Page 1

APRIL - MAY - 2011 - Nº 63

R E V I S TA D E L A A S O C I AC I Ó N N AC I O N A L D E P R O D U C TO R E S Y

E X P O R TA D O R E S D E F L O R E S D E L E C U A D O R

Wild Spirit

®

Tan06478 ECONOMY

MARKETING

EXPORTATION

TECHNOLOGY

CULTURE


“Ecuadorian flowers, quality that improves our world” more information at: www.flowertrailecuador.com


Cover Copertina Breeder: Rosen Tantau

2011

Nº 63

Commercial name: Wild Spirit® Variety name: Tan06478 Type: Hybrid tea Color: Novelty orange Stem length: 60-100 cm Productivity: 1.2 stems/plant/month Productivity: 100 stems/m2/year Vase life: 10-13 days Flower size: 5-7 cm

FLORECUADOR

NOTES: • The technical information in this magazine shall only serve as a reference, and is based on the production experience at our experimental farms. • Any variation of the production information of Rosen Tantau varieties, will greatly depend on the crop management conditions and specific characteristics of each farm. • Data is obtained with a planting density of 7 plants per square meter, with plants already established and in constant production.

LA FLOR

NOTE: • L’informazione tecnica proposta in questa rivista è referenziale ed è basata sull’esperienza della produzione delle aziende floricole sperimentali di Rosen Tantau. • Qualunque variazione nei dati di produzione di una varietà di Rosen Tantau, dipenderà in gran misura dalle condizioni della gestione della coltivazione e dalle circostanze specifiche di ogni azienda floricola. • I dati sono ottenuti in base a una densità di semina di 7 piante per metro quadrato, con piante già stabili e in produzione costante.

2

La rivista La Flor è una pubblicazione ufficiale dell’Associazione Nazionale dei Produttori ed Esportatori di Fiori dell’Ecuador, Expoflores.

Presidente dei Direttori / Chairman of the Board Gino Descalzi

Le opinioni espresse negli articoli firmati, sono di piena responsabilità dei loro autori e non rispecchiano necessariamente l’opinione di Expoflores. Gli articoli possono essere riprodotti citando la fonte; le fotografie e le illustrazioni richiedono un’autorizzazione speciale.

Editore Esecutivo / Executive Editor Juan Reece

Presidente Esecutivo / Executive President Ignacio Pérez Arteta

Coordinatrice / Coordinator Consuelo Horra Articoli / Articles Jennie Carrasco Vendite / Sales Jimena Barragán, Paola Mejía, Luis Sanguña, Candice Roca, Santiago López Design / Design Miguel Dávila P. - Soluciones Gráficas D&G

La Flor magazine is the official publication of the Ecuadorian Flower Growers and Exporters Association, Expoflores. The views and opinions expressed are solely those of the authors and don’t necessarily represent or reflect Expoflores official opinion. Articles may be reproduced citing their source; photographs and illustrations require special authorisation.

Fotografie / Photographs Diego Rodríguez, Javier Espinoza Traduzione / Translation Alessandro Benincasa / Consuelo Arregui Stampa / Printing Imprenta Mariscal, Quito, Ecuador Expoflores, Via Amazonas e República, Edificio Las Cámaras,12mo piano. Telefoni: (593-2) 292 3646 al 648. www.expoflores.com / rpublicas@expoflores.com / agerencia@expoflores.com Expoflores, Amazonas avenue at República, Las Cámaras building,12th floor. Telephones: (593-2) 292 3646 / 47 / 48. www.expoflores.com / rpublicas@expoflores.com / agerencia@expoflores.com ISSN 13902822


Gino A. Descalzi Chairman of the Board Expoflores

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Editorial

4

W

hen, about 25 years ago, the flower growing activity started in Ecuador, its pioneers never imagined that this activity could become so important and have such an inertia constructed around it which has made it become the second non-traditional exporting activity in the country. Over 600 million dollars in exports per year and over 80.000 working sources proves the importance in our economy and, above all, the social work which has allowed the peasants of the ecuadorian highlands, little prepared and far away from traditional work sources, to have near their towns a well-paid job, formal and dignified. This concerted effort by our businessmen between a private activity and social responsibility has allowed their vision to take up issues, before neglected, such as the elimination of child work. A constant struggle to raise awareness and support maintenance of dozens of Child Development Centers reaching up to extremely far away and forgotten areas. With the support of the BID (Interamerican Development Bank) it has been possible to equip these study centers with bathrooms to awaken their dignity and protect their health. With central government we have tuned in a sincere dialogue on the problems of ecuadorians with disabilities, to search for formulas which could be integrated to our job sources. With respect to their condition as human beings looking at the world from a different chair. This is not an easy task and for this reason we have proposed imaginative projects to delicately and effectively alliviate this social grief. We are initiating a divorcement with crop practices using chemicals which kill the land and poison our plants. Many companies are also aligning more and more with organic projects which propose biological alternatives that give a better result than the use of synthetic fertilizers and fungicides. Our crops nowadays smell of cinamon, eucalyptus, garlic, hot pepper, camomile, bioles, compost, fruit teas and

other natural extracts with which we prepare our bio-fertilizer and pesticides. We pamper Earth, we care for water and clean the environment. We produce the best roses in the world, but not everyone knows this. Our flower enters Europe through big importers who, for marketing purposes, remove our brand and replace it with their own. Our flowers, for example, end up being dutch. Holland is a great partner that, without intending to damage, erases our names and conceals our faces. The best flower in the world, however, has the brand ECUADOR and for this reason we have initiated our program The Flower Trail which is now being exhibited in Genoa, so that Italy and Europe know that this wonderful product which is exhibited with great quality comes from a small country having the only highlands of the Planet, at 2.800 and 3.500 mts high, in the middle of the equator. We are unique and our flower is uncompared. We now want it to be known so that it will be recognized later on! Our commercial brands have started filling florists shops in Europe and soon they will do so in the USA and Canada. We sell, together with our flowers, a concept which embraces everything being said here and which is summarised in our social-environment certificate FlorEcuador. Let us remember, then, that this name synthesizes the responsible spirit of those who cultivate the best flowers in the Planet with responsibility: FlorEcuador. This presence of ours in Genoa fills us with pride and, personally, I am moved because from this same land, the small Chiavari many years ago, a shipped sailed to America filled with the same dreams that bring us here today.


Gino A. Descalzi Presidente dei Direttori Expoflores

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Editoriale

6

Q

uando 25 anni fa si diede inizio alla attività floricola in Ecuador, i suoi pionieri non immaginavano certamente che potesse raggiungere l’importanza e la spinta che ha costruito intorno a sè, diventando la seconda attività esportatrice non tradizionale del Paese. Più di 600 milioni di dollari di esportazioni all’anno e più di 80.000 posti di lavoro indicano l’importanza che ha acquistato nella nostra economia e soprattutto rivelano il lavoro sociale che ha permesso che i contadini della Sierra ecuadoriana, poco preparati e lontani dai posti tradizionali di impiego, abbiano a loro disposizione, a poca distanza dai loro villaggi, un lavoro ben pagato, sicuro e dignitoso. Questo sforzo, concertato tra l’attività privata e la responsabilità sociale dei nostri impresari, ha permesso che la loro visione si occupi di temi, prima non considerati, come la eliminazione del lavoro infantile. Una lotta costante per dare coscienza e appoggiare il sostento di decine di Centri di Sviluppo Infantile, raggiungendo zone estremamente lontane e dimenticate. Con l’appoggio del BID (Banco Interamericano de Desarrollo) si è potuto equipaggiare questi centri di studio con bagni che sviluppano il loro senso di dignità e proteggono la loro salute. Siamo in sintonia con il Governo Centrale avendo istituito un dialogo sincero su i problemi inerenti agli ecuadoriani affetti da disabilità, cercando formule che permettano di integrarli alle nostre fonti di lavoro, rispettando la loro condizione di esseri umani che contemplano il mondo da una poltrona diversa. Non è un compito facile per questo abbiamo usato la nostra immaginativa per proporre progetti per mitigare con delicatezza ed efficienza questa pena sociale. Stiamo iniziando il divorzio dalle pratiche di coltivazione cariche di chimici che uccidono il suolo e avvelenano le nostre piante. Molte imprese si stanno allineando sempre di più a progetti organici che propongono alternative biologiche che alla fine superano i risultati dei fertilizzanti e pesticidi sintetici. Le no-

stre coltivazioni oggi profumano di cannella, eucalipto, aglio, peperoncino, camomilla, biol, compost, thè di frutta e tanti altri estratti naturali con i quali elaboriamo i nostri biofertilizzanti e biopesticidi. Coccoliamo la Terra, curiamo l’acqua e purifichiamo l’ambiente. Produciamo le migliori rose del Mondo, peró non tutto il Mondo lo sà. I nostri fiori entrano in Europa attraverso grandi importatori che, per motivi commerciali, tolgono i nostri marchi e li rimpiazzano con i loro. I nosti fiori finiscono, per esempio, per essere olandesi. ¡Gran socio l’Olanda che, senza intenzione di fare un danno, cancella i nostri nomi e nasconde la nostra immagine! I migliori fiori del Mondo, tuttavia, hanno il marchio ¡ECUADOR! E per questo abbiamo dato inizio al nostro Programma “La Rotta dei Fiori” che oggi si presenta a Genova, perchè l’Italia e l’Europa sappiano che questa meraviglia che si espone, di estrema qualità, viene da questo piccolo Paese che ha altipiani, unici nel Pianeta, a 2.800 e 3.500 metri di altezza, sull’Equatore. Siamo unici e i nostri fiori sono inimitabili. ¡Vogliamo che oggi si conoscano perchè un domani siano riconosciuti! I nostri marchi commerciali stanno cominciando a riempire i negozi dei fioristi in Europa e presto lo faranno in USA e Canada. Vendiamo insieme ai nostri fiori un’idea che abbraccia tutto ciò che si è detto e provato dal certificato socio – ambientale FlorEcuador. Ricordiamo, quindi, questo nome che sintetizza lo spirito responsabile di noi che coltiviamo i migliori fiori del Pianeta con responsbilità: FlorEcuador. Questa presenza a Genova ci riempie di orgoglio e, personalmente, mi commuove, perchè da questa stessa terra, dalla piccola Chiavari, molti anni fà, sarpò una barca verso l’America carica degli stessi sogni che oggi ci convocano.


Contents / Contenuto Editorial . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 Editoriale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6 Fairs / Fiere First prize for Ecuador in Berlín / Primo premio per l’Ecuador a Berlino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10

Production: The Austral flowers / produzione: I Fiori dell’Austro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20 Culture: Alchemy of flowers / Coltivazione: La alchimia dei fiori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28 Novelties: Orchids: sensual and provocative / Novità: Orchidee: sensuali e provocanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 Economy: Flower growing versus development / Economia: Floricoltura e sviluppo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

World Floral Expo in Miami / World Floral Expo di Miami . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

Commerce: “Flowers 101” at the United States Embassy / Commercio: “Flowers 101” nell’Ambasciata degli Stati Uniti . . . 50 Expoflores

8

New Expoflores board of directors 2011 -2012 / I nuovi direttori di Expoflores 2011 – 2012 . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52 Social responsibility: Social responsibility in the North / Responsabilità sociale: La responsabilità sociale al nord del Paese . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56 Promotion: The Flower Trail, a setting for art / Promozione: La Rotta dei Fiori, scenario per l’arte . . . . . . . . . . 62 Showrooms Conectiflor Open House in Cayambe/ Conectiflor Open House in Cayambe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68 Pressman presents its varieties / Pressman presenta le sue varietà . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70 Social / Sociale Proveflor Ecuador 2011 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 72 Meeting with the Minister of Labor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74 Martinair Cargo Latinamerica visits Expoflores . . . . . . . . . . . . . . 74 NIIFS Seminar . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75 Painting contest in Tabacundo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 75 Expoflores members directory . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76 Humor by Bonil / Humor da Bonil . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80


E

L

cuador obtained first prize at the Awards for “Best Exhibitor” of the ITB in the category which groups together America and the Caribbean, at the 45 edition of the world leading tourism industry exhibition, ITB Berlin, which took place from march 9 to 13, 2011.

’Ecuador è stato al primo posto nella premiazione al “Miglior Espositore” della ITB nella categoria che raggruppa il continente America e il Caribe, nella quarantacinquesima edizione della Fiera dell’Industria turistica leader a livello mondiale, la ITB Berlino, realizzata dal 9 al 13 Marzo del 2011.

Perú obtained second prize and Dominican Republic third prize. Ecuador’s stand “Love of life” was considered by the appraisers as the best creative exponent of creativity, service, personnel, atmosphere, information activities and stand presentation.

Il Perù ha ottenuto il secondo posto e la Repubblica Domenicana il terzo. Lo stand dell’Ecuador “Ama la Vita” è stato considerato da i giudici il miglior esponente di creatività, servizio, personale, atmosfera, attività, informazione e presentazione dello stand.

