Issuu on Google+

Numero 31 - Luglio 2013

Autorizzazione del Tribunale di Vigevano numero 3/88

PERIODICO QUADRIMESTRALE DI ATTUALITà, CULTURA E SPETTACOLO EDITO DA PRO LOCO DI ROBBIO

Con il patrocinio della

Provincia di Pavia

Città di Robbio

Comitato Organizzatore Palio

Pro Loco - Robbio

Settembre in Lomellina

ANCORA MURON? EDIZIONE

29 ROBBIO

2013

Ecomuseo del paesaggio Lomellino


• • Cena Medievale

con animazione Robbio 31 Agosto 2013

• ore 20 Piazza san Pietro

Frittatina con novelle erbe aromatiche Pane nero brusticato Involtino di prugna e pancetta Formaggio con miele Ravioloni di verdure Zuppa di legumi

Maialino in salsa di mela Galletto con agrumi

Frittelle di mela con vin santo Vino speziato Frutta fresca e secca € 25,00

Noleggio

Abiti Medievali € 25,00

Prenotazione obbligatoria entro il 10 Agosto Info e prenotazioni:

Ambra Castellani 349.7609044 - info@ambracastellani.it oppure presso

Via Garibaldi, 18 - Robbio

MIKI SPORT 0384. 672000

nero

di Michela Marinone

eSPreSSo

www.ambracastellani.it

Via Roma 19, Robbio Telefono 0384.670434

Città di Robbio

Comitato Organizzatore Palio

Via Marconi, 20 Robbio 338.4291106

Menù


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Volontari robbiesi: cuore pulsante dell’organizzazione Palio, tutti i vincitori dal 1985 •1  985: Mulin •1  986: Ciot • 1987: Ciot •1  988: Piana •1  989: Torre •1  990: Campagnola • 1991: Ciot •1  992: Ciot •1  993: Mulin •1  994: Ciot •1  995: Torre •1  996: Ciot •1  997: Ciot •1  998: Mulin •1  999: Mulin •2  000: Mulin •2  001: Ciot •2  002: Castello •2  003: Castello • 2004: Ciot •2  005: Mulin •2  006: Muron •2  007: Piana •2  008: Ciot •2  009: Castello • 2010: Torre • 2011: Muron • 2012: Muron

U

n grazie ai volontari, un grazie di cuore. Sono loro l’anima del Palio che si avvicina ai trent’anni di vita. Sono loro che ogni anno permettono alla nostra città di vivere dieci giorni di festa ininterrotta, che in tutta la provincia e non solo ci invidiano. Grazie alla loro costanza ed abnegazione per la causa questo Palio continua ad esserci e ad esserci sempre in meglio. La crisi c’è anche per le manifestazioni come il nostro Palio, che negli anni hanno visto diminuire gli aiuti dagli enti pubblici. Però tante di queste manifestazioni resistono e fanno sorridere la gente. E così lo fa, in grande stile, il nostro Palio di Robbio. E questo è possibile, e ci tengo a ripeterlo, grazie all’impegno di chi dà anima, corpo e proprio tempo libero togliendolo ad amici e famiglie per organizzare e lavorare all’interno del comitato del Palio. Insomma tanto di cappello a queste persone che si danno da fare non solo nei giorni della mani-

festazione, ma tutto l’anno per promuovere l’attività del Palio. Quest’anno tra di loro non ci saranno tre colonne portanti, Anna Milanino, Giuseppe Sandri e Franco Faletti che ci hanno lasciato negli ultimi mesi. Sono sicuro che questo Palio sarà un successo. Anche per loro, soprattutto per loro. Marcelo Gasperini Sindaco di Robbio

Il primo cittadino

3

Ogni scelta accolta con il sorriso

P

iù rispetto per il giudizio. Nessuno fa il tifo per l’arbitro, ci mancherebbe. E’ sempre al centro dell’attenzione, non può distrarsi un attimo e guai se sbaglia. Dagli stadi al tendone del Palio dl’Urmon la situazione purtroppo non cambia molto. Piccole folle inviperite di rionali, anche nelle ultime edizioni del Palio, hanno criticato l’arbitro. Un capro espiatorio quando un gioco non va bene, qualcuno a cui appigliarsi quando il risultato tanto sperato non arriva. Una tradizione tutta italica, quella di aggrapparsi agli altri per celare le proprie disgrazie, che anche il Palio di Robbio rispetta in pieno. Se un arbitro commette un errore nei confronti di qualcuno si pensa ad un complotto -

“Abbiamo la carriola forte e ci vogliono far partire dietro per favorire gli altri” - se un arbitro invece ha una svista favorevole ad un rione è in malafede - “Avete visto li ha voluti favorire” -. Il Palio si avvia, quasi come me, al compimento dei trent’anni d’età. E’ora di mettere sale in zucca. Gli uomini, come dice lo scrittore Coelho, sono artefici del loro destino. Quindi è ora di accogliere sempre e comunque con un sorriso la scelta di un arbitro che è lì per spirito di abnegazione e volontariato per una manifestazione che ama e vuole far diventare grande. Palio ti auguro di avvicinarti ai 30 anni con il sorriso sulla bocca, con il sorriso di tutti. Sandro Barberis direttore “Qui Robbio”

Segui il Palio su Luglio 2013

Direttore responsabile: Sandro Barberis

Raccolta pubblicitaria a cura di Alessio Crivellari

www.Paliodlurmon.com info@Paliodlurmon.com Concept design e stampa


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Ventinove anni e non sentirli Il Palio è un evento senza età

C

4

aro Palio vai a gambe spedite verso il tuo trentesimo compleanno. Un traguardo che forse nemmeno chi ti ha pensato sperava potessi raggiungere. Dal 1984 ad oggi il mondo è cambiato. Sono passati ventinove anni e di acqua sotto i ponti ne è passata tanta. Chi era bambino allora, o addirittura non era ancora nato, adesso è una colonna portante di questa manifestazione. Putroppo nel frattempo tanti di coloro che si erano prodigati per la nascita e la crescita del Palio ci hanno lasciati. Quest’anno sarà la tua ventinovesima edizione e l’anno prossimo taglierai un traguardo storico, quello dei trent’anni. Alzi la mano chi, a fine anni ‘90 quando aveva lasciato in larga parte il primo storico gruppo organizzatore guidato da Gianni Console, avrebbe scommesso un solo centesimo che nel 2013 saremmo stati ancora qui a parlare di Palio? In molti, anzi, avrebbero scommesso il contrario, ed avrebbero perso. Il tempo intanto passa, il mondo cambia. Per i bambini del 1984,

che erano tanti visto che non c’era “la crisi delle nascite, i giochi tradizionali che ancora oggi il Palio propone era uno tra i pochi divertimenti che quel mondo offriva. Per i bambini nati nei primi anni del Palio, proprio come il direttore del Qui Robbio, invece l’infanzia ha dato altri spunti per il divertimento come i primi videogiochi. Oggi per i bimbi del ventunesimo secolo, che sono sempre meno, i giochi tradizionali sono quasi un ricordo: la tecnologia ha mandato in pensione i vecchi giochi. Però questi usi, nonostante il mondo intorno sia cambiato, si sono tramandati. L’entusiasmo dei bimbi del 1984 è lo stesso di quelli dei giorni nostri. Questo è solo uno spunto per pensare al futuro. Trenta candeline sono tante per il Palio, i suoi attori e costruttori non sono delle macchine instancabili. Prima o poi dovranno anche loro “andare in pensione”. Il Palio del futuro non deve e non può morire, è ormai parte della nostra identità e simbolo di una tradizione che deve continuare. Alle nuove generazioni, come quella intorno ai primi anni del Palio e che ora sta diventando adulta, e alle nuovissime generazioni - quelle del 2000 - spetta il compito di portare il Palio verso il quarantesimo e il cinquantesimo. Buon ventinovesimo compleanno caro Palio, il futuro - almeno speriamo - è ancora tutto tuo.

