Issuu on Google+

CITTÀ DI SAN GIORGIO A CREMANO Settore Polizia Municipale Servizio Mobilità-Segnaletica e Lavori

di

manutenzione

straordinaria

PROVVEDIMENTI

Ordinanza n.

Polizia Amministrativa

DI

Corso

Umberto

I

VIABILITA’

26 del 06/02/2013 IL DIRIGENTE

Premesso: che in data 24 gennaio 2013, presso gli uffici del Settore Infrastrutture e Pianificazione Territoriale, su convocazione dell’assessore alle OO.PP., si è tenuta una conferenza di servizio al fine di concordare i tempi e le modalità degli interventi di manutenzione stradale da effettuarsi in alcune strade cittadine e precisamente in Via Gianturco, Via Pittore, Via Gramsci e Corso Umberto I°; che in tale riunione è stata evidenziata l’impossibilità della chiusura contemporanea di Via Gramsci e del Corso UmbertoI° durante l’esecuzione dei predetti lavori e che le richieste di adozioni dei provvedimenti di viabilità inerenti le strade oggetto degli interventi di cui innanzi fossero corredate anche di apposito crono programma dettagliato; Letta la nota del Settore Infrastrutture e Pianificazione del Territorio prot. n. 61 del 28/01/2013 a firma del responsabile unico del procedimento dott. Agr. Raffaele Peluso, per mezzo della quale è stato comunicato : 1) che il giorno 11/02/2013 avranno inizio i lavori di sistemazione di arredo urbano lungo il marciapiede sinistro di Corso Umberto I°, direzione di marcia Via Botteghelle, e che gli stessi interesseranno il tratto di strada compreso tra Via Margherita di Savoia e Via Martiri della Libertà ivi compresa l’aiuola posta all’incrocio tra Via Margherita di Savoia e Corso Umberto I° in posizione opposta al Plesso Scolastico “Mazzini”: 2) Che detti lavori termineranno il giorno 12/4/2013; 3) Che dal 15/4/2013 e fino al 17/5/2013 i lavori di cui innanzi proseguiranno sullo stesso lato di Corso UmbertoI° ed interesseranno il marciapiede compreso tra Via Martiri della Libertà e l’incrocio con Via Botteghelle; Preso atto dalla nota medesima che per l’esecuzione dei lavori di cui innanzi sarà necessario occupare metà della sede stradale e che gli stessi saranno eseguiti dalla Ditta COST.EL s.r.l. con sede in San Giorgio a Cremano alla Via Pessina n. 14-16; Ravvisata quindi la necessità di dover dar corso ad idoneo provvedimento di viabilità, atto a garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale durante il periodo di esecuzione dei predetti lavori nonché dell’area di cantiere e del personale impegnato; Ritenuto quindi di doversi provvedere in merito; Visti gli artt. li 5-6-7 del D.Lgs. 30.4.1992, nr. 285 (Nuovo Codice della Strada)e successive modificazioni ed integrazioni Visto il D.P.R. 16/11/1992, nr. 495 (Regolamento di Attuazione ed Esecuzione del Nuovo Codice della Strada) e succ. mm.ii.; Visto l’art. 107 del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con Decreto Legislativo 18 agosto 2000, nr. 267 e succ. mod. ed int.;

ORDINA

Per i motivi di cui in narrativa che qui si intendono integralmente trascritti e confermati, dalle ore 8,00 del giorno 11/02/2013 e fino alle ore 24,00 giorno 12/4/2013: a) L’interdizione alla circolazione stradale in Via “Corso Umberto I°” nel tratto di strada compreso tra l’incrocio con Via Martiri della Libertà e l’incrocio con Via Margherita di Savoia, limitatamente alla corsia lato destro, direzione di marcia Piazza Vittorio Emanuele II°, ivi compresa l’aiuola posta di fronte al plesso scolastico “Mazzini”; Ai soli veicoli dei residenti sarà consentito l’accesso alle proprietà laterali secondo lo stato di avanzamento dei lavori, sotto l’esclusiva e totale responsabilità del responsabile del cantiere ; b) Di istituire il divieto di fermata, nei luoghi non altrimenti vietati, in Via “ Corso Umberto I°” nel tratto di strada compreso tra l’incrocio con Via Margherita di Savoia e l’incrocio con Via Botteghelle, ambo i lati. c) Di istituire il senso unico di circolazione in Via “ Corso Umberto I°, nel tratto di strada compreso tra l’incrocio con Via Margherita di Savoia e

