Page 1

Rapporto 2012/2013


Rapporto 2012/2013

L’anno


dell’intensità

Giancarlo Iliprandi Uno slalom fra le lettere

P

19 maggio 24 settembre 2012

Martedì - Domenica 10.00 - 12.00 15.00 - 18.00 Lunedì chiuso m.a.x. museo via Dante Alighieri CH - 6830 Chiasso www.maxmuseo.ch

Durante l’anno scolastico 2012/2013 abbiamo proseguito il percorso di cambiamento iniziato tre anni fa con l’introduzione delle nuove ordinanze per la maggior parte dei precorsi formativi che ospitiamo. Le sezioni professionali hanno messo in pratica la nuova pianificazione dei terzi anni di corso, proseguendo nel contempo nel calendario dei quarti anni impostati secondo i vecchi ordinamenti. Dal prossimo anno scolastico tutti gli esami saranno improntati alle nuove normative. In particolare abbiamo gettato le basi per l’ulteriore sviluppo della sezione dei Pittori di scenari, pianificato l’evoluzione della sezione Disegnatori e riorganizzato Grafica in seguito alla perdita di Marcello Coray, caposezione.Tutto questo grazie ai colleghi che si sono distinti per il loro personale e positivo apporto in questo triste momento. L’intesità del lavoro ha riguardato anche le altre anime della nostra Scuola e ci ha permesso di consolidare e riconfermare la buona struttura formativa dei Decoratori 3D e nell’area del Design tessile delle professioni di Creatore di tessuti e di Tecnologo tessile (design). Quest’ultima è fra le prime professioni rinnovate secondo nuove condizioni quadro. Maturità La pianificazione degli esami di Maturità professionale artistica ha riguardato per la prima volta le classi dei terzi anni, con l’anticipazione di una parte degli esami previsti, fra cui la prova finale di Inglese, che per la concomitanza di calendario che vedeva impegnati anche con i diplomandi dei quarti anni (i cui esami seguivano il calendario del vecchio ordinamento) ha impegnato oltre 120 studenti. Oltre ai colleghi che da sempre sono attivi in questa importante fase dell’anno, in questa occasione mi sento in dovere di ringraziare particolarmente chi ha permesso l’ottimale svolgimento dell’esame di inglese poiché questa concentrazione pianificatoria ha richiesto certamente un sovraccarico di lavoro e un notevolissimo impegno. Complimenti anche a nome di tutto il Consiglio di Direzione. Liceo artistico Il Liceo Artistico ha implementato il suo nuovo piano di studi e gettato le basi per pianificare il riconoscimento istituzionale del percorso formativo secondo il quadro normativo elvetico. Questo, salvaguardando il senso della formazione, il suo valore, il suo orientamento didattico educativo e nel contempo posizionando il titolo a livello intercantonale. Scuola superiore Anche nel 2012/2013 le nostre formazioni superiori in web, animation e industrial design hanno dato valida prova di coerenza professionale, raccogliendo il plauso dei diversi partner aziendali che ci affiancano, nonché della Commissione di esperti preposta alla validazione dei tre percorsi per l’autorià federale. Il riconoscimento federale dei tre percorsi è previsto al termine dei cicli formativi, dopo la fase di esami finali di ottobre 2013. Questa positiva tendenza ci stimola nel consolidare la nostra Scuola come percorso formativo di specializzazione professionale che effettivamente dà accesso al mondo del lavoro e favorisce l’inserimento dei giovani diplomati nel contesto del mercato. Un sentito grazie a tutti i colleghi del gruppo di coordinamento SSS_AA: il loro contributo va ben oltre al dovere di servizio. Senza ulterioromente anticipare altri temi vi invito a leggere questo rapporto come una traccia di quanto realizzato nel corso dell’anno scolastico e una finestra sulla realtà della nostra Scuola. Buona lettura. Roberto Borioli Direttore CSIA


Organi direttivi

Membri dei consigli

Amministrazione

Direttore Roberto Borioli

Consiglio di direzione CdD Area culturale Francesca Binda Marcoccia Area professionale Christian Araya Area artistica Michele Martinoni

Lucia Gozzani segretaria Barbara Fumasoli segretaria Anne Pandurevic praticante Sara Buvala apprendista

Vicedirettori Denys Gianora e Nicola Soldini

Collegio docenti Presidente Simone Rissone

CdD Consiglio di Direzione

VDD Vicedirezione didattiica MP

Funzioni e responsabilità 2012 / 2013 Sigla Descrizione

Responsabile

D Direttore R. Borioli VDA Vicedirettore amministrativo D. Gianora VDD Vicedirettore didattico N. Soldini RQ Responsabile qualità R. Borioli GQ Gestore qualità D. Gianora CdD Consiglio di direzione Eros Boldini R.Borioli, D.Gianora, N.Soldini, C.Araya, bibliotecario F.Binda Marcoccia e M.Martinoni Rezzonico Fiorenzo custode AP Area professionale C. Araya Renna Fabrizio AC Area culturale F. Binda Marcoccia aiuto custode AA Area artistica M. Martinoni

D Direzione RQ VDD Vicedirezione amministrativa GQ


• • • • • • • • •

• • • • • • • •

• • • • • • • • • • • • • • • • •

• • • • •

• • • • • • • • • • • • • • • •

LEV Lella Valentina LOD Locati Damiano LUI Luginbühl Ilija MAC Macciocchi Simone MRF Maggi Regli Fabrizia MAS Mahler Sandro MAN Malizia Natascha MFI Mambretti Filippo MRS Martini Simonetta MAM Martinoni Michele MAF Mattei Franco MAR Mazzola Roberta MIM Minke Mariana MIA Minoretti Antonio MIN Minoretti Nicole MIP Minotti Patrizia MMT Molinari Maria Teresa MOG Monza Giuliano MOA Morosi Antonietta NAC Nazar Carolina Maria PAG Pagani Giovanni PAL Pagnamenta Leonarda PEP Peci Priska PEF Pedimina Flavio PGA Pedrini Gabriella PEA Pedrinis Andrea PEJ Pedrioli Jean Pierre PEG Pedroli Gregorio PEV Pedroli Veronica PES Pedron Antognini Sara PDG Pedroni Guido PED Persico Daniela PIM Pierangeli Manrico PIB Pinoli Bruno PIA Pitschen Adriano PRI Proserpi Ivano RRO Rigassi Roy RIS Rissone Simone RIM Ritter Michele RIB Riva Bruno ROF Roffi don Roberto SAA Salvi-Rime Alessandra SMA Smit Alessandra SNS Snozzi Sandra SOA Soldini Angelo SOF Soldini Fabrizio SOJ Soldini Jean SON Soldini Nicola TMG Talarico Maria Grazia TAS Tavoli Sandra TOF Tomasoni Ferdinando VAS Vanetti Sidi VAA Vattilana Andrea WAK Walder Konrad WEM Weissen Maria Rosa ZAM Zabarella Mara ZAG Zaccheo Graziano ZUR Zuccolo Rolando

Professionale Culturale Artistica Laborarori/altre

Professionale Culturale Artistica Laborarori/altre

Aceves Silvia Marcela Achini Roberto Agustoni Edoardo Airoldi Antonietta Araya Christian Arlandini Stefano Bachmann Raeto Barelli Stefano Bernaschina Monica Bernasconi Federico Berra Georgia Berto Venditelli Prisca Bettinzoli Maurizio Bianchi Luca Bianchi Matteo Bianchi Nencioni Ilaria Bianchi Stefania Bianda Alberto Binda-Marcoccia Francesca Borioli Roberto Brughera Marco Bui Daniele Caratti Filippo Caso Antonio Castelli Curzio Castro Mallamaci Sonia Cavallo Sandro Conconi-Ruffoni Donatella Cortesi Mario Crivelli Michel Croci Francois Dall’Ara Andrea Dalpozzo De Martino Sabrina de Sigis Guido Del Fante Bruno Delucchi Di Marco Monica Devincenti Gabriele Dobson Rachel Eberli Thomas Figini Luisa Fitze Peter Forzano Sara Frassi Eva Fuog Axel Galbiati Cristina Gall Micòl Gandt Sebastian Gassner Ines Giamberini Margherita Gianora Denys Gilardi Anastasia Godenzi Federica Grignoli Valentina Grünenfelder Balmelli Michela Hoderas Maurice Hussain-Giannatasio Giuliana Induni David Lafranchi Schmid Jessica Legueurlier Anna

Aree

Docenti

Sigle ACM ACR AGE AIA ARC ARS BAR BAS BEM BEF BEG BEP BET BIL BIM BII BIS BIA BIF BOR BRM BUD CAF CAA CUC CMS CAS CRD COM CRM CRF DAA DAS DSG DEB DMM DEV DOR EBT FIL FIP FOS FRE FUA GAC GAM GSE GAI GIM GID GIA GOF GRV BAM HOM HUG IND LAJ LEA

