Page 1

bilancio di missione 2008

1


2


1992 nasce BolognAIL

1997 ha inizio il servizio di Assistenza Domiciliare di BolognAIL

2005 inaugurazione di Casa AIL, la Casa di accoglienza di BolognAIL

2008 è tempo di...

bilanci ringraziamenti continuità … nella lotta ai tumori del sangue

1


LE CARICHE SOCIALI ASSEMBLEA DEI SOCI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Composta da soci ordinari e soci sostenitori.

Composto da membri che operano su base volontaria, ha potere per la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione. PRESIDENTE Sante Tura VICE PRESIDENTI Luigia Bulgarelli Rocco di Torrepadula Achille Contedini Isabella Seràgnoli TESORIERE - SEGRETARIO Alberto Romani CONSIGLIERI Michele Baccarani Marcello Bione Maria Teresa Garotti Bondi Paola Gianni Martini Alberto Masacci Raffaele Poggeschi Giorgio Santi Franco Stupazzini Alessia Verga Sassoli de’ Bianchi Silvia Zini COLLEGIO DEI REVISORI Ermanno Era Massimo Gambini Gian Luca Nanni Costa

2


LETTERA DEL PRESIDENTE Sono lieto e onorato di presentare il nostro “Bilancio di Missione 2008”. Siamo giunti alla terza edizione di questo documento per noi molto importante. Se ogni presentazione contiene un messaggio che la caratterizza, questo vuole essere il bilancio dei ringraziamenti: noi siamo, noi operiamo, noi eroghiamo servizi soltanto perché ci siete Voi, privati cittadini, fondazioni, aziende che credete nei nostri progetti, nella nostra attività, nel nostro impegno e per questo noi volontari, amministrativi e amministratori, desideriamo dirVi grazie! A costo di annoiarVi, ma con l’orgoglio di Coloro i quali hanno raggiunto gran parte delle mete prefissate, con questo Bilancio di Missione desideriamo informarVi che il supporto alla Ricerca, svoltasi al Seràgnoli e nelle strutture nazionali ed internazionali ad esso collegate, ha dato frutti che sono andati oltre ogni più rosea previsione. L’Assistenza erogata da BolognAIL ai pazienti con malattie del sangue è duplice: sanitaria, mediante il servizio medico specialistico; domiciliare e sociale, mediante il trasporto dei pazienti in cura ambulatorialmente al Seràgnoli dal loro domicilio al S. Orsola e ritorno e mediante le attività di accoglienza, assistenza in Day Hospital e nei reparti di degenza, svolte dai nostri Volontari all’interno del Seràgnoli. L’intervento sociale a favore di pazienti e parenti trova la sua massima espressione in Casa AIL. L’Associazione offre ospitalità gratuita, elegante e soprattutto amichevole e fraterna ai pazienti residenti lontano dalla nostra città e in cura presso il Seràgnoli ed ai loro parenti. Non ci stanchiamo di ripetere il nostro grazie più sentito alla Fondazione Isabella Seràgnoli, che ha messo a disposizione di BolognAIL la struttura, e a tutti i privati e Fondazioni che ci aiutano a gestirla con il loro generoso supporto finanziario. Grazie, carissimi Volontari. Grazie di condividere il nostro progetto e grazie per l’entusiasmo con il quale ci aiutate a realizzarlo. Sono 40 anni che l’AIL è stata fondata e 17 anni che BolognAIL opera: siamo orgogliosi del cammino che abbiamo percorso, siamo fieri di constatare che nel bene abbiamo “contagiato” molte persone, aziende e Istituzioni. Siamo lieti, infine, di poter offrire, grazie all’aiuto di tutti, un punto di riferimento ai pazienti emopatici e ai loro familiari, residenti a Bologna o in qualsiasi area del territorio nazionale, che abbiano bisogno di aiuto e di conforto. Grazie! IL PRESIDENTE DI BOLOGNAIL Prof. Sante Tura

3


BolognAIL ONLUS è una delle 80 sezioni autonome di AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie – linfomi e mieloma. È un’Associazione di Volontariato, senza fini di lucro. Costituita nel 1992, l’Associazione ha sede presso il Dipartimento di Ematologia e Scienze Oncologiche “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico S. Orsola-Malpighi, a Bologna.

4


BolognAIL, missione e attivitĂ

5


MISSIONE

1. ricerca sostenere la RICERCA SCIENTIFICA SULLE LEUCEMIE, I LINFOMI E LE ALTRE EMOPATIE NEOPLASTICHE

2. assistenza

3. sensibilizzazione SENSIBILIZZARE l’opinione pubblica sulla lotta contro le malattie onco-ematologiche

6

offrire SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIO-SANITARIA GRATUITI ai PAZIENTI ematologici e alle loro FAMIGLIE


ATTIVITÀ

ricerca - Finanzia le ricerche scientifiche su leucemie, linfomi, mielomi e su altre malattie del sangue.

- Sostiene la formazione di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

assistenza - Gestisce e sostiene le spese di Casa AIL, la Casa di Accoglienza che ospita i pazienti onco-ematologici non residenti a Bologna e i loro accompagnatori, durante i lunghi periodi di cura.

- Organizza e finanzia il servizio di Assistenza Domiciliare che consente ai pazienti ematologici gravi o con difficoltà deambulatorie di essere assistiti nella propria casa, beneficiando del proprio ambiente familiare.

- Fornisce, ai pazienti e ai loro familiari, informazioni attraverso il Punto di Accoglienza posto nell’atrio del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” e assistenza attraverso il Servizio di Supporto nel Day Hospital e nei Reparti di degenza.

- Finanzia il prolungamento dell’orario del Day Hospital alle ore pomeridiane, riducendo i tempi di attesa per i pazienti e rendendo meglio gestibile il lavoro di medici e infermieri.

- Organizza e finanzia un Servizio Navetta per il trasporto dei pazienti che non sono in grado di muoversi autonomamente e che hanno esigenza di recarsi presso il Day Hospital per essere sottoposti alle terapie necessarie.

sensibilizzazione - Organizza seminari interattivi tra medici e pazienti per informare e condividere esperienze.

- Coinvolge, attraverso attività mirate di sviluppo e di responsabilità sociale, la realtà industriale, finanziaria e le fondazioni del territorio di Bologna.

