Page 1

Maggio 2011 - N째 9 - Mensile di Cultura e Sport a cura del Comitato Provinciale A.I.C.S.Genova www.aics.liguria.it

aut. Trib. di Genova N째 13/95 del 22/03/95

12 Giugno: AICS torna al Ferraris Una giornata dedicata allo sport amatoriale e alla raccolta fondi pro AIL


2

Giocanimando, scorpacciata di premi Tennis e karate sugli scudi mentre si avvicina la fine dei corsi Il 31 Maggio grande festa per la fine dei corsi con premi per i meritevoli

Due mesi straordinari per la Giocanimando, che “esporta” la bravura dei suoi atleti prima fra i confini nazionali per poi volare addirittura fino in Brasile. Il circolo del presidente Andrea Sciutto miete successi in serie, frutto di un lavoro svolto in maniera impeccabile dalla Direttrice Sportiva Federica Limardo e dal suo staff che, mese dopo mese, accompagna gli atleti in una crescita che sta diventando esponenziale. Iniziamo dal tennis dove si sono raggiunti i risultati più eclatanti. Dal 28 Aprile al 1 Maggio si sono disputati i campionati Nazionali di tennis in quel di Lignano Sabbia d’Oro. Al ritorno da Udine le auto della Giocanimando erano “appesantite” dai numerosissimi premi che i

Il “gruppo” della Giocanimando insiema al Presidente Nazionale Bruno Molea

tennisti si sono aggiudicati. Partiamo dal nuovo Campione Nazionale, Simone Ciurlo (classe 1996) che ha superato in finale il compagno di circolo Gabriele Marmo. La soddisfazione è immensa, infatti chi mai avrebbe pensato che la finale avrebbe parlato solo e soltanto genovese? A consacrare Genova e la Giocanimando ai mas-

simi livelli del tennis AICS si sono aggiunti questi altri risultati: in campo maschile ottima prova anche per gli atleti della leva 2000: Paolo Gobbo chiude con il secondo posto mentre, a pari merito, chiudono terzi Lorenzo Fulcheri e Filippo Rosatto. Non sono da meno le fanciulle che, nella categoria 1997, portano a

Terzo posto per la coppia genovese formata da Giulia Pirino e Francesca Macolino

casa un terzo posto con Giulia Pirino e Francesca Macolino. Particolare importantissimo: queste due atlete hanno gareggiato con giocatrici più grandi di loro, quindi il terzo posto a pari merito è paragonabile ad una vittoria. Nella leva del 2000 secondo posto per Chiara Macolino che è andata vicinissima al successo finale. Categoria adulti: terzo posto di Emanuela Lorenzi nel singolare e secondo posto nel doppio per la coppia formata da Emanuela Lorenzi e Claudia Cinti. Dunque una vera e propria incetta di premi a cui però vanno aggiunte le note di merito particolare per Pietro Caldana, Gabriele e Stefano Fulcheri, Matteo Lenuccia, Giacomo Lisbo, Oriel


3 Simone Ciurlo campione Nazionale di tennis

In finale, il nuovo campione, supera Gabriele Marmo in un “derby” ligure Federica Limardo in partenza per gli Internazionali di tennis, unica ligure

Simone Ciurlo, il nuovo campione nazionale alza la coppa insieme a Gabriele Marmo

Camacho e Umberto Sacconi che hanno formato un gruppo davvero straordinario capitanato dai maestri Federica Limardo e Matteo Nicora. Questo il commento di Federica Limardo a questa esperienza entusiasmante: “sono stati giorni bellissimi, ci siamo tolti tantissime soddisfazioni, l’organizzazione è stata perfetta. Insomma un esperienza da fare anche nei prossimi anni cercando di migliorarci sempre. Sono orgogliosa di tutti e colgo l’occasione per ringraziare coloro che hanno preso parte e lavorato per questa spedizione. “ Per Federica Limardo le vacanze sono ancora lontane, infatti smessi i panni della Maestra, riveste quelli dell’atleta ed insieme alla formazione Nazionale AICS volerà

in Brasile ai campionati Internazionali di Tennis: sarà l’unica rappresentante delle Liguria quindi più che mai ci sentiamo di gridare: Forza Federica! Attenzione però, non è soltanto il tennis a salire agli onori della ribalta nazionale, infatti anche la sezione Karate dice la sua. A Cervia, il 16 e 17 Aprile, si sono svolti i campionati Nazionali

