Rapporto annuale Sabaf 2016

Page 60

58

Politica Generale sulla Remunerazione In coerenza con la normativa in tema di remunerazioni, il Consiglio di Amministrazione ha approvato in data 22 dicembre 2011 ed aggiornato successivamente in data 20 marzo 2013 e 4 agosto 2015, la “Politica Generale della Remunerazione”.

Finalità

La Politica definisce i criteri e le linee guida per la definizione della remunerazione di: (i) membri del Consiglio di Amministrazione, (ii) membri del Collegio Sindacale, (iii) dirigenti con responsabilità strategiche. Per maggiori dettagli sulla Politica di cui sopra, si rinvia al testo completo della medesima disponibile sul sito internet della Società.

attrarre, motivare, fidelizzare,

allineare interessi del management e degli

PERSONE

AZIONISTI

con idonee competenze professionali

Si rimanda inoltre alla “Relazione sulla Remunerazione” per il dettaglio delle specifiche informazioni inerenti le remunerazioni maturate e liquidate nell’esercizio 2016.

favorire, nel medio/lungo termine, la creazione di un

VALORE SOSTENIBILE per gli azionisti

ORGANI COINVOLTI NEL PROCESSO DI APPROVAZIONE Componente fissa L’Assemblea degli Azionisti, su proposta del Consiglio di Amministrazione e sentito il Comitato per la Remunerazione e le Nomine determina un importo complessivo massimo, comprensivo di un ammontare fisso e di gettoni di presenza, a beneficio di:

Il Consiglio di Amministrazione, su proposta del Comitato per la Remunerazione e le Nomine e previo parere del Collegio Sindacale determina, entro l’importo suindicato, il compenso aggiuntivo a beneficio di:

• Tutti i membri del Consiglio di Amministrazione

• Amministratori investiti di particolari cariche

Consiglio di Amministrazione

Comitato per la Remunerazione e le Nomine

Comitato per la Remunerazione e le Nomine

Collegio Sindacale

CdA

Assemblea degli Azionisti

Legenda

Organo deliberante

proponente

consultivo