Caterina

stetico studio e

di Cristina e Giulia

Piazza della Libertà, 32 Robbio (Pv)

Abbigliamento donna e accessori

Via Marconi 51 - 53 • ROBBIO

oasi


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Obiettivo 2013: battere la “corazzata” del Muron

A

ncora Muron. Il rione arancionero dei coglitori di baco da seta guidato dal 2006 da Stefania Cesa ha vinto la scorsa edizione del Palio bissando il successo del 2011. Nella terna del Muron è cambiato però un elemento rispetto dal 2011 al 2012: nella prima vittoria c’era Franco Gnoato, nella seconda Davide Cestarioli al fianco di Giandomenico Polenghi e Matteo Pezzana. E la terna vincente del 2012 sarà, con ogni probabilità, confermata dal Muron che come sempre prepara i suoi carriolantes con l’ausilio dello storico ex corridore del Muron Davide Andreoli, vincitore del primo Palio arancionero nel 2006. Ovviamente il Muron è di nuovo tra i favoriti 2013. Ma la concorrenza è agguerrita. Chi ha una gran voglia di vincere è il Mulino. Il rione di Sandro Pallanza si è accaparrato una delle terne più forti degli ultimi anni: Ales Billy Gobbi, Andrea Turi Marchino e Patrizio Barbantani. Hanno vinto il Palio nel 2010 con la Torre, nel 2011 e nel 2012 sono arrivati ad un tiro di schioppo dal Muron. «Chissà se fossimo partiti qualche metro più avanti...» hanno ricordato i tre terribili carriolantes ad amici e conoscenti lasciando ad alludere la possibilità di battere il Muron. Mulin e Muron uniche favorite? Assolutamente no. Negli ultimi anni la corsa delle carriole, poco meno di un chilometro nel

centro di Robbio con carriole pesanti 100 chili, ha visto un livellamento verso alto. Ogni anno almeno sei terne su otto hanno nelle gambe tempi da vittoria. Ci proverà il “decacampeon” Ciot: Massimo Arisio (che riceverà il premio del rione Campagnola alla memoria del carriolantes Massimo Spina) dovrebbe ritirarsi dopo una carriera di successi. E lo vuole fare facendo ciò che gli è riuscito meglio: vincere. Ocio anche al Castello, che con gli allenamenti “militari” di coach Mauri Vigino, ha sempre terne da primato. E che magari siano anche l’anno buono del mai vincente Canton Balin - ottima la prestazione dei carriolantes bianconeri nel 2012 - oppure quello del riscatto dopo i due brucianti posti per la Torre orfana dei suoi tre gioielli ? Senza contare la voglia di vincere mai sopita nella Piana, che vince dal 2007, e della Campagnola, a secco da ben 23 anni: è datato 1990 l’unico Palio rossoverde.

Specialità ti piche della zona

I cudjin e i salam dla duja dal nos Palio Punti vendita:

CONFIENZA - Via Vittorio Emanuele II - Telefono 0384.64053 GRANOZZO - Via Matteotti 30 - Telefono 0321.55487

5


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Il segnatempo delle genti robbiesi dedicato allo sport

M

La copertina 2013

6

ens sana in corpore sano”, è questo il titolo e il tema del tradizionale segnatempo delle genti robbiesi, anno 2013-2014. Anche per questa edizione, come succede da dieci anni a questa parte, l’ideatore e il realizzatore del progetto è stato Alfredo Panzeri che, per la realizzazione, si è affidato, per il secondo anno consecutivo, agli scatti del Fotoclub della città. Sarà quindi ancora un calendario fotografico a campeggiare nelle case, nei negozi e negli esercizi dei robbiesi, sebbene quest’anno l’impostazione differisca dal “Tableau vivant” dell’anno passato, visto il gran numero di immagini di associazioni sportive da rappresentare. «L’associazionismo e lo sport sono punti di forza della nostra città – ha spiegato Panzeri – con questa edizione dello Sfuias ho voluto rendere omaggio a tutte le persone impegnate in questi frangenti che spesso sono considerati secondari ma che, in realtà, sono indispensabili nelle dinamiche di una

Portobello Re

il mer ca

o to dell’usat

comunità, al fine del civile e sereno andamento della vita. Mi sono affidato ancora al Fotoclub perché penso che un calendario fotografico sia gradito dalla gente e perché l’anno scorso ho ottenuto ottimi risultati dalla collaborazione con i fotografi dell’associazione. Anche quest’anno il loro impegno e la loro perizia sono stati indispensabili per il risultato finale: hanno lavorato autonomamente con le associazioni e hanno realizzato decine di set fotografici, lavorando anche in situazioni tecnicamente proibitive». Quindi, non soltanto sport ma anche altre attività similari con una serie di denominatori comuni come attività, associazionismo, movimento e salute mentale.«Molti non sanno che a Robbio, oltre agli sport più comuni, ci si può cimentare in tantissime altre attività – ha concluso Panzeri - nello Sfuias 2013-2014 il Fotoclub ha dato il meglio di se per celebrare il grande cuore sportivo del nostro paese e per far conoscere tanti risvolti meritevoli e sconosciuti di questo volto della città».

si svuotano solai cantine - case

Per vautazioni gratuite ritiro e consegna a domicilio, chiama:

Davide - cell. 339.7980101 Paolo - cell. 333.6574589

Via Beltrame, 1 - 28079 vesPolate (NO)

Poliambulatorio

Centro Ginnico Riabilitativo Corso Bellotti, 20 - 27038 Robbio (Pv) Tel. 0384.672895 - Cell. 346.3795240

Outlet

Contrada San Lorenzo, 3/5 - 27036 Mortara (Pv) Cell. 346.3795240


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Quattro giorni di sfide e torna il gioco del “carilò”

C

’è una novità nel programma degli otto giochi che sotto il tendone di piazza Dante dal lunedì 26 a giovedì 29 agosto assegneranno gli ultimi punti validi per stabilire l’ordine di partenza della corsa delle carriole che deciderà il vincitore di quest’edizione del Palio. Torna lo storico “carilò”: il gioco dove ogni rione deve mandare più atleti sulla cavallina da palestra. Esce invece dal programma dopo due anni il “pasa su al traul”. Il cariolò sarà in versione soft rispetto alle ammucchiate (oltre 30 persone) dei primi anni 2000 messe a segno da diversi rioni. Infatti sarà a tempo: vincerà chi nel minor lasso cronometrico fa salire 13 atleti sulla carriolina. L’elemento dell’acqua la farà da padrone nel nuovo gioco, studiato da uno dei volti nuovi della task-force giochi Alessandro Bognetti. Confermati gli altri classici del Palio: pallamattone, carrioline per bambini, bala an front, tiro alla fune e taglio del bicc, così come uno degli ultimi arrivati: l’mbroiamond.