AICS in cui ha ben figurato Diego Maffei, partito dal capoluogo ligure con le migliori aspettative, che torna indietro dalla riviera Romagnola con un terzo posto al termine di una due giorni davvero impegnativa, visto anche l’alto livello degli atleti presenti alla gara. Complimenti anche a Diego quindi, che ha tenuto alto l’onore della Liguria e di

Genova in particolare. A fronte di tutti questi risultati sarà importante, in casa Giocanimando, la data di Martedì 31 Maggio 2011 quando, presso la sede del Sorriso Francescano in Albaro, si terrà una festa per celebrare la fine di tutti i corsi sportivi con la premiazione dei ragazzi più meritevoli. Saranno presenti tutti i bambini che hanno partecipato, durante l’anno, ai corsi e tutti i maestri che si sono prodigati nelle varie discipline. “Speriamo di riuscire a fare qualcosa di molto coreografico per questa festa, nelle nostre intenzioni questa dovrebbe essere la ciliegina sulla torta di una stagione davvero esaltante” questo il pensiero di Federica Limardo che invita tutti a presenziare all’evento. Claudio Mattia

Emanuela Lorenzi e Claudia Cinti seconde classificate nella categoria doppio femminile


4 Gara notturna sul promontorio del Mesco Partenza da Levanto e arrivo a Monterosso il tutto sotto le stelle Una vista mozzafiato accompagnerà i podisti negli undici chilometri

Venerdì 18 Giugno 2011 una data utile per un bel weekend all’insegna del sole e del mare, e quale meta migliore se non le 5 Terre? Posti meravigliosi incastonati tra il blu del Mar Ligure e i “monti” che sovrastano i paesini che, visti dal mare, sembrano davvero dei piccoli presepi. Venerdì 18 giugno, però, sarà ricordata soprattutto per un evento che unisce sport, benessere e cultura: verrà infatti disputata la “Gara podistica notturna nel promontorio del Mesco e nel Parco delle 5 Terre”. Undici chilometri e mezzo con partenza da Levanto ed arrivo a Monterosso. Il via previsto da Piazza Staglieno, naturalmente a Levanto, alle ore 20.30.

Il via della StraLevanto 2010 Promotori dell’evento il Circolo AICS StraLevanto affiliati presso la sede di Via Galata. Potranno partecipare tutti, infatti la gara si articolerà in competitiva e non, ognuno potrà scegliere a seconda delle sue possibilità, denominatore comune il teatro naturale in cui si

correrà, sicuramente uno dei più belli non solo della Liguria, ma dell’Italia intera. All’arrivo a Monterosso un buffet darà modo a tutti i partecipanti di rifocillarsi dopo la lunga “camminata”. A seguire spazio per le premiazioni delle varie categorie ed alle 23.00, gratuitamente, un battello riporterà i podisti

a Levanto. A spettacolo si aggiunge spettacolo, perché la costa vista dal mare di notte è qualcosa da mozzafiato. Sarà una serata di inizio estate davvero diversa rispetto ai canonitradizionali,unamanifestazione che, oltre ad essere un test fisico probante per gli atleti, darà modo a molti di scoprire scorci della nostra regione che, in un contesto serale, avranno del magico. Le iscrizioni si chiuderanno venti minuti prima della partenza ma è possibile (e consigliato) preiscriversi mandando un fax al numero 0187807441 o via mail all’indirizzo luiginaxx@libero.it o stralevanto2000@libero.it, le preiscrizioni termineranno giovedì 16 alle ore 18.00. Nadia Burlando

La postura dell’operatore del massaggio Tecniche di controllo e potenziamento operativo

Nell’ attività del Massaggiatore sono le sue mani il mezzo di contatto tra lui e il proprio cliente, oltre ad esse e all’importanza fondamentale che ricoprono in questa attività, anche tutto il resto del corpo dell’operatore deve sviluppare la capacità di acquisire una consapevolezza posturale durante il lavoro, che gli consenta di essere efficiente per la buona riuscita delle proprie manovre ed altresì che gli permetta di mantenere in condizioni ottimali il proprio organismo sia da

un punto di vista fisiologico che strutturale, in modo da preservarsi nel tempo da quelle patologie che potrebbero sopraggiungere qualora non si sviluppasse tale consapevolezza posturale. Scopo dei seminari è quello di rendere il Massaggiatore ed il suo corpo un mezzo pronto, efficiente ed in salute, per svolgere nel tempo la sua attività, con la prontezza e l’efficacia richiesta. Programma dei seminari.

