Page 1

BolognAIL news Periodico dell’Associazione Italiana contro le Leucemie - linfomi - Sezione di Bologna Onlus Anno 17 - Numero 01 - Marzo 2012

La Campagna Uova di Pasqua AIL 2012

Sostiene la Ricerca Scientifica I “nostri” Ricercatori ci mettono la faccia!


Editoriale

BolognAIL news Periodico dell’Associazione Italiana contro le Leucemie - linfomi - Sezione di Bologna ONLUS Anno 17 - Numero 01 - Marzo 2012

La Campagna Uova di Pasqua AIL 2012

Sostiene la Ricerca Scientifica

BolognAIL compie vent’anni, ringrazia e guarda al futuro ricordando il Socio Lucio Dalla

I “NOSTRI” RICERCATORI CI METTONO LA FACCIA!

In copertina I Ricercatori di BolognAIL Foto di Federico Tais

Lucio ha anticipato questa festa e noi anche nel suo nome celebriamo il ventennale di BolognAIL con animo velato di mestizia, ma con la certezza della Sua approvazione.

Anno 17 n. 01

Segreteria e informazioni BolognAIL Tel. 051.397483 - Fax 051.346509 e-mail: info@ailbologna.it www.ailbologna.it Direttore responsabile Rita Bonaga Grafica e impaginazione Federica Baldazzi info@federicabaldazzi.it Stampa Litosei Officine Grafiche Tel. 051 744539 Redazione Alessandra La Palombara Elisabetta Castellari Francesca Tramontano Direzione BolognAIL c/o Istituto di Ematologia e Oncologia Medica “L. e A. Seràgnoli” Via Massarenti, 9 - 40138 Bologna Tel. 051 397483 - Fax 051 346509 Consiglio Direttivo BolognAIL Presidente Sante Tura Vice Presidenti Luigia Bulgarelli Rocco di Torrepadula Achille Contedini Isabella Seràgnoli Tesoriere - Segretario Alberto Romani Consiglieri Michele Baccarani Marcello Bione Mauro Checcoli Maria Teresa Garotti Bondi Paola Gianni Martini Aldo Cecilia Loiacono Alberto Masacci Raffaele Poggeschi Giorgio Santi Alessia Verga Sassoli De’ Bianchi Silvia Zini Collegio dei Revisori Ermanno Era Massimo Gambini Gian Luca Nanni Costa

2 BolognAILnews

Lucio Dalla e il Prof. Sante Tura in un frame dello spot “Take... Action 2011”

S

to scrivendo un testo per il ventesimo compleanno di BolognAIL con la TV accesa che trasmette momento per momento la cerimonia funebre di commiato di Lucio Dalla dal mondo. Lucio era dal 1999 Socio sostenitore di BolognAIL e a Lui ricorrevamo frequentemente per performance benefiche a favore della nostra Associazione. Ho sentito dai tanti commenti che Lucio non sapeva dire di no alle molte richieste che riceveva ed io posso essere testimone della veridicità di quanto è stato detto. Noi dell’AIL di Bologna discutevamo moltissimo se era conveniente o meno chiedere a Lucio perché eravamo certi di una risposta positiva, incoraggiante, complimentosa per la nostra iniziativa. Un autorevole Consigliere di BolognAIL aveva proposto di far coincidere festeggiamenti per il ventesimo compleanno di BolognAIL con il settantesimo di Lucio Dalla e la proposta era stata accolta da tutti noi con grande entusiasmo.

So che non siamo solo noi a portare nel cuore riconoscenza per il grande fraterno amico, ma vorrei ricordare che noi siamo tanti, tantissimi Consiglieri, Amministratori, tanti Volontari, tanti Pazienti guariti e, con noi, i Medici, i Ricercatori, gli Infermieri e tutti quanti lavorano nell’Istituto “L. e A. Seràgnoli”. Questi amici a giorni festeggeranno il ventennale di BolognAIL con animo grato rivolto a tutti i nostri benefattori, sostenitori e amici. Mentre chiediamo di non rimanere soli nel nostro quotidiano sforzo per aiutare il nostro prossimo in difficoltà, siamo certi che questa nostra richiesta sarebbe stata condivisa dal grande Lucio Dalla che dal cielo non può abbandonarci. Se è vero che i morti non sono degli assenti, ma soltanto degli invisibili, ci sentiamo più sicuri nel continuare il nostro cammino. Alla grande famiglia, così mi piace chiamarla, di BolognAIL, un caro augurio di buon ventesimo compleanno e un “grazie” di cuore a tutti coloro i quali ci hanno aiutato a raggiungere gli obiettivi della nostra Associazione. Sante Tura


BolognAIL

Scopri BolognaAIL

Noi, la nostra missione, da sempre per la Ricerca e per l’Assitenza Chi siamo BolognAIL ONLUS è una delle 79 sezioni autonome di AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie – linfomi e mieloma. È un’Associazione di Volontariato, senza fini di lucro. Costituita nel 1992, l’Associazione ha sede presso l’Istituto di Ematologia e Oncologia Medica “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico S. Orsola-Malpighi a Bologna.

La MISSIONE di BolognAIL • Ricerca sostenerela Ricerca Scientifica sulle Leucemie, i Linfomi, i Mielomi e le altre Emopatie Neoplastiche. • Assistenza offrire Servizi di Assistenza SocioSanitaria Gratuiti ai Pazienti ematologici e alle loro Famiglie.

• Sensibilizzazione Sensibilizzare l’opinione pubblica sulla lotta contro le malattie oncoematologiche.

Per sostenerci • Conto corrente postale n° 21632401, intestato a BolognAIL ONLUS • Bonifico bancario IBAN IT76Y0638502428100000003 024,CARISBO SAN PAOLO, intestato a BolognAIL ONLUS • Con un Click con carta di credito sul sito internet www.ailbologna.it, oppure presso gli sportelli Bancomat di UniCredit Banca e on-line per tutti i correntisti UniCredit Banca • Tramite un’offerta in contanti, con assegno bancario, con bancomat o carta di credito nella nostra sede

all’Istituto “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico Sant’Orsola (Pad. 8, via Massarenti 9, Bologna). Le donazioni da parte di individui e aziende sono deducibili o detraibili ai sensi della normativa fiscale vigente (Art. 14 del D.L. 35/2006) Se vuoi saperne di più puoi visitare il sito www.ailbologna.it. Vuoi creare una collaborazione tra BolognAIL e un’azienda? Chiama il numero 051 397483 oppure invia un e-mail a info@ailbologna.it, ti saranno fornite tutte le informazioni necessarie ad attivare una proficua collaborazione.