Nº 63 • 2011 • LA FLOR

Primo premio per l’Ecuador a Berlino

11

FLORECUADOR

First prize for Ecuador in Berlín


fairs Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

12

Ecuador’s stand was much visited by the buyers and public in general attending the ITB as it drew attention with thousands of ecuadorian roses in a 405 square meter stand, with which Ecuador was promoted as a destination and a tourist product through the Flower Trail. There were 11.163 companies from 188 countries exhibiting their tourist products and the most innovative trends. The ITB proposal placed particular emphasis in Corporate Social Responsibility in order to contribute with professional formation and turned Social Responsibility into a consistent and sustainable concept for development of the companies dedicated to tourism. The Minister of Tourism, Freddy Ehlers, presented Ecuador to over 70 journalists from Europe and the world, during a press conference

Lo stand dell’Ecuador è stato molto visitato da compratori e pubblico in generale, che si trovavano alla ITB, infatti richiamava l’attenzione l’ambientazione con migliaia di rose ecuadoriane, in uno stand di 405 m2, con le quali si voleva pubblicizzare la meta Ecuador attraverso La Rotta dei Fiori come prodotto turistico. Erano presenti 11.163 imprese espositrici di 188 paesi che esibirono i loro prodotti turistici e le tendenze più innovatrici. La proposta dell’edizione della ITB ha posto una speciale enfasi sulla Responsabilità Sociale Corporativa con la finalità di contribuire alla formazione professionale e convertire la Responsabilità Sociale in un concetto uniforme e sostenibile per lo sviluppo delle imprese consacrate al turismo.


Il Ministro del Turismo, Freddy Ehlers, ha presentato a più di 70 giornalisti, d’Europa e del mondo, in una conferenza stampa che si svolse nel recinto feriale di Messe - Berlino. Lì ha spiegato la visione di turismo cosciente che promuve l’Ecuador oltre ad elogiare le caratterisiche che fanno del Paese una meta turistica unica, di enorme ricchezza culturale e naturale. Progettiamo di ubicare i fiori ecuadoriani come: “Il miglior fiore del mondo” per la sua origine, qualità e bellezza. In questo modo l’Ecuador diventerebbe sinonimo di fiori e rose, così come il vino per il Chile e l’Argentina e il caffè per la Colombia, prodotti agricoli d’esportazione affermati, come prodotti di consumo ed esportazione e rotte turistiche importanti.

We are grateful to the following plantations for their generous donation which allowed the ecuadorian flower to shine in all its splendor:

We project to position the ecuadorian flower as “THE BEST FLOWER IN THE WORLD” because of its origin, quality and beauty. Thus, Ecuador would be synonymous of flowers and roses, as Chile and Argentine are of wine and Colombia of coffee; agricultural export products positioned as consumers’ and export products, and important tourist routes.

FLORECUADOR

2011

Nº 63

13

LA FLOR

which took place at the Messe exhibition center – Berlin. Here he shared a vision of concious tourism promoted by Ecuador, which enhanced as well, the country’s characteristics that make it a unique tourist destination of huge cultural and natural value.

AAAsacorporation Abax Agrifeg Agrocoex Agroflora Agraganadera Espinosa Agro San Alflonso Altaflor Culvarsa Denmar Ecoroses Ecuadorunique Collection Emihana Fiorentina Flowers Fiscela Flower Floral World Floreloy Flores De Napoles Florifrut Grupo Florisol Flowervillage Tamboroses La Rosaleda


fairs Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

14

Yet another space to promote our flowers Uno spazio in più per pubblicizzare i nostri fiori

T

D

At these major events for producers, distributors and dealers from various countries, the process of flower production is closed down. And, in this one over one hundred exhibitors from over ten countries met with producers, exporters, dealers, spreaders, breeders, technicians, cargo agencies, airlines and many others related with the flower growing sector to share their interest in the virtues of the flowers, their beauty and the advantages of negotiating directly, of selling and buying.

Il processo di produzione di fiori si completa nei grandi incontri fra produttori, distributori e commercializzatori di vari paesi. In questo incontro più di cento espositori, da più di dieci paesi, si sono incontrati con produttori, esportatori, commercializzatori, propagatori, ibridatori, tecnici, spedizionieri, linee aeree e molti altri collaboratori del settore della floricoltura, per condividere il proprio interesse per le bontà dei fiori, la loro bellezza ed i vantaggi di negoziare direttamente, di vendere e di comprare.

he World Floral Expo in Miami took place from 8 to 10 march 2011; an international flower exhibition in the United States where Ecuador participated showing the best of its flower production.

al 8 al 10 di Marzo del 2011 ha avuto luogo la World Floral Expo di Miami, una esposizione internazionale di fiori negli Stati Uniti, alla quale ha partecipato l’Ecuador, esponendo il meglio della sua produzione di fiori.


LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

15


fairs Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

At a convention center of 1629.16 square meters, perishable and non-perishable products related to the chain value, were exhibited.

In un centro di convenzioni di 1629,16 m2, si sono presentati prodotti deperibili e non deperibili e prodotti relazionati alla catena del valore.

Alter a hard work behind curtains: design, atmosphere, electrical arragements, placement of flowers and Ecuador’s tourism brand, the ecuadorian stand looked awesome and attracted a record of buyers who contacted representatives from Naranjo, Abax, Veraflowers, Nevado, Floral World, Natuflor, Unique Collection, Altaflor, Glamour Roses and the Florisol Group to discuss on prices, varieties and availability, and to close down businesses.

Dopo dell’arduo lavoro dietro le quinte: disegno, ambientazione, impianti elettrici, disposizione dei fiori e del marchio turistico dell’Ecuador, lo stand dell’Ecuador si è presentato imponente ed ha attirato un record di compratori che hanno preso contatto con i rappresentanti di Naranjo, Abax, Veraflowers, Nevado, Floral World, Natuflor, Unique Collection, Altaflor, Glamour Roses e Grupo Florisol per parlare dei prezzi, delle varietà, della disponibilità e per concludere affari.

The World Floral Expo had great attendance. The participating plantations achieved great presence, nailing down new deals and opening new trade possibilities. Those in attendance showed great interest in ecuadorian flowers and in our star product “The Flower Trail” which was amply promoted.

La World Floral Expo ha avuto molti partecipanti. Molte le presenze interessate alle aziende floricole con le quali si sono conclusi nuovi contratti e aperte nuove possibilità commerciali. I partecipanti hanno mostrato un grande interesse per i fiori ecuadoriani e per il nostro nuovo prodotto principale “La Rotta dei Fiori”, che è stato molto pubblicizzato.


Naranjo Roses Abax Roses Veraflowers Floral World Glamour Roses Natuflor Nevado Ecuador Altaflor Grupo Florisol Unique Collection

• LA FLOR

We are grateful to the following plantations for their generous donation which allowed the ecuadorian flower to shine in all its splendor:

FLORECUADOR

2011

Nº 63

17


production Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

20

The Austral flowers I Fiori dell’Austro

O

I

n march 29, 1993, at La Josefina, province of Azuay, a landslide of 30 million cubic meters from the Tamuga hill took place and produced, during a month, the damming of 20 million cubic meters of water from the Cuenca and Jadan rivers.

l 29 Marzo del 1993, nel settore La Josefina, provincia dell’Azuay, si produsse uno smottamento di terra di trenta milioni di metri cubici dal monte Tamuga, che in un mese trattenne più di venti milioni di metri cubici di acqua dei fiumi Cuenca e Jadán.

The Army Corps of Enginners provoked a violent exit (8.000 cubic meters per second) and the waters swept with houses, roads and cultivated areas. Nevertheless, the flower plantations in Azuay trusted their own possibilities and dedicated themselves to plant, some of them, even remaking everything after the disaster.

Il Corpo di Ingenieri dell’Esercito provocó una inondazione violenta (ottomila metri cubici al secondo) e l’acqua si portò via case, strade, ponti e aree coltivabili. Tuttavia, le piantagioni di fiori dell’Azuay ebbero fiducia nelle proprie possibilità e si dedicarono a seminare, alcune di esse, ricostruendo tutto dopo il disastro.

This event marked the life of the region and of those producing sugar canes and hard liquor

Questo fatto segnò la vita della regione e i coltivatori di canna da zucchero e liquori si dedicarono


Le piantagioni che fanno parte della Associazione di Floricoltori dell’Austro, ASOFLORAUSTRO: Altaflor Plantaciones, Flores del Valle, Islaplants, Plantaciones El Trébol, Plantaciones Malima y Ecuagénera, contribuiscono con i loro ingressi ai 600.842 mila dollari che il Paese percepisce per l’esportazione di fiori, che raggiungono 104.506 tonnellate metriche.

Ognuna con il suo stile, ognuna con il suo approccio ai fiori, la cura del suolo nelle aziende dell’Austro è diversa rispetto a quella nelle altre

Light is different to that of the central and northern provinces in the country which are close to the snow-covered mountains. Being south of the equatorial line, radiation makes the colors of the flowers more intense. Also, in the Austral region there are eventual frosts and there is more humidity, thus, the flower does not become dehydrated so fast. Relative humidity is good and helps the plant to remain fresh, eat better, does not stress itself. And, water is of very good quality as it does not have carbonates nor bicarbonates.

Nº 63

Each one with its own style, each one with its approach to flowers, to management of soil, the Austral plantations vary as compared with land in other parts of the highlands. “One must know how to treat it so that the plants are well nourished and roots feel happy because this soil is clayey”.

Le aziende che si trovano nella valle del Paute, a 2200 mslm, producono fiori d’estate, soprattutto la gypsophilia e l’hipericum. Le aziende nelle zone più alte producono rose.

2011

Those plantations located in the Paute valley, at 2.200 m.a.s.l. produce summer flowers, specially gypsophilia and hipericum. Plantations located in high altitudes produce roses.

21

The Austral plantations affiliated to Expoflores comply with all the quality seals and with the social responsibility demands. “There is a common and collective position”, says Mauricio Crespo, President of ASOFLORAUSTRO. With those plantations nearby projects have been finalized which have to do with a commitment by businessmen with regard to child work. Social responsibility is carried out individually. Work is done with parrish boards to build housing, roads, etc.

Affiliate a Expoflores, le aziende agricole dell’Austro compiono tutti i sigilli di qualità e con le esigenze di responsabilità sociale. “Abbiamo una posizione comune e collettiva”, dice Mauricio Crespo, Presidente di ASOFLORAUSTRO. Con le aziende vicine si sono concretizzati progetti che hanno a che vedere con l’impegno delli impresari, riguardo al lavoro infantile. La responsabilità sociale si sviluppa in maniera individuale, si lavora con le Giunte Parrocchiali per costruire case, strade, ecc.

FLORECUADOR

The plantations which make up the Association of Flower Growers of Azuay, ASOFLORAUSTRO are: Altaflor plantations, Flores del Valle, Islaplants, Plantaciones El Trébol, Plantaciones Malima and Ecuagenera which contribute with their income to the 600’842 thousand dollars which the country receives from flower exports amounting to 104.506 metric tons.

L’Azuay occupa il 3,5% e il Cañar lo 0,7% del totale di 3851 ettari seminati nel Paese (secondo le informazioni di Agrocalidad). Nelle aziende lavora gente di Paute, Sevilla de Oro, Chordeleg, Sígsig, Guachapala, Gualaceo y Biblián.

Azuay occupies 3.5% and Cañar 0.7% of the total 3.851 hectares planted in the country (according to information from Agrocalidad). People work at the plantations from Paute, Sevilla de Oro, Chordeleg, Sigsig, Guachapala, Gualaceo and Biblián.

alla coltivazione dei fiori. Da allora, la attività floricola in Azuay e in Cañar è cresciuta, mostrando la bellezza del prodotto che si coltiva nelle valli e montagne dell’Austro ecuadoriano.

LA FLOR

who, then, dedicated themselves to cultivating roses. Ever since, the flower growing activity in Azuay and Cañar has increased, showing the beauty of a product which is cultivated in valleys and mountains of the ecuadorian Austral region.


production

parti della Sierra. “Bisogna saperlo trattare perché le piante siano ben nutrite e le radici si sentano contente, perché questo suolo è argilloso”.

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

La luminosità è diversa da quella delle province del centro e del nord del Paese, che si trovano vicine ai ghiacciai. Trovandosi al sud dell’Equatore le radiazioni fanno in modo che i colori dei fiori siano più intensi. Inoltre, nell’Austro ci sono gelate e c’è più umidità, così il fiore non si disidrata troppo rapidamente. L’umidità relativa è buona e aiuta perché le piante si mantengano fresche, ad alimentarle meglio e a non farle stressare. E l’acqua è di qualità molto buona, infatti non ha carbonati né bicarbonati.

22

Un’attività per niente facile No easy business Despite the complications of transport to the airports of Quito and Guayaquil, the risk of accidents, strikes and other inconveniences on the roads, Austral flower growers bet on this business and carry it with enthusiasm and confidence as, producing flowers and knowing the effect they have on people, give much satisfaction. “This is a rather crazy business, we have to do things well carried out, we depend on climate, production and quality depend on the people, it’s a perishable product…”, says Mauricio Crespo. Alvaro Crespo, from Flores del Valle, comments that transport of the Austral flowers is a complex matter because of the distances to airports: 6 hours to Guayaquil and 12 hours to Quito. Freight become expensive, workers come and go, change activity. “This means high costs. In general there are no people to work on the fields, although this improves their situation. To this must be added the crisis the flowers are undergoing, political financial factors, the ATPDEA, present economic policy”.