- Organizza attività di raccolta fondi, sia attraverso iniziative locali che attraverso le campagne istituzionali (Campagne Stelle di Natale e Uova di Pasqua AIL).

- Pubblica il periodico BolognAIL NEWS, inviato quadrimestralmente a 22 000 destinatari e fondamentale per tenere al corrente i sostenitori, e chiunque sia interessato alla lotta alle malattie del sangue, sui progetti realizzati da BolognAIL e sugli obiettivi che l’Associazione si prefigge di raggiungere.

- Attraverso il Bilancio di Missione, informa sui risultati delle attività di raccolta fondi, sulla destinazione dei proventi e sull’impatto che il lavoro dell’Associazione ha sul territorio di Bologna e provincia.

- Organizza eventi culturali e spettacoli per promuovere l’attività dell’Associazione e raccogliere fondi.

7


LE MALATTIE AL CENTRO DEL NOSTRO IMPEGNO ogni anno sono 15 000 i nuovi casi di leucemie, linfomi e mielomi in Italia

8

leucemie Le LEUCEMIE sono malattie neoplastiche delle cellule staminali emopoietiche che risiedono nel midollo osseo e provvedono alla produzione dei globuli rossi, dei globuli bianchi e delle piastrine. Le leucemie si distinguono in acute e croniche. Le leucemie acute linfatiche (piÚ frequenti nei bambini) e mieloidi (piÚ frequenti negli adulti) mettono rapidamente a rischio di vita il paziente, che è esposto a infezioni ed emorragie. La terapia, che comprende anche il trapianto di midollo, mira a eliminare completamente le cellule leucemiche. Le leucemie linfatiche croniche, sono, invece, compatibili con una vita normale, anche senza cure. La leucemia mieloide cronica si cura molto efficacemente con farmaci mirati sulle cellule leucemiche.


linfomi

mielomi

I LINFOMI sono malattie tumorali dei linfociti. Il quadro clinico è caratterizzato da un aumento di volume delle linfoghiandole e della milza (linfomi nodali), ma il linfoma può svilupparsi anche in altri organi (linfomi extranodali), perché vi sono linfociti in tutto l’organismo. Si distinguono in linfoma di Hodgkin, uno dei primi tumori guaribili con chemioterapia, e in linfomi nonHodgkin. Questi ultimi possono essere clinicamente indolenti oppure aggressivi. La terapia dei linfomi si basa, oltre che sui “vecchi” farmaci antiblastici, sull’autotrapianto di midollo e sugli anticorpi monoclonali.

I MIELOMI sono tumori plasmacellulari che si sviluppano all’interno del midollo osseo, danneggiando l’emopoiesi normale e soprattutto indebolendo il tessuto osseo, provocando così lesioni e fratture molto dolorose e invalidanti. I progressi terapeutici in quest’ultimo decennio sono stati notevoli: in alcuni casi si comincia a parlare di guarigione.

sono circa 4 000 i pazienti attualmente seguiti al Dipartimento Seràgnoli per tumori del sangue

da quando ho iniziato la mia “avventura” con la malattia, ho potuto vedere le mie due figlie laureate, sposate e ora mamme di due bimbi di 8 e 9 mesi. Ringrazio ogni giorno il Seragnoli. S.P. paziente e volontaria di BolognAIL

9


la ricerca del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” ha generato 1 pubblicazione scientifica in media ogni 3 giorni

+ 300 mila euro di raccolta fondi da imprese

Casa AIL: sono state avviate nuove iniziative per migliorare la qualità dell’accoglienza l’ampliamento dell’orario del Day Hospital è stato consolidato per l’intero anno solare

strettamente connesso con l’ampliamento dell’orario del Day Hospital, anche il Servizio Navetta è stato ampliato e potenziato Assistenza Domiciliare: grazie al progetto di ampliamento, sono stati assistiti a domicilio 76 pazienti. Il doppio rispetto al 2007

10


è tempo di...

bilanci

11


IL 2008 IN NUMERI Fonte: Bilanci di esercizio di BolognAIL ONLUS 2008 e 2007. Valori in euro.

2008

2007

PRIVATI

984 116

965 558

AZIENDE

530 647

207 094

12 202

23 817

1 526 965

1 196 469

2008

2007

923 290

751 674

476 786 296 504 150 000

542 044 209 630

ONERI DI RACCOLTA FONDI

238 388

213 534

ONERI DI GESTIONE

178 500

167 226

64 238

(12 210)

1 404 416

1 120 224

PROVENTI

+ 300 mila euro di raccolta fondi da imprese

QUOTE ASSOCIATIVE

ONERI ONERI DA ATTIVITÀ ISTITUZIONALI Ricerca Assistenza Attività istituzionali pianificate

ONERI (RICAVI) NON CARATTERISTICI

12


PROVENTI 2008

PROVENTI 2007

64%

PRIVATI E CAMPAGNE

35%

AZIENDE

81%

17% 1%

QUOTE ASSOCIATIVE

2%

ONERI 2007

ONERI 2008 ATTIVITÀ ISTITUZIONALI

67%

17%

RACCOLTA FONDI

19%

13%

GESTIONE

14%

66%

4%

ALTRO

13

Fonte: Bilanci di esercizio di BolognAIL ONLUS 2008, 2007.


TOTALE FONDI DESTINATI ALLA RICERCA NEL 2008

476 786 e 71,5 %

RICERCATORI BENEFICIARI - 1 Posto da ricercatore - 8 Assegni di ricerca - 14 Borse di studio annuali - 3 Contratti per ricercatori del Centro per lo Studio dei Farmaci e dei Protocolli Clinici - 2 Contratti a progetto - 1 Contratto per la riorganizzazione delle sperimentazioni cliniche

28,5%

BENI E SERVIZI - Materiali di consumo per progetti di ricerca - 1 Contenitore Criobiologico per il laboratorio delle cellule staminali - 5 Monitor per la videosorveglianza dei pazienti ricoverati nel Reparto BCM (Basso Contenuto Microbico)

14


la ricerca BolognAIL, con i fondi destinati al Dipartimento “L. e A. Seràgnoli”, contribuisce al finanziamento delle attività CLINICHE, ASSISTENZIALI, DIAGNOSTICHE e di RICERCA.