Pre Palio: Il Ciot in pole position

E

’il Ciot il re del pre Palio. Il rione guidato da Claudio “Cucciolo” Signorelli ha guadagnato il primo posto vincendo le bocce per i bimbi e la gara di pesca. Dietro al rione gialloverde c’è in agguato il Castello di Roberto Pocorobba vincitore del torneo di truco. Negli altri giochi gloria per la Piana, vincitrice del tiro con l’arco, e per il Muron, trionfatore nel calcetto. Questo è l’ordine di classifica con cui i rioni sono prima dei giochi sotto il tendone di piazza Dante previsti per fine agosto: Ciot 29, Castello 28, Torre 25, Canton Balin e Muron 24, Piana 23, Campagnola 18, Mulino 14.

Un momento della sfida

7


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Un tuffo nella gastronomia: ai fornelli gli chef del Palio

L 8

o stand del cotechino, il re del Palio. Una manifestazione, la sagra del cotechino, che fin dal 1984 quando è nato il Palio è cresciuto in sintonia con la kermesse dedicata all’Urmon, lo storico olmo sotto le cui fronde sono cresciute generazioni di robbiesi ed abbattuto oltre trent’anni fa in seguito ad una grave malattia. Anche quest’anno “lo stand per Eccellenza”, quello del cotechino, ci sarà. Sarà al solito posto, nell’angolo di piazza Dante verso piazza Libertà dietro al tendone del PalaPalio. Come sempre il piatto forte della sagra del cotechino, coordinato come da tradizione dallo chef Giuliano Fioramonti, sarà il “re cotechino”. «Stiamo studiando un menù – hanno riferito i cuochi del Palio, che anche quest’anno potranno contare su nuovi aiutanti– le idee sono tante e dovremmo metterci di buona lena per riuscire a realizzare i progetti in cantiere». Non solo cotechino però. Infatti il comitato organizzatore del Palio dl’Urmon sta organizzando una serie di serate culinarie in collaborazione con i ristoratori della zona, che porteranno in piazza Dante le loro portate migliori. Al momento il calendario non è ancora stato definito. Sarà comunque pubblicato sul sito del Palio (www. Paliodlurmon.com), sulla pagina Facebook del Palio e

Lo stand gastronomico con manifesti sparsi per Robbio.Però c’è qualche anticipazione. Ad esempio ci sarà una serata dedicata alla polenta e merluzzo il 23 agosto ed una serata marinara il 27. Qualche dato sull’apertura dello stand della sagra del cotechino. Aprirà i battenti il 22 agosto e chiuderà il 30. Domenica 1° settembre i ragazzi di chef Fioramonti saranno impegnati invece per la maxi panisciata da 1500 porzioni dopo la corsa delle carriole.

Specialità pesce

eria

Pizz r a B nte Ristora

A S O R O PORT

Pizza da asporto consegna a domicilio aperto tutti i giorni dalle 7 alle 23 chiuso lunedì e martedì sera info e prenotazioni 0384.679458 - 349.2878350 piazzale stazione Fs - robbio (pV)


QUI ROBBIO

Luglio 2013

I rioni minuto per minuto: viaggio alla loro scoperta

O

tto rioni, centinaia di emozioni, decine di giocatori pronti a darsi sportivamente battaglia durante tutto il Palio. I primi assaggi durante il pre Palio, poi sotto il tendone di piazza Dante i giochi che

determineranno la griglia di partenza della corsa delle carriole. E poi lei la gara regina del Palio: tre uomini spinti dall’entusiasmo di tutti i contradaioli assiepati sul percorso. Ma come vivono l’attesa i presidenti e i rionali robbiesi ? Momenti carichi di

PIANA

adrenalina, di speranze, ma anche di preoccupazioni in vista del Palio. Solo uno di loro potrà gioire per la vittoria, gli altri dovranno attendere ancora 365 giorni prima di poter soddisfare la loro sete di rinvincita. Eccoli qua gli otto rioni robbiesi:

CASTELLO

Un attivo gruppo di giovani con speranze

L

a Piana è a secco di vittorie nel Palio dal 2007, quando al secondo anno di presidenza di Marco Ferrera aveva centrato una vittoria tanto bella quanto inaspettata. I biancoverdi guidati dal giovane professore di matematica però vogliono rifarsi, anche se il rione è piccolo e spesso in difficoltà per trovare partecipanti per i giochi: «C’è un bel gruppo di giovani che negli ultimi annni mi sta dando un grande aiuto, nonostante il rione sia piccolo e con molte persone già pensionate. Credo che partendo da questo gruppo, del quale ho molto aspettativa, con l’aiuto degli “storici” della Piana, sia possibile continuare a dare linfa al nostro rione e alla manifestazione in sè. - racconta Ferrara, che oltre a fare l’insegnante è anche impegnato come consigliere comunale e presidente della biblioteca - Ma per la Piana c’è la paura costante di non avere i giocatori da schierare nei giochi in piazza. Inoltre tra i progetti futuri cercare di rendere la nostra sfilata più appetibile. Per vincere ancora c’è tempo».

Un momento della sfilata

Tante idee per il futuro, in arrivo la nuova sede

9

T

La rappresentazione del Castello

rovare prima della corsa delle carriole il terzo atleta che possa portare il Castello ad una vittoria che manca dal 2009 e una sede “vera” per il futuro. Sono queste le due priorità del Castello, il rione che “fu” dell’ora sindaco Marcelo Gasperini ed ora guidato da Roberto Pocorobba: «Ho poche aspettative per questo Palio - rivela Pocorobba - Come sempre ci sarà un Castello combattivo nei giochi in piazza e deciso a vincere il Palio come tutti gli anni, ma da indiscrezioni arrivate dal coach della carriola Maurizio Vigino ci manca il terza uomo per la corsa decisive. In ogni caso, logicamente rispettando tutti, non temiamo nessun avversario». Chiude Pocorobba: «Fino a che sarò io alla testa del rione mi batterò e cercherò una sede tutta nostra dove poter fare riunioni o incontri per pianificare i lavori e progetti per il nostro rione». C’è da scommettere però che anche quest’anno il Castello del presidente Roberto Pocorobba ce la metterà tutta per provare a riportare all’ombra del Castello Boschi il trofeo del Palio che in casa rossoblu manca dal 2009.


QUI ROBBIO

Luglio 2013

BALIN

CAMPAGNOLA

Alla ricerca della prima vittoria

I protagonisti sono tutti da scoprire

N

on ha mai vinto, ma c’è da scommetterci che anche quest’anno il Canton Balin non partirà sconfitto. Il piccolo rione del centro di Robbio, guidato da Riccardo Cervio, vuole fare suo il primo Palio. E’difficile, però i bianconeri sono attrezzati per provarci. «Le aspettative del Balin sono di fare sempre meglio nei giochi e nella corsa delle carriole, riuscendo a coinvolgere il più possibile tutti i giovani del rione che sono pochi - sottolinea il presidente Cervio - Il buon piazzamento dell’anno scorso, figlio di una adeguata organizzazione nelle prove e della partecipazione sentita dei giocatori, potrebbe aiutarci a coinvolgere più rionali... speriamo!!». Non sarà facile però ripetersi: «Il timore è quello di non riuscire a centrare di nuovo i buoni risultati dello scorso anno nei giochi perché, si sa, oltre all’impegno ci vuole anche la giusta fortuna - chiude Cervio - Il progetto del Balin resta comunque quello di arrivare a vincere il suo primo Palio... prima o poi arriverà il risultato tanto sperato, purtroppo mai arrivato finora»

I

Le figuranti del rione presieduto da Cervio

rossoverdi della Campagnola quest’anno si batteranno con una terna di carriolantes ancora segreta nella sua composizione definitiva. “Non sappiamo quali saranno i tre atleti che correranno per riportare il trofeo in casa – ha esordito Gianni Brindisi – tenteremo di farli partire da una posizione privilegiata facendo del nostro meglio nei giochi in piazza; a tal proposito, credo che i giochi debbano mantenere la loro connotazione tradizionale, pur cercando di variare ogni anno per non diventare monotoni. Comunque, nella domenica conclusiva ci si gioca tutto e avere una squadra forte può voler dire ‘vittoria’ sebbene la posizione di partenza non sia eccezionale”. Però, serve tenere conto della forza degli altri rioni che, differentemente rispetto a un tempo, presentano tutti terne fortissime. “Parlando del Palio che verrà - ha concluso il presidente ex carriolante – sono dell’idea che per il trentesimo compleanno serva fare qualcosa di eccezionale. Servirà lavorare per tempo ed evitare di fare le cose di fretta, in modo da riuscire a fare il meglio in tutti i settori”.

