Issuu on Google+

pagina 4

Gaetano Quagliariello: “Aspetto di vedere una prova, i preservativi”

I

L’ORGIA DEL POTERE

l timore era proprio questo: che nuove inchieste mettessero il bastone tra le ruote alla sopravvivenza politica di Berlusconi. Come anticipato ieri dal Fatto, una nuova inchiesta, in questo caso quella di Ruby, è piovuta sulla testa del premier nel momento più delicato: “È una bomba ad orologeria – ha sparato subito Fabrizio Cicchitto – la procura

milanese ha messo in circolazione la notizia di reati fantasiosi che riguardano la vita privata del premier”. “Siamo in una democrazia dimezzata, il governo è sotto scacco delle procure”, per Sandro Bondi. Ma il colpo di coda politico è arrivato dal commento all’unisono dei capigruppo Cicchitto e Maurizio Gasparri: “Non ci faremo intimidire, lavoreremo per

ampliare la maggioranza nella consapevolezza che se diventerà impossibile lavorare, la via maestra è sempre quella delle elezioni. Per i due falchi Pdl è in atto l’ennesimo “uso frontale e politico della giustizia per destabilizzare il quadro politico” che poi Gaetano Quagliariello sintetizza così: “L’autorità giudiziaria è diventata un potere irresponsabile e

“Il Papa mi delude anche più del Cavaliere” DON ANDREA GALLO CONTRO LA CHIESA CHE PERDONA TUTTO PER SALVARE I PRIVILEGI di Beatrice Borromeo

C

om’è possibile che dal cardinal Ruini a Bagnasco, da Fisichella fino al Santo Padre nessuno si indigni per il comportamento di Silvio Berlusconi?”. Don Andrea Gallo, animatore della comunità genovese di San Benedetto del Porto, è famoso per essere ostile alle caste vaticane. E il Cavaliere non gli è mai piaciuto. Ma nel giorno in cui rimbalza per il mondo la notizia che il presidente del Consiglio è sotto inchiesta per concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile, il prete genovese è molto più arrabbiato con il Papa che col premier. Don Gallo, si stupisce ancora del fatto che la Chiesa non abbia niente da dire? Sono ripugnato. A 82 anni e mezzo mi sento autorizzato a dire che è insopportabile che non ci sia una presa di posizione contro queste sconcezze. Anzi: le gerarchie ecclesiastiche continuano a sostenere Berlusconi. C’è una soglia oltre la quale anche il Vaticano dirà “adesso basta davvero”? Non c’è, perché alla Chiesa non importa più nulla dei poveri e dei deboli. Vive di privilegi,

vuole difenderli e ne vuole conquistare di nuovi. Le pare normale che il Papa vada a trovare il sindaco di Roma in Campidoglio il giorno dopo che ha azzerato la giunta? Quali sono le contropartite concrete, per la Chiesa, di questa benevolenza? Basti pensare all’8 per mille o ai contributi alle scuole cattoliche, che poi di cattolico non

“Queste donne sfruttano i vizi di un vecchio ma sono schifate da lui e quindi da se stesse”

hanno proprio nulla. Tutto qui? C’è anche l’esenzione fiscale sugli immobili della Chiesa, che non pagano l’Ici. O le politiche bioetiche. Il Santo Padre è tornato a parlare contro l’educazione sessuale, senza capire che togliere la consapevolezza ai ragazzi è proprio ciò che li spinge a svendersi, drogarsi, autodistruggersi. Che opinione si è fatto delle ragazzine che, come disse Veronica Lario, “si offrono al drago”? Il problema è che da almeno un decennio i giovani crescono senza un’idea di futuro, sapendo che non avranno lavoro né aiuti. Forse però Ruby era soddisfatta di mettere un piede nel mondo di Arcore. Certe ragazze capiscono che vendersi è una possibilità per ottenere quello che vogliono, ma è anche un processo di autodistruzione con sofferenze indicibili. Nella mia comunità lavoro da anni con le prostitute: sono rovinate, vuote dentro. Non sviluppano una corazza per evitare di soffrire del loro lavoro? No. Penso che Ruby e le altre vedano Berlusconi come una porta d’accesso, che sfruttino i suoi

