Page 70

tonomia del gruppo verrà documentato in un diario, di prossima pubblicazione, elaborato collettivamente e costituito da testi scritti ed immagini. Dal diario di “Katun Party”: “Ci siamo, oggi inauguriamo la sede. Forse potevamo aspettare qualche giorno in più, forse potrebbero venire più persone… Ma è troppo tempo ormai che stiamo aspettando… anni. Un educatore incontra un gruppo di ragazzetti rom di un quartiere di periferia, li perde di vista per anni, li ritrova cresciuti, altri progetti, altra gente a lavorarci, stesso gruppo. Mi avevano fatto un’impressione bella forte quando erano piccoli, scatenati, uniti, adrenalinici, fantasiosi, non sono cambiati molto. Quindi il gruppo Katun, quindi i soggiorni estivi, i conflitti, le prove, i primi spettacoli… La bella notizia: “Il progetto è passato! Il viaggio continua...!”

Sotto: Pilastro, 2009. A fianco: “Katun Party”, le prove dello spettacolo, scritto dai ragazzi, che ha come soggetto la vita di un clandestino.

70

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2  

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2.pdf

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2  

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2.pdf

Advertisement