BolognAILnews 3


Punti di vista

L’Istituto “L. e A. Seràgnoli” da 20 anni con BolognAIL Il valore aggiunto della nostra Associazione nella Ricerca e nell’Assistenza loro famiglie al loro arrivo nell’Ospedale. Il Seràgnoli è centro di riferimento nazionale e europeo per i trapianti di midollo, per la leucemia mieloide cronica, per i linfomi e per i mielomi.

Prof. Michele Baccarani Direttore del Dip. di Ematologia e Scienze Oncologiche “L. e A. Seràgnoli”

L’

Istituto di Ematologia “Lorenzo e Ariosto Seràgnoli” compie 33 anni. Per venti di questi anni è stato accompagnato e sostenuto dalla Sezione di Bologna dell’Associazione Italiana Leucemie, Linfomi e Mielomi (BolognAIL). Che cosà è l’Istituto? È una struttura universitaria e ospedaliera, un centro di ricerche traslazionali e applicate, una clinica, che ha come missione il governo di tutto quanto riguarda le malattie del sangue, quindi le leucemie, i linfomi e i mielomi, il governo dell’assistenza, della ricerca e della formazione. Che ruolo ha BolognAIL? BolognAIL è il valore aggiunto, quello che consente all’Istituto di fare di più e di fare meglio di quanto le risorse

4 BolognAILnews

universitarie e ospedaliere consentirebbero. Più ricercatori, più medici, più infermieri, più personale di supporto: sono più di 30 i ruoli di ogni tipo che BolognAIL supporta, tramite borse di studio e contratti, quasi tutti destinati a giovani ricercatori, con il duplice vantaggio di aiutare la ricerca e migliorare l’assistenza da un lato e di promuovere la formazione professionale dei giovani dall’altro. Ma oltre i numeri, BolognAIL vuol dire anche più attenzione ai bisogni dei pazienti e più qualità nell’assistenza. Basti ricordare come sono stati rinnovati, migliorati e resi più umani i reparti dove molti pazienti restano degenti settimane e talora anche mesi. Basti citare la continua presenza dei Volontari di BolognAIL, che accolgono, guidano e aiutano i pazienti e le

“sono stati rinnovati, migliorati e resi più umani i reparti dove molti pazienti restano degenti settimane e talora anche mesi” Al Seràgnoli vengono pazienti da tutta Italia, anche grazie al supporto logistico della Casa di Accoglienza di BolognAIL. A tutte le persone che si sono occupate e si occupano di BolognAIL, a tutta la grande famiglia dei Volontari, l’Istituto, riconoscente, a nome di chi lavora in Seràgnoli e a nome di chi vi è assistito, formula gli auguri più grandi e più sinceri per i 20 anni di BolognAIL. Michele Baccarani

A tutte le persone che si sono occupate e si occupano di BolognAIL, a tutta la grande famiglia dei Volontari, l’Istituto, riconoscente, a nome di chi lavora in Seràgnoli e a nome di chi vi è assistito, formula gli auguri più grandi e più sinceri per i 20 anni di BolognAIL.


Punti di vista

BolognaAIL compie vent’anni Il punto di vista di Isabella Seràgnoli sull’attività dell’Associazione familiari è arrivata ad offrire la totalità dei servizi necessari, dall’assistenza domiciliare al supporto psicologico.

“È una storia lunga quella di BolognaAIL, un seme piantato vent’anni fa che è rapidamente cresciuto grazie all’impegno straordinario di Medici, Infermieri, Ricercatori e Volontari”

Istituto “L. e A. Seràgnoli”

L

a storia che lega la mia famiglia a BolognAil affonda le sue radici in un passato lontano eppure, al tempo stesso, mi appare così vicino. Penso che ciò sia dovuto alla velocità con la quale sono stati raggiunti traguardi importanti e decisivi sul fronte della ricerca scientifica che si svolge all’interno dell’Istituto di Ematologia e sul fronte dell’assistenza ai Pazienti. Si tratta di due ambiti il cui sviluppo è indispensabile per la lotta alle leucemie, ai linfomi e al mieloma, obiettivo che costituisce la ragione fondante dell’associazione Bolognese. E tale ragione è la stessa che ha generato e motivato il sostegno che la mia famiglia, prima attraverso G.D e poi con la Fondazione Isabella Seràgnoli, ha destinato all’Istituto di Ematologia e a BolognaAil.

Tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’80, a seguito di due cospicue donazioni da parte di G.D è stato fondato l’Istituto L. e A. Seràgnoli che inizialmente contava 16 letti, ma che già nel 1982, era in grado di effettuare i primi trapianti di midollo osseo. Oggi, l’Istituto, diventato nel frattempo un Dipartimento dell’Università di Bologna, è il maggior centro di Ematologia dell’Emilia Romagna, il secondo in Italia e tra i primi dieci in Europa, con una produzione scientifica che ha raggiunto la media di due pubblicazioni a settimana. Dagli anni ’90, abbiamo indirizzato la nostra fiducia e sostegno al lavoro di raccolta fondi a favore della ricerca e di assistenza svolto da BolognaAil, che rappresenta un bene prezioso per la comunità. Negli anni, l’attività di assistenza gratuita ai Pazienti e ai loro

Nel 2005, con l’apertura di “Casa AIL”, sostenuta dalla Fondazione Isabella Seràgnoli, è stata creata una struttura in grado di ospitare i pazienti onco-ematologici provenienti da regioni lontane, consentendo ai Pazienti di affrontare i lunghi periodi di cura, assistiti dai familiari e dai Volontari in un ambiente accogliente e adeguato alle loro esigenze. È una storia lunga quella di BolognaAil, un seme piantato vent’anni fa che è rapidamente cresciuto grazie all’impegno straordinario di Medici, Infermieri, Ricercatori e Volontari e che, assieme alla mia famiglia, ho contribuito a sostenere con grande partecipazione e considerazione. Isabella Seràgnoli Trapiantologo, Istituto L. e A. Seràgnoli

BolognAILnews 5


Ricerca

Perché oggi pensiamo di guarire i tumori

Dal progetto Genoma Umano di Dulbecco ai farmaci intelligenti

È

utile ricordare che i tumori sono classificabili in due gruppi: i tumori solidi, cioè quelli che interessano fegato, polmone, rene, tubo digerente, sistema nervoso centrale ecc. e i tumori “liquidi” che interessano il midollo osseo e gli organi linfatici, specie le linfoghiandole. Sono definiti “liquidi” perché spesso questi tumori debuttano con un’alterazione del sangue circolante, modificandone entrambe le componenti: cellulare e plasmatica (leucemie, linfomi e mielomi). L’approccio diagnostico – terapeutico, che stiamo via via abbandonando, è diverso a seconda che il paziente abbia un tumore solido o liquido ed è così che i medici si sono specializzati in cultori di tumori solidi (oncologi) e di tumori liquidi (ematologici).La strategia terapeutica si basa su due conoscenze consolidate: la prima è che il tumore solido cresce in un determinato organo o tessuto e, dopo un tempo variabile, si diffonde in altri tessuti od organi (metastasi) mentre le leucemie, ed altri tumori liquidi, insorgono contemporaneamente in più punti dell’organismo e sono già diffusi all’esordio della malattia. La seconda differenza sta nella sensibilità ai farmaci: i tumori solidi lo sono scarsamente, i tumori liquidi lo sono in una più elevata percentuale. Ne consegue che la terapia del tumore solido è l’asportazione chirurgica, che può significare guarigione sicura. Ma perché la chirurgia sia utilizzabile il