• • • • • •

• • • • • • •

• • • • • • • • • •

• • • •

• • • • • • • •

• • • • • • • •

• • • • • • • • • • • 46 39 24 8


Evoluzione degli effettivi 563 552 550 541 525 506 502

2013 2012 2011 2010 2009 2008 2007 2006 2005 2004 2003 2002 2001 2000

456 414 383 397 426 410 406 0

100

200

300

400

500

600

Ripartizione per tipo di formazione SSS_AA

45

CP

17

LICEO

83

CPQ

23

AFC + MPA

274

AFC + SPAI

63

AFC + SAA

47 0

50

100

150

200

250

300

SPAI CPAa CAa DIa DAa DEa GRa TSEa Opa SFOa FOa

R. Achini G. Pedroni G. Pedroni R. Achini B. Riva M. Coray N. Malizia B. Riva F. Mattei F. Mattei

SAA TEX CT TT DA DE GR PI LA CP MP

M. Minke A. Airoldi P. Minotti M. Bianchi M. Crivelli M. Coray F. Soldini E. Agustoni G. Pedroli N. Soldini

MPA a CRA F. Maggi Regli CPQ I. Proserpi SSS AA G. Monza CAN K. Walder WEB P. Berto Venditelli IND F. Croci SERVIZI BIB MAG LOG AUDIO/VIDEO RINF LINF LAFO LAST LACE LAF AM SEG FIN CSS EG FC

E. Boldini F. Rezzonico F. Rezzonico A. Vattilana K. Walder F. Bernasconi A. Vattilana J. Lafranchi A. Soldini A. Minoretti D. Gianora L. Gozzani, B. Fumasoli D. Gianora, B. Fumasoli A. Minoretti M. Martinoni G. Monza


Sigla Descrizione SPAI Scuola professionale artigianale e industriale CPAa Costruttori di modelli plastici architettonici CAa Cucitrici per arredamenti interni DIa Decoratori d’interni DAa Disegnatori con ind. architettura d’int. DEa Decoratori 3D GRa Grafici TSEa Tecnologi di stampa - serigrafia Opa Operatori pubblicitari SFOa Impiegati specializzati in fotografia FOa Fotografi VAa Vasai SAA Scuola d’arti applicate TEX Introduzione al design tessile CT Creatori tessili TT Tecnologi tessili (design) DA Disegnatori con ind. architettura d’int. DE Decoratori 3D GR Grafici PI Pittori LA Liceo artistico CP Corso propedeutico alle SUP MP Maturità professionale MPA a Maturità professionale artistica apprendisti CRA Creatrici d’abbigliamento CPQ Corso per professionisti qualificati SSS AA Scuola specializzata superiore di arte applicata CAN Grafica digitale computer animation WEB Grafica digitale web IND Grafica digitale tecnical industrial design SERVIZI BIB Biblioteca e mediateca MAG Magazzino LOG Logistica AUDIO/VIDEO Apparecchiature Audio e video RINF Resp. Informatica LINF Laboratorio informatico LAFO Laboratorio fotografia LAST Laboratorio stampa, incisione e serigrafia LACE Laboratorio ceramica LAF Laboratorio falegnameria AM Ammistrazione SEG Segretariato FIN Finanze CSS Corrispondente salute e sicurezza EG Esami di graduatoria e corso per SM FC Formazione continua

Responsabile

R. Achini G. Pedroni G. Pedroni R. Achini B. Riva M. Coray N. Malizia B. Riva F. Mattei F. Mattei

M. Minke A. Airoldi P. Minotti M. Bianchi M. Crivelli M. Coray F. Soldini E. Agustoni G. Pedroli N. Soldini F. Maggi Regli I. Proserpi G. Monza K. Walder P. Berto Venditelli F. Croci E. Boldini F. Rezzonico F. Rezzonico A. Vattilana K. Walder F. Bernasconi A. Vattilana J. Lafranchi A. Soldini A. Minoretti D. Gianora L. Gozzani, B. Fumasoli D. Gianora, B. Fumasoli A. Minoretti M. Martinoni G. Monza

7


CSIA

Statistiche di fine anno 2012-2013

Genere Sezioni Totale Allievi Abbandoni Non Promossi Promossi con insufficienze Tot. Femm. Tot. Femm. Tot. Femm. Tot. Femm. CSIA Scuola d’arte applicata Decoratore 3D I 1 12 12 0 0 0 0 5 5 II 1 13 10 1 1 1 1 4 3 III 1 10 8 0 0 0 0 3 2 IV 1 10 8 0 0 0 0 4 1 Totale 4 45 38 1 1 1 1 16 11 Disegnatore orient. architettura d’interno I 1 12 11 2 2 0 0 2 2 II 1 12 9 0 0 0 0 4 3 III 1 12 10 0 0 0 0 3 2 IV 1 11 7 1 0 0 0 1 0 Totale 4 47 37 3 2 0 0 10 7 Tecnologo tessile I 1 10 8 0 0 1 1 4 4 II 1 11 8 0 0 0 0 7 4 III 1 13 12 0 0 0 0 3 3 IV 1 12 12 1 1 0 0 2 2 Totale 4 46 40 1 1 1 1 16 13 Grafico I 2 22 14 6 4 1 1 6 5 II 2 14 9 0 0 0 0 6 5 II 2 22 14 1 1 0 0 7 5 IV 1 13 8 1 0 0 0 1 1 Totale 7 71 45 8 5 1 1 20 16 Pittore di scenari I 1 8 8 1 1 0 0 3 3 II 1 5 4 0 0 0 0 3 2 III 1 8 8 0 0 0 0 3 3 IV 1 9 6 0 0 0 0 2 0 Totale 4 30 26 1 1 0 0 11 8 Creatore di Tessuti I 1 8 7 0 0 0 0 3 2 II 1 4 4 0 0 0 0 3 3 III 1 7 7 0 0 0 0 6 6 IV 1 6 6 1 1 0 0 4 4 Totale 4 25 24 1 1 0 0 16 15 Totale 27 264 210 15 11 3 3 89 70 Liceo Artistico I 1 II 1 III 1 IV 1 Totale 4 Maturità di diritto cantonale rilasciate

22 18 22 14 21 16 19 13 84 61 19 13

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

1 0 0 0 0 0 0 0 1 0

3 2 4 1 2 2 1 1 10 6


CSIA

Statistiche di fine anno 2012-2013

Genere Sezioni Totale Allievi Abbandoni Non Promossi Promossi con insufficienze Tot. Femm. Tot. Femm. Tot. Femm. Tot. Femm. SSS AA Scuola specialzzata Superiore d’arte applicata I 2 13 8 1 0 0 0 0 0 II 3 16 7 0 0 0 0 0 0 Totale. 5 29 15 1 0 0 0 0 0 Diplomi SSS AA 17 6

AFC ottenuti Maturità prof. Artistica Decoratore 3D 10 8 8 7 Disegnatore orient. architettura d’interno 9 6 5 4 Tecnologo tessile 11 11 7 7 Grafico 12 7 6 5 Pittore di scenari 9 6 7 4 Creatore di Tessuti 5 5 3 3 Creatrice d’abbigliamento da donna 10 9 CSIA - SPAI Operatore pubblicitario Cucitrice per arredamento d’interni 0 Decoratore d’interno 5 3 Fotografo 1 1 Specialista in fotografia 2 Costruttore di plastici architettonici Tecnologi di stampa Serigrafia Decoratore 3D 2 2 Disegnatore orient. architettura d’interno 4 2 Grafico 1 0 Totale complessivo 71 51 46 39 Post - Diploma Corso per professionisti qualificati CPQ 1 18 14 5 2 1 1 6 5 Attestati di Maturità professionale Artistica 12/11

Corso propedeutico CP Durata 1 anno Comunicazione visiva 1 19 14 9 5 0 0 2 2 Attestati rilasciati 10 7

SPAI - Scuole professionali Artigianali e Industriali I 1 21 13 0 0 III 1 22 13 0 0 III 1 14 8 0 0 IV 1 10 6 0 0 Totale 4 67 40 0 0

Di cui alla scuola media professionale con Maturità professionale artistica MPAa (Creatrici di abbigliamento) I 2 21 21 3 3 1 1 9 9 II 1 16 15 0 0 0 0 13 12 III 1 12 11 0 0 2 2 4 3 IV Totale 4 39 37 3 3 3 3 26 24

9


Una certa idea di confine Durante l’anno scolastico 2012-’13 gli studenti della II Liceo Artistico del CSIA hanno avuto l’opportunità di compiere un percorso collettivo di laboratorio, della durata di otto mesi, teso a esplorare i concetti di confine e alterità nei loro molteplici aspetti - geografico, politico, storico, culturale ed esistenziale- partendo dal loro vissuto e da quello di una classe parallela di una Scuola professionale di Cremona. La narrazione delle loro esperienze è diventata lo strumento di confronto e di dialogo tra coetanei che abitano in due nazioni confinanti. Tra l’ottobre 2012 e il maggio 2013 le classi si sono confrontate sul concetto di confine e hanno ipotizzato possibili e temporanee sue abolizioni in vista dell’azione in frontiera. Partendo dall’assunto che l’incontro con l’altro è anche un incontro con se stessi, l’esperienza ha permesso di sviluppare un processo di consapevolezza e di crescita armonica che ha coinvolto anche altri ambiti della loro vita di adolescenti. L’esperienza, condivisa da più soggetti -studenti, artisti, docenti, operatori culturali e curatrice del Workshop-, ha preso avvio da una serie di domande rivolte agli studenti, i quali - a loro volta - hanno posto altre domande ai loro coetanei e agli altri interlocutori. La comunicazione tra i partecipanti, avvenuta attraverso i social network, Skype, facebook, twitter, ecc., è diventata un sottotesto su come questi nuovi sistemi di comunicazione virtuali possano cambiare le relazioni.

