Page 1

TANTE NOVITA’ IN PARROCCHIA

È tempo di bilanci Anche per l’Associazione Insieme per Ganaceto è giunto il momento di fare un bilancio delle attività svolte nel 2009. Un bel numero di iniziative è stato messo in campo nell’anno che si è appena concluso, alcune con pieno successo, altre con buona riuscita e altre passate un po’ in sordina. Corsi di diverso tipo, serate di spettacolo e musica, festa dei bambini, qualche abbuffata. Nonostante tutto il Consiglio dell’Associazione si ritiene soddisfatto di quanto è stato fatto, tenendo conto che la comunità di Ganaceto è molto piccola. Ci auguriamo per il 2010 che altre persone si facciano coinvolgere nell’ambito dell’associazione. Siamo certi che, se ci saranno persone che hanno voglia di collaborare, ci saranno anche nuove idee e nuove forze e si potranno raggiungere risultati migliori. Quindi, per dare un senso al nome dell’associazione, facciamo appello a chi ha voglia di dare il proprio contributo e collaborare per andare avanti al meglio “Insieme per” Il risultato dell’anno 2009 ,in termini economici è stato buono, perciò abbiamo programmato per il 2010 nuovi interventi per migliorare sia l’interno che l’esterno della sala civica di Via Cambi, che come sapete è a disposizione di tutti. I risultati del bilancio 2009 saranno esposti nella bacheca della sala civica. Vi aspettiamo Claudia Guidetti

Quest’anno in parrocchia avremo due importanti cambiamenti: la realizzazione di un nuovo Asilo e la partenza delle Suore. Mentre la realizzazione del nuovo Asilo è indubbiamente da considerare un fatto positivo, la partenza delle Suore ci rattrista, sia per i rapporti esistenti tra le Suore e la popolazione, sia per quello che Esse hanno rappresentato per più di 65 anni per la comunità di Ganaceto e dintorni. A tal proposito, saremmo grati se i cittadini (genitori o persone che hanno frequentato l’Asilo) ci facessero pervenire delle loro “lettera alle Suore” (con o senza firma), che pubblicheremo nel prossimo numero. Programma rappresentazioni “La Quérza ed Ganazè” “La Cambra di Salam” Venerdì 26 Febbraio - h 21 Polisportiva Modena Est Sabato 20 Marzo - h 21 Club la Meridiana di Casinalbo Mo Domenica 4 Aprile - h 21 Teatro Parrocchiale di Ganaceto ______________________ Programma impegni della Corale “Evaristo Pancaldi” Domenica 4 Aprile - h 11 Pasqua S. Messa a Lesignana Domenica 11 Aprile - h 11 Cresima S. Messa a Ganaceto Domenica 30 Maggio - h 11 S. Messa di prima Comunione a Ganaceto


Una biblioteca a Ganaceto? No?! Sì!!!!! Ebbene sì, avremo una biblioteca a Ganaceto! Non una biblioteca con migliaia di libri dove si può trovare di tutto, ma un mobile dove poter consultare alcuni libri e se ci piacciono poterli portare a casa da leggere. Sarà una biblioteca libera, senza personale incaricato, lasciata al senso civico di tutti coloro che ne usufruiscono. Bastano poche regole per ottenere un buon servizio. Ora abbiamo a disposizione circa un centinaio di titoli, altri ancora ne arriveranno, ma se avete a casa dei libri che non sapete dove riporli, vi invitiamo a lasciarli in biblioteca, dove altri possono farne buon uso. Appena saremo pronti invieremo una comunicazione a tutti.

Ciao Renato 24 gennaio 2010 Fischio finale. Ganaceto – Quattroville 1 – 1 . Pareggio giusto per due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Gli amati – odiati cugini di Villanova hanno tentato fino all’ultimo di espugnare il fortino Ganacetese, ma nulla da fare. Un punto che serve più alla squadra di casa che continua a navigare a metà classifica. Nell’atmosfera, oltre alla tensione e al sano agonismo c’è qualcosa di particolare, si sente la mancanza di qualcosa. In verità si sente la mancanza di qualcuno in grado , negli ultimi dieci anni, di legare i due paesi. Goffredo, che tutti me compreso chiamavamo Renato, era e resterà il nostro guardalinee. Che vincessimo o perdessimo per lui era importante trascorrere la domenica con noi, andare in trasferta, parlare del Milan, soffrire nella sconfitta e gioire nella vittoria. Ci difendeva sempre a spada tratta , quando al bar di Villanova gli “sportivi di un tempo” dipingevano il Ganaceto calcio come una realtà di caratura inferiore. Lui credeva in noi indipendentemente da tutto. : “Forsa Ragassi” ci diceva sempre. Ora voglio fare insieme a voi lettori un tuffo nel recente passato, per raccontarvi un aneddoto. 3 maggio 2009 Il campionato volgeva all’ultima giornata, Ganaceto aveva un vantaggio di due punti sulla seconda