EDILFERRO ROBBIESE

RIVENDITORE AUTORIZZATO

ADESIVI, SIGILLANTI PRODOTTI CHIMICI PER L’EDILIZIA

TECNOLOGIA DEL FUOCO

PROMOZIONI EDILKAMIN

Le mondine della Campagnola

CAMINETTI - STUFE PELLET E LEGNA OFFERTA PRESTAGIONALE PELLET FINANZIAMENTI PERSONALIZZATI

MAGAZZINO MATERIALE EDILE RIVESTIMENTI E PAVIMENTI CAMINETTI - POSA IN OPERA PAVIMENTI E RIVESTIMENTI IN GRES PORCELLANATO: ABK, ARPA VALSECCHIA, SERENISSIMA CIR CERASARDA, CERAMICA LIBERA TILO PARQUET, LAMINATI

EDILFERRO ROBBIESE di Casè Angelo & C. S.n.C - Via Matteotti 8, Robbio Telefono 0384.670573 • 0384.207766 • Fax 0384.670573 email: edilferro.robbiese@libero.it

11


QUI ROBBIO

Luglio 2013

CIOT

V

MULIN

Dieci successi da superare

incere. Cosa se non questo obiettivo per il Ciot, il rione più titolato con dieci successi. «Certo la nostra ambizione è quella - conferma il presidente del rione Claudio Signorelli - la concorrenza sarà durissima. Basti pensare al Muron che negli ultimi due anni ha vinto il Palio con dei carriolantes molto forti. Competere è dura, ma i nostri ce la metteranno tutta». Claudio Signorelli, che dirige anche la società giovanile di calcio della Libertas Robbio, è sempre a contatto con i giovani calciatori della squadra gialloblu. Un rapporto, quello con le nuove generazioni, che vuole consolidare anche nel rione che presiede: «Non c’è ancora un cambio generazionale vero e proprio in corso - sottolinea Signorelli - però, come ho fatto alla Libertas, sto aprendo sempre di più le porte del nostro rione ai giovani. Noi “vecchietti” siamo ancora vicini ed innamorati del Ciot e restiamo, però dal trentesimo Palio in poi il futuro lo vede sempre più in mano di chi, a partire dai miei figli ed altri ragazzi, ci sta aiutando nella gestione del rione»

12

I gitani del Ciot

Sulla strada del rinnovamento

P

Una famiglia di Mugnai

otrebbe essere un anno di transizione – ha spiegato Sandro Pallanza – la nostra terna, però, è molto forte e potrebbe darci una bella soddisfazione”. La bella soddisfazione, naturalmente, sarebbe la vittoria del Palio ma le perplessità del presidente sono legate all’ultima posizione del rione alla fine dei giochi PrePalio. “Non è detta l’ultima parola – ha continuato il presidente gialloblù – nei giochi in piazza tenteremo di risalire la classifica per mettere i carriolantes in condizione di battersi per la vittoria. Per il trentesimo Palio servirà continuare sulla strada del rinnovamento, si cerca sempre di migliorare e di proporre nuove iniziative, l’edizione numero trenta dovrà essere il simbolo della crescita dell’Urmon”. Il riferimento alle novità è anche al film che una troupe del Comitato sta realizzando per raccontare il ventinovesimo Palio. Si tratta di un ambizioso progetto, fortemente voluto anche da Pallanza, che potrebbe diventare il biglietto da visita per qualcosa di più grande, magari proprio in occasione del trentennale.

Via G. Marconi, 47 - ROBBIO Telefono 0384.671110 - E-mail otticagdue@tiscali.it


QUI ROBBIO

Luglio 2013

MURON

TORRE

I carriolantes tentano il loro tris

Una super terna giovane e fresca

V

incere è dura, confermarsi ancora di più. Ci prova però il Muron, detentore delle ultime due edizioni del Palio. Gli arancioneri cercano uno storico tris consecutivo riuscito solo una volta al Mulino tra il 1998 e il 2000. Per questo la presidentessa del Muron Stefania Cesa, che guida il rione dal 2006 anno del primo successo in assoluto per i raccoglitori di bachi da seta, spera in un’altra annata super che potrebbe portare il Muron al suo quarto titolo staccando quindi nel computo generale di Palii vinti i vicini del Castello. Per questo i carriolantes del Muron vincitori nel 2012 vanno verso la conferma. «Per questo speriamo e ci aspettiamo di fare bene la settimana dei giochi sotto il tendone sottolinea la Cesa - per poter così assicurare ai nostri carriolantes un buon posto sulla griglia di partenza». Dopo due successi di fila anche il futuro sembra più roseo per il Muron: «Timori sul futuro? No nessuno - aggiunge Stefania Cesa - noi pensiamo sempre in positivo. Comunque vada il Palio è e sarà sempre un gran divertimento»

L’eleganza negli abiti del rione Muron

L

I personaggi storici della Torre

a Torre saluta la sua terna di carriolantes che l’ha portata alla vittoria nel 2010. Ales Billy Gobbi, Patrizio Barbantani ed Andrea Marchino difenderanno i colori del Mulin. In casa Torre non ci si perde d’animo. Insomma il detto “siamo tutti importanti, ma nessuno indispensabile” si applica in tutta la sua realtà all’ombra della Torre Sanner: «Sicuramente sarà un Palio diverso, con nuovi carriolantes - conferma la presidentessa Simona Baldi - comunque l’organizzazione del rione, in cui mi aiutano diverse persone e l’entusiasmo dei pochi rionali, è sempre ottima. Quindi nei giochi daremo il massimo e poi nella corsa decisiva ci affideremo ad una nuova terna giovane e fresca. Chissà che non ci facciano togliere qualche soddisfazione». Questa è la Torre nel 2013, ma nel domani ? «Il problema dei rioni piccoli come il nostro è sempre più quello di trovare giocatori per le gare sotto il tendone e quelle del pre Palio - aggiunge la first lady della Torre - speriamo in futuro di continuare da avere rionali pronti a giocare»

TABACCHERIA COMINELLI DA 20 ANNI CON VOI... Piazza Libertà 17, Robbio • Telefono e Fax 0384.672121 • e-mail: ankh78@virgilio.it

NOVITà DISTRIBUTORI 24H

DI SIGARETTE, TABACCO, RICARICHE TELEFONICHE ON LINE, MEDIASET PREMIUM, BIBITE E SNACK “Non siamo una grande distribuzione, MA VERIFICATE I NOSTRI PREZZI su materiale elettronico, batterie e prodotti per la casa”

DA NOI PUOI TROVARE ANCHE: • Articoli regalo • Snack, bibite • Profumi • Servizio fax e fotocopie • Lotto, Gratta e Vinci, Sisal, Superenalotto • Bolli auto, ricariche telefoniche • E MOLTO, MOLTO ANCORA...