“Come è possibile definire un’idea di confine? Noi lo abbiamo fatto ponendoci delle domande e cercando delle risposte. Il confine è diventato così un luogo di esperienza e di relazione con il mondo ma anche una porzione di spazio dell’immaginario con le sue frontiere, centri vitali, difese, punti deboli”. Maria Rosa Sossai, responsabile della piattaforma di educazione/ formazione ALAgroup, Roma. A conclusione del laboratorio Una certa idea di confine, l’11 maggio 2013 alle ore 11 gli studenti dei due Istituti si sono incontrati su un sentiero al confine tra l’Italia e la Svizzera (Chiasso-Pedrinate) per costruire insieme una scultura effimera di mattoni. Hanno poi letto a turno, nella loro lingua madre (italiano, inglese, spagnolo, tedesco, croato, francese, portoghese) delle frasi o delle parole da loro scritte su una possibile abolizione temporanea del confine. Alle ore 15 dello stesso giorno si è inaugurata nella Sala Diego Chiesa di Chiasso la mostra dei materiali - testi, disegni, oli, foto, video - prodotti dagli studenti durante i mesi di laboratorio sotto la guida degli artisti Ettore Favini e Hektor Mamet, con il supporto di Edoardo Agustoni. La mostra, allestita dagli studenti, è rimasta aperta fino a domenica 12 maggio 2013 (giornata dei Musei Svizzeri). L’azione in frontiera è stata documentata da Ettore Favini e Hektor Mamet con un video che è stato presentato in anteprima il 21 settembre 2013 a Villa e Collezione Panza di Biumo,Varese, nell’ambito del progetto Un’Educazione, curato da ALAgroup.

11


Lunedì 18 febbraio 2013. Il nostro amico, docente, collega, capo sezione, Marcello Coray ci ha lasciati improvvisamente. Sgomenti e con un immenso vuoto. Marcello con la sua forte personalità e con la sua innata simpatia è stato un vero protagonista nella e per la sezione. Docente al C.S.I.A. dal 1999 e caposezione da sette anni, era una figura importante soprattutto per gli studenti che gli erano molto affezionati e l’hanno descritto premuroso come un padre e simpatico come un amico. Questo lutto ci ha colpiti duramente. Al funerale ha partecipato tutta la scuola, che si è poi raccolta in un momento di ricordo e di pensiero nell’Aula magna. Nell’atrio i ragazzi hanno potuto poi esprimere nei modi più propri, disegni, parole, fotografie, collages, i loro sentimenti di riconoscenza e affetto.


Futura gestione della sezione A seguito della prematura scomparsa di Marcello Coray, la sottoscritta, in quanto vice, ha assunto la carica di caposezione ad interim fino alla fine dell’anno scolastico in corso. Simone Rissone si è subito reso disponibile quale vice caposezione. Il 14 maggio i docenti professionali si sono riuniti per decidere la figura per il futuro caposezione. Simone Rissone e Alberto Bianda sono stati segnalati al consiglio di direzione. Dal prossimo anno scolastico Alberto Bianda sarà il caposezione e Manrico Pierangeli sarà il nuovo vice caposezione.

Uscite Gli studenti del terzo anno di grafica sono andati a visitare l’azienda SüdPack di Bioggio, specializzata nella stampa in rotocalco di confezioni per alimenti. In quest’occasione gli studenti hanno potuto approfondire le loro conoscenze professionali, facendosi un’idea concreta del procedimento di stampa incavografico, delle specifiche riguardo l’incisione del cilindro, il funzionamento della prestampa, della stampa e del confezionamento del prodotto stampato. Il quarto anno di grafica si è recato in visita alla Roda di Taverne. Hanno potuto vedere all’opera: stampa oro caldo, laminatura, laccatura, fustellatura, esposizione lastre, Computer to plate, goffratura, esa e quadricromia, stampa offset e packaging. La Roda è interessata a presentare i suoi prodotti ai nuovi grafici, il prossimo anno ci aspettano ancora. Le due uscite sono state organizzate nell’ambito delle conoscenze professionali dal docente Manrico Pierangeli.

Leonarda Pagnamenta Jannuzzi, capo sezione ad interim 18.5.2013

Dal 19 maggio al 24 settembre 2011 Martedì-Domenica 10.00 - 12.00 15.00 - 18.00

Premi concorsi Manifesto Notte Bianca Locarno 2014: tre studentesse del terzo anno si sono aggiudicate i primi tre posti, rispettivamente: Cheyenne Martocchi, Karen Carlin e Lisa Bettini.

Attività di progetto Durante le sei settimane dedicate ai progetti professionali gli allievi sono stati impegnati in diversi elaborati dimostrando una buona motivazione e risultati lusinghieri. Al secondo anno si sono sviluppati manifesti per mostre fittizzie di maestri della grafica. Il secondo corso si è applicato poi alla progettazione di tre nuove etichette per vasetti di miele della Migros.Il progetto della studentessa Emi Sander è stato selezionato tra le 14 valide proposte e sarà presente sugli scaffali del supermercato dal prossimo autunno. La Migros è rimasta soddisfatta e ha manifestato concretamente l’interesse per future collaborazioni con la sezione. Sempre il secondo corso si è impegnato nel trovare soluzioni valide e variegate chieste dal comune di Meride per ovviare al problema dei rifiuti lasciati nei boschi. I lavori sono stati presentati durante la mostra allestita al primo piano della nostra scuola. Responsabili dei progetti le docenti: Mara Zabarella, Michela Balmelli Grüenenfelder e Leonarda Pagnamenta Jannuzzi.

La pro voc az ion e

ne

ll ’

i ll u s t r

azione

M.a.x Museo Via Dante Alighieri 6 CH - 6830 Chiasso

Stages La ditta Assos di Stabio che si occupa di abbigliamento e accessori per ciclisti ha contattato la nostra scuola, alcuni capi sezione sono stati accopagnati dal vice direttore Denys Gianora per una visita guidata. Tale visita è risultata interessante e la ditta ha messo a disposizione dei nostri studenti alcuni posti per stages estivi. Anche l’agenzia pubblicitaria Publigood ha contattato direttamente la nostra scuola per offrire due posti di stages, dal 5 al 30 agosto i ragazzi coinvolti si occuperanno prevalentemente dell’impaginazione della rivista Welcome.

13


Il terzo corso si è occupato con i docenti Mara Zabarella, Silvie Aceves, Roy Rigassi e Simone Rissone della creazione di carte da gioco con il tema ortaggi. Con Marcello Coray si sono invece occupati della nuova immagine della scuola agraria di Mezzana. Infine coadiuvati dai docenti Simone Rissone, Sidi Vanetti ed Alberto Bianda, hanno avuto l’occasione di confrontarsi con l’analisi e l’impaginazione di testi complessi e articolati nella realizzazione di una locandina informativa per la scuola di audiovisivi C.I.S.A. Inoltre la classe ha sviluppato gli auguri di Buon Anno per il DFP. Il progetto scelto è stato quello di Celeste Davi.

Il quarto anno ha sviluppato il manifesto per la rassegna cinematografica Castellinaria. Il progetto scelto è quello dell’allievo Roy Clavadetscher., qui sopra Alla fine dell’anno scoalstico durante la settimana blu, dal 24 al 28 di giugno, sono stati organizzati alcuni corsi speciali. Per il primo anno un corso di informatica tenuto dal docente Roy Rigassi. Per il secondo anno un corso di stampa tipografica e serigrafica con le docenti: Mara Zabarella, Silvie Aceves e Jessica Lafranchi. Il terzo anno durante quella settimana ha avuto modo di sviluppare il portfolio personale con il sostegno di Alberto Bianda, Sidi Vanetti.

Il terzo corso apprendisti ha svolto il Calendario per la Fondazione Elisa. È stato scelto il progetto dell’apprendista Michelle Ferrari.