vizi. Ma si vergognano, sono schifate da chi hanno davanti. E si fanno anche schifo da sole. Se i racconti di queste ragazze sono veri, il presidente del Consiglio cerca proprio questo tipo di donna. Questo perché è un amorale. Un uomo che agisce fuori dalla Costituzione, dalla giustizia, dalla legalità. E dalla civiltà. Dice che lavora tanto e che si toglie qualche sfizio, ma nella sua vita vedo solo sfacelo e tristezza. I suoi colleghi la pensano diversamente: continuano anche a dargli la comunione. Sostengono che è single, pur sapendo benissimo che è doppiamente divorziato. Monsignor Rino Fisichella ha detto che bisogna contestualizzare persino le sue bestemmie! Che effetto ha questa indulgenza ad personam sui fedeli? Ovviamente si allontanano dalla Chiesa, così come dalla politica. Le gerarchie non capiscono che questa incoerenza farà scomparire la Chiesa, e morire la religione. Quindi? Sia i cittadini che la Chiesa devono riscoprire la capacità di indignarsi e di reagire. Perché siamo tutti responsabili.

LO SCANDALO visto dalla stampa estera

AL TG1 le escort arrivano dopo 10 minuti a conduttrice Susanna Petruni crea quasi un equiLlasciato voco: “Il presidente ha sciolto il governo e ha il Paese”. Ma non parla di Silvio Berlusconi, bensì del tunisino Ben Alì. La notizia dell'indagine per prostituzione e concussione a carico del presidente del Consiglio è il terzo titolo del telegiornale italiano che, come non mai, scegli un profilo internazionale e apre con la crisi politica e sociale in Tunisia. Poi ampio spazio al referendum nella fabbrica Fiat di Mirafiori e intervista a Luca Cordero di Montezemolo. Susanna Petruni [in foto] allunga il brodo e poi arriva con pazienza, dopo dieci minuti di tg, al “Caso Ruby”, senza spiegare cosa e perché. Soprattutto, chi è Ruby? Ma il servizio di pochi secondi, infarcito con una dichiarazione dell'avvocato Niccolò Ghedini, legale del premier, inizia con le fatidiche parole: “Concussione e prostituzione”. L'autrice dimentica di precisare che la procura di Milano ha convocato Berlusconi la prossima settimana e che ci sarà un giudizio immediato. Poi due versioni contrastanti. Ghedini: “Milano non ha competenza territoriale”. E Berlusconi che smentisce il Tg1 e il suo avvocato con un messaggio ai Promotori della libertà, trasmesso quasi integralmente da Augusto Minzolini: “Non vedo l'ora di difendermi in tribunale”. Ma la vera notizia esclusiva del Tg1 arriva in fondo: “I Take That insieme al Festival di Sanremo”. Musica, maestro. Car. Tec.

Il mondo non si stupisce più

Berlusconi indagato per prostituzione

Prostituta diciassettenne marocchina

Cubista minorenne e abuso di potere

L’Herald Tribune racconta dell’inchiesta per “le visite private di Ruby, cubista minorenne”

Persino gli ultraconservatori americani di Fox News raccontano “l’indagine sulla 17enne marocchina”

Per il sito della BBC, il premier è indagato per “rapporti con lapdancer 17enne e abuso di potere”

Concussione e prostituzione con Ruby

Indagato per affari di prostitute

Prostituzione di minorenni aggravata

Con la provocante foto di “Karima, in arte Ruby R.”, El Mundo svela l’inchiesta sul premier

I francesi citano il “Rubygate”, tra “abusi di potere e prostituzione di ragazzine minorenni”

Lo spagnolo El Paìs ricorda la sentenza della Consulta e riporta la frase di B.: “Sono un perseguitato politico”

a cura di Bea.B.


Intervista a Don Gallo