13


QUI ROBBIO

Luglio 2013

L’ultimo grande abbraccio a Francesco, Anna e Giuseppe

F

14

rancesco, Anna e Giuseppe. Il Palio ha perso tre stelle polari nell’ultimo anno. Nel 2012 erano tra noi durante la manifestazione più seguita ed amata dai robbiesi. Nel 2013 non ci saranno più. Un vuoto immenso lasciato nel cuore di tutti i robbiesi e nel mondo che gravita intorno al Palio. Giuseppe Sandri se n’è andato una sera d’ottobre, tradito dal suo cuore che gli aveva dato già alcuni problemi. Era uno dei padri del Palio. Uno di quelli che il Palio l’ha visto crescere, maturare e poi diventare adulto. Giuseppe Sandri, per tutti Gepu, è stato una colonna della manifestazione. Cronometrista ufficiale dei giochi e della corsa delle carriole, responsabile della segreteria giochi e attivo anche nel suo rione, il tanto amato Castello. Anna Milanino, attiva nello stand del cotechino insieme ai volontari e al mastro Giuliano Fioramonti e come segretaria del Palio, ci ha lasciato ai primi giorni di luglio. Una fatalità della strada, per cui Anna non ha avuto responsabilità, l’ha portata via a soli 33 anni: tutta una vita ancora davanti. Anna, attiva anche all’interno del Ciot il suo rione, ha passato la sua ultima sera proprio nella sede del comitato e poi in quella della corale polifonica di Santo Stefano, altra associazione che amava al pari del Palio. Poi la mattina seguente un destino

Anna Milanino, quarta da sinistra beffardo ce l’ha tolta. Per ultimo è toccata a Franco Faletti, braccio destro del coordinatore e responsabile della parte tecnica dell’Urmon. Audio, video e tutto ciò che era service, non solo nella settimana di manifestazione, vedeva il Franco sempre disponibile e protagonista al fianco di Orieto. Gepu, Anna e Franco, questo Palio che si avvicina ai trent’anni di vita sarà per loro.

Dall’alto Faletti e Sandri

bricolandiasnc@gmail.com http://bricolandia.compro24.it Orari d’apertura: dal lunedì al sabato: 8.00 - 12.30 / 14.00 - 19.00 • Domenica: 8.00 - 12.30

REPARTI: UTENSILERIA - EDILIZIA - tintometro - VERNICI - GIARDINAGGIO IDRAULICA - LEGNO - ELETTRICITà - SALDATURA E ARIA C. - SELF SERVICE VITI FERRAMENTA - CASA - CUCINA - SISTEMAZIONE - GIOCHI - IDEE REGALO


Luglio 2013

QUI ROBBIO

Alessandro lancia nella rete il grande evento settembrino

N

ell’epoca di internet ovunque e Palio. Le foto possono essere votate e comunque grazie ai tablet e ai commentate da tutti gli utenti del sito». più moderni telefoni cellulari Non finiscono però qui le novità della gestione Bognetti, impegnato anche nella anche il Palio dl’Urmon vuole stare al passo con i tempi. più tradizionale organizzazione giochi, Per farlo si avvale della collaborazione nel mondo web del Palio: «Sul sito sono di uno “smanettone” dei computer. Apresenti informazioni generali sul Palio, lessandro Bognetti, 32enne di Robbio, sulla sua storia e le sue tradizioni - aggiunge Bognetti - Il Palio 2013 andrà in e che dell’informatica ci ha fatto prima diretta streaming dal sito e quindi sarà una passione poi uno studio (è laureato visibile da qualunque parte del globo. Il proprio in informatica) ed ora un lavoro presso un’azienda. Nel tempo libesito è integrato con il noto social network ro è l’uomo “informatico” del Palio. E Facebook (http://www.facebook.com/ quest’anno ha rinnovato il sito internet. Paliodlurmon ). Quindi se avete facebook «Il sito internet del Palio dl’Urmon, www. Alessandro Bognetti andate sulla pagina e cliccate “Mi Piace” Paliodlurmon.com quest’anno ha un laper restare in contatto con il Palio». E per yout grafico rinnovato che consente una navigazione più sem- il futuro?«Sicuramente arricchire la sezione “notizie” con inplice e usabile sia da computer che da smartphone - spiega terviste ai protagonisti del Palio così come quella sui rioni con Bognetti - Il sito è ricco di contenuti: dalle informazioni sui foto e informazioni su tutti quelli che collaborano col rione: giochi di quest’anno con risultati e classifiche aggiornati, a- participanti ai giochi, carriolantes, e chi sta dietro le quinte gli eventi in programma, come il Dance All Day. C’è una pho- - aggiunge Bognetti - Il sito cerca collaboratori, quindi chiuntogallery con le foto dei giochi PrePalio di quest’anno e che que fosse interessato a scrivere articoli, fare foto o gestire la verrà aggiornata quotidianamente durante la settimana del grafica del sito può scrivere a info@Paliodlurmon.com»

15


QUI ROBBIO

Luglio 2013

La prima serata affidata ai volontari dei Vigili del Fuoco

S

ono 24 volontari che intervengono tra le 100 e le 150 volte all’anno per incendi, incidenti e quant’altro nella nostra zona. Sono i pompieri volontari del distaccamento volontario di Robbio. A loro spetterà l’apertura del Palio 2013, che compirà quest’anno la 29esima edizione. Saranno infatti i Vigili del Fuoco di Robbio, attraverso la loro associazione Agap (dedicata allo storico comandante Lino Germano), a predisporre la prima serata sotto il tendone di piazza Dante. Serata che si terrà giovedì 22 agosto. Uno spettacolo che si annuncia sorprendente vista anche la presenza dei “fratelli” francesi dei

Alla ricerca dell’ugola d’oro

16

U

ndicesima edizione della rassegna canora: come ogni anno se ne vedranno delle belle. E’dal 2003 infatti che i coniugi robbiesi Gianni Brindisi e Claudia Gasperini (entrambi da sempre nel Palio dato che dirigono il rione Campagnola fin dal 1985, primo anno del Palio). Anche quest’anno la rassegna canora sarà divisa in due parti. Venerdì 23 agosto serata dedicata a bambini e ragazzi, sabato 25 invece toccherà agli adulti. Quest’agone canoro però non si limita alle due sere di gara in piazza Dante. Anzi. E’un cammino che dura un’intera estate. Dai primi di maggio Gianni Brindisi e Claudia Gasperini hanno avviato i casting per gli aspiranti cantanti durante la rassegna. Un’attività che dura mesi e si svolge nella sede del Palio in piazza Dante. Come sempre sotto la supervisione artistica di Marco Sesti e Valentina D’Amato, che preparano durante l’estate i cantanti a salire sul palco.

c

reme

pompieri di Robbio. Sono i soccorritori - in Francia pompieri e barellieri fanno parte dello stesso corpo - di Bort les Orgues. Da alcuni anni sono gemellati con Croce Azzurra e Vigili del Fuoco di Robbio. E per rinsaldare ancora di più questa amicizia i volontari francesi saranno a Robbio negli ultimi giorni d’agosto, proprio durante il Palio. Insieme ai pompieri di Robbio daranno vita allo spettacolo di giovedì 22 agosto: «Sarà una grande sorpresa che stupirà» sottolinea lo storico vigile del fuoco di Robbio Alberto Giarda, che è uno dei più attivi nel mantenere via internet i rapporti con i colleghi di Bort les Orgues.