Nonostante le complicazioni del trasporto agli aeroporti di Quito e Guayaquil, il pericolo di incidenti, scioperi ed altri inconvenienti nelle strade, i floricoltori dell’Austro contano su questo lavoro e lo fanno con entusiasmo e fiducia perché produrre fiori e sapere l’effetto che provoca nella gente, da molta soddisfazione. “È un lavoro un po’ da pazzi, dobbiamo fare le cose bene, dipendiamo dal clima; la produzione e la qualità dipendono dalla gente; è un prodotto deperibile” fa il punto Mauricio Crespo. Alvaro Crespo di Flores del Valle, commenta che è complicato il trasporto dei fiori dell’Austro, per la distanza dagli aeroporti: sei ore a quello di Guayaquil e dodici ore fino a quello di Quito. I viaggi diventano sempre più cari, i lavoratori vengono poi se ne vanno e cambiano lavoro. “Questo ha dei costi elevati. In generale non c’è gente che voglia lavorare in campagna anche se potrebbe migliorare la loro situazione. A questo si somma la crisi che sta soffrendo la floricoltura, i fattori politici e finanziari, l’ATPDA, la politica economica attuale”.

The business is difficult, profitability, quality… for this reason it has to be a small business because, to be profitable, it must have a solid structure to cover quality control, enviromental requirements, logistic commitments and obligations.

Il lavoro è difficile, il reddito, la qualità... per questo non può essere una impresa piccola perché per essere redditizia deve avere la struttura sufficentemente solida per coprire i fronti di controllo di qualità, richieste ambientali, impegni e obblighi di logistica.

For decades migration from Azuay and Cañar has been notorious and there is a lack of local hand labour. Migration makes the workers stay short periods of time at the plantations. Thus, the flower growers recruit from other parts of the country and from Perú.

Da decadi è conosciuta l’emigrazione dall’Azuay e dal Cañar e c’è carenza di manodopera locale. L’emigrazione fa in modo che i lavoratori restino poco tempo nelle piantagioni. E per questo i floricoltori contrattano personale di altre parti del Paese e del Perú.


production Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

24

Altaflor

Altaflor

Altaflor started its activities in 1997, now with 17.5 hectares of roses. The 2.850 m.a.s.l. determine the quality of the flower and roses are produced with bright colors, good foliage and long stems. The plantation is in Burgay, Biblián county, province of Cañar.

Altaflor iniziò le sue attività nel 1997, ora con 17,5 ettari di rose. I 2850 mslm determinano la qualità dei fiori e si producono rose di colori brillanti, con un buon fogliame e gambi lunghi. La piantagione si trova a Burgay, nel settore di Biblián, in provincia di Cañar.

Exporting to Russia, Germany, Holland, Spain, Italy and the United States Altaflor strives to maintain these markets in order to have high quality standards. At the plantation 220 persons work, of which 60% are women. Since accessing to this work they have improved they quality of life, manage their own economy, their children are better taken care of.

Con l’esportazione in Russia, Germania, Olanda, Spagna, Italia e Stati Uniti, Altaflor si impegna a mantenere il per avere alta qualita per competere con l’Etiopia che sta seminando in modo aggressivo. Nell’azienda lavorano 220 persone, delle quali il 60% sono donne. Da quando fanno questo lavoro, è migliorata la lloro qualità di vita, conducono la loro economia, i loro figli sono più curati.

Camilo López from the technical area comments that europeans want the bud more shut, the american a little open, the russians even more so. The trend is that the flower should be as if from a garden, with fragrance, with sizes and textures which provoke a more loving approach. And this love is felt when giving a healthy treatment to the plants which is contributed by rainwater used one hundred percent: they go to reservoirs and pump to irrigate.

Camillo Lopez, del Settore Tecnico, commenta che i europeus vogliono il bocciolo più chiuso, americano u picolo aperto i russi ancora più chiuso. La tendenza vuole che i fiori siano come fiori di giardino, con profumo, con la grandezza e la struttura che provochino un accostamento più amoroso. E questo amore si sente mediante un trattamento sano delle piante, al cuale contribuisce l’acqua della pioggia che si utilizza al cento per cento: si riunisce in cisterne all’aperto e attraverso pompe idrauliche si innaffiano le coltivazioni.

One of the advantages seen by Camilo López is that by being far from other plantations workers are open to training, have good performance and it is possible to process 800 stems per person daily.

Trébol Roses At Biblián, called the “Green county of the Ecuadorian Austral region”, at La Carmela, is located Trébol Roses. The river Biblián passes through here where people can bathe and wash clothes. Water is very clean. Biblián is a dairy county producing 3 thousand liters of milk daily; it has a lot of grass, the region is very humid and fertile, famous for its pure milk cheese.

Uno dei vantaggi che vede Camillo Lopez, è che, per la posizione, lontano dalle altre aziende, il personale è più aperto all’apprendimento, ha un buon rendimento e ogni persona riesce a processare fino a 800 steli al giorno.

Trébol Roses A Bibliàn, chiamato “ il Distretto Verde dell’Austro Ecuatoriano”, nel settore La Carmela, si trova Trébol Roses. Lì vicino passa il fiume Biblián dove la gente ancora può fare il bagno e fare il bucato. L’acqua è molto limpida. Biblián è un distretto produttore di latte, produce tremila litri di latte al giorno, ci sono


As to social responsibility, Flores del Valle, complies with the demands of Expoflores, looking into the wellfare of workers, paying fairly and on time, meeting their needs with regard to health, feeding, social responsibility.

L’impresa ha coltivazioni a El Cenacúlo, Pirincay, La Victoria, Yunguilla e al Carmen. La produzione ha bisogno di molta manodopera. Secondo Ernesto Arias, Direttore amministrativo di Flores del Valle, molti operai vengono dalla Costa, dal sud del Paese e dal Perù. Per quanto riguarda la responsabilità sociale, Flores del Valle compie con le esigenze di Expoflores, preoccupandosi del benessere dei lavoratori: pagando un giusto stipendio e puntualmente, adempiendo

25 Nº 63

Flores del Valle iniziò la sua attività con tre ettari di Gypsophilia Perfecta. Adesso possiede più di 28 ettari. Attualmente produce quattro delle speci di fiori più importanti: Gypsophilia Perfecta, Hypericum, Asters e Limonium. La Gypsophilia Million Stars, costituisce, almeno, il 50% della produzione.

The company has crops in El Cenáculo, Pirincay, La Virginia, Yunguilla and El Carmen. Production requires a lot of hand labour. According to Ernesto Arias, Chief Administrator of Flores del Valle, people come from the coast, south of the country and Perú.

Flores del Valle

2011

Flores del Valle started with three hectares of Gypsophilia Perfecta. It has more than 28 hectares. Presently it produces four of the more important flower species: Gypsophilia, Hipericum, Asters and Limonium. The Gypsophilia Million Stars represent at least 50%.

Flores del Valle

Fra i paesi nei quali esporta le rose c’è il Giappone,-un mercato molto esigente- al quale invia casse tre volte alla settimana. I mazzi, di dieci steli di rosa, fanno un viaggio di sette giorni fra Quito, Miami, Francoforte e il Giappone. Lì piacciono i colori forti, rosso, fucsia, arancione. Perfino la collocazione degli steli è diversa, perchè i giapponesi vogliono evitare che i fiori siano maltrattati e quindi si mettono meno steli per ogni pacco.

FLORECUADOR

Among the countries where roses are exported is Japan – a very demanding market – where boxes are sent three times a week. These are bunches of 10 stems which take seven days between Quito, Miami, Frankfurt and Japan. Over there they like strong colors such as red, fuchsia, orange. Even placement of the stems is different because the japanese want to avoid illtreatment of the flower, consequently less items are packed in each box.

Trébol Roses si trova fra i monti Abuga, Buerán e Cojitambo. Sul monte Abuga si trova la “Virgen de la Nube” patrona dell’emigrante, la Madre dell’ecuadoriano lontano, che è molto venerata ed è un simbolo della religiosità del distretto. Questa azienda si trova a 2.900 metri sul livello del mare. Produce 300.000 steli al mese, soprattutto produce rose Freedom, adatta a tutti i mercati per tutto l’anno. Rappresenta il 30% della produzione dell’azienda.

This plantation is at 2.900 m.a.s.l. It produces 300 thousand stems per month specially of the rose called Freedom and which is open to market the entire year. This represents 30% of the plantation’s production.

molti pascoli, è un settore umido e molto fertile, famoso per il formaggio di latte puro.

LA FLOR

Trébol Roses is located between the Abuga, Buerán and Cojitambo hills. In Abuga you find the Virgin of the Cloud, patron to emigrants, mother of absent ecuadorians and who is much revered and a symbol of religiousness in the county.


production

Relationship with other plantation is very good, there are no problems, they are relatives, talk with each other, support each other when there are external threats such as transport problems, legal provisions and others. At this plantation, that is 15 years old, work 290 persons, 56% women and 54% men.

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Malima

26

“Malima is what it is as a company because of what happened at La Josefina. When you have a big problem is when you start to express your real capabilites”, says Mauricio Crespo, general coordinator and Production Manager of Malima plantations. From 8 mts of stones and sand, trees, destroyed houses, total destruction, plantation workers gave their shoulder to reconstruct. Social response was multiplied and now there are one thousand workers in the three plantations: two in Paute: Monjashuaico and Sanjuanpamba, each with 32 hectares; and one at Yunguilla of 7 hectares, called Floralicia. Mauricio Crespo points out that apart from the productive contribution of the company, there is the social aspect. Mauricio Crespo highlights the importance of workers, “in this activity the corner stone is the prople. This is not a business of machines, we need motivated, happy, stable people”. In fact, they are so as they have good attention in health, child centers, good facilities, good food. Malima produces over 2500 boxes of flowers per week, their main market is in Germany, Italy, Holland, Switzerland, Austria, Spain, United States and Russia.

nei loro riguardi per tutto quello che concerne la salute, l’alimentazione e la responsabilità sociale. Le relazioni con le altre aziende è molto buona, non ci sono problemi, appartengono a parenti, c’è dialogo, ci si appoggia difronte alle minaccie esterne come sono i problemi di trasporto, le disposizioni legali, ecc... Nell’azienda, che ha 15 anni, lavorano 290 persone, il 56% sono donne e il 44% sono uomini.

Malima “Malima è quello che è come impresa per ciò che accadde a La Josefina. Quando si ha un grande problema si manifestano le reali capacità” così dice Mauricio Crespo, coordinatore generale e gerente di produzione di Plantaciones Malima. In mezzo a 8 metri di pietre e sabbia, ad alberi caduti, case distrutte dall’acqua, alla distruzione totale, i lavoratori della piantagione si impegnarono per la ricostruzione. La risposta sociale si moltiplicò e adesso sono mille i lavoratori nelle tre aziende: due a Paute, Monjashuaico e Sanjuanpamba, ognuna con 32 ettari; ed una aYunguilla, di 7 ettari, denominata Floralicia. Mauricio Crespo segnala che oltre all’apporto produttivo dell’impresa, c’è anche l’aspetto sociale. Mauricio Crespo risalta l’importanza dei lavoratori. “In questa attività, la pietra miliare è la gente. Non è un attività di macchinari, c’è bisogno di gente motivata, contenta, stabile”. E in effetti lo sono, perchè hanno assistenza medica, asili nido, buone istallazioni e buona alimentazione. Malima produce più di 2.500 casse di fiori alla settimana,il suo principale mercato è in Germania, Italia, Olanda, Svizzera, Austria, Spagna, Stati Uniti e Russia.


culture Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

28

Alchemy of flowers La alchimia dei fiori By / Da: Jennie Carrasco Molina

T

R

o rediscover ancestral land wisdom is a step away from us, every day. Black, fertile, alive land which can germinate. Land with which our ancestors communicated in a circular and perfect relationship. Such land where the most beautiful roses in the world grow.

iscoprire la saggezza antica della terra è a un passo da noi, tutti i giorni. La terra nera, fertile, viva, che può germogliare. La terra con la quale i nostri antenati si comunicavano in una relazione circolare e perfetta. Questa terra nella quale crescono le rose più belle del mondo.

Nevertheless, urban life, the concrete jungle and fatuous consumerism have pulled us away from this connection. Only peasants have the privilege of knowing the phases of the moon to plant and harvest, to have healthy and productive plants, breathing in unison with the land.

Tuttavia, la vita urbana, la selva di cemento e il consumismo fatuo ci hanno allontanato da questo rapporto. Solo i contadini hanno il privilegio di sapere le fasi della luna per seminare e raccogliere, per avere piante sane e produttive, per respirare all’unisono con il suolo.


¿Solo i contadini? No. Ci sono alcune proprietà che coltivano fiori, che stanno tornando a una relazione sana e naturale con la Terra. E questa relazione va più in là che seminare e raccogliere fiori d’esportazione. Vuole recuperare lo spirito delle piante che, alla fine, è il recupero dello stesso spirito umano. Mira a lasciare la logica “dalla testa” per riprendere la intuizione, la enorme ricchezza della vita che circola nelle vene di ogni gambo, di ogni foglia e petalo. I fiori mandano informazioni al mondo per comunicargli qualcosa, secondo il colore, secondo la chimica della pianta, d’accordo a come è stata alimentata, fumigata o imballata.

Organic relationship

Relazione organica

Organic agriculture is a good practice which is being adopted by some plantations when handling plants. To stop abusing the land with so much poison. To recover health, even to benefit marketing. Essencial oils in certain medicinal plants contribute to robustness of the flower plantations. These plants feel so well without the stress provoked by chemicals that they have bigger and brighter leaves and flowers of intense colors with larger and healthier buds.