Ecco alcune indicazioni: i libri sono catalogati con un codice alfanumerico scritto sul dorso degli stessi chi intende prelevarli può scrivere nel foglio che trova nel mobile dove sono riposti il codice libro, il proprio nome e il numero di telefono l’iniziativa è volta unicamente alla lettura libera, non è un servizio di prestito bibliotecario, è totalmente autogestita, non vi sono dei tempi di restituzione previsti ogni donazione di altri libri è bene accetta Il servizio è fruibile dal lunedì al venerdì dalle 13.30 alle 15 e il sabato dalle 13.30 alle 17. È necessario essere soci. Maurizio Polelli e Patrizia Fabbri in classifica e in caso di vittoria avrebbe conquistato il campionato di terza categoria. Dopo essere stati primi in classifica per un anno intero vivevamo un momento di grande difficoltà e dietro le avversarie avevano guadagnato terreno. Era la prima vera crisi stagionale e ,maledizione, era giunta proprio in prossimità del traguardo. L’ultima giornata affrontavamo la squadra del nostro ex-allenatore, con cui non ci eravamo lasciati benissimo e che avrebbe fatto di tutto per farci lo sgambetto. In caso di pareggio o sconfitta, probabilmente il lavoro di un anno sarebbe stato vanificato. Ricordo benissimo quei giorni di attesa, tanto quanto il sogno che feci prima della partita. Renato quella notte venne a trovarmi, mi disse di stare tranquillo, che avremmo vinto il campionato e che c’era anche una sorpresa per me. Sono sempre stato scettico sui sogni che si avverano, ma comunque quel giorno indossai un paio di scarpe nuove (avevo rotto le vecchie durante l’allenamento del venerdì) e con un pennarello indelebile scrissi sotto la scarpa sinistra Goffredo, sotto la scarpa destra Corradi. Durante tutto il campionato avevo giocato in difesa. Quel giorno, con lo stupore di tutti i miei compagni, il mister mi schierò in attacco. Il resto è storia, la partita finì 1-0 per il Ganaceto con un gol mio. Ma quel giorno non giocai da solo. Ciao Renato. Giuseppe Tassoni


Ricordo del medico del Paese Domenica 13 dicembre, nella chiesa di Ganaceto, Monsignor Ettore Pini ha presieduto il ricordo comunitario del Dottor Luigi Sala, che in Paese era nato nel 1917 e dove assolse esemplarmente per oltre cinquant’anni al ruolo di “Medico di famiglia”. A conclusione della celebrazione, il professor Franco Baldini, di fronte ad un pubblico di amici e conoscenti , la maggior parte appartenenti alle famiglie aborigene di Ganaceto, ha ricordato il Dottor Luigi Sala. Ha ricordato che, unitamente ad alcuni altri presenti alla cerimonia ( Ermanno Galli – detto Filiberto, Ciano Tirelli, Giorgio Pedroni, Piero Prandi ), era stato allievo del Dottor Sala nella filodrammatica “Gioventù Allegra” di Ganaceto. Ha poi tracciato a brevi linee la vita, il lavoro, la professionalità e la disponibilità del Dottor Luigi Sala ringraziandolo affettuosamente per tutto ciò che Egli ha fatto per Ganaceto. Poi, per fare capire meglio ai presenti, in particolare alla figlia Bianca Maria in prima fila in Chiesa, chi era veramente il Dottore del Paese ha raccontato un aneddoto. La famiglia Baldini abitava in via Forghieri ed era composta da 15 persone; ammalatasi la Nonna Domenica, fui mandato dal Dottore perché venisse a visitarla. Io ero un ragazzino e fui incaricato di aspettare il Dottore in cortile. Infatti, dopo circa un’ora, il Dottore venne ed, uscito dalla sua macchina, si recò a visitare la paziente. Entrato in cucina, dopo aver visitato la Nonna ( la cui pressione sembrava una “Ferrari”) si trovò di fronte a tutti i componenti la famiglia e, dopo aver pazientemente provato la pressione a tutti, si rivolse al “rezdor” , lo zio