Nuovo direttivo per la vulcanica Pro Loco

L

a Pro Loco, associazione che agisce in piena sintonia con il comitato Palio per l'organizzazione della manifestazione, negli ultimi mesi è cambiata. L'associazione di promozione del territorio di Robbio infatti ha un nuovo direttivo. Al vertice è stato confermato il presidente uscente, l'artigiano locale Corrado Morelli, però molte delle persone al suo fianco nel vertice dell'associazione sono volti nuovi. Nel direttivo con Morelli infatti sono entrati Sandro Pallanza, Paolo Barboso, Alessio Crivellari, Franco Francese, Lucia Sella, Andrea Praga, Luca Marchino, Antonella Bancalà, Giuseppe Pozzato e Maria Grazia Ciceri.

Corrado Morelli

pizzeria d’asporto

la favola forno a legna

di Zapelli Marco

ogni mercoledì sera tutte le pizze a solo € 3,50 tutte le pizze famigliari a solo €12,00

Via Roma, 26 27038 Robbio (PV) Tel. 333.2766913

Via oliva, 9 - robbio (PV) Tel. 0384.330213 Cell. 346.2258741 orario: 11.30 - 14.30/17.30 - 22.30

ge

l at e r i a

Gelateria Lè Creme


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Coreografia in stile olimpico e alle 22 lo show “Milleluci”

D

omenica 25 agosto inizia la 29esima edizione del Palio dl’Urmon. Sarà un’apertura con una coreografia in stile olimpico. Infatti il tradizionale arrivo della fiaccola sotto il tendone di piazza Dante, previsto intorno alle 21,30, già di per sè richiama il noto rito dei tedofori olimpici. Ma quest’anno lo sarà ancora di più. E’in programma infatti per l’arrivo degli atleti della Podistica Robbiese, con la fiaccola simbolo del Palio, una coreografia della scuola di danza robbiese della maestra Elisa Lina. «Sarà spettacolare» dicono gli organizzatori. Ad introdurre lo show saranno due volti freschi robbiesi: Ambra Giarda e Maria Sole Giarda. Le due ragazze saranno “guidate” dalla direzione artistica di Diego Volpin. Dopo di che, a partire dalle 22, sarà la volta dello show “Milleluci” coordinato da Alfredo Panzeri con la regia dello scenografo di Mortara ormai da una decina d’anni puntualmente assoldato dal Palio Sandro Passi. «Sarà una serata dove le sfilate di moda si alterneranno e si intersecheranno con uscite e momenti di danza - sottolinea il direttore artistico Alfredo Panzeri - insomma una notte di gran gala ma con tantissima adrenalina,

L’accensione della fiaccola presentata sempre da Ambra e Maria Sole Giarde. Le uscite di danza saranno a cura di altrettante scuole e saranno coordinate da Elisa Lina. Abbiamo pensato alla danza perché è un elemento spettacolare e molto attrattivo». Sul palco si saranno abiti di Le Spose di Vercelli (per le due presentatrici), delle boutique robbiesi Al 22, News Abbigliamento, Miki Sport e Intimo Di. Scarpe del negozio di Robbio Claire, occhiali dell’Ottica Terragni di Robbio e Mortara. Modelle e modelli acconciati da Ghilobrè di Robbio, Stefy Hair di Castelnovetto e acconciature Angela di Palestro. Trucco a curi di The Beauty Valley di Palestro ed Estetica Bellessere di Robbio.

La fiaccola ardente parte dal santuario di Boca

I

tedofori della Podistica Robbiese porteranno la fiaccola, simbolo dell’inizio del Palio in stile Olimpiadi, partendo dal santuario di Boca, sui colli novaresi tra Romagnano Sesia e Borgomanero: «La scelta è nata facendo una corsa nei boschi attorno al santuario di Boca dove c’è anche la basilica - sottolinea il presidente della Podistica Robbiese Armando Terrana - sono rimasto impressionato per la

maestosità dell’edificio, e per la semplicità dell’interno. Nessuno di noi ne conosceva l’esistenza di questo bellissimo santuario. Partendo da lì oltre a svolgere il compito di tedofori vogliamo fare conoscere l’esistenza di un importante santuario non lontano da Robbio». Gli staffettisti robbiesi dovranno percorre circa una settantina di chilometri prima di arrivare sotto il tendone del palaPalio per accendere il braciere:

Caffè

Roma Di Ye Pinwei e C. Via Roma, 12 ROBBIO

«Abbiamo scelto questa distanza - chiude Terrana - anche perché la Podistica ha avuto diversi infortuni negli ultimi mesi. Insomma con tutti i problemi che sono capitati ai nostri atleti la scelta giusta sarebbe stata quella di partire da Lourdes». Il tedoforo che accenderà il bracere in piazza è Vittorino Frezzato,uno dei senatori della Podistica Robbiese, ed anche grande atleta,vincitore di un Palio per il rione Torre.

17


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Centro in festa, torna la strepitosa “Notte Bianca”

N

otte bianca in tutti i sensi. L’edizione 2013 di questa manifestazione, che si tiene dal 2006, infatti avrà come colore dominante il bianco. L’organizzazione per l’evento ferve. Tante saranno le sorprese che nella serata e la notte tra il 30 e 31 agosto animeranno il centro di Robbio.

Come sempre sono previsti spettacoli di strada, un raduno d’auto tuning, musica e giochi in

18

ogni angolo di Robbio. «Allo scoccare della mezzanotte che segnerà l’inizio del 31 agosto pensiamo di dare palloncini bianchi un po’ a tutti nel centro di Robbio - spiega l’assessore alle Manifestazioni del Comune di Robbio Roberto Francese - così che potranno essere liberati e lanciati nel cielo per rendere bianchissima la notte bianca di Robbio». Come sempre anche quest’anno sarà fondamentale nell’organizzazione della notte bianca il ruolo di coordinamento del comitato Palio e della Pro Loco, ma ancora più decisiva sarà la partecipazione della quasi totalità delle associazioni benefiche, sportive e ricreative di Robbio a questa manifestazione in maniera tale da ravviare il centro di Robbio. E come sempre ci saranno anche commercianti, con loro banchetti speciali all’esterno dei negozi, e alcuni rioni, che proporrano i loro giochi tipici, ad animare la serata.

L’assessore Roberto Francese

L’altruismo è il dono più bello. Grazie Anffas!