15


Rapporto annuale Anno scolastico 2013 /2014 Primo anno area tessile Resp. Mariana Minke Giugno 2013

Il Primo Anno AreaTessile è frequentato da studenti che hanno superato gli esami d’ammissione presso il CSIA e che hanno firmato un contratto di tirocinio con la sezione tecnologi tessili o creatori di tessuti. Si tratta di un anno introduttivo, durante il quale gli iscritti apprendono le basi delle arti applicate in modo mirato, prima di proseguire gli studi in una delle due sezioni tessili che hanno scelto. Tutti gli studenti devono frequentare il primo anno di formazione con la maturità artistica integrata. Anno scolastico 2012/2013 La classe era composta da 18 allievi (tre dei quali ragazzi) ed un allievo ospite suddivisi in due gruppi (TEXm1 e TEXm2) per le materie professionali/artistiche, mentre riuniti per le materie culturali di maturità professionale artistica. La docente di classe è stata Priska Peci.

Coordinazione delle materie Rispetto alla pianificazione dell’anno scolastico 2011-2012 non è stata apportata nessuna modifica al piano di formazione. Il riscontro delle competenze delle Persone in formazione (PIF) in entrata nella sezione (2° anno di formazione) è stato positivo.

Progetto interdisciplinare Ogni anno propongo un progetto interdisciplinare facoltativo per tutte le materie. L’obiettivo è di far comprendere agli studenti che le conoscenze acquisite nelle diverse discipline possono migliorare le loro prestazioni in ambito professionale.

Il corso estivo di informatica è stato organizzato per trattare importanti argomenti come le regole base dell’impaginazione e della grafica.

La tematica proposta è stata: colore.

Per ovviare all’insegnamento molto dispersivo di nozioni di cartonaggio è stato organizzato un corso di impaginazione di due ore scolastiche alla settimana per otto settimane.

Per introdurre la tematica ho organizzato due seminari presso il nostro Istituto Scolastico. Il primo seminario, improntato sull’importanza del colore, è stato condotto da Renata Pompas e Lia Luzzato, conosciute in tutto il mondo per la loro competenza nell’ambito del colore e dell’applicazione del colore nell’ambito delle arti applicate. Il secondo seminario era improntato sull’aspetto scientifico del colore ed è stato condotto da Marco Gaia (ex-insegnate CSIA di fisica e percezione ottica).

17


La tematica è stata trattata nelle seguenti materie : Disegno di figura - Michele Martinoni Informatica – Sebastian Gandt Tecniche pittoriche - Veronica Pedroli Tecniche professionali - Mariana Minke Storia – Sonia Castro Teoria del colore – Donatella Conconi Il progetto si è concluso con un’esposizione dei lavori presso il nostro Istituto Scolastico a giugno 2013 e con l’utilizzo di alcuni lavori degli allievi per lo sviluppo di una documentazione sulla tematica del colore per la Croce Rossa Svizzera.

Uscita di studio A maggio 2013 ho organizzato un’uscita di studio a Como per visitare: 1) Il museo didattico della seta Attraverso un percorso didattico costruito con reperti storici ed immagini viene descritta l’industria tessile comasca e l’allevamento del baco da seta dal 1850 al 1950; 2) La Fondazione Antonio Ratti Visita guidata con Franscina Chiara attraverso l’attuale mostra “Città di seta. Quando l’architettura ispira i tessuti del Novecento” e la visione degli archivi tessili sulla tematica: tessuti del Novecento (design, designer, materiali, tecniche).

La tematica dell’anno prossimo sarà: luci e ombre.

19


Rapporto sull’attività didattica di sezione Creatori di tessuti — 4 giugno 2013 N.B. In corsivo trovate alcuni pensieri espressi dalle nostre allieve.

1 Efficacia e apprendimento “Secondo me il metodo migliore per imparare è la concretezza, sentire, toccare, vedere, discutere insieme l’argomento e il progetto.” Abbiamo riscontrato che il transfert tra teoria e pratica è un elemento fondamentale per facilitare l’apprendimento ai nostri giovani. Lavorando con una didattica per progetto ci rendiamo conto dell’importanza di seguire le allieve passo per passo verso un autonomia professionale, La parola che emerge maggiormente è concretezza. Funziona molto bene a livello d’insegnamento diversificare i metodi e offrire una seria di esempi pratici e varianti possibili. Abbiamo riscontrato un bisogno da parte dei giovani di confrontarsi, discutere, riflettere sulla pratica svolta e sulle nozioni impartite. Questo le stimola e motiva molto. Scambio di esperienze professionali : docente come testimone di una passione per la professione che trasmette entusiasmo e motivazione ai giovani in formazione.

2 Grado di soddisfazione dei giovani Le giovani sono soddisfatte del metodo d’insegnamento e delle attività proposte. Riscontrano maggiore difficoltà davanti a letture e attività teoriche rispetto alla possibilità di praticare ciò che leggono o sentono. — praticare la teoria: > molto soddisfacente — libertà di progettazione > esprimere idee proprie > creatività: > molto soddisfacente — lavoro di gruppo e discussione orale: > molto soddisfacente — ricerca delle tematiche per farne un progetto personale: > soddisfacente — lettura di schede: > poco soddisfacente — ascolto della teoria > concentrazione e attenzione > mediamente soddisfacente

3 Proposte di miglioramento Notiamo che le nostre allieve esprimono il bisogno di uscire dalla scuola per verificare cosa succede fuori rispetto al nostro settore. Chiedono di poter effettuare uscite mirate in musei tessili, atelier, ditte e luoghi rappresentativi del mestiere. Si riscontra la necessità dei ragazzi di avere più ore a disposizione per le materie professionali, per permettere loro di approfondire argomenti e praticare maggiormente la professione.


Sezione creatori di tessuti AFC Anno 2012/13

4 Programma annuale professionale “I progetti proposti sono molto soddisfacenti. Arricchiscono le nostre nozioni e il nostro sapere. Variare i temi ci aiuta verso una possibile clientela.” Apprezzamento: lavorare sulle tradizioni tessili di altri popoli, (aspetti etnologici). Lavorare su progetti liberi, guidati ma non condizionati dal profilo della scelta tematica. Diversificazione delle tematiche e varietà di argomenti.

1. progetto d’arredo L’oasi velata Oggetto creato: tessuto per tenda

2. progetto d’abbigliamento Il gioiello etnico e l’anima tessuta Oggetto creato: tunica — mantella

Prendendo spunto dal tema Oasi nel deserto, ispirato al nord africa, le ragazze del 4 corso hanno sviluppato un progetto tessile per una tenda leggera, semitrasparente, per uno spazio abitativo interno ed esterno. Il progetto ha prodotto risultati soddisfacenti rispetto agli obiettivi prefissati e le allieve si sono coinvolte con entusiasmo.Telaio contromarca a licci.

Prendendo spunto dal tema oggetti decorativi per il corpo africani, le allieve hanno sviluppato un tessuto prezioso con materiali nobili come la seta e il cotone mercerizzato per realizzare un modello per una tunica prêt a porter. L’abito prende forma con una semplice cucitura sul fianco creando un drappeggio che decora la figura. Telaio a licci computerizzato.

Elementi poco soddisfacenti: lavorare sullo stesso tema tutto l’anno. Poco tempo per la pratica

21


23


Sezione tecnologi tessili / design Anno scolastico 2012 – 2013 Rapporto annuale II° corso 11 studenti (tutti in maturità) III° corso 15 studenti (13 in maturità, 2 in percorso AFC) IV° corso 9 studenti (7 in maturità, 2 in AFC)

Attività della sezione II corso Fiori fantastici Materia: Progettazione Docente: Giuliana Giannattasio 2° TT/design Dal 25 gennaio al 15 marzo 2013 Contenuti Progettare disegni stampati per arredamento: elementi teorici e pratici Obiettivi Mettere in pratica la propria fantasia. Saper creare una composizione armonica e esteticamente valida. Scegliere accostamenti di colori freschi e vivaci. Utilizzare correttamente gli inchiostri colorati. Attenersi ai tempi di consegna.

Richiesta e Consegna Eseguire tre disegni Materiale: carta Fabriano, formato 50 x 70 Tecnica: inchiostri Ecoline Consegna: 15 marzo 2013 Valutazione Comprensione del tema. Originalità del progetto. Costruzione e armonia del disegno. Capacità di esecuzione. Stesura del colore. Equilibrio dei colori e delle forme. Autonomia di lavoro. Tempistica.

Workshop Durante la settimana blu (dal 24 al 28 giugno 2013) è previsto un corso della tecnica a riserva detta « serti », pittura su seta. La Signora Cristina Biaggi seguirà gli studenti durante la progettazione e l’esecuzione di un foulard. La settimana del corso sarà riconosciuta come stage professionale. Gli schizzi, le prove di colore e i lavori eseguiti saranno messi in mostra nel prossimo autunno.