6 BolognAILnews

tumore deve essere circoscritto, ecco quindi l’importanza della diagnosi precoce cioè prima che il tumore si diffonda. Al contrario il tumore liquido o ematologico rarissimamente è localizzato ed è altamente sensibile alla chemio – radioterapia. Per questo motivo la diagnosi precoce in questi casi è poco utile e non viene premiata.Passando alla chemioterapia e restringendo il campo alla cura delle malattie del sangue, il principio

“Farmaci “intelligenti”, che con la precisione di una chiave che s’infila nel buco della serratura, impediscono a certe forme di tumore di crescere” sul quale essa si basa è quello che: le cellule tumorali sono più sensibili e più deboli di quelle normali. Quindi il successo si basa sul fatto che dopo la “distruzione globale” del midollo osseo, nei casi favorevoli, le cellule normali ricompaiono e lo ripopolano ed è così che la leucemia può guarire. Questo accadeva nel secolo scorso mentre Ricercatori con l’ausilio di grandi tecnologi fortemente impegnati cercavano di capire perché una cellula normale diventa tumorale. Frutto di queste conoscenze sono i nuovi farmaci oggi impiegati con successo per alcune malattie e destinati a coprire tutta l’onco-ematologia.

Sono farmaci che distruggono le cellule tumorali e risparmiano quelle sane. Sante Tura

Dott.ssa Ilaria Iacobucci Ricercatrice

Questi farmaci “intelligenti”, che con la precisione di una chiave che s’infila nel buco della serratura, impediscono a certe forme di tumore di crescere, si sono potuti scoprire grazie ad un’approfondita conoscenza del DNA delle cellule malate. Il DNA, contenuto nella centrale operativa della cellula (il nucleo) sotto forma di cromosomi, è organizzato in una complessa struttura tridimensionale che assume la forma di una scala a pioli elicoidale, in cui i montanti sono costituiti da zuccheri e fosfati, e i pioli da coppie di quattro diverse basi azotate: adenina (A), timina (T), citosina (C) e guanina (G). A ogni tripletta di basi (es. ATG-AAA-ACG-CCA) corrisponde una determinata informazione per la sintesi delle proteine, i macchinari che nel laboratorio di produzione (citoplasma) eseguono tutte le funzioni fondamentali delle cellule. La com-


Ricerca

STRUTTURA DEL DNA Il DNA è contenuto nel nucleo della cellula sotto forma di cromosomi. Ogni cromosoma è costituito da un lungo filamento di DNA organizzato in una complessa struttura tridimensionale che assume la forma di una doppia elica a spirale. Nucleo Basi

Adenina - Timina Citosina - Guanina

Cromosoma

Zuccheri e fosfati

Cellula

DNA (acido desossiribonucleico)

MUTAZIONI DEL DNA Le “mutazioni” di una o più basi alterano l’informazione genetica, portando alla formazione di proteine non funzionanti o con nuove funzioni. A C T T G A C G T C A T G A A C DNA normale A C T T C T C G T C A T G A A C DNA mutato Soluzione di base

binazione e ripetizione delle triplette produce variabilità tra i geni e di conseguenza tra le proteine. Nel 1986 il ricercatore italiano Renato Dulbecco lancia il “Progetto genoma umano”, un grande lavoro di ricerca scientifica internazionale avente l’obiettivo di determinare l’ordine in cui si susseguono tutte le basi (circa tre miliardi) del DNA. La durata prevista per il suo completamento era 15 anni, ma il rapido progredire dei mezzi tecnici impiegati per la lettura ha permesso ai ricercatori di produrre in anticipo almeno una prima bozza, che è stata pubblicata nel febbraio 2001 dalle riviste internazionali “Nature" e "Science" e completata nel 2003. L’intero progetto è costato oltre 10 anni di lavoro e 10 miliardi di dollari. “Leggere” (sequenziare) il DNA ci consente di identificare quegli errori che fanno da interruttore

Proteina con differente funzione

a segnali che dalla centrale operativa vanno nel citoplasma e rendono la cellula non più controllabile favorendone un vantaggio proliferativo e la trasformazione tumorale. Questi errori possono essere di diverso tipo: perdita o duplicazione di un gene con conseguente assenza o amplificazione del segnale che dal nucleo giunge ai laboratori; modificazioni, chiamate scientificamente “mutazioni”, di una o più basi che alterano l’informazione genetica; fusione di due geni (es. BCR-ABL nella leucemia mieloide cronica o PML-RARA nella leucemia acuta promielocitica). La conoscenza di questi errori costituisce la base per la cura dei tumori. Che cosa è cambiato negli ultimi 20 anni dall’inizio del primo sequenziamento del genoma umano? Il grandissimo progresso tecnologico ha portato allo sviluppo di quello che è

definito il “sequenziamento profondo” che consente, grazie alla produzione di miliardi di corti frammenti di DNA, di leggere l’intero genoma in pochi giorni e con investimenti di migliaia di euro. In campo oncologico i primi risultati risalgono al 2008, con il primo sequenziamento completo di un genoma di un paziente con leucemia mieloide acuta a cariotipo normale. Da allora numerosi genomi tumorali sono stati sequenziati e questo numero è in continua crescita. La potenzialità di questo approccio

“In campo oncologico i primi risultati risalgono al 2008” molecolare consiste nell’identificazione di bersagli specifici delle cellule tumorali che possono essere colpiti con farmaci mirati. Uno di questi bersagli è il gene NOTCH1, che controlla la divisione e la sopravvivenza delle cellule e che risulta essere sempre attivo a causa di mutazioni nella leucemia linfatica cronica e nella leucemia acuta linfoblastica a cellule T. Nuovi farmaci in sperimentazione presso l’Istituto Seràgnoli sono capaci di colpire selettivamente le cellule con alterazioni di NOTCH1.Nell’ambito di uno studio europeo di caratterizzazione delle leucemie, l’Istituto di Ematologia “Seragnoli” ha contribuito alla identificazione di nuove mutazioni nel gene TP53, il guardiano del genoma, e nuovi farmaci sono in corso di sperimentazione. Credo sia importante ricordare come alla base di tutti questi progressi vi sia una forte partecipazione tra gruppi che collaborano mettendo in campo le proprie conoscenze e competenze ed il supporto anche di associazioni non-profit che sostengono la ricerca. Ilaria Iacobucci