La agricoltura organica è una buona abitudine che stanno adottando alcune aziende per la produzione delle piante. Per smettere di aggredire la terra con tanto veleno. Per recuperare la salute, anche per aver beneficio nella commercializzazione. Gli oli essenziali di alcune piante medicinali contribuiscono a irrobustire le piantagioni di fiori. I fiori godono tanto, senza lo stress che gli procuravano i chimici, che hanno le foglie più grandi e brillanti e sono di colore più intenso, con boccioli più grandi e in salute.

Magoly Espinosa, Sales Manager of Roses and Roses proposes going back to the use of organic fertilizers and fingicides, using garlic or onion

Tornare all’uso di concimi, funghicidi organici, propone Magoly Espinosa, direttrice di vendite di Roses and Roses, usare l’aglio o la cipolla contro gli

29

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Only peasants? No. There are some flower growing plantations that are going back to this healthy and natural Earth. And, this relationship goes beyond planting and harvesting export flowers. It goes to the recovery of the spirit of the plants which amounts to a recovery of the human spirit. It aims at leaving behind the “logic of the head” to retake intuition, the huge richness of life which flows through the veins of each stem, of each leaf and petal. The flowers send information to the world according to color, according the the plant’s chemestry, according to how it has been fed, fumigated and packed.

Some plants can be used as organic fungicides, this picture shows camomile and mint growing close to the rose beds.


culture Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

30

against mites, oregano, camomile to repel plagues. Her plantations are surrounded by healing and protective plants. Nearby the rose beds is mint (Mentha spicata) which with its active ingredients repel insects, exchanges the aromas with flowers at root level and contributes to flowers growing more beautiful and without stress. Vetch is planted, a nitrogen transmuting plant, which is used instead of urea. And, they are about to plant basil, oregano and cilantro, the latter one, good for detoxifying soils. To nourish plants bioles are used prepared with cow manure plus molasses and herbs. This liquid fertilizer having a lot of balanced energy and mineral harmony nourishes, recovers soil’s life, strengthens fertility of the plants and at the same time stimulates protection of crops against attacks from insects and diseases.

acari, origano, camomilla per sconfiggere le plaghe. Le sue piantagioni sono accompagnate da piantine curative e protettrici. Vicino ai cassettoni delle rose c’è la menta (Menta spicata) che, con i suoi principi attivi allontana gli insetti, intercambia i profumi con i fiori al livello delle radici e questo contribuisce alla crescita di un fiore più bello e senza stress. Si semina “vicia”, una pianta che trasforma il nitrogeno e che si usa al posto dell’urea. E stanno per seminare basilico, origano e culantro, quest’ultimo serve per disintossicare il suolo. Per nutrire le piante si usa bioles, preparato con sterco di mucca, melassa ed alcune erbe. Questo concime liquido che ha molta energia equilibrata e in armonia minerale, nutre, recupera e riattiva la vita del suolo, rinforza la fertilità delle piante e allo stesso tempo stimola la protezione delle coltivazioni contro l’attacco di insetti e malattie.

“A rose is a living extension of soil”, assures Magoly because if the soil is well treated with good coverage and a good green cushion, “the rose smiles”. At the Roma Verde plantation, at noon, a herbal tea is passed on the flowers to remove stress.

“Una rosa è il prolungamento vivo del suolo” assicura Magoly, infatti se il suolo è ben preparato, con una buona copertura, un buon materasso verde “la rosa sorride”. Nella azienda Roma Verde a mezzogiorno offrono ai fiori un thè di erbe per togliergli lo stress.

The spirit of flowers

Lo spirito dei fiori

Historically, the healing power of the plants was handled by women. For centuries this power was annulled, women were considered witches, this knowledge became a secret. But it has not been lost. This is an era for recoverying that wisdom.

Nella storia, il potere curativo delle piante era in mano alle donne. Per secoli questo potere fu annullato, le donne furono considerate streghe, questa conoscenza divenne un segreto. Però non si è persa. Questo è un periodo di recupero di questa saggezza.

Magoly Espinosa is a pioneer in this recovery. Esotericism, beauty, delight, love insinuation. That is the power of a flower. “The flower and all living things are encoded by a sacred geometry and all of them follow the principle of life, the spiral, perfect proportion, infinite harmony”. This is why Magoly is convinced that flowers should be treated not only as a simple merchandise to be marketed but as living beings which give us messages of profound relationship with life and the universe.

Magoly Espinosa è una delle pioniere di questo recupero. Esoterismo, bellezza, delizia, insinuazione d’amore. Questo è il potere dei fiori. “Il fiore e tutte le cose vive sono codificate da una geometria sacra e tutte seguono il principio della vita che è la spirale, proporzione perfetta, armonia infinita” Per questo, Magoly è convinta che bisogna trattare i fiori non come semplice merce da commerciare ma come esseri viventi che ci mandano messaggi di profonda relazione con la vita e l’Universo.


culture Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

32

Magoly Espinosa, Sales Manager of Roses and Roses. Magoly Espinosa, direttrice di vendite di Roses and Roses.

Through flowers one can heal, organize our harmony, break mental blocks. Flowers function in our energy centers and as everything existing in nature is energy, is light; the seven energy points in our body which are located at the level of our main glands, are light, they are the seven colors of rainbow. The shades of nature are complemented with those energy points. Each one has an important meaning of power, love, protection or creativity. The use of precious stones, clothing or flowers is not free, this happens according to the color needed to improve moods or to attract good energies.

Attraverso i fiori uno può curarsi, organizzare la propia armonia, sbloccarsi. I fiori operano su i nostri centri energetici e siccome tutto ciò che esiste in natura è energia ed è luce, i sette punti di energia del nostro corpo, che sono all’altezza delle principali ghiandole, sono luce, sono i sette colori dell’arcobaleno. I colori della natura si complementano con questi punti di energia. Ognuno ha un significato importante di potere, amore, protezione o creatività. Non è un caso l’uso di pietre preziose o di vestiti o di fiori, secondo il colore necessario, per migliorare stati d’animo o per attirare energie positive.

In Russia, as informed by Magoly, healing is used according to color vibration. Red is used to give heat, to offset the white of ice during winter in that country. Thus, high in taken of red roses. Orange is the color of creativity, to give orange colored roses stimulates this gift and sexuality. The solar plexus (pit of the stomach) represented by yellow, means personal independence power. To give or have yellow flowers strengthens this center, it relates us with money, gold, our richness and that of the universe. In Russia, while there was communist repression, coments Magoly, yellow was related with envy and treason,

In Russia, come racconta Magoly, si usa già la cura secondo la vibrazione dei colori. Il rosso si usa per dare calore, per contrarrestare il bianco del ghiaccio dell’inverno di questo Paese. Da lì viene il grande consumo di rose rosse. L’arancione è il colore della creatività, regalare rose di color arancio stimola questo dono e la sessualità. Il plesso solare (alla bocca dello stomaco) rappresentato dal giallo, significa potere personale dell’indipendenza. Regalare o avere fiori gialli fortifica questo centro, ci relaziona con il miele, l’oro, la ricchezza nostra e dell’Universo. In Russia, mentre c’era la repressione comunista, commenta Magoly, si


culture Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

34

a way to belittle personal power and subject. During this time yellow roses could not be sold. Now, the power of the people is emerging and yellow is one of the colors most appreciated and expensive. And, it is given “with the intention of wishing that person to be what she or he is: a star on earth”.

mise in relazione il giallo con l’invidia e il tradimento, la maniera di screditare il potere personale e sottomettere. Allora non si potevano vendere rose gialle. Adesso emerge la forza della gente e il giallo è uno dei colori più apprezzati e più cari. E si regala “con l’intenzione di augurare alla persona che sia se stessa: un astro sulla terra”.

The heart’s center, represented by green, is the color of unconditional love. Green foliage stimulates love, chlorophyll has the same chemical principle than blood. Blue relates to the air, to the flow of communication and is the energy center of the throat. Purple is the color of transmutation. “The flower is an excuse for contemplation”. White flowers are guardians and this is the reason why one can find them at the entrance of some plantations. And, white connect us to cosmic energy, to the light of the universe.

Il centro del cuore, rappresentato dal colore verde, è quello dell’amore incondizionato. Il fogliame verde stimola l’amore. La clorofilla ha lo stesso principio chimico del sangue. Il colore azzurro si relaziona con l’aria, con la scioltezza di comunicazione, che risiede nel centro energetico della gola. Il colore viola è quello della trasmutazione. “Il fiore è il pretesto per la contemplazione.” I fiori bianchi sono guardiani, per questo si trovano nell’entrata di alcune aziende agricole. E il bianco ci collega con l’energia cosmica, con la luce dell’Universo.

Environment cleaning

Purificando l’ambiente

All that energy, sometimes, is charged with negative vibrations. To this end, some plantations require of help so that it will flow again. María Augusta Torres is a woman that since she was a child

Tutta questa energia a volte si carica di vibrazioni negative. Per questo alcune aziende agricole hanno bisogno di aiuto per rifiorire. Maria Augusta Torres è una signora che da quando era bam-


Nº 63

35

È il flusso della vita, l’unione tra l’essere umano e le piante. Recuperare la profonda relazione con la terra, l’acqua, l’aria ed il fuoco, è una sfida interessante e amorosa. Allora, il pianeta tornerà a fiorire.

2011

This is the flow of life, the connection between the human being and the plants. The recovery of a profound relationship with earth, water, air and fire, is an interesting and loving challenge. Then, this planet will flourish again.

Con “agua florida”, “palo santo” e “sahumerio”, si armonizza l’energia di tutti gli spazi. I risultati non mancano: le aziende floricole aumentano la loro produzione, aprono nuovi mercati, si facilitano le relazioni personali. Si ottiene una buona sincronía. Nel caso di Roma Verde, questa sincronia si completa con l’uso del pendolo. Magoly Espinoza lo colloca davanti alle rose per misurare la vitalitá della pianta, della varietà. È un pendolo di cristallo che vibra mostrando la forza di una varietà e il suo vigore, agendo nello stesso modo di quando si colloca nei centri energetici di una persona.

FLORECUADOR

The energy of all spaces is harmonized with flowery water, rosewood and incense. Results are not left waiting: flower plantations produce better, open new markets, personal relationships flow. There is good synchronization. With Roma Verde this synchronization becomes complete with the use of the pendulum. Magoly Espinosa situates it facing the roses as a way to measure vitality of the plant, of the variety. This is a crystal pendulum which vibrates showing the strength of the plant and of the variety, in the same way it performs when situated in the energy centers of a person.

bina ha il dono di purificare la energia di persone e di luoghi, e di armonizzarli. Nelle aziende che coltivano fiori, misura l’energia del luogo, controlla il terreno, determina i blocchi, e prende conoscenza delle plaghe, dei funghicidi utilizzati per sradicarle... procede a depurare gli ambienti con ruta, eucalipto, marco, e altre erbe, al fine di rinnovare l’energia del luogo. Così, scorre l’allegria che si sente nel ambiente interno delle serre, dove cantano gli uccelli, volano le farfalle, l’umidità è perfetta. La pratica di coprire il terreno con piante rampicanti, il fresco profumo delle erbe e perfino il piccante del peperoncino, fanno si che la gente si senta in un ambiente amichevole e prospero.

LA FLOR

has the gift of cleaning the energy in persons and places, and make it harmonize. At the flower plantations she measures the energy of the place, checks the land, determines blocks, finds out about plagues, of fungicides used to eliminate them… She proceeds to clean the environment with rue, eucalyptus, marco and other herbs so that the energy of the place is renewed. Thus, happiness flows which is felt in the internal atmosphere of the greenhouses where birds sing, butterflies fly, humidity is perfect. Land coverage with creeping plants, the fresh smell of herbs, and even hot pepper, make people feel in a friendly and prosperous atmosphere.


novelties Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

38

Orchids: sensual and provocative Orchidee: sensuali e provocanti

T

he first orchids arrived in Europe at the beginning of the XVIII century in ships of the British Navy. Very few survived the long trips from their original locations, thus becoming highly prized curiosities. Shapes, colors, textures, fragrances, hallucinated the europeans who spared nothing to have this wonderful product of nature. Entire jungles and forests were deprived of their orchids during the XIX century to satisfy rich european fans. In Ecuador, everything started when, in the fifties, a salesian priest Angel Andreeta, arrived as missioner to the Bomboiza sector of the Gualaquiza county, province of Morona Santiago, and discovered the orchids. Then, he dedicated himself to investigate, select and collect certain species,

L

e prime orchidee arrivarono in Europa all’inizio del secolo XVIII, con le navi dell’Armata Britannica. Poche sopravvivevano ai lunghi viaggi dai loro luoghi di origine, trasformandosi in curiosità molto apprezzate. Forme, colori, consistenza, profumo, sorpresero gli europei che non risparmiavano sforzi pur di avere questo meraviglioso prodotto della natura. Foreste e interi boschi furono spogliati dalle orchidee durante il XIX secolo per soddisfare i ricchi appassionati europei. In Ecuador tutto cominciò quando negli anni 50, il sacerdote salesiano Angelo Andreetta giunse come missionario fino al settore di Bomboiza, nel cantone Gualaquiza, nella provincia di Morona Santiago, dove scoprì le orchidee. Allora si dedicò


Presently the collection of wild orchids, of almost all species, is prohibited. Many of them are

Nº 63

La famiglia botanica Orchidaceae è quella che ha il maggior numero di speci nel mondo vegetale. Si stima che nel mondo esistono circa 35.000 speci di orchidee appartenenti a 750 generi diversi, oltre a migliaia di ibridi (ogni anno si registrano decine di ibridi nuovi).