DAL 1992 A OGGI BOLOGNAIL HA FINANZIATO RICERCA del Dipartimento: 7.2 milioni di euro SPESE DI RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO del Dipartimento: 1.9 milioni di euro 250 POSIZIONI tra BORSE DI STUDIO per giovani ricercatori, CONTRATTI E ASSEGNI DI RICERCA, DOTTORATI STAGE ALL’ESTERO per giovani ricercatori italiani, rientrati successivamente in Italia APPARECCHIATURE E MATERIALI DI CONSUMO, per buona parte delle ricerche svolte nel Dipartimento Seràgnoli CENTRO PER LO STUDIO DEI FARMACI E DEI PROTOCOLLI CLINICI, che svolge un ruolo fondamentale, a livello nazionale ed internazionale, nello studio statistico e nello sviluppo delle terapie

I TEMI DELLA RICERCA Le ricerche che si svolgono presso il Dipartimento di Ematologia e Scienze Oncologiche “L. e A. Seràgnoli” si possono distinguere in TERAPEUTICHE, CLINICHE, TRASLAZIONALI e interessano le seguenti aree:

-

biologia cellulare terapia cellulare delle cellule staminali trapianti di cellule staminali fisiopatologia molecolare delle leucemie terapia delle leucemie acute, croniche e mielodisplastiche - terapia dei mielomi e dei linfomi - citogenetica

15


I RISULTATI DELLA RICERCA Nel 2008, le ricerche svolte dal Dipartimento Seràgnoli hanno portato alla pubblicazione di 99 lavori scientifici, su riviste internazionali di grande rilevanza (Lancet, Haematologica, Leukemia, Blood, ecc.). La qualità della ricerca finanziata è misurabile dal numero e dalla qualità delle pubblicazioni scientifiche effettuate nel 2008 ed espresse dall’Impact Factor Index usato nella prassi internazionale medico-scientifica. La media dell’Impact Factor delle pubblicazioni effettuate con il supporto di BolognAIL è molto elevata e dimostra che l’impostazione delle ricerche, la metodologia utilizzata per il loro svolgimento e i risultati ottenuti sono di ottimo livello.

totale pubblicazioni del 2008

99

totale impact factor

569

media impact factor

5,746

L’impact factor di una rivista certifica la qualità della stessa attraverso la misurazione della frequenza con cui la rivista é stata citata mediamente in un anno. Tale strumento è utile nel valutare l’importanza relativa di una rivista, specie se confrontata con altre riviste dello stesso settore.

la ricerca del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” ha generato 1 pubblicazione scientifica in media ogni 3 giorni

16


IL CENTRO PER LO STUDIO DEI FARMACI E DEI PROTOCOLLI CLINICI Il Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” di Bologna ospita un Centro Elaborazione Dati per la raccolta delle informazioni relative alla ricerca clinica per il progresso delle cure della Leucemia Mieloide Cronica, dei Linfomi e dei Mielomi. Nel Centro operano sei medici e dieci tecnici di ricerca, statistica e bioinformatica, in gran parte supportati da BolognAIL, che elaborano statisticamente le informazioni relative al decorso della malattia. Le informazioni archiviate nel Centro costituiscono la base per lo studio dei protocolli terapeutici applicati e per la stesura di pubblicazioni scientifiche a beneficio della comunità scientifica nazionale e internazionale. Il Centro svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo delle terapie. In questo è punto di riferimento per gli altri centri italiani analoghi e i risultati elaborati sono condivisi a livello internazionale. Scopo del Centro è portare al malato, in modo controllato e secondo le regole etiche della convenzione di Helsinki, i nuovi farmaci e le terapie che la ricerca farmaceutica mette a disposizione per la cura delle malattie del sangue. Grazie alla creazione di questo Centro, il Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” costituisce il quartier generale scientifico dei gruppi nazionali di studio sulla Leucemia Mieloide Cronica, sui Linfomi e sul Mieloma Multiplo.

17


TOTALE FONDI DESTINATI ALL’ASSISTENZA NEL 2008

296 504 e 50%

CASA AIL

28%

ASSISTENZA DOMICILIARE

19%

PROLUNGAMENTO ORARIO DAY HOSPITAL

3%

SERVIZIO NAVETTA

18


l’assistenza Le attività di Assistenza di BolognAIL hanno come obiettivo il miglioramento della qualità della vita di chi è colpito dalle malattie onco-ematologiche. I servizi sono pensati, gestiti e offerti gratuitamente a chi ne beneficia grazie alle attività di raccolta fondi di BolognAIL e sono svolti quasi esclusivamente grazie alla collaborazione dei numerosi Volontari.

CASA AIL: LA CASA DI ACCOGLIENZA DI BOLOGNAIL Casa AIL è la Casa di Accoglienza di BolognAIL, costruita dalla Fondazione Isabella Seràgnoli e data in gestione all’Associazione nel maggio del 2005. 2008

I NUMERI NUCLEI FAMILIARI

DAL 2005

178

PRESENZE PAZIENTI

1 581

6 528

PRESENZE ACCOMPAGNATORI

3 125

12 876

PRESENZE TOTALI REGISTRATE

4 706

19 404

I VOLONTARI DI BOLOGNAIL IMPEGNATI A CASA AIL

20

19

dalla sua fondazione, nel 2005, Casa AIL ha registrato oltre 19 000 presenze In Casa AIL vengono ospitati gratuitamente i pazienti oncoematologici non residenti a Bologna e in cura presso il Dipartimento “L. e A. Seràgnoli”, assieme a un loro accompagnatore. La residenza è situata in via Pelagio Palagi 16/3 a Bologna, nelle immediate vicinanze del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli”. Gli ambienti sono accoglienti e, soprattutto, estremamente funzionali alle esigenze di coloro che sono ospitati. Le camere sono 12 e i posti letto sono in totale 27. I circa 20 Volontari che animano Casa AIL si alternano continuamente nel fornire supporto nella gestione della Casa e sostegno sia morale che pratico agli ospiti, aiutando i nuovi arrivati a orientarsi, creando occasioni di incontro e momenti per socializzare. I Volontari di Casa AIL sono una presenza discreta, ma fondamentale e in grado di far sentire gli ospiti “a casa”.