BolognAILnews 7


Assistenza

Una Casa di tutti

Casa AIL, un servizio di accoglienza e un luogo di condivisione All’ospite che si ferma pochi giorni, Casa AIL può apparire come una casa-albergo: accogliente, funzionale, attrezzatissima. Per chi vi soggiorna più a lungo, la casa si trasforma. Il personale ed i Volontari diventano un po’ parte della tua famiglia. Un luogo in cui una tazza di tè, bevuta insieme, è l’occasione per scambiarsi esperienze, per ascoltare ed essere ascoltati. Un luogo in cui la sconfitta della malattia per un ospite è una speranza di vittoria per tutti gli altri. Grazie. Con affetto e simpatia, Virna

Casa AIL disegnata da Virna Martelli

D

al 2005, data di costituzione della residenza, Casa AIL ha accolto gratuitamente più di 1000 nuclei familiari, formati da pazienti onco-ematologici e dai loro familiari che non risiedono a Bologna, in cura presso l’Istituto “Seràgnoli”.

COSA TROVA CHI ARRIVA A CASA AIL? • Arrivo Grazie al personale e ai Volontari gli ospiti possono essere ricevuti fino a sera e durante i giorni festivi. • L’edificio si trova in Via Palagi, nelle immediate adiacenze dell’ospedale, una vicinanza importante per le persone che ogni giorno si recano in Istituto per le terapie. La residenza si affaccia su un giardino interno e si sviluppa su tre piani ed è dotata di un ascensore. • Stanze Sono a disposizione 12 stanze doppie con bagno, per un totale di 27 posti letto. Inclusi: biancheria, Tv digitale e telefono per chiamare direttamente l’Istituto di Ematologia.

8 BolognAILnews

• Cucina industriale, dispensa, frigo e sala da pranzo sono a disposizione per organizzare e cucinare autonomamente i propri pasti. • Locali accessori Una lavanderia con lavatrici e ferro da stiro. Una biblioteca composta da libri donati e una postazione PC. Rete Wi-Fi in tutta la casa. • Assistenza psicologica Una volta alla settimana è attivo il servizio di assistenza psicologico rivolto ai pazienti e ai familiari di Casa AIL. • Supporto dei Volontari Sono circa 20 i Volontari che tutti i giorni donano il proprio tempo agli ospiti della Casa; sono un punto di riferimento importante per chi arriva da un’altra città per motivi di cura, una presenza costante e discreta all’interno della residenza. I Volontari organizzano momenti conviviali come il tè o le cene che coinvolgono tutti gli Ospiti presenti.

GRATUITà Dal 2005 la Fondazione Isabella Seràgnoli sostiene le spese straordinarie della struttura, mentre BolognAIL copre i costi annui di manutenzione ordinaria. Tale copertura è al momento possibile grazie alle offerte liberali effettuate dagli ospiti di Casa AIL (nel 2011 le offerte dai privati hanno permesso di coprire il 28.7% dei costi totali della residenza), al sostegno delle Fondazioni e alle

azioni di raccolta fondi instituzionali di BolognAIL. Dal 2007 la Fondazione del Monte e altri enti hanno contribuito al mantenimento di Casa AIL. La residenza esiste e continua ad esistere grazie alla sensibilità di tanti ospiti e donatori e grazie allo spirito di collaborazione che anima l’Associazione; ognuno di noi può fare tanto per sostenere Casa AIL nel presente e nel futuro, affinchè la struttura possa continuare ad accogliere chi affronta un periodo difficile. Fondi a sostegno di Casa AIL dal Bilancio 2010 29%

29% 42%

29% Offerte liberali di ospiti e privati 42% Sostegno dalla Fondazion del Monte 29% Raccolta fondi campagne BOAIL Costi CASA AIL 2010: € 165.000 Costi permanenza quotidiana di un nucleo familiare: circa € 60

Se anche tu vuoi contribuire a sostenere Casa AIL e i suoi servizi, ADOTTA UNA STANZA DI CASA AIL per un giorno. Aiuterai a mantenere il servizio di Casa AIL gratuito in futuro.


Assistenza

Cresce la richiesta di Assistenza Domiciliare Sempre più pazienti la richiedono, BolognAIL risponde

Lo Staff dell’Assistenza Domiciliare Ematologica di BolognAIL

D

al 1997 BolognAIL offre gratuitamente il Servizio di Assistenza Domiciliare Ematologica ai pazienti onco-ematologici anziani, non deambulanti e di tutti coloro che, pur avendo bisogno di sottoporsi a terapie e controlli continui, hanno difficoltà a raggiungere la struttura ospedaliera. Negli anni il servizio si è ampliato, dall’assistenza ai pazienti residenti nel solo comune di Bologna si è passati a quelli dell’intera provincia e, con una convenzione tra l’Azienda USL di Bologna, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna e BolognAIL nel 2010 il Servizio di Assistenza Domiciliare Ematologica di BolognAIL è stato esteso dai soli pazienti in cura nell’Istituto “L. e A. Seràgnoli”, anche ai pazienti degli Ospedali Bellaria e Maggiore di Bologna. Questa estensione logistica e territoriale è unita inoltre ad una maggiore efficacia nelle cure, che significa una più lunga sopravvivenza del paziente, con conseguente allungamento della durata del periodo di Assistenza. Per fare fronte a questo incremento

dei bisogni, BolognAIL ha dovuto impegnarsi ancora di più, aumentando il numero dei medici e degli infermieri che compongono lo staff dell’Assistenza Domiciliare Ematologica. BolognAIL non ha nessun contributo da parte delle pubbliche istituzioni per i pazienti seguiti da questo servizio, che è completamente a carico dell’Associazione. Grazie quindi a quanti lo sostengono, prima tra tutti la Fondazione Carisbo che con il suo fondamentale contributo ha permesso in questi anni l’ampliamento del Servizio che i bisogni crescenti dei pazienti richiedevano.