39

Nella piantagione situata a Gualaceo, in mezzo a un paesaggio incredibile a 2200 mslm, l’impresa possiede due ettari ed ha anche terreni nell’Amazzonia dove si coltivano piante che hanno bisogno di condizioni umide e temperate ed altre a Chongon, in provincia del Guayas, per piante da clima ben caldo. Nei tre settori ci sono più di un milione di piante, ognuna con il suo nome e cognome, secondo il genere e la specie.

2011

The botanic family Orchidaceae is the one which has the greater number of species in the vegetable kingdom. It is estimated that, worlwide, there are around 35.000 orchid species belonging to 750 distinct genders, apart from thousands of hybrids (each year dozens of new hybrids are registered).

Migliaia di speci

At the plantation located in Gualaceo, in the middle of an impressive landscape, the company has two hectares and also has land in the Amazone where plants are cultivated which need humid and temperate conditions and others in Chongón, province of Guayas, for plants needing very hot climate. In these three sectors there are over one millon plants, each one with its name and last name, according to gender and specie.

FLORECUADOR

Thousands of species

La collezione crebbe e il padre Andreetta invitò a lavorare con lui Mario e Josè Portilla, che si interessavano all’argomento. Nel Maggio del 1992 nacque legalmente Generos Ecuatorianos Ecuagenera Cia.Ltda. I fratelli Portilla furono i suoi soci fondatori con la supervisione del padre Andreetta. Nel 1993 Ecuagenera ottenne il permesso legale dalla convenzione internazionale del commercio delle speci selvatiche (CITES) per l’esportazione delle piante.

The collection grew and father Andreetta invited to work with him to Mario and José Portilla who were interested in the subject. In May 1992 Géneros Ecuatorianos Ecuagenera Cia. Ltda. was born. The Portilla brothers were its founding partners with the advice of father Andreetta. In 1993 Ecuagenera obtained legal permission from the International Convention for Wildlife Trafficking (CITES) to export plants.

a studiare, selezionare e raccogliere alcune speci, trasformandosi nel pioniere di questa attività nella regione. Come risultato di questo sforzo, l’Ecuador partecipò per la prima volta ad una esposizione mondiale di orchidee realizzata in Colombia nel 1968.

LA FLOR

becoming a pioneer in this activity in the region. As a result of this effort Ecuador participated, for the first time, in a world orchid exhibition which took place in Colombia in 1968.


novelties Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

40

in danger of extintion. Those being sold are mainly hybrids cultivated from seeds in greenhouses. Of the 4.500 species in existence in Ecuador Ecuagenera cultivates 2.550. Taking into account other imported species, the crop amounts to 4.850 species which makes this company the biggest in South America dedicated to cultivate orchids. Ecuagenera produces daily thousands of small plants, at their laboratory, for the United States, Canada, Sweden, Germany from where they travel to Thailand, Japan and other countries. When the seeds germinate they are introduced into sterile jars covered with sterile cotton and sealed hermetically. Jacinto Ulloa, manager of Ecuagenera, explains that the jars are stored in shelves in an area well illuminated until plants of approximately 6 to 7 cms in height are obtained. In this phase plants are withdrawn from the jars and are set in trays with a substrate componsed of compost, fern and pine, these two last ones have to be dry before mixing with compost. Then, it is threshed and left to soak for 24 hours before being used. Irrigation is done once a week for a period of 15 minutes. Maximum temperature should be of 35ºC. The plants take between 3 to 5 years to grow. Two fertilizations are carried out per week, applying potassium nitrate and calcium nitrate in

Attualmente la raccolta di orchidee silvestri di quasi tutte le speci è proibita. Molte di loro sono in pericolo di estinzione. Quelle che si vendono sono soprattutto ibridi coltivati partendo da semi in serra. Delle 4500 speci che esistono nell’Ecuador, Ecuagenera ne coltiva 2550. Insieme ad altre speci importate, la coltivazione arriva a 4850 speci, cosa che la rende la più grande impresa dell’America del Sud, dedicata alla coltivazione delle orchidee. Nel suo laboratorio Ecuagenera produce giornalmente migliaia di piantine per i clienti degli Stati Uniti, Canada, Svezia, Germania, da dove arrivano in Tailandia, Giappone e altri paesi. Quando i semi germinano, sono collocati in recipienti sterili, tappati con cotone sterile e sigillati ermeticamente. Jacinto Ulloa amministratore di Ecuagenera, spiega che i recipienti sono conservati in scaffali collocati in un area con una buona illuminazione fino ad avere piante di circa 6 o 7 cm. di altezza. In questa tappa si tolgono le piante dai recipienti e si collocano in cassette con un substrato composto da compost, felce e pino, questi due ultimi devono essere secchi prima di essere mescolati con il compost. Dopo si mescola e si lascia a bagno per 24 ore prima di essere utilizzato. Le irrigazioni si svolgono una volta alla settimana per il tempo di 15 minuti. La temperatura massima deve essere di 30 gradi. Le piante crescono fra i 3 e i 5 anni.


Ecuagenera has specialised itself in the cultivation, reproduction and sale of native species from Ecuador. At Gualaceo 70 persons work in administration, production, laboratory for preservation and reproduction of species for export. Its representatives attend exhibitions in Europe, Asia and America and offer conferences on native ecuadorian species and techniques used at their greenhouses for cultivation of orchid species.

Migliaia di persone visitano l’azienda di Ecuagenera e passeggiano per sentieri seminati non solo con orchidee ma con diversi frutti ed altre speci di fiori. L’azienda sviluppa il turismo ecologico per persone interessate alle orchidee e qui le trovano di tutte le forme, colore e grandezza. Ecuagenera si è specializzata nella coltivazione, riproduzione e vendita di speci originarie dell’Ecuador. A Gualaceo lavorano 70 persone in amministrazione, produzione, laboratorio per la conservazione e riproduzione delle speci ed esportazione. I suoi rappresentanti assistono ad esposizioni in Europa, Asia e America e realizzano conferenze sulle speci originarie dell’Ecuador e

FLORECUADOR

2011

Nº 63

41

Thousands of persons visit the Ecuagenera plantation and walk through the paths planted not only with orchids but also with fruits and other type of flowers. The plantation developts ecological tourism for people interested in orchids and, at this place, you can find them in all kinds of shapes, colors and sizes.

Si realizzano 2 fertilizzazioni per settimana applicando nitrato di potassio e nitrato di calcio nelle cassette in comune. Il periodo individuale comincia quando si formano i bulbi, è il segnale che bisogna trapiantarle a un vaso individuale. E i fiori cominciano a crescere. Nei mesi di giugno e luglio si sentono profumi intensi, la Oncidium Sherry Baby profuma di cioccolato...La Vandas cresce con le sue radici nell’aria...i colori della Masdevalia Revoluta brillano con il sole che filtra a mezzogiorno...le Dráculas mostrano i loro colori scuri...la faccia di scimmia sorride...la Porroglossum reagisce contro gli insetti per stimolazione...Lady Fire, Happy Face, Arlequín, las Cymbidium durano molto e sono quelle che più si vendono, si adeguano bene all’imballaggio.

LA FLOR

the communal trays. Individual phase starts when the bulbs are formed, this is the signal to transplant them to an individual pot. And, the flowers start to grow. During the months of June and July intense perfumes are felt; the Oncidium Sherry Baby smells like chocolate… the Vandas grow with its roots in the air…the colors of Masdevalia Revoluta shines with the sun which penetrates at midday… the Dráculas show their dark colors… the monkey face smile.. the Porroglossum react by stimulation against insects… Lady Fire, Happy Face, Arlequín, the Cymbidium last a long time and are the ones sold the most, easy to handle when packing.


novelties Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

sulle tecniche utilizzate nelle sue serre per la coltivazione delle speci di orchidee.

42

Beallara, Cattleya, Cymbidium, Dracuvallia, Masdevallia, Odontioda, Phalaenopsis, can be found at Ecuagenera sales locations in Cuenca, Guayaquil and Quito. Whoever comes close to an orchid knows that it is one of the most beautiful manifestations of nature which provides poetry in each fragrance, color and shape and that, even the Devil, surrenders at its feet, as the poem says.

Beallara, Cattleya, Cymbidium, Dracuvallia, Masdevallia, Odontioda, Phalaenopsis, si possono trovare nei posti di vendita di Ecuagenera, a Cuenca, Quayaquil e Quito. Chi le si avvicina sà che l’orchidea e una delle più belle manifestazioni della natura, che offre poesia in ogni aroma, colore e forma, e che perfino il demonio si arrende ai suoi piedi, come recita la poesia:

Lucifero e l’orchidea Lucifer and the orchid His vehement call hangs from a kyte string The dimension of watches Lecherous Lucifer Screams, craves for my oxygen For the short reliever of my gallop Stunned by his endless verse I reconquer the audacity I marvel with its chant I open the incomparable gate The exact orchid For his entourage of stars For the swarm of its pollen

Il suo veemente richiamo e appeso a un filo di aquilone Dimensione degli orologi Lucifero libidinoso Grida, clama per il mio ossigeno Per il riassunto mitigatore del mio galoppo Stordita dal suo instancabile verso Riconquisto il coraggio Mi meraviglio del suo canto Apro l’inimitable portellone L’esatta orchidea Per il suo seguito di stelle Per lo sciame del suo polline

(JCM)

(JCM)


Dei generi e delle speci Le orchidee si classificano in epifite, semiterrestri e terrestri.

The epiphyte orchids constitute over 90% of the total species. They hang from trees or shrubs. They are the most flashy and the ones more normally seen for sale. They come from tropical regions. They are not parasites. Their needs are scarce and obtain water from air humidity with aerial roots.

Le orchidee epifite costituiscono più del 90% del totale delle speci. Pendono da alberi e da arbusti. Sono le più vistose e sono quelle che si trovano normalmente in vendita. Sono procedenti dalle regioni tropicali. Non sono parassite. Le loro necessità sono scarse e si procurano l’acqua dalla umidità dell’aria con radici aeree.

Semi-terrestrial orchids grow on top of a cushion of decaying leaves on the soil or on top of stones covered with moss. Included are genders such as Paphiopedilum, Phragmipedium, Selenipedium and Cypripedium.

Le orchidee semiterrestri crescono sopra un manto di foglie in decomposizione nel suolo o sopra pietre ricoperte di muschio. Si includono i generi Paphiopedilum, Phragmipedium, Selenipedium e Cypripedium.

Terrestrial orchids have their roots in the soil. They are, among others, Phaius tankervillae, Bletilla striata, Calanthe vestita, Chloraea, Cranichis, Cyclopogon.

Le orchidee terrestri hanno le loro radici nella terra. Sono fra le altre, Phaius tankervillae, Bletilla striata, Calanthe vestita, Chloraea, Cranichis, Cyclopogon.

43

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Orchids are classified in epiphyte, semiterrestrial and terrestrials.

Nº 63

Of genders and species


economy Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

44

Photo: Juan Silva, El Comercio.

Flower growing versus development Former president Oswaldo Hurtado ponders on flower growing within local economy and proposes to abandon the old idea of agrarian reform.

Floricoltura e sviluppo L’ex presidente Oswaldo Hurtado disserta sulla floricoltura nell’ambito dell’economia nazionale e propone di abbandonare la vecchia idea della riforma agraria.

M

any political technical sectors such as CEPAL and the Planning Board, believed, in their time, that agrarian reform would transform rural social structure and would allow the countryside to improve living conditions. It seems, to former ecuadorian president Oswaldo Hurtado, that the results were very limited, specially on living conditions in the countryside,” because peasants, specially indians, did not abandon their condition of prostration although they did recover their dignity”.

M

olti settori politici e tecnici come la Cepal, la Giunta di Pianificazione, credettero a suo tempo che la riforma agraria avrebbe trasformato la struttura agricola e sociale e avrebbe permesso che il settore agricolo migliorasse le sue condizioni di vita. Al ex presidente ecuadoriano Oswaldo Hurtado sembra che i risultati furono molto limitati, soprattutto riguardo alle condizioni di vita del settore agricolo, “Perché i contadini, specialmente gli indigeni, non abbandonarono la propria con-


In particolare cambió la vita delle donne, dice l’ex presidente, perché esse formano parte della mano d’opera delle industrie floricoltrici, in una grande percentuale. Gli effetti sono visibili. Basta visitare Tabacundo, Cayambe, Checa, e altri luoghi, e si vedono trasformazioni nelle case, miglioramenti nel vestiario, nelle abitudini di consumo, nell’alimentazione con alimenti variati e nutrienti. Perfino si vedono alcuni “lussi” come parrucchieri, palestre, boutique, negozi di elettrodomestici. “La miglior maniera di togliere uomini e donne dalla povertà è di dargli lavoro. La floricoltura l’ha ottenuto e a questo si aggiunge la sicurezza sociale per proteggere la salute, le vacanze, settimane di quaranta ore, pagamenti extra, pensione. Questo è un fatto che l’attuale governo dovrebbe considerare invece di pensare alla riforma agraria che è una proposta sorpassata e che non ha dato risultati. Dovrebbe sviluppare politiche che moltiplichino la produzione del settore agricolo ecuadoriano in generale”, sostiene Hurtado.

