Page 6

6

Due nuovi parcheggi in viale Masera e San Rocco Cherasca È stato approvato il progetto definitivo per la realizzazione di una nuova area di parcheggio in zona C.44 e l’adeguamento del parcheggio in Frazione San Rocco Cherasca. Nella zona di viale Masera, sull’area di 2000 metri quadri acquistata dall’Amministrazione comunale sono previsti 72 posti auto, 5 posti moto e un’area adibita ad isola ecologica. Perciò, saranno realizzate le reti tecnologiche, le cordolature in cls, le rampe di accesso pedonali e carrabili, mentre l’asfalto sarà realizzato più avanti.

Altra zona in cui è stata rilevata una carenza di parcheggio è la Frazione San Rocco Cherasca dove sarà ampliata l’area di sosta vicino alla chiesa ed il complesso scolastico. Il progetto prevede la sistemazione dell’intero piazzale e la realizzazione di di 38 posti auto e 7 posti moto. Completerà l’intervento il prolungamento del marciapiede da strada Sottere fino alla chiesa. Il tutto avrà nuova segnaletica orizzontale e verticale e illuminazione pubblica potenziata. Spesa complessiva: 100 mila euro.

Riaperta strada Baresane

Asfaltature in città

È stato ripristinato il traffico su strada Baresane, collegamento tra Santa Rosalia e strada Alba Gallo Grinzane, chiuso dopo il maltempo nel marzo 2015. Consolidato il tratto dissestato nei pressi di Cascina Arnuschi, con il ripristino del pendio e del sedime stradale. Contemporaneamente il proprietario della scarpata a monte si è reso disponibile ad eseguire il consolidamento del declivio. Spesa: 200 mila euro (80 mila dalla Regione e 120 mila dell’Amministrazione comunale).

Prossimamente saranno asfaltate le strade cittadine più danneggiate. Il ripristino riguarderà lo svincolo sudovest direzione Asti, via don Luigi Sturzo, corso Piera Cillario, nel tratto compreso tra corso Torino e il sottopasso, il sedime stradale verso il torrente Riddone ed alcuni interventi sulla rete viaria cittadina. Nei mesi scorsi era stato asfaltato anche il parcheggio di fronte alla piscina comunale di San Cassiano. Importo: 200 mila euro.

La cura del verde con tecniche alternative ai prodotti chimici Alba ha 417.010 mq di aree verdi e 3.090 mq di rotatorie adibite con verde. Gli alberi sono 7.100 su viali, parchi, giardini ed aree scolastiche. Ci sono tappeti erbosi per 268.630 mq insieme a cespugli, aiuole, siepi, arbusti e piante ornamentali. Accanto circa 2.500 esemplari di rose di diverse varietà rifioriscono magicamente ogni primavera colorando giardini, rotonde, viali e piazze del centro e delle periferie. La cura avviene con tecniche alternative ai prodotti chimici come l’uso del calore (pirodiserbo), il diserbo ad acqua o vapo-

re e schiume innocue per l’ambiente. Il contenimento delle erbe infestanti è fatto con interventi manuali e meccanici. Gli interventi chimici sono contenuti, legati alla manutenzione del fiorito e con agrofarmaci compatibili con il verde urbano. La difesa fitosanitaria degli alberi è fatta con misure di tipo preventivo e l’uso di mezzi tecnici ammessi dai Regolamenti CE per l’Agricoltura Biologica, attraverso trappole a ferormoni. Per quanto riguarda l’inerbimento di pavimentazioni stradali in porfido e lapidee, marciapiedi, percorsi ciclopedonali, etc., la manutenzione è a carico del servizio nettezza urbana obbligata ad attenersi scrupolosamente alle linee guida comunali indicate nel “Manuale operativo per il contenimento e l’eliminazione della vegetazione infestante in ambiente urbano”.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Per segnalazione guasti contattare: CALL CENTER EGEA 0173 441155

Profile for Comune di Alba

Albanotizie n. 1 del 2016  

Albanotizie n. 1 del 2016  

Advertisement