Nuove TV, grazie dal “Primo Piano”! Desidero ringraziare BolognAIL che da sempre ci sostiene con grande sensibilità e attenzione, in tutte le iniziative che possono contribuire a rendere più gradevole l’ambiente di cura. Abbiamo da poco completato il rinnovo degli apparecchi televisivi presenti nelle 8 camere di degenza: ora i pazienti dispongono di televisori più moderni e di un servizio completamente gratuito. I nuovi televisori infatti offrono una migliore visione e hanno finalmente risolto i problemi di ricezione dei modelli precedenti. Mara Righi Coordinatore Infermieristico Ematologia 2° Sezione

Le “Ragazze di AIL” Da otto mesi l’appuntamento è quasi sempre lo stesso. Arrivano da sole; in moto o con il loro “macinino tutto matto”, con qualunque tempo, con qualunque stagione. Singolarmente ogni mercoledì. Mattino prelievo, pomeriggio trasfusioni e controlli. Si sente che il gruppo è coeso; l’azione di ognuna è armoniosamente finalizzata a completare la loro missione. Sembrano nate nella stessa città; diplomate o laureate nello stesso ateneo. Mi portano a casa scampoli di vita, oggettività di valutazioni, prevenzione. Il tutto con professionalità e conoscenze al di là dei protocolli e delle specializzazioni. E poi, sempre sorridenti, mai una parola o un gesto fuori dalle righe. La loro presenza non mi riporta all’animale che mi sta dentro; senza ipocrisie loro mi aiutano a prolungarne una più serena convivenza. Sono le “Ragazze di AIL”. Ragazze perché giovani e capaci, impegnate nella sperimentazione e nell’assistenza in corpore vili. Una generazione positiva; le osservi al lavoro e realizzi che cos’è la buona, l’ottima sanità. “Volontarie”, non so come siano inquadrate; da come si impegnano sembrano le operatrici meglio retribuite del settore. Per quanto sino ad ora ho ricevuto, mi auguro riescano a percepire la riconoscenza, la stima, il rispetto che debbo e che ho per loro. Save Saba

BolognAILnews 9


Sensibilizzazione

Stelle di Natale 2011 La partecipazione nella Campagna

L

a partecipazione degli oltre 450 Volontari (tra questi vogliamo ricordare i ricercatori, i medici, gli infermieri e i tecnici dell’Istituto Seràgnoli) e di migliaia di generosi donatori hanno contribuito alla buona riuscita della Campagna Stelle di Natale che si è svolta nei due weekend dall’8 al 18 dicembre 2011. Tra le diverse Aziende che, con il loro supporto economico, hanno permesso a BolognAIL di affrontare le spese della campagna di raccolta fondi, citiamo in particolare CARISBO e CONAD che sostengono i costi delle campagne istituzionali già da anni. Un grazie a PLENTY, a VIRTUS e a FEDERFARMA per l’aiuto nella promozione della Campagna! E un GRAZIE anche alle librerie che hanno distribuito i nostri segnalibri: AMBASCIATORI, FELTRINELLI, MONDADORI, GIANNINO STOPPANI, LE TRAME.

Il totale dei fondi raccolti, compreso il contributo delle aziende, è di circa € 149.000,00 destinate a mantenere il Servizio di Assistenza Domiciliare Ematologica. LA TESTIMONIANZA

Dr. Giuseppe Bandini, Paolo e Erika, infermiera nel reparto trapianti

Piazza Matteotti, a Imola, a sera, illuminata e vuota, con le classiche proporzioni rinascimentali, bella da vedere, da ammirare come quando si va in luoghi lontani per turismo, ci saluta con il rin-

tocco delle campane del campanile. Il bilancio dell’esperienza è stato positivo per tutti, forse noi del banchetto, quasi tutti imolesi, non ci aspettavamo una partecipazione così rilevante da parte dei concittadini; inoltre, questo buon lavoro di equipe ci ha fatto immergere nel centro storico in modo del tutto nuovo. Varie persone ci hanno chiesto informazioni sull’AIL, le malattie del sangue, l’organizzazione dell’Istituto: pazienti, ex pazienti, passanti e qualche nostro conoscente che ci ha visto nella veste di “banchettari” per l’AIL, incuriositi si sono avvicinati per scambiare due parole, e tra una parola ed un’altra raggiungevamo lo scopo di sensibilizzare la società civile sulle malattie del sangue. In totale abbiamo distribuito a Imola 120 Stelle, 24 panettoncini, 1 Shopper e 14 Trenini, riuscendo a raccogliere 1.173 euro! Giuseppe Bandini Trapiantologo, Istituto L. e A. Seràgnoli

Un Regalo per Casa AIL Grazie per aver scelto di sostenere la Casa di Accoglienza in occasione del Natale 2011 Il vostro dono natalizio è stato destinato al sostegno di Casa AIL La Casa di Accoglienza che ospita gratuitamente i pazienti onco-ematologici (e i loro familiari o accompagnatori) non residenti a Bologna, durante il periodo di cura. La Vostra scelta solidale ha permesso di centrare un grande obiettivo Grazie a Voi, privati ed Aziende, i fondi raccolti con le offerte relative agli articoli solidali natalizi, al netto dei costi sostenuti, ammontano a: € 62.500. Pari alla copertura del 37,8% ca. dei costi annuali di mantenimento di Casa AIL. Lista completa Aziende solidali al link: www.ailbologna.it, area “Natale 2011”.

10 BolognAILnews

Grazie a tutti i Volontari e agli

Ospiti di Casa AIL che si sono dedicati alla realizzazione delle confezioni natalizie e alla loro consegna. Centinaia di allegri pacchi contenenti articoli solidali sono stati recapitati in città, provincia e non solo, ad opera di Voi preziosi folletti!


Sensibilizzazione

Destina il tuo 5 per mille a BolognAIL Con una firma, parte delle tue imposte, saranno destinate ai progetti dell’Associazione RICORDA che • Il 5 per mille non è una tassa aggiuntiva. • Non ci sono spese aggiuntive. • La scelta del 5 per mille è compatibile con quella dell’8 per mille, si possono fare entrambe le scelte

Per aiutarci a sconfiggere le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, BASTANO DUE SEMPLICI GESTI: • Metti la tua firma nel riquadro: “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997”. • Scrivi nell’apposito spazio il Codice Fiscale AIL: 80102390582.

Grazie a chi ha scelto di devolvere il 5 per mille in sede di dichiarazione degli ultimi anni! I risultati del 5 per mille a Bologna sono stati i seguenti: • tra i 500 e i 600 viaggi andata e ritorno compiuti ogni anno dal Servizio Navetta di BolognAIL, creato per offrire trasporto gratuito ai pazienti dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli” in cura presso il Day Hospital; • 96 pazienti raggiunti dall’Assistenza Domiciliare Ematologica nel 2011, a Bologna città e nell’intera provincia; • oltre 1050 nuclei familiari ospitati gratuitamente dal 2005 a tutto il 2011 a Casa AIL, la Casa di Accoglienza che ospita i pazienti onco-ematologici non residenti a Bologna e un loro accompagnatore; • 34 giovani Ricercatori finanziati, che svolgono il proprio lavoro presso l’Istituto di Ematologi.