1


l’incrocio con Via Botteghelle, direzione di marcia consentita Via Botteghelle. d) L’inversione del senso unico di marcia in Via Pessina, nel tratto di strada compreso tra l’incrocio con Via Martiri della Libertà e l’incrocio con Via Margherita di Savoia, direzione consentita da Via Largo Arso a Via Margherita di Savoia, con interdizione alla circolazione dei veicoli avente una massa a pieno carico superiore a 2,5 tonnellate. e) Durante il periodo di validità del presente provvedimento le Aziende di Trasporto Pubblico provvederanno ad effettuare il servizio a cui sono preposte mediante il seguente percorso alternativo: Largo Arso- - Via Martiri della Libertà – Corso UmbertoVia Botteghelle – Via Cappiello – Via A. De Gasperi – Piazza della Pace – Piazza Vittorio Emanuele II – percorso di esercizio. f) La fornitura, l’istallazione e la manutenzione della segnaletica stradale temporanea di cui all’allegato A del presente provvedimento, che costituisce parte integrante e sostanziale dello stesso , relativa all’interdizione del tratto di strada interessato dai lavori di cui innanzi, da apporsi nella zona di cantiere, è a carico della Ditta esecutrice dei lavori medesimi; la mancata o difforme installazione della suddetta segnaletica stradale comporterà lo slittamento della data di inizio dei lavori nonché della data di inizio di validità del presente provvedimento. g) La fornitura, l’istallazione e la manutenzione della restante segnaletica stradale temporanea riportata nell’allegato B del presente provvedimento, di cui ne costituisce parte integrante e sostanziale, nonché la rimozione e la consegna della stessa al Servizio Mobilità e segnaletica di questo Settore, sarà effettuata dalla ditta concessionaria della fornitura e manutenzione della segnaletica stradale al termine dell’esecuzione dei lavori di cui in premessa. LA Ditta COST.EL s.r.l., con sede in San Giorgio a Cremano alla Via Pessina n. 14-16, incaricata dell’esecuzione dei lavori di cui innanzi, deve adottare tutti gli accorgimenti necessari per la sicurezza e la fluidità della circolazione e per la sicurezza del personale addetto ai lavori, nell’osservanza scrupolosa delle norme relative alla prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro, ed adottare idonei accorgimenti atti a garantire la sicurezza al passaggio dei pedoni individuando e segnalando il percorso pedonale consentito, secondo quanto previsto dal Nuovo C.d.S. (D.Lgs. 30/4/1992 n. 285 ) e dal suo regolamento di attuazione ed esecuzione (D.P.R. 16/12/1992 n. 495). La stessa dovrà assicurare l’area di cantiere con idonea recinzione e segnaletica, opportunamente resa ben visibile sia di giorno che di notte, ed identificata con apposita segnaletica orizzontale e verticali di obblighi, divieti, pericoli, ed indicazioni, sollevando l’Amministrazione Comunale da qualsiasi responsabilità civile e penale derivante dalla non corretta esecuzione delle opere eventualmente difformi da quanto previsto dalla normativa vigente in materia ed inoltre dovrà attenersi alle seguenti prescrizioni: - provvedere alla segnaletica stradale temporanea di cantiere di cui all’allegato A innanzi citato, necessaria per l’attuazione del presente provvedimento ed assicurare sull’area adiacente il cantiere proprio personale con funzione di movieri; - su tutta l’area interessata dai lavori, il transito pedonale dovrà avvenire su percorsi delimitati e protetti a norma dell’art. 40, comma 3 e 4 del D.P.R. n. 495/92 (Regolamento di esecuzione del C.d.S.); - dovrà essere coperta la segnaletica stradale ordinaria preesistente che contrasta con quella temporaneo del percorso alternativo. - dovrà essere consentito l’accesso ai passi carrabili, alle proprietà private; - dovrà essere ripristinata la segnaletica verticale ed orizzontale eventualmente disinstallata o accidentalmente abbattuta durante l’esecuzione di lavori; - ogni altro elemento di arredo eventualmente danneggiato, dovrà essere tempestivamente ripristinato a cura e spese dell’impresa esecutrice che rimane altresì responsabile in linea civile e penale per eventuali danni cagionati a persone e/o cose; La responsabilità di ogni eventuale danno riportato da persone, animali o cose in conseguenza dell’esecuzione dei lavori sopra indicati, è a carico della ditta che esegue i lavori restando il Comune di San Giorgio a Cremano ed il suo personale tecnico e stradale completamente sollevato ed indenne.

DISPONE

La pubblicazione on-line del presente provvedimento nonché l’invio dello stesso alle Forze di Polizia territorialmente competenti, al Comando Provinciale dei VV.FF., alla Croce Rossa Italiana, alle Aziende di Trasporto Pubblico- al Settore Infrastrutture e Pianificazione Territoriale anche per la notifica alla ditta esecutrice dei lavori, al Servizio Comunicazione del Comune per la relativa diffusione alla cittadinanza. Il personale di cui all’art. 12 del Decreto Legislativo 30/4/1992 n. 285 che esplica servizio di Polizia Stradale di cui all’art. 11 del medesimo decreto è incaricato della vigilanza per l’esatta osservanza della presente ordinanza;

2


Per le trasgressioni troveranno applicazione le sanzioni del codice della strada; Ai sensi dell’art. 3 ultimo comma della legge 241/90, si informa che contro il presente atto può essere presentato ricorso, alternativamente, al T.A.R. competente ai sensi della legge 1034/71 e successive modificazioni, o al Presidente della Repubblica ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24 novembre 1971, rispettivamente entro 60 gg. ed entro 120 gg. a decorrere dalla data di pubblicazione del presente atto. In relazione al disposto dell’art. 37, comma tre, del Decreto Legislativo n. 285/92, sempre nel termine di 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione può essere proposto ricorso, da chi abbia interesse all’apposizione della segnaletica in relazione alla natura dei segnali apposti, al Ministero dei LL.PP. con la procedura di cui all’art.74 del regolamento emanato con DPR n.495/92. Istruttoria I.D. Pasquale Nocerino

F.to

Il resp. Procedimento Funz. Carmine Maddaloni San Giorgio a Cremano,

Il Dirigente Comandante di P.M. Dott. Gabriele Ruppi

3


ordinanza-26-2013