Nel corso del 2008 sono state ideate e realizzate nuove iniziative per rendere Casa AIL sempre più confortevole e per migliorare sempre più la qualità dell’accoglienza rivolta a chi si trova ad affrontare la malattia, lontano dalla propria casa. Fra le nuove iniziative del 2008 citiamo: Cene a tema, preparate dai Volontari una volta al mese con il coinvolgimento degli ospiti Nuove possibilità di svago con lettore dvd e Playstation Sistemazione e arricchimento della biblioteca

nuovi progetti per migliorare la qualità dell’accoglienza di Casa AIL

Quaderno dei Volontari, con foto e presentazione dei Volontari a disposizione degli ospiti, che in questo modo possono conoscerli meglio Coinvolgimento di ospiti e Volontari nella stesura della rubrica “…E ancora Casa”, all’interno del periodico BolognAIL NEWS

20


L’ASSISTENZA DOMICILIARE L’Assistenza Domiciliare di BolognAIL, nata nel 1997, è rivolta ai pazienti onco-ematologici con problemi acuti comparsi durante la malattia, ai pazienti molto anziani, ai non deambulanti e a tutti coloro i quali abbiano difficoltà a raggiungere la struttura ospedaliera. Fino al 2007, il servizio è stato svolto da infermieri professionali specializzati nelle malattie ematologiche, coordinati da un medico specialista in ematologia. Per rispondere alle richieste di Assistenza Domiciliare che BolognAIL ha ricevuto non solo da pazienti residenti a Bologna ma anche nella provincia, è stato necessario ampliare il servizio. Nel 2008 il servizio di Assistenza Domiciliare è stato dunque ampliato, grazie all’assunzione di un secondo medico e all’utilizzo di una seconda auto, offerta da un donatore.

grazie al progetto di ampliamento, sono stati assistiti a domicilio 76 pazienti. Il doppio rispetto al 2007

il servizio è stato esteso dalla sola città di Bologna, all’intera provincia

I COMUNI RAGGIUTI NEL 2008 Budrio Calderara Casalecchio Castenaso Granarolo Medicina Monterenzio Pianoro San Lazzaro Zola Predosa

9

34

76

37

689

1436

1997

2007

2008

1997

2007

2008

PAZIENTI ASSISTITI

21

VISITE EFFETTUATE


IL PROLUNGAMENTO DELL’ORARIO DEL DAY HOSPITAL DEL SERÀGNOLI un esempio di integrazione tra pubblico e privato, al servizio della collettività

Il Day Hospital del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” è organizzato su due sezioni: una Sezione Ematologica per i malati di sangue e una Sezione Oncologica per i malati di altri tumori. Si tratta di un reparto ad “alta velocità” e ad alto carico di pazienti: - 80/85 pazienti al giorno - circa 40 terapie al giorno, anche di lunga durata - un organico composto da 5 medici, 4 infermieri, 2 risorse di supporto - 1 volontario di BolognaAIL - un Servizio Navetta di BolognAIL a disposizione Grazie alla generosità della Fondazione Isabella Seràgnoli, nel novembre del 2007 era stata avviata la sperimentazione del prolungamento del servizio dalle 14 alle 18, dal lunedì al venerdì. Questo prolungamento di orario ha dato la possibilità di diluire l’attività nell’arco della giornata e di migliorare la qualità dell’assistenza.

l’ampliamento dell’orario del Day Hospital è stato consolidato per l’intero anno solare

Nel corso del 2008 BolognAIL è riuscita a consolidare il prolungamento dell’orario dal Day Hospital anche al pomeriggio. Gli obiettivi del progetto sono stati tutti raggiunti con soddisfazione sia da parte dei pazienti che del personale medico e infermieristico. È stato così possibile: - Curare senza ricovero i pazienti le cui terapie richiedono molte ore di infusione continua dei farmaci - Migliorare la qualità delle procedure di accoglienza e assistenza - Migliorare l’aspetto comunicativo con il paziente e il familiare - Ridurre i tempi di attesa - Ridurre l’affollamento delle sale d’attesa Il progetto ha portato benefici a tutti i pazienti, ma in particolare agli utenti giovani (compatibilità con orario scolastico e lavorativo) e agli utenti provenienti da fuori città. Ha infine migliorato la qualità dell’accesso al Day Hospital e la qualità della vita dell’utente durante il percorso terapeutico.

22


IL SERVIZIO NAVETTA Il Servizio Navetta risponde all’esigenza di quanti devono sistematicamente recarsi da casa in ospedale e consente inoltre di avere un accompagnatore. È un servizio organizzato e gestito da BolognAIL e reso possibile grazie alla generosità di chi ha donato le autovetture che vengono utilizzate come navette e alla disponibilità dei Volontari. L’attività delle navette è strettamente legata alle attività del Day Hospital del Seràgnoli. Così, a seguito dell’ampliamento dell’orario del Day Hospital, da ottobre 2008, grazie alla disponibilità di Volontari sia già attivi in passato che nuovi, il Servizio Navetta è stato prolungato al pomeriggio, il MARTEDÌ, MERCOLEDÌ E GIOVEDÌ. Nel corso del 2008 sono stati supportati dal Servizio Navetta mediamente 7 pazienti al mese, per un totale di circa 440 viaggi. I Volontari attualmente impegnati nel servizio sono 8.

anche il Servizio Navetta è stato ampliato e potenziato a supporto dell’ampliamento dell’orario del Day Hospital

L’ACCOGLIENZA solo chi ha bisogno comprende il valore dell’accoglienza

Il Punto di Accoglienza e di informazione nell’atrio del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” costituisce un punto di riferimento per chiunque acceda alla struttura. Il Servizio di Supporto presso il Day Hospital e i Reparti del Dipartimento garantisce ai familiari assistenza e sostegno morale, oltre a coadiuvare il personale ospedaliero nel rispettare le regole del reparto. 2008

2007

5

6

DAY HOSPITAL

6

6

I SEZIONE REPARTO INTENSIVO

13

12

II SEZIONE REPARTO SEMI-INTENSIVO

23

17

I VOLONTARI IMPEGNATI ACCOGLIENZA

23


Campagna Stelle di Natale AIL 6, 7 e 8 dicembre 2008

Campagna Uova di Pasqua AIL 7, 8 e 9 marzo 2008

Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma 21 giugno 2008

Torneo di Golf 22 giugno 2008 Concerto presso il Teatro Comunale di Bologna, a favore dell’Hospice Seràgnoli di Bentivoglio e di BolognAIL 23 gennaio 2008 “Dal Bilancio di Missione 2007 al futuro nella lotta ai tumori del sangue” 20 novembre 2008

“2° Premio Marco Biagi per la solidarietà sociale” 19 marzo 2008

24


la sensibilizzazione Per rendere BolognAIL sempre più “visibile”, sono stati realizzati i seguenti progetti: - Bilancio di Missione 2007 - Video Istituzionale di 3 minuti per la presentazione dell’Associazione - Realizzazione del nuovo materiale promozionale istituzionale - Revisione contenuti e layout del periodico quadrimestrale - Ristrutturazione degli uffici Nel 2008, molti eventi sono riusciti a “far parlare di noi”: - Concerto di Lucio Dalla al teatro Comunale di Bologna, 24 gennaio 2008 - Assegnazione a BolognAIL di una menzione speciale nell’ambito del Premio Marco Biagi per la Solidarietà Sociale, organizzato da “il Resto del Carlino” - Tornei di golf, rugby, calcio, basket, burraco - Spettacoli teatrali, Lotterie, Sfilate di Moda Infine, sono stati avviati nuovi progetti di raccolta fondi: - “Adotta un Ricercatore” - “Adotta un progetto di Assistenza” - “Adotta una Campagna Istituzionale” - “Adotta un cartone” di Stelle di Natale o Uova di Pasqua BolognAIL, infine, organizza le Campagne Istituzionali Stelle di Natale e Uova di Pasqua, con il Patrocinio della Presidenza della Repubblica e con il coordinamento dell’AIL Nazionale. Tali eventi, ideati da AIL rispettivamente nel 1989 e nel 1994 e che tradizionalmente caratterizzano l’Associazione, prevedono la distribuzione di stelle di Natale e uova di Pasqua in 2 500 piazze di tutta Italia. Sono un momento di grande impegno per BolognAIL, coinvolgono oltre 400 Volontari ogni volta e rappresentano un quota consistente della nostra raccolta fondi complessiva. Il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di Volontari e sostenitori, dei media e delle istituzioni nelle attività che BolognAIL svolge, è alla base del futuro della lotta ai tumori del sangue.

25

sensibilizzare vuol dire farsi conoscere, coinvolgere, essere “trasparenti”


Tutto quello che è stato realizzato nel 2008 è merito di quanti (Volontari, Privati, Aziende, Banche e Fondazioni) hanno offerto il loro tempo e la loro collaborazione, hanno risposto alle nostre richieste, hanno deciso di sostenere concretamente il lavoro di BolognAIL. A loro è dedicato questo capitolo.

26


è tempo di...

ringraziamenti

27


I VOLONTARI sono l’anima dell’Associazione, dedicano il loro tempo e le loro energie ai malati e ai familiari partecipano e sono protagonisti di tutte le attività dell’Associazione

19

94

161

180

223

244

319

332

377

385

390

398

415

442

1995

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

GRAZIE AI VOLONTARI I PROGETTI DI BOLOGNAIL VOLANO ALTO!

Cosa fanno i Volontari di BolognAIL: - sostengono le campagne di raccolta fondi come le INIZIATIVE nazionali e locali - accolgono con una parola, un sorriso, con una risposta per ogni domanda, tutti coloro che giornalmente si presentano al PUNTO DI ACCOGLIENZA all’entrata del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” - lavorano quotidianamente a sostegno dei malati per garantire quei servizi che cercano di alleviare la sofferenza e ridurre i disagi, come il SERVIZIO NAVETTA - collaborano nei REPARTI in supporto al personale ospedaliero - partecipano attivamente all’organizzazione della vita in CASA AIL - presenziano come HOSTESS negli EVENTI organizzati dall’Associazione o da altri enti e privati a favore dell’Associazione - collaborano in SEGRETERIA in supporto all’organizzazione dell’attività - coinvolgono e ricercano nuovi PUNTI di SOLIDARIETÀ in esercizi commerciali e luoghi aperti al pubblico per il sostegno dell’Associazione esponendo le cassettine per le offerte di BolognAIL. Collaborano attivamente in tutte le fasi di gestione dell’iniziativa - supportano con la loro esperienza e le loro relazioni personali e professionali le attività di sviluppo del fund raising

28


I PRIVATI CITTADINI oltre ai nostri Volontari, nel corso del 2008 tanti privati cittadini non ci hanno fatto mancare il loro sostegno

Ecco alcuni numeri relativi ai singoli atti di donazione che l’Associazione ha ricevuto nel corso dell’anno:

13 545 UOVA DI PASQUA DISTRIBUITE 12 980 STELLE DI NATALE DISTRIBUITE 2 070 DONAZIONI TRAMITE BOLLETTINO POSTALE 680 DONAZIONI TRAMITE BONIFICO/POS

nel 2008 oltre 30 000 gesti di donazione da privati

850 DONAZIONI IN DENARO A tutti coloro i quali abbiano preso una stella, un uovo, sottoscritto un bollettino postale, lasciato un’offerta in Accoglienza va il ringraziamento della famiglia di BolognAIL e di tutti i malati di tumori del sangue. La solidarietà dei privati cittadini è fatta di piccoli, ma anche di grandi gesti. Nel corso del 2008 alcune famiglie bolognesi hanno voluto sostenere BolognAIL - adottando un progetto di ricerca - donando un’apparecchiatura per i laboratori di ricerca - donando un’autovettura. Anche a queste famiglie, che hanno preferito non essere citate, va il nostro GRAZIE. Infine, nel corso del 2008, siamo stati onorati di ricevere alcuni lasciti testamentari.

29


LE AZIENDE, LE BANCHE E LE FONDAZIONI Le aziende della provincia di Bologna hanno risposto con entusiasmo alle proposte di collaborazione che BolognAIL ha presentato loro nel 2008. Di seguito citiamo i principali sostenitori che nel 2008 hanno voluto “adottare” una iniziativa di BolognAIL

AZIENDA/ENTE B. REAL ESTATE

AMBITO DEL FINANZIAMENTO

OGGETTO DEL FINAZIAMENTO

SENSIBILIZZAZIONE

EVENTO DI DONOR CARE PER DONATORI E VOLONTARI

CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA

RICERCA

IL TRAPIANTO DI CELLULE NATURAL KILLER DEL SISTEMA IMMUNITARIO

SENSIBILIZZAZIONE

ADOZIONE CAMPAGNE STELLE DI NATALE E UOVA DI PASQUA

CONAD CONSORZIO NAZIONALE DETTAGLIANTI

SENSIBILIZZAZIONE

ADOZIONE CAMPAGNA STELLE DI NATALE

CONCERTA

SENSIBILIZZAZIONE

PRODOTTI NATALIZI SOLIDALI DI BOLOGNAIL CAMPAGNA UOVA DI PASQUA RINFRESCO PER: • Bilancio di missione • Assemblea soci • Giornata Nazionale

ESSSE CAFFÈ

RICERCA

TRAPIANTO ALLOGENICO DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA

ASSISTENZA

ADOZIONE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EMATOLOGICA

FONDAZIONE DEL MONTE DI BOLOGNA E RAVENNA

ASSISTENZA

ADOZIONE DI CASA AIL, LA CASA DI ACCOGLIENZA

FONDAZIONE ISABELLA SERÀGNOLI

ASSISTENZA

ADOZIONE PROLUNGAMENTO ORARIO DAY HOSPITAL

FONDAZIONE SIMONETTA SERÀGNOLI ONLUS

RICERCA

CELLULE STAMINALI

30


AZIENDA/ENTE GOODWILL

AMBITO DEL FINANZIAMENTO

OGGETTO DEL FINAZIAMENTO

SENSIBILIZZAZIONE

BILANCIO DI MISSIONE DI BOLOGNAIL

GRUPPO DELTA

SENSIBILIZZAZIONE

ADOZIONE CAMPAGNA STELLE DI NATALE

RICERCA

LINFOMA DI BURKITT

GRUPPO HERA

SENSIBILIZZAZIONE

ADOZIONE CAMPAGNA UOVA DI PASQUA

GRUPPO TERMAL

SENSIBILIZZAZIONE

PRODOTTI NATALIZI SOLIDALI DI BOLOGNAIL

MANUTENCOOP FACILITY MANAGEMENT

SENSIBILIZZAZIONE

PRODOTTI NATALIZI SOLIDALI DI BOLOGNAIL ADOZIONE CAMPAGNA STELLE DI NATALE

MELICONI

SENSIBILIZZAZIONE

FESTA D’AUTUNNO PRODOTTI NATALIZI SOLIDALI DI BOLOGNAIL

PLENTY MARKET

SENSIBILIZZAZIONE

ADOZIONE CAMPAGNA STELLE DI NATALE SOSTEGNO EVENTI DI BOLOGNAIL

STUDIO E. R. CONGRESSI

SENSIBILIZZAZIONE

SOSTEGNO EVENTI CON I VOLONTARI

UNICREDIT BANCA

SENSIBILIZZAZIONE

BILANCIO DI MISSIONE DI BOLOGNAIL DONA CON UN CLICK

31


BolognAIL intende continuare a finanziare la ricerca eccellente, a offrire lo stesso numero di servizi di assistenza di alta qualità ai pazienti e ai loro familiari, a sensibilizzare l’opinione pubblica. CONTINUITÀ vuol anche dire SVILUPPO, ovvero ricerca “incessante” di nuovi ambiti.

32


è tempo di...

continuitĂ nella lotta ai tumori del sangue

33


LA CONTINUITÀ DELLA RICERCA Da alcuni anni, i ricercatori del Dipartimento Seràgnoli sono impegnati a sviluppare due filoni di ricerca principali: - lo STUDIO DELLE BASI MOLECOLARI delle leucemie dei linfomi e dei mielomi, allo scopo di SVILUPPARE E TESTARE FARMACI E TERAPIE “INTELLIGENTI”, più specifici e meno tossici. - lo STUDIO DELLE CELLULE STAMINALI, allo scopo di sviluppare ed estendere i campi di applicazione della MEDICINA RIGENERATIVA con particolare riguardo per le cellule staminali midollari e per i trapianti di midollo. I progetti nei quali la ricerca è articolata, sono i seguenti: - TRAPIANTI DI CELLULE STAMINALI E NELLA MEDICINA RIGENERATIVA - 48 trapianti di cellule staminali allogeniche - 120 trapianti di cellule staminali autologhe - meccanismi patogenetici, profilassi e terapia della malattia del trapianto contro l’ospite - meccanismi di controllo delle cellule staminali emopoietiche, endoteliali, mesenchimali ed epatiche - LINFOMI - attivazione di medici studi clinici e di terapia - valutazione del significato pragmatico della PET - sperimentazione della radio-immunoterapia - caratteristiche biologiche dei linfomi T - MIELOMI - gestione del protocollo nazionale per la terapia del mieloma multiplo, portando i nuovi farmaci in prima linea su 480 pazienti - caratterizzazione molecolare dei mielomi, con identificazione di nuovi bersagli terapeutici - elaborazione di linee guida per la terapia del mieloma - SINDROMI MIELODISPLASTICHE - sperimentazione ed applicazione dei nuovi farmaci demetilanti, immunomodulanti e ferrochelanti - caratterizzazione molecolare di nuovi bersagli terapeutici, con particolare riguardo per la fosfolipasi C - LEUCEMIE ACUTE - analisi genomica ad alta risoluzione delle leucemie acute linfoblastiche, con individuazione di un gene critico (Ikaras) per la leucemogenesi - applicazione alla terapia dello studio dei geni FLT3 e NPM nelle leucemie acute mieloblastiche - studio del gene WT1 come marcatore di malattia residua nelle leucemie acute mieloblastiche - identificazione dei bersagli molecolari sensibili agli inibitori del proteasoma e agli inibitori delle farnesil transferasi - MALATTIE MIELOPROLIFERATIVE CRONICHE - sperimentazioni avanzate degli inibitori delle tirosinochinasi da soli e a rotazione della leucemia mieloide cronica - inibitori delle tirosinochinasi e mutazini di BCR-ABL nella leucemia mieloide cronica - disegno ed attivazione di studi clinici nazionali e internazionali sulla leucemia mieloide cronica - TERAPIA CELLULARE terapia delle leucemie acute mieloblastiche con cellule natural killer da donatore familiare.

34

i fini della Ricerca sono sempre i medesimi: guarire di più e, in tutti i casi, aiutare a vivere meglio


LA CONTINUITÀ DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DI BOLOGNAIL vogliamo poter rispondere sempre di più alle esigenze delle famiglie che vengono colpite dalla malattia

Ogni anno in Italia ci sono 15 000 nuovi casi di tumore del sangue. La malattia sconvolge la vita di chi è coinvolto e quella di tutta la sua famiglia. In futuro sarà sempre crescente la richiesta di servizi di Assistenza. Per questa ragione il nostro impegno futuro si sostanzia in: - assicurare la CONTINUITÀ e il MIGLIORAMENTO COSTANTE dei servizi di assistenza già esistenti - individuare sempre NUOVI AMBITI per essere vicini al malato e rispondere alle esigenze sue e della sua famiglia ASSICURARE CONTINUITÀ vuol dire, in primo luogo, trovare sempre enti e cittadini che ci aiutino a FINANZIARE i nostri progetti di Assistenza. Da qui il nostro impegno a proseguire le attività di sensibilizzazione e la ricerca costante di sostenitori e partner per le nostre attività. In secondo luogo CONTINUITÀ vuol dire individuazione, nell’ambito dei servizi già esistenti, di ogni possibile AREA di MIGLIORAMENTO. A questo scopo BolognAIL intende lanciare un progetto di rilevazione del livello di soddisfazione degli utenti del servizio, dei volontari, degli infermieri e dei medici impegnati. INDIVIDUARE NUOVI AMBITI, comporta l’attenzione costante alle modalità da parte del malato, della famiglia e dell’Istituto Seràgnoli di “gestione” del fenomeno malattia (diagnosi, cura, follow-up). In quest’attività incessante, siamo “privilegiati” dal nostro contatto quotidiano con il malato e con l’Istituto. Attraverso questo osservatorio abbiamo individuato, per il momento, tre importanti progetti che BolognAIL vorrebbe finanziare per il futuro: - il progetto “Aria Pulita”: il progetto ha lo scopo di dotare 4 stanze di uno dei reparti di degenza del Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” di un sistema di purificazione dell’aria che consenta di proteggere i pazienti immuno-depressi dai microrganismi presenti nell’atmosfera - il progetto clinico assistenziale di Supporto Psicologico al paziente sottoposto a trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche - il progetto di formazione per i Volontari

35


LA CONTINUITÀ DELLE ATTIVITÀ DI SENSIBILIZZAZIONE DI BOLOGNAIL Continuità nelle attività di sensibilizzazione per noi significa: • CONTINUARE a svolgere le azioni di sensibilizzazione già consolidate, quali la Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma e i seminari interattivi fra medici e pazienti; le Campagne Istituzionali nelle piazze; gli spettacoli e gli eventi culturali e sportivi. • INDIVIDUARE e RIVOLGERSI a nuovi target attraverso azioni create su misura. Le fasce di destinatari che vogliamo coinvolgere sempre di più sono: - gli Studenti delle scuole medie e superiori di Bologna e provincia, che raggiungiamo attraverso il Progetto Scuola di BolognAIL (con il Patrocinio del Provveditorato agli Studi di Bologna); - i Giovani Professionisti, che raggiungiamo in occasione di meeting aziendali. GLI STRUMENTI CHE ABBIAMO POTENZIATO E I NUOVI MEZZI CHE VOGLIAMO ACQUISIRE: DATABASE da qualche mese ci serviamo di un nuovo Database che abbiamo potuto acquistare grazie ad una consistente donazione. Disporre di una banca dati più efficace ci permette di individuare i nostri diversi target di riferimento e di personalizzare la nostra comunicazione, a seconda del diverso gruppo di riferimento. SITO INTERNET - vogliamo ristrutturarlo, arricchendolo attraverso la descrizione dei progetti di BolognAIL e dei risultati raggiunti giorno per giorno; - vogliamo costantemente aggiornare sui nostri appuntamenti di sensibilizzazione e di raccolta fondi organizzati a Bologna e nella provincia; - vogliamo riportare le testimonianze di quanti (Pazienti, Ex-pazienti, Volontari, Donatori e Sostenitori) desiderino raccontare il proprio incontro con BolognAIL; - vogliamo inserire un blog che coinvolga attivamente quanti siano interessati all’attività dell’Associazione. LOOK CAMPAGNE ISTITUZIONALI sono tante le Associazioni benefiche presenti sul territorio di Bologna e provincia, vogliamo quindi avere un’immagine sempre più definita e che permetta di contraddistinguerci. L’utilizzo di strumenti personalizzati, come gazebo e desk con il logo di BolognAIL, da utilizzare durante le Campagne Istituzionali nelle piazze, ci renderà meglio riconoscibili e faciliterà la nostra interazione con il pubblico.

36

vogliamo consolidare le nostre azioni, individuare nuovi target, utilizzare nuovi strumenti


È POSSIBILE SOSTENERE BOLOGNAIL IN TANTI MODI

sostieni BolognAIL: assicura continuità alla lotta ai tumori del sangue

VOLONTARIATO Diventando Volontario di BolognAIL e coinvolgendo i propri amici, conoscenti, colleghi, dipendenti. OFFERTE LIBERALI - Con un versamento su conto corrente postale: n. 21632401, intestato a BolognAIL ONLUS - Con un bonifico bancario: IBAN IT76Y0638502428100000003024, CARISBO SAN PAOLO, intestato a BolognAIL ONLUS - Effettuando un versamento in contanti, con assegno bancario, con bancomat o carta di credito presso il nostro ufficio che ha sede nel Dipartimento “L. e A. Seràgnoli”. CON UN CLICK - Tramite il sito internet www.ailbologna.it - Presso tutti gli sportelli Bancomat di UniCredit Banca - On-line, per tutti i correntisti UniCredit Banca. ADOZIONE Adottando o co-finanziando - un progetto di Ricerca scientifica sulle malattie del sangue, svolto presso il Dipartimento “L. e A. Seràgnoli” - un servizio di Assistenza di BolognAIL (Casa AIL, Assistenza Domiciliare, Servizio Navetta… ) - una Campagna di raccolta fondi di BolognAIL (Campagna Stelle di Natale e Campagna Uova di Pasqua). CAMPAGNA “NATALE BOLOGNAIL” Scegliendo gli articoli natalizi, i biglietti di auguri o le lettere di BolognAIL come regali solidali da donare in occasione del Natale ai propri familiari, amici, colleghi, dipendenti. 5 per 1000 Indicando, nel modulo della dichiarazione dei redditi per la destinazione del 5 per 1000, il Codice Fiscale di AIL Nazionale: 80102390582. PUNTI DI SOLIDARIETÀ Facendo un’offerta nei numerosi Punti di Solidarietà, uffici ed esercizi commerciali che espongono i salvadanai trasparenti di BolognAIL: per sapere qual è il più vicino a casa tua, chiama il numero 051 392066. LASCITI TESTAMENTARI Un lascito testamentario, della misura che si preferisce, assicura un futuro alla lotta alle malattie del sangue. E ANCORA PER LE AZIENDE - Attivando un’iniziativa di CO-MARKETING - Attivando un’azione di PAYROLL GIVING: invitando i propri dipendenti a destinare l’equivalente della retribuzione di un’ora di lavoro al sostegno dei progetti di BolognAIL - Promuovendo PICCOLI EVENTI di sensibilizzazione o di raccolta fondi, frutto anche dell’iniziativa dei dipendenti.

