Page 28

ASSISTENZA DOMICILIARE EMATOLOGICA Vive da quasi 20 anni il Servizio di Assistenza Domiciliare Ematologica di BolognAIL che, dal 1997, porta gratuitamente a casa dei Pazienti onco-ematologici che risiedono a Bologna e nella provincia tutte le cure che possano aiutare ad affrontare la malattia. Il progetto raggiunge a domicilio i Pazienti con problemi acuti comparsi durante la malattia, i Pazienti molto anziani, i non deambulanti e coloro che hanno difficoltà a raggiungere la struttura ospedaliera. Lo Staff è composto da 1 Medico Responsabile, specialista in Ematologia; 2 Medici (impegnati sia full-time che part-time); 4 Infermieri specializzati; 1 Coordinatore Infermieristico; 1 Responsabile della Gestione per la Qualità.

LE TAPPE PRINCIPALI DEL SERVIZIO 2008 – Il raggio di azione del Servizio si estende dalla città all’intera provincia di Bologna, grazie al supporto della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. 2010 – La Convenzione stipulata fra BolognAIL, l’Azienda USL e l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna rende il Servizio fruibile non solo dai Pazienti in cura presso l’Istituto "L. e A. Seràgnoli", ma anche da coloro che sono seguiti presso le altre strutture AUSL di Bologna in cui il personale medico dell’Istituto effettua consulenza. La convezione consente, inoltre, di somministrare ai Pazienti anche farmaci di uso solo ospedaliero. 2014 – BolognAIL ottiene il marchio di Certificazione della qualità KIWA CERMET, confermato anche nel 2015 e 2016.

I VANTAGGI DEL SERVIZIO Il Servizio è una vera e propria alternativa al ricovero ospedaliero o in Day Hospital, infatti offre Assistenza a molti Pazienti che sono in fase curativa (che, quindi, hanno bisogno di essere seguiti per lungo tempo) e anche a Pazienti in fase terminale. È destinato anche a coloro che vengono dimessi precocemente dall’ospedale (per citopenia post-chemioterapia), a coloro per i quali non è indispensabile o possibile il ricovero. TANTI I BENEFICI: – Il numero di Pazienti a cui può essere data Assi-

– Il Servizio riduce il numero di ricoveri e, di con-

stenza non è limitato alla sola capienza dei reparti

seguenza, modera la spesa sanitaria che grava sulla

di degenza.

collettività (meno del 5% dei Pazienti seguiti vengono

– I Pazienti possono beneficiare di un Servizio specialistico privo di accanimento terapeutico.

ricoverati per problemi acuti e, spesso, questi non sono ematologici).

– In ambito domestico, si riducono sensibilmente le probabilità di contrarre infezioni resistenti alle terapie. – Nell’ambiente familiare i Pazienti sono più sereni

– Solleva i familiari dalla dipendenza dagli orari di visita e limita eventuali assenze dall’attività lavorativa, contribuendo a ridurre i costi sociali della malattia.

e beneficiano maggiormente delle cure.

I COSTI* ASSISTENZA DOMICILIARE ASSISTENZA OSPEDALIERA

FASE CURATIVA

FASE TERMINALE

COSTO TOTALE IN MEDIA

€ 974

€ 1.127

€ 1.040

€ 3.095

€ 3.334

€ 3.139

*I dati sono relativi al costo medio settimanale per Paziente nei due modelli assistenziali. Lo studio è "Cure ospedaliere e domiciliari per Pazienti ematologici in trattamento attivo o in fase terminale: analisi dei costi e studio di costi-efficacia" del Dottor Claudio Cartoni, Responsabile del Servizio di Assistenza Domiciliare Ematologica di Roma AIL, presentato nel 2011. I dati illustrano il confronto fra i costi dell'Assistenza Domiciliare e Ospedaliera del territorio di Roma e possono essere un riferimento attendibile anche per il territorio di Bologna e della provincia.

30

Profile for AIL Bologna Onlus

Bilancio di Missione di BolognAIL 2016  

Bilancio di Missione della Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, sezione di Bologna anno 2016

Bilancio di Missione di BolognAIL 2016  

Bilancio di Missione della Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, sezione di Bologna anno 2016

Advertisement