__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

i gabbiani letteratura teatrale per giovani lettori collana diretta da Federica Iacobelli

1. Per Lysander e Suzanne Osten - I figli di Medea 2. Karin Serres - Lucy / gli orsi 3. David Almond - Wild Girl, Wild Boy

2

3


I FIGLI DI MEDEA di Per Lysander e Suzanne Osten

I figli di Medea Copyright © Edizioni Primavera 2020 Cervinara (AV) - Italia Titolo orginale: Medeas Barn (Themis Forlag 2009) Autori: Per Lysander e Suzanne Osten Traduzione: Laura Cangemi Traduzione dal greco: Federico Diamanti Illustrazione di copertina: Viola Niccolai Book design: Alessandro Carofano Editing: Claudia Cioffi i gabbiani collana diretta da Federica Iacobelli

liberamente tratto da Medea di Euripide

Traduzione dallo svedese di Laura Cangemi. Le parti tratte da Medea di Euripide sono state tradotte da Federico Diamanti.

ISBN: 9788885592193 Questo titolo è stato tradotto dallo svedese con il sostegno finanziario dello Swedish Arts Council

Tutti i diritti riservati. Stampato in Italia nel Marzo 2020 da Grafica Metelliana

4

5


PERSONAGGI GIASONE MEDEA GIASONE jr detto GIAS MEDEA jr detta MEA NUTRICE

6

7


Prologo C’era una volta un principe greco che si chiamava GIASONE e aveva una stupenda nave magica che si chiamava ARGO con cui navigava tra le isole greche e aveva un’avventura dopo l’altra. GIASONE voleva conquistare il tesoro più prezioso del mondo, IL VELLO D’ORO, che era un manto di pecora dorato, e chi lo possedeva era protetto da ogni avversità. MA il vello d’oro se l’era preso un re assetato di potere che lo aveva appeso a un albero e sotto ci aveva messo di guardia un enorme DRAGO SPUTAFUOCO. Quindi non era un compito facile, per Giasone. Ma il fatto è che il re aveva una figlia bellissima, MEDEA, che sapeva fare magie… e quando vide Giasone le scappò UN GRIDOLINO perché era rimasta incantata dalla sua bellezza. Anche Giasone si innamorò moltissimo e Medea decise di aiutarlo. Sapeva fare MAGIE e quindi prima cantò una canzone che fece smettere al drago di sputare fuoco e poi gli spruzzò addosso dell’acqua stregata E IL DRAGO SI ADDORMENTÒ… così Giasone poté arrampicarsi a prendere il vello d’oro. Quando il re venne a saperlo SI ARRABBIÒ e li rincorse con i suoi uomini: TUTTI AI REMI! E Giasone e Medea dovettero fuggire insieme in mare sulla veloce nave

8

9


ARGO e le onde sferzate sollevavano schiuma come

NUTRICE E hanno assunto una tata, Antonio.

MEA Ma un giorno Giasone vide all’improvviso una principessa che si chiamava GLAUCE e si innamorò moltissimo di lei.

CANTO (Nutrice traduce) Ogni cosa è un conflitto, ora, e in crisi i rapporti più cari… Non vanno più d’accordo Giasone ha abbandonato i suoi figli, e la mia padrona Se n’è andato di casa ora giace in un letto regale Se la spassa con Glauce, insomma Si è sposato con la figlia di Creonte, il re di questa terra Questo l’avevate già capito Medea, immobile, digiuna Ha smesso di mangiare Abbandona il corpo ai dolori e si scioglie in lacrime per tutto il tempo Tipo pupazzo di neve Alle volte torcendo il collo bianchissimo…

panna montata e poi navigarono insieme da un’isola greca all’altra ed ebbero tante avventure ed erano FELICI e si promisero di non separarsi mai e Medea partorì due figli e diventarono una FAMIGLIA FELICE. (pausa) E un giorno arrivarono in una città che si chiamava CORINTO. E lì decisero di fermarsi. Si trovarono una casa con una cameretta per i bambini ed erano una FAMIGLIA FELICE.

MEDEA Però era già sposato con me. NUTRICE Ma Giasone andò lo stesso da Glauce perché era INNAMORATISSIMO. CANTO Inverse scorrono le acque dei sacri fiumi, e giustizia e ogni cosa ancora sono stravolte, per gli uomini consigli ingannevoli mai più salda la fede negli dèi.

NUTRICE Ecco, i bambini tornano dal centro sportivo. Di solito vado a prenderli a quest’ora.

Medea tira su col naso.

10

11

Profile for Alessandro Carofano

I figli di Medea  

I figli di Medea  

Profile for ale_x88
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded