Issuu on Google+

ORIGINALE

COMUNE DI GASSINO TORINESE Provincia di Torino

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 99 in data 04/10/2012

Oggetto:

AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PRESENTARE DENUNCIAQUERELA - VICENDA STRADA VALLE FEJ E RELATIVO AFFIDAMENTO INCARICO LEGALE.

L’anno duemiladodici, addì quattro del mese di ottobre alle ore 14.30 nella solita sala delle adunanze, regolarmente convocata, si è riunita la Giunta Comunale nelle persone dei Signori:

Carica

Presente

Sindaco

Vice Sindaco

3 TIRONI Giovanni

Assessore

4 TOSCHINO Filiberto

Assessore

5 BELLAN Arrigo

Assessore

Totale presenti

5

Totale assenti

0

N.

Cognome Nome

1 ARGENTERO Sergio 2 VARETTO Maria Carla

Partecipa alla seduta il Segretario Comunale Dott.ssa Antonella Gaiato. Il Presidente, riconosciuta legale l’adunanza, dichiara aperta la seduta.


OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PRESENTARE DENUNCIAQUERELA - VICENDA STRADA VALLE FEJ E RELATIVO AFFIDAMENTO INCARICO LEGALE. LA GIUNTA COMUNALE

Visto che, ai sensi del vigente Statuto Comunale, la competenza a deliberare è della Giunta Comunale, non rientrando tra quelle espressamente riservate al Consiglio Comunale, né tra le competenze attribuite al Sindaco o al Segretario Comunale; Premesso che in data 11 luglio u.s. la testata giornalistica denominata "La Nuova Periferia" alla pagina 33 pubblicava un articolo intitolato <<I consorzisti: "Rivogliamo i nostri soldi">>, inerente la vicenda originata dalla sentenza del Consiglio di Stato n. 8624/2010, che ha dichiarato la natura comunale della strada Valle Fej; Considerato che il contenuto dell'articolo riporta espressioni inveritiere, e altresì diffamatorie, circa il comportamento tenuto dagli amministratori comunali, effettuando una disamina completamente avulsa dalla realtà di taluni aspetti della vicenda; Ritenendo pertanto innegabile la totale infondatezza delle asserzioni riportate dall'articolo comparso in data 11 luglio u.s. sul giornale "La Nuova Periferia", apparendo manifestamente ultronea la ricostruzione fattuale offerta, e considerando la generata diffusione di notizie diffamatorie con conseguente lesione alla reputazione dell'Amministrazione Comunale e danno all'immagine della stessa; Ravvisata l'opportunità di presentare atto di denuncia - querela circa la vicenda sovraesposta nei confronti di tutti i ritenuti responsabili che hanno diffamato gravemente il Comune di Gassino Torinese; Dato atto che da una preliminare ricognizione effettuata dalla Direzione Generale è emerso che nella dotazione organica non esiste una figura professionale preposta all’assistenza tecnica e legale in sede giurisdizionale dell’Ente, e che la struttura organica di questo Comune, la sua attuale organizzazione ed i carichi di lavoro assegnati alla struttura stessa e connessi ai compiti di istituto non consentono al Responsabile di competenza di seguire direttamente, con la necessaria attenzione e professionalità, gli sviluppi processuali del contenzioso, in difesa delle ragioni dell’Ente; Valutata l'opportunità di nominare quale difensore di fiducia, conferendo espressa delega per la presentazione dell'atto di denuncia - querela ai competenti uffici, nonché per la successiva vertenza penale, l’Avv. Francesco DAL PIAZ, dello studio legale DAL PIAZ, con sede in Torino, Via S. Agostino n. 12; Visto il preventivo di spesa pervenuto il 4 ottobre 2012, nostro protocollo n. 20.268, pari ad un importo di € 750,00 (escluse I.V.A. e C.P.A.), per onorari e spese inerenti il conferimento della delega per la presentazione dell'atto agli uffici competenti; Ritenuto il medesimo meritevole di accoglimento;

1


Dato atto che l’incarico in oggetto, in quanto riferito all’assistenza legale dell’Ente avanti ad un Organo giudicante, non rientra nelle fattispecie assoggettate alla disciplina prevista dall’articolo 3, commi 55, 56 e 57 della Legge 24 dicembre 2007, n. 244; Visto il bilancio di previsione per l'esercizio 2012, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 del 30 aprile 2012, resa immediatamente eseguibile ai sensi di legge; Visti i pareri favorevoli espressi ai sensi dell'articolo 49, primo comma, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267: · in ordine alla regolarità tecnica e contabile rispettivamente dal Responsabile del Servizio interessato e dal Responsabile del Servizio Finanziario; Con voti unanimi espressi a scrutinio palese,

DELIBERA

Di autorizzare il Sindaco, nella sua qualità di rappresentante legale e processuale del Comune ai sensi dell’articolo 50, secondo comma, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, a presentare esposto - querela, per le motivazioni indicate in premessa, circa la vicenda dettagliata in narrativa; Di incaricare per la difesa del Comune, conferendo espressa delega per la presentazione dell'atto di denuncia - querela, nonché per la successiva vertenza penale, l’Avv. Francesco DAL PIAZ dello studio legale DAL PIAZ, con sede in Torino, Via S. Agostino n. 12, come da preventivo pervenuto in data 4 ottobre 2012, nostro protocollo n. 20268; Di dare atto che l'impegno di spesa relativo verrà assunto con successiva determinazione dal Responsabile del Servizio competente; Di dare altresì atto che l'incarico in oggetto, in quanto riferito all'assistenza legale dell'ente avanti ad un organo giudicante, non rientra nelle fattispecie assoggettate alla disciplina prevista dall’articolo 3, commi 55, 56 e 57 della Legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Con separata votazione in forma palese ed all'unanimità di voti favorevoli, la presente deliberazione viene dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, 4° comma, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

2


La delibera