le sue premesse forniscono qualche sostegno per quella conclusione. 43 lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Un argomento induttivo Un argomento induttivo non può essere valido o invalido, come un argomento deduttivo. Un argomento induttivo è valutato forte o debole a secondo del grado di garanzia dato alle loro conclusioni dalle loro premesse. 44

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Un esempio di un argomento induttivo 1. Hitler era un dittatore ed era crudele. 2. Stalin era un dittatore ed era crudele. 3. Robert Mugabe dello Zimbabwe è un dittatore. 4. Quindi, Robert Mugabe probabilmente è crudele. 45 lunedÏ 7 febbraio 2011


Generalmente, ogni argomentazione può essere trasformata in un ragionamento ( piÚ o meno complesso) esplicitando una premessa inferenziale (Regola)che permetta di passare dagli argomenti alla conclusione. lunedÏ 7 febbraio 2011


Dunque .... • Ogni argomentazione nella sua forma più semplice è formata come un semplice ragionamento:

• Le premesse sono uno o

più Dati da cui partire (gli argomenti), e una Regola (regola d’inferenza) o Garanzia, esplicita o implicita, che permette di passare dai dati alla conclusione o tesi

lunedì 7 febbraio 2011


Dunque .... • Ogni argomentazione nella sua forma più semplice è formata come un semplice ragionamento:

Tesi

• Le premesse sono uno o

più Dati da cui partire (gli argomenti), e una Regola (regola d’inferenza) o Garanzia, esplicita o implicita, che permette di passare dai dati alla conclusione o tesi

lunedì 7 febbraio 2011

GS

Dati

Regola


Dato che Non siamo mai stati a Roma

Dato che potremmo starcene via più giorni

Dato che è meglio visitare posti mai visti e fare una gita lunga piuttosto che una breve

premessa implicita

allora

la soluzione migliore è andare a Roma

lunedì 7 febbraio 2011


Regole o Garanzie

• Non basta elencare fatti, opinioni ecc. per passare dai Dati alla Tesi

• Occorre un terzo elemento: la “Regola” o “Garanzia”

lunedì 7 febbraio 2011


Le Regole o garanzie sono proposizioni generali ipotetiche, che possono servire da ponte, e autorizzare il passaggio dai dati alla Tesi/conclusione.

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Normalmente, possono essere scritte nella forma <<Se A allora B>>, o <<Se accettiamo A allora dobbiamo accettare B>>, oppure nella forma <<Date le informazioni x,y,z... ( A ) si può assumere che B>>

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Problema Spesso le garanzie non vengono esplicitate, anche se sono tenute presenti nel ragionamento: Dato che Non siamo mai stati a Roma

Dato che potremmo starcene via piĂš giorni

Dato che è meglio visitare posti mai visti e fare una gita lunga piuttosto che una breve

premessa implicita

allora

la soluzione migliore è andare a Roma

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Prendiamo ancora due dei nostri esempi precedenti, e vediamo come diventerebbero strutturati in forma di ragionamento

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


lunedĂŹ 7 febbraio 2011


lunedĂŹ 7 febbraio 2011


La struttura è quella del Modus Ponens:

lunedĂŹ 7 febbraio 2011


Modus ponens Se x è un A, allora x è un B

dunque

x è un B

lunedì 7 febbraio 2011

x è un A


Modus ponens Se x è un A, allora x è un B

Regola

dunque

x è un B

Conclusione lunedì 7 febbraio 2011

x è un A

Dato

Lezione 2 - L'argomentazione come ragionamento  

La seconda lezione del corso sull'analisi argomentativa. In questa lezione mi soffermo sulle analogie strutturali e inferenziali tra argomen...