FLORECUADOR

2011

Nº 63

45

“The best way to pull out men and women from poverty is by giving an example. Flower growing has achieved this and also associated is social security to protect their health, vacations, forty hour days, extra income, pension. This is a fact that the present government should look upon instead of considering an agrarian reform which is an outdated proposal giving no results. It should implement policies to increase production in the ecuadorian countryside in general”, says Oswaldo Hurtado.

Questo processo che cominció negli anni sessanta, nel primo lustro degli ottanta vide cominciare la coltivazione delle rose da esportazione. Venticinque anni di esperienza che hanno dato risultati radicalmente differenti a quelli della riforma agraria che ebbe un tempo uguale. Secondo Hurtado, la floricoltura ha permesso lo sviluppo dell’elemento vitale che cambió la vita degli esseri umani nell’ordine economico: “Ottenere un impiego relativamente ben pagato, che è quello che tutti quanti cercano. Smisero di essere poveri”.

LA FLOR

The former president says that women’s lives, particularly, changed because they are a part of flower growing hand labour with a very high percentage. The effects are visible. Enough is to visit Tabacundo, Cayambe, Checa and other places and a transformation can be seen on housing, improvement in clothing, consumer habits, eating habits with varied and nutritional food. Even some “sophistication” such as hairdressers, fitness centers, boutiques, electronic stores.

dizione de prostrazione, anche se recuperarono la propria dignità”.

Photo: Courtesy of Ecoroses.

This process which started in the sixties, during the first five years of the eighties, witnessed the initiation of rose crops for exportation. Twenty five years of experience which have resulted in radically different results to those of the agrarian reform with a similar period of time. According to Oswaldo Hurtado, flower growing has allowed development of a vital element which economically changed the life of human beings: “obtain a job, relatively well remunerated, which is what everybody looks for in the world. They stopped being poor”.


economy Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

46

Photo: Courtesy of Olij Ecuador.

Photo: Courtesy of Agrosanalfonso.

A valuable contribution

Un prezioso contributo

The contribution from flower growing to national economy is remarkable, as it also generates an economic movement in the towns which are neighbors to the plantations which create thousands of jobs in feeding, transport, housing, provision of necessary supplies for agricultural production.

È notevole il contributo della floricoltura allo sviluppo dell’economia nazionale, perché inoltre genera un movimento dell’economia nei villaggi vicini alle coltivazioni, che creano migliaia di posti di lavoro nell’ambito degli alimenti, trasportazione, alloggi, approvvigionamento di materie prime necessarie per la produzione agricola.

“If government would understand the social meaning of flower growing it would stop their policy on salaries which is making flower growers limit the number of workers. Also there is the

“Se il governo intendesse il significato sociale della floricoltura, non continuerebbe con la politica salariale che sta obbligando le aziende floricole a limitare il numero dei lavoratori. Inoltre si


Photo: Courtesy of Olij Ecuador. Photo: Courtesy of Ecoroses.

question of losing competitiveness with other countries”, ponders Oswaldo Hurtado.

perde la competitività che c’era di fronte agli altri paesi”, considera Oswaldo Hurtado.

On the other hand, to involve flower growing with tourism is positive because this means creation of direct employments. Oswaldo Hurtado compares this activity with that of wineyards in Chile, Argentine and the United States which have given a name to these countries.

Inoltre, coinvolgere la floricoltura con il turismo è positivo, perché questo significa la creazione di fonti di lavoro indirette. Hurtado paragona l’attività del settore con i vigneti in Chile, Argentina, e Stati Uniti, che hanno dato il nome a questi paesi.

As Oswaldo Hurtado assures, the ATPDA matter is bad for the country, for the economy, for government and flower growing. “The one to be

Come assicura Hurtado, il tema ATPDEA è negativo per il Paese, per l’economia, per il governo, per la floricoltura. “Il grande colpevole di questo

LA FLOR

Photo: Courtesy of Ecoroses.

FLORECUADOR

2011

Nº 63

47


Photo: Courtesy of Agrosanalfonso. Photo: Courtesy of Ecoroses.

48

è il regime, per questa politica antiquata, ostile verso gli Stati Uniti, invece di perdere il tempo nel cercare relazioni economiche con l’Iran e la Libia. Un negozio di quartiere vende ai suoi vicini: Perú, Colombia, Stati Uniti. Non ai quartieri lontani”.

The former president observes that the entire growth of the last fifty years is based on foreign trade. “There should be bold, massive, aggressive trade policies having diversified exports so that ecuadorian economy would grow three times”.

L’ex presidente osserva che: “tutta la crescita degli ultimi cinquant’anni si basa nel commercio interno. Si dovrebbero avere politiche di commercio audaci, massive, aggressive, con esportazioni diversificate in maniera che l’economia ecuadoriana cresca il triplo”.

And, he ends foretelling that “when we have a government with a modern economic policy, then development will be possible. But with an economic policy belonging to the mid XX century which has been abandoned by almost all countries, it will not be posible to achieve growth and exports to be multiplied”.

E finisce pronosticando che “quando avremo un governo con una politica economica moderna allora sarà possibile il progresso. Peró con una politica economica da metà del ventesimo secolo, che quasi tutti i paesi hanno abbandonado, non sará possibile ottenere che crescano e si moltiplichino le esportazioni”. Photo: Courtesy of Ecoroses.

economy LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

blamed for this is government because of its outdated policy hostile to the United States, wasting time in wanting an economic relationship with Iran, Libya. A neighborhood store sells to its neighbors: Perú, Colombia, United States. Not to far away neighborhoods”..


commerce Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

50

“Flowers 101” at the United States Embassy “Flowers 101” nell’Ambasciata degli Stati Uniti

T

L

Then it was the turn for Dean Rule of E.G. Hills to explain the importance of bilateral trade between Ecuador and the United States. Dean surprised the public with a very dynamic presentation, interactive, with a touch of humor. He did this by using examples that the americans could cultirally understand.

Dopo fu il turno di Dean Rule, di E.G. Hills, che dissertò sul commercio bilaterale fra l’Ecuador e gli Stati Uniti. Dean sorprese il pubblico con una presentazione molto dinamica, interattiva, con un tocco del suo humor. Lo fece utilizzando esempi che i nordamericani culturalmente potevano capire.

“The american market is increasingly demanding. One of the features where there is an increased demand is in friendly environmental practices.” Thus, Ricardo Delgado, manager of Flower Village explained that this company has already developed interesting procedures to eliminate the use of chemicals in the control of plagues, such as the handling of carnivorous and herbivorous mites in the rose crops.

“Il mercato statunitense é sempre più esigente. Uno dei punti dove esiste maggior richiesta è quello delle tecniche ambientali non aggressive.” Così, Riccardo Delgado, gerente di Flower Village, spiegò che questa impresa ha già sviluppato procedimenti interessanti per eliminare l’uso dei chimici nel controllo delle plaghe come nel campo dell’uso di acari carnivori ed erbivori nella coltivazione delle rose.

he atrium of the United States’ embassy in Quito was full. The 70 persons attending, among embassy executives and flower growers, first listened to Ignacio Pérez, executive President of Expoflores, who emphasized on the importance of the flower growing activity in the country.

’atrio dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Quito era affollato. 70 assistenti fra funzionari dell’Ambasciata e floricoltori, per primo ascoltarono Ignazio Perez, Presidente esecutivo di Expoflores, che risaltò l’importanza dell’attività floricola nel Paese.


Nº 63

51

Flowers 101 è una presentazione creata da Flowers For Kids con la collaborazione di Expoflores.

2011

Flowers 101 is a presentation created by Flowers for Kids with the support of Expoflores.

Però “Flowers 101” non è soltanto una conferenza sulla floricoltura in Ecuador, è anche una opportunità di sperimentare la bellezza dei suoi prodotti. Per questo motivo, alla fine della presentazione tutti i funzionari parteciparono in una “hand-on experience” e fare le loro propie creazioni con i fiori delle varie piantagioni partecipanti: Flower Village, Rosaprima, Latinflor, Nelpo, Bellaflor ed Esmeraldas. Tutte propietà di cittadini statunitensi che credono nell’Ecuador e nella sua gente.

FLORECUADOR

But, “Flowers 101” is not only a talk on flower growing in Ecuador; it is also an opportunity to experiment the beauty of its products. For this reason at the end of the presentation, all executives participated of a “hands-on experiece” in doing their own flower arrangements with flowers from several sponsor plantations: Flower Village, Rosaprima, Latinflor, Nelpo, Bellaflor and Esmeralda. All of them, the property of american citizens who believe in Ecuador and its people.

Però la pratica responsabile ambientalmente di questa attività non è sufficente senza un’adeguata politica di responsabilità integrale. Così, nella conferenza, i funzionari dell’Ambasciata, hanno potuto conoscere le diverse forme in cui l’attività della floricoltura migliora la qualità di vita di chi vi lavora. La possibilità di accedere all’assistenza medica e dentistica, l’esistenza di asili per i figli dei lavoratori, fondi per gli impiegati e casse di risparmio, trasportazione, uniformi, alimentazione, attività sportive, tra altre cose.

LA FLOR

However, a responsible enviromental practice in this economical activity is not enough without an adequate comprehensive liability policy. Thus, during the talks, the embassy executives were able to find out the different ways in which the flower grower business improves the quality of life for those working in it. Access to medical and dental care, child care centers for employees’ children, employees funds and savings, transport, uniforms, food, sports practice, among others.


expoflores Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

52

New Expoflores board of directors 2011 ‐2012 I nuovi direttori di Expoflores 2011 – 2012

O

M

For second consecutive year the Election’s Committee, consisting of Pablo Monard, who chairs, and Adrián Moreno used the electronic voting system to vote and for scrutinies, a mode which gives transparency and speed to our votes.

Per il secondo anno consecutivo, la Commissione per le Elezioni composta da Pablo Monard, che la presiede, Adrián Moreano utilizzó il voto elettronico per le votazioni e scrutini, modalità che da maggior trasparenza e rapidità alle nostre votazioni.

Elected dignities were: principal and alternate directors for each category (large, medium and small companies). Also a principal director was elected for the breeders. The results were:

Le dignità elette furono: Direttori principali e alterni per ogni categoria (grande impresa, media impresa, piccola impresa). Ugualmente per i costitutori è stato eletto un Direttore principale. I risultati sono stati:

n Wednesday march 30, 2011 at l6:00 hours took place the most important meeting of all those who make the National Association of Flower Producers and Exporters in the Isabel La Católica lounge of the Hilton Colon hotel. At this meeting, apart from being informed of the present situation of the association, the results of the directors’ election for the period 2011 – 2013 were presented; on this occasion these elections renewed all the representatives in the different categories.

ercoledì 30 Marzo, alle ore 16 nel “Salón Isabel La Católica” dell’Hotel Hilton Colón Internacional, si è tenuta la Assemblea Generale Ordinaria dei Soci, il più importante incontro di tutti quelli che formano la Associazione Nazionale dei Produttori ed Esportatori di Fiori dell’Ecuador, Expoflores. In questo incontro, oltre a conoscere la situazione attuale della Assaciazione si sono rivelati i risultati delle elezioni dei Direttori per il periodo 2011 - 2013, elezioni che in questa occasione rinnovarono la totalità dei rappresentanti delle differenti categorie.


LARGE COMPANIES / GRANDI IMPRESE Name / Nome

Company / Impresa

Votes / Voti

Miguel Mascaró Roberto Nevado Javier Stacey Carlos Naveda A.

Grupo Arbusta Nevado Ecuador S.A. Hilsea Investments Ltd. Ecuanros S.A.

51 43 26 16

MEDIUM COMPANIES / MEDIE IMPRESE Name / Nome

Company / Impresa

Votes / Voti

Gino Descalzi Ricardo Canelos Bernardo Proaño Andrés Dávalos Mauricio Dávalos

Fiorentina Flowers S.A. AAAsacorporation S.A. Tamboroses S.A. Rosadex Cia. Ltda. Agroflora S.A.

41 38 28 16 13

SMALL COMPANIES / PICCOLE IMPRESE Name / Nome

Company / Impresa

Votes / Voti

Alex Bustos Diego Dueñas María Gloria Espinosa Francisco Arteta Antonino Chiriboga Fausto Falconí

Rosamont Florícola Las Marías “Flormare” S.A. Serfidec S.A. Valle del Sol S.A. Valdesol Flores de Machachi S.A. Flores de Nápoles S.A.

27 26 24 23 19 17

March 29, 2011, 6:01 pm / Marzo 29, 2011, 6:01 pm

Company / Impresa

Votes / Voti

Juan Del Pozo

Rodel Flowers Cia. Ltda.

68

53

PRESIDENTE DEI DIRETTORI

Gino Descalzi

Fiorentina Flowers

Ricardo Canelos

AAAsa Corp.

VICEPRESIDENT OF THE BOARD /

Bernardo Proaño

Tambo Roses

VICEPRESIDENTE DEI DIRETTORI

Andrés Dávalos

Rosadex

Gino Descalzi

Pablo Rivera

Fiorentina Flowers

Regional Quito

LARGE COMPANIESS / GRANDI IMPRESE Name /Nome

Company / Impresa

Miguel Mascaró

Grupo Arbusta

Roberto Nevado

Nevado Ecuador S.A.