Materiali Schede con immagini di riferimento Fogli per schizzi Foglio di carta Fabriano Inchiostri ad acqua “Ecoline” Altre risorse Libri, disegni, riviste, internet

Attività Esposizione del tema. Esempi di progetti ai quali ispirarsi. Costruzione del disegno a matita secondo le regole della progettazione tessile. Colorare il disegno utilizzando varie effetti e sfumature.

25


III corso Il tema dell’anno per il terzo corso è stato « Africa », svolto insieme alla sezione di creatori di tessuti/ tessitori. Questo lavoro è stato seguito dalla docente di classe, dalla docente di nozioni di stile, dalla docente di fotografia e dal docente di informatica. Tutte gli elaborati eseguiti durante quest’anno sono stati fotografati e formeranno un piccolo book che sarà messo in mostra con tutti gli altri progetti tessili nell’atrio della scuola da metà settembre in poi. Tema conduttore per i progetti tessili, per i tecnologi, sono state le stoffe dette « wax ». I tessuti wax o « africanprint » risalirebbero alle prime importazioni di cotonate « indiane » dall’Asia e dall’Europa. Introdotti con il nome di java da soldati dell’attuale Ghana reclutati per conto del re degli Ashanti, dall’esercito olandese nel quadro di operazioni militari nell’isola di Java nel1855. Da allora in poi i « pagnes batik » si diffusero nelle regioni del golfo di Guinea. La più famosa industria di wax, oggigiorno, è l’olandese Vlisco. Questi cotoni decorati con il tipico effetto del batik quale fondo e con dei motivi originalissimi che si rifanno alla vita quotidiana degli africani, sono prodotti ora anche in Africa. Le donne africane che le vendevano erano

chiamate «Mama benz», perché con la vendita di questi tessuti si erano arricchite e andavano in giro con le Mercedes! Le diverse progettazioni sono state finalizzate a creare una cartella che gli studenti hanno presentato ai vari datori di lavoro dei diversi atéliers per lo svolgimento degli stages professionali estivi. Durante i tre blocchi dedicati all’attività professionale, sono stati creati dei progetti da parte degli studenti prendendo ispirazione da tre stilisti italiani che hanno dato e danno tuttora risalto al disegno stampato nella scelta delle loro collezioni (Cavalli, Marni ed Etro). Durante l’ultimo blocco, gli studenti, con i creatori di tessuti, hanno inoltre partecipato al concorso indetto dalla RSI per la realizzazione di una nuova t-shirt per il gioco a premi CASH. E`stato molto interessante come lavoro perché gli allievi si sono confrontati con una committenza importante, con un piano di lavoro, con tempi di realizzazione e di presentazione.

27


III Corso AFC Progettazione e realizzazione Docenti Giuliana Giannattasio Patrizia Minotti Allieve: Sara Camponovo-Jam Karine

Progetto T-Shirt Tema «Tattoo» Durante quest’ anno scolastico, come novità, è stato introdotto il corso AFC per gli allievi usciti dalla maturità. Le ore settimanali a disposizione per la materia « progettazione e realizzazione » erano sette. L’obbiettivo che ci siamo prefissati era quello di percorrere tutte le fasi per la realizzazione di una maglietta stampata, passando dalla ricerca alla progettazione e infine alla realizzazione di una produzione limitata per la vendita. Abbiamo pensato di impostare il progetto della T-shirt sul tema del tatuaggio prendendo spunto dalle tendenze moda. Il percorso si è sviluppato in diverse fasi : Ricerca scritta sulla storia del tatuaggio Ricerca del materiale al quale ispirarsi Schizzi e mini progettini Progetti su carta in formato originale (2 per allievo) Stampa ink-jet su T-shirt in cotone (25 pezzi per disegno) Allestimento di una vetrina in sede scolastica La nostra piccola produzione di magliette è disponibile presso la sezione.

29


IV Corso Da diversi anni, durante le settimane di progetto, ci si concentra sulla realizzazione di un book che comprende i lavori del triennio e che potrà servire agli studenti per presentarsi in altre scuole o nel mondo del lavoro. Materie coinvolte: fotografia, informatica, creazione-progettazione.

Due erano gli obbiettivi (o obiettivi) importanti. Comprendere quanto fosse complessa e quanto valore avesse l’apparente semplicità e riuscire a raggiungerla, e quanto il mondo di questa professione debba essere sempre collegato al mondo dell’arte e della cultura. Questo anche per permettere agli studenti di proseguire il proprio Oltre ai temi classici che sono stati percorso lavorativo o scolastico svolti regolarmente, quest’anno anche in ambiti differenti da quello abbiamo voluto dedicare gli ultimi del Tecnologo Tessile due mesi di lavoro all’ integrazione Durante i tre anni di tirocinio ne totale del tema d’esame di C.C.A. abbiamo parlato spesso ed effetIl tema riguardava Matisse nel suo tuato dei lavori che andassero in ultimo periodo, dedicato alla sintesi questa direzione. ed al perfetto equilibrio tra la forza Al quarto anno le ragazze hanno del colore e della forma. dimostrato la maturità necessaria È stato richiesto un libro di lavoro per tutto questo e sono andate che si trasformasse in un “diario oltre, con entusiasmo, autonomia, di viaggio”, con tutti gli appunti , capacità individuale ed anche colgli schizzi, le connessioni che man laborativa. mano scaturivano dai discorsi, dagli Hanno dimostrato di avere eventi a cui le ragazze partecipacompreso profondamente che un vano, dalle lezioni teoriche, dalle lavoro concepito in questo modo, idee embrionali che poi avrebbero senza inutili scissioni, dovesse portato a dei veri e propri progetti segnare la fine di un ciclo della loro di grande formato, che potessero vita scolastica, che desse loro gli andare bene per arredamento o strumenti necessari all’approdo ad abbigliamento ma che potessero un nuovo ciclo. Qualsiasi esso sia. anche avere una vita propria, totalmente inserita e nello stesso tempo del tutto sganciata dalla professione.

31


Rapporto di attività 2012/2013 Disegnatore indirizzo architettura di interni

Il disegno è il linguaggio e la memoria, la forma di comunicazione con sé stessi e con gli altri, la costruzione. (Alvaro Siza) Dessiner, c’est apprendre à voir. (Le Corbusier)

Accanto ai programmi didattici previsti dal piano degli studi, con l’anno scolastico 2012-13 si è dato l’avvio ad una attività, collegata all’attività di progetto – I. BLOCCO (1.10.2012 – 12.10.2012) che ha coinvolto le classi del II, III e IV anno del corso. Le classi hanno pertanto seguito tutte un lavoro comune, quello del disegno architettonico a mano libera (inteso come atto analitico, di comprensione, di sintesi e creativo). L’esercitazione si è sviluppata contestualmente al viaggio di studio, svolto dal 3 al 5 ottobre, comprendente la visita alla Fabbrica e Museo Vitra a Wheil-amRhein (D), alla Cappella di Ronchamp (Le Corbusier) con l’annesso monastero delle Clarisse (R. Piano) e alle Saline Reali di Arc-et-Senans (F). Gli obiettivi prefissati non erano però solo didattici, ma erano anche quelli di consolidare uno spirito di collaborazione tra studenti e docenti delle singole attività professionali, intendendo favorire un ambiente cooperativo e incentivare quel tipico clima di atelier, dove il lavoro di ognuno deve fungere da stimolo per tutti, indipendentemente dall’anno di frequenza. Si può affermare che gran parte degli studenti ha dimostrato un tangibile interesse per questo tipo di attività e, cosa non da poco, ha lavorato con intensità, sia nelle impegnative giornate del viaggio di studio, sia in quelle successive svolte a scuola, di approfondimento e di comprensione più razionale delle architetture studiate e di completamento dei disegni.

In relazione alla visita della Fabbrica e Museo Vitra, il corso del III. anno ha inoltre avviato l’attività di PDI incentrata sul tema della “sedia” (designers, produzioni, materiali, ecc.), con l’apporto dei docenti J.-P. Pedrioli e S. Mahler. Il viaggio di studio è stato preceduto da quattro seminari tematici introduttivi (la documentazione è disponibile presso la nostra Sezione):

“Claude Nicolas Ledoux”, cenni sull’architettura e temi del Neoclassicismo, con riferimento specifico all’opera di Ledoux e di architetti coevi (Boullé, Legrand, Lequeue) e presentazione mirata in relazione alla visita delle Saline Reali di Arc-etSenans (docente M. Bianchi) .