Nino, domandando in quanti eravamo in famiglia. Io, intervenendo, risposi: siamo in 15; ma la Nonna mi interruppe dicendo: la nostra famiglia è composta da 16 persone. Io non dissi più nulla, perché un tempo i Nonni avevano sempre ragione, ma la mattina seguente seguii mia Nonna che andava nel pollaio a prendere le uova e le feci una domanda: perché Nonna noi siamo in sedici e non in quindici? La risposta fu semplice: il Dottor Sala è il sedicesimo componente della nostra famiglia, come lo è per tutte le famiglie di Ganaceto. In definitiva, il Dottore faceva parte di tutte le famiglie di Ganaceto; il Dottor Luigi erano tanti Dottor Luigi. Dopo la Messa, nel piazzale antistante la Chiesa Baldini parlò anche della moglie del Dottor Sala, da tempo gravemente ammalata .La Signora Elia era un’artista, ha frequentato per undici anni il conservatorio “Orazio Vecchi” di Modena, ottenendo massimi risultati come pianista. Sposatasi ha lasciato una probabile carriera concertistica per dedicarsi alla sua famiglia. Indubbiamente la sua preparazione culturale mal si addiceva alla mentalità contadina degli abitanti di Ganaceto di sessant’anni or sono; quindi Lei non si integrò completamente con il paese. Mentre Luigi si occupava della sua professione di medico, del sociale, della politica e della gestione dei poderi, era la Signora Elia che mandava avanti la famiglia con i tre figli ; quindi ancora una volta si può affermare che “dietro ad un grande uomo, e Luigi lo è stato, c’è sempre una grande donna”

Franco Baldini

SEGNALAZIONE PER L’URPISTA - da inviare via mail a urp@insiemeperganaceto.it o da inserire nella buchetta presente presso la Sala Civica di via Cambi. Nome e Cognome_________________________________________________________________ Dove___________________________________________________________________________ Segnalazione_____________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________


Insieme per Ganaceto Associazione Culturale Ricreativa Sociale via Cambi, 120 - 41123 Ganaceto (Mo) www.insiemeperganaceto.it Telefono - 331 5900462 Email Informazioni info@insiemeperganaceto.it Responsabile del Sito webmaster@insiemeperganaceto.it Urpista urp@insiemeperganaceto.it Prenotazione Sala Via Cambi prenotazionesala@insiemeperganaceto.it Redazione del Giornale alfulias@insiemeperganaceto.it

Ass famiglia per le famiglie offre vari servizi a domicilio a prezzi modici: assistenza di base (igiene, aiuto nei pasti, accompagnamenti vari e intrattenimento), piccoli interventi infermieristici (iniezioni, fleboclisi, medicazioni, cateteri, rilevazione parametri vitali) ecc. tel 059 386270 cell 333 8503470

Condoglianze alla famiglia Sala Luigi Sala era il medico di Ganaceto per antonomasia; ancora oggi , tra le vecchie famiglie del paese, quando si parla del Dottore, è chiaro a tutti che ci si riferisce al Dottor Luigi Sala; i figli, che ne hanno continuato la professione, sono solo Giorgio e Roberto. Uomo attivo sia nella professione che nel sociale, come medico era amato dagli assistiti ed in politica era stimato dagli avversari ; era un esempio. Nel breve spazio di un mese il Dottor Luigi Sala e la moglie Elia ci hanno lasciati; sentite condoglianze ai figli Giorgio, Bianca Maria e Roberto. L’associazione “Insieme per Ganaceto” Renato Corradi ci ha lasciato Il funerale è partito dalla sua casa, quella casa che Lui aveva costruito con volontà e sacrifici. La folla di amici e parenti era tale che il corteo ha occupato tutta la via Saltini. Condoglianze alla moglie Irene ed ai figli Claudio, Paolo e Tamara L’associazione “Insieme per Ganaceto” Ad una età quasi centenaria è deceduta Gina Pagliarin, vedova Mietto. Condoglianze a tutti i famigliari, in particolare ai figli Antonio e Vittorio che per tanti anni l’hanno accudita con amore e dedizione. L’associazione Insieme per Ganaceto Argentina Gabrielli ha raggiunto il fratello Ettore. Condoglianze ai nipoti Mauro, Renza, Ermanna e Lucia, che Argentina considerava come figli o sorelle minori e che fino all’ultimo l’hanno contraccambiata accudendola con tanto amore. L’associazione Insieme per Ganaceto

Suggerimenti, proposte, segnalazioni di lieti eventi (compleanni, anniversari, nascite..), messaggi per amici e parenti.. Mandaci una mail a alfulias@insiemeperganaceto.it o consegna questo modulo presso la buchetta presente nella Sala Civica di via Cambi. ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________

n.8 - Marzo2010  

Al Fulias, n.8 - Marzo2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you