Viene illustrato ed eseguito, sotto la guida di personale specializzato, un insieme di tecniche, movimenti e contatti, unitamente ad esercizi di personal stretching e stretching assistito, in modo da farsì che l’operatore, una volta acquisita la consapevolezza del proprio corpo e delle proprie tecniche, renda il tutto un mix di efficacia chinesiologica lavorativa che, oltre a servire per il cliente da

un punto di vista dell’efficienza operativa del massaggiatore, serva a se stesso per evitare di arrivare a fine giornata con algie e infiammazioni che presto potrebbero sfociare in patologie muscolo-scheletriche che andrebbero ad invalidare l’operatore, mettendo a repentaglio la propria efficienza lavorativa e quindi la continuità temporale del lavoro di Massaggiatore. Info allo 010595931 o info.con-tatto@libero.it Claudio Mattia


5 Il “triste” Giro passa anche da Genova

Dopo la tragedia del Passo del Bocco la corsa rosa riparte dalla Superba Messaggio a tutti i circoli affiliati, sicurezza e divertimento al primo posto

Il team della Leopard schierato alla partenza Quando il Giro d’Italia ha deciso che, in questa edizione, una tappa sarebbe partita da Genova, il nostro giornale era solo un idea, non si sapeva se da quell’idea sarebbe nato qualcosa ma, una volta che l’idea si è concretizzata ci siamo subito resi conto che, arrivati al numero di Maggio, non si sarebbe potuto non parlare della “corsa rosa” che ogni anno attira centinaia di migliaia di tifosi ma, soprattutto, tanti sportivi che ritrovano in questo sport valori

significativi ed importanti. Si pensava di raccontare del gran clima di festa che, solitamente, porta il giro, il frastuono della carovana, la musica che riempie ogni piazza dove questo enorme “carrozzone” decide di fermarsi. A Genova non è arrivato nulla, si è fermato tutto sul passo del Bocco dove è maturato il dramma di cui sappiamo. Il 10 Maggio, alla partenza da Piazzale Kennedy, c’eravamo anche noi. Eravamo accanto alla Fanfara dei

Bersaglieri giunta da Pordenone mentre suonava “Il Silenzio” per un ragazzo che era caduto a terra poco più di ventiquattro ore prima e, da terra, non si è più rialzato. Prima del via della tappa abbiamo raccolto le opinioni di alcuni protagonisti, da Bettini a Cipollini al Professor Tredici e tutti hanno detto che la giusta maniera di onorare Wouter Weylandt era di andare avanti, perché questo sarebbe stato anche il suo volere. Nel quartiere della Foce,

Nonostante la tragedia la gara va avanti e si preparano le bici per la tappa

dove si è tenuto il raduno di partenza, tanta gente e tanto rumorosissimo silenzio, altoparltanti senza musica, solo una voce che raccontava cosa stava accadendo minuto dopo minuto, corridori e dirigenti con gli occhi lucidi per una partenza che nessuno si sarebbe mai immaginata così. Tutto questo ci ha portato a fare una riflessione senza entrare nel merito delle colpe, della disattenzioni o di quello che si poteva o non si poteva fare: AICS si occupa prevalentemente di sport amatoriale, ed allora ricordiamo a tutti che lo sport è, prima di tutto, gioco, gioia, vitalità, passione, non dimentichiamolo mai, guardiamoci bene dall’accantonare questi quattro concetti che devono essere le pietre miliari delle vostre manifestazioni. Non vogliamo di certo metterci qui a fare i moralisti o a dire cosa è giusto e cosa no, facciamo solo che, in ogni nostra manifestazione, venga assicurata con estrema scrupolosità la sicurezza per tutti i partecipanti, in modo da garantire divertimento senza rischi per l’incolumità. Siamo certi che in cima alle priorità di ogni circolo, nella preparazione di un evento, ci sia proprio la sicurezza di chi partecipa, permettiamo a tutti di vivere un sano e divertente momento di Sport. Claudio Mattia


6 Splende il sole sulle Finali di Coppa

San Desiderio ospita ancora la giornata dedicata all’ultimo atto delle coppe AICS Festeggiano Pegli Team, Resto del Mondo, Sud Ovest e Aurora Real Campetto

E’ stata essenzialmente una giornata di festa e di divertimento, complice lo stupendo sole che ci ha accolto fin dal mattino. Così non solo giocatori, dirigenti, allenatori e arbitri, ma anche parenti, amici, mogli e figli hanno invaso pacificamente l’impianto di San Desiderio Sabato 7 Maggio. L’atmosfera nel giorno dell’atto finale è sempre la stessa carica di tensione all’inizio, quasi liberatoria al termine di ogni gara. E come in ogni evento sportivo che si rispetti alla fine c’è chi gioisce e chi si rammarica, lo sport è questo, vittorie e sconfitte.