Scopri il dono celato nelle tue tasse FASCIA DI REDDITO LORDO

IMPOSTA NETTA (1)

5 PER MILLE (1)

IL TUO SOSTEGNO CON IL 5 PER MILLE

€ 18.000 - € 25.000

€ 3.250 - € 5.000

€ 15 - € 25

1 Viaggio andata e ritorno Navetta AIL

€ 25.000 - € 50.000

€ 5.000 - € 15.000

€ 25 - € 75

1 Visita dell’Assistenza Domiciliare Ematologica ad 1 Paziente

€ 50.000 - € 100.000

€ 15.000 - € 36.000

€ 75 - € 180

Da 10 giorni ad 1 mese di soggiorno a Casa AIL per un paziente

Oltre € 100.000

Oltre € 36.000

Oltre € 180

3 colloqui di Assistenza Psicologica con pazienti o familiari

Calcolo semplificato a puro titolo di esempio. Cifre indicative che non tengono conto delle detrazioni d’imposta, diverse da soggetto a soggetto.

BolognAILnews 11


Sensibilizzazione

Parte “Take… Action!” Edizione 2012 Il Concorso per giovani videomaker. Gira uno spot, agisci nella lotta ai tumori del sangue, vinci un’esperienza di lavoro sicuro. È da solo nella scena, in realtà non lo è nella storia scritta da Noemi perché ha accanto le persone che gli vogliono bene e un’Associazione come AIL. Riccardo e Fabio si iscrivono all’edizione 2011 di “TAKE… ACTION!” e

“Le settimane che precedono la scadenza del Concorso vedono gli spazi di BolognAIL animarsi di tante troupe di giovani videomaker, bravissimi e appassionati”

Giordano Leoni, partecipante al Concorso ”Take... Action 2011”

I

n Piazza Maggiore a Bologna, sono migliaia le persone che ogni sera, d’estate, aspettano l’inizio dei film della rassegna “Sotto le Stelle del Cinema” della Cineteca di Bologna. Sullo schermo ancora bianco, lo scorso luglio, appare il logo di BolognAIL che si trasforma nel simbolo di “TAKE… ACTION!”, il Concorso che

12 BolognAILnews

si rivolge ai videomaker emergenti under-35 per la creazione di uno spot che sensibilizzi sul Volontariato e sull’impegno sociale. Lorenzo ha sette anni e ha la Leucemia. La camera lo inquadra dalle spalle mentre in una strada di campagna pedala sulla sua bicicletta in modo incerto all’inizio e poi più

mettono giù un’idea per il loro spot sul Volontariato. Arrivano nell’Istituto di Ematologia “L. e A. Seràgnoli” e nella Casa di Accoglienza pronti a girare e scoprono AIL, la sua missione e le persone che ne fanno parte. La sceneggiatura messa giù prima di iniziare le riprese diventa marginale rispetto alla realtà; l’esperienza vissuta nei giorni passati con i Volontari, i Pazienti, i Medici e i Ricercatori di AIL prende il sopravvento, vale la pena di essere raccontata e diventa il loro spot. “Il principe dal sangue blu” di Noemi e “Il 21 giugno di ogni giorno” di Riccardo diventano gli spot vincitori della


Sensibilizzazione

prima edizione di “TAKE… ACTION!”, premiati con due esperienze professionali retribuite offerte dalla casa di Backstage

produzione ITC Movie e da FlashVideo. Le settimane che precedono la scadenza del Concorso vedono gli spazi di BolognAIL animarsi di tante troupe di giovani videomaker, bravissimi e appassionati. Sono 20 i video in gara arrivati da tutta Italia per la prima edizione del Concorso e sono bellissimi! Grazie all’interazione con Istituzioni e Aziende e grazie alla partecipazione degli Amici di BolognAIL, “TAKE… ACTION! è diventato un progetto visibile e coinvolgente: l’edizione 2011 ha visto Pupi Avati Presidente della Giuria, Giorgio Diritti sostenitore del progetto, esperiti di cinema fra i giurati e un testimonial d’eccezione… Lucio Dalla, che ha abbracciato il progetto fin dal primo momento. Alessandra La Palombara

Con un sorriso ricordiamo Lucio DALLA, pensando alla telefonata con lui mentre era in partenza per la sua ultima tournée e alle sue parole: “Certo che vi appoggio per la seconda edizione del Concorso… Usatemi come volete!”. L’aver risposto alla nostra chiamata anche se al volo, la sua informalità e la sua generosità dicono tutto dell’artista e dell’uomo e da qui vogliamo dirgli “grazie”. Il nostro “TAKE… ACTION!” è dedicato a Lucio Dalla.

“TAKE… ACTION!” 2012 is on! Informazioni e bando su www.ailbologna.it Scadenza per la presentazione dei lavori: 31 maggio 2012. Premiazione: 21 giugno 2012. Se hai fra i 18 e i 35 anni, partecipa al Concorso! Oppure aiutaci a promuovere l’iniziativa: informa i tuoi amici, metti un post sul tuo wall di Facebook, seguici su Twitter, scegli il tuo mezzo preferito per… AGIRE! Alcuni tra i partecipanti dell’Edizione 2011

21 Giugno 2012 7a Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma Il 21 giugno ricorre la Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e i Mielomi, un appuntamento fondamentale nell’opera di sensibilizzazione che BolognAIL svolge. Quest’anno il 21 giugno sarà l’occasione ideale per festeggiare i 20 anni di BolognAIL e per presentare, anche attraverso la pubblicazione del Bilancio di Missione, ciò che l’Associazione ha realizzato nel supporto ai pazienti onco-ematologici e ai loro familiari e nel finanziamento della ricerca scientifica. Sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica, la Giornata Nazionale a Bologna sarà l’occasione per organizzare anche nel 2012 un seminario interattivo fra medici, pazienti e familiari di questi ultimi. L’evento è aperto a chiunque sia interessato a saperne di più sulle terapie all’avanguardia nella cura dei tumori del sangue. Traendo spunto dalle ricerche scientifiche condotte dal Premio Nobel Renato Dulbecco, recentemente scomparso, e incentrate sullo studio del genoma umano, tema conduttore del seminario sarà “Navigando nel DNA, sulla rotta per la cura delle malattie onco-ematologiche”. Informazioni su www.ailbologna.it o chiamando BolognAIL (051 397483).

BolognAILnews 13


Sensibilizzazione

Non occorre essere un Ematolo go per contribuire a sconfiggere i tumori del san gue. Un tuo gesto può aiutare a rag giungere questo scopo.

