Page 6

PREFAZIONE Stefano Zamagni

Molto saggiamente, gli amici di BolognAIL hanno scelto quale parola-chiave dell’edizione 2016 del loro Annual Report il termine GENEROSITÀ. È ben noto, infatti, che la nostra cultura soffre di una grave antinomia. Per un verso, esalta a parole l’agire donativo; per l’altro verso, ben poco si fa per facilitare le pratiche di dono e, soprattutto, per attrezzare a tal fine l’assetto istituzionale. Il Giving Institute di Chicago, nel Rapporto 2015 sulle donazioni in una pluralità di Paesi, ci informa che negli USA l’americano dona, in media, oltre 750$ all’anno; in UK il cittadino inglese dona in media 220€ all’anno e quello italiano 116€. Ora, mentre il confronto con gli USA è poco significativo dal momento che in questo Paese, non essendo mai stato attuato il welfare state, sono gli stessi cittadini che, in applicazione del “principio di restituzione”, si sentono moralmente obbligati a finanziare tutti quegli enti che si dedicano a fornire servizi di welfare, non altrettanto può dirsi del confronto tra Italia e UK. Perché l’italiano dona, in media, la metà circa del cittadino inglese? Forse perché noi siamo meno generosi degli inglesi? Non lo credo proprio. Prova ne sia che se si osservano i dati relativi al tempo donato dai Volontari – i quali donano non denaro ma tempo, appunto – si scopre che il Volontario italiano è assai più generoso dell’omologo inglese. Che spiegazione dare, allora, del fenomeno? La risposta che ritengo maggiormente plausibile è quella che chiama in causa l’inadeguata, e per certi aspetti obsoleta, infrastrutturazione istituzionale per il “fund raising”. Valgano alcuni esempi. L’intermediazione filantropica sta muovendo solo in questi anni i suoi primi passi; la filantropizzazione attraverso la privatizzazione (philantropication thru privatization) non è ancora entrata nell’agenda del nostro legislatore; la riforma dell’istituto del 5 per mille solo nei prossimi mesi entrerà in vigore; la figura giuridica della società benefit è entrata in funzione solamente da un anno; e così via. 8

Profile for AIL Bologna Onlus

Bilancio di Missione di BolognAIL 2016  

Bilancio di Missione della Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, sezione di Bologna anno 2016

Bilancio di Missione di BolognAIL 2016  

Bilancio di Missione della Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, sezione di Bologna anno 2016

Advertisement