37


ricerca

assistenza

sensibilizzazione

38


AVEVAMO DETTO

ABBIAMO FATTO

CI PROPONIAMO

vogliamo continuare a finanziare Ricerca eccellente: - cerchiamo aziende e cittadini che adottino progetti e ricercatori

- abbiamo proseguito il finanziamento dell’attività di ricerca del Seràgnoli - una pubblicazione scientifica ogni tre giorni - nuove aziende e privati hanno adottato ricerche e ricercatori

- individuare gli ambiti di ricerca più promettenti - trovare nuovi interlocutori per le adozioni dei progetti

vogliamo accogliere il paziente in una struttura e in un’organizzazione dedicata alla persona ed essere di ausilio alla famiglia - cerchiamo contributi di idee su nuovi ambiti - cerchiamo aziende e cittadini che adottino progetti di Assistenza

- abbiamo ottenuto dalle Fondazioni bancarie di Bologna l’adozione dei nostri principali progetti di assistenza ­- Casa AIL: abbiamo aumentato i servizi offerti dalla casa e le occasioni di incontro - Assistenza Domiciliare: abbiamo potenziato il servizio e raggiunto un numero doppio di pazienti assistiti - Day Hospital: abbiamo finanziato per un anno solare il prolungamento del servizio alle ore pomeridiane - Servizio Navetta: abbiamo esteso il servizio a tre pomeriggi la settimana

- individuare sempre nuovi ambiti di assistenza, come il progetto “Aria Pulita” e il progetto di Assistenza Psicologica - introdurre un sistema di rilevazione della soddisfazione di coloro che beneficiano dei nostri servizi ­- trovare nuovi interlocutori per l’adozione dei progetti

vogliamo coinvolgere nuove categorie di soggetti nella nostra missione: ­- maggiore visibilità da parte dei media - individuare aziende e cittadini che adottino i nostri progetti di sensibilizzazione - ridurre il costo delle Campagne Stelle e Uova

- abbiamo realizzato eventi e li abbiamo promossi attraverso i media (concerto L. Dalla, Premio M. Biagi, Bilancio di Missione, Annuncio della partnership con la Cassa di Risparmio in Bologna, Giornata Nazionale contro le Leucemie) - abbiamo lanciato progetti di sensibilizzazione con nuovi strumenti (video istituzionale, materiale promozionale, materiale per aziende) - abbiamo avviato il Progetto Scuole - abbiamo ottenuto il sostegno economico alle nostre Campagne da parte di grandi aziende

- rafforzare i contatti con le istituzioni - proseguire la nostra campagna di sensibilizzazione nelle scuole ­- trovare sempre nuove categorie di soggetti disposti ad aiutarci nel volontariato

39


“AIL BOLOGNA ONLUS – Sezione Autonoma dell’Associazione Italiana contro le Leucemie - linfomi e mieloma – Onlus” , è iscritta nel Registro Regionale delle Persone Giuridiche. La sua denominazione abbreviata è “ BolognAIL Onlus”.

BolognAIL ONLUS c/o Dipartimento di Ematologia e Scienze Oncologiche “L. e A. Seràgnoli” Università di Bologna, Policlinico Sant’Orsola-Malpighi via Massarenti 9 - 40138 Bologna tel 051 397483 fax 051 346509 e-mail info@ailbologna.it www.ailbologna.it

BolognAIL ONLUS è un’Associazione di Volontariato, senza fini di lucro, iscritta nel Registro Regionale del Volontariato della Giunta Regionale Emilia Romagna È una ONLUS di diritto ex art. 10 D. Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460. Il codice fiscale dell’Associazione è 92029750376.

Casa AIL Via Pelagio Palagi, 16/3 40138 Bologna tel 051 392066 fax 051 344231

L’Associazione ha sede a Bologna in via Massarenti 9, presso il Dipartimento di Ematologia e Scienze Oncologiche “L. e A. Seràgnoli” del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna.

Bilancio BolognaAIL 2008

a cura di Le regole di funzionamento dell’Associazione sono contenute nello statuto approvato dai Soci il 21 maggio 2001. I principi fondamentali sono: • assenza di fini di lucro • democraticità e trasparenza della struttura • gratuità delle cariche associative.

Cristina Sarcinelli Alessandra La Palombara Staff di BolognAIL Aldo Loiacono di AndersenStaff goodwill (www.good-will.it)

progetto grafico

LLdesign.it

Riferimento alle donazioni pag. 37. Le persone fisiche e gli enti soggetti all’IRES, in particolare società ed enti commerciali e non commerciali, possono dedurre dal reddito complessivo, in sede di dichiarazione dei redditi, le liberalità in denaro o in natura erogate a favore di BolognAIL nel limite del 10% del reddito dichiarato e comunque nella misura massima di 70 000 euro annui. In alternativa alla deducibilità sopra illustrata: - le persone fisiche, che effettuano erogazioni liberali in denaro, possono fruire della detrazione dall’Irpef nella misura del 19% da calcolare su un importo massimo di 2 065,83 euro. - le imprese (imprenditori individuali, società di persone, società di capitali, enti commerciali), a fronte di erogazioni liberali in denaro possono dedurre dal reddito di impresa un importo non superiore a 2 065,83 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato. Le erogazioni liberali in denaro devono essere effettuate tramite banca, ufficio postale, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

apparato iconografico

archivio BolognAIL

stampato nel mese di novembre 2009 da Tipografia S. Francesco

Il Bilancio di Missione di BolognAIL è stato realizzato grazie al contributo di

40


43


44

Bilancio di Missione 2008_BolognAIL  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you