Il potere del fumetto L’abilità artistica di Vanna Vinci per la Campagna Lasciti di BolognAIL codificare. Mi è sembrata interessante quindi la decisione di usare il fumetto proprio per la campagna lasciti, che è un argomento delicato e un po’ difficile da promuovere. BolognAIL sentiva l’esigenza che le immagini e i testi mettessero a proprio agio il lettore e lo di-

“Questo lavoro mi ha dato modo di scoprire il percorso di lavoro di BolognAIL” Illustrazione di Vanna Vinci per la Campagna Lasciti di BolognAIL

C

iao, mi chiamo Vanna Vinci e sono un’autrice di fumetti e un’illustratrice. Sono entrata in con-

tatto con BolognAIL perché intendevano usare il linguaggio fumetto per la promozione della nuova campagna lasciti. Il linguaggio fumetto è fruibile da tutti, è diretto ed emotivamente facile da de-

sponessero a un atteggiamento aperto. Questo rapporto di lavoro mi ha dato modo di scoprire il percorso di lavoro di BolognAIL e soprattutto la loro filosofia. Mi è sembrato che la filosofia di lavoro e di assistenza di BolognAIL sia costituita di una forma di praticità emotiva, un sentimento molto distante dall’idea di sacrificio o di beneficienza. Qui mi sembra che ci sia la sostanza più che le parole. E questo mi ha aperto gli occhi su un modo di fare solidarietà

che non sia solo qualcosa per sgravarsi la coscienza. BolognAIL organizza l’assistenza ai malati e ai familiari, ci lavora a fondo calandosi nelle problematiche, proprio come è successo per le due vignette a fumetti che ho realizzato io. E non solo si tratta di azioni organizzate e tese al risultato, ma il bello è che queste sono creative, intelligenti e fantasiose, e utili. Quindi ho capito, e credo che questo sia il punto più forte, che si può essere, anzi forse si deve essere, davvero molto creativi per lavorare nella solidarietà come fa BolognAIL”. CHI è VANNA VINCI? clicca sui siti www.vannavinci.it e www.labambinafilosofica.it Per informazioni sui Lasciti DESTINATI A BolognAIL, chiama il 051 397483 o visita il sito www.ailbologna.it, area “Lasciti” e scarica la brochure informativa.

Momenti speciali solidali Scopri come essere solidale con le bomboniere di BolognAIL

I

n occasione di matrimoni, battesimi, prime comunioni, cresime, lauree e anniversari puoi sostenere BolognAIL con le bomboniere, le pergamene e le partecipazioni solidali o dedicando parte della tua lista-nozze a un progetto dell’Associazione: compirai un gesto d’Amore, sostenendo la lotta alle malattie del sangue, contribuendo a finanziare la Ricerca Scientifica e l’Assistenza

14 BolognAILnews

Socio-Sanitaria gratuita ai pazienti oncoematologici e ai loro familiari. Crea LA TUA BOMBONIERA! Ci sono tante possibilità: la pergamena con o senza confetti, la pergamena con il sacchetto di confetti o la scatolina e tante altre... Prendi un appuntamento: chiama il numero 051 392066, invia una mail a eventispeciali@ailbologna.it o visita il nostro sito www.ailbologna.it.

Un grazie a tutte le Volontarie che ci aiutano in questa iniziativa e in modo particolare a Carla e Maria, sempre al nostro fianco per organizzare tutto il lavoro!


Sensibilizzazione

Più Uova, Più Ricerca! Rendi la tua Pasqua 2012 solidale con BolognAIL e sostieni concretamente la Ricerca Scientifica sui Tumori del sangue.

S

ostenere la Ricerca oggi significa pensare al malato di domani”. Questa frase del Professor Sante Tura è alla base della visione di BolognAIL nella destinazione dei fondi che l’Associazione raccoglie. Oltre a offrire gratuitamente Servizi di Assistenza specialistici, l’Associazione finanzia ogni anno in modo rilevante la Ricerca Scientifica: sono 34 i giovani Ricercatori dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli” finanziati nell’ultimo anno da BolognAIL! Quanto ricavato dalla Campagna Uova di Pasqua AIL 2012 sarà destinato proprio al finanziamen-

to della Ricerca Scientifica nel 2012. Per i nostri Sostenitori affezionati, c’è una bella notizia! BolognAIL torna in Piazza Re Enzo, con una iniziativa culturale dal titolo “La Solidarietà in Piazza” che vedrà protagonisti sabato 31 marzo e domenica 1° aprile i giovani Ricercatori dell’Istituto “L. e A. Seràgnoli”, i Volontari di BolognAIL e i videomaker del Concorso “Take… Action!” in una maratona di appuntamenti dedicati a BolognAIL! Grazie a CARISBO e CONAD per il sostegno generoso offerto anche quest’anno alla Campagna Uova di Pasqua di BolognAIL.

Lista delle postazioni sull’ultima pagina del periodico e tutte le info su www.ailbologna.it. COSA PUOI FARE PER SOSTENERE LA RICERCA SCIENTIFICA: • PRENDI le nostre UOVA DI PASQUA • Collabora come VOLONTARIO • “ADOTTA UN CARTONE” di 6 Uova da distribuire • Aiutaci a PROMUOVERE la nostra Campagna Uova su Facebook e Twitter

I Prodotti Pasquali Solidali di BolognAIL Uova di Cioccolato Tradizionale (300gr) € 12,00

Colombina AIL € 3,00

Uova di Cioccolato BIO (300gr) € 15,00

Praline di Cioccolato (Scatoline da 5 e da 9) € 9,00 - € 6,00

Un pensiero per Rosy Sono già passati 5 anni (26 dicembre 2006) da quando Maria Rosanna Benelli, una delle prime Volontarie di BolognAIL ci ha lasciato. Alcuni suoi amici, tuttora Volontari, vogliono ricordarla a quanti non hanno avuto la fortuna di conoscerla. Donata, Silvana, Silvia, Miriam, Veronica, Margherita, Renato, Elisabetta, Letizia, Davide, Alba e Tiziana.

new Uova di Cioccolato Maxi (400gr) € 15,00 Piante di Lavanda e Aromatiche con secchiello di latta € 10,00

Golf Club Bologna Torneo Pragatto Open a favore di BolognAIL 6 Maggio 2012 Sono aperte le iscrizioni Info: Golf Club Bologna 051 969100 www.golfclubbologna.it

BolognAILnews 15


diamo Vita alla Ricerca

Campagna Uova di Pasqua AIL 2012 23 . 24 . 25 . 31 Marzo - 1 Aprile nelle piazze di Bologna e provincia

Scopri dove trovarci... Bologna Centro Storico

Carisbo Via Farini 22, Bologna Carisbo Via Irnerio 8, Bologna Piazza Re Enzo Via Altabella angolo Via dell’Indipendenza Via d’Azeglio angolo Via Carbonesi Via d’Azeglio angolo Via Carbonesi Via Farini angolo Galleria Cavour Via Guerrazzi fronte civico 1 (Portico dei Servi) Via Guerrazzi fronte civico 1 (Portico dei Servi) Via IV Novembre angolo Via d’Azeglio Via IV Novembre angolo Via d’Azeglio Via Orefici davanti banca al civico 6, (Ambasciatori) Via Ugo Bassi angolo Via Nazario Sauro (presso statua)