L’esperienza si è rivelata positiva, sia dal profilo umano che didattico. Gli studenti hanno potuto visitare Presentazione dell’attività didattica luoghi e confrontarsi con architettu“Lo schizzo, il disegno e il progetto” re significative, coglierne le qualità e lezione “Il taccuino dell’architet(spazio, materiali, dettagli, colori, to”, intesa ad evidenziare criteri e contesto, storia, corretta terminolomodalità del disegno d’architettura, gia, ecc.) in maniera attiva, attraverdistinguendo tra il disegno “analitiso l’osservazione diretta e la pratica co” e “espressivo”, sull’esempio del disegno a mano libera, strumenampiamente illustrato e riferito a to (“utensile”) di lavoro per eccelschizzi e disegni a mano libera degli lenza di comunicazione e di espresarchitetti: Le Corbusier, Gunnar sione grafica della professione inseAusplund, Louis I. Kahn e Álvaro gnata. Riscoprendo il piacere del Siza, (docente R. Zuccolo). disegnare a mano libera hanno quindi potuto esercitare quello “Vitra, architettura e design”, lezione sguardo critico e attento che doche ha trattato la stretta relazione vrebbe distinguere il professionista tra le discipline, dell’architettura e dal profano. del design, focalizzando l’attenzione Il lavoro svolto è stato esposto nella sulle origini e sviluppi del design nostra sede ed è stato così condiviripercorrendo l’opera di Charles e so dall’intera scuola. Ray Eames, (docente G. De Sigis). “Le Corbusier e l’elaborazione del Modulor”, un’introduzione alla scala di proporzioni, basate sulle misure dell’uomo, formulata da Le Corbusier, trattando gli sviluppi storici (Vitruvio Leonardo, Zeising) e le rispettive fondamenta teoriche e matematiche come la sequenza Fibonacci e la sezione aurea (docente B. Pinoli).

33


35


Sezione Pittori Anno 2012-2013

Settimane bianche Una proposta di realizzazioni in 2/3D di Luca Bianchi e Andrea Dall’Ara nel I e II corso. Dallo studio del disegno/schizzo al disegno progettuale alla realizzazione plastica degli oggetti in uno spazio dapprima immaginario, mentale poi reale, fisico e non più metafisico. Settimane gialle Oltre il quotidiano lavoro con contenuti scolastici, prefissati da programma (settimane bianche) , ci siamo espressi nei seguenti lavori su commissione :

1 Scenografia per Stardance Studio Agno di Sabina Ferreri-Martucci

2 Scritte Centro Feldenkrais a Minusio, responsabile Patricia Schawrz

Progetto realizzato durante le settimane gialle da Luisa Figini, Fabrizio Soldini. Classi II, III ; secondo blocco. Realizzati 6 drappi di 300x150 cm, stampati con sistema plotter, raffiguranti 6 immagini ispirati ai continenti : Le 2 Americhe, Africa, Europa, Asia ed Australia/Oceania. Lavoro essenzialmente creativo che lasciava molto spazio alla creatività ma pure focalizzava l’attenzione dell’allievo (II+III anno) allo studio della Teoria della percezione. Disegnare nel piccolo spazio pensando che l’immagine verrà poi dilatata nello spazio confluendo in un’immagine totalizzante : quella del palcoscenico. Le immagini rendono nella loro essenzialità se armonizzate nella cura del cromatismo e del taglio grafico “pulito/preciso” del disegno. Si è scelta la strada della stampa con l’ingrandimento, in quanto i tempi stretti non permettevano una esecuzione diretta, pittorica su supporto/tela. Le possibilità tecniche degli ultimi anni danno un notevole aiuto al pittore che deve poi tradurre il disegno dalla maquette al grande spazio, con la possibilità di velocizzare il processo creativo su supporto finale : tutto ciò evidentemente accorcia i tempi ed i costi.

Scritte tratte da W.E.Henley e Feldenkrais. Classe III, primo blocco. Progetto realizzato durante le settimane gialle da Andrea Dall’Ara e Luca Bianchi. Realizzate 3 scritte in carattere “Lithos” color ocra. Oltre la perfetta esecuzione grafica : importanza dell’applicazione della Teoria del colore Nell’esecuzione della spaziatura nella scritta 1 :1 dapprima su striscia di carta poi su spolvero. Applicazione della tecnica del riporto con tecnica spolvero in loco e quindi colorazione, campitura della scritta. Questo tipo di lavori, eseguiti sul campo, rappresentano un’intensa esperienza professionale in quanto mettono in contatto l’alunno con il mondo professionale all’esterno della scuola per una  “pedagogia attiva”.

37


3 Preesame con il IV anno. Dipinti su grande formato. Di-segno e pittura per realizzazioni decorative di “gradevole” impatto visivo. Studio e campionatura delle tinte, precisione nell’uso corretto degli strumenti professionali.

Settimane blu In collaborazione con il Dicastero Giovani ed eventi della Città di Lugano Street Art Workshop con l’artista 108, svoltosi in giugno


39


Allestimento vetrine di Natale sul Corso San Gottardo, Chiasso


Decoratori 3D

I corso 12 ragazze hanno frequentato quest’anno il 1° corso Decoratrici 3D imparando, nell’insegnamento professionale, le tecniche base del disegno tecnico, disegno di prospettiva, disegno d’osservazione, colore, forma, spazio, creazione bi e tridimensionali, informatica. Alcuni esempi di concetti, sviluppati in volume, sono ricreare la propria stanza o sviluppare un contrasto di contrari in uno spazio pre-definito con tecniche miste. Nel secondo semestre le studentesse hanno potuto progettare e realizzare delle maquette di vetrine e allenarsi nella presentazione dei propri progetti.

II corso Il secondo corso è suddiviso in 2 gruppi, con e senza maturità artistica integrata. Nel 2°corso si approfondiscono le tecniche di disegno, integrando l’uso del digitale con programmi di rendering 3D come Sketch’up o Rhino. Gli studenti hanno lavorato in modo più autonomo e hanno partecipato a lavori di committenti esterni come l’allestimento del Natale in Corso S.Gottardo a Chiasso, la creazione di decori per interni, il progetto e modello di un Totem per la funicolare M.te Brè, una roccia simbolo della palestra Excalibur.

Allestimento CSIA, Palazzo Orsoline, Bellinzona Modello di studio “Excalibur”

41


III corso Il 3° corso ha seguito quest’anno, secondo la nuova ordinanza, un corso di Visual Merchandising. La conoscenza dell’esposizione della merce, seguendo i dettami della vendita, è una parte molto importante della professione del Decoratore3D. Oltre a studiare i punti focali del Visual, hanno collaborato alle diverse esposizioni che Palazzo delle Orsoline, a Bellinzona, ha ospitato durante le sedute del Gran Consiglio. Dopo la scuola medico tecnica, la SPAI di Bellinzona e la scuola agraria di Mezzana è stata la volta del CSIA. Tutti gli allestimenti sono stati curati dal 3° corso Decoratori 3D. Studio del packaging, modelli, progetti e una buona conoscenza professionale, dai materiali ai preventivi, rende ogni lavoro realistico. Per la prima volta, seguendo la nuova ordinanza, è stato fatto un esame “ serie zero” scritto sulle conoscenze professionali, identico in tutti i cantoni svizzeri.

IV corso L’ultimo corso della vecchia ordinanza ha una buona padronanza in progettazione digitale senza dimenticare quella manuale. Oltre a progetti di Packaging, display, progetto fermata TPL, allestimenti in genere, hanno seguito un preesame per la Chicco d’oro dove si chiedeva loro di progettare una vetrina e uno stand per pubblicizzare il caffè in capsule. L’esame AFC è stato commissionato da Freitag Zurigo. Dopo aver visitato l’azienda gli studenti hanno progettato e realizzato una vetrina per la promozione di una borsa.

Vetrina “Chicco d’oro” per promuovere il caffè in capsule


43


Stefan Mathez

Alcuni frames estratti da due dei lavori realizzati


Introduzione In questo documento vengono descritti i progetti affrontati nei percorsi formativi 2012/2013 del corso di Grafica digitale orientamento Computer animation della Scuola specializzata superiore d’arte applicata di Lugano. Durante l’anno appena concluso abbiamo proseguito con successo il percorso di riconoscimento federale dei nostri curricula nel web design, nella computer animation e nell’industrial design.

Progetti Computer animation primo anno “Orologio RSI”

Computer animation primo anno “Invito MMS”

Computer animation primo anno formativo “Orologi RSI” Selezionati dal responsabile della continuità e dal responsabile della grafica RSI, poiché considerati pienamente in linea con l’immagine d’antenna RSI, sono stati diffusi gli “Orologi” realizzati durante l’esame intermedio 2012 dai seguenti studenti: Walter Di Nunno, Chiara Condemi, Stefan Mathez, Michela Ponti, Vanessa Widmer durante l’intero mese di novembre 2012

Progetto basato sulla realizzazione individuale di un invito progettato per una diffusione via telefonia mobile. Questo progetto si integra nel programma mettendo gli studenti in una situazione dove il prodotto finale dovrà essere adeguato ai media emergenti come, in questo caso, gli smartphone.

