Page 36

A Bologna le biciclette che si vedono

avranno più di 30 anni ma continuano a passare di mano in mano. Le domande che mi pongo sono: che storia avranno queste bici? Quanti proprietari diversi le avranno guidate per le strade di Bologna? Esse hanno storie e identità precise e noi studenti fuori sede siamo parte integrante e protagonisti di queste...anche se in fondo credo sia solo la città la vera padrona.

Con lo slogan “per lo stesso prezzo, meglio usata che rubata!”, si è tenuta la XVI edizione dell’asta di biciclette che si è svolta giovedì 16 Aprile in Piazza Puntoni. Quattro messaggi accompagnano la campagna: “rifiuta qualunque offerta di biciclette rubate”, ”segnala alle autorità chi vende bici rubate”. Questa proposta di sensibilizzazione sociale è il risultato ottenuto dopo un concorso pubblico nel quale si richiedeva di suggerire delle idee per la vendita legale delle

36

biciclette. L’obbiettivo dell’iniziativa è quello di combattere il mercato nero creatosi a causa della ricettazione e furto delle bici. Sostenuto e patrocinato dalle Associazioni Studentesche, l’Altra Babele e Terzo Millennio assieme al Comune di Bologna, al quartiere San Vitale, Università di Bologna e con la concessione speciale delle Ferrovie dello Stato che renderanno disponibili le bici abbandonate nelle zone della stazione. Gli organizzatori invitano tutti i partecipanti all’asta a presentarsi

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2  

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2.pdf

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2  

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2.pdf

Advertisement