Il Real Campetto ha appena vinto il Trofeo Campioni 2010/2011 Si comincia con il Trofeo Interzone che prevede un derby ponentino tra Pegli Team (zonale) e Olimpic (over 35), finirà con il punteggio record di 9-0. Alza la Coppa il Pegli

Junior si è sposato Nonostante gli svariati maggio. Auguriiiiii!! tentativi di dissuasione da parte della redazione, il nostro direttore editoriale, Claudio Mattia (Junior), si è inesorabilmente sposato. Il (mis)fatto è avvenuto Sabato 28

Team e ci si rammarica in casa Olimpic ma con la consapevolezza di avere anch’essi sfornato un’impresa storica, prima squadra Over 35 a raggiungere la finale di questo Torneo. La Coppa Liguria vedeva fronteggiarsi due squadre storiche dell’Aics, 35 anni di partecipazione in due fra Resto del Mondo e Marassi, anche qui prevalgono i ponentini del Resto del Mondo che mettono in bacheca l’unica Coppa che ancora gli mancava. Per la Coppa a 11 remake della finale di 24 mesi fa, vince ancora il Sud Ovest capitanati di Mario Bortolazzi contro l’Az, sempre con un gol di scarto. Seconda delusione, quindi, per i ragazzi di Scuticchio che però ancora una volta si sono dimostrati squadra tosta e mai doma. Chiudeva la giornata la finale della “Champions” Aics, in campo gli eterni

rivali Marsiglia e Aurora Real Campetto, vincono i secondi, ancora ai rigori. E’ la classica partita che dimostra quanto il calcio sia beffardo perchè a sbagliare dal dischetto è proprio il migliore in campo Vargas. Musiche, coriandoli, coppe, medaglie e applausi per tutti. Troppo facile dire che è giusto che sua così, perché il calcio lo conosciamo e sappiamo bene che la passione, l’agonismo, l’adrenalina a volte giocano brutti scherzi, quindi per questo rinnoviamo i nostri complimenti soprattutto agli sconfitti che hanno saputo uscire dal campo a testa alta consapevoli di aver dato tutto e gli auguriamo che possa per loro arrivare un’altra occasione... chissà magari già il 12 Giugno nel palcoscenico più importante di Genova Gaia Michelotti


7 Tutti insieme per AIL, al Ferraris

Dopo sette anni Aics e Coppa dei Quartieri tornano allo stadio di Marassi Una maratona di calcio, si parte con i piccini al mattino, il tutto per aiutare AIL

Chi da piccino, quando veniva accompagnato dal papà allo stadio non avrebbe voluto aver l’occasione di calcare il terreno di gioco su cui si confrontavano i propri beniamini? Tutti quanti noi “calciofili” avremmo voluto scorazzare lungo la fascia e magari fare un gol sotto la gradinata che, per anni, abbiamo frequentato da spettatori. Beh, finalmente quel giorno tanto atteso è arrivato, la data è stabilita, sarà il 12 Giugno giorno in cui AICS concluderà la Coppa dei Quartieri invadendo il Luigi Ferraris fin dalle prime luci dell’alba. I primi a scendere in campo saranno proprio i più piccoli, la giornata inizierà infatti con il torneo “Piccoli Amici 2003” che vedrà cimentarsi, sul prato dello stadio genovese, i futuri campioni. Alle 13 prevista la premiazione per tutti i giovani calciatori che avranno calcato l’erba di Marassi. Torneo Piccoli Amici 2003

08.00 Entrata allo stadio 08.45 Ingresso in campo di tutte le squadre 09.00 Inizio gare eliminatorie 11.00 Inizio gare eliminazione diretta 12.20 Finale Primo posto 13.00 Premiazioni

Alle 13.30 via alle finali, una in fila all’altra con la premiazione (in stile Wembley) che avverrà in tribuna d’onore al termine di ogni gara. L’ultima finale sarà quella a 11 preludio del gran

