Page 10

e il suo lavoro. E’ sposato da quattro anni ma sua moglie vive in Bangladesh perché non ha ancora ottenuto il nulla osta, per averlo è infatti necessario un reddito annuo pari a 7.400 euro. Dopo un inizio difficile che solo dopo otto mesi l’aveva riportato nel suo paese per la mancanza di un lavoro, oggi ha finalmente raggiunto il suo scopo: un’ impiego sicuro, amici bengalesi e italiani e una famiglia attorno a se che speriamo presto possa completarsi. La ricerca della felicità, del proprio spazio nel mondo, la speranza di migliorarsi e migliorare la propria vita è un percorso lungo e travagliato. Spesso percorriamo sentieri sbagliati e più e più volte cambiamo le nostre rotte, la strada da percorrere, sperando di imboccare quella giusta, quella che ci farà stare meglio, che ci donerà serenità e gratificazione…con la volontà e la speranza di alzarci ogni giorno con il sorriso, pronti ad iniziare così una nuova giornata. I motivi che ci spingono sono molti, ma al di là degli aspetti economico-lavorativi, crediamo che siano gli affetti, l’amore di cui ognuno di noi ha bisogno, per poter veramente far restare

una persona in un luogo e farla sentire a casa propria. La scoperta, la novità e la gioia non sono le stesse se non si possono condividere con qualcuno che si ama… ed è per questo che chi, pur venendo da un paese lontano, ha trovato qui l’amore, forse ha realmente coronato e concluso la sua “ricerca”. Amin Ruhul Kazi, 30 anni, di B.Baria è ormai qui in Italia da 7 anni e quindi a tutti

10

gli effetti adesso è un vero e proprio “cittadino bolognese”. Per integrarsi nel nostro paese e sopravvivere ha fatto qualsiasi lavoro: lavapiatti, cuoco, cameriere, barista… ma la sua indubbia capacità di adattamento, la sua disponibilità ed apertura verso una società che non conosceva e ben diversa dalla sua, il suo sorriso contagioso e la voglia di fare, l’hanno portato ben presto a farsi amare da chiunque lo

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2  

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2.pdf

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2  

http://www.alfredoranieri.com/PDF/sguardi-2.pdf

Advertisement