Javier Stacey

Hilsea Investments Ltd.

Carlos Naveda A.

Ecuanros S.A.

SMALL COMPANIES / PICCOLE IMPRESE

Alex Bustos

Rosas de la Montaña

Diego Dueñas

Flormare

María Gloria Espinosa

Serfidec

Francisco Arteta

Valdesol

BREEDERS / COSTITUTORI

Juan del Pozo

Rodel Flowers

• FLORECUADOR

MEDIUM COMPANIES / MEDIE IMPRESE

PRESIDENT OF THE BOARD /

Secondo l’ordine del giorno, i Direttori eletti, più i rappresentanti delle regionali, hanno eletto il Presidente e il Vicepresidente dei Direttori, in maniera che il quadro dirigenziale è rimasto così conformato:

LA FLOR

According to the agenda, the elected directors and the regional representatives elected the president and vice-president of the Board, the authorities chart is now conformed as shown below:

2011

Name / Nome

Nº 63

MARKETING - BREEDERS / COMMERCIALIZZATORI - COSTITUTORI


expoflores Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

To these new directors the following regional representatives are added:

Ai nuovi Direttori si aggiungono i rappresentanti delle organizzazioni regionali:

ASSOCIATION OF PRODUCERS AND EXPORTERS OF ECUADOR / ASSOCIAZIONE DI PRODUTTORI E ESPORTATORI DI FIORI DELL’ECUADOR PERIOD 2010-2012 / PERIODO 2010-2012 REPRESENTATIVES OF REGIONAL ORGANIZATIONS / RAPPRESENTANTI DELLE ORGANIZZAZIONI REGIONALI

54

NAME / NOME

REPRESENTATION / RAPPRESENTANZA

Mauricio Crespo Juan Crespo Diego Ucrós Pablo Monard Galo Valdivieso Pablo Rivera Adrián Moreano Alfonso Arroyo John Terán Alfredo Baccichetto Víctor Aguilar

Asofloraustro Asofloraustro Corporación Núcleo de Floricultores de Cayambe Corporación Núcleo de Floricultores de Cayambe Regional Norte Regional Quito Regional Quito Corporación de Floricultores del Sur Corporación de Floricultores del Sur Corporación de Floricultores de Tabacundo Corporación de Floricultores de Tabacundo

NAME / NOME

MARKETING / COMMERCIALIZZATORI COMPANY / IMPRESA

Vicky Campoverde Congratulations to the newly arrived representatives and our gratitude to the directors who ended their period.

Logistic Farms S.A. Complimenti ai nuovi arrivati e il nostro ringraziamento ai direttori che hanno terminato il loro periodo.


social responsibility Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

56 Marco Macías, especialista sectorial BID.

Social responsibility in the North La responsabilità sociale al nord del Paese

I

E

This was not just any celebration: the Paquiestancia community (small resting place or stay) prepared a Wasi pichay in peasant fashion, a blessing and a party to thank the associative

Non è stata una celebrazione qualunque, la comunità di “Paquiestancia” (piccolo riposo o soggiorno) preparó il “Wasi pichay” secondo l’usanza indigena, la benedizione e la festa in ringrazia-

t was ten o´clock in the morning at the Child Center called “Paquiestancia”. The snow at Cayambe mountain shined with the sun climbing to heaven while girls and boys at the Center settled in their little chairs in order to welcome the representatives of the flower growing plantations, Expoflores, Cayambe Peasant House and Interamerican Development BanK (BID) who made the symbolic delivery of bathroons which will allow girls and boys to a good access to hygiene and health.

rano le dieci della mattina nel “Centro del Buen Vivir Paquiestancia”. Le nevi del Cayambe brillavano con il sole che si elevava nel cielo mentre le bambine e i bambini del Centro si sedevano sulle loro piccole sedie per ricevere i rappresentanti delle aziende floricole, Expoflores, la Casa Campesina Cayambe e del Banco Interamericano de Desarrollo (BID), che fecero la consegna simbolica di istallazioni igieniche, que permetteranno a bambine e bambine di accedere all’igiene e alla salute.


social responsibility Nº 63 • 2011 •

mento alla Associazione “Responsabilidad Social” e alla Corporazione “Núcleo de Floricultores del Cayambe” per aver contribuito a migliorare le condizioni di vita delle bambine e dei bambini.

The President of the Corporation, Diego Ucros, said in his speach that “we are on the right track” when referring to the importance of covering basic needs of the community which is a right for everyone. He also emphasized that it is vital to persevere and unite in order to jointly work for the benefit of children in the county. There are forty five child centers benefitted. Seventy thousand dollars were invested in this Project.

Il presidente della Corporazione, Diego Ucros, sostenne nel suo intervento che “siamo sulla strada giusta”, riferendosi all’importanza di soddisfare le necessità basiche della comunità, che è un diritto di tutti. Sottolineó quanto sia importante essere perseveranti e unirsi per lavorare congiuntamente in beneficio dell’infanzia del distretto. Sono quarantacinque i centri infantili beneficiati. Si sono investiti settantamila dollari in questo progetto.

The Vice-Mayor of Cayambe, William Perugachi, also spoke to thank and congratulate the flower growers for working in favor of those most vulnerable. “We feel deep in our hearts when we see that by jointly working results can be obtained”, he said, and also invited all to continue investing in what is more important:, the health of girls and boys.

LA FLOR

FLORECUADOR

group “Social Responsibility” and the Cayambe Flower Growing Corporation for their contribution towards improving living conditions for girls and boys.

Marco Macías, BID representative, happy to be a part of this celebration, thanked the people as “this is what gives life to what we do, otherwise we would only be documents, metal structures”

58

Christian Cisneros, Magoly Espinosa, Diego Ucrós and Marco Macías.

È intervenuto anche il vice sindaco di Cayambe, William Perugachi, che ringrazió e si complimentó con i floricultori per il loro lavoro a favore dei più vulnerabili. “Ci tocca profondamente il cuore vedere che quando ci impegnamo ci sono risultati”, disse, invitando anche a continuare ad investire nella cosa più importante, che è la salute delle bambine e dei bambini. Marco Macías, rappresentante del BID, felice di assistere alla celebrazione ringrazió la gente perche “questo è ció che da vita a quello che


social responsibility Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

60

and made reference to BID as a friendly hand which helps social development projects. “Thank you and we hope that this small contribution benefits the children who are the future of this country”, he concluded. On his part, Cristian Cisneros, representative of the Associative Group “Social Responsibility” was happy for the support given by Expoflores and BID and with the participation of community mothers and of the Salesian Brothers who have

facciamo, se nó saremmo solo documenti, strutture metalliche...”, e fece riferimento al BID, presente come una mano amica che aiuta nei progetti di sviluppo sociale. E concluse “Grazie a voi, e speriamo che questo piccolo contributo serva ai bambini che sono il futuro del Paese”. Da parte sua, Cristian Cisneros, rappresentante del Gruppo Associativo “Responsibilidad Social”, si dimostró compiaciuto per l’appoggio offerto da Expoflores e dal BID e per la participazione


always worked with the poorest. “Willing hearts achieve great deeds”. He invited to continue thinking on children and carrying out a synergistic work for the benefit of the centers. He called on all the plantations to join this objective. Later on, the community women happily danced, showing their appreciation. The godfathers made an entrance dancing with the symbolic tile and Father Naun Tapia blessed the new building. During the blessing the priest asked that in the same manner as the multiplication of loaves and fishes, there should be a multiplication of services to the people. The peasant communities showed their appreciation and entertained their guests with local food. There were guinea pigs, pork, chochos and maize. Land’s generosity, people’s generosity. A phase closes down and other challenges start for the Cayambe Flower Growers Corporation which expects to continue developing joint projects with Expoflores, the Municipality, the Cayambe Peasant House, BID and other institutions. (JCM)

delle madri comunitarie e dei Salesiani, che sempre hanno lavorato per i più poveri. “Cuori ben disposti compiono grandi opere”. Inoltre invitó a continuare a preoccupasi dell’infanzia e a realizzare un lavoro sinergico che sia benefico per tutti i centri. E fece un appello a tutte le aziende del Núcleo perché si associno al raggiungimento di questo obbiettivo. In seguito, le donne della comunitá danzarono allegre, mostrando la loro gratitudine. I padrini entrarono ballando, portando una tegola simbolica, e il Padre Naún Tapia benedisse la nuova costruzione. Durante la benedizione, il Sacerdote chiese che cosi come ci fu la moltiplicazione dei pesci dovrebbero moltiplicarsi i servizi per la gente. Le comunità indigene mostrarono la loro gratitudine e festeggiarono gli invitati con cibi tipici di ogni luogo. Non mancarono i “cuy”, la “fritada”, i “chochos” e il mais. Generosità della terra, generosità della gente. Si chiude una fase e cominciano altre sfide per il “Núcleo de Floricultores de Cayambe”, che spera di continuare a sviluppare progetti insieme a Expoflores, il Municipio, la Casa Campesina Cayambe, il BID, e altre istituzioni. (JCM)


promotion Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

62

The Flower Trail, a setting for art The Flower Trail was catapulted locally and internationally at the Provincial Museum Casa del Portal. Over 30 thousand people appreciated the beauty and quality of the flowers produced in ecuadorian lands.

La Rotta dei Fiori, scenario per l’arte La Rotta dei fiori si catapultó a livello nazionale ed internazionale dal “Museo Provincial Casa del Portal”. Più di trentamila persone hanno potuto apprezzare la bellezza e la qualità dei fiori prodotti dalla terra ecuatoriana.

T

he glamour of the flowers achieved its goal in Ambato. Thousands of roses, orchids and summer flowers confirmed the identity of a celebration which is a heritage of ecuadorian culture. Designs and flower sculptures offered a museum concept naturally beautiful and leading in art.

I

l glamour dei fiori arrivò al massimo del suo itinerario ad Ambato. Migliaia di rose, di orchidee e di fiori d’estate hanno dimostrato l’identità di questa grande celebrazione che è patrimonio della cultura ecuatoriana. Disegni e sculture di fiori hanno creato un effetto naturale bellissimo e di avanguardia che ricordava un museo.


2011 •

A cominciare da questa data, migliaia di cittadini di Ambato e turisti del paese e del mondo ammirano le belle composizioni realizzate con varietà di fiori e fogliami nazionali che sono armoniosamente sistemati nei cortili, corridoi, balconi e sale della amata e ricca di tradizioni Casa del Portal, centro principale delle arti in Tungurahua.

FLORECUADOR

Since then thousands of ambatenians and country and world tourists admire beautiful details carried out with a variety of local flowers and foliage which blend smoothly with patios, hallways, balconies and living rooms of the loved and traditional Casa del Portal, the main art center in Tungurahua.

“Apart from the art exhibits, we used other areas of the museum and together with one of de ambatenian florists, Rosa Castillo and the Ambato municipality, the central patio was decorated with roses from the plantations associated to Expoflores; citizen’s response has been, since then, gratifying”, said Nikolay Pangol, director of Human Development and Culture for the Provincial Government of Tungurahua.

“La Fiesta de la Fruta y de las Flores” (festa della frutta e dei fiori) è stata la miglior opportunità per rinforzare un’idea che ebbe le sue origini proprio ad Ambato. Nel 2007 il Governo Provinciale del Tungurahua decise di sfruttare la storica struttura del Museo Provinciale Casa del Portal: “Oltre alle mostre d’arte, abbiamo usato altre aree del Museo, cosicchè, con una della fioriste di Ambato, Rosa Castillo e il Municipio di Ambato, abbiamo decorato il cortile centrale con rose delle proprieta agricole associate a Expoflores (Associazione di Produttori ed Esportatori di Fiori dell’Ecuador), la risposta della cittadinanza è da allora gratificante”, cosi racconta Nikolay Pangol, direttore di SviluppoUmano e Cultura del Governo Provinciale del Tungurahua.

LA FLOR

The Fruit and Flower Festival was the best opportunity to fix an idea which originated, precisely, in Ambato. It was in 2007 that the provincial government of Tungurahua decided to take advantage of the historical infrastructure available at the provincial museum Casa del Portal.

Nº 63

63


promotion

L’elaborazione delle composizioni di fiori dei disegnatori e fioristi, certamente ha riaffermato e dato maggior impulso alla “Fiesta de la Fruta y de las Flores” che iniziò il 12 Febbraio del 1951 come manifestazione di ringraziamento per la vita e per la rinascita produttiva del Tungurahua dopo il terremoto del 1949.

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Il richiamo dell’arte dei fiori e di altre manifestazioni artistiche riunì, nella sua prima ralizzazione, più di quindicimila persone e questa cifra è in aumento. Quest’anno siamo arrivati a più di trentamila visitatori che hanno apprezzato il lavoro dei fiori, oltre ad altre espressioni artistiche nel Portal.

64

The making of floral compositions by designers and florists definitely reaffirmed and projected the Fruit and Flower Festival which initiated on february 12, 1951 as an expresion of gratitude to life and the productive recovery of Tungurahua after the earthquake in 1949. The so called floral art and other artistic manifestations attracted in its first exhibition, over 15 thousand people and the best part is that this number continues increasing; in this year the number increased to over 30 thousand visitors who appreciated the floral work and also other art expressions at the Portal.