D

al 2009 i contradaioli del Palio di Robbio ricevono dei regali realizzati dall’Anffas di Mortara. Questa tradizione è stata confermata anche quest’anno. Prosegue infatti la collaborazione tra il comitato organizzatore della kermesse settembrina e l’associazione mortarese. Nella primavera scorsa i presidenti dei rioni hanno scelto nuovamente di omaggiare i propri contradaioli con il medesimo regalo, senza rinunciare a personalizzarlo con i colori sociali e lo stemma

PRomozione

della propria compagine. Per il 2013 il gadget è un elegante borsa delle spesa riutilizzabile confezionata a mano dai ragazzi dell’Anffas mortarese. «Quando abbiamo saputo che i ragazzi, aiutati da volontari ed educatori, sarebbero stati ancora disponibili a confezionare questi prodotti – ha spiegato il coordinatore del Palio Orieto David – abbiamo accettato al volo: il lavoro che hanno fatto è ottimo, molto simpatico e sono convinto che piacerà a tutti». Il lavoro svolto dall’associazione mortarese è iniziato già da

colorificio

Con l’acquisto di un bidone da 14 lt di pittura lavabile in omAggio una lattina di smalti bianco da 750 ml o una latta da 5 lt di pittura traspirante bianca

alcune settimane. I ragazzi hanno infatti dato sfogo alla loro vena artistica realizzando i gadget che saranno destinati agli otto rioni di Robbio. I presidenti e i volontari delle contrade sono attivi per portare i doni a tutti i rionali già in queste settimane. «Siamo felici che anche quest’anno l’Anffas abbia contribuito alla realizzazione dei gadget per il Palio dl’Urmon - spiega il coordinatore della kermesse settembrina Orieto David - quello tra il nostro gruppo di volontari e l’Anfass è un sodalizio destinato a continuare».

vernici - tende - infissi - porte

fino al 30/09

oppure

con l’acquisto di una lattina da almeno 750 ml di smalto in omAggio un pennello o una lattina di diluente

Via Dell’Artigianato, 3 27038 Robbio (PV) Tel 0384 671961 - Fax 0384 765043 e-mail: iridesnc@gmail.com www.iride-robbio.it


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Robbio capitale della danza: il divertimento è assicurato

D

ance all day, a Robbio si balla per tutto il giorno. Robbio il prossimo 31 agosto sarà capitale della danza per un giorno. La formula, già sperimentata nelle grandi città e nelle più importanti manifestazioni di settore, è inedita per il nostro territorio e prevede lezioni in molteplici location del paese, dalle 9 e 30 del mattino alle 18 e 30 di sera. Anche gli stili saranno molteplici e ci si potrà cimentare con l’hip-hop, con la danza classica, con il modern, con il musical, con il tip tap e con lo zumba. Le lezioni saranno di perfezionamento per gli adulti e per i più preparati, ma ci sarà la possibilità di danzare con i grandi maestri anche per i piccini e per i ballerini “intermedi”. L’organizzazione è a cura del Comitato Palio, visto che l’evento si svolgerà nella settimana della manifestazione dedicata all’Urmon, e di Dancemania di Elisa Lina, che si è occupata della direzione artistica e che si occuperà di tutti gli interventi tecnici del 31 agosto. «Si tratta di un’organizzazione molto articolata che potrebbe portare a Robbio molta gente e potrebbe iniziare una tradizione importante - hanno spiegato gli organizzatori - le ragazze e i ragazzi che parteciperanno avranno modo di perfezionare le loro capacità o di iniziare un percorso grazie agli insegnamenti di

artisti di assoluto livello» Anita Magyari, infatti, per quanto riguarda la danza classica, è un etoile internazionale, che è stata protagonista alla Scala di Milano e all’Opera di Budapest. La Magyari ha danzato nientemeno che con Rudolph Nureyev. David Bellay è una star dell’hip-hop ed è un idolo dei giovanissimi; anche lui, come Sonia Lynn Jamieson per il modern e Annarita Larghi per il musical, ha lavorato per le più famose trasmissioni televisive nazionali e per film ed eventi internazionali. Completano il parterre di insegnanti, Elisa Lina per il tip tap e Samuela Celestino per lo zumba. Insomma, un cast di prima grandezza che porterà lustro e arte nella nostra città. Lo slogan dello stage robbiese è “fai lezione con maestri di fama internazionale per mettere alla prova il tuo talento e la tua preparazione, per migliorare e per vivere una nuova emozione”. Tutte le informazioni su orari e tipi di danza, nonché i costi e le modalità di iscrizione alle lezioni di “Dance all day” si possono recuperare all’indirizzo www.Paliodlurmon.com o sulla pagina Facebook del Palio. Dall’alto Annarita Larghi, Anita Magyari, David Bellay e Sonia Lynn Jamieson

19


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Il Medioevo rivive in piazza: un atteso tuffo nel passato

P 20

iazza San Pietro diventerà per una sera un borgo medioevale che farà rivivere i fasti dei tempi che furono a Robbio. Anche perché il simbolo della Robbio medioevale - lo storico castello Boschi sta perdendo pezzi giorno dopo giorno: un patrimonio che rischia di andare perduto per sempre. Il medioevo a Robbio arriverà sabato 31 agosto con una serata che sarà curata da Ambra Castellani, 27enne scenografa di Palestro e patita del Medioevo. Appassionata a tal punto di quell’epoca che ha scelto di sposarsi con l’amato Paolo Giolo con abiti medioevali - sia per gli sposi sia per gli ospiti - offrendo poi un banchetto in pieno stile medioevale. Come detto l’evento si svolgerà il 31 agosto in piazza San Pietro: tutti i commensali (previo il pagamento di 25 euro compresa la cena) potranno indossare una tunica. Sono previsti, con un costo extra, anche abiti nobiliari. Tut-

to il menù sarà medioevale: frittatina con erbe novelle aromatiche, pane nero brusticato, involtino di prugna e pancetta, formaggio con miele, ravioloni di verdure, zuppa di legumi, maialino in salsa di mela, galletto con agrumi, frittelle di mela con vin santo, vino speziato. Il tutto servito in stoviglie e calici di terracotta e con posate ad hoc. Ovviamente una cena che rispetta in pieno gli attuali standard igenici. Inoltre piazza San Pietro si animerà con gli spettacoli di mangiafuoco, musici, giullari e cantastorie: tutti rigorosamente in stile medioevale. Insomma la piazza non sarà una semplice la sala da cena all’aperto, ma una vera e proprio attrazione lungo tutto il corso della serata. Come si fa a partecipare ? Bisogna iscriversi entro il 10 agosto inviando una mail all’indirizzo info@ ambracastellani.it oppure rivolgendosi ai negozi robbiesi Miki Sport, Nero Espresso e Vivian.

GARDEN BAR

Viale Lombardia ROBBIO

Ambra Castellani

l’evento è in programma sabato 31 agosto

C

lemente dolci & caffè

di Stefania Mazzocchi Via Vittorio Veneto, 42 - 27038 Robbio (PV) Tel. 0384.670364 - Cell. 339.6322610 e-mail: stefania.mazzocchi@hotmail.it

Specialità carne e pesce Enoteca Sala banchetti e cerimonie Sala conferenze NUOVA GESTIONE

S.S. 596 dei Cairoli - Loc. Mulino Nuovo 27038 Robbio (PV) Tel. 0384-679611 - Cell. 339.1951317 www.lamodina.com - info@lamondina.com