45


Alcuni fotogrammi estratti dallo spot di Walter Di Nunno (1째premio Equal Pay Day 2013)


Computer animation primo anno Billboard GEOMAG Esame intermedio

Computer animation secondo anno Spot “Equal Pay Day”

Computer animation secondo anno Animazione d’autore “Crack & Snack”

Sono stati realizzati dei filmati di sponsoring televisivo (billboard). Lo sponsoring televisivo. Lo studente si è quindi confrontato nella realizzazione di in filmato che, in pochi secondi, veicolasse nel modo il più efficace e accattivante l’immagine della GEOMAG ispirandosi allo slogan ‘Magnetic Word.

La classe del secondo anno ha partecipato con un concorso interno d’idee alla realizzazione di uno spot per sensibilizzare il pubblico sul tema della disparità salariale tra donna e uomo. Questo progetto ha avuto una committenza reale: l’associazione Business and Professional Women Club Ticino. La BPW partecipa direttamente alla giornata dell‘Equal Pay Day, evento mondiale in cui si rivendica il diritto di parità salariale tra donne e uomini. Lo spot premiato dal titolo “Abbatti il muro” di Walter Di Nunno è stato trasmesso per l’intero mese di marzo e parte di aprile nella sala principale del Cinestar di Lugano. Contemporaneamente e stato diffuso attraverso i canali internet dell’associazione oltre che pubblicato su youtube e utilizzato in conferenze e dibattiti sul tema della equità salariale tra donne e uomini. Dello spot “Abbatti il muro” è stata realizzata anche una versione in inglese messa a disposizione della BPW. Ci sono stati inoltre riscontri positivi espressi dalla presidenza mondiale della Business and Professional Women che auspica una continuazione della collaborazione con la SSS_AA.

“Crack & Snack” è un cortometraggio di animazione 3D realizzato nell’ambito del progetto interdisciplinare d’esame del quarto semestre dell’indirizzo di Computer Animation. Il materiale di avvio del progetto comprendeva una documentazione sviluppata fino al livello dell’animatica. L’obiettivo di questo progetto è stato perciò incentrato sull’analisi di un prodotto con una scrittura completa e attuare una riduzione della durata rivisitando scenografia e dei personaggi (Characters) attualizzandoli senza snaturare la storia e cecando di migliorando il look del prodotto. Computer animation secondo anno Stages Per gli stage possiamo segnalare la rinnovata collaborazione con SE-MA-FOR con sede a 􏰃ód􏰄 in Polonia, l’attivazione di nuovi stage in particolare presso Whirlpool Europa nel dipartimento di visualizzazione e Passion For Profession azienda partner di Youtube specializzata nella produzione di filmati per il fitness di auto training

47


Introduzione In questo documento vengono descritti i progetti affrontati nei percorsi formativi 2012/2013 del corso di Grafica digitale orientamento web della Scuola specializzata superiore d’arte applicata di Lugano.

Progetti web primo anno formativo

Restyling sito web ticinosentieri.ch

Restyling sito web leontica.ch Esame intermedio web.

Gli studenti della classe grafica digitale per il progetto didattico “Progettazione web” sono stati portati a progettare un sito per l’Associazione Ticinese dei Sentieri Escursionistici. Il progetto basato sullo sfruttamento della tecnologia CMS Made Simple, prevedeva il censimento dei contenuti esistenti e la loro rielaborazione, la loro strutturazione, nonché la loro disposizione all’interno del sito, lo sviluppo del layout sulla base di un sintetico manuale d’identità visiva e lo sviluppo di un prototipo per ogni proposta individuata. Accompagnati dalle docenti Legueurlier, Lupi e Berto, gli studenti si sono cimentati per la loro prima volta nella progettazione di un sito. Con il risultato d’aver prodotto ben 11 soluzioni.

Gli studenti hanno progettato un restyle del sito web leontica.ch. Partendo dal censimento dei contenuti del sito esistente, hanno sviluppato e presentato individualmente delle soluzioni. Il mandato richiedeva di proporre una migliore impaginazione per i contenuti e una migliore navigazione (architettura dell’informazione), considerando che il sito soddisfa il bisogno di informare, fungere d’archivio e comunicare con i soci e i sostenitori. Le proposte di questo progetto con committenza esterna parteciperanno a una selezione. Il progetto vincitore verrà realizzato, sostituendo la versione attuale.

49


Progetti web secondo anno formativo Progettazione del sito Foodnews24.com (avviato con Horecamagazine.com) Gli studenti del secondo anno di web (2012/2013) si sono confrontati con la progettazione di un sito informativo particolare: Foodnews24.com (prototipo consegnato e sviluppato dagli studenti Dimitri Bianchini, Chiara Condemi, Yuri Passos, Michela Ponti e Vanessa Widmer). In origine Horecamagazine.com, Foodnews24.com vuole essere un sito internazionale sulla gastronomia e sul turismo professionale pensato dal signor E. Gorelli di IWCA suisse Network. Accessibile alla lingua inglese, offrirà la geolocalizzazione per l’emersione di contenuti e dovrà considerare come base di partenza il template responsive Music Free di Gavick. com. Queste sono le indicazioni consegnate agli studenti all’avviamento progettuale.

Appiedi È un progetto legato al concetto di Pedibus, mobilità lenta per l’accompagnamento dei propri figli verso la scuola. Il prodotto progettato vuole essere uno strumento online disponibile anche su dispositivi mobile, per l’organizzazione dei tragitti e dei passaggi (luogo e tempistiche) dei singoli Pedibus (gruppi di accompagnamento), affinché i genitori possano sapere e organizzarsi per affidare il proprio figlio agli accompagnatori. Il progetto scelto sarà sviluppato da Cryms sagl che ha messo a disposizione il concetto del prodotto, le funzionalità, la richiesta è stata quella di collaborare con loro per identificare una migliore UX e una buona interfaccia grafica adatta al pubblico di riferimento. Qui di seguito la versione definitiva elaborata e le proposte individuali degli studenti.

Martha Duarte È lo studio e la realizzazione della presenza online per la musicista cubana Martha Duarte e del suo quintetto. Gli obiettivi progettuali sono stati quelli di identificare e proporre l’immagine grafica per il gruppo Martha Duarte 5et, identificare e proporre la migliore soluzione per mostrare i contenuti del sito e di produrre materiale professionale per permettere lo sviluppo del prodotto online.

Ricettario Il progetto si pone come obiettivo l'approfondimento dei temi sviluppati nel corso degli studi in particolare la parte di programmazione / interazione con servizi esterni. Vuole portare gli studenti a creare un semplice sito web tramite il quale gli utenti possano ottenere un elenco di ricette partendo dagli ingredienti presenti nel proprio frigorifero / dispensa. I dati delle ricette e il database risiedono su un server esterno che espone, attraverso dei particolari servizi, le informazioni in esso contenute.

51


Technical Industrial Design secondo anno

Primo progetto interdisciplinare: “Nuovo WHIPPER “ In questo corso di Technical Industrial Design i corsisti hanno affrontato un primo progetto che li ha portati alla ri-progettazione migliorata di un nuovo miscelatore di schiuma per il caffè. I ragazzi hanno seguito l’intero percorso progettuale affrontando la fase di analisi conoscitiva e di ricerca, lo studio formale e tecnico del prodotto da riprogettare (questo in relazione alle tecnologie connesse al prodotto stesso) e l’analisi delle sue caratteristiche funzionali.Tutto questo prima di passare alla fase ideativa e agli sviluppi successivi comprendenti proposte concrete di oggetti pronti per entrare in produzione effettiva. Nei diversi momenti della progettazione i corsiti hanno dovuto gestire e coordinare la modellazione 3D, realizzata con Alias e ProE, risolvendo le matematiche esterne del pezzo e quelle tecniche ingegneristiche interne.

Secondo progetto interdisciplinare e primo commissionato da parte di un committente esterno: “nuovo stendi biancheria” In parallelo è stato affrontato un secondo progetto completo (uno stendi biancheria), commissionato da un cliente esterno già nostro partner lo scorso anno, la Metaltex SA, attiva nel settore dei casalinghi. Questo ha permesso agli studenti di confrontarsi con una realtà industriale vera, con le necessità, le richieste e le strategie di un’azienda attiva nel mercato consumer. Anche questo progetto ha comportato un approccio di analisi approfondita del prodotto da disegnare (modalità d’impiego e utilizzo, studio delle funzioni e delle interazioni con l’utilizzatore ecc.)

Progetti SPOT Durante il corso sono stati affrontati anche altri “progetti spot”, ovvero progetti “rapidi” e definiti con lo scopo di confrontarsi con i limiti e le basi di progettazione, i tempi, l’efficienza e l’efficacia nel curare le proposte presentate. Questo per permettere al corsista di immedesimarsi in una possibile realtà professionale.