Beh, per togliervi questa curiosità il 12 giugno venite allo stadio e lo scoprirete! L’ingresso sarà, ovviamente, gratuito ma siamo certi che tutti saranno molto generosi nel fare un’offerta Finali Coppa dei Quartieri che sarà devoluta in13.30 Finale Over 35 teramente ad AIL (As14.30 Finale Zonale a 7 sociazione Italiana 15.30 Finale Divisione C contro le Leucemie) 16.30 Finale Divisione B per aiutare la ricerca. 17.30 Finale Divisione A Per il Successo di que18.45 Finale Provinciale sta giornata di sport e a 11 solidarietà Aics e AIL finale con il Torneo Paese voglio ringraziare: il di Alice che vedrà scen- Sindaco Marta Vincendere sul campo la Rap- zi per il patrocinio perpresentativa, contro chi? sonale, l’Assessore allo Sport Stefano Anzalone Trofeo Paese di Alice per l’Appoggio, il Co20.15 Inizio Trofeo mune di Genova per il Paese di Alice patrocinio, il Consiglio 21.45 Premiazioni squaRegionale dell’Assemdre partecipanti ble Legislativa della 22.00 Conclusione maRegione Liguria per il nifestazione patrocinio, la Provincia

di Genova per il patrocinio, Sportingenova per la collaborazione e le aziende Gruppo MM, 4AnyJob, CRM Ford, SPM Coppe, Sauli Immob. e Signal 2000 per il sostegno. Gaia Michelotti Orizzonti AICS Liguria Mensile di sport e cultura Aut. Trib. di Genova n. 13/95

Dir. Responsabile Carlo Mattia

Dir. Editoriale Claudio Mattia

Redazione

Claudio Mattia, Gaia Michelotti, Claudio Giansoldati, Nadia Burlando Gino Della Casa

Editore

Comitato Provinciale AICS Genova - Via Galata 33/6


8 Trofeo Costruzioni città di Genova e Provincia Grande spettacolo a Gorreto per l’ottava edizione della manifestazione Vince Pietro Lucchini (Fly Club), interessanti interventi di Donà e Torrini

Domenica 15 Maggio 2011 data importante per tutta la Val Trebbia e per la località di Gorreto in particolare, un weekend dedicato alla “pesca a mosca” che ha richiamato nella cittadina ligure tanti appassionati e qualche “big” giunti per partecipare all’ottava edizione del Trofeo Costruzione “città di Genova e Provincia” organizzato dal Fly Club Genova in collaborazione con l’ASD Pescatori Val Trebbia. A dirigere le operazioni i due presidenti delle Associazioni, Giorgio Filippone e Marco Imparato che hanno vegliato sul corretto svolgimento della gara e di tutta l’organizzazione. Come dicevamo, presenti alla manifestazione anche ospiti

Pietro Lucchini durante la premiazione illustri del calibro di chini della Fly Club mo (nel cui palmares Fosco Torrini, Edgar- Genova che, dopo vanta undici presendo Donà e Fiorenzo una prova davvero di za ai Mondiali e dieci Mussi, volti noti della eccellente livello ha agli Europei con undi“Pesca a mosca” ita- preceduto Ivan To- ci podi conquistati) ha dell’I.F.T.A effettuato una presenliana che, per l’occa- maselli e Stefano Burchielli tazione sulla tecnica di sione, si sono trasformati in giudici di gara del Fly Club Genova. “pesca con la ninfa”. e hanno valutato i vari Dopo la premiazione, A seguire è stata la concorrenti stilando per la gioia di tutti, volta di Fosco Torrini, poi la classifica finale. “sono scesi in cam- Presidente e fondatoIl trofeo se lo è ag- po” Edgardo Donà e re della Scuola Langiudicato Pietro Luc- Fosco Torrini, il pri- cio Mosca – Centro Studi e Formazione, che ha effettuato una dimostrazione di lancio tecnico su prato. Queste due “appendici” al trofeo concludono una bellissima giornata dedicata alla “pesca a mosca”, una giornata da ricordare per le Associazioni che, per l’ottava volta, hanno organizzato una manifestazione di altissimo livello. Gino Della Casa Spazio anche alle chiacchiere con le gambe sotto il tavolo

Orizzonti Aics Liguria - Maggio 2011  

Pubblicazione on-line di Aics Genova

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you