Page 1

PIU’ comfort, PIU’ chilometri, PIU’ salute


PIU’ comfort, PIU’ chilometri, PIU’ salute: I cuscini coprisella imbottiti MOTOSIT nascono per risolvere queste esigenze senza affrontare modifiche alle selle originali. riducono notevolmente le vibrazioni trasmesse al pavimento pelvico e alla colonna vertebrale garantiscono una seduta piÚ confortevole sia al pilota che al passeggero non affaticano i muscoli dorsali e lombari permettono giornalmente maggiori percorrenze chilometriche trasmettono perfettamente tutte le sensazioni di guida di cui un pilota ha bisogno concorrono nella minore incidenza e maggior prevenzione delle patologie da vibrazioni I cuscini coprisella imbottiti MOTOSIT sono universali si adattano alle selle di qualsiasi motocicletta (tourer, enduro, sport, quad, scooter) si posizionano e si rimuovono in pochi secondi con le apposite cinghie possono essere tolti durante la notte o quando si parcheggia al sole.


TOURER

ENDURO


Due forme universali e un ottimo rivestimento antiscivolo I cuscini coprisella imbottiti MOTOSIT sono in due forme universali:

TOURER:

adatto a tutte le motociclette con sella larga, sia turistiche, che enduro-turistiche (ad esempio sella anteriore BMW GS – sella anteriore Ducati Multistrada), che sportive (anteriore Ducati Monster), per pilota e passeggero

ENDURO:

adatto a tutte le motociclette con sella stretta (tipo KTM 990), sia turistiche (ad esempio sella posteriore BMW GS), che enduro, che sportive, per pilota e passeggero

Tutti i coprisella imbottiti MOTOSIT hanno un rivestimento antiscivolo lavabile double-face: una soluzione sicura che garantisce contemporaneamente stabilitĂ di seduta, buona sensibilitĂ  di guida e tenuta in caso di pioggia, evitando che il passeggero scivoli contro il pilota in caso di frenata.


FOAM

GELFOAM

GEL


Tre tipologie di imbottitura FOAM : doppia lastra in schiuma di silicone autoventilante GELFOAM:

lastra in schiuma di silicone autoventilante + lastra in plastogel da 1 cm

GEL : lastra in plastogel da 1 cm Entrambi i materiali non presentano effetto forma che tende a modellare sempre nello stesso modo la seduta (no memory-foam) e riprendono la loro forma originale dopo pochi attimi, favorendo un effetto “massaggio” e stimolando la circolazione sanguigna pur adattandosi al corpo senza punti di pressione fastidiosi. La capacità termica e le proprietà autoventilanti dei modelli che utilizzano la schiuma di silicone a volumi pieni e cavi (Foam) è ridotta rispetto a quella di una normale sella e garantisce minor riscaldamento se la motocicletta resta esposta al sole e minor raffreddamento se esposta alle basse temperature (ad es. di notte). Per lo stesso motivo i coprisella MOTOSIT Foam e MOTOSIT GelFoam immagazzinano meno calore dal corpo e quindi riducono gli arrossamenti dei glutei rispetto alle normali selle. E’ invece opportuno rimuovere dalla motocicletta il coprisella Motosit Gel ogni qualvolta si pensa di esporlo alle alte o alle basse temperature (sole o freddo notturno).


Obiettivo: trasmettere perfettamente tutte le sensazioni di guida di cui un pilota ha bisogno aumentando il comfort e la salute del pilota e del passeggero.

Il particolare aggancio con cinghie elastiche permette al coprisella imbottito di essere spostato lungo la sella per variare la posizione del corpo e quindi la postura del guidatore (peso piĂš caricato sui polsi se spostato indietro, piĂš sul bacino se spostato in avanti) conferendo alla seduta assetti differenti e quindi zone pressorie differenti, con conseguente riduzione del dolore ai glutei. I coprisella MOTOSIT, per la particolare struttura delle imbottiture, si possono adattare a tutte le conformazioni delle selle seguendo le tracce fornite con la confezione, o modificare per ottenere sotto il pavimento pelvico una cavitĂ priva di materiale che ammortizza completamente le vibrazioni, ideale per le persone affette da infiammazione prostatica.


Da motociclisti per motociclisti: Quando ho ideato il coprisella imbottito avevo due problemi da risolvere: soffrivo di un fastidiosissimo dolore ai muscoli lombari, che rimanevano sempre in tensione, e la necessità di trovare una risposta ai classici dolori ai glutei di chi percorre molti chilometri in moto. Ero deciso a soffrire, pur di alimentare la mia passione, e i miei glutei bene o male avrebbero dovuto rassegnarsi, ma al dolore lombare non c’era modo di resistere, anche perchè si manifestava la sera o al termine del viaggio, quindi non durante il viaggio stesso. In alcuni momenti era così forte e continuo che avevo preventivato di dover cambiare mezzo di trasporto e dunque anche stile di vita: addio vacanze i territori esotici e lontani, addio lunghe trasferte, addio piacere del dondolarsi per strade e per curve. Dovevo ridurre le vibrazioni trasmesse alla mia povera colonna vertebrale, visto che nel frattempo si era manifestato un principio di ernia a livello dei dischi vertebrali L5-S1. Il mio impegno per risolvere il problema incontrò l’esperienza e le capacità tecniche manifatturiere nonché le conoscenze ortopediche dell’azienda Alboland. Assieme provammo diversi tipi di imbottitura e di rivestimenti, sempre collaudati su strada da me personalmente e da un gruppetto di amici proprietari di motociclette di svariate tipologie e marche, poi modificati secondo i


feed-back che ricevevamo puntuali, per arrivare infine ai prodotti che oggi proponiamo (e che comunque continuiamo a testare per migliorarli). Ad esempio abbiamo verificato che in caso di pioggia un rivestimento di tessuto di cotone o sintetico, che solo apparentemente comunica effetto freschezza, diventa estremamente scivoloso sia che si usino dei pantaloni tecnici in cordura che le classiche tute antipioggia in PVC. Questo aspetto è particolarmente evidente se è il passeggero che utilizza il cuscino: in caso di frenata egli scivola regolarmente contro il pilota, rendendogli la guida più difficoltosa e riducendo ad entrambi il comfort di viaggio. Meglio dunque un cuscino antiscivolo double-face. Oggi sviluppiamo prodotti che mediano tra i vantaggi del gel (riduzione di un certo tipo di vibrazione e mancanza di memoria plastica, e comunque mai solo ma abbinato ad altri materiali per tagliare il maggior numero di frequenze di vibrazione e ridurne la capacità termica) e quelli dei pannelli di schiuma di silicone a volumi pieni e cavi (leggeri, ottimi per smorzare la maggior parte di tipologie di vibrazioni, autoventilanti, privi di effetto memoria, di bassa capacità termica). Per comprendere appieno la validità del prodotto consiglio di provarlo per un paio di giorni, poi toglierlo e percorrere una cinquantina di chilometri: la vostra sella originale vi sembrerà una vera tortura e potrete a ragione dire: mai più senza!!! A tutt’oggi abbiamo percorso circa 50mila chilometri comodamente adagiati sui nostri cuscini , in tutte le condizioni atmosferiche e percorrendo tutti i tipi di strade con tutti i tipi di moto, e ogni volta che scendiamo dal nostro cavallo d’acciaio non possiamo che apprezzare il lavoro svolto e il prodotto proposto.


solo su:

www.motosit.com

Motosit brochure  

Coprisella imbottito per moto, antivibrazioni

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you