QUI ROBBIO

Luglio 2013

Domenica primo settembre la tensione è alle stelle

S

ettembre quest’anno inizia con il botto. Domenica 1° è tempo di Palio, è il giorno dei giorni. Il giorno della corsa delle carriole e della sfilata dei rioni. Non solo. Ci saranno tante altre iniziative.Il giorno dei giorni. Una domenica che ogni anno è sempre più sentita e vissuta con emozione ed intensità dai robbiesi e non solo. Una giornata che può trasformare un anno di lavoro di tre carriolantes e di un intero rione in gloria oppure gettare alle ortiche sforzi e sacrifici. Tutto in poche ore per decidere la ventinovesima edizione del Palio. Domenica 1°settembre Robbio sarà una pentola in ebollizione: gli ingredienti segreti sono l’entusiasmo e la passione con cui la cittadinanza vive il Palio. Gli eventi saranno tanti ed interessanti. Si parte in mattinata con il mercatino in centro. «Stiamo cercando di organizzare un mercatino con prodotti tipici della nostra terra -spiegano dal comitato organizzatore del Palio e si terrà nella zona di piazza San Pietro e via Roma.La mattinata del 1° settembre vivrà anche alti momenti di spiritualità. Tutte le delegazioni dei rioni, con tanto di figuranti al seguito, infatti si recheranno da piazza Libertà, cuore pulsante del giorno finale del Palio, in corteo verso la chiesa parrocchiale di Santo Stefano. Qui alle 11,15 si terrà la messa, officiata dal parroco don Gianni Fagnola, al termine della quale sarà benedetto il Palio. Poi dopo il pranzo e il riIn alto la sfilata contadina e sotto la corsa con le carriole posino sarà la volta della sfilata degli otto rioni robbiesi. Partenza in viale Duca Amedeo d’Aosta, e da municipale di Robbio insieme al Palio portato dal poi attraversamenti di viale Lombardia, via Mortara, Muron campione in carica. Tra i rioni ci sarà anche via Cernaia, via San Valeriano, via Goito, via Vittorio un nono rione: il Moto Club con vespe e lambrette. Veneto ed arrivo davanti al palco di piazza Libertà. Ad introdurre la sfilata saranno i presentatori Ambra I quasi 500 figuranti dei rioni saranno preceduti da Giarda, Diego Volpin e Maria Sole Giarda.Poi alle 18 una sfilata di auto legate a film e scene storiche, ad il via alla corsa delle carriole: 3 minuti di emozioni esempio sicuramente ci saranno il Maggiolino “tutto per decidere il vincitore del Palio. Al termine classimatto” e la Bianchina di Fantozzi Poi arriverà la ban- ca maxi panisciata da 1000 porzioni in piazza Dante.

ABBIGLIAMENTO BIMBI RAGAZZI 0 - 16 anni il CUCCIOLO

di Marta Vanzini Via Marconi, 16 - ROBBIO Telefono 347.7756676 www.ilcucciolodimarta.it

o f a r o o i r o Laborat La serietà e la grande esperienza per rendere un tuo “pensiero” un investimento

Via Vittorio Veneto 9 - Robbio Telefono e Fax 0384.671378

21


QUI ROBBIO

Luglio 2013

L’annullo filatelico ricorda le gesta del campione

E

Il robbiese Silvio Piola

Le note della banda accompagnano la sfilata

22

A

nche quest’anno sarà la banda musicale di Robbio, presieduta da Corrado Morelli che è anche presidente della Pro Loco, ad accompagnare musicalmente la sfilata in abiti storici degli otto costumi di Robbio. La direzione artistica sarà ancora affidata al maestro Daniele Gardino. Ma cosa farà nello specifico la banda robbiese, che vanta alle sue spalle una storia ben più antica del Palio stesso dato che è nata 160 anni fa? Il gruppo di Morelli e Gardino accompagnerà il primo rione della sfilata, il Muron vincitore della scorsa edizione, durante il suo corteo. Una volta che i figuranti del rione della lady Stefania Cesa saranno passati davanti al palco di piazza Libertà la banda si fermerà proprio nel punto d’arrivo della sfilata. Lì suonerà una canzone diversa per ogni rione. «Ma anche durante il percorso della sfilata e all’arrivo la banda sarà amplificata con apposita strumentazione - spiegano gli organizzatori - in maniera tale che le note dei suonatori diretti dal maestro Gardino possano essere apprezzate meglio e più diffusamente».

’nato a Robbio il 29 settembre 1913, praticamente 100 anni fa. Silvio Piola, uno dei più grandi campioni della storia del calcio italiano, ha visto la luce in una casa di piazza Libertà, nel centenario della sua nascita sarà ricordato dalla città che gli ha dato i natali con un annullo filatelico speciale. Il timbro postale speciale sarà disponibile domenica 2 settembre in occasione della giornata conclusiva del 29esimo Palio dl’Urmon, l’idea è nata grazie ad un accordo tra l’amministrazione comunale e la famiglia Piola,

che risiede nel vercellese. In questa maniera Robbio vuole ricordare questo grande campione che ha giocato con Lazio, Pro Vercelli, Torino, Novara e Juventus, morto nel 1996, che ancora oggi vanta diversi record imbattuti. Con 339 reti segnate è il maggior realizzatore del calcio professionistico italiano e con 274 gol detiene anche la palma di miglior goleador di sempre della serie A. Ad insediarlo nel record di miglior cannoniere di sempre in A c’è però il capitano della Roma Francesco Totti, che è a quota 227. 

LE COSE BUONE

G. BAZZANO

LE COSE BUONE LE COSE BUONE

di Pierluigi Brocca

FERRAMENTA • UTENSILERIA FERRO E LAMIERE Via Lazzaretto 15A, Robbio Telefono e Fax 0384.670018

MIKI SPORT

di Michela Marinone

Articoli e abbigliamento sportivo uomo, donna e bambino da 0 a 16 anni RIVENDITORE AUTORIZZATO Via Garibaldi, 18 - Robbio - Telefono 0384. 672000


ROBBIO

Via Risorgimento ang. via Gorizia tel 0384.672712

da LUNEDĂŒ a SABATO orario continuato 8,00-20,00

Parcheggio auto

Reparto pesce fresco vendita assistita

visita il nostro sito: www.supergulliver.it 1700x1358_SponsorizzazioneRobbio.indd 1

5-07-2010 18:19:44

CANELLA AUTO ROBBIO - VIA MORTARA, 89 TELEFONO 0384.672163 BORGOSESIA - C.SO VERCELLI, 228 TELEFONO 0163.209413

SRL


PROGRAMMA Palio dl’Urmon 2013 Giovedì 22 agosto ore 20,00 ore 21,00 Venerdì 23 agosto ore 20,00 Sabato 24 agosto ore 21,30 Domenica 25 agosto ore 21,15 ore 22,00 Lunedì 26 agosto ore 21,15 MARTEDì 27 agosto ore 21,15 Mercoledì 28 agosto ore 21:15 Giovedì 29 agosto ore 21,15 Venerdì 30 agosto dalle ore 18:00 SABATO 31 agosto ore 9,00 ore 20,00 domenica 1 settembre dalle ore 10,00 ore 11,15 ore 16,00 ore 17,00 ore 18,00 ore 19,00

31° Corsa nei rioni Serata danze francesi con la compagnia Les Goneau Rassegna canora giovani under 21 Rassegna canora adulti Cerimonia apertura Palio,arrivo fiaccola e accensione braciere Milleluci, spettacolo di moda e danza Giochi in piazza (carriolione e sciopa la bomba) Giochi in piazza (gli’mbroiamond e pallamattone) Giochi in piazza (carilò e tiro alla fune) Giochi in piazza (bala n’front e taglio del bicc) Notte bianca - musica, spettacolo, moda, motori, divertimento, affari, sport e buona cucina Stage di danzaDomenica Cena medievale con animazione Motor movie, esposizione statica Processione religiosa Santa Messa con benedizione del Palio Motor movie show Arrivo della sfilata in piazza Corsa con le carriole Mega paniscia da 1.500 porzioni

Dal 22 agosto al 1 settembre sarà in funzione lo stand del cotechino e il ristorante all’aperto in piazza Dante Venerdì 23 agosto “Serata Polenta” con polenta e merluzzo e polenta e gorgonzola Tutti i giorni “Serate Ravioli” Martedì 27 agosto “Serata Mare” con risotto alla marinara e fritto misto di pesce con ravioli d’asino e d’oca


Qui robbio Luglio/Agosto 2013