Vari a Bologna

BolognAIL Dipartimento di Ematologia “Seràgnoli” (Sant’Orsola - Padiglione 8) Policlinico Sant’Orsola CUP Casa AIL Via Pelagio Palagi 16/3 Chiesa degli Alemanni Via Mazzini 65 Chiesa dell’Antoniano Porta Santo Stefano Chiesa San Domenico di Savio Via Andreini 36 Ospedale Malpighi Via Pelagio Palagi

Centri Commerciali di Bologna

Centro Borgo Via A. de Gasperi 9 Centro Lame Via Marco Polo 3 Centro Commerciale Fossolo 1 Viale Felsina 31 Centro Commerciale Fossolo 2 Viale Abramo Lincon 5 Centro Commerciale Pianeta/Leclerc Via Larga Coop Barca Via della Barca 57 Coop Stadio Via Andrea Costa 160/a Coop & Coop c/o Parco Meraville Viale Tito Carnacini 37 Coop & Coop San Ruffillo Via Ponchielli 23

Provincia

Anzola Emilia Piazza Giovanni XXII - Area Mercato Anzola Emilia Supermercato Coop Bentivoglio Supermercato Alimentari SMA Budrio Piazza Filopanti Budrio supermercato Coop Calderara Di Reno Via Marconi 1 Calderara Di Reno Supermercato Coop 2 Casalecchio Di Reno Shopville (secondo livello) - Via Marilyn Monroe 2 Casalecchio Di Reno Via Marconi lato Giardini Piazza dei Caduti 1 Castel Maggiore Galleria del Centro in Via Gramsci Castel Maggiore Coop del centro commerciale Le Piazze Castel San Pietro Piazza XX Settembre sotto il Portico della Biblioteca Castenaso Farmacia Contedini Castenaso Panificio Gazzetti Castenaso Supermercato Coop Crevalcore Piazza Malpighi, lato Chiesa Crevalcore Piazza Matteotti Funo Di Argelato Via Nuova (Area Mercato) Funo Di Argelato Chiesa Santi Nicolò e Petronio (Piazzale antistante) Granarolo Supermercato Coop Imola Via Emilia (sabato civico 163 - domenica civico 210) Loiano Area Mercatale Medicina Piazza Garibaldi 40 Medicina Centro Commerciale Medicì Molinella Piazza Anselmo Martoni Monghidoro Via Garibaldi/Piazzetta San Leonardo Monzuno Piazza XXIV Maggio (area Macina) Ozzano Emilia Supermercato Coop Pianoro Supermercato Coop Pieve Di Cento Portico Piazza A. Costa Ponte Ronca Emporio Abbigliamento (di fronte) Porretta Terme Piazza Vittorio Veneto Rastignano Portico v. Andrea Costa San Giovanni In Persiceto Piazza del Popolo San Giovanni In Persiceto Centro Commerciale Porta Marcolfa San Lazzaro Di Savena Piazza Bracci San Lazzaro Di Savena Carisbo in Via Jussi 1 San Lazzaro Di Savena Conad in via Emilia San Lazzaro Di Savena Conad in via Emilia San Pietro In Casale Piazza Martiri della Liberazione Sasso Marconi Piazza dei Martiri Vergato Via Monari Villanova Di Castenaso Chiesa di S. Ambrogio Villanova Di Castenaso Centro Nova (Ingresso Parcheggio Multipiano) Zola Predosa Di fronte al negozio “Abbigliamento Romana” Zola Predosa Supermercato Coop Osteria Nuova e Sala Frazione (area adiacente edicola) Sala Bolognese Piazza Marconi

28 e 29 marzo 28 e 29 marzo 31 marzo e 1 aprile 23, 24 e 25 marzo 23, 25 marzo 24 marzo 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 31 marzo 25 marzo e 1 aprile 23, 25 marzo e 1 aprile 24 e 31 marzo 23, 24, 25, 31 marzo e 1 aprile 23, 24 e 25 marzo

dalle 09.00 alle 13.00 dalle 09.00 alle 13.00 dalle 10.00 alle 20.00 dalle 08.00 alle 20.00 dalle 15.00 alle 20.00 dalle 08.00 alle 14.00 dalle 15.00 alle 20.00 dalle 15.00 alle 20.00 dalle 08.00 alle 14.00 dalle 15.00 alle 20.00 dalle 08.00 alle 14.00 dalle 15.00 alle 20.00 dalle 15.00 alle 20.00

dal 5 marzo al 7 aprile 3, 4, 5 aprile dal 5 marzo al 7 aprile 25 marzo 01-aprile 25 marzo 29, 30 marzo, 2 aprile

dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 16.00 dalle 08.30 alle 13.00 dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 16.00 mattina (orari messe) mattina (orari messe) mattina e pomeriggio (orari messe) dalle 08.30 alle 13.00

23, 24 e 25 marzo 23, 24, 25, 31 marzo e 1 aprile 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23 e 24 marzo 23 e 24 marzo 23, 24, 25, 31 marzo e 1 aprile 23, 24 e 25 marzo 23 e 24 marzo

dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00

24 e 25 marzo 24 marzo 23 e 24 marzo 24 e 25 marzo 24 marzo 25 marzo 24 marzo 24 marzo 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23 e 24 marzo 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23 e 24 marzo 25 marzo 25 marzo 24 marzo 25-03-12 23 e 24 marzo 24 e 25 marzo 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23 e 24 marzo 25 marzo 25 marzo 25 marzo 24 marzo 23 e 24 marzo 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 24 e 25 marzo 24 marzo 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 24 e 25 marzo 28 e 29 marzo 31 marzo 1 aprile 24 e 25 marzo 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 24 marzo Pom e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23, 24 e 25 marzo 23 e 24 marzo 23 e 25 marzo 23 e 25 marzo

dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 07.30 alle 13.00 dalle 08.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 13.30 dalle 13.30 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 08.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 13.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 17.00 dalle 09.00 alle 13.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 08.30 alle 18.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 08.30 alle 13.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 13.00 dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 13.00 dalle 08.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 18.00 orari messa M e P dalle 09.00 alle 19.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 09.00 alle 18.00 dalle 07.30 alle 13.00 dalle 07.30 alle 13.00

Info e prenotazioni 051 397483 - prenotazioni@ailbologna.it - www.ailbologna.it

Vieni a Trovarci in Carisbo! Il 28 e 29 marzo dalle 9.00 alle 13.00 Grazie alla collaborazione dei Volontari ANLA, Gruppo Seniores CARISBO, distribuiremo le Uova di Pasqua AIL nella sede CARISBO di Via Farini e nelle filiali di Via Irnerio a Bologna e di Via Jussi a San Lazzaro di Savena

, , piu Uova, piu Ricerca !

BolognAIL News Marzo 2012  

Periodico quadrimestrale di BolognAIL

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you