“El Portal, che si trova nel centro di Ambato, è il principale centro di dinamica culturale della provincia e della regione. Mi è sembrata un’eccellente idea che il Museo metta al servizio della gente fiori di ottima qualità, meravigliosamente prodotti, lavorati e disposti per essere culturalmete apprezzati”, ha affermato Eduardo Villacís, museografo e docente della Universidad de San Francisco de Quito. Ogni anno la esibizione di arte florale nel Museo Provincial Casa del Portal ha un tema specifico, per esempio: nel 2010 si chiamó “La mia casa è stata conquistata dai fiori” e quest’anno “La Rotta dei Fiori” si è consolidata come una realtà iniziata in un ambizioso progetto nazionale.


“The Portal is located in Ambato’s Civic Center which is the principal center for cultural dynamics in the province and region; I believe it was excellent that the museum offered for service of the people quality flowers, wonderfully produced, worked and for cultural enjoyment”, says Eduardo Villacís, museographer and teacher at the San Francisco de Quito University. Each year the floral art exhibiton at the Provincial Museum Casa del Portal is planned with an specific theme, for example in 2010 it was called ‘My house has been taken in by flowers’ and this year the ‘Flower Trail’ has been consolidated as a reality which was initiated as an ambitious national project.

Ambato e la sua festa hanno fatto in modo che il lavoro della disegnatrice Amber Laree e del l’ingegnere floricolo Esteban Pozo ricevesse l’apprezzazione e l’ammirazione della cittadinanza che riempì le istallazioni del Museo del Portal, con il fine di apprezzare le composizioni di fiori e rendere perenne in fotografie un tanto magnifico ricordo.

65

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Ambato and its festival propitiated that the work of a designer, Amber Laree and floral engineer Esteban Pozo, receive the appreciation and admiration of the citizens taking up the installations of the Portal Museum in order to appreciate the floral details and perpetuate such beautiful memory in photographs.

Grazie al Ministero del Turismo, Expoflores e FlorEcuador, La Rotta dei fiori ha offerto fra le sue componenti di impulso turistico, comunitario, produttivo e naturalmente culturale, una delle sue principali attrazioni, la creazione artistica dei fiori nella città che è chiamata anche “Giardino dell’Ecuador”.

Nº 63

Thanks to the Ministry of Tourism, Expoflores and FlorEcuador, the Flower Trail offered an impulse to tourism, communities, production and, of course culture, by way of one of its main attractions: the floral artistic creation in an city called the garden of Ecuador.

Fernando Callejas, Fernando Naranjo, Luisa Cobo y Amber Laree Freile.


promotion

Nella sessantesima edizione della FFF, Amber Laree ha usato migliaia di rose dai mille colori, fiori d’estate, foglie, artigianato nazionale e decine di mani ecuadoriane per costruire un bosco che ha incantato gente del posto e chi veniva de fuori. Alberi di 2,5 metri di altezza mostravano anche i frutti tipici di Ambato.

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Intanto, le sale dedicate ai maestri dell’arte plastica, di fama nazionale e mondiale, Luis A Martínez e Osvaldo Vitery, sono state lo scenario per Esteban Pozo per interpretare con orchidee, anthurium, pompon, e altri fiori di esportazione, le magistrali opere pittoriche esibite nel Portal.

66

At the LX edition of FFF Amber Laree used thousands of multi-colored roses, summer flowers, foliage, local crafts and dozens of ecuadorian hands to make a forest which enchanted local citizens and foreign visitors. Trees, measuring 2.5m also showed off the typical ambatenian fruit. Meanwhile in the living rooms of world and national plastic teachers plastic, Luis A. Martínez and Oswaldo Viteri, were the scenary for Esteban Pozo to interpret with orchids, anthuriums, pompoms and other export flowers, the magnificent paint works exhibited by the Portal. The Andean ripples and color, the wind, vegetation, ice, water which A. Martínez recreates in his paintings were represented with modern art by Pozo: a bambu mesh a spiral staircase, a 3,3m turkey, received public praise. Daily, and during 12 hours continouslyn, public entered nonstop to the Portal Museum, thousands left their congratulations in a visitors’ register, enjoying the floral and artistic richness of the country and, surely, all await the next gala in a land, even more embellished, when dressed with flowers.

Le ondulazioni ed i colori andini, il vento, la vegetazione, il ghiaccio, l’acqua che Luis A. Martínez ricrea nei suoi quadri, sono state rappresentate attraverso l’arte contemporanea di Pozo; una rete di babù, una scala a chiocciola, un pavone di 3,3 metri di altezza hanno ricevuto un elogio pubblico. Tutti i giorni durante dodici ore ininterrottamente il pubblico entrava al Museo del Portal, miglialia hanno scritto i loro complimenti nel libro delle visite, hanno apprezzato la ricchezza dei fiori e artistica del Paese, e sicuramente tutti aspettano la prossima festa nella terra che diventa sempre più bella quando si veste di fiori.


showrooms Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

68

Open House in Cayambe t the facilities of “Café de la Vaca” in Cayambe, breeders represented by the CONECTIFLOR company had an open house on Wednesday march 3, 2011 to present flower vases of existing varieties, new ones, and codes from the three breeding houses.

A

elle istallazioni del “Cafè de la Vaca” di Cayambe i costitutori di varietà rappresentati dalla compagnia CONECTIFLOR S.A hanno svolto una “open house” mercoledì 30 Marzo del 2011, per mostrare vasi con fiori delle varietà esistenti, nuove, e dei codici delle tre aziende ibridatrici.

N

The main idea for this event was to show vases with flowers produced by plantations from Cayambe and Tabacundo in Ecuador.

L’idea principale di questo evento è stata di esporre vasi con i fiori prodotti dalle aziende floricole della zona di Cayambe e di Tabacundo in Ecuador.

The following varieties were presented: • Ensemble (Garda Export) • Hearts and Nectarine (Josarflor) • Marilena, White Chocolate, Reddah o Eden and Fidji (Eden Roses) • Intense and Guinness (Bellarosa) • White Dove (Royal Flowers) • Opus, Myrthe and Alert (Agrinag) • Orchestra (Pambaflor)

Sono state esposte varietà come: • Ensemble (Garda Export) • Hearts e Nectarine (Josarflor) • Marilena, White Chocolate, Reddah o Eden e Fidji (Eden Roses) • Intense y Guinness (Bellarosa) • White Dove (Royal Flowers) • Opus, Myrthe e Alert (Agrinag) • Orchestra (Pambaflor)


We are grateful to all the people, plantations, dealers and buyers such as Four Seasons, Inbloom, and MFI who accompanied us and we hope to continue offering a selection of beautiful and good varieties to producers and buyers.

Ringraziamo tutte le persone, proprietà agricole e commercializzatori o compratori come Four Seasons, Inbloom e MFI che hanno partecipato e speriamo di poter continuare ad offrir loro varietà belle e di buona qualità per i produttori ed i compratori.

Cordially, Conectiflor S.A. team

Attentamente, Equipe di Conectiflor S. A.

• Oltre ad altre varietà come Mint (rosa di colore verde), Pomelo (novità rosa intenso e arancione), Lovely Hearts (rosa di colore arancione rosato con una forma speciale), ed una selezione di codici interessanti provenienti dai nostri showroom che si trovano a Pintag e a Lasso.

LA FLOR

• Among other varieties such as Mint (green colored rose), Pomelo (a novelty in hot pink with orange), Lovely Hearts (an orange-pink colored rose having a special shape), and a selection of interesting codes coming from our showrooms located in Pintag and Lasso.

FLORECUADOR

2011

Nº 63

69


showrooms Nº 63 • 2011 • FLORECUADOR • LA FLOR

70

Pressman presents its varieties Pressman presenta le sue varietà n Monday March 14, 2011 Pressman had its Open House and, with the friendliness of its people, showed us one by one their different varieties.

O

unedì 14 Marzo del 2011 Pressman ha organizzato la sua Open House, con la usuale gentilezza della sua gente ci ha fatto conoscere una per una tutte le sue diverse varietà.

L

We found ourselves with the beauty of High & Magic, the perfect combination of High & Twinkle, or simply with the purity of High & Pure; once again Pressman surrounded us with beauty.

Abbiamo potuto vedere la bellezza di High & Magic, la combinazione perfetta di High & Twinkle, o semplicemente la purezza di High & Pure; ancora una volta Pressman ci ha circondato di bellezza.

No matter what variety we saw, it delighted us; the walk through this path of roses showed us the beauty being produced in ecuadorian lands.

Indipendentemente da quale varietà ci affascinasse, il percorso tra le rose ci ha mostrato la bellezza che si produce nella terra ecuadoriana.


Isabel Dávalos, Mauricio Dávalos, Elizabeth Muñoz, Gerardo Garzón, David Villalba.

Carlos Maldonado, Diego Ucros.

Juan Carlos Suárez, John Van Der Lag, María Augusta Cristóbal Álvarez, Javier Valdospinos, Revelo, Esteban Chiriboga, Gonzalo Luzuriaga. Santiago Brawn, María Fernanda Rodríguez.

Lenin Buitrón, Juan Manuel Buitrón, Carlos Cahueñas.

JV Flowers, Jinson Ramírez y Luis Cerna.

Gerardo Garzón, Elizabeth Muñoz, Isabel Dávalos, Mauricio Dávalos.

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

David Villalba, Grace Espinosa, Luis Cerna, Carla Proaño, María Augusta Revelo, Gladys Navas, Alicia Pazmiño, Teresa Guerra, Christian Sandoval, Alejandra Tapia.

Nº 63

71 Gladys Navas, Elizabeth Muñoz, Christian Sandoval, Grace Espinoza, Rocío Almeida, Alicia Pazmiño, David Villalba, Alejandra Tapia, Carla Proaño, Luis Cerna.


social LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

Proveflor Ecuador 2011

72

B

D

This event calls on general managers, technicians in marketing and buying and will serve to revitalize

L’evento convoca direttori generali, direttori tecnici, di marketing e di acquisti e servirà a rendere

etween 6 and 8 July of this year at the Quito Exhibiton Center, the IV Comercial Exhibiton of Supplies for the Flower Growing sector and the II Flower Growing Symposium, will take place in the framework of the meeting called PROVEFLOR ECUADOR 2011, “Quality for Flower Growing”.

al 6 al 8 di Luglio di quest’anno nel Centro de Exposiciones Quito si realizzerà la IV Esibizione Commerciale di Fornitori del Settore Floricolo ed il II Simposio di Floricoltura, nella cornice dell’incontro denominato Proveflor Ecuador 2011, “Qualità per la Floricoltura”.


the options in the supply of machinery, equipment, services and product supplies for the flower growing sector.

più dinamiche le possibilità di approvvigionamento di macchinari, apparecchiature, servizi e prodotti del settore floricolo.

An added value to this international event, organized by Dimacor and Expoeventos, with the supported of Expoflores, is a series of talks with renowned international researchers in this subject, among which stand out Michel Couton and Domingo Alberto Hernández who have confirmed their attendance to this great event.

Il valore aggiunto di questo evento internazionale, che è organizzato da Dimacor e Expoeventos, e appoggiato da Expoflores, è la serie di conferenze offerte da famosi ricercatori internazionali, tra i quali si distaccano Michel Couton e Domingo Alberto Hernández, che hanno già confermato la loro assistenza a questo grande evento.

LA FLOR

Ignacio Pérez, Pablo Monard y Fernando Jijón.

FLORECUADOR

2011

Nº 63

73

Magoly Espinosa y Mónica Tobar.


social

Meeting with the Minister of Labor

LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

The Ecuadorian Minister of Labor met with Expoflores associates, to know what the needs of the sector are, and how the implementation of the production code is going to be.

Richard Espinosa, Minister of Labor with Ignacio Pérez and Magoly Espinosa.

Gino Descalzi with Francisco Vacas, Viceminister of Labor and Richard Espinosa, Minister of Labor.

74

Martinair Cargo Latinamerica visits Expoflores

Gonzalo Mogollón, Ecuador General Manager for KLM, Air France, Martinair; Ignacio Pérez, Expoflores Executive President; Eric Marrou, Andean Area Director for KLM, Air France, Martinair; Harn Wilkeler, Americas Vicepresident for KLM, Air France, Martinair.


NIIFS Seminar With complete success was held from March 21 to March 23 the seminar-workshop on the application and implementation of international financial reporting standards NIIFS and NIFFS for PYMES in the flower industry.

• 2011 • LA FLOR

On March was held the painting competition for children of childcare centers in the canton Pedro Moncayo, in order to have a base image for signs to be placed on the entrance of the farms that provide to the project improvement in health and early education of children under five years of the district which are within the nursery.

FLORECUADOR

Painting contest in Tabacundo

Nº 63

75


76 LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

directory


LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

77


78 LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

directorio


LA FLOR

FLORECUADOR

2011

Nº 63

79


THE PISA TOWER BENDS A BIT MORE It’s because the Ecuadorian Flower is around


revista la flor 63  

Tan06478 Tan06478 REVISTA DE LA ASOCIACIÓN NACIONAL DE PRODUCTORES Y EXPORTADORES DE FLORES DEL ECUADOR REVISTA DE LA ASOCIACIÓN NACIONAL DE...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you