Progetto interdisciplinare con la WHIRLPOOL Il progetto per l’esame di Diploma 2013 è stato realizzato attraverso la collaborazione ormai consolidata con li gruppo Whirlpool, la multinazionale leader nel settore elettrodomestici. Anche in questo progetto la concretezza e il valore aggiunto delle proposte hanno rappresentato, oltre all’originalità e al rispetto delle tipologie della marca, hanno rappresentato i metri di misura e di giudizio. Technical Industrial design secondo anno formativo Stages Per gli stage possiamo segnalare la collaborazione con Whirlpool Europa con sede in località Cassinetta -VA, dove come da qualche anno a questa parte attiviamo degli stage presso il dipartimento design interno.

53


Corso per professionisti qualificati

Il corso di Maturità per professionisti qualificati (CPQ) porta gli allievi, in possesso di un titolo di AFC, al conseguimento della Maturità professionale artistica. Si tratta di un intero anno dedicato a coloro che vogliono iniziare un percorso formativo superiore; un anno di formazione per ampliare le proprie basi culturali e mettere in pratica le proprie capacità espressive. L’ammissione è riservata a chi è in possesso di un AFC nelle professioni di: costruttore di plastici architettonici, decoratore di interni, decoratore-espositore, disegnatore di arredamenti, disegnatore edile, disegnatore paesaggista, disegnatore tessile, falegname, fotografo, gessatore, grafico, operatore pubblicitario, orefice gioielliere, pittore, pittore di insegne, pittore su ceramica, serigrafo, tecnologo tessile (design), tessitore-creatore di tessuti, tipografo, vasaio.

Durante il corrente anno scolastico gli allievi del CPQ hanno svolto il PDI (Progetto Didattico Interdisciplinare), tra la metà di novembre e a la fine di febbraio, sul tema del viaggio. Le materie coinvolte sono state: storia dell’arte e fotografia. Ecco alcuni argomenti oggetto della ricerca: la scoperta delle Alpi tra la fine del ‘700 e l’inizio dell‘800, l’Orientalismo nella pittura francese e italiana del XIX secolo,Venezia nel periodo romantico, Paul Klee e i viaggi in Italia e Tunisia, John Ruskin e i viaggi in Italia, il Midi della Francia nella pittura dei pittori impressionisti e postimpressionisti; il viaggio di una forma (la femminilità e la maternità) nel corso dei secoli.

Sempre durante l’anno scolastico vi è stata una stretta collaborazione tra i docenti di storia dell’arte e forma colore spazio attraverso la programmazione di alcune attività imperniate sul periodo che va dal Neoclassicismo al Liberty, ripercorrendo l’intero Ottocento; anche l’esame finale di CCA verteva su tali argomenti. Inoltre la classe ha potuto apprezzare alcune visite ad esposizioni nel territorio: Bill Viola alla Villa Litta Menafoglio di Varese, Giovanni Serodine alla Pinacoteca Züst di Rancate, Pierino Selmoni al Museo Vela di Ligornetto, Il tema della finestra nell’arte al Museo d’Arte Moderna di Lugano, Maestri dell’incisione al MaxMuseo di Chiasso, I Rude: nel segno della libertà al Museo Vela di Ligornetto.

Per le condizioni di ammissioni si vedano le relative informazioni nel sito del CSIA. Materie d’insegnamento: Materie fondamentali: italiano, tedesco, inglese, storia e istituzioni politiche, economia e diritto, matematica. Materie specifiche: creazione cultura e arte, informazione e comunicazione. Materie complementari: fotografia.

55


Ilip

Un sla fra let

P

19 ma 24 set 20

Marted 10.00 15.00 LunedĂŹ

m.a.x. via Dan CH - 68

www.m


La Biblioteca CSIA ricopre un ruolo importante all’interno dell’istituto stesso. Questa biblioteca fa parte del Sistema Bibliotecario Ticinese (SBT), che raggruppa le principali biblioteche pubbliche e scolastiche del Canton Ticino. Il nostro fondo (books e non-books) è costituito per la maggior parte da documenti riguardanti i vari campi dell’arte e delle arti applicate, ciò che rende la Biblioteca CSIA unica nel suo genere fra le biblioteche scolastiche del Cantone, costituendo un ausilio e un sussidio didattico non indifferente. Questo grazie anche all’aiuto di docenti che propongono l’acquisto di opere inerenti le materie insegnate e nono solo. I documenti in possesso della biblioteca sono circa 13500, tutti catalogati in rete sul sito della SBT: http://aleph.sbt.ti.ch/F?local_ base=CSIA

Mediamente abbiamo un incremento annuo di circa 500 documenti. Ogni trimestre la SBT ci fornisce regolarmente dati statistici. In media, all’anno, la Biblioteca CSIA può vantare sui 3000 prestiti. Più precisamente nel 2010 abbiamo 3282 e nel 2011 ne figurano 2860. Cifre che equivalgono ai prestiti effettuati nei licei cantonali e di lunga superiore alle altre scuole professionali del cantone. Altri dati da mettere in rilievo sono gli utenti attivi, vale a dire utenti che usufruiscono del servizio prestiti. Nel 2010 sono stati 557 e nel 2011 531. Ciò vuol dire che la nostra biblioteca è molto ben frequentata malgrado il caratteraccio, dicono, del bibliotecario!!! Sarà perché è stato creato un luogo accogliente, confortevole e rilassante!!! Per chi volesse passare momenti tranquilli in questa oasi di pace l’orario d’apertura è il seguente: Lu 9.00 – 10.45 12.15 – 17.00 Ma –Ve 9.00 -11.45 13.15 – 17.00 Eros Boldini resp. Biblioteca CSIA

57


Un ricordo di Marcello

Sale la nebbia sui prati bianchi come un cipresso nei camposanti un campanile che non sembra vero segna il confine fra la terra e il cielo. Ma tu che vai, ma tu rimani vedrai la neve se ne andrà domani rifioriranno le gioie passate col vento caldo di un’altra estate. Anche la luce sembra morire nell’ombra incerta di un divenire dove anche l’alba diventa sera e i volti sembrano teschi di cera. Ma tu che vai, ma tu rimani anche la neve morirà domani l’amore ancora ci passerà vicino nella stagione del biancospino. La terra stanca sotto la neve dorme il silenzio di un sonno greve l’inverno raccoglie la sua fatica di mille secoli, da un’alba antica. Ma tu che stai, perché rimani? Un altro inverno tornerà domani cadrà altra neve a consolare i campi cadrà altra neve sui camposanti. Fabrizio De André, Inverno

59


Centro scolastico per le industrie artistiche Via Brentani 18 6900 Lugano telefono: +41 (0)91 815 20 11 fax: +41 (0)91 815 20 19 e-mail: decs-csia.lugano(at)edu.ti.ch

Giancarlo Iliprandi Uno slalom fra le lettere

P “Fine senza fine” Le attività di un anno tracciano inequivocabilmente il percorso evolutivo che seguirà. Non si tratta mai di una vera e propria “Fine” o meglio è una “Fine non più fine” o una “Fine senza fine”. Così continueremo il nostro impegno nel migliorare l’orientamento professionale e scolastico, promuovendo l’insieme della nostra Scuola e presentando alle famiglie e ai possibili futuri allievi i diversi mondi professionali dove i nostri diplomati opereranno. In questo appreziamo molto l’aiuto degli orientatori cantonali, che ringraziamo per il loro contributo. Così proseguiranno gli incontri con ex studenti CSIA e professionisti dei diversi settori nei quali operiamo, per presentare le realtà pratiche e professionali dei nostri contesti di lavoro. Così proseguiranno e si intensificheranno i contatti e le collaborazioni con i nostri partner: con ATST (l’Associazione dei diplomati delle scuole specializzate superiori della Svizzera italiana), con Viscom (Associazione Svizzera per la comunicazione visiva), con AITI (L’Associazione delle industrie attive nel Cantone Ticino), con Skorpion Egineering di Milano (impresa specializzata nella realizzazione di prototipi industriali), con Whirlpool (multinazionale attivia nella produzione di elettrodomestici), con l’associazione BPW (Business and Professsional Women) e con altri partner anche istituzionali quali da esempio la Conferenza dei Direttori della Scuole d’arte applicata, Svizzera, per la quale abbiamo impostato il nuovo sito http://www.swissdesignschools.ch. Così continueremo la collaborazione con la città di Lugano e con il suo Dicastero giovani ed eventi. Così proseguiremo nel mettere in pratica il nostro orientamento didattico educativo, volto a valorizzare l’espressività e la creatività dei singoli, nonché a favorire il confronto con la pratica progettuale concreta e cosciente. Con questo spirito e con questa visione vi diamo appuntamento al prossimo consuntivo annuale. Un caro saluto e un ringraziamento per il tempo che avete scelto di dedicarci leggendo questo rapporto. Roberto Borioli Direttore CSIA

19 maggio 24 settembre 2012

Martedì - Domenica 10.00 - 12.00 15.00 - 18.00 Lunedì chiuso m.a.x. museo via Dante Alighieri CH - 6830 Chiasso www.maxmuseo.ch

CSIA Rapporto annuale 2012–2013  

Annual report of the Design school of italian speaking Switzerland

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you